Nè signoraggisti nè goldstandardisti ma Primit_ivi

Tutto quello che hai da dire sul signoraggio..
ps: tu parleresti mai seriamente con un tizio che indossa un passamontagna? Ecco perché devi essere iscritto al Forum per.. (no piangina, tnks)
Avatar utente
Karlrex

Nè signoraggisti nè goldstandardisti ma Primit_ivi

Messaggioda Karlrex » 5 gen 2010, 9:50

Sono anni e centinaia di ,3D, discussioni live ,fiere e manifestazioni varie dove ribadiamo il concetto della questione moneta-debito e cosa sia il signoraggio.Molti per questo ci chiamano signoraggisti che non vuol dire na mazza ovviamente(concetto ribadito in altri 3d) portando discredito alla Causa e all'accettazione supina-passiva della schiavitù impostaci.Studiare e leggere tutti i posts in questo sito e in quelli di signoraggio.com darebbe un'idea di cio' che diciamo e si eviterebbero inutili domande retoriche ,stupide e banali e di scambiare ognuno di noi per la 3Cani del Signoraggio o il Sapientino dell'emissione monetaria.Muovere il culo su questo argomento vi farebbe prende coscienza che arrivare alle conclusioni è merito vostro e cio' darebbe un'ulteriore spinta non solo alla vostra "crescita" ma sopratutto alla lotta per la Causa e così poter discutere insieme i vari argomenti. Vi lascio un link con argomentazioni superflue per molti di noi ma molto utile per chì vuol meglio capire!Vedrete che molti usano basi esatte concrete e piene di saccenza economica e falsa moralità per una corretta informazione per "spararla" grossa,(come in questo link in questione) insomma come mettere insieme a ton di ciccolata qualche kg di merda!Solo chi conosce il gusto della prima ci sente la seconda.Ve ne accorgerete leggendo l'articolo sopratutto del ritorno al gold standard,sparizione banca centrale e tutte le altre puttanate! Noi l'abbiamo sempre ribadito che non occorre un ritorno al passato e superato la questione della Riserva , oltre ad averne spiegato più volte i motivi,la cosa ancor + palesata, per quanto riguarda la moneta in mano al popolo , ricordiamo spesso la famosa frase di Giacinto Auriti: Tutti possono prestare denaro tranne chi lo emette!
Buona lettura e spero che non confondiate + la merda con la cioccolata.. ribadico:noi siamo Primit_ivi
Link: http://www.usemlab.com/index.php?option ... &Itemid=51
Ultima modifica di Karlrex il 5 gen 2010, 10:58, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
sergioloy

Re: Nè signoraggisti nè goldstandardisti ma Primit_ivi

Messaggioda sergioloy » 5 gen 2010, 10:28

l'articolo non è male male, ma è evidente che faccia un calderone dei signoraggisti.
sulla questione pubblico/privato noi abbiam detto più volte che non cambia nulla, però continuo a pensare che pubblico è meglio in quanto pubblico
sai con chi te la devi prendere, è teoricamente più trasparente la cosa.

lui dice

"E' la somma di tutto il denaro che lo Stato (in generale, le amministrazioni pubbliche) è costretto a chiedere in prestito al mercato per coprire la mancanza di denaro che lo Stato stesso ha accumulato nel tempo per far fronte alle proprie spese, mancanza dovuta all'aver delegato al sistema bancario il potere di emettere moneta".

Sbagliato: la mancanza non è dovuta all'aver delegato il potere di emettere moneta, la mancanza è dovuta al non riuscire a coprire le spese con il denaro prelevato (o meglio estorto) ai cittadini sotto forma di imposte e tasse varie, peraltro in aumento inarrestabile e che ricordiamo essere oramai in questo paese pari a circa il 75% del reddito medio del cittadino italiota (contro un prelievo forzoso di circa l'8%-10% fino a fine XIX secolo quando non esisteva neanche la tassa sul reddito... si legga a proposito For Good and Evil, l'influsso della tassazione sulla storia dell'umanità di Charles Adams, edizione liberilibri, oppure Elogio dell'Evasore Fiscale di Leonardo Facco, Aliberti Editore).

Il fatto che lo stato riesca o possa coprire il buco dovuto a una mala gestione della res publica (peraltro sempre più inutile, invadente, inefficiente, macchinosa, burocratica) grazie a un'ulteriore confisca di valore dovuta al fenomeno inflazionistico (cioè dell'aumento della massa monetaria in circolazione), sia esso generato direttamente dalla banca di proprietà statale (come accadeva una volta o come accade ancora oggi in qualche altro paese), oppure indirettamente grazie all'aiuto di una banca centrale di proprietà privata con privilegio monopolistico di concessione statale (come accade oggigiorno da noi), poco cambia. Sempre di confisca trattasi, da aggiungere a quella ben più chiara di natura fiscale.


qua ha ragione, ma ci vedo sempre quella strana necessità di difendere il banchiere, come se fosse una delle tante categorie imprenditoriali, come se fosse un commerciante normale. Inoltre in tutto l'articolo non appare l'equazione moneta in base a prodotto. quindi ok, giusta osservazione quella del fantasma giuridico, però ben poche soluzioni, e soprattutto all'inizio dice "han ragione i signoraggisti a dire che sia la più grande truffa" poi si ridimensiona più tardi.

però apprezziamo che l'abbiano pubblicato in Economics & Market Labs, dove immagino girino grandi nouvaux economists.

Avatar utente
Karlrex

Re: Nè signoraggisti nè goldstandardisti ma Primit_ivi

Messaggioda Karlrex » 5 gen 2010, 10:33

Esattamente Stè, come ribadito dice molte cose corrette e in alcune ruffiane in modo da manipolare la discussione e portare l'acqua al solito mulino(di Igb) inficiandone la causa e non facendo distinzione alcuna tra i cosidetti "signoraggisti" e chi denuncia il marcio in modo asettico del Sistema del debito.Questa è manipolazione dei sempliciotti..e poi non si ribadisce mai il concetto della convenzione, insomma solito standard di discredito arcinoto

Francesco Fata
Messaggi: 896
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: Nè signoraggisti nè goldstandardisti ma Primit_ivi

Messaggioda Francesco Fata » 5 gen 2010, 10:36

Karlrex ha scritto:ricordiamo spesso la famosa frase di Giacinto Auriti: Tutti possono prestare denaro tranne chi lo emette!


E io torno ad dire che forse Auriti si era scordato di aggiungere "...salvo nel caso che sia il popolo (stato) ad emetterla.
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

Avatar utente
sergioloy

Re: Nè signoraggisti nè goldstandardisti ma Primit_ivi

Messaggioda sergioloy » 5 gen 2010, 10:39

Il problema quindi è mal analizzato e mal posto dai signoraggisti. La soluzione al problema della questione monetaria è riportare il sistema bancario a un gold standard con copertura totale del 100% dei depositi a vista, eliminando del tutto la banca centrale (a questo punto inutile), ovvero il monopolista per privilegio statale, e lasciare che la moneta venga emessa in libera competizione da emittenti privati senza alcuna interferenza statale, al limite quella di garanzia e di certificazione di buon operato dell'emittente (attività peraltro inutile, il mercato risolverebbe il problema da solo).

non mi piace questa libera competizione da emittenti privati senza alcuna interferenza statale. cioè, è l'idea della moneta come un qualunque prodotto,
non sono d'accordo per nulla. anche perchè la competizione porta a trovare sotterfugi per definizione, soprattutto se in ballo c'è il profitto. avesse almeno spiegato
con quali regolamentazioni di fondo. poi sto gold standard.

Francesco Fata
Messaggi: 896
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: Nè signoraggisti nè goldstandardisti ma Primit_ivi

Messaggioda Francesco Fata » 5 gen 2010, 10:53

Stefano, ti dico la verità: sono arrivato a metà e questo tizio (cristo si chiama come me!) mi sta mettendo nervoso non poco. E' infido a livelli stratosferici. Ci torno dopo.
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

Avatar utente
sergioloy

Re: Nè signoraggisti nè goldstandardisti ma Primit_ivi

Messaggioda sergioloy » 5 gen 2010, 11:17

comprensibile. comunque sto tizio, e in particolare st'articolo lo trovammo già tempo fa, ma ora non riesco a trovarlo.

Avatar utente
dmonax

Re: Nè signoraggisti nè goldstandardisti ma Primit_ivi

Messaggioda dmonax » 6 gen 2010, 2:32

sergioloy ha scritto:qua ha ragione

Come sarebbe a dire "ha ragione"?
Se chiedo ad uno "a cosa è dovuta la febbre?", e questo mi risponde che è dovuta ad un innalzamento della temperatura corporea, non sta spiegando proprio NULLA, mi sta proponendo una VUOTA TAUTOLOGIA. Così è come domandare agli "austriaci" se emettere moneta crea inflazione: quelli ti risponderanno "certo!". Infatti loro intendono per "inflazione" SOLO quello per definizione (espansione monetaria), e non si riferiscono all'aumento del livello dei prezzi o alla perdita di potere d'acquisto, la questione che intendevamo con la domanda.

Quindi dire che il debito è dovuto al "non riuscire a coprire le spese con il denaro prelevato", è come scrivere:
Causa del deficit = SPESE - ENTRATE;
E' la definizione stessa di debito. Non dice assolutamente niente sulle cause, che sono S-O-L-O la mancanza di SOVRANITA' MONETARIA che renderebbe la semplice scritta "debito pubblico" priva di significato. Uno Stato infatti non si può indebitare, non è una persona.

Detto questo (tralascio le schifezze scritte dopo), non riesco a capire se l'autore è ignorante, stupido o in malafede.

l'autore del bellissimo articolo ha scritto:"Vediamo quindi le falle del ragionamento dei signoraggisti partendo dalla loro definizione di debito pubblico dove risiede uno dei più clamorosi errori delle loro argomentazioni"

I "signoraggisti" (termine da vomito) non portano con loro definizioni alterate\nuove di "debito pubblico".
Al massimo ne descrivono le VERE CAUSE.

l'autore del bellissimo articolo ha scritto:Il fatto che lo stato riesca o possa coprire il buco dovuto a una mala gestione della res publica (peraltro sempre più inutile, invadente, inefficiente, macchinosa, burocratica)

CAZZATA PAZZESCA visto che da DECENNI a questa parte l'aumento del deficit è da attribuire SOLAMENTE AGLI INTERESSI sul debito pubblico ormai inarrestabile.
Lo stato da anni chiude con un BUON AVANZO PRIMARIO, solo che poi c'è da aggiungere alla spesa gli 80 MILIARDI di euro di interessi passivi sul debito che perpetueranno l'impossibilità di risanare il debito da qui all'eternità.

Risanare un debito OVVIAMENTE INGIUSTIFICATO..

l'autore del bellissimo articolo ha scritto:grazie a un'ulteriore confisca di valore dovuta al fenomeno inflazionistico (cioè dell'aumento della massa monetaria in circolazione)

Nemmeno a farlo apposta gli ho già risposto sopra...

sandropascucci
Messaggi: 13459
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Nè signoraggisti nè goldstandardisti ma Primit_ivi

Messaggioda sandropascucci » 6 gen 2010, 11:23

dmonax ha scritto:Lo stato da anni chiude con un BUON AVANZO PRIMARIO, solo che poi c'è da aggiungere alla spesa gli 80 MILIARDI di euro di interessi passivi sul debito che perpetueranno l'impossibilità di risanare il debito da qui all'eternità.


pare che quest'anno non ci sia stato nemmeno l'AVANZO PRIMARIO..
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13459
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Nè signoraggisti nè goldstandardisti ma Primit_ivi

Messaggioda sandropascucci » 6 gen 2010, 11:26

dmonax ha scritto:I "signoraggisti" (termine da vomito) non portano con loro definizioni alterate\nuove di "debito pubblico".
Al massimo ne descrivono le VERE CAUSE.


- e come farai a spiegarlo, a tutti gli esseri umani?"
- e lui: "Non è affar mio, signori.."
- "Allora guarda, noi intanto ti caliamo in un pozzo e ti facciamo dire che non è vero, così tutto torna nell'ordine delle cose"..
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
sergioloy

Re: Nè signoraggisti nè goldstandardisti ma Primit_ivi

Messaggioda sergioloy » 6 gen 2010, 11:31

dmonax hai ragione, ma nell'articolo non ha detto delle falsità, ha omesso delle verità. che sì, equivale a dire delle falsità, però
non gli ho dato ragione in toto, difatti poi ho scritto quel che pensavo.


Torna a “Libero scambio di opinioni sul SIGNORAGGIO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".