COVID19 - Quando qualcosa stona dal mainstreaming (ex Tira un'arietta)

COLPO DI STATO IN ITALIA: GOVERNISSIMO DI INCAPACI ESCLUDE IL PARLAMENTO DEMOCRATICO AUTOCONFERENDOSI PIENI POTERI PER LA COSIDETTA EMERGENZA COVID-19 FINO AL 2021* http://covid.primit.it
*[vedremo solo a fine luglio se, e quanto, l'intervento del presidente Mattarella (del 21mag2020) risulterà essere stato veramente bloccante o un edulcorato rimando]
sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

COVID19 - Quando qualcosa stona dal mainstreaming (ex Tira un'arietta)

Messaggioda sandropascucci » 21 mag 2020, 10:56

...
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: COVID19: Tira un'arietta.. TANZANIA

Messaggioda sandropascucci » 21 mag 2020, 10:58

>

Codice: Seleziona tutto

https://www.nigrizia.it/notizia/tanzania-magufuli-sovrasta-il-covid-19


Iniziative che fanno discutere
Tanzania, Magufuli sovrasta il Covid-19

Le politiche negazioniste e nazionaliste del presidente tanzaniano impediscono al resto del mondo di conoscere la reale portata della diffusione del virus nel paese. Intanto, per promuovere il turismo, il paese riapre ai voli aerei internazionali

20 Maggio 2020 14:40

Antonella Sinopoli

«La nostra economia viene prima della lotta al Covid-19». Sono parole di John Pombe Magufuli, presidente della Tanzania, soprannominato, non a caso “il bulldozer”. Parole pronunciate nel corso di una cerimonia religiosa nella chiesa luterana evangelica di Chato, sua città natale. Ed è così che, dal 18 maggio, è stato riaperto lo spazio aereo. Almeno nelle intenzioni.

A comunicarlo il ministro dei trasporti e della comunicazione, Isack Kamwelwe, e quello delle risorse naturali e del turismo, Hamisi Kigwangalla. «Se ai controlli in arrivo la temperatura dei viaggiatori risulterà normale non saranno costretti alla quarantena e saranno liberi di visitare il nostro meraviglioso paese e tutto quello che può offrire» ha detto Magufuli nel corso del suo discorso, riportato da un quotidiano locale.

Allertata dunque l’autorità per l’aviazione civile, affinché vengano implementate una serie di misure di controllo e di sicurezza. Ora bisognerà vedere come reagiranno le compagnie aeree che, il 25 marzo, avevano interrotto tutti i voli per lo scalo di Dar Es Salaam, ma anche gli altri paesi che sono sulla stessa rotta internazionale, come Nairobi ed Entebbe. Intanto lo scalo Julius Nyerere rimane funzionante solo per i voli interni.

Turismo e commercio settori vitali

Certo, il turismo è una fonte importantissima per l’economia del paese. Lo scorso anno ha portato 2.526 miliardi di dollari nelle casse dello Stato e, contrariamente alle pessimistiche previsioni dovute alla pandemia, il ministro Kigwangalla ha presentato una previsione di crescita nel 2020 di 2.6 miliardi di dollari e un numero di visitatori pari a 1.867 milioni. Condizioni, ha aggiunto, che potrebbero creare 623mila nuovi posti di lavoro.

La vita deve andare avanti, ha detto il presidente, che ha assicurato che i turisti continueranno ad affollare spiagge e parchi del paese. «I voli di alcune compagnie sono già tutti prenotati fino ad agosto» ha detto, assicurando che il paese li sta «aspettando a braccia aperte».

Insomma, secondo il capo di Stato, bisogna agire subito per evitare il tracollo economico e agire anche per prevenire la penuria di cibo e altri generi di prima necessità che se per ora non mostra ancora segni tragici, potrà farlo il prossimo anno, qualora le frontiere, anche quelle terrestri, rimangano chiuse a lungo. La Tanzania da questo punto di vista è particolarmente toccata, visto che confina con otto Stati. Una condizione geografica che è anche il suo punto di forza, soprattutto considerando l’accesso al mare.

Secondo la Banca mondiale, solo l’area portuale di Dar es Salaam rappresenta la porta d’ingresso per il 90% del commercio tanzaniano ma è anche la via di accesso ai paesi confinanti che non hanno sbocchi sul mare: Malawi, Zambia, Burundi, Rwanda, Uganda e Repubblica democratica del Congo.

È attraverso i porti della Tanzania, infatti, che i paesi vicini importano il petrolio, ma anche altri beni e materiali industriali e di vario consumo. Allo stesso modo, il porto tanzaniano viene usato da questi paesi per le proprie esportazioni.

Blackout dell’informazione

In ogni caso, le azioni e le posizioni prese in queste ultime settimane dal presidente Magufuli sono state, a dir poco, bizzarre. E criticate non solo da esponenti dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), ma anche dai leader di altre nazioni africane. Dal dichiarare il Covid-19 un “virus satanico” al chiedere alla popolazione di affidarsi alle preghiere che sarebbero bastate a risolvere il problema, all’accusare la comunità internazionale (dunque l’Oms) di avere esagerato la crisi.

Intanto, il paese sembra – e questo nonostante non abbia mai chiusi i propri confini terrestri – tagliato fuori, anche dalle notizie. Se non ci fosse Internet (e non tutti hanno accesso alla rete) la popolazione non avrebbe informazioni.

Ce lo conferma padre Francesco Bernardi, missionario della Consolata in Tanzania: «Sono tre settimane che i tanzaniani sono tenuti all’oscuro. Questo è in linea con la politica del presidente Magufuli, il quale privilegia l’economia del paese alla salute della popolazione».

E quando parliamo di atteggiamenti a dir poco bizzarri di Magufuli, ci riferiamo anche alla trovata di sottoporre ad analisi campioni di capra, olio per auto, papaia… «Abbiano scoperto – ha dichiarato poi il presidente, in seguito ai presunti risultati dei test – che alcuni elementi sono positivi al coronavirus. Siamo di fronte a fatti strani. Non possiamo fidarci delle informazioni dei cosiddetti esperti».

Affermazioni che nel paese sono circolate a tutti i livelli della comunità, come ricorda il padre missionario, che sottolinea anche quanto tali “stranezze” oltre a diventare un pericolo per la popolazione, di fatto «blindano nell’oscurità il coronavirus». Al momento gli ospedali governativi, continua padre Bernardi, ospitano solo 183 affetti di Covid-19.

Rimedi fai da te

«I contagiati preferiscono andare altrove, giacché in ospedale non trovano adeguata assistenza. E ospedali privati, come l’Aga Khan, sono un lusso per pochissimi. L’uomo della strada resta in casa propria curandosi con bevande al limone e tangawizi (ginger o zenzero in lingua kiswaili) o decotti tradizionali di erbe». Ecco, le erbe, zenzero in primis. È a queste che il presidente tanzaniano ha affidato la sorte dei propri cittadini.

Fra la gente però si alternano sentimenti di «rassegnazione o fatalismo» e anche l’uso delle mascherine, che nelle prime settimane era obbligatorio, è molto diminuito. Soprattutto nelle città, ci racconta padre Bernardi, «che sono anche le più esposte alla diffusione del virus». Paura? «Sì, anche quella è tanta».

Anche se poi, a leggere i commenti sulle pagine social del presidente, si scoprono cittadini che plaudono alle iniziative del loro leader. Sono commenti scritti, per la maggior parte, in kiswahili. Dopotutto lo stesso presidente usa la lingua locale, non solo su Facebook e Twitter, ma anche nei discorsi ufficiali. Cosa accadrà dunque ora che è stata ufficialmente dichiarata la volontà di aprire l’aeroporto ai voli internazionali?

Isolamento internazionale

Se il presidente assicura che frotte di turisti sono già in attesa di visitare la Tanzania, l’ambasciata americana, per fare un esempio, informa i suoi cittadini dell’alto rischio di contrarre il coronavirus nel paese, visto che gli ultimi dati forniti dal governo risalgono al 29 aprile.

E il timore di movimenti sconsiderati e che le misure di apertura siano ancora premature, lo dimostrano anche paesi come il Kenya o lo Zambia che, nonostante la Tanzania abbia tenuto aperte le frontiere hanno invece tenuto bloccate le proprie verso e da il paese confinante. Nei giorni scorsi proprio il Kenya ha impedito l’ingresso nel paese di 182 persone trovate positive al virus, provenienti dalla Tanzania.

Intanto Magufuli sta decidendo di proclamare altri tre giorni di thanksgiving (ringraziamento) «affinché le preghiere possano continuare a tenere lontano il virus». Peccato che nessuno sappia a quanto corrisponda il calo di casi di Covid che rivendica. Semmai fosse vera questa sbandierata diminuzione della virulenza dell’epidemia nel paese.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: COVID19: Tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 21 mag 2020, 11:08

>

Codice: Seleziona tutto

https://www.africanews.com/2020/05/06/tanzania-how-can-goat-papaya-pawpaw-test-positive-to-corona-morning-call/


Tanzania: capra, zampa di zampa, test jackfruit positivo per coronavirus [Morning Call]

Ultimo aggiornamento: 06/05 - 14:00
THE MORNING CALL

C'è stato un licenziamento top e controverso in Tanzania. Il capo del laboratorio sanitario nazionale responsabile del test del coronavirus è stato sospeso, un giorno dopo che il presidente John Magufuli ha messo in dubbio l'accuratezza dei test.

Domenica il presidente Magufuli, che ha costantemente minimizzato l'effetto del virus, ha scioccato il mondo quando ha detto che animali, frutta e olio per veicoli erano stati segretamente testati in laboratorio. Ora, leggi alcune delle cose specifiche che ha detto che sono state testate. Una papaia, una quaglia e una capra. Tutti quelli che dice sono stati trovati positivi per Covid-19.

Magufuli mise in dubbio la credibilità delle attrezzature e dei tecnici di laboratorio e mise in discussione i dati ufficiali sulla pandemia. Ha chiesto un'indagine su quello che sospettava essere un "gioco sporco" in laboratorio. Da dove i kit erano stati importati, però, non avrebbe detto. Quindi, il direttore del laboratorio qui Nyambura Moremi è stato licenziato. E 'stato formato un comitato di 10 persone per indagare sulle operazioni del laboratorio, incluso il processo di raccolta e test dei campioni. Attualmente, cioè, a partire dal 5 maggio, la Tanzania ha circa 480 casi Covid-19 di cui 16 morti.

Ora c'è molto di cui parlare in questa storia e in generale sull'approccio della Tanzania al coronavirus. Questa mattina daremo una rapida occhiata alla sospensione del direttore del laboratorio. Con Jerry Bambi c'è Fatma Karume, un'attivista per i diritti umani di Dar es Salam
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Presidente de Tanzania denuncia graves irregularidades en gestión del Coronavirus.

Messaggioda sandropascucci » 21 mag 2020, 11:16

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=6mQMXKrL58k


_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

GUBBIO (ITALY) tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 22 mag 2020, 10:07

> Ceri, pugno duro di Stirati sugli assembramenti: "Denunce, quarantena obbligatoria e Daspo dalle famiglie ceraiole"

Cronaca / Gubbio
Ceri, pugno duro di Stirati sugli assembramenti: "Denunce, quarantena obbligatoria e Daspo dalle famiglie ceraiole"
Il sindaco invoca rigore e propone provvedimenti esemplari come per gli ultras che si macchiano di violenza: "Hanno infangato tutta la città"

[..]
Ceri, pugno duro di Stirati sugli assembramenti: "Denunce, quarantena obbligatoria e Daspo dalle famiglie ceraiole"
„Da qui la dura presa di posizione: “Occorre agire duramente nei confronti di chi si è macchiato di questi comportamenti. Alcuni vigili sono stati insultati e aggrediti – ha detto Stirati – Per questo agiremo con fermezza e abbiamo chiesto alla Procura della Repubblica di andare fino in fondo in maniera drastica. Nessun velo, neanche se tra i facinorosi ci fossero dipendenti comunali o familiari”. “
[..]


Potrebbe interessarti: https://www.perugiatoday.it/cronaca/cer ... ubbio.html



> Negativi tamponi dopo assembramenti Gubbio
Coletto, situazione sotto controllo e risultati fanno sperare

PERUGIA
21 maggio 2020 11:20

(ANSA) - PERUGIA, 21 MAG - Sono risultati tutti negativi ai test sierologici e al tampone molecolare per il Covid cittadini di Gubbio identificati in agli assembramenti avvenuti nelle strade il 15 maggio nonostante fosse stata annullata proprio per l'epidemia di coronavirus la corsa dei Ceri per celebrare il patrono Sant'Ubaldo. L'esito degli esami è stato reso noto dall'assessore regionale alla Salute, Luca Coletto.
"Fortunatamente - afferma l'assessore - al momento la situazione a Gubbio è sotto controllo e i risultati dello screening lasciano ben sperare. Ad ogni modo, è importante far presente ancora una volta a tutti i cittadini che il rispetto delle regole, prima tra tutte proprio quella del distanziamento sociale, non può essere assolutamente trascurato visto che, in momenti di emergenza sanitaria, comportamenti sbagliati mettono a rischio la salute di tutta la comunità". (ANSA).
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Coronavirus, Corbellini: "Sì è scatenato il panico. Ma non è come le altre pandemie"

Messaggioda sandropascucci » 22 mag 2020, 10:17

>

Codice: Seleziona tutto

https://www.quotidiano.net/cronaca/coronavirus-pandemia-corbellini-1.5160466


Pubblicato il 22 maggio 2020
Coronavirus, Corbellini: "Sì è scatenato il panico. Ma non è come le altre pandemie"
Lo storico della medicina: questa è stata l’epidemia più mediatica della storia. "Troppi tuttologi, ansia eccessiva. La Spagnola provocò 50 milioni di morti, l’Aids è già a 35"

di LOREDANA DEL NINNO

Roma, 22 maggio 2020 - È stato i l virus più mediatizzato di sempre. E la sovrabbondanza di notizie ha generato un grande allarme per la pandemia di Covid, che fa registrare al momento conseguenze inferiori rispetto a contagi globali precedenti. "È mancata da parte degli scienziati una comunicazione intellettualmente onesta", esordisce Gilberto Corbellini, epistemologo e docente di Storia della medicina alla Sapienza di Roma.

Professore, cosa non ha funzionato?
"Numerosi esperti, chiamati a commentare i fatti, non hanno voluto ammettere la loro ignoranza e che non esistono ancora da un punto di vista scientifico elementi sufficienti a suffragare ipotesi sul futuro andamento dell’epidemia. Pretendendo poi di dare risposte convincenti alle domande che circolano in questo momento: sparirà con il caldo?Tornerà questo autunno? E così via. Basterebbe dire ’non sappiamo e comunque si deve procedere con grande prudenza’, rifuggendo dalla ribalta".

C’è dell’altro?
"Molti scienziati si sono rincorsi da un’intervista all’altra, esponendo ciascuno la propria opinione, divergente da quella di altri colleghi. Tutti volevano esprimere un parere su questioni di cui non erano competenti: i clinici sui modelli matematici, gli epidemiologi sui virus, i virologi sull’immunità, gli immunologi sulla clinica della malattia".

Quali sono state le conseguenze?
"Il flusso di informazioni, spesso in contrasto tra loro, ha accresciuto ansia e confusione. Si è diffusa una paura ingiustificata sulla scia dell’emotività. Ciascuno ha tratto dalla mole di informazioni diffuse quello che voleva trarre: gli ottimisti avranno creduto alle ipotesi più confortanti, i pessimisti si saranno lasciati abbattere ancora di più dalle notizie e dalle immagini terribili che sono circolate per un certo periodo. Niente però di aderente alla realtà".

Come se ne esce?
"Restituendo alla pandemia la sua autentica dimensione: non sappiamo ancora nulla sul tasso di letalità di Covid che, già risulta inferiore alle prime stime e cercando di essere realisti. La Spagnola uccise almeno 50milioni di persone e l’ Hiv ne ha già uccisi 35milioni. Non ci sono elementi per pensare che si tratti di una minaccia equivalente. Questo virus ha sicuramente contagiato più soggetti di quelli stimati. È ragionevole aspettarsi una frenata anche per il fatto che il nostro comportamento e l’approccio medico alla malattia sono cambiati".

Molti hanno paragonato l’epidemia di Coronavirus alla Spagnola del secolo scorso.
"Niente di più sbagliato, ogni epidemia ha la sua ecologia. A quell’epoca l’età media era inferiore all’attuale e il morbo uccideva soprattutto la popolazione dai 20 ai 40 anni. Non c’erano la conoscenze scientifiche che ora ci hanno consentito di sequenziare il virus dopo 8 giorni dalla scoperta e porteranno prima o poi a una cura o al vaccino. Probabilmente se Covid-19 fosse scoppiato allora non sarebbe passato alla storia e sarebbe stato confuso con un’influenza, con complicazioni fatali per gli anziani, che non avrebbero avuto a disposizione le macchine per la terapia intensiva".

È lecito ora abbassare la guardia?
"Assolutamente no per i motivi che ho esposto. Bisogna mettere in campo la responsabilità individuale, senza pensare che il pericolo sia passato, ma nemmeno cadendo in preda a paure paralizzanti. C’è bisogno di far ripartire l’economia e di tornare a una vita sociale decente. Se c’è una cosa di cui si può star certi è che questo virus non rappresenta una minaccia per la specie umana come qualcuno ha detto".


OOPPSS..
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Alicia Erazo parla del diktat di Mattarella a Conte: "sventato il colpo di Stato".

Messaggioda sandropascucci » 23 mag 2020, 11:51

Alicia Erazo parla del diktat di Mattarella a Conte: "sventato il colpo di Stato".

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=IbT1rL7v2Sg


_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

AVV. POLACCO CONFERMA: MATTARELLA HA SVENTATO IL COLPO DI STATO DI CONTE GRAZIE AL POPOLO E ALL'ONU!

Messaggioda sandropascucci » 23 mag 2020, 12:04

AVV. POLACCO CONFERMA: MATTARELLA HA SVENTATO IL COLPO DI STATO DI CONTE GRAZIE AL POPOLO E ALL'ONU!

https://www.youtube.com/watch?v=tuivHHjvYQs

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Diego Fusaro - Grazie al virus stanno per togliere il contante. Ecco il piano segreto (24.5.2020)

Messaggioda sandropascucci » 24 mag 2020, 7:58

Diego Fusaro - Grazie al virus stanno per togliere il contante. Ecco il piano segreto (24.5.2020)

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=O72hdAh5muM




Sandro Pascucci
Si chiama signoraggio bancario. La "moneta contante" è l'unica moneta LEGALE. L'altra moneta, quella "bancaria", NON è legale, non ha POTERE LIBERATORIO. Viene creata dal nulla, ex-nihilo, da parte de Il Grasso Bankiere, ossia il complesso bancario privato sovranazionale. Senza "moneta contante" le banche commerciali avranno POTERE ASSOLUTO. Studiate, ora che tempo ce n'è.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Diego Fusaro - Grazie al virus stanno per togliere il contante. Ecco il piano segreto (24.5.2020)

Messaggioda sandropascucci » 24 mag 2020, 9:24

2020covid-fusaro-videocontante.JPG


2020covid-fusaro-videocontante02.JPG


::
OOPPSS..


riapparso.. con nuovo upload..


2020covid-fusaro-videocontante03.JPG


Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=ouohGL--ODo


_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Radio Radio: "L'UE ci darà quattro soldi per la sanità, poi ci chiederà riforme e tagli alla sanità" ► MALVEZZI

Messaggioda sandropascucci » 24 mag 2020, 22:08

https://www.youtube.com/watch?v=8PBNHo1 ... 92lpMRI50V

"L'UE ci darà quattro soldi per la sanità, poi ci chiederà riforme e tagli alla sanità" ► MALVEZZI
22.035 visualizzazioni•24 mag 2020



Codice: Seleziona tutto

Sandro Pascucci
Si chiama signoraggio bancario. La "moneta contante" è l'unica moneta LEGALE. L'altra moneta, quella "bancaria", NON è legale, non ha POTERE LIBERATORIO. Viene creata dal nulla, ex-nihilo, da parte de Il Grasso Bankiere, ossia il complesso bancario privato sovranazionale. Senza "moneta contante" le banche commerciali avranno POTERE ASSOLUTO. Studiate, ora che tempo ce n'è.

Frederick Asante
La moneta contante se non e’ associata a nessun bene prezioso e’ creata dal nulla anche essa...


Danilo Brancaleone
Non facciamo confusione. Il reddito da signoraggio è l’interesse che la banca centrale incassa sul denaro che crea (dal nulla) e presta alle banche commerciali. Il reddito da signoraggio viene redistribuito dalla BCE ai rispettivi paesi e quindi non è affatto un problema come i cialtroni complottisti ripetono. Semmai tu hai descritto la riserva frazionaria, quella sì che può essere ritenuta immorale. Ovvero il fatto che una banca commerciale a fronte di un deposito molto limitato (se non sbaglio 2% nell’eurozona) può emettere il restante 98% dal nulla sotto forma di moneta elettronica. Naturalmente incassando gli interessi sull’aria fritta creata.


Sandro Pascucci
@Frederick Asante La moneta è una convenzione sociale. Ha valore perché il popolo la accetta in pagamento "legale", ovvero ha potere liberatorio. Che sia di carta o in oro non importa. Anche l'oro ha valore solo per convenzione, del resto. Se un popolo ha consapevolezza di questo allora puo' stampare moneta "cartacea" e il LIBERO impiego che ne fara' lo renderà sovrano. Ora invece ti indebiti per avere  "moneta bancaria" creata da banchieri privati.


Sandro Pascucci
@Danilo Brancaleone Non iniziamo ad insultare altrimenti sarò costretto a mandarti a ca_gare, in legittima risposta, e il discorso interessante si abbrevierebbe alquanto, concordi? La riserva frazionaria che indichi è una bufala da scuola media. Non c'è raccolta [di risparmio] prima dell'emissione di nuovi depositi, ossia di prestito bancario privato. Lo afferma senza problemi la Banca di Inghilterra (usa Google o segui il mio logo).  Tradotto: non è reale la storiella del 100-2=98 ecc.. Inoltre, il redditto da signoraggio, come dice la tua wikipedia, non ha nulla a che vedere con la realtà. Qui parliamo di SOVRANITA' MONETARIA, non di calcoli da commercialisti (e comunque, a stare al tuo gioco, ciò che viene "ridistribuito" è al netto delle spese della B.C. ossia tolti il LUCRO del mondo "banca centrale" - che è il 99% del vero signoraggio-da-commercialista che indichi, perciò sempre di rapina si tratta). Dare del complottista a chi ti parla di signoraggio è come dare del cialtrone oggi a chi dice che questa pandemia è una farsa. Ragionaci, prima di rispondere.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Il figlio del presidente della Tanzania si riprende da COVID-19

Messaggioda sandropascucci » 26 mag 2020, 11:26

> Tanzanian president's son recovers from COVID-19
Il figlio del presidente della Tanzania si riprende da COVID-19

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=nTiKh-ugOvI




Il numero di persone infette dal coronavirus è calato considerevolmente in Tanzania. È una notizia deliziosa che il presidente della Tanzania John Magufuli spera di annunciare questa domenica. Magufuli dichiarò che uno dei suoi figli aveva contratto il coronavirus, ma ora si era ripreso. "Mentre parlo qui ora, uno dei miei figli si è appena ripreso dalla malattia del virus corona, e questo dopo che sono stati messi in quarantena e hanno usato l'inalazione di vapore, hanno preso limoni e zenzero", ha detto. John Magufuli than ... LEGGI TUTTO:

https://www.africanews.com/2020/05/22/t ... -covid-19/


> Il numero di persone infette dal coronavirus è calato considerevolmente in Tanzania. È una notizia deliziosa che il presidente della Tanzania John Magufuli spera di annunciare questa domenica.

Magufuli dichiarò che uno dei suoi figli aveva contratto il coronavirus, ma ora si era ripreso.

"Mentre parlo qui ora, uno dei miei figli si è appena ripreso dalla malattia del virus corona, e questo dopo che sono stati messi in quarantena e hanno usato l'inalazione di vapore, hanno preso limoni e zenzero", ha detto.


Il governo di Magufuli è stato criticato per la sua mancanza di trasparenza riguardo ai dati COVID -19.
L'ultimo aggiornamento ufficiale è stato il 29 aprile. Ha riportato 480 casi, di cui 16 morti.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: COVID19 - Tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 27 mag 2020, 13:13

SARA CUNIAL ► "Voi amanti del debito e del signoraggio presto farete i conti con il popolo sovrano!"

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=1AHAJLJh9sc

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

«Noi denunceremo, vogliamo giustizia per i morti di Covid-19»

Messaggioda sandropascucci » 28 mag 2020, 9:34

>

Codice: Seleziona tutto

https://www.giornaledibrescia.it/brescia-e-hinterland/noi-denunceremo-vogliamo-giustizia-per-i-morti-di-covid-19-1.3482319


L'INIZIATIVA
«Noi denunceremo, vogliamo giustizia per i morti di Covid-19»
BRESCIA E HINTERLAND
Oggi, 08:05


«Mio papà si chiamava Osvaldo, era in buono stato di salute e compiva sessantadue anni mentre dava consenso ad essere intubato e trasferito nel reparto di rianimazione dell’Ospedale di Chiari. È deceduto il 10 Aprile a causa del Sars-CoV-2 che l’ha sconfitto in quindici giorni».

È una delle testimonianze che si trovano sul sito del comitato Noi denunceremo, nato per raccogliere le testimonianze e, per l’appunto, le denunce di chi ha perso un familiare o più in generale una persona amata a causa del coronavirus. Il gruppo è nato a Bergamo, la zona più colpita dalla pandemia, ma ha rapidamente raccolto adesioni anche nella nostra provincia.

«I bresciani sono una montagna e sono tutti incazzati - dice Luca Fusco, responsabile del comitato -. Sono arrivati in un secondo momento rispetto ai bergamaschi, ma continuano ad aumentare».

Fusco spiega di avere iniziato con una semplice pagina Facebook: «È stato mio figlio a spingermi a farlo, dopo la morte di mio padre. L’idea era di ricordare chi non c’era più, era come se stessimo facendo un funerale collettivo. Poi sono arrivate le storie, tutte uguali: niente cure a casa, pochi posti in ospedale per i casi gravi, persone che si sentivano abbandonate».

Superata la fase di sfogo e condivisione, il passo successivo è stato quello di organizzare un gruppo di lavoro per raccogliere le denunce. Ci sono una decina di avvocati che stanno seguendo i casi, coordinati dalla legale Consuelo Locati, e altrettante persone, spiega Fusco, che raccolgono e vagliano le segnalazioni.

«Chi vuole può passare dal comitato per presentare gli esposti, l’assistenza legale è completamente gratuita. Voglio chiarire che noi non puntiamo il dito contro il singolo medico o il singolo infermiere, secondo me sono anche loro vittime in questa storia. Presentiamo esposti in cui si raccontano le storie delle persone morte, da cui i magistrati possono partire per fare chiarezza».

Sul sito le storie sono raccolte in tre filoni: ciò che è accaduto negli ospedali, le morti nelle Rsa e la mancanza di accertamenti tra i malati a casa e i loro familiari, in una sezione intitolata significativamente «Nessun tampone». Ci sono già «almeno 150 denunce pronte», prosegue Fusco. L’idea è di depositarle tutte assieme alla Procura di Bergamo: «Confidiamo nel fatto che anche la Procura di Brescia si interessi a questi casi». Fusco, che di mestiere fa il commercialista e che ribadisce di non avere interessi economici nella vicenda, ma di volere solo verità e giustizia, sa che un’iniziativa del genere può anche risolversi in nulla. «In Italia sappiamo tutti che ci sono inchieste che partono e poi a un certo punto si fermano, penso a Ustica ma è solo un esempio. Stavolta però parliamo di migliaia di morti, quindicimila solo in Lombardia, non si possono certo nascondere. Ci sono responsabilità di gestione nelle strutture, a livello comunale, a livello regionale e a livello statale che vanno chiarite. Non ne facciamo una questione politica di questo o quello schieramento. Le assicuro una cosa: faremo di tutto perché venga fatta giustizia».
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Noi Denunceremo - Verità e giustizia per le vittime di Covid-19 https://www.noidenunceremo.it/

Messaggioda sandropascucci » 28 mag 2020, 9:38

>

Codice: Seleziona tutto

https://www.noidenunceremo.it/

Noi Denunceremo - Verità e giustizia per le vittime di Covid-19

Il Comitato Noi Denunceremo – Verità e giustizia per le vittime di Covid-19 nasce per un bisogno di giustizia e di verità, per dare pace ai nostri morti che non hanno potuto avere una degna sepoltura Chi ha sbagliato dovrà rispondere alle nostre domande e assumersi le proprie responsabilità.

Denunceremo e chiederemo Giustizia.
Fai la tua parte, solo insieme possiamo!
Iscriviti ora al comitato Noi Denunceremo – Verità e giustizia per le vittime di Covid-19


_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Covid, studio rivela: Il sole uccide il virus in pochi minuti

Messaggioda sandropascucci » 28 mag 2020, 9:47

>

Codice: Seleziona tutto

https://www.adnkronos.com/fatti/esteri/2020/05/27/covid-studio-rivela-sole-uccide-virus-pochi-minuti_SreMF6X0dYAAdjfWqes0wM.html?refresh_ce


Covid, studio rivela: Il sole uccide il virus in pochi minuti
(Adnkronos)

Pubblicato il: 27/05/2020 17:14

Se esposto alla luce solare il SARS-CoV-2 contenuto nelle goccioline di saliva e depositate su diversi materiali, viene inattivato dopo pochi minuti. E' quanto sostiene la ricerca 'Simulated Sunlight Rapidly Inactivates SARS-CoV-2 on Surfaces' e pubblicata il 20 maggio dall'Università di Oxford sul Journal of Infectious Diseases.


Secondo quanto si legge nella prefazione, "recedenti studi hanno dimostrato che il virus della COVID-19 è stabile sulle superfici per lunghi periodi in ambienti interni". In questo studio, invece, ricercatori hanno eseguito esperimenti "ricreando artificialmente la luce e la radiazione solare rappresentativa del solstizio d'estate a 40°N latitudine al livello del mare in una giornata limpida". Ne è emerso che la luce solare simulata è in grado di inattivare in 6,8 minuti il 90% dei virus nella soluzione che imitava la saliva e in 14,3 minuti nei terreni di coltura. Si è verificata anche una significativa inattivazione, sebbene a una velocità inferiore, a livelli di luce solare simulati più bassi".

"Il presente studio - si legge - fornisce la prima prova che la luce solare può inattivare rapidamente SARS-CoV-2 sulle superfici, suggerendo che la persistenza, e quindi il rischio di esposizione, possono variare significativamente tra ambienti interni ed esterni. Inoltre, questi dati indicano che la luce solare naturale può essere efficace come disinfettante per materiali non porosi contaminati.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Covid, un gruppo di medici al governo: "Revocare i provvedimenti prudenziali, mancano i presupposti

Messaggioda sandropascucci » 29 mag 2020, 13:21

Codice: Seleziona tutto

da: https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/covid-un-gruppo-di-medici-al-governo-revocare-i-provvedimenti-prudenziali-mancano-i-presupposti-di-fatto_18845601-202002a.shtml


> 29 MAGGIO 2020 09:38
Covid, un gruppo di medici al governo: "Revocare i provvedimenti prudenziali, mancano i presupposti di fatto"

Gli esperti hanno inviato unʼistanza in autotutela in cui chiedono contezza delle delibere alla luce delle evidenze sullʼepidemia che si è rivelata "una forma influenzale non più grave di altri coronavirus"

"Il governo revochi i provvedimenti di contenimento emessi sulla base di uno stato di emergenza di cui oggi non sussistano dei presupposti di fatto che ne giustifichino l'applicazione".

E' la richiesta posta da un gruppo di medici che ha inviato un'istanza in autotutela al governo.
Nel documento vengono smontati i "punti della narrativa allarmistica sul coronavirus" attraverso prove documentali e l'esperienza sul campo, e viene chiesto al governo di giustificare le scelte fatte sulla base delle osservazioni di "esperti" di cui, secondo gli autori dell'istanza, non si conoscono né l'autorevolezza e né l'esperienza ("ci potrebbero essere conflitti d'interesse"). I medici inoltre criticano la misura che obbliga a usare le mascherine: "Indossarle per ore fa male, tra i rischi l'ipercapnia e sovrainfezioni da microorganismi".

Persiste un numero di divieti che non trova legittimazione scientifica
L'istanza è stata firmata da Pasquale Mario Bacco, Antonietta Gatti, Mariano Amici, Carmela Rescigno, Fabio Milani, Maria Grazia Dondini. Nell'atto i camici bianchi evidenziano come sia paradossale che "tutt’oggi, nonostante un quadro sanitario nettamente positivo, persista un numero impressionante di obblighi e divieti che non trova alcuna legittimazione scientifica e tantomeno giuridica". Dall'altra parte, spiegano, permane "una regolamentazione confusa, contraddittoria e priva di giustificazione per chi ha un quotidiano e diretto riscontro con la situazione dei pazienti".

Basta diramare notizie allarmanti
I medici sono convinti che "in primo luogo sia necessario chiarire in modo univoco, chiaro e scientificamente credibile che il Covid-19 ha dimostrato di essere una forma influenzale non più grave degli altri coronavirus stagionali: nonostante l’Oms abbia dichiarato l’emergenza pandemica l’11 marzo, le cifre ufficiali dei deceduti, dei contagiati e dei guariti contraddicono la definizione stessa di 'pandemia' - scrivono -. Occorre dare informazioni corrette e fornire criteri di comprensione dei dati reali, evitando che i media diffondano notizie allarmanti, a nostro parere assolutamente ingiustificate. La banalizzazione statistica dei decessi è la sintesi di una comunicazione istituzionale che ha impedito, per tutta l’emergenza e ancora oggi, di avere una chiara sintesi della situazione, portando a un circolo vizioso in termini di provvedimenti sanitari e di impatto sociale".

La verità sulle vittime.
Gli esperti si chiedono perché continuare con i "bollettini di guerra" giornalieri senza analizzare affondo i dati, che in questo modo creano solo un allarmismo "infondato sotto il profilo clinico ed epidemiologico". Come dichiara l'Istituto Superiore di Sanità, l'identikit delle vittime continua a essere quello dell'inizio dell'epidemia: l'età media è di 80 anni, in prevalenza sono uomini e con gravi patologie pregresse. Se nei comunicati quotidiani si dessero solamente "i deceduti per Covid, e solo Covid, quale sarebbe lo scostamento dalla medie ufficiali negli anni precedenti per patologie analoghe?", osservano.

I tamponi non sono strumenti affidabili
I medici, inoltre si chiedono, "quali siano i reali motivi per cui in alcune zone del Nord Italia si è registrata una diffusione tanto abnorme e una letalità tanto più alta rispetto ad altre zone del Paese, persino limitrofe". Nell'istanza si parla anche di tamponi, che non sono uno strumento affidabile poiché ci sono stati "falsi positivi" e "falsi negativi" e "di conseguenza, le percentuali ricavate dal numero dei tamponi vanno interpretate e spiegate tanto agli operatori sanitari quanto ai media e alla popolazione, evitando inutili allarmismi". E' stato il professore Ricciardi, consigliere del ministero della Salute, a dire che "oggi in tutto il mondo abbiamo test non perfetti dal punto di vista della sensibilità perché messi a punto in poco tempo e devono essere perfezionati. Quindi c’è un’ampia possibilità di sovrastimare le positività".

Perché non sono stati presi in considerazione i rilievi di medici sul campo
E dunque necessario chiarire, sottolineano, "quali sia il motivo per cui si è deciso di non tenere in considerazione gli studi e i rilievi di medici e specialisti impegnati sul campo, privilegiando l’impostazione opinabile degli 'esperti' anche laddove contraddetta da casi documentati; anche il ricorso all’uso dei ventilatori polmonari pare quantomeno controverso", dato che si è trattato nella maggior parte dei casi di tromboembolie polmonari e non di polmoniti.

Perché impedire le autopsie?
Un'altra domanda che non trova risposte, argomentano, è "per quale motivo si siano impediti gli esami autoptici, che si sono invece rivelati, quando effettuati, una fonte insostituibile di preziosissime informazioni e che hanno consentito di scoprire che la causa principale dei decessi non era la virulenza della patologia, ma una sua errata cura".

Perché i malati nelle Rsa e perché mantenere ancora le distanze ove non necessario
E poi "per quale motivo si siano date disposizioni, su indicazione dell’Oms, di trasferire i pazienti anziani nelle Rsa, con le conseguenze ben note" e "per quale motivo si continui ostinatamente a 'minacciare' futuri, possibili scenari di inasprimento delle misure di contenimento, come se l’epidemiologia dipendesse solo dalla mancata ottemperanza di disposizioni sanitarie la cui efficacia è quantomeno dubbia: nessuna evidenza scientifica permette di affermare che in questo stadio dell’epidemia sia ancora necessario mantenere le distanze di sicurezza, usare mascherine, indossare guanti oltre a curare l’igiene delle mani". Uso della mascherina che viene fortemente criticato per i danni collaterali che ne comporta.

Pronto l'esposto in caso di una mancata risposta
Infine, concludono gli esperti, "confidiamo, in spirito di sincera collaborazione, di ricevere una risposta a queste nostre osservazioni, la qual cosa consentirà di porre fine alle pericolose speculazioni di chi, dinanzi a tanto dilettantismo, solleva il dubbio che il Covid-19 venga utilizzato per secondi fini". Nel caso in cui il governo e le altre autorità interpellate non dovessero dare risposta entro i termini prestabiliti dalla legge i medici procederanno con un esposto.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

La luce del sole potrebbe inattivare il SARS-CoV-2 sulle superfici. I risultati di uno studio di Oxford

Messaggioda sandropascucci » 29 mag 2020, 19:12

Codice: Seleziona tutto

https://www.ohga.it/secondo-uno-studio-delluniversita-di-oxford-la-luce-del-sole-potrebbe-inattivare-il-sars-cov-2-sulle-superfici/


> La luce del sole potrebbe inattivare il SARS-CoV-2 sulle superfici. I risultati di uno studio di Oxford

Una ricerca, i cui risultati sono stati pubblicati di recente sul Journal of Infectious disease, mostra come la luce del sole ricreata secondo alcune caratteristiche di temperatura e latitudine, potrebbe essere in grado di inattivare il SARS-CoV-2 sulle superfici.

Sara Del Dot • 29 maggio 2020 * ultima modifica il 29/05/2020

Aprire le finestre e lasciare entrare la luce. Ce l’hanno ripetuto spesso, che il sole ha un potere “disinfettante”. E il Covid-19 potrebbe manifestare una certa sensibilità. Lo ha affermato di recente anche il presidente dell'Istituto superiore di Sanità Silvio Brusaferro, sottolineando come il "Covid appartenga a una famiglia particolarmente sensibile alla luce del sole".

Questa volta, però, è uno studio scientifico a sollevare la possibilità che l’illuminazione solare potrebbe essere in grado di disattivare il virus sulle superfici negli ambienti interni. Ma solo in determinate condizioni.

La ricerca si intitola “Simulated Sunlight Rapidly Inactivates SARS-CoV-2 on Surfaces”, letteralmente “La luce del sole simulata disattiva il virus SARS-CoV-2 sulle superfici". Si tratta di uno studio pubblicato il 20 maggio da un team di ricerca dell’Università di Oxford sul Journal of Infectious disease.

L’idea di base è quella che la luce possa interferire con la persistenza del virus negli ambienti e quindi con il rischio di esposizione, a seconda che ci si trovi in un ambiente interno oppure all’esterno.

In pratica, i ricercatori hanno ricreato una luce solare artificiale sottoponendovi saliva simulata e alcuni mezzi di coltura contenenti il SARS-CoV-2 asciugati su dischetti di acciaio. I risultati lasciano ben sperare. Sembra infatti che il 90% del virus infettivo contenuto nella saliva sarebbe stato inattivato ogni 6.8 minuti, mentre quello nei mezzi di coltura ogni 14.3 minuti. Tutto questo in caso di esposizione a una luce solare artificiale che simula quella del solstizio estivo a 40°N di latitudine sul livello del mare in una giornata limpida.

A questo si aggiunge poi il fatto che l’inattivazione sembra avvenire anche a temperature più basse, seppur con effetti meno evidenti.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

La Corte dei Conti spiega la crisi della sanità: privilegiati i grandi ospedali, territorio indifeso

Messaggioda sandropascucci » 30 mag 2020, 16:50

Codice: Seleziona tutto

da: https://www.repubblica.it/cronaca/2020/05/30/news/la_corte_dei_conti_spiega_la_crisi_della_sanita_privilegiati_i_grandi_ospedali_territorio_indifeso-258012441


> La Corte dei Conti spiega la crisi della sanità: privilegiati i grandi ospedali, territorio indifeso

L'analisi contenuta nel Rapporto sul coordinamento della finanza pubblica. La popolazione italiana rimasta senza protezioni adeguate di fronte all'emergenza Covid. Le conseguenze della "fuga" dei medici dall'Italia per mancanza di posti e bassi stipendi
30 maggio 2020

ROMA - L'analisi della Corte dei Conti sui sistema sanitario italiano è chiara: la concentrazione delle cure nei grandi ospedali verificatasi negli ultimi anni e il conseguente impoverimento del sistema di assistenza sul territorio, divenuto sempre meno efficace, ha lasciato la popolazione italiana "senza protezioni adeguate" di fronte all'emergenza Covid. L'approfondimento sulla sanità da parte dell'organo dello Stato è contenuto nell'ultimo Rapporto sul coordinamento della finanza pubblica.

La crisi sanitaria, spiega la Corte, ha messo in luce anche, e soprattutto, i rischi insiti nel ritardo con cui ci si è mossi per rafforzare le strutture territoriali, a fronte del forte sforzo operato per il recupero di più elevati livelli di efficienza e di appropriatezza nell'utilizzo delle strutture di ricovero.

"Se aveva sicuramente una sua giustificazione a tutela della salute dei cittadini la concentrazione delle cure ospedaliere in grandi strutture specializzate riducendo quelle minori che, per numero di casi e per disponibilità di tecnologie, non garantivano adeguati risultati di cura, la mancanza di un efficace sistema di assistenza sul territorio ha lasciato la popolazione senza protezioni adeguate, sottolineano i magistrati contabili.

Se fino ad ora tali carenze si erano scaricate non senza problemi sulle famiglie, contando sulle risorse economiche private e su una assistenza spesso basata su manodopera con bassa qualificazione sociosanitaria (badanti), finendo per incidere sul particolare individuale, esse hanno finito per rappresentare una debolezza anche dal punto di vista della difesa complessiva del sistema quando si è presentata una sfida nuova e sconosciuta".

A giudizio della Corte, è infatti "sempre più evidente che una adeguata rete di assistenza sul territorio non è solo una questione di civiltà a fronte delle difficoltà del singolo e delle persone con disabilità e cronicità, ma rappresenta l'unico strumento di difesa per affrontare e contenere con rapidità fenomeni come quello che stiamo combattendo. L'insufficienza delle risorse destinate al territorio ha reso più tardivo e ha fatto trovare disarmato il primo fronte che doveva potersi opporre al dilagare della malattia e che si è trovato esso stesso coinvolto nelle difficoltà della popolazione, pagando un prezzo in termini di vite molto alto".

Una attenzione a questi temi si è vista nell'ultima legge di bilancio con la previsione di fondi per l'acquisto di attrezzature per gli ambulatori di medicina generale, "ma essa dovrà essere comunque implementata superata la crisi, così come risorse saranno necessarie per gli investimenti diretti a riportare le strutture sanitarie ad efficienza".

La Corte dei Conti ha poi evidenziato la "fuga" di medici dall'Italia per mancanza di posti e bassi stipendi. E' quella dei medici italiani, in cerca di fortuna all'estero. In base ai dati Ocse negli ultimi 8 anni, sono oltre 9.000 i medici formatisi in Italia che sono andati a lavorare all'estero. Regno Unito, Germania, Svizzera e Francia sono i mercati che più degli altri hanno rappresentato una soluzione "alle legittime esigenze di occupazione e adeguata retribuzione quando non soddisfatte dal settore privato nazionale".

Una condizione che, sottolineano i magistrati contabili, "pur deponendo a favore della qualità del sistema formativo nazionale, rischia di rendere le misure assunte per l'incremento delle specializzazioni poco efficaci, se non accompagnate da un sistema di incentivi che consenta di contrastare efficacemente le distorsioni evidenziate".
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Assembrati e senza mascherine: saranno denunciati i gilet arancioni in protesta a Milano. Sala: "Irresponsabili"

Messaggioda sandropascucci » 30 mag 2020, 17:33

Codice: Seleziona tutto

da: https://milano.repubblica.it/cronaca/2020/05/30/news/coronavirus_gilet_arancioni_piazza_duomo_milano_generale_pappalardo-258000539/


> Assembrati e senza mascherine: saranno denunciati i gilet arancioni in protesta a Milano. Sala: "Irresponsabili"

Con il leader del movimento, l'ex generale Pappalardo, centinaia di persone, in contemporanea anche in altre piazze italiane. Chi verrà identificato dalle immagini sarà multato per la violazione delle regole anticovid
di ILARIA CARRA

Qualche centinaio di persone radunate in piazza Duomo a Milano senza alcuna distanza di sicurezza e, in molti casi, senza mascherine o con le mascherine abbassate. Una situazione limite, su cui la questura sta già lavorando: sia gli organizzatori sia i manifestanti verranno identificati tramite le immagini e saranno denunciati per la violazione del decreto in materia di restrizioni anticovid.

Sono eloquenti le immagini della manifestazione milanese - che si è svolta in contemporanea con altre piazza italiane - dei 'gilet arancioni', il movimento di protesta guidato dall'ex generale dei carabinieri Antonio Pappalardo che chiede, tra le altre cose, la fine del governo Conte, l'avvio di un nuovo governo nazionale e il "ritorno alla lira italica". Un presidio che ha radunato qualche centinaio di persone sabato mattina in piazza Duomo. Pappalardo al microfono, all'interno di uno spazio di sicurezza creato da alcune persone che facevano da security, e centinaia di persone accalcate oltre le transenne provvisorie.

Nessun distanziamento come impongono le norme anti coronavirus, tantissime mascherine abbassate o del tutto mancanti (e in Lombardia, tra l'altro, la mascherina è obbligatoria).

2020 covid sala 01.PNG
2020 covid sala 01.PNG (16.6 KiB) Visto 291 volte


Il sindaco Beppe Sala tuona contro la trasgressione delle regole sanitarie: "Ho chiesto al prefetto di denunciare gli organizzatori della manifestazione dei cosiddetti 'gilet arancioni': è un atto di irresponsabilità in una città come Milano che così faticosamente sta cercando di uscire dalla difficile situazione in cui si trova".
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

La procura di Bergamo dopo l'audizione di Fontana e Gallera: "Spettava al governo istituire la zona rossa.

Messaggioda sandropascucci » 31 mag 2020, 10:07

Codice: Seleziona tutto

da: https://milano.repubblica.it/cronaca/2020/05/30/news/coronavirus_inchiesta_bergamo_zona_rossa_morti_rsa_ospedale_alzano_fontana_gallera-257985024/


> La procura di Bergamo dopo l'audizione di Fontana e Gallera: "Spettava al governo istituire la zona rossa. I cittadini chiedono giustizia"La procura di Bergamo dopo l'audizione di Fontana e Gallera: "Spettava al governo istituire la zona rossa. I cittadini chiedono giustizia"

Governatore e assessore al Welfare sentiti come persone informate sui fatti. Il ministro Boccia: "Zona rossa ad Alzano e Nembro poteva essere istituita anche da Regione"
30 maggio 2020

"Vi è da parte della popolazione bergamasca richiesta di giustizia e vi è il dovere nostro di accertare i fatti facendo la massima chiarezza su di essi, la cui valutazione sarà operata con particolare attenzione tenuto conto di tutte le particolarità della delicata situazione": è con una nota che ieri sera la procuratrice facente funzione di Bergamo Maria Cristina Rota ha risposto alle critiche, indirettamente e senza citare alcuno, di chi - come ha fatto il segretario della Lega Matteo Salvini - aveva definito 'vergognosa' la decisione della procura di Bergamo di convocare in procura come persona informata sui fatti il governatore lombardo Attilio Fontana. Per chiedere a lui, come già era stato fatto il giorno prima con l'assessore al Welfare Giulio Gallera, di ricostruire cosa è avvenuto nella Bergamasca in questi mesi, tra mancata istituzione di una zona rossa ad Alzano Lombardo e Nembro, decisioni sulle rsa e sull'ospedale di Alzano.

Ma è la stessa procuratrice, a sera, a dire ai microfoni della Rai che l'istituzione della zona rossa nella Bergamasca avrebbe dovuto essere "una decisione governativa, da quel che ci risulta". E' la versione che hanno ribadito sia Fontana che Gallera, che pure avrebbe detto ai pm di aver capito solo in un secondo momento che anche la Regione avrebbe potuto farlo. Ed è quest'ultima versione quella invece confermata dal ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia ieri: "Anche la Regione poteva istituire la zona rossa, come previsto dalla legge: l'articolo 32 della legge 23 dicembre 1978 numero 833, richiamato anche dall'articolo 3, comma2, del dl 6/2020, dà anche alle regioni la possibilità di istituire la zona rossa".

Fontana, sentito per circa due ore, in procura mentre fuori era in corso la contestazione di un piccolo gruppo di antagonisti, ha toccato anche gli altri temi dell'indagine: da quanto si è appreso, avrebbe fornito chiarimenti sul caso del Pronto soccorso dell'ospedale di Alzano e negato di aver ricevuto "pressioni" dal mondo economico sempre in merito alla mancata creazione della zona rossa. In più gli sarebbero state poste domande sulle delibere regionali relative alle Rsa. I molti decessi avvenuti nelle strutture per gli anziani è uno dei capitoli su cui si indaga. Nei prossimi giorni è attesa la testimonianza del presidente della Confindustria Lombarda Marco Bonometti. Le indagini stanno andando avanti "serrate" e potrebbero portare a convocare come testimoni pure esponenti del governo o, ipotesi prematura, a uno stralcio di una loro tranche per essere trasmessa per competenza ad un'altra procura.


E' la versione che hanno ribadito sia Fontana che Gallera, che pure avrebbe detto ai pm di aver capito solo in un secondo momento che anche la Regione avrebbe potuto farlo.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Coronavirus, protesta sotto la Regione Lombardia dei 'coinvolti': "Dimissioni per Fontana e Gallera"

Messaggioda sandropascucci » 31 mag 2020, 10:10

Coronavirus, protesta sotto la Regione Lombardia dei 'coinvolti': "Dimissioni per Fontana e Gallera"

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=lLdzsGTzUIo

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

"21 milioni di euro per curare 25 pazienti": Milano e i dubbi sull'ospedale anti-Covid in Fiera

Messaggioda sandropascucci » 1 giu 2020, 10:31

https://video.repubblica.it/dossier/cor ... P4-S1.8-T1

> "21 milioni di euro per curare 25 pazienti": Milano e i dubbi sull'ospedale anti-Covid in Fiera

Ventuno milioni di euro per venticinque pazienti curati in tutto: al momento è questo il bilancio del reparto di terapia intensiva anti-Covid gestito dall'Ospedale Policlinico alla Fiera di Milano e realizzato durante la pandemia grazie alle donazioni di tantissimi privati. Un progetto che, nonostante una presentazione in pompa magna da parte dei vertici della Regione, si è attirato sin dall'inizio tantissime critiche: dai dubbi tecnici di luminari della medicina come il professor Luciano Gattinoni (uno dei nomi più importanti dell'Anestesia e Rianimazione a livello mondiale, a lungo primario del Policlinico, di cui è stato anche direttore scientifico) all'esposto alla magistratura presentato dal sindacato di base Adl Cobas che chiede ai giudici di valutare eventuali sprechi, dall'amarezza dell'avvocato Giuseppe La Scala, che si è definito "un pirla" per aver finanziato il progetto, alle accuse politiche di esponenti di opposizione di +Europa e Pd in Consiglio Regionale, che hanno denunciato pressioni politiche della Giunta lombarda affinché gli ospedali trasferissero pazienti Covid nella nuova struttura. "Ma se non ci sono malati dobbiamo lamentarci? Io sono contento che il territorio lombardo abbia reagito meglio del previsto e i nuovi posti in terapia intensiva siano stati poco utilizzati. I soldi sono stati spesi nel migliore dei modi. L'ospedale non sarà smantellato e sarà un baluardo nella difesa dal Coronavirus in caso di ritorno della malattia", assicura l'assessore regionale al Bilancio Davide Caparini, l'unico protagonista dell'operazione ad accettare un'intervista: il presidente della Regione Attilio Fontana, l'assessore alla Sanità Giulio Gallera, Guido Bertolaso, i vertici del Policlinico e quelli della Fiera hanno invece rifiutato di rispondere alle domande sul tema.

Servizio di Antonio Nasso



il presidente della Regione Attilio Fontana, l'assessore alla Sanità Giulio Gallera, Guido Bertolaso, i vertici del Policlinico e quelli della Fiera hanno invece rifiutato di rispondere alle domande sul tema.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13192
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Sudafrica, tribunale dichiara "incostituzionali" le misure di lockdown

Messaggioda sandropascucci » 3 giu 2020, 15:17

https://www.repubblica.it/esteri/2020/06/03/news/sudafrica_incostituzionali_le_misure_di_lockdown-258322213/


> Sudafrica, tribunale dichiara "incostituzionali" le misure di lockdown
(ansa)
L'Alta Corte della provincia di Gauteng ha bocciato i regolamenti severissimi imposti dal governo di Ramaphosa contro la pandemia, ma ha concesso due settimane per modificarli

03 giugno 2020

PRETORIA - Le regole della clausura imposte dal governo sudafricano per affrontare il contagio del coronavirus sono "incostituzionali e non valide". Lo ha sancito la sezione della Corte costituzionale per la provincia di Gauteng (che include Pretoria e Johannesburg), esaminando il ricorso presentato da un gruppo della comunità, Liberty Fighters Network. I giudici hanno quindi bocciato le misure indicate dalla ministra Nkosazana Dlamini-Zuma, responsabile della Gestione cooperativa e degli Affari tradizionali, e annunciate dal presidente Cyril Ramaphosa.

"I regolamenti non sono razionalmente collegati all’obiettivo di rallentare il tasso di infezione o di limitare la sua diffusione", ha stabilito il tribunale, sospendendo però l’entrata in vigore della sentenza per 14 giorni, così da dare al governo il tempo di rivedere il regolamento. L’esecutivo ha preso l’impegno di "rivedere, modificare e ripubblicare i regolamenti", ma ha sottolineato che per il momento le misure rimarranno in vigore.

Con trentamila casi confermati e 700 morti, il Sudafrica è colpito in pieno dall’epidemia. Il paese, scrive il sito della Bbc, ha reagito imponendo misure di contenimento del coronavirus fra le più severe al mondo. Il primo maggio, dopo un mese di blocco, il livello di allarme è sceso dal livello 5 al livello 4, per poi calare ancora al livello 3 il primo giugno. Dopo due mesi di regime asciutto, le vendite di alcolici sono riprese questa settimana, mentre è ancora sospesa la vendita di sigarette e tabacco. Tutti gli incontri, tranne i funerali e per lavoro, sono ancora vietati. È vietato viaggiare tra le province e i voli internazionali sono cancellati ad eccezione di quei cittadini rimpatriati.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “COVID19 - ALIAS COLPODISTATO.PRIMIT.IT”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".