vacche, neve e signoraggio

Tutto quello che hai da dire sul signoraggio..
ps: tu parleresti mai seriamente con un tizio che indossa un passamontagna? Ecco perché devi essere iscritto al Forum per.. (no piangina, tnks)
Avatar utente
Christian Tambasco

vacche, neve e signoraggio

Messaggioda Christian Tambasco » 2 gen 2010, 13:40

dove vivo è zona di pascoli liberi, ce n'è per tutti i tipi, dalla vacca bovara , alla maremmana, sino ad un incrocio tra queste in realtà i pascoli sono condivisi, non solo da vacche o buoi, ma anche da cavalli, asini e pecore senza alcun problema di convivenza.

questa premessa per dirvi che poco tempo fa un conoscente-allevatore del posto, parlando con mia moglie, le ha raccontato un aneddoto relativo alle sue vacche che qui riporto.

si parlava di neve e ci si chiedeva se avrebbe o meno nevicato e lui gli fa:
"speriamo di no perchè le vacche danno di matto quando c'è la neve, diventano cattive e cercano di abbattere i recinti" alchè mia moglie gli chiede come mai, visto che le vacche le ha sempre considerate pacifiche, buone, mansuete al punto che spesso sia io che lei ci siamo ritrovati a fare pic-nic in mezzo a loro senza alcun problema.

la questione è semplice, la vacca finchè vede l'erba, non si preoccupa né del recinto, né di quanto spazio le è dato, ma non appena la neve nasconde erba e terra ecco che comprende cosa significhi la recinzione e fa di tutto per abbatterla comprende che lo spazio che è stato stabilito per lei in realtà stabilisce uno spazio ancor più grande che non è per lei.

per calmarle l'allevatore deve correre con il trattore e portargli il fieno, che farà dimenticare la strana sensazione di schiavitù avvertita un attimo prima.

come mia moglie mi ha riportato tale aneddoto vi ho subito visto un nesso col signoraggio, chissà sarò io che sono fissato, ma sta storia è simile a quando in momenti di crisi la gente nonostante abbia capito che sono state le banche a crearla o comunque grazie al loro contributo, continua a chiedere a loro la soluzione, eppure è da quel dì che i recinti si sono palesati.


ciao Christian

Avatar utente
Umiltao

Re: vacche, neve e signoraggio

Messaggioda Umiltao » 3 gen 2010, 0:53

Non sei fissato, anzi!
Una straordineria metafora sull' anemia monetaria spero alla portata di ogni ameba. Essendo anch' essa un essere vivente, si incazza come le vacche di cui sopra.

Invece il grillino si incazza a comando di grill0 l' allevatorE, NON prima e sicuramente NON per l' erba scomparsa NE' per il recinto.


Torna a “Libero scambio di opinioni sul SIGNORAGGIO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".