il mio saluto a pascuccio..

Tutto quello che hai da dire sul signoraggio..
ps: tu parleresti mai seriamente con un tizio che indossa un passamontagna? Ecco perché devi essere iscritto al Forum per.. (no piangina, tnks)
Avatar utente
enricogrosso
Messaggi: 1435
Iscritto il: 9 ago 2009, 8:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Abruzzo Marche Italy
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, testimonianze videoriprese, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)

Re: il mio saluto a pascuccio..

Messaggioda enricogrosso » 14 gen 2010, 22:51

Michele micedoni sì purtroppo anche secondo me sei stato patetico...
“Il mondo non ricompensa onestà e indipendenza,bensì obbedienza e servilismo”
Enrico Grosso

ivanopino
Messaggi: 1418
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: il mio saluto a pascuccio..

Messaggioda ivanopino » 15 gen 2010, 18:20

micedoni ha scritto:Dunque.
Innanzitutto voglio scusarmi con tutti i membri del forum e con Pascucci per avergli dato della nullità anche se quel "nullità" è venuto dopo una serie di tue offese. Comunque è stato da parte mia un gesto di rabbia e come tutti i gesti di rabia, inutile.
Capisco anche l'amarezza che puoi provare con certi atteggiamenti (buonisti del cazzo come dici tu) e che il tuo modo di rapportarti con gli altri specie quando non li conosci con gli anni si sia inasprito.
Il mio "grazie Pascucci" come ti ho spiegato era riferito al fatto che "grazie a chi ha lavorato prima oggi qualcuno in piu per lo meno conosce il problema". Puo sembrare preso dalla fiera del "buonismo del cazzo" e forse avrai anche ragione.
Per questo non ho risposto male alla tua risposta aspra ma addirittura mi sono sentito il dovere di darti delle spiegazioni.
Seguite da un altra risposta aspra.
A quel punto ho risposto per le rime ed il resto è inutile riassumerlo.
Ripeto capisco la tua rabbia e la tua "franchezza", e preferisco andare via non con un vaffanculo ma con un atteggiamento diverso da quello che i rapporti di internet aimè ci hanno abituato.
Sorvolo anche i commenti che mi sono arrivati da qualcun altro.

Ribadisco , e poi davvero vado via, che dal primo giorno che ho messo piede qui, non ho mai avuto un atteggiamento sbagliato nei confronti di nessuno e ad oggi posso dire senza fare il buonista del cazzo che qualcosa la ho appresa.

L'ultima cosa che vorrei è essere la causa di una lite tra voi ma se ti conoscono piu di quanto abbia intuito avranno gia capito che fa parte del tuo carattere.

Non ringrazio nessuno (e chi si azzarda). E vado via sperando di non essere stato troppo patetico.

Michele


l'importante è che vai via davvero, HAI ROTTO I COGLIONI ABBASTANZA, direi.....vado a votare
Ivano Pino


Torna a “Libero scambio di opinioni sul SIGNORAGGIO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".