COVID19 - Quando il virus non esiste più ma continuano a terrorizzare il popolo #covid-nonesistepiu.primit.it

COLPO DI STATO IN ITALIA: GOVERNISSIMO DI INCAPACI ESCLUDE IL PARLAMENTO DEMOCRATICO AUTOCONFERENDOSI PIENI POTERI PER LA COSIDETTA EMERGENZA COVID-19 FINO AL 2021* http://covid.primit.it
*[vedremo solo a fine luglio se, e quanto, l'intervento del presidente Mattarella (del 21mag2020) risulterà essere stato veramente bloccante o un edulcorato rimando]
sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

COVID19 - Quando il virus non esiste più ma continuano a terrorizzare il popolo #covid-nonesistepiu.primit.it

Messaggioda sandropascucci » 31 mag 2020, 18:18

> Coronavirus, Zangrillo: il Covid clinicamente non esiste più, qualcuno terrorizza paese

Il primario del San Raffaele di Milano, direttore della terapia intensiva: "Sono tre mesi che sciorinano una serie di numeri che hanno evidenza zero"
31 maggio 2020

MILANO - Il Covid-19 "dal punto di vista clinico non esiste più". Ne è convinto il primario del San Raffaele di Milano Alberto Zangrillo, direttore della terapia intensiva. Durante la trasmissione In mezz'ora in piu su Raitre, a proposito delle osservazioni sulla situazione della regione Lombardia, ha detto: "Mi viene veramente da ridere. Oggi è il 31 di maggio e circa un mese fa sentivamo gli epidemiologi dire di temere grandemente una nuova ondata per la fine del mese/inizio di giugno e chissà quanti posti di terapia intensiva da occupare. In realtà il virus, praticamente, dal punto di vista clinico non esiste più".

"Questo - ha aggiunto - lo dice l'Università vita-salute San Raffaele, lo dice uno studio fatto dal virologo/direttore dell'Istituto di virologia professor Clementi, lo dice assieme alla Emory University di Atlanta, il professor Silvestri. Tamponi eseguiti negli ultimi 10 giorni hanno una carica virale dal punto di vista quantitativo assolutamente infinitesimale rispetto a quelli eseguiti su pazienti di un mese/due mesi fa. Lo dico consapevole del dramma che hanno vissuto i pazienti che non ce l'hanno fatta non si può continuare a portare l'attenzione, anche in modo ridicolo, dando la parola non ai clinici, non ai virologi veri, cioè a che si auto-proclamano professori: il virus dal punto di vista clinico non esiste più".

Lucia Annunziata, la conduttrice della trasmissione, ha replicato: "E' una frase molto forte quella che lei dice professore". E il clinico di rimando: "La firmo".

Il primario del San Raffaele ha continuato: "Sono tre mesi che tutti ci sciorinano una serie di numeri che hanno evidenza zero, che hanno valore zero: siamo passati da Borrelli, da Brusaferro, al presidente del Consiglio superiore di sanità. Tutto questo ha portato a bloccare l'Italia mentre noi lavoravamo e adesso noi che abbiamo visto il dramma chiediamo di poter ripartire velocemente perché vogliamo curare le persone che altrimenti non riusciamo a curare, non ce ne frega niente né del campionato né di dove vanno in vacanza ma dobbiamo ritornare a un paese normale perché ci sono tutte le evidenze che questo paese possa tornare ad avere da oggi ad avere una vita normale".

Secondo il professore, "c'è un solo numero che vale" ed "è l'evidenza: noi in questo paese abbiano sentito un mese fa un professore di Boston, che è un epidemiologo-statistico che si chiama Vespignani, condizionare le scelte del governo dicendo che andavano costruiti 151 mila posti di terapia intensiva. Domani uscirà un editoriale a firma mia e del professore Gattinoni, in cui diciamo ufficialmente perché questo non va bene, perché è una frenesia, perché terrorizzare il paese è qualcosa di cui qualcuno si deve assumere le responsabilità perché i nostri pronto soccorso e i nostri reparti di terapia intensiva sono vuoti e perché la Mers e la Sars, le due precedenti epidemie, sono scomparse per sempre e quindi è auspicabile che capiti anche per la terza epidemia da coronavirus. Dovremo stare attentissimi, prepararci ma non ucciderci da soli".

da: https://www.repubblica.it/cronaca/2020/ ... 258111004/
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Coronavirus, Zangrillo: «Il Covid clinicamente non esiste più»

Messaggioda sandropascucci » 31 mag 2020, 18:27

da: https://www.ilreggino.it/sanita/2020/05 ... siste-piu/

> Coronavirus, Zangrillo: «Il Covid clinicamente non esiste più»
Il primario del San Raffaele in tv: «Terrorizzare il paese è qualcosa di cui qualcuno si deve prendere la responsabilità»
Di Redazione -31 Maggio 2020 17:30

«Il virus clinicamente non esiste più». Questa l’affermazione di Alberto Zangrillo, primario del San Raffaele, nel corso del programma Mezz’ora in più su Rai 3.

«Oggi è il 31 maggio e circa un mese fa sentivamo epidemiologi temere per la fine del mese e inizio giugno una nuova ondata e chissà quanti posti di terapia intensiva da occupare – dice il medico ospite di Lucia Annunziata – In realtà il virus dal punto di vista clinico non esiste più. Questo lo dice l’università Vita e Salute San Raffaele, lo dice uno studio fatto dal virologo direttore dell’Istituto di virologia, il professore Clementi, lo dice il professor Silvestri della Emory University di Atlanta».

«Lo dico consapevole del dramma che hanno vissuto i pazienti che non ce l’hanno fatta – ha aggiunto Zangrillo – non si può continuare a portare l’attenzione in modo ridicolo come sta facendo la Grecia sulla base di un terreno di ridicolaggine, che è quello che abbiamo impostato a livello di comitato scientifico nazionale e non solo, dando la parola non ai clinici e non ai virologi veri. Il virus dal punto di vista clinico non esiste più. Ci metto la firma». E ancora: «Terrorizzare il paese è qualcosa di cui qualcuno si deve prendere la responsabilità».

Quindi ha concluso: «I tamponi eseguiti attualmente negli ultimi 10 giorni hanno una carica virale, dal punto di vista quantitativo, assolutamente infinitesimale rispetto a quelli eseguiti uno o due mesi fa».
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Zangrillo: Serve stare distanti? Non c'è evidenza

Messaggioda sandropascucci » 31 mag 2020, 18:44

> Zangrillo: Serve stare distanti? Non c'è evidenza

Pubblicato il: 18/05/2020 10:56

"Non c'è alcuna evidenza scientifica per cui dobbiamo stare distanti, tanto più se questa misura è basata sulla logica del centimetro. E poi: 7 metri quadrati a testa in piscina? Su quale base? Quanto alla mascherina, finché non avremo certezza che la protezione degli anziani e il buon senso vengono applicati, resta una tutela generica". A dirlo è Alberto Zangrillo, primario di Terapia intensiva generale e cardiovascolare del San Raffaele di Milano, in un'intervista oggi su 'Libero'.

Per quanto riguarda le mascherine, continua Zangrillo, "si è creata una dialettica che ha rasentato il ridicolo: siamo passati dall'esasperata ricerca della mascherina che rispondesse ai criteri più rigorosi al proporre quella fatta in casa. Eppure il cittadino italiano ha mediamente dimostrato di essere responsabile e disposto a ogni sacrificio. Bisogna parlargli come a un adulto, non come a un bambino che non possiede tutti gli strumenti della comprensione", dice il primario del San Raffaele che, in base ai dati raccolti nella pratica clinica, spiega: "Ci stiamo abituando a convivere con il virus. Ed è tutto da dimostrare che in autunno il virus tornerà minaccioso. Anche se fosse, non ci troveremmo impreparati, perché ora conosciamo molto più del virus e molto di più delle cure e siamo molto più attrezzati a livello territoriale e ospedaliero".

In fase 2 è "assolutamente fuori luogo pensare di risolvere il problema investendo su un raddoppiamento delle terapie intensive", sottolinea spiegando: "Innanzitutto la terapia intensiva non è solo una struttura sanitaria, ma soprattutto un gruppo di lavoro. Per pensare di raddoppiare le terapie intensive bisogna pensare a chi ci va a lavorare. Ci vuole un gruppo di lavoro molto competente e addestrato e anche molto affiatato. Non è come raddoppiare i supermercati, i barbieri o le piscine". In secondo luogo, prosegue lo specialista, "gli eventuali nuovi posti di terapia intensiva dovrebbero essere creati vicino alla struttura ospedaliera cui fanno riferimento, e con lo stesso gruppo di lavoro che opera nelle terapia intensive dell'ospedale. Ma soprattutto le terapie intensive, che erano il primo problema nella fase 1, adesso devono diventare l'opzione estrema. Dobbiamo fortificare piuttosto la medicina del territorio e la collaborazione tra medico di base e ospedale".

(Ram/Adnkronos Salute) "Il Paese deve essere pronto per la fase 3. L'osservazione clinica sta producendo tutti gli elementi utili non per fare la scelta coraggiosa, ma quella razionale che avvia la fase della ripresa". Lo sostiene Alberto Zangrillo, primario di Terapia intensiva generale e cardiovascolare del San Raffaele di Milano, che in un intervista a 'Libero' parla del protocollo 'Post' che ha messo a punto per una ripartenza prudente. Un acronimo per sintetizzare i concetti chiave: prudenza, organizzazione, sorveglianza, tempestività, "Il protocollo - spiega - è la base scientifica di una corretta ripartenza. Finora abbiamo vissuto di proiezioni statistiche, epidemiologiche, matematiche, ma non di dati clinici. Chi ha conosciuto il virus sul territorio e soprattutto in ospedale non ha avuto la possibilità di essere ascoltato dal Comitato tecnico-scientifico", dice Zangrillo. Per la fase 2, ricorda ancora il medico, "le indicazioni del Governo riguardano tutti allo stesso modo. Ma, sulla base di un lavoro svolto su più di 4.500 pazienti, siamo giunti alla conclusione che esiste una categoria ben precisa di cittadini che possono sviluppare la forma più grave dell'infezione virale. E' nei loro confronti che dobbiamo esercitare prudenza, ossia le stesse norme di buon senso che finora hanno saputo manifestare gli italiani. Per capirci: impedire la socializzazione dei ragazzi è un controsenso, se poi non si controlla il giovane adulto di 18-20 anni che va a trovare il nonno". La prudenza, dunque, resta fondamentale. Ma va agganciata anche a organizzazione, sorveglianza e tempestività. "Si tratta di organizzare un sistema triangolare in cui l'istituzione ospedaliera, la sanità regionale e il medico di medicina generale sono in collegamento per sorvegliare i soggetti a rischio. E questo al fine di agire con tempestività. La cura tempestiva a domicilio, se adottata correttamente - assicura lo specialista - è una cura efficace".

da: da: https://www.adnkronos.com/fatti/cronaca ... nFReN.html
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Stop all’emergenza sanitaria: scienziati scrivono al governo per autotutela per abuso di potere

Messaggioda sandropascucci » 31 mag 2020, 19:34

> Stop all’emergenza sanitaria: scienziati scrivono al governo

Un gruppo di medici (dott. prof. Pasquale Mario Bacco, dott.ssa Antonietta Gatti, dott. Mariano Amici, prof.ssa Carmela Rescigno, dott. Fabio Milani, dott.ssa Maria Grazia Dondini) ha inviato oggi una istanza in autotutela al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro della Salute, al Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità e, in conoscenza, ai Governatori delle Regioni. In questa lettera sono evidenziati aspetti problematici nella gestione dell’emergenza Covid-19, in particolare sotto il profilo medico-scientifico ed epidemiologico. Le fonti indicate nella lettera riportano evidenze tratte da documenti ufficiali, da studi specialistici e da notizie diffuse dalla stampa. Si tiene a precisare che l’istanza intende limitarsi a sollevare questioni di merito, lasciando agli esperti di diritto, ai magistrati e agli avvocati le valutazioni di loro pertinenza.

Questa iniziativa, che non vede coinvolta alcuna organizzazione né associazione, impone alle Istituzioni interpellate di dare risposta ufficiale ai firmatari entro precisi termini di legge, e consente – si auspica – di chiarire molti punti controversi. Alcuni dei quesiti che contiene – la nota allegata – sono:

“Chiediamo di rendere conto ai cittadini – con argomentazioni scientifiche credibili – delle ragioni che hanno condotto all’imposizione di distanziamenti sociali e forme di isolamento in quarantena per soggetti positivi ancorché non malati.”;

“Chiediamo il motivo per cui, sulla base di decisioni assunte da “esperti”, si è deciso di blindare il Paese, generando una gravissima crisi sociale ed economica che molto probabilmente si sarebbe potuta evitare o quantomeno limitare. Anche la decisione di non differenziare le misure di contenimento su base geografico-epidemiologica non appare fondata su valide e condivisibili ragioni tecnico-scientifiche.”;

“Crediamo in primo luogo che sia necessario chiarire in modo univoco, chiaro e scientificamente credibile che il Covid-19 ha dimostrato di essere una forma influenzale non più grave degli altri Coronavirus stagionali: nonostante l’OMS abbia dichiarato l’emergenza pandemica l’11 Marzo, le cifre ufficiali dei deceduti, dei contagiati e dei guariti contraddicono la definizione stessa di “pandemia.”

Per leggere la lettera cliccare qui.



> Presidenza del Consiglio dei
Ministri
Palazzo Chigi
Piazza Colonna 370
00187 Roma RM
Via PEC a presidente@pec.governo.it
Ministero della Salute
in persona del Ministro p.t.
Viale Giorgio Ribotta 5
00144 Roma RM
Via PEC a gab@postacert.sanita.it
Ministero della Salute
Direzione Generale della
Prevenzione Sanitaria
in persona del Direttore
Generale p.t.
Viale Giorgio Ribotta 5
00144 Roma RM
Via PEC dgprev@postacert.sanita.it
Al Presidente
dell’Istituto Superiore di Sanità
Prof. Silvio Brusaferro
Viale Regina Elena, 299
00161 Roma RM
Via PEC a protocollo.centrale@pec.iss.it..
Ai Governatori delle Regioni
LL. SS.
OGGETTO: EMERGENZA SANITARIA COVID-19 – ISTANZA IN
AUTOTUTELA.
Noi sottoscritti
dott. prof. Pasquale Mario Bacco, [omissis];
dott.ssa Antonietta Gatti, [omissis];
dott. Mariano Amici, [omissis];
prof.ssa Carmela Rescigno, [omissis];
dott. Fabio Milani, [omissis];
dott.ssa Maria Grazia Dondini, [omissis],
*****
come professionisti che operano quotidianamente a contatto con la realtà
sanitaria e che hanno quindi conoscenza diretta dell’emergenza sanitaria che
stiamo vivendo, riteniamo doveroso sottoporre alla Sua attenzione alcune
riflessioni e domande circa le misure adottate dagli Enti istituzionali a
contenimento del contagio, quale nostro contributo.
Crediamo in primo luogo che sia necessario chiarire in modo univoco, chiaro e
scientificamente credibile che il Covid-19 ha dimostrato di essere una forma
influenzale non più grave degli altri Coronavirus stagionali: nonostante l’OMS
abbia dichiarato l’emergenza pandemica l’11 Marzo , le cifre ufficiali dei 1
deceduti, dei contagiati e dei guariti contraddicono la definizione stessa di
“pandemia” . 2
Occorre dare informazioni corrette e fornire criteri di comprensione dei
dati reali, evitando che i media diffondano notizie allarmanti, a nostro parere
assolutamente ingiustificate. La banalizzazione statistica dei decessi è la
sintesi di una comunicazione istituzionale che ha impedito, per tutta
l’emergenza ed ancora oggi, di avere una chiara sintesi della situazione,
portando ad un circolo vizioso in termini di provvedimenti sanitari e di
impatto sociale
In particolare è indispensabile precisare:
• che il totale dei deceduti per qualsiasi patologia o per morte naturale,
quotidianamente annunciato nei “bollettini di guerra” diffusi dai media, non
deve essere inteso come unicamente riferito al Covid-19 o a patologie
concomitanti;
http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/ 1
dettaglioNotizieNuovoCoronavirus.jsp?
lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4209
Poiché essa presuppone la mancanza di immunizzazione dell’uomo verso un patogeno 2
altamente virulento. Si veda comunque la documentazione dell’ISTAT:
ttps://www.istat.it/it/Jiles//2020/03/
Nota_Tavole_Regionali_cause_morte_1marzo_30Aprile-_2017_e_2020.pdf e https://
http://www.istat.it/it/archivio/241428
• quale percentuale della mortalità sia determinata dai deceduti per Covid-19
(solo per Covid-19) e quanto essa si discosti dalle medie ufficiali degli anni
precedenti per patologie analoghe ; 3
• quali siano i reali motivi per cui in alcune zone del Nord Italia si è
registrata una diffusione tanto abnorme ed una letalità tanto più alta rispetto
ad altre zone del paese, persino limitrofe;
• che i tamponi effettuati per rilevare la positività al virus danno una
percentuale di “falsi positivi” e “falsi negativi” , per cui possono risultare 4
“contagiati” soggetti che non lo sono; di conseguenza, le percentuali
ricavate dal numero dei tamponi vanno interpretate e spiegate tanto agli
operatori sanitari quanto ai media e alla popolazione, evitando inutili
allarmismi;
3 Cfr. https://repo.epiprev.it/index.php/2020/ ... -report-1-
febbraio-2-maggio-2020-settimo-rapporto/ - Cfr. il sito ufJiciale ISTAT: «Per la produzione
del dato statistico, l’Istat effettua la codifica dele patologie e individua la “causa iniziale di morte”,
ovvero quela direttamente responsabile del decesso. A tal fine, l’Istat si avvale dele regole dettate
dal’Organizzazione Mondiale dela Sanità; la causa iniziale di morte viene poi utilizzata per le
statistiche ufficiali a livelo nazionale e internazionale. Ad esempio, nel caso del’Influenza, essa
risulta contegiata in queste statistiche se e solo se è stata certificata dal medico e se risulta essere la
“causa iniziale di morte” in base ale regole internazionali di codifica. Se l’Influenza è presente sul
certificato ma non è selezionata come causa iniziale di morte, viene codificata come “causa multipla”
ovvero tra le cause che hanno contributo al decesso», https://www.istat.it/it/archivio/
240401#Rilevazioniindettaglio-2
Si vedano le dichiarazioni del prof. Ricciardi: «Ogi in tutto il mondo abbiamo test non 4
perfetti dal punto di vista dela sensibilità perché messi a punto in poco tempo e devono essere
perfezionati. Quindi c’è un’ampia possibilità di sovrastimare le positività» , h t tp s://
http://www.corriere.it/cronache/20_febb ... d6c7.shtml - Cfr. anche
https://archive.st/archive/2020/3/www.n ... m.nih.gov/
pubmed/32133832.html - Ha suscitato un certo scalpore anche la notizia recente della
Nuova Sardegna sui 17 sanitari risultati falsi positivi al Covid: https://
http://www.lanuovasardegna.it/nuoro/cro ... vi-alcovid -i -17 -sani ta ri -p resun ti -con tagia ti -a -ma rzo -1 .38872367 - h t tps://
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ ... 61344.html - https://www.recnews.it/2020/03/11/tra-i ... -positivi/ - http://www.agrigentonotizie.it/
cronaca/agrigento-asp-tamponi-falsi-positivi-calano-contagi-bollettino.html - https://
http://www.dire.it/19-05-2020/462162-co ... -negativi/
• che gli esami sierologici effettuati devono essere parimenti interpretati,
chiarendo che quanti risultano positivi all’IGG non costituiscono un pericolo
per la popolazione, ma anzi un elemento che conferma che la diffusione del
Covid-19 sta esaurendosi, come normalmente accade per patologie simili.
È inoltre necessario chiarire:
• quali siano i criteri adottati per la creazione delle proiezioni elaborate dagli
esperti e quale conferma nei dati reali oggi disponibili abbiano sinora avuto
queste proiezioni;
• quali siano i titoli e quale sia l’autorevolezza e l’esperienza dei membri
della Commissione incaricata di proporre misure di contenimento
dell’epidemia; quali i criteri di selezione adottati per formare la
Commissione e se sussistano dei conflitti di interesse che possano in
qualche maniera orientarne le scelte e le decisioni;
• quale sia il motivo per cui si è deciso di non tenere in considerazione gli
studi e i rilievi di medici e specialisti impegnati sul campo, privilegiando
l’impostazione opinabile degli “esperti” anche laddove contraddetta da casi
documentati ; anche il ricorso all’uso dei ventilatori polmonari pare 5 6
quantomeno controverso;
• per quale motivo si siano sottovalutati o ritardati i ruoli di profilassi e
terapia di farmaci e metodiche anche ben conosciute e rivelatesi efficaci in
molteplici occasioni ; questa scelta ha determinato evitabili esiti infausti e 7
lunghe ospedalizzazioni, mentre i pazienti avrebbero potuto esser trattati con
ricoveri a domicilio senza gravi complicazioni;
• per quale motivo si siano impediti gli esami autoptici, che si sono invece
rivelati, quando effettuati, una fonte insostituibile di preziosissime
Si veda anche il recente studio del prof. Didier Sornette, cfr. https://www.swissinfo.ch/ 5
ger/covid-19-pandemie_schweizer-wissenschaftler-streiten-ueber-nutzen-deslockdowns/45759526
Cfr. https://nypost.com/2020/04/06/nyc-docto ... -settings- 6
are-too-high/
Cfr. https://www.ilrestodelcarlino.it/pesaro ... ronavirus- 7
burioni-1.5139624 ed anche https://biomedicalcue.it/burioni-differ ... ino/19267/
informazioni e che hanno consentito di scoprire che la causa principale dei
decessi non era la virulenza della patologia, ma una sua errata cura ; 8
• vogliamo inoltre evidenziare, in molti casi, il rallentamento delle diagnosi
e delle procedure terapeutiche per patologie diverse e un dirottamento
delle risorse verso una sola patologia. Emblema di questa situazione è la
realizzazione di strutture ospedaliere riservate alla sola emergenza Sarscov2, presso le quali si sono ricoverati pochi pazienti e che ora sono in gran
parte chiuse;
• per quale motivo si siano date disposizioni, su indicazione dell’OMS, di
trasferire i pazienti anziani nelle RSA, con le conseguenze ben note;
• quante siano state le salme di persone dichiarate decedute per Covid-19 per
le quali si è imposta la cremazione, e su quali basi scientifiche si sia deciso
8 Cfr. https://bergamo.corriere.it/notizie/cro ... 949b.shtml e https://www.corriere.it/cronache/
20_maggio_23/coronavirus-gruppo-ribelle-medici-legali-fateci-fareautopsie-14d0f37e-9d10-11ea-a31e-977f755d9d62.shtml?cmpid=tbd_91305292Bp -
https://palermo.repubblica.it/cronaca/2020/05/23/news/
coronavirus_catania_gli_scenziati_denunciano_errore_l_assenza_di_autopsie_per_morti_d
_covid_-257456802/ - https://www.ansa.it/sicilia/notizie/202 ... 5be76.html - https://
http://www.ilriformista.it/divieto-di-a ... ita-96531/ - Si veda inJine l’opinione del prof. Klaus
Puschel: «Autopsie di fatto “vietate” nel nostro Paese da una fole circolare che le ritiene superflue
quando risultati verosimile – e solo verosimile – il motivo del Covid-19 come possibile causa del
decesso. Il direttore del’Istituto di Medicina Forense del’Università di Amburgo, Klaus Puschel, ha
infatti appena pubblicato un dettagliato studio che fa luce su molte cose. Nelo studio sono riportate le
conclusioni degli esami autoptici svolti dala sua equipe. Da esse si evince con estrema chiarezza che
“tutte le persone esaminate avevano altre gravissime patologie” e quindi non sarebbero morte di
coronavirus. Il quadro clinico dei pazienti si presentava “gravemente compromesso” e le condizioni di
salute erano estremamente precarie. Puschel arriva al punto sostenere di non aver alcun dubbio nel
confermare che ad Amburgo non è morta una sola persona senza precedenti, gravi patologie. Ecco le
sue precise parole: “Tutti queli che abbiamo esaminato finora avevano il cancro, o una malattia
polmonare cronica, erano forti fumatori o fortemente obesi, sofivano di diabete o avevano malattie
cardiovascolari”. […] E poi: “Sono convinto che la mortalità Corona non si farà nemmeno sentire
come un picco nela mortalità annuale”. Parole che pesano come macigni per valutare, in tutta la sua
reale portata, la pandemia. Sottolinea il medico legale tedesco. “Il Covid-19 è una malattia mortale
solo in casi eccezionali, ma nela magior parte dei casi è un’infezione da virus per lo più innocua”»,
http://www.lavocedellevoci.it/2020/05/1 ... -autopsie/ - E ancora: https://www.ilgiornale.it/news/cronache/coronavirusau topsie -dei -medici - trombosi -causa -principale -1861127.h tml - h t tps://
http://www.secoloditalia.it/2020/05/sui ... -prezioso/
di ricorrere a questo provvedimento (con le sue molteplici implicazioni) che
è previsto per i casi di eziologia batterica;
• per quale motivo si continui ostinatamente a “minacciare” futuri, possibili
scenari di inasprimento delle misure di contenimento, come se
l’epidemiologia dipendesse solo dalla mancata ottemperanza di disposizioni
sanitarie la cui efficacia è quantomeno dubbia: nessuna evidenza scientifica
permette di affermare che in questo stadio dell’epidemia sia ancora
necessario mantenere le distanze di sicurezza, usare mascherine, indossare
guanti oltre a curare l’igiene delle mani ; 9
• chi siano i cosiddetti esperti che hanno suggerito al Ministero di imporre
l’uso delle mascherine e del distanziamento sociale anche agli alunni
delle scuole, alla riapertura di settembre: queste scelte devono essere
giustificate ed eventualmente - in presenza di elementi che ve ne sconsiglino
il ricorso - immediatamente revocate.
Inoltre, chiediamo per quale motivo si sia attuata una politica del
terrore ed una grave mistificazione della realtà, descrivendo il Covid
come un mostro anziché una seria epidemia da affrontare con i mezzi
normali della medicina e che a maggior ragione non rappresenta un pericolo
nella cosiddetta “fase 2”. Facciamo presente che questa strategia, secondo
studi recenti, può aver comportato un aumento del numero dei suicidi e 10
C f r . h t t p s : / / p u b m e d . n c b i . n l m . n i h . g o v / 3 2 4 0 5 1 6 2 / ? 9
Jbclid=IwAR0ZoTcLVYbIM_m2Rw8k-jnptW1-YR5mymAos8fZZAnGN2KlUi4o4b0BVaY
«Quest’anno l’Osservatorio suicidi per motivazioni economiche dela Link Campus riporta 42 10
decessi, di cui 25 nele settimane del lockdown forzato e 16 nel solo mese di aprile, ai quali si
agiungono 36 tentati suicidi, 21 dei quali nele settimane di isolamento forzato. Più dela metà dele
vittime è costituita da imprenditori. «Questa impennata risulta ancora più preoccupante se
confontiamo il dato 2020 con quelo rilevato appena un anno fa - sottolinea Nicola Ferrigno,
direttore del’Osservatorio - : nei mesi di marzo-aprile 2019 il numero dele vittime si assestava a 14,
e il fenomeno dei suicidi registrava la prima battuta d'arresto dopo anni di costante crescita». Ogi gli
imprenditori e i lavoratori sono di nuovo tornati al’anno zero» . C f r. h t t p s : / /
http://www.ilsole24ore.com/art/isolamen ... us-ADPf7lP
di psicopatologie. Di questi effetti collaterali dovrà rispondere chi, 11
immotivatamente, ha creato un allarme infondato sotto il profilo clinico ed
epidemiologico.
Chiediamo di rendere conto ai cittadini - con argomentazioni
scientifiche credibili - delle ragioni che hanno condotto all’imposizione di
distanziamenti sociali e forme di isolamento in quarantena per soggetti
positivi ancorché non malati . 12
Chiediamo parimenti il motivo per cui alla popolazione non siano state
date tempestive, adeguate e complete informazioni sul valore preventivo delle
misure di igiene e profilassi all’interno delle abitazioni e RSA, dell’igiene
orale ivi compresi i risciacqui con liquidi ad azione antivirale, delle diete più
indicate per la prevenzione delle malattie infettive e loro complicazioni, delle
attività di esercizio fisico più salutari, dei pericoli del fumo e
dell’inquinamento nel determinare la gravità della malattia.
Vogliamo inoltre conoscere quale sia la base scientifica che ha
condotto a decidere di imporre l’uso di mascherine che - se fossero realmente
efficaci - non avrebbero comunque un’utilità pratica e richiederebbero
comunque di esser sostituite frequentemente; e che - laddove non efficaci,
come nel caso dei più comuni modelli distribuiti o addirittura delle mascherine
fai-da-te - sembrano costituire più che altro una “drammatizzazione” del clima
di terrore deliberatamente imposto, senza alcuna motivazione reale.
Facciamo presenti le implicazioni sulla salute dei cittadini, costretti
ad indossare per ore la mascherina, con i rischi ben noti che questo comporta:,
11 Cfr. in primo luogo lo studio Afontare la salute mentale e gli aspetti psicosociali del’epidemia
di COVID-19 pubblicato da codesto Ministero lo scorso Febbraio, http://
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagi ... 0_Jile.pdf - Si veda inoltre: http://
http://www.reportdifesa.it/covid-19-con ... o-termine/ -
https://www.ars.toscana.it/2-articoli/4 ... ogico.html - https://www.focus.it/comportamento/psic ... icologiche - https://www.lastampa.it/topnews/
primo-piano/2020/04/18/news/urgono-studi-speciJici-sul-covid-e-gli-effetti-sullasalute-mentale-1.38733054 - Sull’impatto psicologico del Covid: https://
http://www.repubblica.it/cronaca/2020/05/09/news/
coronavirus_effetto_lockdown_ansia_e_depressione_per_l_85_dei_giovani-256134039/
tra cui ipercapnia e sovrainfezioni da microrganismi . Segnaliamo altresì che 13
in questi giorni vanno aumentando i casi di ricovero di soggetti debilitati
dall’uso prolungato delle mascherine , anche in concomitanza con le 14
temperature esterne. La stampa ha riportato anche casi di morti che potrebbero
essere legate all’uso della mascherina durante attività lavorative, motorie o
sportive . 15
Chiediamo il motivo per cui, sulla base di decisioni assunte da
“esperti”, si è deciso di blindare il Paese, generando una gravissima crisi
sociale ed economica che molto probabilmente si sarebbe potuta evitare o
quantomeno limitare. Anche la decisione di non differenziare le misure di
contenimento su base geografico-epidemiologica non appare fondata su
valide e condivisibili ragioni tecnico-scientifiche.
A tutt’oggi persistono, nonostante un quadro sanitario nettamente
positivo, un numero impressionante di obblighi e divieti che non trovano
alcuna legittimazione scientifica e tantomeno giuridica.
Persiste invece una regolamentazione confusa, contraddittoria e priva
di giustificazione per chi ha un quotidiano e diretto riscontro con la situazione
dei pazienti.
****
13 Si veda principalmente Covid-19, il Report ECDC sul’uso dele mascherine facciali nela
comunità, pubblicato dal Ministero della Salute: «A supporto del’uso di mascherine non mediche
come mezzo di controlo dela fonte di infezione esistono evidenze scientifiche indirette e limitate»,
«Le raccomandazioni sul’uso dele mascherine facciali nela comunità dovrebbero tenere
attentamente conto dele lacune dele prove di efficacia, dela situazione del’offerta e dei potenziali
effetti colaterali negativi». Cfr. http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/
dettaglioNotizieNuovoCoronavirus.jsp?
lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4501 - Cfr. anche https://
http://www.quotidianosanita.it/lettere- ... o_id=84689 - InJine:
«Chi non ha sintomi non deve usare la mascherina. Mentre le persone che non hanno sintomi non
devono indossare le mascherine perché non ci sono prove che siano efficaci come protezione
personale…», cfr. https://www.galileonet.it/coronavirus-m ... ocorretto/
Cfr. https://www.ilriformista.it/malore-dura ... morti-due- 14
studenti-cinesi-e-stata-la-mascherina-100279/ e https://www.orizzontescuola.it/
mascherine-contro-coronavirus-accusate-di-essere-causa-morte-due-studenti/
Cfr. https://www.greenme.it/vivere/salute-e- ... ascherina- 15
pericoloso/
Alla luce delle considerazioni sopra evidenziate se il Governo ed il
Ministero della salute dovessero perseverare nel porre in essere
provvedimenti:
• senza un confronto con i medici che operano sul territorio,
• senza aver analizzato quanto oggi denunciato,
• senza aver verificato i dati “snocciolati” alla popolazione
all’interno di un quadro generale di riferimento comparato
con i dati di altri momenti storici,
darebbero vita ad un’ulteriore serie di atti illegittimi per abuso ed eccesso
di potere, violazione di legge, violazione dei principi di adeguatezza e
proporzionalità, irragionevolezza e sviamento.
****
GLI ISTANTI NELLA LORO QUALITÀ À DI MEDICI E DI
CITTADINI DIRETTAMENTE COLPITI DALL’ODIERNA AZIONE
DI GOVERNO
CHIEDONO
che il Governo, il Ministero della Salute e le Autorità amministrative oggi
interpellate,
VOGLIANO
indicare con quale atto e/o determina
- siano stati adottati i criteri per la creazione delle proiezioni elaborate
dagli esperti con espressa indicazione dei criteri utilizzati;
- abbia previsto l’adozione di provvedimenti limitativi degli esami
autoptici;
- abbia previsto di disporre la cremazione delle salme con espressa
indicazione dei criteri utilizzati e degli atti presupposti per arrivare alla
predetta determinazione;
quale ente, funzionario, responsabile del procedimento ovvero atto e/o
determina abbia fornito:
- la conferma nei dati reali oggi disponibili e dei dati utilizzati per i
provvedimenti governativi di questi ultimi 3 mesi;
- i dati e gli studi posti alla base delle indicazioni di possibili scenari di
inasprimento delle misure di contenimento;
- indicazioni in ordine alla necessità di imporre l’uso delle mascherine e
del distanziamento sociale anche agli alunni delle scuole, alla
riapertura di settembre;
- indicazioni in ordine alla necessità all’imposizione di distanziamenti
sociali e forme di isolamento in quarantena per soggetti positivi;
- le indicazioni poste alla base della decisione di non differenziare le
misure di contenimento su base geografico-epidemiologica;
INOLTRE
ai sensi dell’art. 5, L. 241/1990, chiedono che venga indicato il nome del
funzionario responsabile del procedimento in relazione all’odierna istanza in
autotutela ed a norma dell’art. 328 del codice penale, e diffidano il
responsabile del competente servizio a compiere gli atti del suo ufficio o ad
esporre le ragioni del ritardo entro il termine di giorni trenta dalla ricezione
della presente richiesta, con l’avvertimento che in difetto sarà presentato
esposto alla competente autorità giudiziaria.
CHIEDONO
che il Governo, il Ministero della Salute e le Autorità amministrative oggi
interpellate,
VOGLIANO
alla luce delle motivazioni evidenziate,
IN AUTOTUTELA,
REVOCARE I PROVVEDIMENTI FINO AD OGGI EMESSI SULLA BASE
DI UNA DICHIARAZIONE DI UNO STATO DI EMERGENZA DI CUI
OGGI NON SUSSISTANO PIÙ NEMMENO I PRESUPPOSTI DI FATTO,
CHIEDENDO
al Governo di assumere decisioni politiche che siano fondate su dati reali e
soprattutto che siano correttamente esaminati e contestualizzati. Chiediamo al
Governo di non trincerarsi dietro facili e prudenziali provvedimenti dettati da
tecnici che non hanno una visione complessiva del Paese, che invece
dovrebbero avere coloro che li hanno nominati.
Confidiamo, in spirito di sincera collaborazione, di ricevere una risposta a
queste nostre osservazioni, la qual cosa consentirà di porre fine alle pericolose
speculazioni di chi, dinanzi a tanto dilettantismo, solleva il dubbio che il
Covid-19 venga utilizzato per secondi fini.

da: http://www.irpinia24.it/wp/blog/2020/05 ... l-governo/
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Per non dimenticare chi diceva BALLE SPAZIALI

Messaggioda sandropascucci » 31 mag 2020, 20:02

Per non dimenticare chi diceva al popolo che erano BALLE SPAZIALI

2020 covid - rep - ballespaziali.PNG
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Luca Mencaroni
Messaggi: 801
Iscritto il: 1 giu 2010, 3:21
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Perugia e dintorni
azioni: manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, su carta stampata, azioni folkloristiche, documentazione burocratica, contatti con altri "entità" (associazioni, enti, strutture..)
Località: Perugia

Re: COVID19 - Quando il virus non esiste più ma continuano a terrorizzare il popolo

Messaggioda Luca Mencaroni » 31 mag 2020, 21:21

sandropascucci ha scritto:"Sono tre mesi che sciorinano una serie di numeri che hanno evidenza zero"
31 maggio 2020

Come mai non ha iniziato a dirlo 3 mesi fa?
Luca Mencaroni - Perugia

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Clinicamente il Coronavirus non esiste più!! Parla il dottore Alberto Zangrillo #COVID19 #MILANO

Messaggioda sandropascucci » 1 giu 2020, 8:01

Clinicamente il Coronavirus non esiste più!! Parla il dottore Alberto Zangrillo #COVID19 #MILANO

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=XaGI5yYI1rY

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Silvana De Mari - Tuteliamo il futuro dei ragazzi, attenzione cosa succede nelle scuole postCOVID19

Messaggioda sandropascucci » 1 giu 2020, 9:25

Silvana De Mari - Tuteliamo il futuro dei ragazzi, attenzione cosa succede nelle scuole postCOVID19

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=cVO8BccnZDs


_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Zaia contro i gilet arancioni: «Negare il virus è come chi nega la Shoah: commette un reato»

Messaggioda sandropascucci » 1 giu 2020, 12:02

> Zaia contro i gilet arancioni: «Negare il virus è come chi nega la Shoah: commette un reato»

Lunedì 1 Giugno 2020

VENEZIA «C'è chi nega la pandemia da coronavirus, serve una legge per chi nega evidenze? Io sono per la libertà di pensiero, ma c'è un limite oltre il quale non si può andare. Chi nega cose come i campi di concentramento commette un reato, punto. «È pieno di terrapiattisti, di gente che nega la Shoah. Così Luca Zaia, presidente della regione Veneto, durante la trasmissione Agorà, riferendosi alla protesta dei gilet arancioni a Milano.

«Ora si parla di quarantena per persone provenienti da Paesi a rischio. Quando lo chiedevamo noi per le persone provenienti dalla Cina ci davano dei razzisti». Zaia poi sostiene che le «le riaperture tra Stati debbano essere vincolate da tamponi, come ad esempio in Grecia. Il tampone trova il contagio 6-7 giorni dopo il contatto col virus. E' una foto istantanea che non ci dà tranquillità rispetto al futuro. Non si può pensare gestione in Europa a macchia di leopardo».

LA LEGA
«La Lega è una e basta». Così sempre il presidente del Veneto Luca Zaia ha risposto ad Agorà a una domanda sull'articolo di apertura del "Foglio" che oggi titola "Un'altra Lega è possibile", ventilando una guida Zaia, e ha aggiunto: «Salvini è il nostro segretario, non c'è da meravigliarsi se c'è dibattito, il nostro è un grande partito con esponenti di estrazione diversa, ma abbiamo un segretario e non si discute».
Ultimo aggiornamento: 11:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA

da: https://www.ilgazzettino.it/nordest/pri ... 62081.html
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Commedia COVID 19

Messaggioda sandropascucci » 1 giu 2020, 15:40

Commedia COVID 19

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=oAglacctyNY

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Coronavirus, Edward Luttwak: "Uccide un po' di persone, ma non è una cosa drammatica"

Messaggioda sandropascucci » 2 giu 2020, 10:53

Coronavirus, Edward Luttwak: "Uccide un po' di persone, ma non è una cosa drammatica"
https://www.la7.it/dimartedi/video/coro ... 020-327128


Coronavirus, Edward Luttwak: "Uccide un po' di persone, ma non è una cosa drammatica"

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=9LZity0owmQ




add 16062020

Codice: Seleziona tutto

Sandro Pascucci
> COVID19 - Quando ne ammazzerà più la cura del male - covid-lacurapeggiodelmale.primitPUNTOit
Ci aspettano migliaia se non milioni di morti.
Un risultato centrale di tutti gli studi, le esercitazioni e le analisi dei rischi finora condotti è che la lotta contro una pandemia provoca sempre danni collaterali (come gli effetti delle misure di protezione adottate), e che questi danni collaterali di una pandemia possono essere significativamente maggiori dei danni causati dall'agente patogeno.

Chan
Sandro Pascucci Quindi vorremmo sapere da un esperto come lei quali sono le misure di protezione da adottare a livello mondiale.

Sandro Pascucci
@Chan Perché parli al plurale? Sei portavoce di un numeroso gruppo sottoposto a preciso sondaggio oppure sei solo un poveretto che vuole fare un po' di PNL di basso livello facendosi "numeroso" nella discussione? O forse sei un Re, eh, che dici, sei Re tu, è così? Magari senti tante voci nella testa.. oppure sei in vena di sarcasmo? Se così fosse la risposta non è veramente importa, dato che al sarcastico non preme la risposta ma solo la dialettica. La mia domanda è: FAI SUL SERIO ? Le protezioni da prendere per una influenza sono le protezioni che si prendono ogni anno per una influenza. Magari se curi di più la tua alimentazione e quindi il tuo livello immunitario è meglio (che prendere vaccini). Altre domandine stupidine?

Chan
@Sandro Pascucci NON sono io quello in questione, ne cosa vedo o penso. E si rappresento un gruppo numeroso, di circa 7 miliardi di componenti.
CHIARITO questo,
non hai risposto alla domanda:
Quali sono le misure da prendere in caso di pandemia*
--------------
Il covi-19 ha un tasso di contagio elevatissimo.
Molto piu alto di una normale influenza, inoltre ha un tasso di mortalita' molto piu alto.
Cosa avresti deciso se tu fossi stato il ministro della Sanita'? 
Rispondi senza tergiversare in inutili commenti.
Scuole chiuse si o no?
trasporti pubblici aperti o no?
Assemblee, incontri pubblici, cinema, matrimoni, eventi sportivi, piscine, palestre?
Rispondi IN CONCRETO!

Chan
@Sandro Pascucci E tu FAI SUL SERIO o stai trollando?

Sandro Pascucci
@Chan dice E si rappresento un gruppo numeroso, di circa 7 miliardi di componenti  :D :D :D Rappresenti 7 miliardi di componenti? Mi fai vedere qualche DELEGA ? Che so'.. 300 o 400 milioni di firme basteranno..

Sandro Pascucci
@Chan dice inoltre ha un tasso di mortalita' molto piu alto : FONTI? Paperino? OMS? il tuo medico di casa? I 7 MILIARDI che ti hanno ELETTO rappresentante? Ripeto: fonte?

Chan
@Sandro Pascucci ancora non rispondi! .
Le fonti sono i maggiori esperti infettivologi e virologi . OMS e' diretta dalla piu esperta virologa sui corona virus. 
QUALI SONO le tue qualifiche?
Pizzaiolo? cameriere? barista?
-----------------
ancora non hai risposto .
Questo chiarisce tutto.....
sei un troll e basta.
--------------
Hai scritto un commento con un unico scopo: attirare l'attenzione su di te. Hai bisogno di attenzioni.
Ora te l'ho data, ma basta cosi.
FINE.
PS: come osi paragonare un fumetto di Walt Disney con scienziati che lavorano sul campo da decenni? 
Ti rendi conto di quanto sei IMBECILLE ?
------------
OVER and OUT!

Sandro Pascucci
@Chan capisco.. tua zia lavora in OMS.. una associazione PRIVATISTICA che ha la competenza di ACCIAFFONAGGINE imbarazzante. Tu sai solo insultare, me, i camerieri, i pizzaioli, i baristi.. A PORACCIO!  .. scommettiamo hai votato grill0?

key logger
@Sandro Pascucci Lei è decisamente malato, malato di presunzione, Lei presume di sapere.
 Oltre che notevole arroganza è profondamente ignorante.
Lei si arroga competenze che non possiede, ignora i fatti. Mi ricorda quel signore che è a capo della Protezione Civile, quando disse che le mascherine erano inutili.
Da tecnico di laboratorio di analisi le consiglio di darsi una calmata e di leggere qualche libro dedicato al SARS-CoV-2.
Poi, ma solo poi, dopo essersi istruito a sufficienza potrà pubblicare qualche opinione.
Quanti sono quelli che si farebbero costruire una casa da un medico?
Quanti sono quelli che si farebbero curare le malattie da un ingegnere?
É semplice logica. Non ci vuole molto impegno nel capirlo.

Sandro Pascucci
@key logger mi confondi, caro VILECHENASCONDEPUREILNOME, devo studiare o mi baso sulla logica? il tipo della Protezione Civile era, nonostante il ruolo, IGNORANTE E PRESUNTUOSO anche lui? Quindi perché non potresti esserlo tu, che credi di sapere solo perché metti un paio di etichette a una provetta (e chissà quante ne hai sbagliate!!). Il virus è stato pompato nella sua narrazione di MORTALITA'. Studia, informati.. ma soprattutto non insultare o dovrei dirti vaffanculo, prima o poi, capisci? ps: ci sono tutti questi libri sul COVID ma l'intero mondo è stato messo in ginocchio? strano, no? è come se questi libri.. o non esistessero o dicessero CAZZATE , non trovi?

key logger
@Sandro Pascucci I respiratori in laboratorio sono essenziali, questione di vita o di morte.
Affermare che sono inutili è da ignoranti.
Chiunque esso sia, ma nel caso del Capo della P.C. è immorale.
Lei ha bisogno di aiuto, ha dei parenti che la possono aiutare? 
Dico davvero:  affermazioni pubbliche come le sue sono tipiche di soggetti patologici, asociali, quando anche psicopatici.
Dovrebbe chiamare questo numero:
800.833.833.
Sono certo che le daranno ascolto.
Non deve sottovalutare le sue condizioni psicologiche, potrebbe essere dannoso per sè e per chi le sta accanto.
Buona fortuna.

E. Fontanot
@key logger si ma non ti curano, ti tengono momentaneamente in vita ma non hanno effetto curativo

Sandro Pascucci
@key logger Magari potresti proporre un TSO, che ne dici, tipo questo: covid-tsoPUNTOprimitPUNTOit ? Magari anche abbattermi, fisicamente, perché la penso opposto a te.. non lo troveresti più comodo (per te)? Forse intubare dei vecchi di 80anni con 4 patologie è O M I C I D I O e magari sei complice, almeno spiritualmente, dato ciò che scrivi.. magari stai criticando quelle che credi parole mie e invece sono parole di persone tra le quali la più stupida ha due lauree ma tu non hai saputo cercare la fonte perché sei un divanista proSISTEMA , ooppss: c'hai pensato? Ma quanto si può essere MALATI per arrivare a dare del malato a persone che sono libere e pensano con la propria testa? MA QUANTO SIETE PERICOLOSI VOI FILOGOVENATIVI?

key logger
36 minuti fa
@E. Fontanot L'uso dei respiratori previene la necessità della cura. Impedisce il contagio ed il problema viene risolto con la Prevenzione. 
In Asia hanno l' abitudine di indossare le mascherine in pubblico quando sono malati di raffreddore. In Giappone l' educazione vuole che chi e' ammalato indossi la mascherina in pubblico. Di fatto questo ha aiutato a superare la pandemia con meno problemi.
Al contrario in India dove le mascherine sono rarissime, ad oggi (Giugno 2020) sta accadendo una catastrofe di cui pochi giornali parlano.  Milioni di contagiati, dalle metropoli si stanno riversando nei villaggi di campagna (avendo perso il lavoro), tornano nei luoghi di origine. (come in Lombardia sono andati a Sud). Propagando cosi il contagio.
La mascherina è in assoluto il migliore contrasto alla propagazione di virus e batteri.
Decretato come dispositivo indispensabile.

key logger
@Sandro Pascucci Mi permetto di ribadire il consiglio : chieda aiuto ad un conoscente, un amico (se ce l'ha). Oppure il numero
800.833.833 .
Deve spiegare loro il suo problema in questo modo:
" Ho perso il senso della realtà,  vivo in un mondo interiore irreale. Ho bisogno di ritrovare la consapevolezza dell'essere".
Cosi aiuta i soccorritori a muoversi con precisione.
Ho letto i suoi commenti, si evidenzia un profondo disturbo della personalità.
Non ne conosco le causa, ma gli effetti si comprendono da quello che scrive.
Trauma da abbandono?  Perdita di affetti?
Solitudine? Lutto in famiglia?  Trauma fisico?  O  come capita comunemente uso di sostanze psicoattive o alcoliche? 
Purtroppo internet le permette accesso e contatto con altre persone fragili che potrebbero essere danneggiate da quello che propaganda.
In questo senso Lei  è un soggetto pericoloso da isolare.
Posso solo chiederle educatamente di allontanarsi dai dispositivi di comunicazione via internet.
Se avessi l'autorizzazione potrei impedirle di nuocere al prossimo.
Se mi da la sua mail , posso inviarle un software che blocca i suoi dispositivi . Deve solo aprire una mail dalla casella della posta. Il resto del lavoro lo esegue l' applicazione.
Questo è quello che posso fare, se mi autorizza e collabora. 
Distinti saluti.

Sandro Pascucci
@key logger che ideona! Mi faccio aiutare da un essere che si nasconde dietro ad uno pseudonimo!! Come non lho pensata prima 'sta cosa? Invece (ascolta me) intanto ti segnalo come BULLISMO e come MINACCE , e non solo qui su YT, poi prendo altri provvedimenti. ps: Hai votato grillo, vero?
--------------

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

SGARBI FURIOSO IN PARLAMENTO ► "Chiedo Commissione d'Inchiesta su follie del Comitato Scientifico!"

Messaggioda sandropascucci » 3 giu 2020, 18:08

SGARBI FURIOSO IN PARLAMENTO ► "Chiedo Commissione d'Inchiesta su follie del Comitato Scientifico!"

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=S2aajGxsTTA&t=10s

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Covid-19, scienziato israeliano: «Ogni ciclo epidemico dura 70 giorni, poi il virus scompare»

Messaggioda sandropascucci » 4 giu 2020, 14:26

> Covid-19, scienziato israeliano: «Ogni ciclo epidemico dura 70 giorni, poi il virus scompare»

Mercoledì 15 Aprile 2020

Coronavirus, un importante studio studio israeliano evidenzia come tra i dati che ogni giorno vengono diffusi in tutto il mondo legati al coronavirus, ce ne sarebbe uno che emerge costante. É il numero 70 e rappresenta la durata complessiva di un ciclo epidemico di Covid 19. Secondo il professor Isaac Ben Israel, analizzando i dati di tutti i Paesi coinvolti dalla pandemia è possibile trovare delle analogie nell'andamento dell'epidemia. In un'intervista rilasciata a Channel12, il professore ha sottolineato come il virus raggiunga il picco di contagio entro 4/6 settimane per poi cominciare una fase discendente che si concluderebbe intorno all'ottava/nona settimana, sviluppandosi nell'arco di 70 giorni.

APPROFONDIMENTI
Il ciclo epidemico. Secondo lo studioso, dunque, la diffusione del SARS-CoV-2 si esaurirebbe in 70 giorni, indipendentemente dalle misure restrittive adottate per contrastarlo. In altri termini, il patogeno sarebbe legato a una sorta di "ciclo epidemico", che dopo i primi contagi, l'impennata della curva e il raggiungimento del picco, tenderebbe ad azzerarsi in poco più di due mesi.

Il modello. «Esiste un modello prestabilito, i numeri parlano da soli», ha dichiarato il matematico durante un'intervista al canale televisivo Channel 12. Il professore ha affermato che, dopo la scoperta del primo caso confermato in Israele, l’incidenza dei casi è aumentata giorno dopo giorno per un mese. «A partire dalla sesta settimana – ha aggiunto Ben Israel – l’aumento del numero di pazienti si è ridotto, raggiungendo un picco nella sesta settimana con 700 pazienti al giorno. Da quel momento – ha proseguito – è in calo, e oggi ci sono solo 300 nuovi pazienti. In due settimane si arriverà a zero e non ci saranno più nuovi pazienti». Lo scienziato, per confermare la sua teoria, ha citato l'esempio dell'Italia, paese con le misure particolarmente rigide, Taiwan e Singapore con le restrizioni più morbide. «In questi Paesi si evidenzia un aumento dei casi fino alla quarta/sesta settimana e subito dopo una diminuzione, fino a quando scompare durante l’ottava settimana», ha sottolineato il matematico.

​Israele. Nel caso di Israele, ha osservato il professore, circa 140 persone muoiono normalmente ogni giorno. Avere chiuso gran parte dell'economia a causa di un virus che sta uccidendo uno o due al giorno è un errore radicale che costa inutilmente a Israele il 20% del suo PIL, ha accusato.

Lockdown. Il professore ha aggiunto che la politica di blocchi e chiusure è un caso di «isteria di massa». Una semplice distanza sociale sarebbe sufficiente, ha detto. Se i blocchi istituiti in Israele e altrove non causassero un così grande disastro economico, non ci sarebbe un problema con loro, ha detto. «Ma non dovresti chiudere l'intero paese quando la maggior parte della popolazione non è ad alto rischio».

da: https://www.ilmessaggero.it/salute/rice ... 72704.html
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

L'immunologo premio Nobel per la medicina: "La seconda ondata non ci sarà"

Messaggioda sandropascucci » 13 giu 2020, 10:29

> 11/06/2020 17:35 CEST
L'immunologo premio Nobel per la medicina: "La seconda ondata non ci sarà"
La previsione dagli USA del virologo Bruce Beutler: "La popolazione non è così vulnerabile come all’inizio"
HuffPost

Bruce Beutler, premio Nobel per la Medicina 2011, è propenso a pensare che una seconda ondata di coronavirus non ci sarà: “Nella maggior parte dei paesi europei e degli Stati Uniti, sembra che il tasso di nuovi casi e il tasso di mortalità stiano gradualmente diminuendo, anche se le persone hanno iniziato a uscire di nuovo, a tornare al lavoro e a interagire di più. Insieme ai lockdown, i cambiamenti nel comportamento (distanziamento sociale, uso di mascherine) sembrano aver avuto effetti protettivi. La popolazione non è così vulnerabile come all’inizio, quando nessuna di queste misure era stata intrapresa. Questo è vero, anche se attualmente solo una piccola percentuale della popolazione è stata infettata. Ma tutto ciò mi porta a pensare che non ci sarà una seconda ondata”, ha affermato all’AdnKronos Salute.

Beutler, attualmente direttore del Center for the Genetics of Host Defense dell UT Southwestern Medical Center di Dallas (Usa), ha vinto il prestigioso riconoscimento grazie al suo lavoro sulle cellule dendritiche, con cui ha contribuito a svelare alcuni dei più importanti segreti del modo in cui il nostro organismo si difende dagli attacchi esterni attraverso, appunto, il sistema immunitario.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Coronavirus, Ricciardi: In autunno possibili migliaia di focolai

Messaggioda sandropascucci » 15 giu 2020, 14:46

> Coronavirus, Ricciardi: "In autunno possibili migliaia di focolai"

Pubblicato il: 15/06/2020 09:57

"Teniamoci pronti a migliaia di focolai. In autunno non basterà il tracciamento manuale realizzato fino a oggi. Sarà decisa la tecnologia, come l'app Immuni che però funzionerà appieno solo se la scaricherà il 60-70 per cento dei cittadini". Lo afferma in un'intervista al Messaggero Walter Ricciardi, consulente del ministero della Salute e rappresentante italiano al Consiglio dell'Oms.

"L'indice Rt è uno dei parametri - spiega Ricciardi riferendosi a quello del Lazio che ora è dello 0,93 -. Anche perché quando i numeri sono bassi e c'è un focolaio come quello di questi giorni, è chiaro che l'Rt si alza subito. Dobbiamo guardare anche ai numeri assoluti e alla capacità di risposta del sistema sanitario, se si fanno tutti i tamponi necessari per circoscrivere i focolai in tempi stretti. Se si ha l'Rt a 0,9 con dieci casi, è un conto, se si ha lo stesso indice con mille casi è tutto un altro scenario".

"E' decisiva la capacità di fare diagnosi tempestivamente - ribadisce - e la risposta assistenziale sul territorio. Finora le Regioni stanno rispondendo bene nel contenere i nuovi cluster. Ma è chiaro che in questo momento, dato il numero limitato di focolai, è possibile reagire più facilmente. Se si arriva a una situazione di migliaia di cluster è necessario essere aiutati dal tracciamento tecnologico. Dobbiamo prepararci alla possibilità che ad autunno i numeri si alzino e dobbiamo farci trovare pronti.".

fonte: https://www.adnkronos.com/fatti/cronaca ... wTgkL.html
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Covid, è rischio toilette: tirare lo sciacquone può veicolarlo

Messaggioda sandropascucci » 15 giu 2020, 17:39

> Covid, è rischio toilette: tirare lo sciacquone può veicolarlo

Pubblicato il: 15/06/2020 17:03

Il rischio contagio da Covid-19 può nascondersi anche dietro la porta di una toilette. Dopo che studi recenti hanno confermato la capacità di Sars-CoV-2 di sopravvivere nel tratto digerente umano, e quindi la presenza del coronavirus nelle feci dei pazienti, un nuovo lavoro mette in guardia dal pericolo sciacquone: secondo gli scienziati, tirare l'acqua del wc a coperchio sollevato può nebulizzare particelle in grado di veicolare l'agente infettivo. Una 'nuvola virale' che dunque, almeno in teoria, potrebbe insidiare chi entra in bagno subito dopo una persona Covid-positiva. Nello studio - pubblicato sulla rivista 'Physics of Fluids' dell'Aip (American Institute of Physics) - i ricercatori hanno utilizzato precisi modelli computerizzati per simulare i flussi di acqua e aria che si producono tirando lo sciacquone. In particolare, hanno usato una serie standard di formule fluidodinamiche denominate equazioni di Navier-Stokes per capire cosa succede con due tipi diversi di servizi igienici, a singolo ingresso d'acqua o a ingresso doppio. Inoltre, per valutare il movimento delle goccioline che partendo dalla 'tazza' vengono espulse in aria, hanno impiegato un modello simile a quello applicato anche all'analisi di droplet prodotto con la tosse.

I risultati sono stati "sorprendenti", riferiscono gli scienziati che avvertono: il vortice che si crea tirando l'acqua può spingere le goccioline fino a un'altezza di 3 piedi (oltre 90 centimetri), dove potrebbero venire inalate o depositarsi su varie superfici. Non solo: le gocce sono talmente piccole da restare in sospensione nell'aria per più di 1 minuto. E la potenza di espulsione sarebbe ancora maggiore se il wc ha uno scarico a doppio ingresso, per il quale gli studiosi calcolano che quasi il 60% delle particelle sviluppate possa alzarsi verso l'alto. "Si può prevedere una velocità" di movimento del 'droplet da toilette' "ancora maggiore quando un bagno viene utilizzato di frequente, come accede in famiglia" nelle ore 'di punta' o "nei servizi pubblici di un'area densamente popolata", commenta Ji-Xiang Wang della Yangzhou University, co-autore del lavoro.

La soluzione al problema potrebbe anche essere semplice, ossia chiudere sempre il coperchio prima di tirare l'acqua in modo da contenere la diffusione dell'aerosol potenzialmente infetto. I ricercatori fanno però notare che in molti Paesi, Stati Uniti compresi, nei servizi igienici dei bagni pubblici spesso manca il coperchio. Per questo gli studiosi propongono di intervenire a monte sul design dei wc, progettando tazze con il coperchio che si chiude automaticamente prima di azionare lo sciacquone.

fonte: https://www.adnkronos.com/salute/sanita ... refresh_ce
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Luca Mencaroni
Messaggi: 801
Iscritto il: 1 giu 2010, 3:21
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Perugia e dintorni
azioni: manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, su carta stampata, azioni folkloristiche, documentazione burocratica, contatti con altri "entità" (associazioni, enti, strutture..)
Località: Perugia

Re: COVID19 - Quando il virus non esiste più ma continuano a terrorizzare il popolo >> covid-nonesistepiu.primit.it

Messaggioda Luca Mencaroni » 16 giu 2020, 10:21

Metteranno la mascherina anche per il buco del culo..
Luca Mencaroni - Perugia

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

"Non torneremo mai più alla normalità, a meno di un vaccino. Ma non arriverà di sicuro quest’anno"

Messaggioda sandropascucci » 18 giu 2020, 7:45

> fonte: Repubblica.it
Horton (Lancet): “Coronavirus, l’Italia doveva chiudere prima. Avrebbe salvato molte vite"
17 GIUGNO 2020
Il direttore della prestigiosa rivista scientifica ha appena pubblicato “The Covid-19 Catastrophe: What's Gone Wrong and How to Stop It Happening Again”: "Non torneremo mai più alla normalità, a meno di un vaccino. Ma non arriverà di sicuro quest’anno"
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE ANTONELLO GUERRERA

LONDRA. "Quella che sta riemergendo in Cina è ancora la prima ondata. Perché il Coronavirus è sempre tra noi. Anche se ce lo dimentichiamo e i politici non ci dicono che le nostre vite non torneranno mai come prima, fino a quando non avremo un vaccino. E, anzi, non è detto che un vaccino risolva le cose. Una seconda ondata di Covid19? Siamo ancora in tempo per evitarla, se rispettiamo le regole di distanziamento, vitali per il nostro futuro.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

TERRORE DEL CONTAGIO (CHE NON C'E' PIU')

Messaggioda sandropascucci » 20 giu 2020, 9:25

TERRORE DEL CONTAGIO (CHE NON C'E' PIU')
https://www.youtube.com/watch?v=DHzypTOS_dc
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Sgarbi: "Stato emergenza? Sola risposta dovrà essere insurrezione"

Messaggioda sandropascucci » 12 lug 2020, 8:59

> Sgarbi: Stato emergenza? Sola risposta dovrà essere insurrezione

Pubblicato il: 11/07/2020 16:05

"La sola emergenza è quella antidemocratica. La sola risposta dovrà essere un'insurrezione". Lo afferma Vittorio Sgarbi, che sui suoi social commenta duramente la decisione del governo di prorogare lo stato di emergenza fino al prossimo 31 dicembre. "L'esecutivo -affonda Sgarbi- con a capo un signore che non ha votato nessuno, ha prorogato lo 'stato di emergenza', pensando così di continuare a governare il paese diffondendo terrore".

"Di fronte a questa emergenza anti democratica l’unica vera emergenza - occorre una insurrezione dei cittadini! Presenterò un esposto alla magistratura perché non vi sono i presupposti di fatto per una decisione così drastica", scrive il parlamentare. "Le sole ragioni sono, ad evidenza, di tornaconto politico: controllare (e manipolare) attraverso paura e la restrizione delle libertà personali la popolazione, e gestire, in deroga a ogni regola di trasparenza, appalti milionari per una epidemia che non esiste più. È uno scandalo sul quale la magistratura deve indagare", conclude Sgarbi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

TAG: decisione del governo, governo, prorogare lo stato di emergenza, esecutivo, vittorio sgarbi, stato di emergenza, stato di emergenza covid, fase 3, conte fase 3, conte stato di emergenza, coronavirus, coronavirus fase 3, Sgarbi, Sgarbi stato emergenza, proproga stato emergenza

da: https://www.adnkronos.com/fatti/politic ... refresh_ce
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Il virologo Clementi contro la proroga dell'emergenza: "Se la fanno scendo in piazza...."

Messaggioda sandropascucci » 12 lug 2020, 9:00

> Il virologo Clementi contro la proroga dell'emergenza: "Se la fanno scendo in piazza...."

Il professore spiega il perché: "Una incredibile forzatura. Che va in parallelo con i toni terrificanti con cui Tv e grande stampa stanno descrivendo lo stato attuale dell'epidemia".

Massimo Clementi, ordinario di Microbiologia e Virologia all'università Vita-Salute San Raffaele di Milano

11 luglio 2020

Lui, con Zangrillo e altri, fa parte di quello che potremmo definire il partito anti-misure, non nel senso del no alla mascherina o al distanziamento sociale, ma a quelle che per loro sono esagerazioni in una pase nella quale l'emergenza Covid-19 è molto sotto controllo e i positivi non si possono più definire malati.

"Proroga dello stato di emergenza? Abbiamo capito bene? Io scenderò in piazza, lo dichiaro sin d'ora". A prometterlo è il virologo Massimo Clementi che sulla sua pagina Facebook commenta l'ipotesi di una proroga dello stato di emergenza definendola "una incredibile forzatura. Che va in parallelo con i toni terrificanti (totalmente ingiustificati) con cui Tv e grande stampa stanno descrivendo lo stato attuale dell'epidemia".
Rispondendo a un utente che gli chiede se farà qualcosa per impedire che la proroga ci sia, "ma io non sono un politico - chiosa l'esperto - e, diversamente da altri miei colleghi, non lo voglio proprio fare".

da: https://www.globalist.it/science/2020/0 ... 61642.html
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Bassetti: «La comunicazione sulla situazione del COVID in Italia continua ad essere negativa, allarmistica e catastrofis

Messaggioda sandropascucci » 12 lug 2020, 9:19

> Bassetti: «La comunicazione sulla situazione del COVID in Italia continua ad essere negativa, allarmistica e catastrofista»

Silenzi e Falsità
POSTED ON LUGLIO 12, 20200

«Nonostante i numeri delle persone malate negli ospedali italiani abbiano toccato il punto più basso dall’inizio dell’epidemia con meno di 70 soggetti rimasti in terapia intensiva e poco più 800 in tutti gli altri reparti ospedalieri, la comunicazione sulla situazione del COVID in Italia continua ad essere negativa, allarmistica e catastrofista.
Molti quotidiani sottolineano che ci sono ancora troppi focolai e che l’epidemia in molte regioni sembra incontrollata.
Ma chi è che si assume la responsabilità di dare queste notizie?
NON E’ VERO!! Ci sono nuovi contagi che per la maggioranza riguardano casi di importazione dall’estero e moltissimi tamponi con bassissima carica (i cosiddetti debolmente positivi)».

Così in un post su Facebook Matteo Bassetti, direttore della Clinica Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova e presidente della Società italiana di terapia antinfettiva (Sita).

«Anziché dire al mondo intero che in Italia abbiamo fatto e stiamo facendo un ottimo lavoro, avendo ridotto significativamente la mortalità dei nostri malati curandoli meglio grazie ai nostri protocolli di trattamento, dimettendone ogni giorno dagli ospedali al domicilio moltissimi e facendo il tracciamento con milioni di tamponi di nuove persone positive per isolarle ed evitare nuovi contagi, si continua a terrorizzare la popolazione e spaventare i nostri fratelli europei. Ogni giorno ricevo telefonate da amici e colleghi francesi, tedeschi, spagnoli, che mi chiedono come mai in Italia vada ancora tutto così male sul COVID……ma è possibile essere così masochisti?
Servono i bollettini tutte le sere, creando l’aspettativa come per i numeri del lotto o le previsioni del tempo?
Continuare a dare numeri senza differenziare se si tratti di nuovi malati con sintomi, di nuovi ricoveri ospedalieri o di semplici contagiati asintomatici non ha alcun senso, se non quello di continuare con il grido “al lupo al lupo”.
Il rischio è che quando poi, magari in futuro, si tornerà a parlare di nuove emergenze vere (che ci auguriamo tutti non si presenteranno, ma non ne abbiamo la certezza) nessuno ci crederà più», ha concluso l’infettivologo.

da: https://www.silenziefalsita.it/2020/07/ ... strofista/
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: COVID19 - Quando il virus non esiste più ma continuano a terrorizzare il popolo >> covid-nonesistepiu.primit.it

Messaggioda sandropascucci » 12 lug 2020, 9:21

> Coronavirus: Bassetti, infettivologo, proroga emergenza è eccessiva, è atteggiamento alla Tafazzi

«Stiamo dando al mondo l’idea di essere ancora in pieno dramma, che tutti i sacrifici non sono serviti a niente. Mentre è vero il contrario: il Covid è stata un’emergenza ospedaliera, che oggi, lo dicono i numeri, è finita. Ma viene comunicato il contrario, un atteggiamento veramente alla Tafazzi». Lo sottolinea all’AGI l’infettivologo Matteo Bassetti, direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino, che da settimane con altri esperti batte il tasto di un’emergenza ormai più comunicativa che sanitaria.

«Io lo dico da medico – spiega Bassetti – e non voglio fare politica, però anche la proroga dello stato di emergenza fino al 31 dicembre, se così sarà, mi pare francamente un po’ spinta. Decidere oggi a luglio cosa succederà tra sei mesi non ha molto senso, in molti paesi si danno scadenze temporali più ravvicinate, anche di mese in mese, poi semmai si proroga. Ma anche qui, il messaggio che passa è che siamo in emergenza, come a marzo, invece sono due situazioni assolutamente imparagonabili. Avevamo oltre 4.000 ricoverati in terapia intensiva, oggi sono 60 in tutta Italia, un paese di 60 milioni di abitanti. Invece continuiamo a leggere ‘salgono i contagi’ senza approfondire i numeri, quanti di questi sono asintomatici, quanti sono più seri, quanti i ricoverati. Sappiamo però che la ‘vasca’ dei ricoveri si sta svuotando, e continua a calare malgrado questi 200 contagi al giorno. Si sottolineano solo i dati negativi, omettendo di sottolineare, ed è veramente tafazziano, che siamo stati i primi a contrastare l’onda e ci siamo riusciti bene».

Il problema comunicativo, secondo l’infettivologo, riguarda tutti: «Le istituzioni, nazionali e locali, i mass media, e anche purtroppo noi ‘esperti’. La cosa che sconcerta è che tutte le sere si continua a dare un bollettino di guerra, che viene rilanciato in apertura da tutte le testate. Io ho visto cosa fanno in Francia, in Spagna, in Germania… solo noi diamo tutta questa enfasi, e diamo l’impressione all’estero di essere ancora in mezzo al disastro. Quando l’emergenza si stabilizza che senso ha dare un bollettino giornaliero? Si crea solo paura nel pubblico, che in gran parte come sappiamo si limita a leggere i titoli, con il rischio di creare l’effetto ‘al lupo al lupo’ per quando, speriamo di no, si potrà ripresentare un’emergenza vera. Ora basta –
ribadisce Bassetti – lo dico anche per la nostra categoria, e contro i nostri interessi: torniamo a parlare d’altro, delle altre malattie, dei problemi e delle qualità, che sono tante, del nostro servizio sanitario. Dobbiamo uscire da questo cul de sac altrimenti ne pagheremo le conseguenze per i prossimi 20 anni».

da: http://www.tweetimprese.com/?p=107968
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

SGARBI SBOTTA ► "NON CI SARÀ NESSUNA SECONDA ONDATA! LO STATO DI EMERGENZA NON HA SENSO!"

Messaggioda sandropascucci » 14 lug 2020, 16:01

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=6EIBNzz8na8



> SGARBI SBOTTA ► "NON CI SARÀ NESSUNA SECONDA ONDATA! LO STATO DI EMERGENZA NON HA SENSO!"
8.325 visualizzazioni•14 lug 2020

Radio Radio TV
205.000 iscritti

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

L'intervento dell'Onorevole Vittorio #Sgarbi durante la Seduta n. 371 a proposito del voto finale sul #decreto #Rilancio e comunicazioni del Ministro Speranza.

"Da più parti si alza la voce che è rappresentata nella formula più precisa da Michele Ainis: le libertà e i diritti dei cittadini non possono essere limitati con atti amministrativi.

Questo atto amministrativo e quelli a venire sono fortemente contrastati da una gran parte della comunità scientifica che oggi si presenta nelle posizioni ripetute del Dott. #Zangrillo e ancor più da Massimo #Clementi, primo virologo del San Raffaele, il quale dice: nessuna seconda ondata micidiale, lo stato di emergenza non ha senso.

Bisogna convocare un #comitato tecnico scientifico clandestino di resistenza, di rivolta, di insurrezione contro ordini calati dall'alto senza la verifica della comunità scientifica come ogni dato oggettivo ci comunica.

Vorrei ricordare che se questo stato di emergenza non ha senso, come indicano con insistenza scienziati illustri, nessuno ha il diritto di obbedire, che vuol dire che tutti abbiamo il diritto di disobbedire, ribellarci, combattere, vincere contro il male!"
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

COVID19 DIM MAK E SECONDA ONDATA

Messaggioda sandropascucci » 2 set 2020, 20:47

COVID19 DIM MAK E SECONDA ONDATA

Codice: Seleziona tutto

https://youtu.be/arKL_KEE0kw

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

i temi di crisanti i crisantemi: lockdown per natale e 100 morti al giorno entro ottobre 2020

Messaggioda sandropascucci » 15 ott 2020, 0:45

*****i temi di crisanti i crisantemi: lockdown per natale e 100 morti al giorno entro ottobre 2020*****

Codice: Seleziona tutto

https://youtu.be/fQStQlatAKs

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

«Si sentono più sirene di ambulanze. Non sono solo casi gravi: ecco perchè»

Messaggioda sandropascucci » 20 ott 2020, 17:08

> LE SPIEGAZIONI DEL 118
«Si sentono più sirene di ambulanze. Non sono solo casi gravi: ecco perchè»
24 marzo 2020

Sirene che squarciano il silenzio irreale che stiamo vivendo in questi giorni. E l’angoscia che sale. Ogni volta il pensiero è lo stesso: «Un altro contagiato, un’altra persona grave». E l’ansia sale. In questi giorni le sirene sono tante. E mentre prima eravamo affaccendati nel lavoro, a correre, le sentivamo meno. Le nostre frequenze personali erano sintonizzate su altre frequenze. E poi non tutti i cittadini distinguono la sirena di una pattuglia da quella dell’ ambulanza o dei vigili del fuoco.

«Non tutte le persone che vengono trasportate con le sirene accese sono gravi», precisa il direttore del 118 di Verona, Adriano Valerio, «noi, a differenza delle forze dell’ordine non possiamo dissociare il lampeggiante dalla sirena, quindi accendendo il lampeggiante si attiva anche la sirena».

«Inoltre», aggiunge Valerio, «ogni volta che portiamo una persona in ospedale l’ambulanza deve essere sanificata. Quindi dobbiamo accelerare al massimo gli interventi per avere un numero di ambulanze sempre pronte. Se per l’intervento a volte basta mezz’ora, dobbiamo tener presente che poi altrettanto tempo serve per la sanificazione dell’ ambulanza».

Aggiunge il direttore: «È vero che c’è decisamente meno traffico in giro, ma noi dobbiamo andare veloci ed è necessario per questo mettere la sirena, non possiamo permetterci che qualcuno non si accorga che l’ambulanza sta arrivando e ci sia un incidente». Le parole del direttore di Verona Emergenza, seppur in un momento molto critico, fanno tirare un piccolo sospiro di sollievo. «Noi stiamo lavorando al massimo, ma senza problematiche eccessive. Siamo organizzati bene, quindi per ora tutto funziona senza intoppi e stiamo rispondendo a tutte le chiamate di emergenza nei tempi previsti. Questo è importante, a questo debbono pensare i cittadini quando ci vendono passare con le sirene in funzione».

C’è poi un’altra raccomandazione. Quando il personale sanitario arriva a casa del vostro vicino di casa ed è bardato con mascherine, guanti, occhialoni e tuta, non è detto che il vostro vicino abbia il Covid-19. Potrebbe esserci il sospetto, per questo i sanitari sono protetti. Ma un successivo tampone al paziente potrebbe anche dare un responso negativo, quindi, l’appello per tutti è di cercare di restare il più lucidi e razionali possibile per far fare al meglio il proprio lavoro a tutti.

Alessandra Vaccari
© Riproduzione riservata
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Roma, scandalo ambulanze: sirene solo per saltare le code

Messaggioda sandropascucci » 20 ott 2020, 17:10

> Roma, scandalo ambulanze: sirene solo per saltare le code

Sabato 12 Ottobre 2019 di Giuseppe Scarpa

Roma, scandalo ambulanze: sirene solo per saltare le codeSfrecciano sulle vie di Roma a sirene spiegate. Saltano le file. Evitano il traffico. Poi però non si dirigono a casa dei malati. Non trasportano nessun paziente verso gli ospedali della Capitale. A tutta velocità il conducente si ferma di fronte a un bar, parcheggia e prende un caffè. Sono i carabinieri del Nas di Roma a disvelare, da un mese a questa parte, le cattive abitudini di una minoranza di autisti, con equipaggio al seguito, che spesso utilizzano con grande disinvoltura i dispositivi acustici e luminosi. Diciannove i mezzi fermati per i controlli, sedici quelli multati.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Confessioni di un operatore ambulanza

Messaggioda sandropascucci » 21 ott 2020, 15:29

ambulanze sirene.jpg
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “COVID19 - ALIAS COLPODISTATO.PRIMIT.IT”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".