Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Tutto quello che hai da dire sul signoraggio..
ps: tu parleresti mai seriamente con un tizio che indossa un passamontagna? Ecco perché devi essere iscritto al Forum per.. (no piangina, tnks)
Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 21 ott 2011, 5:30

Prendendo in considerazione lo stato di cose attuale, l'unica alternativa possibile qui ed ora, mi sembra quella di tentare, nel nostro piccolo, sulla scia di Auriti, la via di una piccola economia parallela.
In mancanza di uno stato sovrano(lungi dalla realta'..), si potrebbe rendere il mercato stesso un banco centrale.
Ho cercato di immaginarmi quale potrebbe essere un metodo di transizione da una moneta all' altra e ne e' uscito fuori quest'aborto,:

Essendo la base dell' economia l'agricoltura, dovremmo cercare prima di tutto di aiutare/attirare i produttori agricoli, metterli in diretto contatto con j'acquirenti tramite mercati locali connessi da un sito internet, tipo ebay, questo mercato/banco inizialmente emetterà ad ogni transazione di beni reali prodotti un equivalente nella nuova valuta,(robba affidabile tipo filigrana, che crei una certa fiducia nella Convenzione) ke verrà data al produttore assieme aji euri, con questa nuova valuta in teoria i produttori potrebbero scambiarsi la merce tra di loro fin dall inizio, essendo la moneta una convenzione etc etc.. una volta ampliato a sufficenza il mercato si dovrebbe passare alla seconda fase dove l' aquirente è costretto a comprare in quel mercato con la nuova valuta, chiamiamola manferi, quindi ad acquistare manferi dal mercato-banco in rapporto 1/1 con ji euro, loro riceveranno merce vera in cambio di euri "veri" questi euri serviranno come riserva dei manferi, intercambiabili con ji euro(naturalmente non piu 1/1) e sopratutto serviranno a incentivare l'economia dei produttori essendo prestati senza interessi per un limitato periodo di tempo(tipo jak bank),(e la garanzia? bo, la casa?servitu'? la possibilita' giocata di riavere un prestito in futuro?cosa garantisce i microcrediti?), i produttori quindi avranno la garanzia di poter scambiare i manferi svalutati quando vorranno(?) o di poter usare un fondo comune per il proprio sviluppo senza interessi da pagare.
Se si allargasse il mercato a sufficenza, si potrebbe anche pensare di stampare svalutando momentaneamente il manfero, per la realizzazione di un qualche progetto comune che crei valore, tutto questo stabilito con un referendum del mercato,(online?firma elettrica?mi dicono che e' possibile..) etc etc..(tutti i benefici che sapete meglio di me)
nel sito internet:
spazio per gruppi d' acquisto
forum/chaat
contatti: mercati/banchi fisici
sezione banco: conti euro/manferi
prestiti, (elenco prestiti trasparente)
giornale "scientifico" sulle varie produzioni, agronomia/riciclaggio etc..
annunci: richieste/proposte (lavoro, passaggi, ospitalita', merce vendita , merce baratto, riciclaggio) tutto con feedbacks

Ora pensavo a quella prima fase per incrementare piu' velocemente il mercato interno tra produttori ma forse sarebbe meglio passare direttamente alla seconda?...bo..
E dopo? come mantenere un rapporto equo tra manferi e beni?(il cibo si mangia e va in parte in entropia, i manferi restano etc etc..)
Riguardo all accumulo, un tetto massimo accumulativo?(come mi pare e' scritto nel Libro Verde di Gheddafi..che sia lodato!(come reagiscono appena ji si tocca il taller del potere ay?))per mantenere la moneta in circolo come con gesell?
So che quest'aborto(rientra nella categoria) molto probabilmente non funziona messo cosi', ma spero che questo subforum dia qualche spunto, con quello sulle riforme monetarie e tutto il resto come base..

ex capitansgrakkio

Francesco Fata
Messaggi: 894
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Francesco Fata » 21 ott 2011, 10:50

Che dire!....
Una domanda: conosci l'articolo determinativo e il pronome personale "gli"?

A parte questo, anch'io da tempo penso che si possa/debba ripensare un esperimento come quello del Simec ma...senza riserva/copertura in euro (ne parlai tempo fa anche a Sandro) ma è un progetto che, purtroppo, messo per iscritto, starebbe più o meno in 120 pagine. Appena riesco a ridurlo a un post più o meno come il tuo, lo inserisco senz'altro sul forum.

Problemi principali da risolvere:
1) Ente emittente/rappresentativo: Comune? (altro non vedo...) (enti privati:non è il caso!...)
2) Status giuridico della nuova moneta
3) Problema fiscale: come affrontare il problema tassazione si/no degli scambi con la nuova moneta
4) Uso della moneta elettronica o meno per evitare.....
5) Filiera produttiva il più possibile chiusa
Altro ancora....
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 21 ott 2011, 11:19

bentornato sgrankio..
spero non sia, la tua, solo una sgrankita di polpastrelli e
spero tu possa contribuire, come in questo mirabile post,
a delle proposte alternative serie.

grazie.
(e così quello stronzo si pappò l'ultima tajata, eh?! che robbba!)
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

ivanopino
Messaggi: 1412
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda ivanopino » 21 ott 2011, 17:12

A me la proposta pare troppo virtuale...non capisco i limiti geografici del mercato/manferi.
Se li riconduciamo ad un ambito cittadino, per piccole realtà non servirebbero vendita on-line, firme-digitali, etc. etc..
Se è il Comune ad emettere lo potrebbe fare pagando i lavori pubblici e i dipendenti/parassiti comunali per una parte (es. 1/5 dello stipendio) con moneta-credito-cittadina (m.c.c.).
La gente, se sul pezzo di carta ci sta scritto "città di fanfulla" e se la cosa è ben divulgata dal Comune, accetterà l' m.c.c. come moneta.
Si istituisce un assessorato che gestisce il banco di cambio (2 m.c.c.=1 €), la distribuzione del reddito di cittadinanza (in m.c.c.)...poi si aspetta che arriva Bankitalia e si chiude baracca, ma intanto abbiamo creato un altro precedente e per un po' la città interessata ha respirato aria fresca...
Ivano Pino

Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 21 ott 2011, 18:25

Salute aggiocampa'!, salute sandro!(bona la tajata..)
1)Riguardo l'ente emittente/rappresentativo sicuramente se troviamo un comune disponibile e' la cosa migliore, ma se non lo dovessimo trovare, perche' non farlo con il PRIMIT?(se possibile) la garanzia per la nuova "Convenzione" la daremmo noi, tutti gli utenti del mercato associati al primit; sicuramente avrebbe meno credibilita', pero' forse vale la pena tentare..magari un comune si aggiunge a posteriori, insomma una volta stesa la proposta facciamo il giro dei comuni e se va bene, bene, senno bene ugualmente..(quanto possiamo aspettare? il processo e' lungo, i tempi maturi..) (chi finanzia la stampa della filigrana? noi? avevo pensato anche a qualche magnate come questo tipo qua':
http://www.themoscowtimes.com/news/arti ... 73902.html german sterligov, o chavez?si fa per dire, la butto la', ma insomma forse sbattendoci si trovera' un donatore non interessato..mmm..)
2)Lo status giuridico? proprieta' del portatore, cambiabile a vista con i beni e/o servizi del mercato e/o euri del fondo comune, etc.. si, bisogna svilupparlo..
3)Ti riferisci al problema di regolarne il valore? se riuscissimo a far si che' l'immissione sia direttamente proporzionale ai beni prodotti (non quelli scambiati internamente)fintantoche' il mercato e' in espansione non c'e' problema,; raggiunto un certo equilibrio, quando sara' stabilita' piu' o meno la capacita' pruduttiva annuale di beni "entropici"(?) come il cibo, di ogni singolo, si smettera' l'emissione essendo il valore annuale delle merci sempre lo stesso e il valore monetario idem.(se la produzione e' in crescita e' da considerare un emissione per la crescita?..) Per ogni nuovo produttore si emettera' il valore corrispondente alla sua nuova produzione.(il valore annuale del lavoro di ogni singolo dovrebbe cosi' avere un corrispettivo monetario in circolo) in pratica ci saranno due valori monetari, uno relativo ai beni prodotti e uno relativo agli euro immessi nel fondo comune.. quindi uno e' garantito dalla capacita' produttiva del mercato e l'altro dagli euro in deposito, spero che cosi' si bilanci l'ambaradan.. cosi' facendo si creera' comunque un inflazione? in piu', se i manferi son garantiti dagli euro del fondo comune, considerando tutte le uscite dal mercato (quando la gente decide di emigrare nei caraibi per esempio) forse il problema di una contrazione non si pone. scusate,dovrei schiarirmi le idee un po' di piu' prima di parlare, sto cercando di capire bene il forum sull inflazione di vitozio ma e' dura..
4)Penso di si, certamente, si facilita quando si puo', basta che sia sempre ben legato al corrispettivo reale..
5)Spero che con questo sistema si chiuda automaticamente la filiera produttiva, dovrebbe convenire a tutti, anzi dovrebbe essere un attrazione, un magnete, anziche' forza centrifuga..

La diffusione della rete dara' una spinta sostanziale all esperimento, a differenza di quando son nati i simec.;: speriamo che i tempi sian davvero maturi infine..

La riserva/copertura in euro e' un modo per agevolare l'entrata/uscita dal mercato e per dare credibilita' , il sistema economico e' il sistema dei rapporti di volonta', basato sulla fiducia/terrorismo(se non paghi ti pignoriamo) sarebbe sicuramente meglio sganciarsi completamente dall euro e basarlo piu' sulla fiducia che sul terrorismo, ma non vedo come, nell immediato, aspetto con ansia la bozza aggio.
grazie.

Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 21 ott 2011, 20:36

Hai ragione Ivano, messa cosi' e' un po' troppo virtuale. cerchero' di dispiegarlo meglio.
Il sito internet come me lo son projettato mi sembra un vantaggio piu' che notevole,;
Gli scambi importanti (non 3 noccioline ovviamente, 4 sacchi da 50kg di patate per esempio) tra produttori lontani, sia di baratto che con transazioni, saranno esattamente come su ebay, tizio compra un sacco di patate, a operazione compiuta feedback etc...
Poi ci sono le liste dei prodotti che saranno presenti nei mercati locali reali, per dare un idea all' acquirente dell'offerta,; (qui purtroppo ci sono problemi legali se i produttori non sono in regola etc etc..).
Un'applicazione sull interessamento, del tipo: formaggio di capra di norcia-la gente ha cliccato mi interessa 5 volte(con i rispettivi nomi trasparenti) , per dare un idea al produttore della quantita' richiesta dal mercato( chi si accolla di fare kilometri e sbattimenti vari per poi vendere tre caci..) .
Poi ci saranno i feedback riguardanti gli scambi avvenuti nel mercato locale: ottimo il formaggio di capra, stagionato a puntino etc...
Poi, una volta creatasi una certa fiducia, ci potrebbero essere scambi con promesse di pagamento, (tizio da 1 sacco di patate a caio in cambio di una promessa di pagamento in sacco di farina o manferi entro il 28 marzo etc..) con relativo feedback sulla fiducia creditizia.
Poi chi piu' ne ha piu' ne metta, scambi di prestazioni tipo banca del tempo etc..

I mercati locali gia' esistenti hanno svariati problemi, l' offerta e' limitata e non sicura, la domanda, di conseguenza, idem, sono poco conosciuti, hanno problemi di certificazione.. (business di certificazione, spesso fasulla..)(su questo non ci si puo fare niente credo, l unico vantaggio del sito/mercato/banco e' il feedback..). questo per quanto riguarda quelli che conosco io, poi non so.
Con un sito come questo si spera, di piu' ampia portata, l' offerta crescerebbe e di conseguenza la domanda,; si saprebbe dove si sta andando e a fare che, prima di prendere la macchina per fare kilometri, benzina etc..(i produttori di solito, non abitano in citta')

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda kasiacolagrossi » 21 ott 2011, 21:03

una cosa tipo G.A.S solo che con la moneta-credito?
katarzyna edyta colagrossi

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 21 ott 2011, 22:03

come PRIMIT avevamo già pensato di coniare una moneta e di proporla/inserirla in un contesto limitato ma reale, come ad esempio i mercati medievali. serviva al duplice scopo di didattica e sprone alla economia dei mercati a tema (quindi non solo medievali ma anche parchi giochi, feste popolari ecc..). c'è (c'era) una discussione in tal senso, poiché, una volta diffuso il senso della cosa, a riunire tutte queste piccole realtà (e sono molte decine) ci si ritrova con una rete niente male. in aggiunta si tratterebbe di una rete con molti nodi attivi e tra loro connessi (molti girovagano in tutta Italia)..

..ma quando parli di questo c'è sempre quello con la fretta ar culo, che vuole la soluzione ORA e che ORA dice "eh, sì.. e tu vuoi cambiare il mondo con i mercatini??!" e non si conclude un cazzo, neanche quando gli dici "ok, allora domani alle 5 vieni in piazza per una giornata all'insegna della diffusione gratuita" e quello "eh, sì!! alle 5.. e tu vorresti cambiare il mondo con la didattica??!" e allora tu "allora alle 12 a mettere le bombe sotto il palazzo del Re" e quello "eh, sì.. le bombe.. e tu vorresti cambiare.." e tu capisci che vorresti cambiare il mondo spaccandogli la testa usando il suo femore come clava, estratto a mani nude, un po' cosparse di sabbia perché scivolavano dal sangue pompato dalla aorta sacrale media (ossia che non si è potuta laureare) aperta e sprizzante..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Francesco Fata
Messaggi: 894
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Francesco Fata » 22 ott 2011, 1:45

Martin Ballarini ha scritto:..........
3)Ti riferisci al problema di regolarne il valore? se riuscissimo a far si che' l'immissione sia direttamente proporzionale ai beni prodotti (non quelli scambiati internamente)fintantoche' il mercato e' in espansione non c'e' problema,; raggiunto un certo equilibrio, quando sara' stabilita' piu' o meno la capacita' pruduttiva annuale di beni "entropici"(?) come il cibo, di ogni singolo, si smettera' l'emissione essendo il valore annuale delle merci sempre lo stesso e il valore monetario idem.(se la produzione e' in crescita e' da considerare un emissione per la crescita?..) Per ogni nuovo produttore si emettera' il valore corrispondente alla sua nuova produzione.(il valore annuale del lavoro di ogni singolo dovrebbe cosi' avere un corrispettivo monetario in circolo) in pratica ci saranno due valori monetari, uno relativo ai beni prodotti e uno relativo agli euro immessi nel fondo comune.. quindi uno e' garantito dalla capacita' produttiva del mercato e l'altro dagli euro in deposito, spero che cosi' si bilanci l'ambaradan.. cosi' facendo si creera' comunque un inflazione? in piu', se i manferi son garantiti dagli euro del fondo comune, considerando tutte le uscite dal mercato (quando la gente decide di emigrare nei caraibi per esempio) forse il problema di una contrazione non si pone. scusate,dovrei schiarirmi le idee un po' di piu' prima di parlare, sto cercando di capire bene il forum sull inflazione di vitozio ma e' dura..

Il problema fiscale, per come l'intendo io, riguarda il fatto di capire cosa si vuole fare con l'economia che si riuscirebbe a creare con una nuova moneta locale sovrana. Si pensa di pagarci le tasse con gli scambi creati con la nuova moneta? Io penso che non sarebbe possibile, visto che su uno scambio, in media si pagano oltre all'iva, anche circa almeno un 30% tra imposte nazionali, regionali/comunali, contribuzione previdenziale e altri ammennicoli. Quindi pagare tutto questo in €uro sugli scambi in nuova moneta (dopo aver pagato in €uro anche imposte e contributi sugli scambi in €uro) mi sembra insostenibile. Occorrerebbe sviscerare per bene la possibilità di andare allo scontro diretto con il fisco con un'argomentazione il più possibile valida, pesante e sostenibile da valutare ad esempio con fiscalisti bravi...ma bravi bravi. Un'argomentazione che porterei io (lo dissi anche a Sandro) potrebbe essere questa: se io Comune, non avessi emesso questa nuova moneta, pagando opere e servizi pubblici (che hanno alimentato l'economia) questa crescita di produzione e quindi di ricavi tassabili non ci sarebbe stata per mancanza di moneta €uro in quanto io Comune non avrei fatto quelle opere e non avrei acquistato quei servizi e non ci sarebbe stata nessuna produzione da tassare.

Martin Ballarini ha scritto:La riserva/copertura in euro e' un modo per agevolare l'entrata/uscita dal mercato e per dare credibilita' , il sistema economico e' il sistema dei rapporti di volonta', basato sulla fiducia/terrorismo(se non paghi ti pignoriamo) sarebbe sicuramente meglio sganciarsi completamente dall euro e basarlo piu' sulla fiducia che sul terrorismo, ma non vedo come, nell immediato, aspetto con ansia la bozza aggio.
grazie.


Io penso invece che adottare l'€uro come riserva/copertura, scambiandolo con la nuova moneta, ti porterebbe già al primo vaggito a scontrarti contro un treno, come successe a Auriti.
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 22 ott 2011, 3:24

Non so' bene come funzionano le leggi per i piccoli produttori, ma mi sembra di capire da queste indicazioni fiscali dei gruppi GAS: http://www.retegas.org/upload/dl/doc/20 ... iscali.pdf (non sapevo dell esistenza dei gas, kasia, sei capitata a faciuolo, GRAZIE(:)) ,che non e' necessario pagare l' iva per persone con un reddito basso.
M' hanno detto pure che nella provincia autonoma di Bolzano e Trento i comuni hanno instituito una legge che agevola la vendita diretta per i produttori agricoli, qui il link: http://www.laspesaincampagna.com/Nazion ... asp?ID=110 (che tipo di decoder serve per tirar fuori il succo di queste leggi?winrar non funziona..)
L'argomentazione della crescita di produzione e' ben valida, sopratutto adesso; io non credo che non si trovi neanche un comune che aderisca all' idea.. e spero che si riesca a tener fuori il piu' possibile la tassazione dagli scambi di piccola entita' all interno del mercato, l'aumento di ricchezza per il comune ci sara' ugualmente, e non poca, credo.
Perche' il treno aggiocampa'? non conosco bene la storia del simec, ma infine hanno vinto la causa no? Comunque sia, come si potrebbe fare altrimenti?
kasia, non mi pare esattamente la stessa cosa nella modalita' esecutiva, la distribuzione/scambio potrebbe essere piu' efficente, a parte la moneta credito...
[Il nihilismo da sovraccarico d' IN-FORMAZIONE/merdamediacratica e' impressionante.., pare che son tutti ultracinici, tant'e' che a volte dici: to'! non pensavo d'averci compari cosi' disillusi, cosi' profondi.. poi ti ritrovi a guardarli che s'infervorano, s'impaonazzano e si scaracchiano addosso per delle stronzate.. il problema e' che non riusciamo a figurarci quanto sia grande la portata dell'influenza economica. il sistema economico ci plasma, dal pensiero/anima al bucio del culo,; l'intera esistenza e' plasmata da quest' imbecillita' esistenziale, a partire dalle vetrine in pieno centro, vuote, con 4 mutande e 4 calzoni da stronzi ermafroditi, alle fabbriche di morte dei vari gruppi industriali.. cambiando l'economia, cambiera' tutto, radicalmente tutto. le produzioni saranno piu' intelligenti, piu' reali, piu' economiche, le case.. piu' intelligenti, i trasporti, le scuole, le ricerche, il tempo, la terra, le acque, l aria sara' piu' intelligente,.. la frenesia ci abbandonera',i nostri sogni saranno piu' veri, piu' umili,..; i poteri rimarranno, ma le menti cambieranno, e piano piano anche i rapporti di potere cambieranno (un po').] (perdonatemi, una notte in bianco, domani probabilmente me ne ripento)
Ultima modifica di Martin Ballarini il 22 ott 2011, 17:22, modificato 1 volta in totale.

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 22 ott 2011, 7:58

no, non hanno vinto la Causa. Auriti fu condannato.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 22 ott 2011, 19:45

Ora capisco, avevo letto il punto 20 sul sito del simec: http://www.simec.org/cose-il-simec.html .... (che robba la risposta di bankitalia......che argomentazione...)
Ma non si potrebbe "far passare" la riserva/fondo in euro come un fondo/conto cooperativo comune? istituendo una banca?
Ultima modifica di Martin Ballarini il 23 ott 2011, 9:40, modificato 1 volta in totale.

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 22 ott 2011, 20:18

cominciamo a mettere dei paletti..

no alla riserva. altrimenti addio valore indotto.

ora il problema è "fiscale"? allora occorrono informazioni certe sulla "vita fiscale" dei piccoli produttori/commercianti/mercanti.

senza fretta e senza bacchetta magica.

le domande vanno rivolte direttamente agli attori reali, poiché sulla Rete c'è tutto e il contrario di tutto.

chi fa i mercatini che "vita fiscale" ha? questo voglio sapere.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 24 ott 2011, 16:55

La riserva/fondo comune la immaginavo come un motore d'avviamento, sperando di arrivare a un punto dove la produttivita' stessa del mercato faccia da riserva/garanzia, e quindi la moneta acquisisca valore indotto proprio,;
Ma come potrebbero pagare le tasse etc.. i produttori? Ci vuole, comunque sia, una doppia moneta per un bel po' di tempo no? (oppure, come diceva John Law, [URL2=] http://it.wikipedia.org/wiki/John_Law_e ... fiduciaria [/URL2],il comune mette a garanzia la terra?...)
La vita fiscale dei piccoli produttori sara' varia,: cooperative, aziende etc.. ma la maggior parte potrbbe rientrare nella categoria di coltivatori diretti con reddito annuale non superiore a 7000 euro, quindi esonerati dal versamento dell'imposta e da tutti gli obblighi documentali e contabili, compresa la dichiarazione annuale....
Il vantaggio di un mercato interno in manferi diventa piu' che rilevante.
(vedi: [URL2=] http://www.fiscoetasse.com/approfondime ... ltura.html [/URL2]) ma come funziona URL2?
Perche' 1 simec valeva 2 lire dopo il primo cambio 1/1? (wiki)

Francesco Fata
Messaggi: 894
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Francesco Fata » 25 ott 2011, 17:33

Martin Ballarini ha scritto:La riserva/fondo comune la immaginavo come un motore d'avviamento, .......

Immaginavo, però a mio avviso, la riserva in €uro te la devi scorda' !
Appena si accorgono che c'hai il motorino di avviamento, quelli arrivano, ti stirano le orecchie, ti danno un calcio in culo e ti sequestrano pure le mutande.
Martin Ballarini ha scritto:Ma come potrebbero pagare le tasse etc.. i produttori? Ci vuole, comunque sia, una doppia moneta per un bel po' di tempo no?

Sicuramente, fino a quando non riesci a fare la "filiera chiusa" (cosa molto difficile).
Però la doppia moneta non la devi fare con la riserva.
Al massimo ogni venditore dovrà regolarsi (in base alla quantità di uscite che ha irrimediabilmente in €uro) su quante vendite potrà fare in moneta alternativa.

Martin Ballarini ha scritto:La vita fiscale dei piccoli produttori sara' varia,: cooperative, aziende etc.. ma la maggior parte potrbbe rientrare nella categoria di coltivatori diretti con reddito annuale non superiore a 7000 euro, quindi esonerati dal versamento dell'imposta e da tutti gli obblighi documentali e contabili, compresa la dichiarazione annuale....

Tu la fai un po' troppo facile!
La maggior parte sarebbero coltivatori diretti!? Stai scherzando?
Pensi che un coltivatore diretto una volta venduti 1000 "manferi" di peperoni, mele, pere e patate, spenda i 1000 manferi presso un altro coltivatore per comprare insalata, finocchi, cicoria e bieta?(o magari coltiverà lui stesso anche queste!?).
Non pensi che voglia comprare pantaloni, scarpe o una bicicletta?
Ma chi produce queste cose non sono certo coltivatori diretti!
io non penso che basti la furbata dei 7.000 €uro in esenzione fiscale per attuare un esperimento del genere. Occorre pensarla un po' meglio la cosa.

Martin Ballarini ha scritto:Perche' 1 simec valeva 2 lire dopo il primo cambio 1/1? (wiki)

[/quote]
Perchè ci si era messi d'accordo così e per invogliare alla circolazione e uso dei simec.
Se avessero avuto lo stesso valore, tu avresti cambiato Lire con simec (moneta sicura a corso forzoso con giocattolino sperimentale appena nato)? Se non avessi avuto la piena consapevolezza di cosa stavi andando a fare?
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 27 ott 2011, 12:49

E c'hai ragione..
Quello che pensavo era che il coltivatore diretto con quei 1000 manferi di ricavato agricolo, potrebbe comprarsi anche una bicicletta (trovata sul sito tipo ebay) da un hobbysta ciclista interessato alla spesa nel mercato,.
"Inizialmente" tutto questo non sara' che' una specie di baratto un po' piu' evoluto.., inoltre potrebbe anche cambiare i manferi in euro in qualsiasi momento.
Se il piccolo(quanto?) scambio tra privati, come su ebay, non e' tassato, questo permetterebbe di alleviare il peso fiscale della comunita', bisognerebbe sapere come son regolati i grandi baratti, come quelli industriali avvenuti in russia nei primi anni '90, dove si scambiarono ruspe per materie prime etc.. ( http://waronyou.com/forums/index.php?ac ... pic=6290.0 )
Facciamo un esempio nella seconda e unica fase (ripensandoci, e' un nonsenso la prima fase...) :
Tizio produce annualmente un valore di 15000 euri in beni alimentari, vende un totale di 7000 a consumatori "esterni" al mercato/banco, quindi riceve 7000 manferi in mano con la possibilita' di riconvertirli in euro, la possibilita' di prendere un prestito temporaneo che dipende dal tempo in cui si e' lasciati gli euri nel fondo, (vedi jak bank http://www.jakitalia.it/jak-in-breve/co ... ak/esempio ) e con gli altri 8000 manferi/euri di beni commercia in manferi all interno del mercato,;
Oltre alle necessita' primarie potrebbe comprarci forza lavoro, "barattare" manferi per coppi, motozappe, vitelli, polli, legna, biciclette, computer usati, etc.. (tutto il surplus/monnezza, inizialmente...).
Pero' se i manferi di Tizio vanno a pagare Sempronio per un lavoro, il deposito in euro a nome di Tizio dovrebbe essere diminuito? ovverosia, Tizio prenderebbe gli stessi punti risparmio (con relativo diritto al prestito) perche' e' lui che ha apportato la somma inizialmente? e se Sempronio li deposita nel banco? avrebbe diritto anche lui ai punti risparmio, ma a questo punto i conti non tornano....
A questo punto sarebbe meglio fare una jak bank, un sito tipo ebay, e mercati vari, tutto connesso il piu' possibile( cooperativa?).
E poi che senso c'avrebbe garantire il manfero con un altro manfero garantito dal nulla?

Niente, qui mi pare che l'aborto e' morto,.
Ancora una volta preda del mio ottimistico semplicismo che mi esonera dallo scavare in profondita', do' credito a delle stronzate, le stesse che mi fanno perdere parecchie partite a scacchi.., quando a quest'ora dovrei aver imparato qualcosa dato che gli scacchi sono un gioco intrinsecamente istruttivo, daje e daje dovrebbero formare il carattere, perche' c'e' un assoluta responsabilita', data dalla parita' negli schieramenti e la chiarezza delle meccaniche,; cosi' come l'economia e' intrisecamente istruttiva.. ci insegna ad essere "furbi", opportunisti, parassiti..,a delegare responsabilita' e decisioni il piu' possibile,; dove non ci sono piu' attori, solo schiavi, ma "tutti" ci magnano, e tutti son puliti.. con la conseguente cultura allo strascico..
Aspetto la bozza Aggio, come dar credito alla Convenzione visto che qui siamo tutti atei miscredenti pezzi di merda?
(con un colpo di stato militare? ) ,o! sto' scherzando e'(?), ci sara' pur un modo)

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 27 ott 2011, 13:03

non dimentichiamo il lato didattico della faccenda..
e il lato umano dei partecipanti..

possiamo usare cmq una moneta per fare didattica e, al momento,
contare sulla collaborazione dei piccoli commercianti, artigiani e produttori locali..

occorre INIZIARE in qualche modo, e con il passo giusto, ossia DIDATTICA INTRINSECA.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
Sandro Franchini
Messaggi: 15
Iscritto il: 21 ott 2011, 17:51
condivido lo Statuto e il Manifesto: no
zona operativa:: NOZONE
azioni: NOACTION

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Sandro Franchini » 29 ott 2011, 17:19

Di questa discussione mi sono chiare due cose: una parola e un concetto:
la parola è: agricoltori = contadini
e il concetto: "vorresti cambiare il mondo spaccandogli la testa usando il suo femore come clava"
Per il resto... Buio!

Credo che il prof. Auriti con il Simec volesse dimostrare la validità della Sua teoria del valore indotto dalle moneta da parte dei cittadini! (e fin qui...)

L'altro giorno da buon "popcorniano" stavo guardando una trasmissione di calcio dove intervistavano il portiere del Napoli e in sovraimpressione è apparso "Morgan De Santis - Guardiagrele, 26 marzo 1977" e sobbalzando dal mio torpore ho pensato "cazzo, chiedigli del Simec!, chiedigli del Simec!" (quando sono con me stesso sono di un'idiozia unica!).

Quello che voglio dire è che si parla molto del prof. Auriti e poco del Simec (anche nel sito Simec.org) almeno da chi realmente lo ha vissuto.

Quello che vorrei fare è andare a Guardiagrele e raccogliere (e documentare) testimonianze su quello che è stato nella realtà. Cioè com'era vivere a Guardiagrele ai tempi del Simec? e prima? è mancato il Simec subito dopo?
A secondo di quello che viene fuori decidere dopo come andare avanti.

Qualcuno di voi è stato a Guardiagrele?

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 29 ott 2011, 18:37

ho fatto una Fiera dellE Verità in Guardiagrele (http://www.signoraggio.com/signoraggio_ ... ita_6.html) bella Fiera.. molta commozione.. ma il paese è morto da un pezzo. ci sono tornato diverse volte, con varie persone che poi si sono sentite "unte dal signore" dal solo fatto di averci passato un pomeriggio.. ma niente di più.. i paesani stessi derubarono Auriti, facendo leva sul cambio asimetrico simec <-> lira e questo contribui non poco sul fallimento didattico della cosa.. senza contare chi denunciò l'Auriti stesso, invidioso del successo, invece, commerciale dell'esperimento.

insomma.. cos'è il SIMEC è facile da capire e pure da replicare (beh.. insomma.. oggi non più tanto facile, via) ma il difficile è capire come può la gente sputare in faccia all'opportunità di riscatto e libertà capitatagli tra le mani..

chi è di Guardiagrele dovrebbe farsi in 4 per CONTINUARE e OFFRIRE alternative valide alla "crisi".. non fosse altro che ha vissuto sotto il proprio naso la rivoluzione monetaria..

invece.. morti. totalmente morti.

oggi qualcuno (Pimpini, ad esempio) va ospite a qualche convegno (dopo aver partecipato alla Fiera suddetta ma dopo averne disertati un altro paio promessi.. vabbè..) e spuntano come funghi "allievi del professore"..

ma niente di più.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 29 ott 2011, 22:18

Possiamo fare un elenco di tutte le idee di "rivoluzione" monetaria?
Silvio Gesell, moneta "entropica".
Giacinto Auriti, moneta con riserva in moneta.
Isola di Guernsey/Lincoln/kennedy, moneta a valore indotto garantita dallo stato.
John Law, moneta garantita da terre demaniali.
Varie monete con garanzia aurea, Dinar islamico etc..
Poi? potete aggiungere/completare/correggere la lista? Cosi' per curiosita' e per farsi un idea..

Avatar utente
Sandro Franchini
Messaggi: 15
Iscritto il: 21 ott 2011, 17:51
condivido lo Statuto e il Manifesto: no
zona operativa:: NOZONE
azioni: NOACTION

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Sandro Franchini » 30 ott 2011, 0:07

E visto che ci siete (per gli ignoranti come me), per ogni tipo di moneta, potete mettere un link di riferimento dove poter reperire informazioni attendibili

ivanopino
Messaggi: 1412
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda ivanopino » 30 ott 2011, 2:09

con fettina d'arancia o senza?
Ivano Pino

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 30 ott 2011, 7:25

Sandro Franchini ha scritto:E visto che ci siete (per gli ignoranti come me), per ogni tipo di moneta, potete mettere un link di riferimento dove poter reperire informazioni attendibili


che livello di ignoranza intendi?

nel senso.. non è che mi fai mettere dei link e poi ignori come ci si clicca sopra?

io, a trovarmi in un posto e dover chiedere quale ALTRO posto è attendibile.. me ne andrei, no?

è come antrare in un bar e chiedere "ehi amico mio! dov'è che si fa un caffé decente in questo paese?"

stai derivando Franchini.. ripija la rotta..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 30 ott 2011, 12:22

Si potrebbe pensare a delle specie di titoli del mercato/cooperativa/banco stesso come garanzia per la nuova moneta? Che il mercato si occupi di tutta l'organizzazione, e i suoi introiti vadano a garantire i manferi? Cosicche' ci sia un solo mediatore "sociale" tra produttori e consumatori, che e' la garanzia stessa per la moneta? Con un qualcosa del genere forse l'aborto potrebbe funzionare? Per essere didattico deve per forza funzionare, deve essere qualcosa di intrinsecamente sensato. Ma la capoccia mi gira in loops senza senzo, me s'e' scarburata. dov'e' finito Vitozio?

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 30 ott 2011, 12:30

senza senzo è bellissimo!!

ma perché occorre questa "garanzia" alla nuova moneta?
non basta che io la prenda e la riconosca valida?
la garanzia la fornisce l'altro-come-me (socio? cittadino?) che compie lo stesso gesto di convenzione.

ps: vito è ito per altre strada, più consone al personaggio.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

ivanopino
Messaggi: 1412
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda ivanopino » 30 ott 2011, 15:27

la "garanzia" dovrebbe essere rappresentata dalla "fiducia" nell'ente emettitore (comune, provincia, stato...oppure associazioni no-profit, ad esempio...bhoooo) da parte di chi da e di chi riceve.
La dicitura riportata sulla banconota e le eventuali misure anti-contraffazione adottate constituirebbero la garanzia per quel mezzo di pagamento (pezzo di carta)
Ivano Pino

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 30 ott 2011, 17:11

chiariamo che parliamo di "fiducia" per quanto riguarda la sostanza della moneta, non il supoprto.
ogni supporto si può più o meno facilmente clonare, dall'euro cartaceo al conto corrente elettronico, passando per il SIMEC..

ovvio che il supporto avrà il suo ruolo nell'apparire (ed essere) affidabile ma quello che dobbiamo fare noi è spingere su un sistema a "fiducia intrinseca"..

io, all'interno del PRIMIT, adotterei (quindi cederei e prenderei) dei PRIMO (magari un PRIMO = un'ora di piazza) senza problemi.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 31 ott 2011, 14:04

Lasciando finalmente da parte la riserva in euro..
Il problema principale e' quello di creare una stretta correlazione tra valore monetario in circolo e valore dei beni.
Se il mercato/banco desse un "prestito" iniziale senza interesse nella nuova valuta ad ogni "socio", di, per esempio max 1000 manferi ( con "valore di conto" in euro 1/1), tutti sono in debito, ma senza limiti di tempo per questo "prestito" iniziale, ad ogni scambio, i produttori ridurranno il "debito" immettendo il corrispettivo valore reale in circolo,.
Quando tutti i "debiti" saranno estinti risultando pero' positivi nel conto di ognuno(come un bonus fiduciario, un "test" d'ammissione) , il valore di beni prodotti avra' raggiunto il valore monetario..(se qualcuno non estingue mai il debito decidendo di uscire dal mercato, creera' un po' d'inflazione, ma si spera insignificante.) quando Tizio estingue il "debito" puo' prendere un prestito senza interessi a tempo determinato, limitato dalla sua garanzia( pil familiare dell anno passato); questo prestito sara' un valore aggiunto(VA), ovvero un immissione,; una stampata.
Ora che succede se Tizio prende un prestito di altri 1000 manferi e non ci crea valore aggiunto, quindi non ripaga entro la scadenza? ci dovra' essere una garanzia in piu'?
Il problema dell inflazione/deflazione non si pone (credo,..sbaglio?) finche' i "soci" prendono sul serio la faccenda. ci vuole una minaccia reale.
Ci vuole anche un tetto massimo d'accumulo nei conti correnti, per evitare la stagnazione, la prevaricazione etc..
Tutto questo con l'ausilio della rete sopra decritto.
Il lavoro dei mercatanti e la stampa (in india, per esempio) dei manferi potrebbero essere pagati dalle quote associative e dalla pubblicita' del sito, e forse da pochi euri in piu' per i posti in piazza dei mercati locali.
Tutto questo sarebbe buono (mi sembra), ma come dare la spinta iniziale?
Ultima modifica di Martin Ballarini il 1 nov 2011, 11:34, modificato 1 volta in totale.

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 31 ott 2011, 16:49

la cosa che trovo più semplice è l'isola del recupero o del surplus o come ancora non ho deciso il nome..

fase zero: non ci sono soldi in circolo e il sito è vuoto (sito fisico, un capannone, non il web).

quando tu (primo sociocliente) porti una lampada usata (ma funzionante),
vengono creati (elettronica o carta, poco conta) 5 eurot, e ti vengono dati.

hai venduto una cosa che stavi per buttare ma che è ancora buona,
e infatti ti viene valutata 5 eurot.

dentro (al sito) c'è la lampada e fuori ci sono 5 eurot. tutto bilanciato.
ora la lampada "è nostra", appartiene a noi-comunità.
ricordiamoci che quando esce la lampada devono rientrare i 5 eurot.

il secondo che arriva non avrà 5 eurot ma porterà una scala. ora puo' scegliere:
a. lascia la scala e prende la lampada, senza moneta.
b. lascia la scala e prende altri 5 eurot (creati al momento).

situazione bilancia caso a.
dentro il sito abbiamo la scala, fuori la lampada (e 5 eurot)
(ed ecco bilanciata la scala, al posto della lampada, con 5 eurot usciti prima)

situazione bilancia caso b.
dentro la scala e la lampada, fuori 5 + 5 eurot = 10 eurot
(bilancio ok).

mettiamo che nel caso b arriva quello della lampada, che gli serve una scala.
egli ha 5 eurot, perciò paga 5 eurot e si prende la scala.

situazione: dentro una lampada, fuori 5 eurot
(la scala "non è più nostra" e i 5 eurot rientrati vengono distrutti)
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 31 ott 2011, 16:55

ovviamente, quello della scala e della lampada sono dello stesso paesino e si conoscono.

questo vuol dire che appena sociocliente_A deve chiamare un pittore,
chiama sociocliente_B (che era pittore, altrimenti perché avrebbe avuto una scala?)
e lo paga con.. esatto: gli eurot.

il pittore-sociocliente_B (psocB, così è più facile da ricordare) ci terrà a frequentare il nostro sito,
perché sarà un'occasione per incontrare socioclienti (e suoi clienti in particolare)..

e il cerchio si allarga.

è previsto tutto, anche la ricompensa con prestazioni a Tempo,
ad esempio 1 ora di ripetizione = 10 eurot
la banca del Tempo potrà convertire le sue ore in oggetti reali
presenti nel nostro sito..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 31 ott 2011, 17:00

perché un pittore dovrebbe vendersi la scala?
perché non sta lavorando. e gli servono altre cose che non puo' comprarsi perché non sta lavorando.
allora si disfa MOMENTANEAMENTE di ciò che non usa e lo converte in altre cose che gli occorrono ma che non potrebbe permettersi al momento (non sta lavorando.. che ci fa con una scala in garage? e magari deve comprarsi una lampada perché la sera vuole studiare un progetto per un nuovo lavoro..)

appena la situazione lo richiede e/o lo permette si riprende la scala (quella o un'altra che importa) e svolge il lavoro che finalmente gli è capitato..

è lo sharing degli attrezzi..
in fondo quante ore di volo ha il vostro trapano chiuso in una valigetta giù in garage?
conviene tenere una bici ferma in garage?
occorrono 2 cellulari funzionanti ma non più alla moda nel cassetto?

ecc..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Francesco Fata
Messaggi: 894
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Francesco Fata » 31 ott 2011, 17:47

Per la didattica, sono d'accordo.
Ma che fare poi? Aggiungiamo carne al fuoco?
Nel senso:

Mettiamo che facciamo 'sto circuito, chiamiamolo "Primitivo" di eurot.
A parte le scle e le lampade, ci mettiamo anche che tutti gli "Eurot Primitivi" devono essere disposti a prestare un servizio (in base al lavoro che fanno abitualmente) compatibilmente con le possibilità logistiche e quant'altro del caso?
Oppure essere disposti a vendere una merce che producono o vendono abitualmente in euro?
Per essere chiari: Io (che faccio il ragioniere) se accetto un incarico da un Primitivo che valuto e propongo a 1000 eurot e viene confermato dal cliete eurot primitivo, è chiaro che poi devo accettare gli eurot in pagamento.
Problema 1) : Tu (cliente eurot primitivo) ce li hai in tasca? Si, a posto. Non ce l'hai? Aspetti di incassarli oppure vedi Problema 2)

Problema 2) : Se non ce l'hai che si fa? Si chiede un prestito senza interessi all'associazione "eurot Primitivi"? Come? con o senza garanzie? Con la garanzia può venir meno un aspetto molto importante del prestito in sovranità monetaria e cioè la dimostrazione che un prestito in moneta sovrana senza garanzia è capace di creare beni, servizi, idee, progetti, in una parola:impresa, senza che ci sia parassitismo e senza creare danno economico all'individuo e nemmeno alla società.
Perchè?
Perchè se io ottengo un prestito senza interesse e senza garanzia reale (bene) ma solo con l'impegno, in base alle mie possibilità di lavoro e quindi di rimborso, a rimborsare la somma di tot eurot in un tot tempo stabilito, prima di tutto mi impegnerò a fornire beni o servizi per incassare gli eurot necessari a pagare le rate del prestito ma se non dovesse succedere, dopo ad esempio un tot di rate non pagate:
1) il prestatario dovrà restituire all'associazione la somma che ha ricevuto detratte le rate già pagate (cosa improbabile a meno che non stia facendo il furbo)
2) se non sufficiente, restituirà comunque la somma che ha a disposizione (a questo improbabile a meno che non stia facendo il furbo)
3) dovrà restituire beni (magari comprati con gli eurot avuti in prestito) per una somma equivalente
4) in caso si sia "mangiato" tutto quello acquistato con il prestito, possiamo dire che "egli" avrà guadagnato temporaneamente dei beni/servizi (temporaneamente visto che sarebbe estromesso dall'associazione), ma gli altri non avranno perso niente in quanto chi ha venduto quei beni o servizi, ha comunque incassato delle somme che gli danno il diritto di acquisire altri beni o servizi.

L'assenza di garanzia dovrà dimostrare la bontà di questo tipo di prestito nella creazione di nuovi beni e servizi perchè se uno conferisce la garanzia su un bene già esistente in quanto proveniente da un'economia basata sugli euro, è chiaro che andremmo (erroneamente) a basare l'emissione monetaria in eurot su beni già esistenti, falsando l'equilibrio moneta-beni.
E' importante invece dimostrare che anche un prestito senza garanzia è in grado di fare da volano per l'economia tornando a dare importanza al fattore "uomo" e non al fattore "bene".
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 31 ott 2011, 17:49

secondo me viene una figata
stasera ti rispondo per bene..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

ivanopino
Messaggi: 1412
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda ivanopino » 1 nov 2011, 0:57

sul retro banconota si potrebbero mettere delle domande (random) a risposta multipla sul sognoraggio (una per ogni eurot/primos nominale); dando tutte le risposte esatte il valore dellla moneta raddoppia
Ivano Pino

Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 1 nov 2011, 4:37

Per carita' Ivano, non un altro giocattolo didattico come gli Scec (non che sia male pero'...), neanche un bigliettino dei baci perugina.., cerchiamo di fare un attrezzo veramente Utile.
Che lo sforzo sia con noi..

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 1 nov 2011, 10:13

che sulla moneta ci debbe essere un riferimento didattico è fuor di dubbio,
altrimenti scimmiottiamo il sistema come quelli dello SCEC, nato benino e diventato una merda di sconto da SMA..

carine le domande. in fondo ho sentito che qualcuno scrive qualcosa sui biglietti cartacei odierni,
tipo sui 5 e 10 euro. io trovai scritto "moneta = debito. informati su google"..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 1 nov 2011, 11:56

Questa via pare buona.
Ma se i furbi sono tanti, troppi, allora non c'e' il rischio che il rapporto moneta/beni sia falsato?? forse se i prestiti iniziali sono di piccola entita' allora no, ma di tipo 400 manferi max..
Un altra cosa, la base isola del surplus/ mercato dell usato, sara' sufficente a lanciare la cosa? come attirare i beni primari nel circuito?
Sulle domande, etc.. moneta non son d'accordo(se ho capito bene), se facciamo una moneta in filigrana, qualcosa il piu' possibile inriproducibile,;, sara' una moneta..
La didattica sara' insita nell'attestazione giuridica della banconota, tipo: proprieta' del portatore, attrezzo di scambio del mercato/banco primitivo etc..
Lasciamo da parte le critiche, che sia propositiva,; le informazioni sul vecchio attrezzo le troveranno al mercato/banco..

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 1 nov 2011, 12:56

anche il SIMEC portava una scritta didattica..

per la "portata" dell'iniziativa: non lo so ma quello che ho imparato è che anche per le piramidi avranno dovuto pur piantare il primo paletto ed era un solo paletto in un deserto enorme.. d'altronde non è che possiamo lanciare una iniziativa dal tetto della banca centrale, no? troppo facile.

per i prestiti: se ti serve qualche-cosa prendi la "cosa" in prestito, non i soldi.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 1 nov 2011, 15:15

Cioe' in pratica inizialmente, vorresti limitare la cosa a un portaportese/bancadeltempo con una moneta di conto annessa? e sito internet/giornale?
Sicuramente e' ottimo anche questo pero' si dovrebbe tentare un sistema di piu' ampia portata.., un sistema che permetta che la faccenda si allarghi il piu' possiblie a tutta l'attivita'..
Cosa c'e' che non va con i prestiti? Rimarrebbe una moneta-debito, pero',:
Se rovesciassimo l'idea dell' IVA in BVA(bonus valore aggiunto)? ovvero dessimo una percentuale del 20% per esempio su tutte le transazioni, fresca di stampa??

Francesco Fata
Messaggi: 894
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Francesco Fata » 1 nov 2011, 16:51

Un debito monetario non è per forza negativo. Non deve esistere debito pubblico ma privatamente il debito monetario può essere concettualmente accettabile. Siamo sempre lì: l'importante è che sia senza interesse
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 1 nov 2011, 18:57

per allargare devi prima avere un punto.
mai inizi mai allarghi.
a pensare alla perfezione non farai mai nulla di concreto..

io inizierò dai mercatini.. saranno già un buon test..
.. anche perché non riesco a pensare a un sistema perfetto da calare su un sistema imperfetto..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

ivanopino
Messaggi: 1412
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda ivanopino » 2 nov 2011, 18:55

Potrei iniziare con la mostra in programma.
Tipo potrei dare all'inaugurazione una banconota a visitatore, ad es. 100 primos a testa, se le risposte alle (100?) domande sono tutte esatte si trasformeranno nell'equivalente di 100 € (non cumulabili) sull'acquisto di un'opera.
Il foglio delle domande verrà dato a parte, sarà univocamente contrassegnato con il codice della banconota corrispondente. La banconota risulterà "valida" se come garanzia c'è il corrispondente questionario correttamente compilato.
Ivano Pino

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 2 nov 2011, 19:36

eh! eh! eh!
ponzi ponzi ponzipo'..

100 domande?? ti piace vincere facile..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda kasiacolagrossi » 2 nov 2011, 20:21

Martin Ballarini ha scritto:kasia, non mi pare esattamente la stessa cosa nella modalita' esecutiva, la distribuzione/scambio potrebbe essere piu' efficente, a parte la moneta credito...


infatti era "tipo" gas. sono delle "comunità" di produttori e consumatori senza intermediari sullo stesso territorio, "prodotti a km 0 e biologici"

Per questo ho proposto, ai tempi, il mercatino artigianale o del usato, ripetuto periodicamente coinvolgendo artigiani e venditori occasionali di "zona", trasformando tale evento in un appuntamento fisso di incontro per il PRIMIT.

http://it.answers.yahoo.com/question/in ... 348AAXEZwh

http://www.impresalavoro.eu/consulenza/ ... fatto.html
katarzyna edyta colagrossi

Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 3 nov 2011, 12:21

Si, giusto, tipo gas, scusa.
Sai mica come son regolati invece i baratti? Come preleva l'iva sui baratti, il fisco?

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda kasiacolagrossi » 3 nov 2011, 13:40

http://www.comune.lecce.it/NR/rdonlyres ... ariato.pdf Lecce (esempio)

contr_compra_rovere.pdf
(43.61 KiB) Scaricato 50 volte
pag 9 (La Premuta = Baratto) dopo cercherò meglio.

*(verificherò anche la voce del corridoio che sussurrava che baratto è illegale.....)
katarzyna edyta colagrossi

Francesco Fata
Messaggi: 894
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Francesco Fata » 3 nov 2011, 17:03

Il baratto non è illegale di per sé. Diciamo che è fiscalmente non ammesso.
Sempre che intendiamo per baratto lo scambio di bene per bene senza fattura, senza scambio di soldi, tutti contenti, arrivederci e grazie.
Tra privati è irrilevante, ma se c'è di mezzo almeno un operatore commerciale è (ripeto fiscalmente) vietato.
Nel senso: se io sono un mugnaio e tu un panettiere e io ti cedo 10 quintali di farina (del valore diciamo di 100 €uro) e tu mi cedi 100 kg di pane (del valore sempre di 100 €uro) senza fattura da parte tua e da parte mia, sicuramente se ti becca il fisco ti stira le orecchie con allegato calcio in culo. Se invece io fatturo a te 100 di farina e tu fatturi a me 100 di pane allora, poi, posso fare una compensazione tra partite contabili senza scambiarci soldi.
Questo perchè? Perchè potrebbe sembrare che il fisco non incassi niente da questo scambio di beni. In realtà incassa eccome in quanto sulla fattura del mugnaio non incassa niente visto che per il mugnaio è un ricavo ma per il panettiere è un costo. Il bello avviene per il "viceversa" cioè la fattura del panettiere che diventa un ricavo per il panettiere (tassato) mentre NON è un costo deducibile per il mugnaio in quanto per il mugnaio, 100 kg di pane non servono per produrre farina (al contrario dei 10 quintali di farina che al panettiere servono per produrre il pane). In questo caso quindi, per il fisco, il mugnaio al ricevimento del pane, funge da consumatore finale (privato cittadino) che non può dedursi le spese che fa.
Ecco perchè per il fisco qualunque scambio anche di pari importo deve essere fatturato.
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

Avatar utente
Martin Ballarini
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 ott 2011, 18:33
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Terni
azioni: Volantinaggio
Località: Terni
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Martin Ballarini » 4 nov 2011, 0:55

http://www.scambiatutto.org/
http://www.barattopoli.com/
http://www.e-barty.it/e-barty2/index.jsp
ci sono gia'... perche' non c'ho guardato prima non se sa.. nessuno pero' utilizza il mercato per immettere moneta, pero' ora mi rivengono dei dubbi: e' veramente utile la faccenda o no? voglio dire, chi e' gia' in contatto si potrebbe organizzare in qualsiasi modo, come fanno gia' in molti, semplicemente pianificando un po'..

Francesco Fata
Messaggi: 894
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda Francesco Fata » 4 nov 2011, 10:23

Martin Ballarini ha scritto:http://www.scambiatutto.org/
http://www.barattopoli.com/
http://www.e-barty.it/e-barty2/index.jsp
ci sono gia'... perche' non c'ho guardato prima non se sa.. nessuno pero' utilizza il mercato per immettere moneta, pero' ora mi rivengono dei dubbi: e' veramente utile la faccenda o no? voglio dire, chi e' gia' in contatto si potrebbe organizzare in qualsiasi modo, come fanno gia' in molti, semplicemente pianificando un po'..


Hai provato a ordinare su scambiatutto quelle latte di olio extravergine in cambio di qualcosa che non ti serve più? Vedi che ti rispondono!
Io non ho capito cosa si vuole fare: creare una moneta alternativa per scambiarsi tra privati le cose che non servono più oppure cosa?
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Bozze/Aborti/Proposte per un simil-SIMEC 3o

Messaggioda sandropascucci » 4 nov 2011, 10:37

io ho proposto il surplus solo per iniziare a introdurre la moneta di chi partecipa al circuito..
ma non credo che delle barre di alluminio si possano comperare con le chiacchiere..

siamo qui per studiare, no?
se fosse una cosa nota marra ci avrebbe fatto già un video..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “Libero scambio di opinioni sul SIGNORAGGIO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".