Pensierino del giorno..

«Sentirò piacere infinito se da chi pensasse diversamente, e meglio, sarò con Ragioni e con Onestà oppugnato» [Ferdinando Galliani, "della moneta" - 1750]
sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Pensierino del giorno..

Messaggioda sandropascucci » 19 set 2012, 11:15

questo è un angolo personalissimo, di cui non avrà responsabilità altri se non l'autore firmatario del pezzo esposto.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Pensierino del giorno..

Messaggioda sandropascucci » 19 set 2012, 11:17

:

:

Terminare la società civile basata sulle banche.

Se io e te siamo uguali e se io e te siamo su una zattera nell’oceano (ovvero io e altri 7 miliardi su un pianeta nello Spazio) io e te NON SIAMO LIBERI DI ESSERE LIBERI.

Tu non sei libero di girare con un SUV inquinante e pericoloso.
Tu non sei libero di non curarti l’igiene intima.
Tu non sei libero di IGNORARE la malvagità del sistema bancario.

Se ci fosse un’altra zattera.. voglio dire.. ‘sti cazzi!
O io ci salto sopra e ti mollo o ti ci trasferisci e amen.

Ma se siamo in CANOA diretti verso una cascata altissima TU DEVI remare insieme a me. Altrimenti mi condanni.

Tutte queste belle personcine libertarie ed egoistiche devono capire che stanno sbagliando.

Non esiste: «Sono libero a tal punto da decidere di restare schiavo».

Se questo vuoi questo devi attuare su un ALTRO pianeta, ‘a bbello!!

Dato che non è possibile TU DEVI ATTIVARTI.
Non c’è altra via. Altrimenti sei mio nemico, eh!

Se nemico è colui che ti vuol male ma ancor più che ti fa del male allora tu sei mio nemico. Al pari del mio nemico classico, Il Grasso Banchiere.

Questo mi farà sciupare tantissime energie in più ma io, da essere umano, nu-jaa-faccio a remare anche per te.

Dice quello: «Ma tu sei un estremista! Sei uno di quei fanatici che “se non sei con me sei contro di me”! Non mi piaci!»

Beh.. neanche tu mi piaci, cagasotto egoista. E l’estremista sei tu, che, sapendo le condizioni in cui versiamo – come società e individui – hai scelto LA PARTE OPPOSTA alla mia, ossia l’ignavia il tiramo-a-campare.

Tu sei estremista. Io volevo, e voglio, solo far valere i miei diritti. Sei tu che ingoi merda e filosofeggi sul suo contenuto calorico (che comunque ha anche se elemento scoria di un processo digestivo ma a me, se permetti, nun basta e nun me piace!).

Sei tu che giustifichi e permetti e legittimi il cameriere che continua a portarmi fumanti piatti marroni di materia organica anfibia comunemente detta merda [cit.] e quindi dai spazio e tempo e luogo al Grande Cuoco di continuare a sfornare tale marronità.

Se tu avessi avuto il coraggio di dire NO GRAZIE, come ho fatto io, ora mangeremmo altro. Magari teneri pulcini, affogati al sugo, che so. Quel maledetto pulcino-pio, ad esempio!!

Sei ancora in tempo. Posa quel cucchiaio grondande, dai..
Anche solo guardarti mi dà il voltastomaco.
F E R M A T I !
(o almeno non masticare a bocca aperta, cazzo!)

:

:

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Pensierino del giorno..

Messaggioda sandropascucci » 4 ott 2012, 15:59

:

:

PULIZIE DI PRIMAVERA
[sandropascucci, 03.10.2012; signoraggio.com]

E’ poco prima dell’alba che la temperatura è più fredda. Sembra che il gelo della notte non debba mai più abbandonare le ossa infreddolite ma, alla fine, in un istante, il calore viene percepito. Ci sono due passaggi. Il primo: ci si rende conto che non fa più freddo. E il secondo: subito dopo inizia il tepore del sole. In pochi istanti il problema del freddo è passato e inizia il godimento del calore appena sorto.

Eppure.. fino ad allora.. si era sul punto di mollare, di pensare che mai e poi mai ci saremmo tolti il peso e l’ingombro di giacche e cappelli e guanti. Nessuno si immaginava di potersi gettare, di sua spontanea volontà, in acqua. E trovarla piacevole, addirittura.

Si chiama CICLO. Deve compiersi, in maniera totale, esatta, completa. Deve arrivare a zero per re-iniziare la conta. Fino a che non si emerge dalla nebbia fitta e umida non si ha stima della giornata che è lì, pronta per noi. Eppure c’è. Come Natura vuole, come Giustizia vuole. Perché il signoraggio è un meccanismo umano, non alieno. E’ nato sulla Terra e qui deve morire.

Siamo noi il signoraggio, siamo noi i responsabili. Come se ci stringessimo le mani alla gola e, nel compiere questo assurdo gesto, pretendessimo pure di scaricare la colpa su un colpevole ALTRO. Altro che noi, altro da noi. Non è possibile. Questo è irreale, MALSANO. Il lupo è lupo anche perché la pecora è [sa fare solo la] pecora.

Il banchiere ha un DNA e quello gli dice di arraffare ciò che è sul tavolo.

Non c’è altra via. Sta a noi non concedergli nulla da rubare. Sta a noi tenere pulita la casa dove viviamo affinché il GERME non vi nasca e si riproduca, annidandosi e rendendosi più forte man mano che NOI NON PULIAMO, non ci impegniamo in una opera SEMPLICISSIMA qual è la PULIZIA.

Hai voglia a incolpare il vicino antipatico o il poliziotto corrotto o la suocera invadente: IL TAVOLO E’ TUO, TU HAI MANGIATO E HAI LASCIATO SPORCO.

Davvero credevi che al Mondo qualcuno sarebbe venuto a pulire la tua casa, la TUA VITA? Ma sei imbecille o cosa? Davvero aspetti mamma che ti pulisca via la merda dar culo? O grill0 o il signor rossi o di pietro? Davvero la sera stai sul divano aspettando che su Cazzarò parlino di signoraggio? IDIOTA.

Quando ne parleranno, caro IDIOTA, sarà per dire CHE NON E’ UN PROBLEMA. E il tuo fegato andrà in cancrena per la rabbia, la delusione, la invidia. E sul tuo tavolo, intanto, di là in cucina (se hai una cucina e non vivi in una topaia di 28 mq perché mentre aspettavi di agire il Sistema ti ha ridotto in una topaia di 28 mq) la muffa cresce alta e morbida, che ci puoi dormire, o svenire, fai tu, tanto è uguale, per la Causa.

Eh,già, la Causa.. come diceva Batman? “Muori da eroe o vivi tanto a lungo da diventare il cattivo”. Certo ci sarebbe la terza opzione: ribellati e liberati, attraverso una vita piena e attiva regolata da una sana consapevolezza su quelli che sono i mali del mondo.

Il mondo ha due mali importanti, fondamentali, che non possono essere ignorati: il primo è il signoraggio, il secondo.. beh, non è veramente importante.

Tu cosa fai per cambiarti? Cosa fai oggi che ieri non hai già fatto? Hai forse, ma ci scommetto, in programma di rifarlo anche domani, vero? Un passo tira l’altro, in un susseguirsi di cicli ridicoli ed egoistici compresi nel Grande Ciclo, giusto?

Aspettando che QUALCUNO.. QUALCOSA.. UN GIORNO.. SPERIAMO CHE..

Sei talmente verme e inetto che sei arrivato fin qui a leggere. Che schifo! Ti disprezzo. Quello in strada che non sa [ancora] nulla della Questione no, quello avrà il mio Tempo e il mio Aiuto. Ma a te ti disprezzo, pollo da pollame.

E continui a leggere! I N C R E D I B I L E !!

Ti porterei per mano fino al burrone e tu me lo lasceresti fare! E’ così che IGB ha fatto. Con la manipolazione, con i toni melliflui, pacati, elaborati o semplicistici, a seconda della Bisogna, sua Bisogna, ovviamente. Se ti vantavi di essere un intellettualoide ti lisciava in un modo e tu CONVINTO di aver in mano la situazione!! Hai due lauree? Pulisciti il culo, messere..

Nella maggior parte dei casi è bastata la TV, ‘mpar de tette a pressione giusta, un pallone..

Ma come IGB ti ha fregato lo sai meglio tu di chiunque altro, non è così? Il problema è guardarsi allo specchio e dirsi: «SONO UN COGLIONE, per questo, questo e quest’andro che mi sono lasciato fare».

Ma non sei in grado. Non sarai mai in grado. Tu sei già morto. Il fatto che premi il telecomando o, PEGGIO, ti colleghi a Facebook non vuol dire un cazzo: è il mouse che si muove.. tu hai solo la mano appoggiata sopra. La mano di un morto portata a spasso perché occorre, al Sistema, che qualcuno faccia click su “MI PIACE”, perché quel “MI PIACE“ sta a rappresentare lo stato d’animo de Il Grasso Bankiere!!

Conta quanti “MI PIACE” ci sono in Rete. E’ il Potere del Sistema. Ci fosse una persona in strada a dimostrare consapevolezza (sulla Moneta Debito) per ogni “MI PIACE”.. il signoraggio sarebbe bello che finito!

Ma davvero ancora leggi? Ma io boh..

Eppure basterebbe così poco.. basteremmo IO E TE..per abbreviare quel CICLO e non aspettare che si prolunghi per EONI..

:

:

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Pensierino del giorno..

Messaggioda sandropascucci » 15 ott 2012, 12:03

da: http://pensareliberi.com/2011/09/12/il- ... mment-5832

Andrea Dice: 14 ottobre 2012 a 23:53
Arrivato oggi per caso su questa pagina vecchia ormai di un anno..Ok,bellissimo articolo,credo di aver capito,ho capito che questo sistema bancario e’ una fregatura,ma adesso,senza entrare nella polemica tra quel tizio “sandropascucci” e tutti quelli che gli hanno risposto,senza dare meriti a uno piuttosto che ad altri,io vi faccio solo una domanda semplice: Ma voi dopo aver capito come me che cosi’ stanno le cose,che cosa avete fatto da un anno a questa parte?? Avete cancellato il vs debito? Siete tornati al baratto? Usate l’oro? Lo volete capire che l’unione fa’ la forza e che se vogliamo uscire da questo fosso lo dobbiamo volere tutti?? Bisogna fare una giornata nazionale dedicata a questo problema in diretta in tutta italia con utte le piazze di tutti i comuni collegati,24h su 24,tutti debbono sapere,tutti e poi tutti si agisce.
L’Islanda lo ha fatto,noi che stiamo aspettando?? SVEGLIAMOCI TUTTI ED AGIAMO ORA!!!

sandropascucci - PRIMIT Dice: 15 ottobre 2012 a 10:22
vuoi scherzare? questi tra un altro anno li trovi ancora qui cor pisello in mano!
làssa pèrde..

Andrea Dice: 15 ottobre 2012 a 11:08
Sandro,son passato anche a dare uno sguardo al tuo sito,si,bello,dettagliato,ma che suggerisci di fare? Cioè,quello che voglio dire e’,ok questo discorso,ma di concreto,che cazzo si sta’ facendo?? IO non ne posso piu’,io voglio agire,ma se agisco da solo mi prendono per pazzo e mi mettono dentro e buttano via la chiave,percio’ o agiamo adesso tutti oppure e’ inutile fare informazione se poi si rimane inerti. Ma porca puttana dico io,ma ci stanno derubando tutti i santi giorni sotto gli occhi e noi lo permettiamo?’Ma che cazzo di paese idiota siamo? Grazie al cazzo che ci comandano pochi e si arricchiscono pure,siamo tutti fessi. Sandro, tu che dici di fare? Ho detto di fare,non di informare bada bene,il tempo di informare è finito,bisogna agire,subito. Ma non lo vedete che stanno uscendo tutti gli scandali dei partiti proprio adesso in prospettiva elezioni? Ma volete ancora gente “nuova” che vi piglia x il culo ancora??

sandropascucci - PRIMIT Dice: 15 ottobre 2012 a 12:00
sono anni che sento dire, come tu stai dicendo, che “bisogna agire” e/o “ma da solo no perché mi prendono per pazzo/mi metto in galera/sotto terra”.

anni.

purtroppo la gente, come te Andrea, non vuol capire la semplice soluzione. la sottovaluta. la IGNORA.

son parole tue, la soluzione, ossia: IL SAPERE.

è SENZA IL SAPERE che il Sistema si regge.
è SENZA IL SAPERE che la gente va, una alla volta, incontro alla galera/manicomio/cimitero/resta isolata/depressione/sconforto ecc..

ragionaci su per bene. simula. guarda al futuro.

che arma migliore esiste al MONDO di un INTERO popolo che SA, che è CONSAPEVOLE della natura dell’INGANNO SIGNORAGGIO?

ragionaci.

lascia stare il famoannamospaccamo. se così farai sarai solo l’ennesima vittima del guru di turno che ti prometterà (per me sarebbe stato facile farmi il mio piccolo/grande orticello di disperati in questi anni) di ANDAREFARESPACCARE.

pensaci.

nulla è più potente della CONSAPEVOLEZZA.

noi del PRIMIT questo facciamo: rendiamo consapevoli le persone, per strada, in piazza, nella vita REALE.

più siamo e maggiore forza abbiamo? FALSO.
più siamo CONSAPEVOLI e più facile VINCEREMO.

a te.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: Pensierino del giorno..

Messaggioda Huro Chan » 25 ott 2012, 4:58

"Andrea Dice:
15 ottobre 2012 a 16:35
Aspetta,aspetta,forse comincio a capire,non vorrai istituire un nuovo moto carbonaro?"

:D:D:D:D:D
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Pensierino del giorno..

Messaggioda sandropascucci » 25 ott 2012, 9:39

in effetti volevo fare una motocicletta che non andasse a benzina..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Pensierino del giorno..

Messaggioda sandropascucci » 26 ott 2012, 12:52

da: http://www.julienews.it/notizia/editori ... li_11.html

P

R

I

M

I

T

[>>]

Di chi sono le banconote? E di chi erano le lire?
25/10/2012, 17:43

Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire


===================== PARTE UNO =====================

> C'è una diatriba che sarebbe quasi divertente, se non fosse stucchevole, su Facebook.

Inizio polemicoso. Deciditi: o è A o è B. “sarebbe bello se non fosse brutto” ?? bah!

> Tutto parte dalle teorie di Giacinto Auriti, un professore di diritto della navigazione che un giorno decide di applicare le regole del diritto all'economia, creando una serie di bufale sul signoraggio, che hanno alterato ciò che realmente il signoraggio sia.

Le regole del diritto vanno applicate A TUTTO, altrimenti che “diritto” sarebbe? Che facciamo.. lasciamo fuori [proprio] il mondo della moneta? Ari-bah!

> Uno dei punti centrali delle sue teorie è che una delle cause del debito pubblico è nel fatto che i cittadini non hanno la proprietà del denaro che maneggiano. E questo perchè la Bce adesso e la Banca d'Italia prima - che emettono le banconote - sono società private che (sempre a dire di Auriti) prestano i soldi agli Stati in cambio di titoli di Stato, creando così il debito pubblico.

Esatto. Quindi è sicuro che “le teorie” le hai capite, quindi non puoi, dopo, dire che c’erano fraintendimenti.

> E la prova è in banconote come quelle fotografate, e come quelle che girano oggi. Nella foto ci sono banconote che circolavano in Italia negli anni '80. Se si guarda, sul fronte c'è scritto "Banca d'Italia", insieme al valore della banconota in lettere e in numeri. Stessa cosa sulle banconote di oggi: sul fronte c'è scritto "Bce". In base a questo Auriti ha stabilito che le banconote sono di proprietà della Bce come lo erano della Banca d'Italia a suo tempo. In realtà, la cosa ha senso dal punto di vista del diritto, ma non dal punto di vista economico.

Esatto. Ed è proprio questo che sputtana l’intero Sistema. E il Sistema, per difendersi, deve richiamare – come tu stai richiamando – la propria INDIPENDENZA dal DIRITTO, il che è ASSURDO!! Ciò che sfugge al DIRITTO è fascismo, dittatura, tirannia ergo: OPPRESSIONE.

> Infatti, ho messo la foto delle vecchie banconote perchè su quelle c'è un'altra scritta: "pagabili a vista al portatore".

Mettete giù i popcorn perché ora&qui ci si strozza dal ridere..

> La frase già negli anni '80 era vecchia e priva di senso, dato che indicava la possibilità di convertire le banconote in oro, una possibilità che sin dagli anni '50 era più teorica che reale e che nel 1971 venne abolita.

:D :D :D e quindi, nonostante le RISTAMPE e le NUOVE MATRICI (cliché tipografici) che sono passate dal 1950 al 2002 (passando dall’importantissimo e ufficiale – parole tue – 1971 di Nixon) “abbiamo” (chi?) mantenuto tale “frase vecchia e priva di senso” ?? E per quale curioso motivo? La banconota è un DOCUMENTO LEGALE.. e “noi” (o “loro”?) lo abbiamo/hanno lasciato SMERDATO così per 52 anni? Ma sei sicuro che sia una cosa REALE quella che vai affermando o meglio: quella che cerchi di SMINUIRE/DEPISTARE?

Si lascia una frase “senza senso” su un biglietto emesso dalla Banca Centrale di un Paese Sovrano per.. perché? Nun se sa.. così.. alla volemosebbene..

Dai.. :)

> Tuttavia fa capire una cosa: la proprietà della banconota è del portatore.

E come, di grazia? In che modo una “frase vecchia e senza senso” (sempre parole tue, eh?!) potrebbe mai far capire che la cartamoneta dove essa appare è di proprietà del portatore? Vediamo la spiegazione..

> Infatti una banconota è un bene un po' strano, in quanto non ha valore, finchè uno li ha in tasca.

:D :D :D :D :D bellissimo!! Si allaccia perfettamente col motto “ti accorgi del valore di una cosa solo quando la perdi”!! infatti girare con 1000 euro in tasca non ti dà la stessa sensazione di essere relativamente ricco fino a che la sera, tolti i pantaloni, non ti accorgi che i bigliettoni non ci sono più perché ti sono caduti ner cesso dell’autogrill quando li hai abbassati per cagare fare la cacchina.
Ma non temere: ora sono nelle tasche di qualcun altro, ergo: non hanno valore, non più di quello che gli davi fino a che li avevi in tasca e quindi non hai perso nulla.

> Pensateci: se uno dicesse: "Vuoi avere un miliardo di euro?", nessuno che sia sano di mente rispodnerebbe di no.

E inizia ufficialmente la parte MANIPOLATORIA. Attenzione. In questo esempio si usa una frase semplice, diretta, SENZA CONDIZIONI. POST-IT, come direbbe l’amico mio.

> Con una tale quantità di denaro si fa vita da nababbo per generazioni. Ma se uno dicesse: "Vuoi avere un miliardo di euro? Ti aspettano su un'isola disabitata, senza possibilità di collegarsi col mondo esterno e lontana dalle rotte delle navi", uno comincerebbe a pensarci.

Vi ricordate Roberto Benigni in “La vita è bella” ? No, non mi interessa se “è stato un film meraviglioso” e no, non mi interessa se “è stato una cagata”. Non giudicare, Caro Lettore, queste righe in base a ciò che vedo al cinema (perché non sai cosa mi piace e cosa no ma solo ciò che ho visto). NON DISTRARTI.

Dicevo: nel film il cameriere Benigni deve “smerciare” un vassoio di piatti già pronti per un cliente che ha ordinato ma non ha consumato ed è andato via e deve “smerciarli” ad un nuovo cliente poiché la cucina è chiusa e non vuole perdere il posto. Presumibilmente il nuovo cliente ha gusti diversi dal primo ma sta leggendo il menu e potrebbe ordinare cose impossibili da servirgli. Per farla breve: il Benigni descrive ogni [altro] piatto presente nel menù con caratteristiche negative e elogia quei piatti già pronti che stava riportando in cucina per buttarli. Cito a memoria:

- vuole un vino rosso pesante pensate o un vinello bianco fresco e leggero?

Oppure:

- vediamo.. c’è una frittura di pesci fritta e rifritta in olio oppure una scaloppina tenera tenera digeribilissima.. cosa desidera ordinare?

Bene.. qui la stessa cosa. Nel primo esempio questo Rispoli fa una domanda banale, dando per scontato la risposta AVIDA dell’interlocutore.. ossia un SI’ NETTO. MA, ad esempio io scommetto che NESSUNO accetterebbe un miliardo di euro senza pensarci, nessuno sano di mente, nessuno al di sopra dei 5 anni e nessuno che non sia un grillino.

Nell’altro esempio, il secondo, altera la STESSA questione AGGIUNGENDO CLAUSOLE NEGATIVE!!

Questo è SCORRETTO. QUESTO E’ MANIPOLARE.

Infatti aggiunge, non pago dell’evidenza situazione sfavorevole* del secondo esempio, altri dati, zelante e crogiolante di un [suo e solo suo] esempio ARTEFATTO

*secondo lui sfavorevole, perché per me – e non sono solo - stare su un’isola lontano da tutto & tutti vale molto più di un misero miliardo di euro!

Dice:

> A che cosa servono tanti soldi se non li puoi spendere? Si tratterebbe di una montagna di denaro, ma che ha un valore pari a zero. Perchè la banconota ha valore solo ed esclusivamente nell'istante in cui la si usa, per perderlo un attimo dopo e tornare ad avere valore zero fino al successivo uso. E questo valeva per le banconote emesse dalla Banca d'Italia e vale per quelle della Bce.

Io potrei fare un altro esempio: “Vuoi un miliardo di euro? Sono in quell’armadio. Attento a quando apri perché potrebbe cadere la lastra che oggi ho ritirato delle tue analisi. Ah, dimenticavo: hai un tumore. Hai circa 2 minuti di vita”. Ora vuoi quel miliardo nell’armadio o la vita “MISERABILE” sull’isola deserta (senza vincoli di malattie)?? Dai.. ci siamo capiti.

Prosegue:

> In quanto al fatto della proprietà privata delle banche centrali, dividiamo le cose.

No, scusa un attimo!! “In quanto” cosa? Con “in quanto” vuol dire che si era divisa la questione in n-parti e questa parte sarebbe, quindi, conclusa? Ma scherziamo?

Ne “Il Paese dell’Utopia” [1] è l’Auriti stesso a parlare del valore della moneta come di un qualcosa di astratto nella materia fisica e dipendente, il valore, solo dalla nostra PREVISIONE NEL TEMPO di poterlo impiegare.

E questo Rispoli vorrebbe usare tale argomentazione a proprio favore? MADDAI!!!

Inoltre è sempre l’Auriti a dire che il valore di una cosa è data dall’accettazione della cosa stessa da parte di terzi e che, sorpresa delle sorprese, SU UN’ISOLA IL BANCHIERE E’ UN POVERACCIO!!

Ma io stra-boh!!

Ora, però, non abbandoniamo e non chiudiamo la questione [assurda “se non fosse” ridicola] della MANIPOLAZIONE in atto. Il Rispoli era partito parlando di PROPRIETA’ (il Paziente Lettore rilegga da capo) e, per avversare le tesi di Auriti, ha introdotto (di sua libero arbitrio, aò!) l’esempio [manipolatorio] dell’isola. OK?

Bene. Ora sta per passare ad altro, ossia alla “proprietà delle banche centrali” (e già preannuncia una divisione nella discussione che sta per approntare, come suddividere un boccone troppo grosso è più facile farlo mandare giù eh! eh! eh!).

In soldoni: LIQUIDA [vorrebbe liquidare] la questione PROPRIETA' deridendo l’Auriti [in realtà autoderidendosi] sul concetto di VALORE!!

E che c’azzecca? NULLA! Per rovinare un lenzuolo bianco[2] non serve un ingegnere o un chimico o un grande sarto ma basta un pazzo con le mani sporche di merda cacchina.

Questo è partito dal contestare la tesi di Auriti sulla PROPRIETA’ della moneta ed è finito, con scivolone plateale, a parlare (dimostrandolo pure!) di VALORE INDOTTO (che è LA TESI DEL PROFESSOR GIACINTO AURITI).

Ora sì che possiamo CHIUDERE questa parte. E metterci un bel cartello:

LA MONETA BANCONOTA E’ EMESSA DALLE PRIVATE BANCHE CENTRALI A COSTO [vicino allo] ZERO E SENZA ALCUN VALORE INTRINSECO. IL VALORE REALE DELLA BANCONOTA [e di ogni moneta in generale] E’ DATO DALLA SEMPLICE [che semplice non è!] ACCETTAZIONE DEL BIGLIETTO STESSO [e quindi dalla previsione di un suo ri-uso nel TEMPO]. ORA LA MONETA MANIFESTA, COSI’ E SOLO COSI’, IL PROPRIO “VALORE INDOTTO”, OSSIA IL POTERE DI ACQUISTO, DATO DALLA VOLONTA’ DEL PORTATORE [e dell’aspirante portatore] DI SCAMBIARSI UN SEMPLICE PEZZO DI CARTA IN TRANSAZIONI CONCERNENTI BENI [e servizi] REALI.

Si ringraziano Giacinto Auriti e il signor Rispoli per la dimostrazione logica, filosofica e matematica della Questione.


===================== PARTE DUE =====================

Questa se la vedemo domani.. :)

La Bce ha come azionisti, in quote diverse, le varie banche centrali europee. Quindi la Bce è privata in quanto sono private le varie banche centrali. Per quanto riguarda l'Italia, abbiamo una situazione ibrida. Infatti la Banca d'Italia, tecnicamente, viene definita istituto di diritto pubblico: la forma è privata (nel caso specifico, una Spa), ma la sostanza è pubblica. Infatti, è il Ministero del Tesoro che nomina l'amministratore delegato (che viene chiamato "governatore"). E se si guarda lo statuto della Banca d'Italia, si scopre che le banche che sono proprietarie hanno diritto solo al 4% degli utili annuali; più un altro 6% a seguito dell'approvazione di una specifica delibera da parte del Cda. La restante parte finisce nelle casse dello Stato. Una cosa alquanto anomala: dove una società privata cede il 90% dei propri utili allo Stato?
QUindi, come si vede, parlare di "banca privata" a proposito della Bce è discutibile, soprattutto se si ricorda che il board della Banca è deciso dai governi europei (qualcuno si ricorda le questioni che ci furono quando venne nominato Draghi come presidente del board della Bce e il governo francese protestava col governo italiano perchè avevamo due rappresentanti e la Francia non ne aveva? Non era la Banque de France che parlava con Banca d'Italia, erano i due governi); parlare di banca privata a proposito della Banca d'Italia è solo una cosa comica.
Infine il terzo punto: la Bce presta denaro agli Stati ad un alto tasso di interesse? Non è esatto. La Bce riceve titoli di Stato a garanzia del denaro che le banche centrali ricevono. Ovviamente una garanzia che, in quanto tale, va solo sostituita man mano che scade. Ma i redditi da signoraggio della Bce, come si può vedere dai bilanci pubblici che la banca centrale rende noti, finiscono poi alle banche centrali. E non tutte le banche centrali, ma solo quelle dei Paesi che usano l'euro. Per intenderci, la Bank of England non riceve un centesimo dei redditi da signoraggio della Bce, dato che loro usano la sterlina.
Si tratta di principi semplici ed immediati, nozioni che sono alla portata di chiunque ne sappia un minimo sulla materia. Invece no: chiunque parli di signoraggio, si fida ciecamente delle farneticazioni che espresse Auriti. E le chiamo "farneticazioni" perchè tali sono dal punto di vista economico. Per carità, io sono anche disposto a concedergli la buona fede nel credere alla sua teoria; non avendolo conosciuto, non posso escluderla. Ma non puoi esaminare un problema economico dal lato del diritto. E' come chiamare un ingegnere per operare una appendicite. Uno può essere il miglior ingegnere del mondo, ma chi si farebbe operare da lui?

di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
[1] http://www.signoraggio.com/signoraggio_ ... topia.html
[2] viewtopic.php?p=29390#p29390

[^]

F

O

R

U

M

Ultima modifica di sandropascucci il 26 ott 2012, 17:43, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: corrette alcune volgarità che IMPEDIVANO - così mi ha scritto un tale - la Lettura del pezzo..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Luca Mencaroni
Messaggi: 786
Iscritto il: 1 giu 2010, 3:21
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Perugia e dintorni
azioni: manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, su carta stampata, azioni folkloristiche, documentazione burocratica, contatti con altri "entità" (associazioni, enti, strutture..)
Località: Perugia

Re: Pensierino del giorno..

Messaggioda Luca Mencaroni » 26 ott 2012, 17:27

> Se il diritto si applicasse a tutto, a che serve fare ingegneria, economia, architettura, ecc.? SI fa solo diritto, ed è chiuso il discorso.

che chicca!! :lol:

ma ha senso dialogare con uno che fa certi ragionamenti?
Luca Mencaroni - Perugia

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Pensierino del giorno..

Messaggioda sandropascucci » 29 mag 2013, 10:04

cassanelli_01.png
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Pensierino del giorno..

Messaggioda sandropascucci » 29 mag 2013, 10:52

cassanelli_02.png
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Pensierino del giorno..

Messaggioda sandropascucci » 1 lug 2013, 10:37

:

:

Il Sistema ha agito bene.

Del resto.. con un avversario psicotico e invertebrato come è l’Essere Umano Occidentale non è che aveva molto da faticare. E’ a lui bastato non fare cazzate. Come mettere una dozzina di buste di nylon in un box chiuso dove gioca un gatto. Prima o poi..

Dai.. non avere quei pensieri finti schifati da finto animalista..

Sei un idiota. IGB ti prende e ti mette a pecora quando vuole.

Come? Sì sì “pure a me”. Contento ora? IGB ci prende e ci mette a pecora quando vuole. Ora sei più rilassato perché siamo in due a pecora? Allora vedi che sei un cojone? Ti è bastata l’immagine di essere a pecora sodomizzato da IGB ma IN COMPAGNIA che ti sei rilassato. Ma io boh..

Non hai voluto studiare. Hai volto il capo per prestare orecchio alla sirena più dolce, quella più tranquilla, quella meno invasiva e insistente. Perché dovevi dormire. Dovevi continuare a dormire, piccolino lui.

Eh, già. Lavori tutto il giorno.. è giusto che le fonti delle puttanate che poi spacci al bar coll’amici siano fonti soft, leggere, con argomentazioni che riesci a far tue e ripetere appoggiato al bancone o alla porta del treno, con aria di chi la sa lunga.

Cellule staminali, nucleare, mafia, politica, sanità, trapianti di cornee, SESSO! Spazi in tutti i campi. Tutti campi, in realtà, a te SCONOSCIUTI ma che possono essere ripetuti a pappagallo dato che il Sistema-IGB te li ripete e reitera talmente tante volte che anche in quel tuo cervello di gelatina rimarrà comunque un imprinting, un’impronta, un eco. Sufficiente a ripetere dati e termini con bastevole sicumera e naturalezza. Al bancone del bar.

Perché, poi, in ufficio, fai la pecora in realtà. Tremante davanti al capo, perché “poi ti caccia” e vai a fare la fame sotto i ponti, insieme ai ratti, che ti schifano. Poiché il topo ha una intelligenza ben superiore alla tua. Sì sì, “pure alla mia” (e ri-sorride, l’idiota! Guardatelo!)

Il signoraggio era lì, bello e servito. Spiegato e disegnato. Che pure un bimbo lo avrebbe capito (e infatti lo capiscono!). Ma c’era da leggere due paginette A4. E c’era da approfondire quel minimo che ti avrebbe permesso di ribattere in un confronto quando gli schiavi di IGB, prevedibilmente – come in effetti è naturale e come in effetti è stato, fossero venuti fuori, a difesa del fortino.

Invece che hai fatto? Hai calato le mutande. La Banca d’Italia non è privata poiché è “un ente di diritto pubblico”.

OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOHOOOOOOOOOOOOOOOO!

CAZZO! Quindi il signoraggio non esiste! Se è di diritto pubblico allora non esiste. Non so cosa cazzo sia il diritto pubblico, come non so cosa cazzo siano le cellule simil-cheratinociti che si organizzano in strutture epitaliali stratificate ma chi se ne fotte! Domani al bar ripeterò, a chi dice che il signoraggio è lo male dello monno, che è una bufala, perché la Banca d’Italia è un ente di diritto pubblico! E poco importa se QUELLO mi chiede se so cosa voglia dire. Cercatelo su internet, je risponno. E poi prendo il treno e faccio er figo con le misure di sicurezza intrinseche delle centrali nucleari d i 5° generazione..

E poi lecco il culo al capo.

:

:

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Pensierino del giorno..

Messaggioda sandropascucci » 6 ago 2013, 10:41

:

:

[>]

Ma unione de che?!
(sandropascucci, 6.8.2013)

Se avessero voluto veramente unire l’Europa non avrebbero iniziato dall’imporre una moneta unica [europea] ma avrebbero inserito un progetto che per logica e strategia è/dovrebbe essere alla base di detta unione: una lingua comune.

Ci hanno sbomballato con il fatto che non ci sarebbe stato più bisogno di un cambio, mettiamo, lira/franco francese. Bene. Vero. Ma che cazzo me ne frega che posso pagare un pranzo a Parigi senza cambiare la mia valuta nazionale originale se non so neanche che cazzo ho ordinato da mangiare?

Davvero ci siamo bevuti questa puttanata dell’ “unione tra popoli” e che a rendere ciò fattibile sarebbe stata una moneta condivisa da questi popoli chiamati alla grande e fraterna adunanza?

Davvero siamo stati così cojoni da vedere la pillola indorata dai vantaggi meramente tecnici del “non cambio” tra valuta-A e valuta-B?
Hanno fatto perno sulla nostra VANITA’.

“Così quando vai in Germania non devi più fare il cambio..”

Ma chi cazzo ci va mai in Germania? [1]

“Io ci vado, sei tu che sei un cavernicolo e non esci mai dal raccordo anulare..”

Bene. Dimmi come si dice “vorrei un piatto di lenticchie e un bicchiere di vino rosso, e mi raccomando per cortesia le lenticchie le vorrei ben cotte” in tedesco.

Ah.. com’è che non lo sai dire?! Come? L’importante è “girare”? “Vedere i musei”? Va bene. Hai ragione. LA CULTURA, giusto?! Parliamo di cultura.. ok: Dimmi dove cazzo è nato WAGNER. Quando. Quali sono le sue opere. Ecco, bravo.. corri su merdiapedia.. fatto? Bene.. ora dimmi che cazzo vuol dire “librettista”. Ah, ecco.. ti ci vuole ALTRO TEMPO.. no, non rilegava i libretti, saccente europeista [de sta minkia].

Unione vuol dire POSSIBILITA’ di condividere qualcosa. E IGB (Il Grasso Bankiere) ci ha dato a bere che questo qualcosa fosse un nuovo simbolo, questo: €.

Quel simbolo vuol dire una e una cosa soltanto: CATENA. E IGB non ha fatto altro che economizzazione dei costi e ha riunito tutte le varie monete, tutte le varie catene, in una unica catena. Accentrare la produzione di catene e far sì che sia lo schiavo stesso a MENDICARE l’uso della stessa.

Di più. Lo schiavo oggi ESALTA l’esistenza della catena che gli stringe il collo (quando è il collo l’estremo ferrato saldamente dai ceppi).

Se veramente avessero voluto il bene di milioni di esseri umani avrebbero investito in ALTRO che un cerchietto bimetallico senza sovranità per alcuno che non sia IGB in persona.

D’altronde.. ci hanno rivenduto anche l’altra puttanata che l’euro sarebbe stata la moneta con la quale l’Europa “unita” (AH! AH! AH!) avrebbe sfidato gli stati Uniti, [per]ché loro “hanno il dollaro, una moneta per 300 milioni di americani”.

Peccato che abbiano anche una SOLA lingua, tanto per fare un esempio. E rispondono, nel bene e nel male, a una amministrazione centrale. Una amministrazione POLITICA. Ma più “amministrazione” che “politica”. Infatti loro si riferiscono sempre con il termine “amministrazione” quando parlano della GESTIONE delle loro realtà, dal locale paesotto della più sperduta contea all’ufficio della presidenza della loro repubblica.

Non sono per gli Stati Uniti d’Europa. Non mi piace l’accozzaglia forzata, dettata da interessi economici e di potere.

La diversità è un bene. La diversità è naturale ed è benigna. Rende più forti mischiare le diversità. Paradossalmente la diversità unisce più che l’uguaglianza coatta. E’ etica, giusta.

Nella diversità di ogni individuo risiede il tesoro della sopravvivenza. Nella cooperazione tra diversità.

Oggi invece ci STIPANO in RECINTI.

Il grande recinto con su scritto, all’ingresso, “CONSUMATORE”.

Cresci, consuma e crepa, si diceva.

Sotto l’unica bandiera dell’unica moneta dell’unico padrone. Il banchiere.

Che è la lingua con la quale LUI impartisce gli ordini, il RITMO della colonna incatenata, e che tutti capiscono.

L’euro lo “capiamo” (per sopravvivenza abbiamo dovuto impararlo, come ogni prigioniero di un qualsiasi campo di prigionia impara a capire gli ordini impartiti dal capò) ma non sappiamo/possiamo “parlarlo” liberamente poiché la BCE è come la FED, ovvero un ORGANO PRIVATO SOVRANNAZIONALE, di stampo antidemocratico, fascista.

Dovremmo investire in una lingua come l’esperanto. Insegnarlo a scuola. Come il SIMEC di Auriti.

All’inizio ci sarebbe una circolazione “virtualmente doppia” ma quando 300 milioni di giovani europei cominceranno a parlarla poiché ognuno di loro ha trovato, di fronte, un altro che la “capisce” e sa “parlarla”.. allora sì che potremmo dirci tutti “ominicomprensivi”.

Sai i sinonimi di “comprensivi”? Indulgenti, tolleranti, umani, pazienti, sensibili, aperti e disponibili.

E ‘fanculo l’euro (e il dollaro e lo yen ecc..) che ci hanno resi cupi, malvagi, chiusi, duri, rigidi, intransigenti, intolleranti, razzisti, bastardi dentro.

Certo da dire che a te, splendido essere umano che leggi, di tutto questo non te ne frega una mazza e mai cambierai nulla della tua insulsa vita, sicché vedere un IGB qualsiasi calpestare i tuoi diritti.. beh.. un po’ ci godo.

E se posso/appena potrò, ti fregherò anche io. Perché te lo meriti, diciamolo.

-----------------------------------------------------
[1] Se io ho questo nuovo media, la possibilità cioè di veicolare un numero enorme di informazioni, in un microsecondo, mettiamo caso a un 'abboriggeno' dalla parte opposta del pianeta.. ma il problema è: 'abboriggeno', ma io e te.. che cazzo se dovemo dì !? [guzzanti]

[^]

:

:

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Pensierino del giorno..

Messaggioda sandropascucci » 29 ago 2013, 14:29

questi non sono pensierini miei ma di due noti italiani "impegnati" nella questione monetaria..

sono divertenti e per questo li metto..

Per quello che mi riguarda io ho fallito.

>
>
Per quello che mi riguarda io ho fallito. La ME-MMT che ho portato in Italia ha raccolto masse molto notevoli di supporters in tutta la nazione, che hanno sponsorizzato i due convegni di economia più grandi della Storia, ma sono masse che al 99,9% se ne stanno a casa a non fare null’altro, mancando interamente l’azione civica necessaria a ottenere risultatati. La ME-MMT non ha raccolto alcun interesse politico, zero, nulla. Non ha raccolto nessun interesse dagli imprenditori, nonostante fosse, per loro, il sangue della vita. Non ha raccolto nessun interesse dai media, che ci hanno soppressi con una precisione chirurgica che arrivò persino al giornaletto da supermercato, nonostante noi avessimo fatto cose da record internazionale.

Io e Warren Mosler, il creatore della ME-MMT, siamo esauriti, non sappiamo più cosa pensare o escogitare. Lui sta negli USA, e forse è messo peggio di me. Io sto qui, in questo Paese di condannati a morte dalla civiltà, e non so più cosa inventarmi. Ma Paolo Barnard, a differenza di tanti altri poveri fessi personaggi pubblici italiani (e non faccio nomi perché sono troppo patetici per essere veri), Paolo Barnard sa dove si trova e ammette il fallimento di qualsiasi cosa sia impegno in un Paese di condannati dalla Storia.

PB


>
>
mercoledì 28 agosto 2013

Comunicazione di servizio
Un paio di cose al volo.

Ho tradotto di corsa, in beata solitudine (come al solito: sola beatitudo) il sito di a/simmetrie perché è necessario dargli rapidamente una dimensione internazionale, al posto della simpatica dimensione "de noantri" che spopola, appunto, qui da "noantri". Ovviamente avrò fatto un sacco di casini e siccome molti di voi sono molto più bravi di me pregherei chi ha tempo di fare un'occhiata alla English version e di segnalarmi come commenti a questo post i problemi (no email please).

Altra cosa: poi parleremo di soldi ecc. (non ho avuto modo di contarli...). Intanto vi ringrazio e posso dirvi già a occhio che il vostro prezioso supporto mi permette di arricchire il programma del convegno del 26-27 in un modo che, ne sono certo, vi renderà soddisfatti... e desiderosi di contribuire ulteriormente! Si capirà chi è che in Italia tiene vivo il dibattito: siete voi. Non se se gli altri italiani ve ne saranno tutti grati, ma per quel che vale io lo sono, e credo non pochi altri.

Grazie per tutto e a dopo. Ora provo a mangiare un boccone, se ho tempo...


Addendum delle 14:15: prima che me ne dimentichi, stasera alle 19:00 sono a TgCom24.

Poi: non ho tradotto il post introduttivo, quindi se cliccate sulla bandierina in home non succede niente. Se poi però navigate, accedete alle pagine inglesi. Questo è un limite della piattaforma, perché cliccando sulla bandierina inglese dovrebbe quanto meno apparire il menù in inglese (magari con qualche contenuto in italiano). Non so se è chiaro, ne parlo col nostro solerte tecnico (capito a cosa servono li sòòòòòrdi?).

Addendum delle 15:45: sistemato il problema del menù: ora se siete nella versione inglese lo vedete in inglese. Il menù, però, perché i contenuti potrebbero essere in italiano. Ora sto traducendo il mio editoriale (du' palle) e poi andiamo avanti.

Addendum delle 23:47: ringrazio tutti per i tanti ottimi suggerimenti, ma per il momento me li stoppo (espressione romana da completare come alcuni sapranno) per il semplice motivo che la piattaforma tanto affidabbbbile (Wordpress) così fica, così versatile, così ecc. si è completamente impallata e non posso agire sulle english versions delle pagine. Sto consultando su Internet i calendari di tutte le religioni per fini che potete facilmente intuire (il mio pluralismo è noto). Cazzo: uno si sveglia alle 6 e dice oggi riesco a fare questo, poi c'è la lavatrice che si rompe, poi c'è l'intervista con Letta che parla 20 minuti facendoti addormentare in poltrona, poi torni a casa e vuoi solo finire questo cazzo di lavoro di merda, e cosa succede? La piattaforma affidabbbbile...

Ma vaffanculo...

Io provo a dormirci sopra. Dopo Letta speravo di non aver bisogno dell'EN, ma dopo questa incazzatura vado a cercare in garage una tanica di Lexotan.

Beati voi...

(ah, naturalmente se avete altri suggerimenti mandateli. Magari li incido con un chiodo sullo schermo del mio PC, ma in qualche modo ne tengo sicuramente conto. Dice: "ce sta er ueb due punto zero". Ma rivaffanculo...).
Pubblicato da Alberto Bagnai a 13:47 58 commenti:
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Pensierino del giorno..

Messaggioda sandropascucci » 26 set 2013, 17:46

Finalmente!! Ora anche i "froci" e le "lecca passere" hanno la loro parità! Finalmente! Anche loro hanno le proprie pubblicità consumiste, personalizzate!

Grandissima vittoria, no?! Certo quando andrete a comprare i sughi per la pasta dovrete starci al commesso/a etero che vi dice: “i suki sono finiti”, ma questo a voi non importa, giusto? Ci sarà sempre un po’ di omofobia in giro ma l’importante è essere uguale agli altri!

Come diceva Hartman: “Qui non si fanno distinzioni razziali, qui si rispetta gentaglia come negri, ebrei, italiani e messicani. Qui vige l'uguaglianza, non conta un cazzo nessuno.”

Come quando le donne hanno conquistato cose importanti, come FUMARE, ad esempio (sic!) o lavorare come/dove/quanto un uomo (momamma!!). Se un uomo va in guerra ad ammazzare PER DIO lo voglio fare anche io, mamma! Va bene tesoro, ora però apparecchia la tavola.. (e questo non lo diceva la mia mamma a mia sorella ma a me, vabbé..)

Ma questi non capiscono che sono CARNE DA MACELLO al pari degli “altri”? S’è cercata, fortemente voluta e naturalmente ottenuta la OMOLOGAZIONE, sì.. VERSO IL BASSO!

Come per il divorzio: così si vendevano più case, più frigoriferi, più automobili: eh! la donna lavora fuori casa.. mica può andare a piedi o con i mezzi, no?! Se non lo fa l’uomo.. giusto?

Attenzione, ora. Attenzione alle etichette che volete o avete già messo addosso all’autore di questo pezzo. Sto descrivendo la situazione attuale, non sto dicendo ”da che parte sto/come la penso” sulla libertà sessuale e/o sulla parità uomo/donna, chiaro? Sto analizzando I RISULTATI del BUSINESS. Se volete sapere qualcosa in particolare.. (ad esempio come la penso).. beh.. basta chiedere.

Sto solo esprimendo il mio disappunto SULL’ENNESIMA TOSATA economica e morale che vi-ci-ti-mi-li FANNO/FARANNO.

Qualsiasi MINORITA’ (numerica) è sempre BEN ACCETTA quando calano le VENDITE.

Io così la penso. E mi piace lo spot dei sughi.

Quello con le lesbiche. Prima dovevo di nascosto collegarmi a youporn.. ora c’è mammarai che ci pensa alle mie porcate psicosessuali. Sono ancora una minoranza, ma presto faranno uno spot per convincermi a comprare qualcosa sfruttando le mie usanze e inclinazioni e scelte sessuali. Forse fazzolettini di carta morbida, non so..

Siamo tutti uguali, alla fine. In fila alla cassa.



Da morto.


ps del giorno dopo: ringrazio il Lettore "Giorgio" che per mail mi ha riconosciuto l'uso di una certa ironia.
in verità mi ha anche consigliato l'uso di virgolette perché "non tutti capiscono la leggera ironia usata nel tuo articolo su noi froci!"
anche se un po' il pezzo ci perde (come quando ti spiegano una battuta o un quadro.. vuol dire che il messaggio non era così limpido, no?).. così farò!
grazie.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “Sandro Pascucci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".