IL SIGNORAGGIO? Un problema da 4 soldi..

«Sentirò piacere infinito se da chi pensasse diversamente, e meglio, sarò con Ragioni e con Onestà oppugnato» [Ferdinando Galliani, "della moneta" - 1750]
sandropascucci
Messaggi: 13338
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

IL SIGNORAGGIO? Un problema da 4 soldi..

Messaggioda sandropascucci » 10 nov 2010, 11:47

IL SIGNORAGGIO? Un problema da 4 soldi..
[di sandropascucci, 10.11.2010, primit.it, signoraggio.com]


Problema n. 1

allevatore: ho una mucca da vendere..
altro-allevatore: io ho bisogno di una mucca!
allevatore: prendi la mia. guarda che bella che è, e in perfetta salute.
altro-allevatore: lo vedo. quanto vuoi? io sono allevatore come te..
allevatore: 4 pecore e 8 galline..
altro-allevatore: mhmm.. va bene, affare fatto.

Riassumendo: una mucca è valutata (costa) 4 pecore e 8 galline.


Problema n. 2

allevatore: ho una mucca da vendere..
commerciante: io ho bisogno di una mucca!
allevatore: prendi la mia. guarda che bella che è, e in perfetta salute.
commerciante: lo vedo. quanto vuoi?
allevatore: 4 pecore e 8 galline..
commerciante: sono un commerciante di panni di lana, non ho pecore né galline!
allevatore: cos’hai da offrire allora?
commerciante: lana, per farti 4 coperte calde, due paia di pantaloni e una giacca.
allevatore: mi pare equo, mi serve quella roba, affare fatto!

Riassumendo: una mucca costa 4 pecore e 8 galline oppure 4 coperte, 2 pantaloni e 1 giacca.


Problema n.3

allevatore: ho una mucca da vendere..
orafo: io ho bisogno di una mucca!
allevatore: prendi la mia. guarda che bella che è, e in perfetta salute.
orafo: lo vedo. quanto vuoi?
allevatore: che hai da offrire, messer orafo?
orafo: 10 grammi d’oro.
allevatore: e che ci faccio con 10 grammi di oro?
orafo: ci compri 4 pecore e 8 galline.. oppure 4 coperte, 2 pantaloni e una giacca..
allevatore: va bene!

Riassumendo: una mucca costa 4 pecore e 8 galline oppure 4 coperte, 2 pantaloni e 1 giacca oppure 10 grammi di oro.


Problema n. 4

allevatore: ho una mucca da vendere..
il Re: io ho bisogno di una mucca!
allevatore: prendi la mia. guarda che bella che è, e in perfetta salute.
Il Re: lo vedo. quanto vuoi?
allevatore: cosa mi offrite Sire? Non avrete certo pecore o galline o lana.. avete dell’oro?
il Re: ho di meglio! una moneta da un ducato d’oro!
allevatore: cosa ci compro?
il Re: quello che vuoi.. 4 pecore e 8 galline oppure 4 coperte, 2 pantaloni e 1 giacca..
allevatore: ..oppure 10 grammi di oro, giusto?
il Re: l’oro non ti serve. È già nella moneta.
allevatore: [sicuro?] va bene, affare fatto.

Riassumendo: una mucca costa 4 pecore e 8 galline oppure 4 coperte, 2 pantaloni e 1 giacca oppure 10 grammi di oro oppure un ducato d’oro.


Ora verrebbe da pensare che nel ducato d’oro ci siano 10 grammi di oro. ERRATO.

Infatti il Re NON E’ TENUTO a dichiarare il valore intrinseco ma solo quello nominale (o facciale o legale).

Il Re potrebbe creare, con 10 grammi d’oro, non solo UNA ma addirittura DUE monete e chiamarle ugualmente “DUCATO” e quindi acquistare DUE mucche. Se fondesse l’oro con altro materiale meno costoso, ad esempio piombo, potrebbe crearne TRE di monete, dallo stesso valore nominale (“un ducato”), che guarda caso è detto anche valore LEGALE, poiché la Legge (ossia il RE) dice che è così. E basta.

E quando un Re puo’ fare una cosa a suo vant_aggio stai pur certo che la farà!

ORA© l’allevatore puo’ fare un discorso egoistico ed egocentrico e dire: “E che mi importa dell’aggio del signore di coniare più monete!? Io COMUNQUE ho la possibilità TRAMITE la vendita della mia mucca di accedere alle merci EQUIVALENTI” ma così facendo PERMETTEREBBE al RE di ACQUISIRE POTERE (d’acquisto, in questo caso – di tre mucche al prezzo di una).

Domanda: e se il Re usasse i suoi 10 grammi di oro per coniare 4 monete??
E con la prima ci comprasse una mucca, così da essere bello grasso e in forze?
E con la seconda ci comprasse un’altra mucca da regalare al suo Re vicino per farselo amico?
E con la terza moneta ci pagasse un manipolo di soldati che vengono a depredarti l’orticello?
E con la quarta moneta ci pagasse il boia per farti tagliare la testa quando andrai in piazza a protestare?

Rispondi: TI INTERESSA, ORA©, SAPERE DEL POTERE DEL RE? DELL’AGGIO DI QUESTO SIGNORE?

Ti interesserebbe, ORA©, studiare il SIGNORAGGIO?

Come? Vuoi andartene da questo Re ladro e malvagio? E dove vuoi andare? Il suo vicino di regno è suo amico, ricordi? E quello avrà fatto lo stesso col suo vicino e così via..

SEI SOLO.

Oppure puoi iscriverti al PRIMIT.. ed aiutarci a cambiare il Mondo..
(sempre che tu non abbia troppo da fare, eh!)

(fine parte I)
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Torna a “Sandro Pascucci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".