..de il signoraggio e de lo jus primae noctis..

«Sentirò piacere infinito se da chi pensasse diversamente, e meglio, sarò con Ragioni e con Onestà oppugnato» [Ferdinando Galliani, "della moneta" - 1750]
sandropascucci
Messaggi: 12968
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

..de il signoraggio e de lo jus primae noctis..

Messaggioda sandropascucci » 22 feb 2011, 12:28

:

:

[>]

Dal libro PRIMITivo: «Il Grande Puzzle»
(di sandropascucci : primit.it : signoraggio.com)

Cap. 4
..de il signoraggio e de lo jus primae noctis..

AVVISO: questa " una bozza.. la stesura definitiva non avrà questo avviso. Ogni parola tecnica ivi scritta " presa da testi universitari. Piccole apparenti imprecisioni hanno carattere didattico ma saranno comunque colmate con box tecnici a fine pagina.

La banconota è base-monetaria.

Le banche commerciali (banche ordinarie) necessitano di "base-monetaria" per vivere. La base-monetaria è l'unica "moneta-legale". Questa moneta-legale funge quindi da elemento indispensabile alle banche ordinarie per creare, tramite il meccanismo della "riserva-frazionaria", un altro tipo di moneta: la "moneta-bancaria" (tecnicamente "promessa-di-pagamento").

Questa "quasi-moneta" è accettata nei pagamenti come fosse Moneta ma non è vera moneta ed è "creata-dal-nulla", a costo zero.

Inoltre è emessa [creata] e ritirata [distrutta] su discrezione autonoma e autoritaria del "banchiere-privato", il quale ha così raccolto nelle proprie avide mani la c.d. "sovranità-popolare-della-moneta", senza alcun diritto, né Etica.

Data la natura particolarissima della creazione originaria della moneta-legale, che nasce in regime di monopolio nelle viscere della Banca Centrale - al solo costo di carta e inchiostro - e viene emessa come un debito per lo Stato, evirato del potere sovrano di creare moneta ma al quale è permessa la sola emissione di "Titoli-di-debito" (BOT, CCT, CTZ, BTP, ecc..), possiamo dire che tutta la moneta in circolazione e tutta la moneta depositata nelle banche è sostanzialmente e matematicamente "moneta-debito".

Essa è anche la sola esistente, per cui viene a mancare, de facto, quella parte di moneta destinata a saldare i costi sull'uso della moneta stessa, ossia "gli interessi sul debito".

This is the show.

Questa è la Realtà. Questa è la Verità sul funzionamento anti-uomo del mondo-bancario. Il mondo-politico, grazie a finanziamenti pubblici e mazzette private, NON SI OPPONE a Il Grasso Bankiere, ma gli spiana la strada con servile legiferazione a go-gò, mirata, accorta, criminale.

Ad es. il Codice Civile dichiara di proprietà della Banca il denaro che versiamo in quelli che crediamo essere i nostri depositi [art. 1834 C.C.], i nostri conti/correnti, i quali pertanto perdono la qualità tipica del Deposito, ossia la "intoccabile custodia del contenuto", ma che continuano ad ingannare le nostre menti facendoci credere che ci sia il nostro denaro nel caveau della Banca.

Semplicemente non c'è. Il denaro della banca, la moneta-bancaria, non esiste. E' solo un numero in un computer, un pro-memoria dell'importo che la Banca sta usando al posto nostro. Gli estratti conto non indicano la somma che possediamo in quel particolare momento ma quella che siamo - virtualmente, potenzialmente - autorizzati a richiedere, con preavviso, al vero proprietario della cifra indicata a fondo pagina: la Banca [art. 1852 C.C.].

Quando "incanaliamo" il nostro stipendio stiamo legalmente dando i nostri guadagni alla Banca, che li potrà impiegare come meglio crede, anche prestandoli a un dittatore che li userà per comprare un carro armato, che passerà - leggeremo sgomenti poi, sui quotidiani posseduti dalla Banca e scritti da giornalisti pagati dalla Banca - su un bambino, due volte, in uno sperduto paese africano o nel Paese confinante con noi.

Quando versiamo una banconota da 100 euro presso uno sportello bancario attiviamo invece un altro meccanismo: la Banca metterà da parte quella preziosissima moneta-legale, la chiamerà RISERVA, non la toccherà più fisicamente ma la userà per generare moneta-bancaria, ossia quasi-moneta, per un valore multiplo del "deposito" (considerando "la Banca" come un CARTELLO di banche commerciali, come quello della droga - che tanto è).

Ad esempio: per ogni 100 euro la Banca può soddisfare richieste di prestiti [es. mutui] pari a 5.000 euro (con una riserva frazionaria al 2% - e per diversi aspetti oggi la riserva è dello zero per cento).

In pratica il denaro che la Banca eroga a chi chiede un prestito è denaro creato dal nulla, bilanciato dalla garanzia reale portata proprio da chi ha chiesto quel prestito (sic!!) e non è denaro prelevato dai correntisti.

Il banchiere presta senza alcunché togliere, né dai clienti correntisti né dalle sue risorse personali e/o aziendali.

In soldoni la moneta in una banca esiste solo in due forme: una ristretta quota fisica, reale, tangibile, ESIGIBILE, che viene chiamata "riserva"; e una grandissima parte, per un importo pari al 95% della moneta esistente al mondo, sotto forma di "depositi-in-conto-corrente" e/o altre amene definizioni di comodo con sigle fantastiche come M1, M2, M3 (e M4 x alcuni) che non hanno fisicità né legalità né controllo.

Il Sistema-IGB ha i piedi di argilla e lo sente, lo riconosce. Ecco il perché di questa «Guerra alla banconota» (vedi cap. 3) e il moltiplicarsi di convegni (per i soli addetti ai lavori) che vertono sul tema

«SOLUZIONE FINALE: rendere legale la moneta-bancaria»


Il medioevo prossimo venturo

Quando ciò accadrà vedremo banchieri che si infileranno nei letti delle giovani coppie appena sposate, con pieno rinnovato diritto sovrano, perché Signori-del-denaro, tutto il denaro, e lo jus primae noctis sarà uno dei loro restaurati privilegi, un loro aggio: da cui SIGNORAGGIO.

E attenzione.. i tempi e i gusti cambiano.. IGB potrebbe non voler [solo] la donzella in questo millennio.. sicché il Problema è veramente di tutti.

Immagine
[^]

:

:

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Torna a “Sandro Pascucci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".