COVID19 - Quando c'è da denunciarli per truffa medica #covid-malasanita.primit.it

COLPO DI STATO IN ITALIA: GOVERNISSIMO DI INCAPACI ESCLUDE IL PARLAMENTO DEMOCRATICO AUTOCONFERENDOSI PIENI POTERI PER LA COSIDETTA EMERGENZA COVID-19 FINO AL 2021* http://covid.primit.it
*[vedremo solo a fine luglio se, e quanto, l'intervento del presidente Mattarella (del 21mag2020) risulterà essere stato veramente bloccante o un edulcorato rimando]
sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

COVID19 - Quando c'è da denunciarli per truffa medica #covid-malasanita.primit.it

Messaggioda sandropascucci » 10 mag 2020, 9:18

Loris Mazzorato cremazione morti covid19 per evitare autopsia rivelatrice di errata intubazione con ventilatori

Codice: Seleziona tutto

da: https://www.youtube.com/watch?v=yyPUO0pH_EA

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

CORONAVIRUS LA PIÙ GRANDE TRUFFA POLITICA DELLA STORIA? ► L'articolo del 'The Washington Times'

Messaggioda sandropascucci » 17 mag 2020, 20:46

CORONAVIRUS LA PIÙ GRANDE TRUFFA POLITICA DELLA STORIA? ► L'articolo del 'The Washington Times'

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=F--hZdl4l9Q




ADD: video cancellato da YT.
nuovo link: https://www.radioradio.it/2020/05/il-co ... reloaded=1
link originale: https://www.washingtontimes.com/news/20 ... n-history/

BKP:

> Il Dr. Dan Erickson e il Dr. Artin Massihi (specialisti in medicina d’emergenza), comproprietari dell’Accelerated Urgent Care di Bakersfield, in California, hanno prodotto una serie di video in cui chiedono se sia necessario l’ordine di lockdown con particolare riferimento alla California, interrogandosi sull’affidabilità dei dati prodotti dai modelli predittivi. I video hanno fatto il giro del web e in poche ore hanno raggiunto oltre 5 milioni di visualizzazioni, prima di essere rimossi da YouTube. Il tutto è stato amplificato da Elon Musk che ha rilanciato i contenuti e da Fox News che ha intervistato il Dr. Erickson in prima serata per discutere il suo punto di vista.

Pronta la risposta dell’American College of Emergency Physicians (ACEP) e dell’American Academy of Emergency Medicine (AAEM) che “condannano congiuntamente ed energicamente le opinioni rilasciate dal Dr. Daniel Erickson e dal Dr. Artin Massihi”, attraverso una nota ufficiale.



Abbiamo tradotto e doppiato per voi un articolo del ‘The Washington Times‘, testata giornalistica nata nel 1982 di stampo conservatore (da non confondere con il ‘The Washington Post‘), non nuova a proporre ai suoi lettori punti di vista diversi da quelli mainstream.

“Il Coronavirus è la più grande truffa politica della storia” questo il titolo di un articolo del The Washington Times (28 aprile 2020) della giornalista Cheryl K. Chumley che abbiamo tradotto e doppiato per voi.

The Washington Times: “Il coronavirus è la più grande truffa della storia” ▶️ VIDEO IN ITALIANO

Il testo dell’articolo tradotto ⬇️
Il nuovo coronavirus è reale.

La risposta al coronavirus è stata volutamente esagerata. E con il tempo, questa esagerazione si rivelerà come la truffa politica che è.

Infatti, il COVID-19 sarà considerato una delle più grandi risposte, vergognosamente esagerate, sovrastimate, irrazionalmente gonfiate, e del tutto ingannevolmente viziate per un problema sanitario nella storia americana, una risposta che è stata largamente propagandata da professionisti del settore medico che non hanno alcuna esperienza in materia di economia o di governo.

I fatti sono questi: COVID-19 è una malattia che fa ammalare alcuni, si rivela fatale per altri, soprattutto per gli anziani – e non fa nulla alla stragrande maggioranza delle persone.

Questo è tutto. Questo, in poche parole, è tutto.

O, per dirla con le parole di Dan Erickson e Artin Massihi, medici e co-proprietari della Accelerated Urgent Care a Bakersfield, California: “Facciamo riaprire il paese – e subito”.

“Dobbiamo ancora restare rintanati in casa? La nostra risposta è: decisamente no. Abbiamo bisogno di chiudere le aziende? Decisamente no… [Tutti] i dati mostrano che è ora di porre fine alle restrizioni”, ha detto Erickson in una recente intervista.

Ha ragione. Hanno ragione.

I dati per tenere l’America chiusa e gli americani segregati semplicemente non esistono.

A dire il vero, è discutibile che sia mai esistita una vera ragione a questo.

Gli scienziati che sono stati i fautori più accaniti della chiusura a causa del coronavirus avevano previsto che a marzo in America, sarebbero morte tra 100.000 e 250.000 persone. Hanno basato queste stime sulla modellazione computerizzata. Ma allo stesso tempo, basando quelle stime sulla modellazione computerizzata, hanno riconosciuto che la stessa è imprecisa e tende a sbagliare per eccesso.

“Nella mia esperienza non ho mai visto un modello per le malattie dove si sia verificato lo scenario peggiore”, ha dichiarato il Dr. Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases e membro della task force per il coronavirus della Casa Bianca del Presidente Donald Trump, durante un’intervista alla CNN a marzo. “I modelli vanno sempre oltre il limite”.

Capito il messaggio di Fauci? I modelli informatici sono imperfetti e imprecisi e sopravvalutano sempre il problema.

Ma da questi dati informatici difettosi e troppo gonfiati sono nate comunque tutte le azioni costituzionalmente discutibili del governo: dall’ordinare la chiusura di attività commerciali alla messa in quarantena dei cittadini americani in casa, finanche al decidere qualche rapido e pietoso ed economicamente doloroso schema di redistribuzione del reddito attraverso la legislazione dei fondi per stimolare l’economia.

Da allora, circa 56.000 persone sono morte in America a causa del coronavirus, o no? Anche in questo caso, i fatti sono inconsistenti.

Il governo ha ordinato settimane fa agli ospedali di smettere di eseguire interventi chirurgici selettivi per far posto al numero previsto di pazienti affetti da coronavirus. E così hanno fatto. E così facendo, hanno tagliato i loro flussi di cassa. Così il Congresso ha approvato una legge che dà agli ospedali miliardi di dollari per curare i pazienti affetti da coronavirus. Conflitto di interessi? Diamine, sì!

I conteggi dei casi di coronavirus, già erronei a causa della modellazione computerizzata, sono stati poi sottoposti ad un’altra elaborazione falsata.

“Mentre aumentano le domande sul processo di segnalazione e sull’accuratezza dei dati, la Pennsylvania rimuove più di 200 decessi dal conteggio ufficiale dei morti per coronavirus”, ha riferito l’Inquirer.

Se a ciò si aggiunge la natura sempre mutevole di un virus che si diffonde per via aerea e per contatto, onestamente, all’improvviso, anche la migliore ipotesi di Fauci, l’esperto, è all’incirca pari a quella di Mario Rossi (Joe Neighbor, nel testo, n.d.r.). È necessario quindi farsi guidare dal buon senso, combinato con la conoscenza dei virus del passato.

Ma i medici esperti hanno rifiutato questo approccio, si sono rifiutati di riconoscere il buon senso, si sono rifiutati di confrontarsi con i virus del passato in qualsiasi modo che non esagerasse l’impatto del coronavirus.

È stato detto agli americani che questo virus era diverso, che era molto più contagioso di qualsiasi altra cosa mai vista o studiata prima; così hanno detto agli americani. E ogni volta che i numeri diminuivano e si dimostravano sbagliati, beh, questo era dovuto al distanziamento sociale, alla quarantena ed alle mascherine che gli americani avevano indossato, per ordine del governo. Questo era stato detto agli americani.

Non ha senso. Semplicemente: non quadra. Semplicemente: non si giustificava, e non giustifica la totale distruzione dei diritti civili.

Ed ora alcuni nella comunità medica, grazie al cielo, cominciano a mettere in luce le evidenti omissioni di logica e di fatto che hanno afflitto questa lotta contro il coronavirus, lotta che si è protratta per troppo tempo, troppo a lungo.

Tra alcune delle osservazioni di Erickson: “Questa è immunologia – microbiologia 101. Questa è la base di ciò che sappiamo da anni: Quando prendi degli esseri umani e dici: “Andate a casa vostra, pulite tutti i mobili, disinfettateli con lisoformio”…, che danni fa tutto ciò al nostro sistema immunitario? … La reclusione in casa abbassa le difese e deprime il sistema immunitario”.

E questo: “Ogni volta che si verifica qualcosa di nuovo nella comunità [medica], si diffonde la paura – io avrei fatto quello che ha fatto il dottor Fauci… inizialmente. … Ma sapete, guardando le teorie e i modelli – che è ciò che queste persone usano – è molto diverso dal modo in cui il virus reale si presenta nelle comunità”.

E questo: “Pensate di essere protetti da COVID quando indossate guanti che trasferiscono malattie ovunque? … Indossiamo mascherine in un ambiente a rischio per proteggerci, ma non le indossiamo sempre. Perché? Perché capiamo la microbiologia. Capiamo l’immunologia. E vogliamo un sistema immunitario forte. Non voglio nascondermi in casa, deprimere il sistema immunitario e poi uscire (indebolito) e contrarre malattie”.

E questo: “Quando scrivo un referto di morte, mi vengono fatte pressioni per aggiungere COVID. Perché? Perché ci vengono fatte pressioni per aggiungere COVID? Forse per aumentare i numeri e farlo sembrare un po’ peggiore di quello che è? Ci stanno facendo pressioni all’interno per aggiungere COVID alla lista diagnostica quando riteniamo invece che non abbia nulla a che fare con l’effettiva causa della morte. La vera causa di morte non è stata il COVID, ma viene riportata come uno dei fattori di malattia. Non li ha uccisi il COVID, li hanno uccisi 25 anni di tabacco”.

Diventa più chiaro così?

Seriamente, America. L’unica ragione per cui siamo è ancora in modalità lockdown è politica.

O i politici hanno troppa paura di fare qualsiasi mossa che potrebbe ritorcersi contro di loro politicamente, oppure stanno usando questo coronavirus per i propri fini politici. Per esempio per approvare leggi sul controllo delle armi, come il governatore della Virginia Ralph Northam. O per alimentare le speranze della propria campagna elettorale sull’attuale economia devastata, come l’ex vicepresidente Joe Biden e tutti quelli che guardano ai democratici.

Ma per il resto dell’America, quell’America laboriosa e amante della libertà, è giunto il momento di mettere un freno a quanto è radicalmente incostituzionale.

“Se hai intenzione di calpestare i diritti costituzionali di qualcuno, è meglio che tu abbia una buona ragione – è meglio che tu abbia una ragione davvero buona, non solo una teoria”, ha detto Erickson. “I dati ci mostrano che è ora di rialzare la testa… quindi, se non la rialziamo, qual è la ragione?

Questa è la domanda chiave.

Con il passare del tempo, la risposta diventerà sempre più evidente. Il coronavirus può essere reale – ma è stato ingannevolmente esagerato, gonfiato. Ora speriamo solo che questa non sia una bufala che si ripete ogni volta che si avvicina la stagione dell’influenza.

Traduzione pro-bono a cura di Arrigo De Angeli/CptHook
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

INTERVISTA SUL CORONA VIRUS AL DR. ANTONIO MICLAVEZ

Messaggioda sandropascucci » 17 mag 2020, 21:47

INTERVISTA SUL CORONA VIRUS AL DR. ANTONIO MICLAVEZ

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=SwIRWfq_K2U

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Dr Scott Jensen - CDC Ridiculous New Guidelines + Incentives To Doctors [C.VIRUS]

Messaggioda sandropascucci » 19 mag 2020, 21:01

Dr Scott Jensen - CDC Ridiculous New Guidelines + Incentives To Doctors [C.VIRUS]

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=xEt2qDvEtjI&feature=youtu.be

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Debunking the theory that the number of Americans killed by covid-19 is inflated

Messaggioda sandropascucci » 19 mag 2020, 21:42

Debunking the theory that the number of Americans killed by covid-19 is inflated

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=-dTkzScf2-E




P

R

I

M

I

T

[>>]

ATTENZIONE:

Nel primo video il dr. Scott Jensen sostiene che i dati sono gonfiati, ok? Il numero dei morti per COVID è MINORE di quanto dicano le statistiche, pompate, della CDC (Centers for Disease Control and Prevention).

Nel secondo video [https://youtu.be/-dTkzScf2-E?t=17], pero', vengono estratte le parole del dr. Scott Jensen [https://youtu.be/_qWmiWf81zI?t=57] usate come una critica verso le manipolazione dei numeri.. ma non dei numeri AUMENTATI a beneficio della creazione di un clima di terrore, no.. dei numeri che sarebbero, secondo il debunking del secondo video, addirittura INFERIORI della realtà!! Ossia, per causa non meglio specificate (parlano di dati incompleti "come già successo"*) il numero dei morti per COVID19 sarebbe addirittura MAGGIORE degli attuali. Questo ovviamente, ormai lo sappiamo, è utile per terrorizzare le persone e controllare meglio la situazione.

Magico IGB!


*vantati!!

**ATTENZIONE: le date su youtube sono relative all'UPLOAD del file video sulla piattaforma. Le parole del dr. Jensen sono del 9 aprile 2020

[^]

F

O

R

U

M

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Amburgo: Virus Killer? Abbiamo fatto tutte le autopsie!! Direttore Dottore Klaus Püschel

Messaggioda sandropascucci » 25 mag 2020, 11:38

Amburgo: Virus Killer? Abbiamo fatto tutte le autopsie!! Direttore Dottore Klaus Püschel
Director Dr Klaus Püschel, Virus Killer? We did all the autopsies [SUB-ENG/ITA/ESP]

https://www.youtube.com/watch?v=XkeMGHolZi4

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

COVID19 - Troppo grave o troppo costoso? Lascialo morire

Messaggioda sandropascucci » 26 mag 2020, 13:47

P

R

I

M

I

T

[>>]

COVID19 - Troppo grave o troppo costoso? Lascialo morire

Triage in terapia intensiva: la potenziale responsabilità legale del ritiro delle cure in terapia intensiva durante un evento catastrofico

In caso di catastrofe catastrofica, le risorse sanitarie possono essere completamente sopraffatte. Per ovviare a questo, l'Agenzia federale per la ricerca e la qualità della sanità ha raccomandato di utilizzare "standard di crisi di assistenza" durante tale evento. Questi standard raccomanderebbero di allocare scarse risorse mediche per fare il massimo per il maggior numero di pazienti. In un terribile evento catastrofico, tali standard possono includere l'allocazione di risorse di terapia intensiva (ICU) per massimizzare la sopravvivenza del paziente.

I protocolli di triage che cercano di allocare in modo efficiente le risorse in terapia intensiva durante un disastro sono stati rivisti dall'Institute of Medicine. Tali protocolli suggeriscono l'esclusione dei pazienti con elevata mortalità o elevate esigenze di risorse dalle cure in terapia intensiva per fare il meglio per il maggior numero di pazienti. In circostanze estreme, questi protocolli raccomandano di ritirare le risorse di terapia intensiva da pazienti malati a favore di pazienti più salvabili.

Tuttavia, se i fornitori dovessero seguire i protocolli precedenti in un disastro e ritirare e riallocare l'assistenza in terapia intensiva, potrebbero derivarne responsabilità civili o penali. In questo articolo sono state suggerite due soluzioni legali per evitare questo potenziale di responsabilità.

[^]

F

O

R

U

M

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Morti per Covid 19? Non proprio!

Messaggioda sandropascucci » 27 mag 2020, 8:31

Codice: Seleziona tutto

Morti per Covid 19? Non proprio!

https://www.youtube.com/watch?v=IkGAWpZ6dZc
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

L'avvocato Edoardo Polacco:"la circolare che impediva di fare autopsie"

Messaggioda sandropascucci » 27 mag 2020, 12:55

L'avvocato Edoardo Polacco:"la circolare che impediva di fare autopsie"

https://anglotedesco.blogspot.com/2020/ ... olare.html
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

AVV POLACCO PERCHE' HANNO VIETATO LE AUTOPSIE PER 3 MESI

Messaggioda sandropascucci » 27 mag 2020, 13:00

AVV POLACCO PERCHE' HANNO VIETATO LE AUTOPSIE PER 3 MESI

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=wi77FngI6Tk

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

LA VERITÀ SU BERGAMO!! #BERGAMO #COVID19 #VACCINI #ITALIACORONAVIRUS

Messaggioda sandropascucci » 27 mag 2020, 13:26

LA VERITÀ SU BERGAMO!! #BERGAMO #COVID19 #VACCINI #ITALIACORONAVIRUS

Codice: Seleziona tutto

https://www.youtube.com/watch?v=HyKnL_nbYH8

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Covid, studio rivela: Il sole uccide il virus in pochi minuti

Messaggioda sandropascucci » 28 mag 2020, 9:47

>

Codice: Seleziona tutto

https://www.adnkronos.com/fatti/esteri/2020/05/27/covid-studio-rivela-sole-uccide-virus-pochi-minuti_SreMF6X0dYAAdjfWqes0wM.html?refresh_ce


Covid, studio rivela: Il sole uccide il virus in pochi minuti
(Adnkronos)

Pubblicato il: 27/05/2020 17:14

Se esposto alla luce solare il SARS-CoV-2 contenuto nelle goccioline di saliva e depositate su diversi materiali, viene inattivato dopo pochi minuti. E' quanto sostiene la ricerca 'Simulated Sunlight Rapidly Inactivates SARS-CoV-2 on Surfaces' e pubblicata il 20 maggio dall'Università di Oxford sul Journal of Infectious Diseases.


Secondo quanto si legge nella prefazione, "recedenti studi hanno dimostrato che il virus della COVID-19 è stabile sulle superfici per lunghi periodi in ambienti interni". In questo studio, invece, ricercatori hanno eseguito esperimenti "ricreando artificialmente la luce e la radiazione solare rappresentativa del solstizio d'estate a 40°N latitudine al livello del mare in una giornata limpida". Ne è emerso che la luce solare simulata è in grado di inattivare in 6,8 minuti il 90% dei virus nella soluzione che imitava la saliva e in 14,3 minuti nei terreni di coltura. Si è verificata anche una significativa inattivazione, sebbene a una velocità inferiore, a livelli di luce solare simulati più bassi".

"Il presente studio - si legge - fornisce la prima prova che la luce solare può inattivare rapidamente SARS-CoV-2 sulle superfici, suggerendo che la persistenza, e quindi il rischio di esposizione, possono variare significativamente tra ambienti interni ed esterni. Inoltre, questi dati indicano che la luce solare naturale può essere efficace come disinfettante per materiali non porosi contaminati.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

La luce del sole potrebbe inattivare il SARS-CoV-2 sulle superfici. I risultati di uno studio di Oxford

Messaggioda sandropascucci » 29 mag 2020, 19:12

Codice: Seleziona tutto

https://www.ohga.it/secondo-uno-studio-delluniversita-di-oxford-la-luce-del-sole-potrebbe-inattivare-il-sars-cov-2-sulle-superfici/


> La luce del sole potrebbe inattivare il SARS-CoV-2 sulle superfici. I risultati di uno studio di Oxford

Una ricerca, i cui risultati sono stati pubblicati di recente sul Journal of Infectious disease, mostra come la luce del sole ricreata secondo alcune caratteristiche di temperatura e latitudine, potrebbe essere in grado di inattivare il SARS-CoV-2 sulle superfici.

Sara Del Dot • 29 maggio 2020 * ultima modifica il 29/05/2020

Aprire le finestre e lasciare entrare la luce. Ce l’hanno ripetuto spesso, che il sole ha un potere “disinfettante”. E il Covid-19 potrebbe manifestare una certa sensibilità. Lo ha affermato di recente anche il presidente dell'Istituto superiore di Sanità Silvio Brusaferro, sottolineando come il "Covid appartenga a una famiglia particolarmente sensibile alla luce del sole".

Questa volta, però, è uno studio scientifico a sollevare la possibilità che l’illuminazione solare potrebbe essere in grado di disattivare il virus sulle superfici negli ambienti interni. Ma solo in determinate condizioni.

La ricerca si intitola “Simulated Sunlight Rapidly Inactivates SARS-CoV-2 on Surfaces”, letteralmente “La luce del sole simulata disattiva il virus SARS-CoV-2 sulle superfici". Si tratta di uno studio pubblicato il 20 maggio da un team di ricerca dell’Università di Oxford sul Journal of Infectious disease.

L’idea di base è quella che la luce possa interferire con la persistenza del virus negli ambienti e quindi con il rischio di esposizione, a seconda che ci si trovi in un ambiente interno oppure all’esterno.

In pratica, i ricercatori hanno ricreato una luce solare artificiale sottoponendovi saliva simulata e alcuni mezzi di coltura contenenti il SARS-CoV-2 asciugati su dischetti di acciaio. I risultati lasciano ben sperare. Sembra infatti che il 90% del virus infettivo contenuto nella saliva sarebbe stato inattivato ogni 6.8 minuti, mentre quello nei mezzi di coltura ogni 14.3 minuti. Tutto questo in caso di esposizione a una luce solare artificiale che simula quella del solstizio estivo a 40°N di latitudine sul livello del mare in una giornata limpida.

A questo si aggiunge poi il fatto che l’inattivazione sembra avvenire anche a temperature più basse, seppur con effetti meno evidenti.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Covid-19, scatta la denuncia penale e il ricorso alla Corte Ue per processare le Istituzioni

Messaggioda sandropascucci » 2 lug 2020, 16:44

> Covid-19, scatta la denuncia penale e il ricorso alla Corte Ue per processare le Istituzioni
da ildenaro.it -1 Luglio 2020424

L’Associazione L’Eretico, fondata dal professor Giulio Tarro, il magistrato Angelo Giorgianni e il medico ricercatore Pasquale Mario Bacco, ha evidenziato una serie di aspetti problematici nella gestione dell’emergenza Covid-19, in particolare sotto il profilo medico-scientifico, epidemiologico e giuridico. Approcci diagnostici sbagliati, cure inappropriate, misure di contenimento del contagio e di sicurezza scriteriate, in vigore ancora oggi: per gli esperti dell’Eretico sono stati calpestati i diritti dei cittadini tutelati dalla Costituzione italiana e in sede internazionale.
Così, dopo una istanza in autotutela inviata a maggio al Governo, all’ISS e ai presidente delle Regioni, l’Associazione presenterà nelle prossime ore la richiesta di valutazione penale, con riferimento al mantenimento delle misure sopra indicate nonostante i presupposti su cui esse erano fondate non abbiano trovato concorde la comunità scientifica e successivamente siano state smentite da studi e ricerche di carattere internazionale, nonché dalla stessa realtà dei fatti.

In particolare, rispetto all’operato del Comitato tecnico-scientifico del Governo, l’Associazione rileva che non ha approfondito le indicazioni e le evidenze scientifiche alternative suggerite da alcuni esperti. Si chiederà di verificare se sussistano condizioni di conflitto di interesse tali da influenzare le decisioni assunte.

Nei prossimi giorni, poi, l’Eretico attiverà una procedura presso l’Alta Corte di Giustizia dell’Unione Europea affinché siano tutelati i diritti fondamentali che il Governo Italiano ha violato e continua tuttora a violare.

Sotto accusa anche l’uso delle mascherine, per il quale lo stesso ministero della Salute prevede possibili controindicazioni, e la somministrazione del vaccino. Il Comitato legale dell’Eretico ha già predisposto il modulo che i cittadini potranno utilizzare per chiedere al proprio datore di lavoro (o al direttore scolastico, in caso di scuole) di assumersi la responsabilità civile e penale per gli eventuali danni alla salute derivanti dall’uso del dispositivo.

Un modulo analogo è stato preparato per l’assunzione di responsabilità del medico o del pediatra di libera scelta nei confronti del paziente (e dell’Asl nei confronti del medico) laddove sia disposta la somministrazione di un vaccino obbligatorio.

Il consenso informato del paziente è richiesto per legge: eventuali controindicazioni derivanti dalla cura devono essere indicate dal medico perché il paziente possa decidere se accettare o meno la cura e i suoi possibili danni. I moduli (https://www.leretico.org/moduli-per-manleva-mascherina-e-vaccino-covid-19) sono disponibili sul sito www.leretico.org e saranno inviati entro 7 giorni a tutti gli addetti ai lavori, tra cui i medici di libera scelta e gli uffici di pertinenza delle Asl.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Caldo e Coronavirus, "crollo del 99% in pochi secondi"

Messaggioda sandropascucci » 16 lug 2020, 12:08

> Caldo e Coronavirus, "crollo del 99% in pochi secondi"
Yahoo Notizie Primo PianoYahoo Notizie
16 luglio 2020

Il sole potrebbe essere un valido alleato nella lotta al Coronavirus. Un team di ricercatori dell’Università degli Studi di Milano (dipartimento “Luigi Sacco”), Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) e Istituto nazionale dei tumori stanno studiando gli effetti del caldo e dei raggi solari sulla carica virale del COVID-19.

Lo studio
L’esperimento è stato fatto posizionando goccioline di liquido contenente Sars-Cov-2 sotto alcune lampade che trasmettevano raggi Uv di tipo C, quelli che non penetrano l’atmosfera. Lo spiega al Corriere della Sera Mario Clerici, direttore scientifico della Fondazione Don Gnocchi che guida il gruppo di ricerca: "Abbiamo valutato una dose bassa di virus (quella che può esserci in una stanza dove è presente un positivo), una dose cento volte più alta (che si può trovare in un soggetto con forma grave di Covid-19) e una quantità mille volte più alta, impossibile da trovare in un essere umano o in una qualunque situazione reale. In tutti tre i casi la carica virale è stata inattivata in pochi secondi al 99,9% da una piccola quantità di raggi UvC".

I raggi del sole
Lo stesso esperimento è stato poi ripetuto utilizzando i raggi UvA e UvB, quelli che arrivano sulla Terra. E i risultati sono molto simili: "Partendo da questi dati ci siamo poi chiesti se ci fosse una correlazione tra irraggiamento solare e epidemiologia di Covid-19. Minore è la quantità di UvA e UvB, maggiore è il numero di infezioni. Questo potrebbe spiegarci perché in Italia, ora che è estate, abbiamo pochi casi e con pochi sintomi, mentre alcuni Paesi nell’altro emisfero – come quelli del Sud America, in cui è inverno – stanno affrontando il picco".

In spiaggia senza ansia
In spiaggia si può quindi stare tranquilli assicura il professore: "Le goccioline che possono essere emesse da un eventuale soggetto positivo vengono colpite dai raggi solari e la carica virale è disattivata in pochi secondi". E sul rischio di una seconda ondata, spiega Clerici: "Credo di sì, ma ridotta perché il virus sarà indebolito. Il virus che vediamo oggi è lo stesso di febbraio e marzo, non ha subito mutazioni nel suo genoma, se non minime. Dunque è sempre “cattivo”. La differenza è che i raggi solari lo inattivano, rendendo molto più difficile la trasmissione da un soggetto all’altro e anche la replicazione all’interno di un organismo".
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

SILVESTRI ALL’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ AL POSTO DI RICCIARDI? DA RANIERI GUERRA CONSIGLI NON RICHIESTI

Messaggioda sandropascucci » 19 lug 2020, 8:47

> SILVESTRI ALL’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ AL POSTO DI RICCIARDI? DA RANIERI GUERRA CONSIGLI NON RICHIESTI
BASTA ENDORSEMENT DA PARTE DI CHI HA AVUTO RAPPORTI CON INDUSTRIE FARMACEUTICHE, C’È BISOGNO DI TRASPARENZA


GIULIO TARRO NOME GIUSTO, SAREBBE SEGNALE DI DISCONTINUITÀ: È ORA DI CAMBIARE REGISTRO ALL’ISS
2 Gennaio 2019

Durissimo il Codacons contro il dott. Ranieri Guerra, che nei giorni scorsi ha lanciato la candidatura del prof. Guido Silvestri a Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità al posto del prof. Gualtiero Ricciardi.

Tali indicazioni provengono proprio da Ranieri Guerra che avrebbe fatto la sua carriera all’interno delle lobby (la Fondazione Smith Klin di cui la GlaxoSmithKline è il socio fondatore).

Il dott. Ranieri Guerra, che ha firmato le Circolari attuative del decreto-legge n. 73/2017 e della legge di conversione n. 119/2017, risulterebbe infatti – dal cv on line del medesimo – essere stato Consigliere di Amministrazione della Fondazione GlaxoSmithKline, una delle principali case farmaceutiche produttrici di vaccini (ivi compreso l’esavalente somministrato ai bambini italiani) e di farmaci non soltanto vaccinali bensì anche farmaci da utilizzarsi per la cura delle dipendenze (il dott. Guerra risulterebbe essere stato Presidente dell’Osservatorio per il contrasto della diffusione del gioco d’azzardo e il fenomeno della dipendenza grave), nonché Consigliere di Amministrazione della Exosomics, società di ricerca all’avanguardia per lo sviluppo dei vaccini (https://www.gsk.it/siti-e-canali/fondazione-smith-kline/; http://www.fsk.it/la-fondazione/storia- ... ondazione/ ).

Si ricorda che la GlaxoSmithKline è l’azienda farmaceutica produttrice del vaccino esavalente “Infanrix Hexa”, “imposto” ai minori al posto dei vaccini monovalenti per le vaccinazioni obbligatorie in Italia e su cui emergono dati preoccupanti in tema di reazioni avverse. Questo è risultato dalla nota dell’AIFA del 10/05/2017, prodotta alla Procura della Repubblica di Torino – procedimento in cui il CODACONS è parte offesa – da cui sono emersi 21.000 effetti avversi, di cui quasi 500 gravi, con 5 morti nel triennio 2014-16, e come è emerso dall’Eudravigilance, la banca dati Europea delle sospette reazioni avverse ai farmaci, che ha registrato a carico dell’esavalente “Infanrix Hexa”, dal 2012 al luglio 2017, n. 8692 segnalazioni (in danno dei piccoli pazienti, oltre 90% con meno di 36 mesi) di cui 542 letali e nel 2018 n. 22.471 reazioni avverse di cui 19.431 nella fascia di età 2 mesi – 2anni: cfr. http://www.adrreports.eu/it/index.html .

Si tratta di numeri importanti, riferiti all’ “Infanrix Hexa”, che continua ad essere utilizzato in mancanza di prodotti vaccinali monocomponenti. Eppure il vaccino pediatrico antidifterico in formula monodose manca in commercio già dal 2013. Ciò nonostante, non si è registrato nessun intervento da parte del Ministero per reperire detto vaccino – come ripetutamente denunciato dall’Associazione.

Non c’è bisogno di sottolineare come condizione preliminare affinché un organismo istituzionale possa funzionare correttamente e in piena trasparenza è l’assenza di qualsiasi conflitto di interessi, potenziale o attuale. Nessun suggerimento e/o indicazione sulla nuova candidatura a Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità può essere quindi avanzato da parte del dott. Ranieri Guerra, che, da tempo, in qualità di altissimo funzionario del Ministero della Salute, avrebbe dovuto astenersi da ogni decisione in materia di sanità pubblica e, nel caso di specie, di vaccini.

Il Codacons ribadisce pertanto la candidatura del prof. Giulio Tarro: nome che segnerebbe quella discontinuità che all’ISS sarebbe davvero necessaria, nell’interesse delle istituzioni e della salute pubblica.

da: https://codacons.it/silvestri-allistitu ... richiesti/
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Guido Silvestri entra nel comitato scientifico di Medical Facts

Messaggioda sandropascucci » 19 lug 2020, 9:09

> Guido Silvestri entra nel comitato scientifico di Medical Facts

24 Aprile 2020

Roberto Burioni
News
Il professore di virologia della prestigiosa Emory Unviersity di Atlanta, da oggi entra nel nostro medical board e contribuirà con i suoi articoli e le sue “pillole di ottimismo”.
Il nostro Comitato Scientifico si arricchisce con un Cristiano Ronaldo della virologia: Guido Silvestri, che insegna questa materia in una delle più prestigiose facoltà di medicina del mondo, quella della Emory University di Atlanta, in Georgia (Usa).

A Guido mi lega un rapporto di infinita stima e di grande amicizia: siamo nati a pochi giorni l’uno dall’altro e siamo cresciuti a pochi chilometri di distanza nelle Marche, lui a Senigallia e io a Pesaro. Siamo entrambi figli di medici e entrambi abbiamo lasciato a un certo punto della nostra carriera il percorso della medicina clinica, per darci alla ricerca e all’insegnamento.

Il nostro rapporto di amicizia non è stato però mai caratterizzato da un reciproco appiattimento sulle reciproche opinioni: entrambi, naturalmente, abbiamo sempre sostenuto che i vaccini sono sicuri, efficaci e che un’altissima copertura vaccinale è indispensabile per la salute di una comunità. Su come raggiungerla, però, non siamo mai stati d’accordo: io a favore dell’obbligo, lui, al contrario, più propenso ad altre soluzioni. Gli scienziati sanno che sui dati non si discute, ma su tutto il resto sì. E così noi abbiamo sempre fatto, senza mai far venire meno stima e rispetto reciproci.

Guido Silvestri su Medical Facts

Guido, oltre a fare parte del medical board di Medical Facts, contribuirà con i suoi articoli e in particolare con le sue bellissime “pillole di ottimismo” che troverete anche nella sua pagina Facebook (che vi invitiamo a seguire)

In un momento in cui è arrivato un coronavirus cattivissimo che ci rovina la vita, è utile vedere questi strani parassiti anche da un punto di vista diverso. Per questo vi consigliamo il libro scritto da Guido (godibilissimo e di grande – meritato – successo: Il virus buono, Rizzoli). Benvenuto a bordo Guido e grazie a nome di tutti i lettori di Medical Facts.



Roberto Burioni


burioni-silvestri.jpg

(Nella foto, da sinistra, Roberto Burioni e Guido Silvestri)
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

In questi giorni ho cercato di non dire nulla sul dottor Giulio Tarro, anziano medico italiano, purtroppo noto per stran

Messaggioda sandropascucci » 19 lug 2020, 9:49

> Coronavirus – Megapillolone di ottimismo: finalmente una buona notizia

30 Aprile 2020
Guido Silvestri
News
Guido Silvestri analizza anche oggi il grafico dei ricoveri in terapia intensiva e annuncia l’efficacia del farmaco antivirale Remdesivir. Perché l’ottimismo di cui parla è quello che viene dalla conoscenza.
Oggi ho cambiato il titolo perché abbiamo avuto quella che, a mio modesto avviso, è la notizia più bella da quando è scoppiata la pandemia da COVID-19. La troverete al punto #5 qui sotto, ma prima leggete gli altri, perché sono importanti anche loro.

La ritirata continua

Come vedete nel grafico i ricoveri in Terapia Intensiva per COVID-19 in Italia continuano a calare per il DICIASSETTESIMO giorno consecutivo. Adesso siamo arrivati a 1.795 (da un picco di 4.068 registrato il 4 aprile scorso, con un calo ieri di altre 68 unità). Continuano a calare anche i ricoveri ospedalieri totali, che ieri sono scesi di 513 unità (siamo a quota 19.210, mentre il picco di 29.010, quasi diecimila malati in più, risale ormai al 5 aprile scorso). Insomma, lentamente ma fermamente andiamo verso la fine.

Anticorpi sì, anticorpi no
Oggi è apparso su Nature Medicine – una delle più prestigiose riviste scientifiche al mondo – un articolo in cui si mostra che 285 su 285 (100%) pazienti con COVID-19 sviluppano IgG contro SARS-CoV-2 entro 19 giorni dall’inizio dei sintomi clinici (Long QX et al., Nat Med, April 29th, 2020). Il test usato in questo studio è un double-antibody sandwich immunoassay con rilevazione in chemio-luminescenza prodotto dalla Bioscience Co. Il test usa come antigeni la nucleoproteina di SARS-CoV-2 e un peptide della Spike. Lo studio è IMPORTANTE in quanto conferma che il nostro sistema immunitario monta una risposta anticorpale contro il virus – risposta che con tutta probabilità, basandosi sui precedenti di SARS-1 e MERS oltre che sui modelli animali di infezione da coronavirus, protegge dalla reinfezione o almeno dal ritorno della malattia. Come detto molte volte, ancora non possiamo sapere quanto dura questa risposta (vi prego, non mi chiedete «perché non lo possiamo sapere?»), ma i precedenti con virus simili suggeriscono che dovrebbe durare almeno 12-24 mesi.

Il più grande virologo del mondo?
In questi giorni ho cercato di non dire nulla sul dottor Giulio Tarro, anziano medico italiano, purtroppo noto per strane dichiarazioni sia in tema di vaccini che di COVID-19, oltre che per essere presentato con titoli fantasiosi tipo «Candidato al Premio Nobel», o «Il più grande virologo al mondo». Ho mantenuto il silenzio perché i miei genitori mi hanno insegnato a rispettare le persone anziane sempre e comunque. Però, vista la rilevanza mediatica che viene data a questo collega, con tanto di intervista da Vespa, Gilletti, Telese ecc., mi sento in dovere di riportare solo la frase finale, importantissima, della lettera della Società Italiana di Immunologia, Immunologia Clinica ed Allergologia (SIICA) a firma della Presidente, la collega e amica Prof. Angela Santoni: «Il caso Tarro è un’occasione per sottolineare ora come non mai, nell’emergenza COVID-19, quanto sia necessario che chi ha la responsabilità della comunicazione nei media verifichi l’affidabilità e correttezza della fonte, la correttezza delle affiliazioni e dei crediti scientifici, a salvaguardia del pubblico, dei pazienti, dei ricercatori e del personale sanitario in prima linea».


Dacci oggi il nostro panico quotidiano
Ieri si è sparsa la voce secondo cui non appena la Germania aveva allentato le restrizioni imposte per contenere il contagio di COVID-19 era immediatamente balzato alle stelle il R0, erano aumentati i contagi in modo drammatico, forse anche i morti (e, a detta di qualcuno, era anche arrivata una invasione di cavallette). Un voce alimentata dalla ormai ben nota “macchina mediatica del panico”, a cui stavolta ha contribuito con un commento improvvido anche il Ministro della Salute Roberto Speranza (a cui, forse, qualcuno dei suoi illustri consiglieri dovrebbe spiegare il concetto di “intervallo di confidenza”). Sulla situazione si fa chiarezza in un ottimo articolo de Il Post («Davvero in Germania è peggiorata la situazione dopo l’allentamento delle restrizioni? La risposta è no, a guardare i dati, nonostante quello che se ne è letto e detto qui da noi»). Complimenti davvero di cuore all’autore di questo articolo per aver ristabilito la realtà dei fatti.

La megapillola di ottimismo
Ci siamo arrivati, dulcis in fundo, e grazie per aver letto il resto di questo post. La megapillola di ottimismo sta nel fatto che il farmaco antivirale Remdesivir funziona. In un comunicato stampa del NIH sono stati descritti i risultati preliminari dello studio clinico controllato “Adaptive COVID-19 Treatment Trial”, or ACTT, che ha coinvolto 1.090 pazienti, e rappresenta il primo studio randomizzato e di larga scala per questo trattamento. In questo studio l’uso di Remdesivir ha ridotto in modo statisticamente significativo il tempo medio di guarigione (definita come dimissioni dall’ospedale e ritorno alle normali attività) da 15 giorni a 11 giorni. Ridotto la mortalità da 11,6% a 8% (riduzione del 31%, p=0.059, ai limiti della significatività statistica*).

Così ha commentato l’ormai leggendario Tony Fauci: «I dati dimostrano che il Remdesivir ha un chiaro e significativo effetto favorevole nell’accelerare la guarigione da COVID-19. Questo è molto importante». Ha ragione, e infatti a mio avviso questa è la migliore notizia da quando è scoppiata la pandemia di COVID-19. In altre parole, questo è il primo PUGNO SUL NASO che la grande fratellanza della scienza ha rifilato a questo virus. Se tutto va secondo i piani, Remdesivir dovrebbe essere ora approvato dalla FDA per uso ospedaliero negli Usa, e spero che lo stesso possa avvenire presto anche in Italia.

Guido Silvestri

Nota*: altri studi clinici controllati di larga scala che sono attualmente in corso chiariranno la significatività statistica del calo della mortalità da COVID-19 osservato nei 1.090 pazienti di ACTT. Al momento ricordo solo che, estrapolando questi dati alla situazione italiana, una riduzione del 31% della mortalità corrisponderebbe a 8.581 vite umane salvate.]

da: https://www.medicalfacts.it/2020/04/30/ ... a-notizia/
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Una #Fontana di squali : #seriePOSTIT

Messaggioda sandropascucci » 26 lug 2020, 19:02

*>> COVID19 - Una #Fontana di squali : #seriePOSTIT
* _Il giro del mondo, dal NO PANICO all' OK PANICO, in 180 giorni_ https://youtu.be/XKaVmMACsm8

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

TUMORE NON TRATTATO

Messaggioda sandropascucci » 2 ago 2020, 14:02

elisabettaguefli94ennetumore.jpg
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

'Tamponi con reagenti non certificati'. Inchiesta per frode alle Asl Toscane travolge la Synlab

Messaggioda sandropascucci » 17 set 2020, 11:47

> 'Tamponi con reagenti non certificati'. Inchiesta per frode alle Asl Toscane travolge la Synlab

Due indagati. Misure interdittive per i responsabili di laboratorio
CRONACA visibility12806 - sabato 12 settembre 2020 di Redazione OK!MugelloPIÙ INFORMAZIONI SUFirenze e Provincia
Laboratorio
Laboratorio © N.c.
Imilitari del Comando Provinciale della Guardia di finanza di Firenze hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di applicazione di misure interdittive per la durata di 12 mesi, adottata dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Firenze – dottor Angelo Antonio Pezzuti, nei confronti del rappresentante e di un direttore di laboratorio di analisi cliniche di una società attiva nel settore della diagnostica da esami clinici con sedi operative sul territorio regionale (si tratta, si apprende oggi dal quotidiano La Nazione, della Synlab, che ha processato, in convenzione con le Asl regionali, la stragrande maggioranza dei tamponi toscani utilizzando però, secondo le accuse, reagenti non validati).

Nei confronti del primo, l'interdizione opera sulla possibilità di concludere contratti con la Pubblica Amministrazione mentre il secondo è stato interdetto dall’esercizio della professione di direttore del laboratorio.

L'ipotesi di reato è quella di frode nelle pubbliche forniture ex art. 356 c.p. e il provvedimento giudiziario consegue a indagini condotte dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Firenze, sotto il coordinamento del Procuratore Aggiunto Luca Tescaroli e del Sostituto Procuratore Antonino Nastasi della Procura della Repubblica fiorentina, diretta dal dottor Giuseppe Creazzo.

Le indagini, iniziate in pieno periodo di lockdown per l’emergenza sanitaria, hanno portato a rilevare che il laboratorio della società affidataria delle Aziende Sanitarie della Regione Toscana del servizio di analisi per la diagnosi del virus Covid-19 a seguito di tampone, avrebbe proceduto al servizio difformemente da quanto stabilito in sede negoziale. I contratti stipulati a seguito delle procedure negoziali prevedevano l'effettuazione, tra l'aprile e il luglio scorsi, sino a un massimo di circa 3.000 tamponi al giorno, per un valore complessivo dell'affidamento di circa 10 milioni di euro.

In particolare, in difformità dei contratti stipulati con le aziende sanitarie, il laboratorio avrebbe utilizzato in parte un componente del kit diagnostico non previsto contrattualmente ed ad uso di ricerca.

Le indagini delle Fiamme Gialle fiorentine sono state condotte con la collaborazione di alcuni dirigenti della Regione Toscana e la consulenza di personale medico dell’Istituto Superiore di Sanità e dell'Istituto Nazionale di Malattie Infettive "Lazzaro Spallanzani" di Roma.

da: https://www.okmugello.it/news/cronaca/9 ... -la-synlab
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Covid Che occasione vantaggiosa inserire degenti

Messaggioda sandropascucci » 4 ott 2020, 13:53

*****Covid Che occasione vantaggiosa inserire degenti*****
https://youtu.be/WYaOc-jc7rE

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Asl Toscana: “suo figlio risulta positivo”. Ma è morto 18 mesi prima

Messaggioda sandropascucci » 14 ott 2020, 18:53

> Asl Toscana: “suo figlio risulta positivo”. Ma è morto 18 mesi prima
14 Ottobre 2020

“Mio figlio è morto 18 mesi fa, ma oggi l’Asl mi ha recapitato l’esito del suo tampone per Covid-19”. A raccontare la surreale storia a Notizie.it è Lorenzo Vieri, un padre di 33 anni di professione geometra. L’uomo, 18 mesi fa, ha perso il suo bambino di appena un mese, Guglielmo, per arresto cardiaco, come conseguenza di essere nato con una grave malformazione alla testa.

Il 9 ottobre 2020, come certifica il documento che il sito pubblica in esclusiva, il signor Vieri si è visto recapitare a casa una busta dell’Asl Toscana Centro, presidio ospedaliero di Prato, con al suo interno il referto dell’esito del tampone rinofaringeo per il virus Sars-Cov-2 fatto al neonato con tanto di numero di richiesta e identificativo del paziente. Secondo questo foglio, il bambino, nato il 10 febbraio 2019 all’ospedale di Careggi di Firenze e morto il 22 marzo, dopo diversi giorni in terapia intensiva all’ospedale pediatrico Meyer, avrebbe eseguito il tampone il 29 settembre 2020, alle 14,04.

E a chi pensa ad un caso di omonimia, nel documento si specifica a chiare lettere il codice fiscale del bambino, l’età (1 anno) e l’esatta data di nascita. “Io dico solo una cosa – commenta il signor Vieri -, se questo è il modo in cui il Ministero riferisce ogni giorno i numeri sui tamponi eseguiti, siamo messi bene. Che attendibilità possono avere quei numeri se dentro hanno inserito anche quello di mio figlio morto 18 mesi fa? Immagino, inoltre, che lo Stato abbia pagato per quell’esame, per cui mi viene pure da pensare che qualcuno lucri sui tamponi falsi come questo”. adnkronos
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

“Tamponi inaffidabili”: il Dottor Mariano Amici presenta denuncia e lancia class action

Messaggioda sandropascucci » 15 ott 2020, 10:11

> “Tamponi inaffidabili”: il Dottor Mariano Amici presenta denuncia e lancia class action

Intervista al Dottor Mariano Amici, il medico di base dell'Asl Roma 6 diventato in poche settimane, grazie al web, un punto di riferimento per centinaia di migliaia di persone che in tutta Italia ne hanno imparato ad apprezzare la competenza ma anche la determinazione.

Di Italia Sera - 14 Ottobre 2020
Dottor Mariano Amici
Prima il ricorso, vinto, contro l’obbligo di vaccinazione antinfluenzale che il governatore del Lazio Zingaretti aveva imposto con un’ordinanza che il Tar ha bocciato come illegittima. Ora l’esposto alla Procura della Repubblica di Roma contro i tamponi faringei, che una serie di perizie definisce “senza alcun valore diagnostico” e quindi inaffidabili per determinare se la popolazione italiana sia effettivamente affetta da Covid-19.

E a mettere in discussione i provvedimenti adottati negli ultimi mesi dal Governo e dalle Regioni per arginare l’epidemia da Coronavirus è ancora una volta Mariano Amici, il medico di base dell’Asl Roma 6 diventato in poche settimane, grazie al web, un punto di riferimento per centinaia di migliaia di persone che in tutta Italia ne hanno imparato ad apprezzare la competenza ma anche la determinazione.

Il dottore ci accoglie nel suo studio di Ardea dove, nonostante i continui inviti a convention e manifestazioni, riceve regolarmente i suo pazienti. Poche ore fa ha presentato la denuncia che tanto clamore sta sollevando sui media nazionali e sulla sua scrivania, tra gli incartamenti, ci sono ancora le perizie con cui quattro medici e ricercatori di lunga esperienza hanno definito la pratica dei tamponi “senza alcun fondamento scientifico”.

Dottore, lei nel suo esposto dice in sostanza che i tamponi che ogni giorno mappano l’andamento del virus e che determinano le scelte politiche del governo e delle regioni di fatto non hanno alcun valore: un’accusa molto grave, non le pare?

“Guardi – risponde Mariano Amici, abbozzando un timido sorriso -, io mi limito a leggere i documenti ufficiali e le perizie redatte da medici e ricercatori che da tempo studiano la vicenda a cominciare dal professor Stefano Scoglio, candidato premio nobel per la Medicina nel 2018 che ha svolto un lavoro di ricerca immane. La questione è scientifica e tecnica: se da una parte il virus che riteniamo responsabile del Covid non è mai stato isolato fisio-chimicamente, dall’altra nessuno dei 78 tipi di tampone che sino allo scorso maggio erano in uso in Europa è mai stato autorizzato, valutato o validato e, questo, per ammissione sia della Commissione Europea che dell’Istituto Superiore di Sanità. Oggi i tipi di tampone in circolazione sono addirittura 100 e non prevedono controlli di omologazione: questo significa che attualmente non è possibile verificare se rispettino i corretti standard di efficacia per capire se possano aiutarci a intercettare il virus”.

Quindi, in sostanza, possono aver dato risultati errati?

“Ahimè sì e in una percentuale molto alta. Anche perché ci sono numerosi studi che attestano la continua mutazione del virus, gli scienziati ne hanno isolato almeno 150mila diversi sequenziamenti e le stesse autorità sanitarie riconoscono che in questa situazione i tamponi sono inutili. A questo si aggiunga una questione più tecnica ma importante: per la metologia di funzionamento, non solo i tamponi sono quasi tutti inefficaci ma possono generare “falsi positivi”, rischiando così di falsare i dati alimentando la convinzione che il virus possa essere molto più diffuso di quanto sia realmente. Il professor Scoglio addirittura ha rivelato in uno studio che i tamponi Covid producono fino al 95% di falsi positivi”.

Ma perché si è creata questa situazione: perchè continuiamo a usarli e a credervi se in realtà ci sono tutti questi dubbi?

“Sarà la magistratura a chiarirlo, io ho ritenuto doveroso presentare denuncia proprio nella speranza che venga accertato se le diagnosi erano giuste o sbagliate”.

E se scoprissimo che i tamponi non sono davvero affidabili?

“E’ evidente che una diagnosi sbagliata può rappresentare un pericolo per la salute dei cittadini qualunque sia l’esito del tampone. Ma al di là dell’aspetto epidemiologico e di salute pubblica, questa situazione alimenta seri dubbi sui provvedimenti politici e amministrativi che da mesi vengono attuati per fronteggiare la diffusione del virus e sul clima di paura e allarmismo che sta pesantemente condizionando la vita di tutti i cittadini. E come potremmo spiegare i danni economici derivanti dalla quarantena fatta osservare ai soggetti positivi o i danni provocati dal lockdown e le conseguenti spese sostenute dallo Stato per tutti i provvedimenti adottati, se scoprissimo che le diagnosi di Covid erano sbagliate e la situazione meno grave di quanto apparso?”.

Quindi lei teme che le misure adottate siano sbagliate o comunque eccessive rispetto alla reale gravità della situazione?

“Sulla base di questi test da mesi vengono diffusi quotidianamente dati allarmanti relativi a contagiati, ricoverati e deceduti; sono stati emessi e ancora saranno emessi provvedimenti che limitano la libertà personale, prevedendo per esempio l’obbligo di quarantena per le persone e lo stop alle attività di negozi, aziende ma anche uffici pubblici e scuole nel caso vengano individuati casi di contagio; sono stati messi limiti alla circolazione delle persone da un territorio all’altro e anche questo ha provocato gravi conseguenze economiche. Per non parlare della compressione di diritti fondamentali come quello all’istruzione, alla sanità pubblica, al lavoro e alla libertà di iniziativa economica privata o i soldi pubblici che abbiamo speso per sostenere gli effetti del lockdown e per continuare a comprare tamponi che neanche sappiamo se sono efficaci”.

Cosa spera di ottenere con l’azione della magistratura?

“Intanto la verità, che da medico ritengo doverosa in circostanze come questa. Il lockdown della scorsa primavera e l’attuale situazione di emergenza continua stanno determinando nella popolazione pesanti danni di carattere relazionale e biologico personale per lo stato d’ansia perenne in cui si vive. E poi ci sono le conseguenze economiche per il paese: ci sono aziende che hanno chiuso e altre che sono uscite fortemente indebolite, ci sono le partite iva, i dipendenti stessi hanno subito in modo diretto o indiretto ripercussioni economiche”.

Secondo lei di chi è la responsabilità di tutto questo?

“Non so, spero sia la magistratura a definirlo. Ma la mia speranza è che una volta chiarita la situazione e accertati gli eventuali profili di illiceità penale si individuino i soggetti responsabili e si proceda nei loro confronti”.

Ma se le responsabilità fossero dei politici, quindi dello Stato, se chiedessimo un risarcimento dei danni pagheremmo sempre noi cittadini…

“No, noi cittadini abbiamo il diritto di chiedere i danni allo Stato ed è il motivo per il quale io chiedo a tutti di dar vita ad una vera e propria class action, sul modello delle grandi azioni giudiziarie collettiva che si fanno per esempio negli Stati Uniti. Se verrà accertato che le diagnosi erano sbagliate e i provvedimenti dunque non giustificabili, lo Stato dovrà risarcire le persone ma poi si potrà rivalere sui politici”.

Come si fa a rispondere al suo invito alla mobilitazione?

“Basta andare nella stazione dei carabinieri più vicina a casa e presentare la denuncia querela predisposta dal mio studio legale: non costa nulla, ho chiesto io agli avvocati di mettere tutto a disposizione di chi volesse. Io stesso ho messo sul mio profilo facebook tutte le informazioni e i moduli necessari ma lo studio legale Massafra potrà offrire ogni chiarimento. E’ giusto che tutti facciamo sentire la nostra voce e così, in questo modo, ogni procura italiana avvierà i propri accertamenti”.

https://www.italiasera.it/tamponi-inaff ... 4yqx-7aCc8
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Consulenze negli ospedali della Regione alla figlia di Fontana, un altro conflitto di interessi per il governatore

Messaggioda sandropascucci » 17 ott 2020, 16:27

> Consulenze negli ospedali della Regione alla figlia di Fontana, un altro conflitto di interessi per il governatore

Sono tre incarichi di consulenza per attività giudiziaria, ottenuti tra il 2018 e il 2019 presso le asst di Milano. Maria Cristina Fontana le ha avute da quando è subentrata al posto del padre nello studio legale di famiglia, a Varese

di SANDRO DE RICCARDIS e LUCA DE VITO
15 ottobre 2020
Consulenze negli ospedali della Regione alla figlia di Fontana, un altro conflitto di interessi per il governatore
Una serie di consulenze legali incassate dalla figlia di Attilio Fontana dalle aziende sanitarie della Lombardia, i cui vertici sono stati nominati proprio dalla giunta regionale guidata dal governatore lombardo. Un nuovo conflitto di interessi per Fontana, dopo il caso della fornitura di camici da parte del cognato Andrea Dini (Fontana è indagato per frode in pubbliche forniture), e la nomina dell'ex socio di studio Luca Marsico nel Nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici del Pirellone, che era costata al governatore un'indagine per abuso d'ufficio, poi archiviata. A imbarazzare ora il numero uno della Regione Lombardia sono tre incarichi assegnati a Maria Cristina Fontana, primogenita del governatore, subentrata al posto del padre alla guida dello studio legale di famiglia, uno dei più noti a Varese. La prima consulenza è stata assegnata con la delibera numero 526 del 6 settembre 2018 dall'Azienda socio sanitaria Nord Milano per un importo di 6.383,65 euro. Un secondo incarico parte il 20 settembre dello stesso anno: una consulenza di cui non si conosce il costo perché la spesa è coperta dall'assicurazione dell'ente sanitario. Una terza consulenza viene assegnata con una delibera del 31 gennaio 2019 dall'ospedale Sacco: 5.836,48 euro per occuparsi della "costituzione nel giudizio promosso davanti al tribunale di Milano" per la difesa dell'ente in una causa di lavoro.

Ma c'è di più. Il rapporto con l'Azienda socio sanitaria Nord Milano diventa ancora più stretto, anche per il 2020, visto che il 29 aprile la stessa Asst, guidata dal direttore generale Elisabetta Fabbrini, delibera l'elenco dei professionisti legali cui affidarsi. Anche qui Maria Cristina Fontana risulta presente in due elenchi, quello degli avvocati da chiamare in caso di "medical malpractice" (ovvero casi di negligenze mediche) e quello dei legali esperti in "diritto fallimentare e procedure concorsuali". A rendere più delicata la faccenda, il fatto che le nomine dei dirigenti della sanità sono fatte proprio dalla giunta regionale: nel caso del Sacco Alessandro Visconti, nominato al vertice dell'azienda ospedaliera in quota Lega, mentre Fabbrini alla guida della Asst nord è stata nominata in quota Forza Italia. "Non si tratta di consulenze, ma di incarichi in procedimenti giudiziari - ha detto all'Ansa Maria Cristina Fontana - Inoltre, dal 2015 (in epoca ben antecedente all'elezione di mio padre) sono fiduciaria di una compagnia di assicurazione privata che fra i suoi assicurati ha anche Asst Nord Milano. Nell'ambito del rapporto lavorativo con la compagnia assicurativa, ho svolto degli incarichi di difesa della Asst a spese della stessa compagnia".

Il nome di Visconti compare negli atti dell'inchiesta "Mensa dei poveri" sugli appalti pilotati nella sanità lombarda dal "burattinaio" delle nomine di Forza Italia Nino Caianiello. Ne parla proprio Attilio Fontana nel suo esame, da testimone, di fronte ai magistrati. I pm chiedono se la nomina di Alessandro Visconti alla guida del Sacco-Fatebenefratelli sia in quota Lega. "All'inizio del mio mandato - risponde Fontana - l'unico criterio seguito per la nomina dei dg delle Ats e delle Asst è stato esclusivamente quello delle professionalità e non di appartenenza politica", per il dottor Visconti, "non escludo che sia un simpatizzante della Lega". Ma qualche anno prima, dopo le nomine del 2014, è stato proprio Visconti ad ammettere la sua militanza leghista. " "Dal 1995 dono alla Lega il mio tempo, il mio impegno e in certi casi dei contributi in denaro: per tredici anni sono stato assessore a Sumirago, ho passato le domeniche nei gazebo, alle feste della Lega ho aiutato in cucina. Ho sempre sostenuto che i partiti più che sui soldi pubblici debbano contare sui finanziamenti della gente".
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Coronavirus, Bertolaso: 2000€ per ricoverati Covid, come si può pensare che ospedali se ne privino?'

Messaggioda sandropascucci » 21 ott 2020, 10:22

> Coronavirus, Bertolaso: 2000€ per ricoverati Covid, come si può pensare che ospedali se ne privino?'

Guido Bertolaso, ai microfoni di Libero, ha spiegato alcune criticità legate al sistema sanitario.

Per Bertolaso sarebbe necessario alleggerire i reparti Covid con la redistribuzione, ma segnala come l'attuale sistema non spinga a farlo.
di Pasquale De Marte (articolo) e Luca Cimini (video)
Aggiornato il 20 ottobre 2020 18:4

Guido Bertolaso, ai microfoni di Libero, si è soffermato sul alcune carenze del sistema sanitario nel fronteggiare l'emergenza Coronavirus. L'ex capo della Protezione Civile ha messo l'accento sulla necessità di ampliare la pianta organica del personale impiegato in quella che ormai è una vera e propria guerra contro il Sars-Cov2. Allo stesso modo ha inteso puntualizzare come, al momento, si siano palesate criticità dal punto di vista organizzativo e strategico. Bertolaso, infatti, ha evidenziato come ogni paziente ricoverato per Covid-19 porti finanziamenti agli ospedali. Questo, a suo avviso, metterebbe i bastoni tra le ruote all'idea di praticare una redistribuzione per alleggerire il carico sui presidi presenti in zone più colpite di altre.
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 13466
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Titanio cancerogeno nelle mascherine, la denuncia di Adiconsum Veneto

Messaggioda sandropascucci » 21 ott 2020, 14:17

> 20 OTT 2020

Titanio cancerogeno nelle mascherine, la denuncia di Adiconsum Veneto
L'associazione ha analizzato diversi lotti sequestrati dalla Guardia di Finanzia. Ora si chiede una normativa più rigorosa
di Lucia Cappelletti e Paolo Colombatti, montaggio di Marco Rossetti
Nel servizio le interviste a Valter Rigobon, segretario Adiconsum Veneto; e a Stefano Franceschetto, resp. sicurezza prodotti Adiconsum Veneto
Valter Rigobon Mascherine Veneto Stefano Franceschetto Titanio



Codice: Seleziona tutto

https://youtu.be/TNuQSqukbnU

_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “COVID19 - ALIAS COLPODISTATO.PRIMIT.IT”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".