La Banca d'Italia finanzia le bombe a grappolo..

..ovvero le puttanate ufficiali propagandate dal Sistema Mediatico di IGB
Avatar utente
ciottabenni

La Banca d'Italia finanzia le bombe a grappolo..

Messaggioda ciottabenni » 3 nov 2009, 3:08

http://it.peacereporter.net/articolo/18711/Banche+a+prova+di+bomba

NOT COMMENT




ri-edit del primitadm:
ex titolo: "non trovo un titolo adeguto"
nuovo titolo: "La Banca d'Italia finanzia le bombe a grappolo.."

per chi non vede il nesso consiglio PRIMA di andarsi a vedere il socio di maggioranza di bankitalia s.p.a. e POI, se ancora non dovesse scorgere i collegamenti tra le faccende in esame, di andare affanc.lo (c'è il puntino, quindi secondo la NETQUETTE non è volgare)

Trian 3
Messaggi: 92
Iscritto il: 21 set 2009, 20:32
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e dintorni
azioni: Costruzione cose, pagamento quote, interventi sul web.
Località: Roma (Ostia)
Contatta:

Re: La Banca d'Italia finanzia le bombe a grappolo..

Messaggioda Trian 3 » 4 dic 2009, 17:41

Poste Italiane s.p.a. non è una banca ? Voglio fare una ricerca al riguardo. Intanto mi pare che qui si ragioni parlando male degli impiegati : http://www.dooyoo.it/banca/poste-italia ... 36020/#rev .

Trian 3
Messaggi: 92
Iscritto il: 21 set 2009, 20:32
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e dintorni
azioni: Costruzione cose, pagamento quote, interventi sul web.
Località: Roma (Ostia)
Contatta:

Re: La Banca d'Italia finanzia le bombe a grappolo..

Messaggioda Trian 3 » 27 set 2011, 16:51

Gli impiegati di cui parla l’articolo sono schiavi della banca tedesca, almeno nel nome , per cui opera Poste Italiane.


Torna a “Era scritto sul giornale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".