Brancaccio Brancaccio!! Sei proprio uno straccio!

Tutto quello che hai da dire sul signoraggio..
ps: tu parleresti mai seriamente con un tizio che indossa un passamontagna? Ecco perché devi essere iscritto al Forum per.. (no piangina, tnks)
Francesco Fata
Messaggi: 899
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Brancaccio Brancaccio!! Sei proprio uno straccio!

Messaggioda Francesco Fata » 28 lug 2010, 11:56

Questa è la risposta che gira in rete data da Emiliano Brancaccio a un utente che gli chiedeva lumi sulla moneta debito e l'interesse. (in grassetto Brancaccio)

Emiliano Brancaccio 23 luglio alle ore 11.11
Caro Stefano, l'idea che il sistema bancario non crei la moneta necessaria al rimborso totale (caputale + interessi) è stata coltivata per un certo tempo da Augusto Graziani. Per esempio puoi leggere a questo riguardo il suo libro ''La teoria del circuito monetario'' (Jaca Book 1996).


Vabbe' ....la solita autoreferenzialità del mondo accademico, con l'economista che si cita o cita un suo collega soprattutto invitando a comprare questo o quel libro.

Tuttavia se si considera che i circuiti di prestito-produzione-distribuzione-rimborso sono asincroni il problema non è poi così decisivo (se mastichi la modellistica puoi guardare l'appendice I del mio libro ''La crisi del pensiero unico'', Franco Angeli 2010).

e te pareva che non c'era anche un suo libro! e due...già due libri da comprare...uff! poi mi devo comprare anche un libro di modellistica (forse Vito mi può consigliare visto che è esperto di rally o sandro ...di F1, magari avranno fatto qualche corso per rifarsi dei modellini in scala!) per sapere cosa:
che il problema dell'interesse NON E' DECISIVO perchè il mondo è asincrono.
MA CHE CAZZO DI RISPOSTA E'? Siccome quindi il sistema economico è ....(come dice Alessandro?)...uhmmm...dinamico...sì sì ....dinamico, non vi preoccupate se per avere 100 avete fatto 110 di debito tanto si riuscirà a pagare il debito anche se i 10 non sono stati stampati! Come quello che spiegò come fare col paradosso di zenone. Mavaffanculo.

comunque la chicca finale:

In entrambi i casi tuttavia è vero che il processo capitalistico può essere attivato dalla sola creazione di moneta bancaria. Il che naturalmente costituisce un tassello del concetto di sfruttamento. Saluti

Ah ecco! Quindi il problema è il capitalismo e lo sfruttamento anzichè la moneta debito che crea gli altri due.
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

Avatar utente
sergioloy

Re: Brancaccio Brancaccio!! Sei proprio uno straccio!

Messaggioda sergioloy » 28 lug 2010, 12:07

i circuiti di prestito-produzione-distribuzione-rimborso sono asincroni.

un'ovvietà del cazzo che nessuno nega, in quanto ovvietà. quando il debito privato sarà il 400% del pil magari cominceranno a fare le valutazioni
che hanno rimandato per anni e anni sul debito pubblico.

Avatar utente
Alessandro Bono

Re: Brancaccio Brancaccio!! Sei proprio uno straccio!

Messaggioda Alessandro Bono » 28 lug 2010, 12:22

Eh già, è dinamico. Infatti peggiora nel tempo. Ed è anche asincrono visto che i casini per cui pongo le basi oggi li pagherò CON GLI INTERESSI domani.

Avatar utente
domenico.damico

Re: Brancaccio Brancaccio!! Sei proprio uno straccio!

Messaggioda domenico.damico » 28 lug 2010, 12:40

Brancaccio ha scritto:i circuiti di prestito-produzione-distribuzione-rimborso sono asincroni.


secondo me dietro questa affermazione c'è un pensiero simile: prima o poi il sistema recupera, e si azzerano le situazioni.
Un momento va su il debito e la produzione, poi iniziano le vendite ed i rimborsi.

Di base non c'è la volontà/consapevolezza per dare il quadro completo, chiaro ed inequivocabile della situazione all'attuale e del futuro prossimo.

Noi dobbiamo fare ciò che dovrebbero fare questi: mettere insieme i pezzi del puzzle e avere il coraggio, la forza di dire tutto - in modo chiaro - al cittadino.

Oportet studere (noi, ORA)

Oportet studuisse (gli accademici intellettualoidi - giocherelloni, quando sarà...)

Avatar utente
sergioloy

Re: Brancaccio Brancaccio!! Sei proprio uno straccio!

Messaggioda sergioloy » 28 lug 2010, 12:44

no ma è proprio un'ovvietà. chi è che prende a prestito, produce, distribuisce e restituisce il prestito nello stesso giorno?
è che usando la parola "asincroni" pensava di aver beccato la formula perfetta.

Francesco Fata
Messaggi: 899
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: Brancaccio Brancaccio!! Sei proprio uno straccio!

Messaggioda Francesco Fata » 28 lug 2010, 12:46

Certo, in quanto l'alea che creano dando mai risposte, permette loro di margiarci alla grande, con cattedre, convegni, posti in redazioni giornalistiche e libri venduti a caro prezzo, con concetti e pareri che dicono tutto e il contrario di tutto, smentendo o screditando questo o quel collega (vivo o morto) in favore di altri (mortiviventi o vivimorenti)
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----


Torna a “Libero scambio di opinioni sul SIGNORAGGIO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".