Il "credito sociale" della CINA: 2020 = 1984

raccolta delle menzogne del SistemaIGB
sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Il "credito sociale" della CINA: 2020 = 1984

Messaggioda sandropascucci » 17 dic 2017, 14:13

>
>
Letture lunghe
I big data incontrano il Grande Fratello mentre la Cina punta a votare i suoi cittadini
Il governo cinese intende lanciare il suo sistema di credito sociale nel 2020. L'obiettivo? Giudicare l'attendibilità - o meno - dei suoi 1,3 miliardi di residenti

Di RACHEL BOTSMAN

Sabato 21 ottobre 2017
Il 14 GIUGNO 2014, il Consiglio di Stato cinese ha pubblicato un documento inquietante suono chiamato "un progetto preliminare per la costruzione di un sistema di credito sociale". Per quanto riguarda i documenti di politica cinese, si trattava di una questione lunga e piuttosto arida, ma conteneva un'idea radicale. E se ci fosse un punteggio di fiducia nazionale che ha valutato il tipo di cittadino che eri?

Immagina un mondo in cui molte delle tue attività quotidiane sono state costantemente monitorate e valutate: cosa acquisti nei negozi e online; dove sei in qualsiasi momento; chi sono i tuoi amici e come interagisci con loro; quante ore passate a guardare contenuti o giocare ai videogiochi; e quali fatture e tasse si paga (o meno). Non è difficile da immaginare, perché la maggior parte di ciò avviene già, grazie a tutti quei colossi che raccolgono dati come Google, Facebook e Instagram o app di monitoraggio della salute come Fitbit. Ma ora immagina un sistema in cui tutti questi comportamenti sono valutati come positivi o negativi e distillati in un unico numero, secondo le regole stabilite dal governo. Ciò creerebbe il tuo punteggio del cittadino e dirà a tutti se sei o meno affidabile. Più,

Una visione futuristica del Grande Fratello fuori controllo? No, è già in corso in Cina, dove il governo sta sviluppando il Social Credit System (SCS) per valutare l'affidabilità dei suoi 1,3 miliardi di cittadini. Il governo cinese sta ponendo il sistema come un modo desiderabile per misurare e migliorare la "fiducia" a livello nazionale e per costruire una cultura di "sincerità". Come afferma la politica, "creerà un ambiente di opinione pubblica dove mantenere la fiducia è gloriosa, rafforzerà la sincerità negli affari del governo, la sincerità commerciale, la sincerità sociale e la costruzione della credibilità giudiziaria".

Altri sono meno ottimisti riguardo al suo scopo più ampio. "È molto ambizioso sia in profondità che in ambito, compreso il controllo del comportamento individuale e di ciò che i libri leggono: è il monitoraggio dei consumatori di Amazon con una svolta politica orwelliana", spiega Johan Lagerkvist, specialista cinese di internet presso l'Istituto svedese per gli affari internazionali. descritto il sistema di credito sociale. Rogier Creemers, uno studioso post-dottorato specializzato in diritto e governance cinese presso l'Istituto Van Vollenhoven dell'Università di Leida, che ha pubblicato una traduzione completa del piano, lo ha paragonato a "recensioni di Yelp con lo stato bambinaia che ti sorveglia da dietro le spalle".

Per ora, tecnicamente, la partecipazione al Citizen Scores in Cina è volontaria. Ma entro il 2020 sarà obbligatorio. Il comportamento di ogni singolo cittadino e persona giuridica (che include ogni società o altra entità) in Cina sarà valutato e classificato, che gli piaccia o no.

In seguito al lancio a livello nazionale nel 2020, il governo cinese sta adottando un approccio di tipo "guarda e apprendi". In questo matrimonio tra la supervisione comunista e il caos capitalista, il governo ha dato una licenza a otto compagnie private per elaborare sistemi e algoritmi per i punteggi di credito sociale. Prevedibilmente, i giganti di dati attualmente gestiscono due dei progetti più noti.

Il primo è con China Rapid Finance, partner del colosso social network Tencent e sviluppatore dell'applicazione di messaggistica WeChat con oltre 850 milioni di utenti attivi. L'altro, Sesame Credit, è gestito da Ant Financial Services Group (AFSG), una società affiliata di Alibaba. Ant Financial vende prodotti assicurativi e offre prestiti alle piccole e medie imprese. Tuttavia, la vera star di Ant è AliPay, il suo braccio di pagamento che le persone usano non solo per comprare cose online, ma anche per ristoranti, taxi, tasse scolastiche, biglietti per il cinema e persino per trasferire denaro tra loro.

Sesame Credit ha inoltre collaborato con altre piattaforme generatrici di dati, come Didi Chuxing, la società di grande passaggio che era il principale concorrente di Uber in Cina prima di aver acquisito le attività cinesi della compagnia americana nel 2016, e Baihe, il più grande servizio di matchmaking online del paese . Non è difficile vedere come tutto ciò accresca quantità gigantesche di grandi quantità di dati che il Sesame Credit può attingere per valutare come le persone si comportano e valutarle di conseguenza.

Quindi, come vengono valutate le persone? Gli individui sul credito al sesamo sono misurati con un punteggio compreso tra 350 e 950 punti. Alibaba non divulga il "complesso algoritmo" che usa per calcolare il numero ma rivela i cinque fattori presi in considerazione. Il primo è la storia del credito. Ad esempio, il cittadino paga la bolletta elettrica o telefonica in tempo? La prossima è la capacità di adempimento, che definisce nelle sue linee guida come "la capacità di un utente di adempiere ai propri obblighi contrattuali". Il terzo fattore sono le caratteristiche personali, la verifica delle informazioni personali come il numero di cellulare e l'indirizzo di qualcuno. Ma la quarta categoria, il comportamento e le preferenze, è dove diventa interessante.

Sotto questo sistema, qualcosa di così innocuo come le abitudini di acquisto di una persona diventa una misura di carattere. Alibaba ammette che giudica le persone dal tipo di prodotti che acquistano. "Qualcuno che gioca ai videogiochi per dieci ore al giorno, per esempio, sarebbe considerato una persona inattiva", afferma Li Yingyun, direttore tecnologico di Sesame. "Qualcuno che compra spesso pannolini sarebbe considerato probabilmente un genitore, che a conti fatti ha maggiori probabilità di avere un senso di responsabilità". Quindi il sistema non solo indaga sul comportamento, ma lo modella. "Spinge" i cittadini lontano dagli acquisti e dai comportamenti che il governo non gradisce.

Anche gli amici contano. La quinta categoria sono le relazioni interpersonali. Che cosa dice la loro scelta di amici online e le loro interazioni sulla persona che viene valutata? Condividendo ciò che il Sesame Credit definisce "energia positiva" online, buoni messaggi sul governo o quanto bene l'economia del Paese sta facendo, aumenterà il tuo punteggio.

Alibaba è fermamente convinto che, attualmente, qualsiasi cosa negativa pubblicata sui social media non influenzi i punteggi (non sappiamo se questo è vero o meno perché l'algoritmo è segreto). Ma puoi vedere come questo potrebbe accadere quando il sistema di punteggio dei cittadini del governo ufficiale verrà lanciato ufficialmente nel 2020. Anche se non vi è ancora alcun suggerimento che nessuna delle otto società private coinvolte nel progetto pilota in corso sarà in definitiva responsabile della gestione del governo stesso sistema, è difficile credere che il governo non voglia estrarre la quantità massima di dati per il suo SCS, dai piloti. Se ciò accade e continua come la nuova normalità sotto il SCS del governo, le piattaforme private agiranno essenzialmente come agenzie di spionaggio per il governo. Potrebbero non avere scelta.

Pubblicare opinioni politiche o collegamenti dissenzienti citando Piazza Tiananmen non è mai stato saggio in Cina, ma ora potrebbe danneggiare direttamente il rating di un cittadino. Ma ecco il vero kicker: anche il punteggio di una persona sarà influenzato da quello che dicono e fanno i loro amici online, al di là del loro contatto con loro. Se qualcuno che sono connessi online pubblica un commento negativo, anche il loro punteggio verrà trascinato verso il basso.

Quindi, perché milioni di persone hanno già aderito a ciò che equivale a un periodo di prova per un sistema di sorveglianza del governo approvato pubblicamente? Ci possono essere motivi più oscuri, non dichiarati - paura di rappresaglie, per esempio, per coloro che non mettono la mano in alto - ma c'è anche un'esca, sotto forma di ricompense e "privilegi speciali" per quei cittadini che si dimostrano essere "degno di fiducia" sul credito al sesamo.

Se il loro punteggio raggiunge i 600, possono richiedere un prestito Just Spend fino a 5.000 yuan (circa £ 565) da utilizzare per acquistare online, purché si trovi su un sito Alibaba. Raggiungere 650 punti, possono noleggiare un'auto senza lasciare un deposito. Hanno anche diritto a un check-in più veloce negli hotel e al check-in VIP all'aeroporto internazionale di Pechino. Quelli con più di 666 punti possono ottenere un prestito in contanti fino a 50.000 yuan (£ 5.700), ovviamente da Ant Financial Services. Ottieni oltre 700 e possono fare domanda per viaggiare a Singapore senza documenti giustificativi come una lettera di dipendente. E a 750, ottengono l'applicazione accelerata per un visto Schengen paneuropeo ambito. "Penso che il modo migliore per capire il sistema sia come una sorta di figlio bastardo di uno schema fedeltà", afferma Creemers.

I punteggi più alti sono già diventati uno status symbol, con quasi 100.000 persone che si vantano dei loro punteggi su Weibo (l'equivalente cinese di Twitter) entro mesi dal lancio. Il punteggio di un cittadino può anche influire sulle probabilità di ottenere un appuntamento, o un partner di matrimonio, perché più alto è il loro punteggio di sesamo, più importante è il loro profilo di appuntamenti su Baihe.

Il credito al sesamo offre già suggerimenti per aiutare le persone a migliorare il proprio ranking, incluso l'avvertimento sugli aspetti negativi dell'amicizia con qualcuno che ha un punteggio basso. Ciò potrebbe portare all'aumento dei consulenti per i punteggi, che condivideranno consigli su come guadagnare punti, o consulenti di reputazione disposti a offrire consigli esperti su come migliorare strategicamente una classifica o scendere dalla lista nera di fiducia.

In effetti, il sistema di credito sociale del governo è fondamentalmente una versione di grandi quantità di dati sui metodi di sorveglianza del Partito Comunista; l'inquietante dang'an . Il regime ha tenuto un dossier su ogni individuo che seguiva le trasgressioni politiche e personali. Il dang'an di un cittadino li ha seguiti per tutta la vita, dalle scuole al lavoro. Le persone hanno iniziato a riferire su amici e persino familiari, sollevando sospetti e abbassando la fiducia sociale in Cina. La stessa cosa succederà con i dossier digitali. Le persone avranno un incentivo a dire ai loro amici e familiari: "Non pubblicare questo messaggio, non voglio che tu faccia del male al tuo punteggio, ma non voglio che tu faccia del male al mio".

Siamo anche obbligati a vedere la nascita di mercati neri di reputazione che vendono modi da banco per aumentare l'affidabilità. Allo stesso modo in cui possono essere acquistati i Mi piace di Facebook e i follower di Twitter, le persone pagheranno per manipolare il loro punteggio. Che dire mantenere il sistema sicuro? Gli hacker (alcuni persino sostenuti dallo stato) potrebbero cambiare o rubare le informazioni archiviate digitalmente.

Il nuovo sistema riflette un astuto cambio di paradigma. Come abbiamo notato, invece di cercare di rafforzare la stabilità o la conformità con un grande bastone e una buona dose di paura dall'alto verso il basso, il governo sta cercando di far sentire l'obbedienza come un gioco. È un metodo di controllo sociale mascherato da un sistema di punti-ricompensa. È obbedienza gamificata.

In un quartiere alla moda nel centro di Pechino, i servizi di notizie della BBC hanno colpito le strade nell'ottobre 2015 per chiedere alla gente dei loro rating di Sesame. La maggior parte ha parlato dei lati positivi. Ma allora chi potrebbe criticare pubblicamente il sistema? Ding, il tuo punteggio potrebbe andare giù. In modo allarmante, poche persone hanno capito che un cattivo punteggio potrebbe danneggiarli in futuro. Ancora più preoccupante era il numero di persone che non avevano idea di essere stati valutati.

Attualmente, il Sesame Credit non penalizza direttamente le persone per essere "inaffidabili" - è più efficace bloccare le persone con le leccornie per un buon comportamento. Ma Hu Tao, il direttore di Sesame Credit, avverte le persone che il sistema è progettato in modo che "le persone non affidabili non possono noleggiare un'auto, non possono prendere in prestito denaro o addirittura non possono trovare un lavoro". Ha persino rivelato che il Sesame Credit ha contattato l'Ufficio Educazione cinese per condividere una lista dei suoi studenti che hanno barato su esami nazionali, al fine di farli pagare in futuro per la loro disonestà.

Le sanzioni sono destinate a cambiare radicalmente quando il sistema governativo diventerà obbligatorio nel 2020. Infatti, il 25 settembre 2016, l'Ufficio generale del Consiglio di Stato ha aggiornato la sua politica intitolata "Meccanismi di allarme e punizione per le persone soggette all'applicazione per rottura di fiducia". Il principio fondamentale è semplice: "Se la fiducia è spezzata in un posto, le restrizioni sono imposte ovunque", afferma il documento politico.

Ad esempio, le persone con un basso rating avranno una velocità più bassa di internet; accesso limitato a ristoranti, locali notturni o campi da golf; e la rimozione del diritto di viaggiare liberamente all'estero con, cito, "controllo restrittivo sui consumi all'interno delle aree di vacanza o di viaggio". Punteggi influenzeranno le domande di noleggio di una persona, la sua capacità di ottenere un'assicurazione o un prestito e anche benefici di sicurezza sociale. I cittadini con punteggi bassi non saranno assunti da alcuni datori di lavoro e sarà loro impedito di ottenere alcuni posti di lavoro, incluso il servizio civile, il giornalismo e i campi legali, dove ovviamente si deve essere considerati degni di fiducia. Anche i cittadini di basso profilo saranno soggetti a restrizioni quando si iscrivono a se stessi o ai loro figli in scuole private ben pagate. Non sto fabbricando questa lista di punizioni. E' s la realtà che i cittadini cinesi dovranno affrontare. Come afferma il documento governativo, il sistema di credito sociale "permetterà agli affidabili di vagare ovunque sotto il cielo rendendo difficile per i discreditati fare un singolo passo".

Secondo Luciano Floridi, professore di filosofia ed etica dell'informazione all'Università di Oxford e direttore della ricerca presso l'Oxford Internet Institute, ci sono stati tre "cambiamenti decentrati" critici che hanno alterato il nostro punto di vista sull'auto-comprensione: Il modello di Copernico della Terra in orbita attorno al Sole; La teoria di Darwin sulla selezione naturale; e l'affermazione di Freud secondo cui le nostre azioni quotidiane sono controllate dalla mente inconscia.

Floridi crede che stiamo entrando nel quarto turno, poiché ciò che facciamo online e offline si fondono in un onlife. Asserisce che, poiché la nostra società diventa sempre più una infosfera, una miscela di esperienze fisiche e virtuali, stiamo acquisendo una personalità della vita - diversa da quella che siamo solo nel "mondo reale". Vediamo questo scritto su Facebook, dove le persone presentano un ritratto modificato o idealizzato delle loro vite. Pensa alle tue esperienze Uber. Sei un po 'più gentile con l'autista perché sai che sarai valutato? Ma le valutazioni Uber non sono nulla in confronto a Peeple, un'app lanciata a marzo 2016, che è come un Yelp per gli umani. Ti consente di assegnare voti e recensioni a tutti quelli che conosci: il tuo coniuge, il tuo vicino, il tuo capo e persino il tuo ex. Un profilo visualizza un "Numero Peeple", un punteggio basato su tutti i feedback e le raccomandazioni che ricevi. Preoccupantemente, una volta che il tuo nome è nel sistema Peeple, è lì per sempre. Non puoi uscire.

Peeple ha vietato certi cattivi comportamenti tra cui menzionare le condizioni di salute private, fare parolacce o essere sessista (comunque lo si valuta oggettivamente). Ma ci sono poche regole su come le persone sono classificate o standard sulla trasparenza.

Il sistema di fiducia della Cina potrebbe essere ancora volontario, ma ha già delle conseguenze. Nel febbraio 2017, la Corte Suprema del Popolo del paese ha annunciato che a 6,15 milioni dei suoi cittadini era stato vietato di prendere il volo negli ultimi quattro anni per misfatti sociali. Il divieto viene indicato come un passo verso la lista nera nella SCS. "Abbiamo firmato un memorandum ... [con oltre 44 dipartimenti governativi al fine di limitare le persone" screditate "su più livelli", afferma Meng Xiang, capo del dipartimento esecutivo della Corte Suprema. Un altro 1,65 milioni di persone nella lista nera non possono prendere treni.

Dove questi sistemi realmente scendono in territorio da incubo è che gli algoritmi di fiducia usati sono ingiustamente riduttivi. Non tengono conto del contesto. Ad esempio, una persona potrebbe perdere il pagamento di una fattura o una multa perché erano in ospedale; un altro potrebbe semplicemente essere un freeloader. E qui sta la sfida che tutti noi dobbiamo affrontare nel mondo digitale, e non solo i cinesi. Se gli algoritmi che determinano la vita sono qui per rimanere, dobbiamo capire come possono abbracciare le sfumature, le incoerenze e le contraddizioni insite negli esseri umani e come possono riflettere la vita reale.

Si potrebbe vedere il cosiddetto piano di fiducia della Cina come il 1984 di Orwell incontra i cani di Pavlov. Agisci come un buon cittadino, sii gratificato e fatti pensare che ti stai divertendo. Vale la pena ricordare, tuttavia, che i sistemi di punteggio personali sono stati presenti in Occidente per decenni.

Più di 70 anni fa, due uomini chiamati Bill Fair e Earl Isaac inventarono punteggi di credito. Oggi, le aziende utilizzano i punteggi FICO per determinare molte decisioni finanziarie, incluso il tasso di interesse sul nostro mutuo o se dovremmo ricevere un prestito.

Per la maggior parte dei cinesi, non hanno mai avuto punteggi di credito e quindi non possono ottenere crediti. "Molte persone non possiedono case, auto o carte di credito in Cina, quindi quel tipo di informazioni non è disponibile per misurare", spiega Wen Quan, un influente blogger che scrive di tecnologia e finanza. "La banca centrale ha i dati finanziari di 800 milioni di persone, ma solo 320 milioni hanno una storia di credito tradizionale". Secondo il Ministero del commercio cinese, la perdita economica annuale causata dalla mancanza di informazioni sul credito è superiore a 600 miliardi di yuan (68 miliardi di sterline).

La mancanza di un sistema di credito nazionale da parte della Cina è il motivo per cui il governo è fermamente convinto che i punteggi dei cittadini sono da tempo in ritardo e assolutamente necessari per fissare quello che definiscono un "deficit di fiducia". In un mercato scarsamente regolamentato, la vendita di prodotti contraffatti e non conformi è un problema enorme. Secondo l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), il 63 per cento di tutti i prodotti contraffatti, dagli orologi alle borse agli alimenti per l'infanzia, proviene dalla Cina. "Il livello di micro corruzione è enorme", afferma Creemers. "Quindi, se questo particolare schema si traduce in una supervisione e una responsabilità più efficaci, sarà probabilmente accolto con favore".

Il governo sostiene inoltre che il sistema è un modo per far rientrare quelle persone abbandonate dai tradizionali sistemi di credito, come studenti e famiglie a basso reddito. Il professor Wang Shuqin dell'Ufficio di Filosofia e Scienze Sociali della Capital Normal University in Cina ha recentemente vinto la gara per aiutare il governo a sviluppare il sistema che lei definisce "Sistema sociale cinese fedele". Senza un tale meccanismo, fare affari in Cina è rischioso, sottolinea, poiché circa la metà dei contratti firmati non viene mantenuta. "Data la velocità dell'economia digitale, è fondamentale che le persone possano verificare rapidamente la rispettabilità creditizia degli altri", afferma. "Il comportamento della maggioranza è determinato dal loro mondo di pensieri: una persona che crede nei valori fondamentali socialisti si comporta in maniera più decente". Lei riguarda il "

In effetti, l'obiettivo del Consiglio di Stato è quello di aumentare "la mentalità onesta e i livelli di credito dell'intera società" al fine di migliorare "la competitività complessiva del paese". È possibile che l'SCS sia in realtà un approccio più desiderabilmente trasparente alla sorveglianza in un paese che ha una lunga storia di sorveglianza dei suoi cittadini? "Come persona cinese, sapendo che tutto ciò che faccio online viene monitorato, preferirei essere al corrente dei dettagli di ciò che viene monitorato e utilizzare queste informazioni per insegnarmi a rispettare le regole?" dice Rasul Majid, un blogger cinese con sede a Shanghai che scrive di design comportamentale e psicologia del gioco. "O preferirei vivere nell'ignoranza e nella speranza / desiderio / sogno che la privacy personale esista ancora e che i nostri corpi dirigenti ci rispettino abbastanza da non trarne vantaggio?"

Quando dico occidentali circa il Credito Sociale Sistema in Cina, le loro risposte sono ferventi e viscerale. Tuttavia valutiamo già ristoranti, film, libri e persino medici. Facebook, nel frattempo, è ora in grado di identificarti nelle immagini senza vedere la tua faccia; serve solo i tuoi vestiti, i capelli e il tipo di corpo per taggarti in un'immagine con un'accuratezza dell'83%.

Nel 2015, l'OCSE ha pubblicato uno studio che rivela che negli Stati Uniti ci sono almeno 24,9 dispositivi connessi ogni 100 abitanti. Tutti i tipi di società controllano i "big data" emessi da questi dispositivi per capire le nostre vite e i nostri desideri e per prevedere le nostre azioni in modi che non potremmo neppure prevedere noi stessi.

I governi di tutto il mondo sono già coinvolti nel monitoraggio e nella valutazione. Negli Stati Uniti, la National Security Agency (NSA) non è l'unico occhio digitale ufficiale che segue i movimenti dei suoi cittadini. Nel 2015, la US Transportation Security Administration ha proposto l'idea di espandere i controlli di background PreCheck per includere i record dei social media, i dati sulla posizione e la cronologia degli acquisti. L'idea è stata scartata dopo pesanti critiche, ma ciò non significa che sia morto. Viviamo già in un mondo di algoritmi predittivi che determinano se siamo una minaccia, un rischio, un buon cittadino e anche se siamo affidabili. Ci stiamo avvicinando al sistema cinese - l'espansione del punteggio del credito in punti vita - anche se non sappiamo che lo siamo.

Quindi stiamo andando verso un futuro in cui saremo tutti marchiati online e dati? È sicuramente in questo modo. Escludendo una sorta di rivolta dei cittadini di massa per strappare la privacy, stiamo entrando in un'età in cui le azioni di un individuo saranno giudicate secondo standard che non possono controllare e dove quel giudizio non può essere cancellato. Le conseguenze non sono solo preoccupanti; sono permanenti. Dimentica il diritto di cancellare o di essere dimenticato, di essere giovane e sciocco.

Anche se potrebbe essere troppo tardi per fermare questa nuova era, ora abbiamo delle scelte e dei diritti che possiamo esercitare. Per prima cosa, dobbiamo essere in grado di valutare i valutatori. Nel suo libro The Inevitable , Kevin Kelly descrive un futuro in cui gli osservatori e gli spettatori si inseguono in modo trasparente. "La nostra scelta principale ora è se questa sorveglianza sia un segreto panoptico a senso unico o un tipo mutuale e trasparente di" sorveglianza "che coinvolga gli osservatori", scrive.

La nostra fiducia dovrebbe iniziare con individui all'interno del governo (o chiunque controlli il sistema). Abbiamo bisogno di meccanismi affidabili per garantire che le valutazioni e i dati siano utilizzati in modo responsabile e con il nostro permesso. Per avere fiducia nel sistema, dobbiamo ridurre le incognite. Ciò significa adottare misure per ridurre l'opacità degli algoritmi. L'argomento contro le divulgazioni obbligatorie è che se si sa cosa succede sotto il cofano, il sistema potrebbe diventare truccato o hackerato. Ma se gli umani vengono ridotti a una valutazione che potrebbe avere un impatto significativo sulle loro vite, ci deve essere trasparenza nel modo in cui funziona il punteggio.

In Cina, alcuni cittadini, come i funzionari governativi, saranno probabilmente considerati al di sopra del sistema. Quale sarà la reazione del pubblico quando le loro azioni sfavorevoli non influenzano il loro punteggio? Potremmo vedere un Panama Papers 3.0 per frode di reputazione.

È ancora troppo presto per sapere come si svilupperà una cultura di monitoraggio costante e valutazione. Cosa accadrà quando questi sistemi, che tracciano la storia sociale, morale e finanziaria di un'intera popolazione, entreranno in piena forza? Quanto più la privacy e la libertà di parola (a lungo assediata in Cina) saranno erose? Chi deciderà da che parte va il sistema? Queste sono domande che tutti dobbiamo prendere in considerazione, e presto. Oggi la Cina, domani un posto vicino a te. Le vere domande sul futuro della fiducia non sono tecnologiche o economiche: semplicemente sono etiche.

Se non siamo vigili, la fiducia distribuita potrebbe diventare vergogna in rete. La vita diventerà un concorso di popolarità senza fine, con tutti noi in competizione per il punteggio più alto che solo pochi riescono a raggiungere.

Questo è un estratto di Who Can You Trust? Come la tecnologia ci ha portati insieme e perché potrebbe guidarci a parte (Penguin Portfolio) di Rachel Botsman, pubblicato il 4 ottobre. Da quando è stato scritto questo pezzo, The People's Bank of China ha ritardato le licenze alle otto società che conducono piloti di credito sociale. I piani del governo per il lancio del Social Credit System nel 2020 rimangono invariati.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Il "credito sociale" della CINA: 2020 = 1984

Messaggioda sandropascucci » 18 dic 2017, 17:51

Consiglio di comprare il DVD della terza stagione di Black Mirror "Caduta libera".
Anzi: compratene due, uno di backup.
ASSOLUTAMENTE combattiamo la mala abitudine di vedere 'sti film in streaming!
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “i DOSSIER”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".