Lettera a uno studente

Tutto quello che hai da dire sul signoraggio..
ps: tu parleresti mai seriamente con un tizio che indossa un passamontagna? Ecco perché devi essere iscritto al Forum per.. (no piangina, tnks)
Avatar utente
davide356

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda davide356 » 16 dic 2010, 19:13

Ecco già ci siamo... io sono capitato qui... avevo esposto le mie ragioni nella risposta del messaggero e poi avete incominciato a offendere e basta... ora le ultime risposte sono vere risposte...

Io non sono mai stato attivo politicamente fino a questo ottobre.... ho iniziato guardandomi il ddl gelmini dopo aver sentito tutte le proteste di chi si lamentava di questo e di quello... me lo sono scaricato da internet e me lo sono guardato da solo perchè a me non mi piace strumentalizzare le cose mi piace dire le cose come stanno non inventando scuse su scuse anche se alla fine qualcosa di vero c'è...

Voglio fare una domanda? Perchè in altri paesi questo sistema funziona? Come Germania e Francia! Perchè in altri paesi l'istruzione e la rcerca sono state aumentate nonostante la crisi?

Negli Stati Uniti la ricerca è un pò diversa... è gestita prevalentemente dai privati e lo Stato si affida ai privati per la ricerca.... in Italia in pratica esiste solo la ricerca pubblica che si fa nelle università...

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda sandropascucci » 16 dic 2010, 19:20

davide356 ha scritto:Voglio fare una domanda? Perchè in altri paesi questo sistema funziona? Come Germania e Francia!


uff..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda kasiacolagrossi » 16 dic 2010, 19:29

davide356 ha scritto:... ora le ultime risposte sono vere risposte...


sarebbero le stesse che ti daresti tu da solo leggendo il forum invece di perdere il tempo...
katarzyna edyta colagrossi

Avatar utente
Umiltao

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Umiltao » 16 dic 2010, 22:02

davide356 ha scritto:ora le ultime risposte sono vere risposte
Senti, dittatorello coi denti da latte, quelle risposte sono vere solo perché vanno bene a te sul momento. Sei il solito arrogante che vuole dettare la linea senza avere cognizione di causa.
Ti hanno risposto solo perché da buoni samaritani hanno cercato di riassumere il punto di vista del Primit (già riassunto peraltro negli scritti di Luca Mencaroni che tu hai completamente schivato, ammorbato come sei dalle tue puttanate autoreferenziali), dato che come la gran parte dei fake e dei perdigiorno fai fatica a metterti a leggere la mole di dati, analisi e considerazioni sparse nel forum del Primit, che potrebbero darti il punto di vista del Primit stesso senza fare le solite inutili domande dello sprovveduto e in questo caso pure arrogante.

davide356 ha scritto:Perchè in altri paesi questo sistema funziona? Come Germania e Francia! Perchè in altri paesi l'istruzione e la rcerca sono state aumentate nonostante la crisi?
Questa domanda ha presupposti falsi e autolimitanti, dato che confonde malamente sistema economico e sistema monetario e salta a piè pari la possibilità di immaginarsi un mondo diverso.

Tu guardi dall' interno l' eterna gara tra schiavi (Stati e privati) nel campo di concentramento bancario-monetaro, non dall' alto e dall' esterno come si addice a una mente fredda e razionale: grazie a questo errore di impostazione mentale aprioristico non riesci a vedere le immani e autolesionistiche storture del Sistema-IGB© in cui vivi, storture che creano a cascata ogni tipo di problema sociale, sicché per ovvia conseguenza non sai riconoscere le leve ottimali su cui riformare il Sistema stesso.

Tu, come diceva Giacinto Auriti, fai parte dei giovani che sono già vecchi perché non sono più capaci di sognare. Il tuo è il tipico atteggiamento SENZA DIGNITA' del bestiame di allevamento bancario.
Sei un pollo in batteria.
Non ti rendi conto che la "coperta corta" è creata dal nulla. Questa è una beffa, oltre che un danno.

E di conseguenza tu ragioni a breve termine come tutti gli orticellari egoisti (gli idioti): finché non capita qualcosa di grave a me e alla maggioranza degli occidentali borghesucci che stanno più vicino a me e sorreggono psicologicamente ed economicamente la mia misera esistenza, per me il Sistema è perfetto.
- Crepino i cinesi che si spaccano la schiena per fabbricare il mio ipad di merda.
- Crepino gli africani che vengono depredati da sempre delle loro immense risorse materiali.
- Crepino gli extracomunitari che vengono in Italia per migliorare le loro condizioni di vita.
- Crepino gli imprenditori che si indebitano per poi pagarmi lo stipendio, o come loro dipendente o con le tasse.
- Crepino i dipendenti pubblici rimasti senza stipendio per default dello Stato Sprecone (Argetina, Grecia).
- Crepino gli anziani con la pensione da fame.
- Crepino quelli che non riescono a far quadrare il bilancio familiare.
- Crepino quelli che muoiono lentamente nelle fabbriche o accanto alle discariche e agli sversamenti tossici gestiti dalle mafie assieme alle stesse fabbriche.
- Crepino i precari.
- Crepino i disoccupati.
- Crepino i cassintegrati.
- Ecc.

Comunque, se proprio vogliamo rimanere alle tue seghe mentali su "questo sistema"...
Germania e Francia stanno "meglio" di noi perché si sono indebitate di brutto in questi ultimi 2 anni, ma questo "meglio" vale solo a poco tempo dalle iniezioni di liquidità su imprese e Stato da parte del Sistema Bancario.
L' Italia non può più indebitarsi ulteriormente nelle quantità con cui ora lo fanno Germania e Francia, perché diverrebbe insostenibile l' estinzione del suo debito pubblico e il pagamento degli interessi sullo stesso, dato che il debito pubblico italiano è più elevato in % sul PIL.
Per converso l' Italia ha un debito privato inferiore sia a Francia che Germania, sia in valore assoluto che in valore percentuale sul PIL. Ma se non ti indebiti ulteriormente, anche privatamente, non puoi fare investimenti di nessun tipo: nemmeno sprecare i soldi.
Il paradosso è che il settore privato italiano DEVE indebitarsi per poter essere più competitivo in futuro.
Inoltre, nella gara tra schiavi all' interno del campo di concentramento bancario-monetaro, Germania e Francia hanno il vantaggio di essere più veloci, efficienti e presenti sui mercati di altri, sia per l' esistenza di "loro" multinazionali succhiasoldi monopolistiche sia per l' esistenza di privilegi internazionali, soprattutto in termini di politica monetaria internazionale.
Di conseguenza chi vive in Francia e Germania è un privilegiato da IGB©, ma l' Italia non è molto da meno.
IGB© equivale a qualsiasi dittatore: deve crearsi dal nulla dei privilegiati e deve distribuire zuccherini (droghe sociali) all' interno della massa schiava, sennò non può durare mediaticamente-economicamente-politicamente-MONETARIAMENTE. E a questo scopo crea, sempre dal nulla, anche i falsi Don Chisciotte da lui pilotati (altre droghe sociali intorta-popolino), tipo beppE grill0.
Semmai l' Italia è peggiore di Francia e Germania anche perché ha una distribuzione monetaria meno "socialista" (c' è maggior divario tra ricchi e poveri) e perché ha un sistema fiscale più stupido e fondamentalista, oltre ad avere un sistema sociale maggiormente basato sul familismo, sulle mafie e sulle clientele.

Come disse e continua a dire Sandro Pascucci: catene più comode rendono lo schiavo più docile.

La Cina sta diventando la nuova Mecca economica, inseguendo e superando gli altri nella eterna gara a chi si accaparra l' osso monetario lanciato sul terreno da IGB©. Ma per il momento serve anche a noi occidentali per comprare per esempio le novità dell' elettronica a 300 Euro anziché a 3.000, grazie a decine di milioni di criceti cinesi che si suicidano nelle fabbriche e che distruggono il proprio territorio.
Ricordiamoci che i cinesi sono circa 1 miliardo e mezzo e servono alle multinazionali occidentali e agli individui occidentali per abbattere i propri costi e per spostare temporaneamente a migliaia di chilometri la distruzione ambientale, ma questa situazione non può durare all' infinito.



Chi rimane a ragionare e a crogiolarsi all' interno del Sistema-IGB© per me non sarebbe degno di essere ascoltato: viewtopic.php?f=9&t=467.

Avatar utente
jena

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda jena » 16 dic 2010, 22:33

davide356 ha scritto:io ho risposto a Luca Mencaroni, che a scritto ad una lettera agli studenti in generale


Posso capire la distrazione, però questo è solo uno dei tanti orrori, ma tu veramente fai l'università? O_o'

Citi la Francia come paese virtuoso, forse scordi che circa 3 mesi fa ci sono stati scioperi contro l'innalzamento dell'età pensionabile che hanno bloccato tutto il paese!
La storia è sempre la stessa: dai fondi da una parte, li togli dall'altra, perché?Perché non ci sono soldi!E perché non ci sono soldi??Perché berlusconi cattivo manda le sue maligne energie di sperperi, corruzione e mala gestione?!

Francia, Italia e Germania hanno tutte un debito pubblico, ma solo una ha avuto craxi e berlusconi... forse il problema è un altro?
qualcosa
I soldi per finanziare le guerre, i tagli alla scuola, alla sanità, alla cultura etc.,etc, sono certamente cose sbagliate, ma sono tutti sintomi! Finché non concentriamo gli sforzi per CAPIRE e combattere il VERO problema, saremo sempre a lottare contro i sintomi, mentre la malattia ci ucciderà -il tappo al culo citato da spyder-.


Sei arrivato qui dicendoci di pensare con la nostra testa, -meno male che ce l'hai detto tu -.-' - poi hai cominciato con la pappetta "credete a tutto quello che dicono giornali e tv", questo mi fa capire che tu non hai letto il forum, magari è ora di cominciare.

Avatar utente
Umiltao

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Umiltao » 16 dic 2010, 23:06

Solo come esempio per i finti pacifisti del fermiamo il riarmo ORA!!!™...
Se saltano i finanziamenti di guerra pubblici addio bilanci bancari, addio multinazionali, addio prelievo a costo zero di materie prime e addio armaioli del mondo come l' Italia [Questo è italiano, va a pompa ed è automatico©].
E addio parenti con le azioni Finmeccanica (pure partecipata dal Tesoro)...

Ecco perché gli ingenti finanziamenti per le armi sì e le mance per la "cultura" no.



E senza cultura (come quella monetaria) non si potrebbero fare questi ragionamenti ↑ .
Guarda caso anche e proprio ad Auriti eliminarono i suoi corsi universitari.

Avatar utente
sergioloy

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda sergioloy » 16 dic 2010, 23:50

ad ogni modo, l'idea di istruzione che si va compiendo, è decisa dal Processo di Bologna,
che investe tutta l'europa. chi sa questa cosa fra in manifestanti, si dimentica come al solito il fattore monetario
e psicologico, ovvero bada al contenitore e non al contenuto, e dunque

- l'istruzione sta diventando privata! -

quando mai è stata istruzione? è lo stesso discorso della banca centrale pubblica/privata. solito fantasma giuridico,
solite reazioni scomposte (quante te ne rubiamo sandro) di fronte ai fatti. e dunque ovvio e sacrosanto
che l'istruzione debba essere pubblica, ma badiamo alla sostanza e al contenuto. e soprattutto,
nessuno ha mai badato al fatto che più o meno il cento percento di coloro che ti tengono per le palle, caro
il mio studentello della minchia (lo sono anche io, ma non faccio anatomia) sono il meglio che le università ci offrono?

e secondo te quelle idee così all'avanguardia da dove sono uscite? e secondo te il ministro dell'istruzione ha scritto da sola quella legge
o dietro ha il fior fiore dei consulenti economici usciti dalle università?

sacrosanta la protesta, ma che ne dici di guardare oltre? e per oltre non intendo dietro.

Avatar utente
davide356

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda davide356 » 17 dic 2010, 0:23

leggiti il forum? certo quando ne ho tempo, ripeto per l'ennesima volta mi avete costretto a commentare qua dato che mi prendevate in giro... io non ho paura di esprimere le mie opinioni... se vado a manifestare ci vado a volto scoperto perchè non devo nascondermi da nessuno...

Io l ho detto fin dall'inizio anche a luca... io il signoraggio neanche sapevo che era... o meglio sapevo che cos'era ma non sapevo che avesse questo nome...

quel ragazzo è stato bravo che ti ha riassunto in breve cos'è primit? ok però non accetto offese gratuite solo perchè ho risposto in quel modo a luca perchè come ho detto stavo rispondendo ad un'altra cosa e non riguardo il signoraggio...

Me lo prendo seriamente di leggere quanto più possibile... ovviamente dato che si tratta di un argomento molto delicato con moltissime conseguenze ci metterò un pochino...

Io non voglio comandare nessuno e non voglio imporre niente a nessuno... però ci deve essere un minimo di rispetto e non offese così senza nessuna critica infatti quando il vostro collega mi ha risposto in modo serio ho detto "finalmente".
Non voglio fare lezione a nessuno, lo ammetto io che non conosco bene la materia, siamo in un paese civile e possiamo parlare senza offenderci, però serve lealtà di accettare l'opinione degli altri. Da parte mia ci sarà sempre!

Un'altra cosa e tengo a sottolinearla, io non sono razzista! Io rispetto chiunque indistintamente!

Parlo dei tagli che non sono giusti? La mia non è una battaglia egoistica, io difendo il bene comune! C'è da fare un sacrificio? ok ma si fa tutti insieme.

Faccio un esempio, io sono un ragazzo nato in una famiglia abbastanza ricca, ma lo stesso protesto per la difesa delle borse di studio anche se non potrò mai usufruirne, perchè è una misura che serve a difendere il diritto allo studio che deve essere garantito a tutti incondizionatamente da dove si nasce.

Questo è un esempio ovviamente riferito al mondo in cui io sto, perchè ripeto che non mi è mai interessata molto la politica e tutti i suoi meccanismi, solo ultimamente sto analizzando diverse cose.

Sono partito con l'università ma andrò avanti perchè fare politica in questo modo vuol dire voler bene al proprio paese. Finora in italia in politica si è sempre tutelato l'interesse privato di quello o dell'altro. Io sinceramente preferisco l'interesse pubblico al mio personale interesse.

Spero di fare presto per potermi confrontare meglio con qualcuno di voi

Ciao a tutti

Luca Mencaroni
Messaggi: 786
Iscritto il: 1 giu 2010, 3:21
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Perugia e dintorni
azioni: manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, su carta stampata, azioni folkloristiche, documentazione burocratica, contatti con altri "entità" (associazioni, enti, strutture..)
Località: Perugia

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Luca Mencaroni » 17 dic 2010, 1:48

Davide, cerca di non prendertela più di tanto se ti sei sentito offeso da qualcuno...non sei l'unico...non sei il primo e non sarai l' ultimo...pensa piuttosto alla sostanza ;)
davide356 ha scritto:Me lo prendo seriamente di leggere quanto più possibile... ovviamente dato che si tratta di un argomento molto delicato con moltissime conseguenze ci metterò un pochino...

E' chiaro. Mica ti diciamo che dall' oggi al domani devi sapere tutto®

buono studio!

ah, dimenticavo...visto che frequenti Giurisprudenza, guardati anche qualche video di Giacinto Auriti, oltre al suo libro http://www.signoraggio.com/signoraggio_ ... topia.html ...secondo me "merita".

Ciao, a presto!
Luca Mencaroni - Perugia

Avatar utente
Christian Tambasco

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Christian Tambasco » 17 dic 2010, 8:50

Umiltao ha scritto:Di conseguenza chi vive in Francia e Germania è un privilegiato da IGB©, ma l' Italia non è molto da meno.
IGB© equivale a qualsiasi dittatore: deve crearsi dal nulla dei privilegiati e deve distribuire zuccherini (droghe sociali) all' interno della massa schiava, sennò non può durare mediaticamente-economicamente-politicamente-MONETARIAMENTE.
......................................................
Come disse e continua a dire Sandro Pascucci: catene più comode rendono lo schiavo più docile.

La Cina sta diventando la nuova Mecca economica, inseguendo e superando gli altri nella eterna gara a chi si accaparra l' osso monetario lanciato sul terreno da IGB©. Ma per il momento serve anche a noi occidentali per comprare per esempio le novità dell' elettronica a 300 Euro anziché a 3.000, grazie a decine di milioni di criceti cinesi che si suicidano nelle fabbriche e che distruggono il proprio territorio.
Ricordiamoci che i cinesi sono circa 1 miliardo e mezzo e servono alle multinazionali occidentali e agli individui occidentali per abbattere i propri costi e per spostare temporaneamente a migliaia di chilometri la distruzione ambientale, ma questa situazione non può durare all' infinito.

.......................................................

sergioloy ha scritto:............
si dimentica come al solito il fattore monetario
e psicologico, ovvero bada al contenitore e non al contenuto, e dunque

- l'istruzione sta diventando privata! -

quando mai è stata istruzione? è lo stesso discorso della banca centrale pubblica/privata. solito fantasma giuridico,
solite reazioni scomposte (quante te ne rubiamo sandro) di fronte ai fatti.
.............


così mi fate commuovere :cry:

in Italia, e non solo, ci sono state parecchie "riforme" vergognose anche più verognose, ma com'è che alcune montano e salgono sulla scena in maniera così prorompente, violenta e altre passano tra la sola rassegnazione silenziosa e non scatenano granché come reazione? te lo chiedi mai tu studentenonstrumentalizzatochepensaconlatestapropria?


bah

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda kasiacolagrossi » 17 dic 2010, 11:24

risveglio.jpg

:)))

buono studio.
katarzyna edyta colagrossi

mr.spyder
Messaggi: 2435
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda mr.spyder » 17 dic 2010, 12:32

davide356 ha scritto:Io non sono mai stato attivo politicamente fino a questo ottobre.... ho iniziato guardandomi il ddl gelmini dopo aver sentito tutte le proteste di chi si lamentava di questo e di quello...


in altre parole,hai assistito per anni ai vari palpeggiamenti di culo senza battere ciglio,tanto non era un TUO problema...poi qualcuno ha palpeggiato anche te e allora ti sei offeso e ci sei rimasto male...cucciolo..

davide356 ha scritto:Ecco già ci siamo... io sono capitato qui... avevo esposto le mie ragioni nella risposta del messaggero e poi avete incominciato a offendere e basta... ora le ultime risposte sono vere risposte...


nessuno qui (fino ad ora) ti ha offeso,ma visto che vuoi avere ragione,lo faccio io ORA©:

ed ecco la vera risposta:
il problema non è neanche il famoso "tappo al culo",il problema e cha tu ci sguazzi a sentirti stretto tra 2 chiappe con la merda che ti fa pressione sulla testa,così puoi adare a fare piangina in piazza perchè nessuno ti ascolta mentre cerchi di fare valere i tuoi diritti...

ma dove stracazzo eri mentre migliaia di culi venivano palpeggiati???...

ma la domanda più importante che dovresti farti è:

TI INTERESSA CAPIRE SE LA MANO CHE TI PALPEGGIA E' QUELLA DESTRA,QUELLA SINISTRA O TI INTERESSA BLOCCARE LA PERSONA A CUI APPARTENGONO QUELLE MANI???


visto che sicuramente neanche così ci arriverai:
mano destra:politici di destra
mano sinistra:politici di sinistra
persona a cui appartengono le mani:IGB (Il Grasso Banchiere s-o-v-r-a-n-a-z-i-o-n-a-l-e)

ora,forza...prova a dire che preferisci ciò che sta al centro e chiudiamola qua! (questa è troppo sottile)

e poi ci sarà un motivo se in alto a ogni pagina del forum appare questa scritta:

Forum del PRIMIT, dedicato alla Lotta contro la truffa del signoraggio e della riserva frazionaria..
Questo Forum non è l'ultima spiaggia dove venire a mendicare uno spazio per le proprie malsane idee e/o teorie. Grazie!

addio TAPPO©!....perché mi piace vincere facile e non ci scommeto proprio che rinsavirai e comincerai a combattere il VERO problema del mondo....scusa Kasia

ps:per il resto del tuo ultimo post ti hanno già risposto (sprecando tempo) e infatti dalle tue domande si evince che non sai di cosa stai parlando PERCHE' non hai le basi,ma vuoi arrivare subito in cima con domande che altri (troppi) hanno già fatto prima di te.[[STUDIA PERDIO!]]
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

Avatar utente
davide356

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda davide356 » 17 dic 2010, 16:23

Perchè alcune sono più evidenti di altre... le parole di una norma necessitano di una interpretazione e in alcuni casi sono così generali che legalizzano qualsiasi comportamento... oppure perchè alla gente importa solo la propria vita e non quella degli altri.

mr.spyder
Messaggi: 2435
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda mr.spyder » 17 dic 2010, 16:39

sergioloy ha postato questo in area privata,ma te lo riporto
(perché sono buono e perché c'è chi crede nelle tue possibilità SULLA FIDUCIA in questo forum)
così ti puoi fare 2 risate sulle norme e su quanto in politica conti solo la poltrona.
infatti chi parla è uno di quelli che vuole (a parole) il bene del paese...ma prima pensa al suo culetto e quindi 12 giorni dopo ha votato la fiducia al governo e il resto è storia...

http://www.youtube.com/watch?v=YBnyoC1_ ... re=related

http://www.youtube.com/watch?v=zSaO-IFL ... re=related

http://www.youtube.com/watch?v=50fiuh2F ... re=related

passo e chiudo.
(di più non posso/voglio fare,ora devi metterci del tuo!)
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

Avatar utente
davide356

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda davide356 » 17 dic 2010, 19:02

ancora? "Questo Forum non è l'ultima spiaggia dove venire a mendicare uno spazio per le proprie malsane idee e/o teorie. Grazie!"

Ripeto per la milionesima volta io non sono venuto su questo forum perchè volevo... avevo risposto alla lettere di luca su "il messaggero" poi luca mi ha risposto ma il messaggero non ha più pubblicato la sua risposta e quindi mi ha dato il link e ho visto che iniziate ad offendermi senza dirmi dove avevo sbagliato.... per altre cose vedi discussione sopra perchè non ho voglia di ripetere ancora tutto!

Mano destra o mano sinistra? Guarda ti dico in breve come la penso... per come è la politica adesso per me tutti i 630 deputati i 315 senatori più i senatori a vita dovrebbero dimettersi all'istante e non candidarsi più... in Parlamento non si fa più polica si proteggono solo i loro interessi e basta!

Si proteggono il culo? Certo sono d'accordo. è uno scandalo che un parlamentare dopo due anni e mezzo di mandato percepisca la pensione. Anche dopo solo 5 anni è uno scandalo! La settimana scorsa c'è stata un confronto tra Renzi (sindaco di Firenze) e Travaglio ad otto e mezzo su la7 e Renzi ha riassunto tutto questo: "il parlamentare deve iniziare a lavorare perchè il suo unico lavoro è la politica" è logico che un parlamentare fa di tutto per tenersi stretta la poltrona, passando da destra a sinistra o proteggendo la Casta, e questo meccanismo è avvantaggiato dal Porcellum, la legge elettorale del dicembre del 2005 che è una vera schifezza per vari motivi il più importante perchè i parlamentari non vengono scelti dal popolo ma dal partito.

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda sandropascucci » 17 dic 2010, 19:19

davide356 ha scritto:Ripeto per la milionesima volta io non sono venuto su questo forum perchè volevo...


ma basta!! ma chi cazzo te lo ha fatto il login se non tu stesso medesimo in prima persona? IO FORSE?

vaffanculo!! bannato.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

mr.spyder
Messaggi: 2435
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda mr.spyder » 17 dic 2010, 19:56

davide356 ha scritto:Mano destra o mano sinistra? Guarda ti dico in breve come la penso... per come è la politica adesso per me tutti i 630 deputati i 315 senatori più i senatori a vita dovrebbero dimettersi all'istante e non candidarsi più... in Parlamento non si fa più polica si proteggono solo i loro interessi e basta!


allora perchè vai a protestaci davanti??

fosse stata almeno la sede di bankitaia s.p.a....avrebe un minimo di senso...macchennesaitu???

davide356 ha scritto:Si proteggono il culo? Certo sono d'accordo....


:shock: :shock: :shock:. ..solo questa merita il ban a vita!!

davide356 ha scritto:
... è logico che un parlamentare fa di tutto per tenersi stretta la poltrona, passando da destra a sinistra o proteggendo la Casta,


per te è logico??? :o :o :shock: :shock:
domanda:è moralmente giusto?? (domanda retorica=NON RISPONDERE)


dai.dillo che te rode il culo per non essere al loro posto!....anche tu vorresti far parte della casta...magari faresti pure un ottimo "teatrino" in parlamento per i fondi alla cultura,e poi??....
tutti al palpabungame® con la convinzione di aver fatto il bene del popolino...

i soldi che servono dove li prendi???o meglio come li prendi???

a debito o di proprietà???

...nunjafaaaiiiiproprioeh??...

MALE:IGB-SIGNORAGGIO!
BENE:MONETA DI PROPRIETA' (del Popolo)
PARLAMENTO:portavoce del volere REALE* del Popolo Sovrano



REÀLE:CHE CONCERNE LA REALTÀ OGGETTIVA, CHE HA UN'EFFETTIVA ESISTENZA
REÀLE:DEL RE, ATTINENTE AL RE
Re
Da Dizionario Sinonimi.
Sinonimi Re (Sostantivo Maschile) maestà, monarca, regnante, sovrano.

.©
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda kasiacolagrossi » 17 dic 2010, 20:16

logico ≠ giusto

logica non è tutto. logica dipende dai punti di vista, è soggettiva.
katarzyna edyta colagrossi

Avatar utente
Umiltao

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Umiltao » 17 dic 2010, 21:10

Visto il post di cui sopra, propongo il ban-X© per Kasia.

Avatar utente
davide356

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda davide356 » 17 dic 2010, 21:14

sapete perchè ho scritto logico... perchè ormai in Italia non c'è più nessuna vergogna... un mafioso può stare tranquillamente seduto come parlamentare, un pregiudicato per aggressione a pubblico ufficiale fare il ministro dell'interno, un corruttore fare il presidente del consiglio ecc... E' logico per la mentalità che si è creata in Italia, che chi ha la poltrona deve proteggerla....

Secondo te io vorrei essere là? Dipende dai motivi, tu dici per soldi io invece dico per migliorare questo paese, che è anche un pò la finalità di tutte le discussioni che si fanno, si cerca di convergere verso un opinione comune. Si cerca di mettere insieme tutte le varie opinioni per cercare una soluzione senza fare i prepotenti, e rispettando le opinioni degli altri.

Io non ho capito come funzioni qui... se una persona non è d'accordo con voi si grida al ban? mah bella democrazia!

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda kasiacolagrossi » 17 dic 2010, 22:02

Umiltao ha scritto:Visto il post di cui sopra, propongo il ban-X© per Kasia.


?
katarzyna edyta colagrossi

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda sandropascucci » 17 dic 2010, 22:16

davide356 ha scritto:Io non ho capito come funzioni qui... se una persona non è d'accordo con voi si grida al ban? mah bella democrazia!


la democrazia non esiste..

funziona solo tra uguali. e io e te, nel bene e nel male, uguali non siamo.

un altro socio PRIMIT è più uguale a me di te

e sai perché? perché CONDIVIDIAMO un accordo, un modo di vedere le cose..

io e te che abbiamo da spartire? nulla.

tu pensi che il male sia [qui inserire uno dei 1000 problemi creati da IGB] mentre noi del PRIMIT pensiamo che tutto derivi dalla moneta debito di IGB..

come facciamo a far funzionare una "democrazia" se il tuo modo di vedere il mondo MI DANNEGGIA?
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
Umiltao

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Umiltao » 17 dic 2010, 22:23

davide356 ha scritto:sapete perchè ho scritto logico... perchè ormai in Italia non c'è più nessuna vergogna... un mafioso può stare tranquillamente seduto come parlamentare, un pregiudicato per aggressione a pubblico ufficiale fare il ministro dell'interno, un corruttore fare il presidente del consiglio ecc... E' logico per la mentalità che si è creata in Italia, che chi ha la poltrona deve proteggerla....
Io ho capito che intendevi "logico" in senso ironico (questo te lo concedo).
Ma la poltrona è una stupidaggine, non è altro che lo zuccherino fatto apposta per il politico, così come il calcio è lo zuccherino fatto apposta per la plebe. La poltrona è la punta dell' iceberg di un sistema economico-sociale clientelare basato sul Sistema Bancario.
Quello che ha detto Renzi è una cagata pazzesca: lui è il politico cretino che va di moda oggi. Il VERO problema è proprio il contrario: il politico classico ormai è il servitore/referente di settori clientelari e corporativi, quasi sempre in conflitto di interessi dato che esercita professioni e attività economiche su cui andrà a scrivere leggi pro domo sua.
Il primo settore corporativo difeso dal politico-factotum-affarista~privato è DA SEMPRE il Sistema Bancario.
All' estero è UGUALE. Anche in Germania e Francia. Il "Grande" Kohl della Germania era un corrotto così come Chirac in Francia, semplicemente gli scandali e la merda che ci sono all' estero non vengono messi in evidenza dalla stampa nostrana.
Negli Stati Uniti, in Russia, in Giappone e in Cina non ne parliamo nemmeno. Tieni presente soltanto che già le rispettive Mafie illegali di questi ultimi Paesi sono le più potenti al mondo.

davide356 ha scritto:Secondo te io vorrei essere là? Dipende dai motivi, tu dici per soldi io invece dico per migliorare questo paese, che è anche un pò la finalità di tutte le discussioni che si fanno, si cerca di convergere verso un opinione comune. Si cerca di mettere insieme tutte le varie opinioni per cercare una soluzione senza fare i prepotenti, e rispettando le opinioni degli altri.
Non c' è prepotenza, semplicemente si cerca di far capire ai disordinati che la logica è una soltanto e che essa NON è democratica. Ecco anche il perché della mia proposta di ban-X© per Kasia :twisted: [Tiè, Kasia, che credevi? Che fossi tuo amico©...?]
Non hai ancora capito che la teoria del cazzo-di-cane democratico™ sta in maniera molto sospetta diventando una forma mentis irreversibile?
Governano i peggiori da sempre perché manca la logica A LIVELLO DI SISTEMA, poiché il Sistema è basato a sua volta sull' ego smisurato, spocchioso e autoreferenziale di quattro vili ladri al comando del Sistema Bancario-Monetario, prontamente elevati a dei dell' olimpo dai cosiddetti professori e ricercatori universitari che tanto si difende in questi giorni.

davide356 ha scritto:Io non ho capito come funzioni qui... se una persona non è d'accordo con voi si grida al ban? mah bella democrazia!
Fai domanda di iscrizione al Primit e, se viene accettata la tua iscrizione, dopo potrai anche far domanda per diventare ADMINISTRATOR (amministratore, in italiano) del forum del Primit, in sostituzione di Sandro Pascucci.
Inoltre, CHIUNQUE può domandare il ban per un qualsivoglia utente NON iscritto al Primit.

Se uno CONTINUA a comportarsi come se le regole le decidesse sempre e solo lui e come se il forum fosse casa sua, trovo che la proposta di ban sia più che lecita, oltre che logica.

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda kasiacolagrossi » 17 dic 2010, 22:40

“La democrazia è una forma di religione. E' l'adorazione degli sciacalli da parte dei somari”. H. L. Mencken


(potresti non essere OT per poi non costringere gli altri di essere OT? grazie.)
katarzyna edyta colagrossi

Avatar utente
Umiltao

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Umiltao » 17 dic 2010, 23:15

Sei OT, infatti, Kasia. Io ho commentato la tua idea di logica, non la tua idea di democrazia.



Comunque, la democrazia esiste lo stesso a rigor di logica, anche se si dice che non esiste o per comodo o per uso convenzionale del momento (sia nel senso di strumento decisionale sia nel senso specifico dato alla stessa in una discussione).

La maggioranza vince sempre. A prescindere se decide in maniera corretta o meno.

Caso a): io sono contro la pena di morte, ma il Capo è a favore e la maggioranza dei sudditi/cittadini elettori è apertamente a favore => il Capo, essendo il delegato del popolo a decidere, decide a favore della pena di morte.

Caso b): io sono contro la pena di morte, ma il Capo è a favore e la maggioranza dei sudditi/cittadini elettori se ne frega altamente => il Capo, essendo il delegato del popolo a decidere, decide a favore della pena di morte.

Caso c): la maggioranza è contraria alla pena di morte, ma si fa a un certo punto condizionare dal Capo con un giro di parole e/o con zuccherini economici e così cambia idea => idem come a) e b).

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda kasiacolagrossi » 17 dic 2010, 23:24

non credevo che fosse in quella indicata qualcosa di "non chiaro", ecco perché ho scelto la seconda.

*a); b); c) fanno "paura"
katarzyna edyta colagrossi

Avatar utente
Umiltao

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Umiltao » 18 dic 2010, 0:33

“La democrazia è una forma di religione. E' l'adorazione degli sciacalli da parte dei somari” = cagata pazzesca

H. L. Mencken = H. L. Minckia

Avatar utente
davide356

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda davide356 » 18 dic 2010, 1:21

L ho scritto già e lo ripeto: io non sto difendendo il sistema attuale... io ho solo detto cose che non vanno del sistema ma ammetto sinceramente che non ho mai pensato ad un'alternativa a questo sistema ma solo a misure correttive.
Dato che io lo ammetto non sò bene cosa si intenda per signoraggio non sono in grado di esprimere ne un giudizio a favore ne uno contrario, ma dirò la mia quando mi documento un pò di più.

Per quanto riguarda la questione della poltrona, certo sono d'accordo con te, a certe persone fa comodo questa situazione del parlamentare che vuole tenersi la poltrona, perchè sà che in questo modo compra il suo consenso, compra il suo voto

Ho detto del ban, perchè di solito il ban negli altri forum si dà a chi insulta, a chi fa trolling ecc... non mi sembra di non avere insultato nessuno anzi siete stati voi a offendermi per quella risposta a Luca.
Io ho continuato semplicemente a dire (e questo non è stato capito) che io non sono a favore del sistema del signoraggio ma come ho detto in questo messaggio stavo facendo delle critiche alle misure adottate dal governo in questo sistema

Avatar utente
millemondi

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda millemondi » 18 dic 2010, 1:33

Caro sandro,oggi,durante le mie facende quotodiane,pensavo a questa nostra piccola turbolenza.Tutto il giorno che penso nel libro "morte senza tomba.le mani sporche"(sartre).Ti faccio leggere un pezzo.


Hoederer: "Allora perché sei venuto tra noi? Se non si amano gli uomini, non si può lottare per loro".

Hugo: "Sono entrato nel Partito perché la sua causa è giusta e non ne uscirò che quando essa avrà cessato di esserlo. Quanto agli uomini, non mi interessa quello che sono, ma quello che potranno diventare".

Hoederer: "E io li amo per quello che sono. Con tutte le loro porcherie e i loro vizi. Amo la loro voce, le loro mani calde che prendono, e la loro pelle, la più nuda di tutte le pelli, e il loro sguardo inquieto, e la lotta disperata che portano a uno a uno contro la morte e l’angoscia. Per me conta, un uomo di più o di meno nel mondo. È prezioso. Tu, ti conosco bene, ragazzo, sei un distruttore. Gli uomini li detesti, perché detesti te stesso; la tua purezza assomiglia alla morte, e la rivoluzione che sogni non è la nostra: tu non vuoi cambiare il mondo, vuoi farlo saltare".

(Jean-Paul Sartre, Le mani sporche, Quinto quadro, scena terza, in Morti senza tomba. Le mani sporche

Avatar utente
millemondi

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda millemondi » 18 dic 2010, 1:44

Caro sandro,oggi,durante le mie facende quotodiane,pensavo a questa nostra piccola turbolenza.Tutto il giorno che penso nel libro "morte senza tomba.le mani sporche"(sartre).Ti faccio leggere un pezzo.


Hoederer: "Allora perché sei venuto tra noi? Se non si amano gli uomini, non si può lottare per loro".

Hugo: "Sono entrato nel Partito perché la sua causa è giusta e non ne uscirò che quando essa avrà cessato di esserlo. Quanto agli uomini, non mi interessa quello che sono, ma quello che potranno diventare".

Hoederer: "E io li amo per quello che sono. Con tutte le loro porcherie e i loro vizi. Amo la loro voce, le loro mani calde che prendono, e la loro pelle, la più nuda di tutte le pelli, e il loro sguardo inquieto, e la lotta disperata che portano a uno a uno contro la morte e l’angoscia. Per me conta, un uomo di più o di meno nel mondo. È prezioso. Tu, ti conosco bene, ragazzo, sei un distruttore. Gli uomini li detesti, perché detesti te stesso; la tua purezza assomiglia alla morte, e la rivoluzione che sogni non è la nostra: tu non vuoi cambiare il mondo, vuoi farlo saltare".

(Jean-Paul Sartre, Le mani sporche, Quinto quadro, scena terza, in Morti senza tomba. Le mani sporche

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda sandropascucci » 18 dic 2010, 7:40

:: SONO FATTO COSI ::

download/file.php?id=450
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
davide356

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda davide356 » 18 dic 2010, 13:57

Ho visto un video sul profilo facebook del primit in cui un ragazzo chiedeva perchè è un privato a stampare la carta moneta e invece lo stato conia le monete metalliche tramite la zecca. Vorrei rispondere:

Mi sono un pò documentato e la banca d'Italia è diventata privata nel 1981 prima era controllata dal Tesoro. Questo perchè? Perchè lo Stato usava molto il sistema del signoraggio per autofinanziarsi però con effetti molto gravi come l'aumento dell'inflazione e ovviamente il debito che aumentava. Togliere questo strumento allo Stato è stato un bene per tutti perchè questo sistema era il bancomat del Governo in cui poteva prelevare, ovvero far stampare, quanti soldi voleva.

In quel video viene chiesto il perchè non ritorni allo Stato la stampa delle banconote, cioè si vuole difende una misura che favorisce il signoraggio, sopratutto in una situazione come questa di crisi dove lo Stato farebbe abuso di questo potere.

In breve, con il potere della stampa delle banconote al Governo, se lo Stato è responsabile va benissimo, ma purtroppo in Italia siamo ormai abituati a pensarla in negativo perchè abbiamo un sistema corrotto dagli interessi personali.

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda sandropascucci » 18 dic 2010, 14:16

davide356 ha scritto:Mi sono un pò documentato e la banca d'Italia è diventata privata nel 1981 prima era controllata dal Tesoro. Questo perchè? Perchè lo Stato usava molto il sistema del signoraggio per autofinanziarsi però con effetti molto gravi come l'aumento dell'inflazione e ovviamente il debito che aumentava. Togliere questo strumento allo Stato è stato un bene per tutti perchè questo sistema era il bancomat del Governo in cui poteva prelevare, ovvero far stampare, quanti soldi voleva.


davide non è che ora devi diventare esperto di signoraggio in 3 ore.
la domanda che uno dovrebbe sempre porsi è: quello che sto dicendo è ORIGINALE?
o sto dicendo una cazzata già detta e ridetta?

un'altra domanda è: come mai la Banca d'Italia.. anzi.. come ha fatto la Banca d'Italia ad ottenere la sua indipendenza?

[] una guerra: tutti gli impiegati di Bankitalia si sono asserragliati dentro Palazzo Kock e hanno tenuto duro fino alla capitolazione del Ministero del Tesoro che ha concesso loro, tramite scrittura privata di Andreatta, la tanto agognata indipendenza

[] concessione dello Stato: lo Stato Sovrano, riconosciutosi incapace e manigoldo, ha ceduto la preziosa stampante a Bankitalia S.p.A. - dove operano fior fiore de sant'omini, come Draghi (goldman sachs), caltagirone, tanzi, profumo ecc..
ma se era così disonesto, lo Stato, perché avrebbe "ceduto" potere?

[] ha messo in opera un piano semplicissimo di IGB: non attiriamo l'attenzione del popolo forco-dotato e mettiamo in prima linea [delle responsabilità] il cameriere politico e noi ci ritiriamo nelle retrovie, o all'ombra del trono. così se le cose vanno male è colpa del politico e se vanno bene è merito nostro.

cosa sceglie?



In breve, con il potere della stampa delle banconote al Governo, se lo Stato è responsabile va benissimo, ma purtroppo in Italia siamo ormai abituati a pensarla in negativo perchè abbiamo un sistema corrotto dagli interessi personali.


quindi, di nuovo: diamo in mano tutto lo Stato a Mario Draghi, no? se è così in gamba..

Codice: Seleziona tutto

Perché un politico dovrebbe RIFIUTARE la responsabilità di creare denaro per il popolo?

Se egli è onesto non ci dovrebbero essere problemi poiché opererà secondo ETICA e REGOLE corrette e democratiche. Solo un politico disonesto, con un ultimo barlume di sincerità dirà: “No, guarda.. non darmi questa stampante in mano perché mi conosco e mi stamperei montagne di soldi per me e i miei amichetti!”.

Fortunatamente in questo caso la soluzione è semplice: si ringrazia e si manda a casa l’individuo prima che possa fare, per sua stessa ammissione, dei danni terribili.

L’ultimo caso è che il politico sia effettivamente disonesto..
Ma se è disonesto perché dovrebbe rifiutare una così ghiotta occasione?

Non per remore morali in quanto abbiamo detto che è già disonesto.
Se non lo fosse (disonesto) accetterebbe subito la stampante e si comporterebbe come i tanto decantati Governatori di una qualsiasi e privatissima Banca Centrale, ai quali è riconosciuta stima e saggezza fuori dall’ordinario e notoriamente operano secondo il bene della Comunità.
Einaudi ebbe a dire:”Alla scarsità dell’oro si è sostituita la saggezza del governatore [della Banca Centrale, n.d.A.]” (sic!).

da: Cos'è il signoraggio - http://www.signoraggio.com/signoraggio_ ... aggio.html
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
davide356

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda davide356 » 18 dic 2010, 14:48

Certo sono d'accordo con te al 100%. In uno Stato che ha un pò di etica per me tutto dovrebbe essere pubblico, perchè lo Stato dovrebbe garantire il bene comune e non il bene privato come è stato fatto.

Invece in Italia per salvare le aziende, e ora per l'università, si è usata lo strumento delle privatizzazioni, in poche parole ha detto lo Stato non è capace di gestire un azienda l'affidiamo ai privati se no fallisce.

Eni, Alitalia, il marchio delle sigarette MS, IRI, INA, ENEL, ferrovie dello Stato, ANAS, dismissione dell'Agip da parte dell'Eni alcuni di questi sono marchi molto importanti, ecco erano tutti pubblici e sono stati tutti privatizzati come mai?
Semplicemente perchè la classe politica dello stato italiano non è stata in grado di gestire queste situazioni.

La privatizzazione di Bankitalia ha permesso di levare anche questa dal mercato delle vacche che si sta compiendo in Parlamento, ovvio ci potrebbe anche essere la speculazione dei privati in questo sistema ma tra Stato italiano e privati sopratutto in questo periodo storico in cui ognuno pensa a se stesso forse sono meglio i privati.

Luca Mencaroni
Messaggi: 786
Iscritto il: 1 giu 2010, 3:21
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Perugia e dintorni
azioni: manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, su carta stampata, azioni folkloristiche, documentazione burocratica, contatti con altri "entità" (associazioni, enti, strutture..)
Località: Perugia

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Luca Mencaroni » 18 dic 2010, 15:15

davide356 ha scritto:La privatizzazione di Bankitalia ha permesso di levare anche questa dal mercato delle vacche che si sta compiendo in Parlamento, ovvio ci potrebbe anche essere la speculazione dei privati in questo sistema ma tra Stato italiano e privati sopratutto in questo periodo storico in cui ognuno pensa a se stesso forse sono meglio i privati.

allora perchè gli studenti protestano a favore della scuola pubblica? :shock: :shock: :shock:
Luca Mencaroni - Perugia

Avatar utente
davide356

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda davide356 » 18 dic 2010, 15:31

Ora te lo dico il perchè!
Il ddl Gelmini stabilisce che i privati devono entrare nell'università nella misura di almeno il 40 %. Io sono d'accordo con questa misura se riguardasse solo la gestione dell'università ma il consiglio di amministrazione decide anche sulla didattica. In pratica i privati possono decidere su quali corsi eliminare e quali no... Questo è il motivo della protesta, cioè che le università diventerebbero delle sezioni di ricerca e formazione delle aziende private.

Lo Statuto della Sapienza ha risolto questa questione stabilendo che questi privati possono essere solo persone che rappresentano associazioni no profit quindi se per la legge in un'università potrebbe entrare per esempio Marchionne, alla Sapienza questo non sarebbe possibile.

Gli studenti non protestano solo per questa misura che di fatto rende l'università privata ma anche per altro.

Avatar utente
davide356

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda davide356 » 18 dic 2010, 15:35

Ho appena letto una notizia su "Il messaggero" proprio inerente a questo:il 40% di AMA e ATAC finirà ai privati dopo lo scandalo della "parentopoli".

Avatar utente
Umiltao

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Umiltao » 18 dic 2010, 15:43

No. Perché davide356 continua a scrivere cazzate come questa:
davide356 ha scritto:Ho visto un video sul profilo facebook del primit in cui un ragazzo chiedeva perchè è un privato a stampare la carta moneta e invece lo stato conia le monete metalliche tramite la zecca. Vorrei rispondere:

Mi sono un pò documentato e la banca d'Italia è diventata privata nel 1981 prima era controllata dal Tesoro. Questo perchè? Perchè lo Stato usava molto il sistema del signoraggio per autofinanziarsi però con effetti molto gravi come l'aumento dell'inflazione e ovviamente il debito che aumentava. Togliere questo strumento allo Stato è stato un bene per tutti perchè questo sistema era il bancomat del Governo in cui poteva prelevare, ovvero far stampare, quanti soldi voleva.
Tutto™ falso e/o fuorviante.



Davide, per favore, smettila! Stai mischiando argomenti su argomenti, sei precipitoso e superficiale.

Se vuoi parlare di moneta DEVI prima studiare per molti mesi SOLO quella e solo dopo aver fatto ciò venire a sindacare qui, per tutto il resto ci sono ALTRI forum.

Ti è già stato detto più volte che NON CI INTERESSA parlare a camera stagna degli effetti del sistema monetario, in stile grill0-travagghi0 tanto per fare un esempio.
E' gossip© economico che anche il barbiere sotto casa si è stufato di sentire.

Avatar utente
davide356

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda davide356 » 18 dic 2010, 16:00

il video è quello pubblicato il 10 novembre... non sono cazzate è la verità... l'entrata dell'Italia nella politica economica europea e il divorzio di Bankitalia dal Tesoro che ha migliorato questo abuso del signoraggio in Italia allineandosi con tutti gli altri paesi! Queste non sono cazzate è storia!

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda kasiacolagrossi » 18 dic 2010, 16:14

ce la stai mettendo tutta davide, complimenti.
katarzyna edyta colagrossi

Luca Mencaroni
Messaggi: 786
Iscritto il: 1 giu 2010, 3:21
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Perugia e dintorni
azioni: manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, su carta stampata, azioni folkloristiche, documentazione burocratica, contatti con altri "entità" (associazioni, enti, strutture..)
Località: Perugia

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Luca Mencaroni » 18 dic 2010, 16:17

davide356 ha scritto:Questo è il motivo della protesta, cioè che le università diventerebbero delle sezioni di ricerca e formazione delle aziende private.

Già lo sono. Sono sempre e comunque dipendenti dal potere monetario [PRIVATO]. Anzi, sono le sedi principali in cui vengono creati i "cervelli" asserviti al potere.
L'hai detto tu: "con la cultura e con la ricerca si mangia eccome se no non saresti andato all'università no?"
ma la prima mano che ci dà da mangiare è quella di IGB, che crea moneta-debito.
Tu, senza la moneta di IGB, oggi non mangi.
Luca Mencaroni - Perugia

Avatar utente
davide356

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda davide356 » 18 dic 2010, 16:38

I soldi sono la base del nostro sistema? La scoperta dell'acqua calda direbbe qualcuno!
Perchè la gente va prima alle superiori, e poi all'università? non sarebbe più comodo fermarsi alle medie allora?
Si vuole continuare con gli studi per quali motivi? Per la cultura, per essere più qualificati e quindi per conquistarsi un posto di lavoro nella società più vicino possibile alle proprie aspettative, se no la gente si accontenterebbe a distribuire volantini o a lavorare in un call center tanto di quei posti non ne mancano mai. Non esisterebbe disoccupazione se la gente si accontentasse.
Tutti abbiamo delle aspettative per la nostra vita, e cerchiamo di migliorarle il più possibile continuando gli studi andando a qualche corso di formazione.

Il sistema monetario era gestito dal governo a sua discrezione ed ha portato ad un tasso del 6,6% del prodotto interno lordo tra il 1975 e il 1985.
Negli ultimi anni è diminuito anche perchè ormai non si parla più di una politica monetaria nazionale ma abbiamo una politica economica europea, infatti il signoraggio delle monete viene incassato dai stati membri che le coniano, mentre per la carta moneta viene incassato dalla BCE che li distribuisce poi alle banche centrali a seconda della quota di partecipazione (per l'Italia il 12% non da confondere con il 6,6% sul PIL)

Certo parliamo sempre di un privato come la BCE ma almeno è un organismo indipendente dalla volontà degli stati.

Avatar utente
Umiltao

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Umiltao » 18 dic 2010, 17:01

E' troppo lunga da spiegare che hai detto un sacco di idiozie. Anche perché toccherebbe ripeterti per l' ennesima volta cose che già prima ti sono state dette ma che tu continui bellamente a ignorare.

La risposta completa alle tue "cose" e a quello che magari dirai tra poco sta nel forum Primit. Leggilo PER INTERO e non rompere più le palle.

Siete NOIOSI. Ne sono già passati a centinaia di quelli che hanno detto le tue medesime cazzate.

Noi del Primit in verità combattiamo contro i vostri ignoranza/cretinaggine/superficialità/arroganza/supponenza/cattiveria/menefreghismo, non contro IGB©.

Avatar utente
Umiltao

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Umiltao » 18 dic 2010, 17:15

Dato che sei palesemente e totalmente CONTRO il Primit (anche se non vuoi/puoi ammetterlo), trovati il forum che fa meglio per te in tema "signoraggio" ma antitetico alle nostre tesi. Ce ne sono tanti (anche se gestiti dai soliti lobotomizzati/pagati dal Sistema).
Se sei così sicuro di possedere la verità monetaria, vai là a scrivere. Non c' è alcun motivo per continuare a dialogare tra sordi qui. ;)

Poi finirai tra gli schiavi di IGB© pure tu. :lol:

Al massimo potresti organizzare TU una Fiera delle Verità nella tua città per conto del Primit, con due relatori sullo stesso tema che espongono tesi opposte/diverse:
- da ore -- a ore -- parla un socio Primit;
- pausa di 15 minuti;
- da ore -- a ore -- tu o fotogian (mettetevi d' accordo, se tu fai anche l' organizzatore).

Si chiama Fiera delle Verità proprio per questo: consentire a chiunque di portare la propria verità.

Finora mai nessuno di voi fake/pagati/idioti si è presentato al Primit chiedendo di essere relatore in qualche nostro evento.
Ultima modifica di Umiltao il 18 dic 2010, 17:23, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
davide356

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda davide356 » 18 dic 2010, 17:22

ahahahah rispondere insultando perchè sto dicendo cose vere mi ricorda qualcuno.... non puoi insultare così senza dirmi dove ho sbagliato... mi continuate a dare solo ragione... le cose sono queste.... queste sono solo le basi quelle che ho raccontato.... sono scritte nel trattato sull'Unione Europea, non è che me lo sono inventato io.

Se dite che questo non è vero quella è disinformazione perchè queste sono le cose scritte nero su bianco che valgono per tutta Europa. Vogliamo fare delle critiche a questo sistema ok, ma bisogna partire da queste verità, c'è una banca centrale europea, è un organismo di diritto pubblico internazionale ma ha una sua personalità giuridica autonoma, è stato creato con il trattato di Maastrich da tutti i paesi europei.

Questi sono fatti non sono cazzate. Diciamo come le cose stanno prima, se no facciamo tanti problemi sul nulla.

commento all'ultimo post: guarda non ti ripeto perchè sono entrato qui già te l ho detto. Ho detto solo come sono le cose, non vedo cosa ci sia di così scandaloso.

Avatar utente
davide356

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda davide356 » 18 dic 2010, 17:33

Dire che lo Stato dovrebbe riappropriarsi della stampa delle banconote è contro il fine di questo forum. Lo stato deve pagare il 2,5 % oltre al valore nominale alla banca centrale? questo a mio avviso è un deterrente per lo Stato nello stampare altre banconote. Se invece fosse libero senza dover rimborsare questa quota, allo Stato di adesso gli farebbe comodo avere tutta questa disponibilità economica sopratutto in questo periodo di crisi. La soluzione di restituire questo allo Stato sarebbe una battaglia a favore dell'inflazione!

Avatar utente
Umiltao

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Umiltao » 18 dic 2010, 17:38

Quelli sono fatti iper-falsificati/manipolati/distorti, specie sull' inflazione (un leitmotiv plurisecolare). Le dimostrazioni di tutto™ stanno già scritte nel forum Primit. Ci sono troppe cose da dire. E tu sei il classico pivello pieno di sè del momento.

Ho modificato il post di prima. Organizza una Fiera, se pensi davvero di dover dire SERIAMENTE la tua verità.

Altrimenti non vi è alcun motivo per continuare a parlarci. O organizzi una Fiera pubblica con tutti i crismi o te ne vai definitivamente da questo forum. E' pura logica.
Se organizzassi una Fiera Primit TU e chiamassi a parlare un servo del Sistema e (ovviamente) un socio Primit dimostreresti di avere MOLTA più dignità di Bankitalia.
Trovi i dettagli per la organizzazione sempre qui sul forum Primit.
Ultima modifica di Umiltao il 18 dic 2010, 17:39, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Alessandro Bono

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Alessandro Bono » 18 dic 2010, 17:39

Vito basta. Davide torna sul forum solo perché continuate a rispondergli.

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda sandropascucci » 18 dic 2010, 17:39

davide356 ha scritto:Dire che lo Stato dovrebbe riappropriarsi della stampa delle banconote è contro il fine di questo forum. Lo stato deve pagare il 2,5 % oltre al valore nominale alla banca centrale? questo a mio avviso è un deterrente per lo Stato nello stampare altre banconote. Se invece fosse libero senza dover rimborsare questa quota, allo Stato di adesso gli farebbe comodo avere tutta questa disponibilità economica sopratutto in questo periodo di crisi. La soluzione di restituire questo allo Stato sarebbe una battaglia a favore dell'inflazione!


ok. io lo banno.

1. così di luciano è felice e ci fa un altro video
2. non ci serve certo uno che ci dice che lo Stato cattivo stampa denaro a go-gò, no?

addio cazzarò!
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
Umiltao

Re: Lettera a uno studente

Messaggioda Umiltao » 18 dic 2010, 17:41

Ok, Alessandro, era il solito ego-tentativo-[...]. :(


Torna a “Libero scambio di opinioni sul SIGNORAGGIO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".