Tasso negativo sui conti correnti in Svezia

..ovvero le puttanate ufficiali propagandate dal Sistema Mediatico di IGB
Avatar utente
Alessandro Bono

Tasso negativo sui conti correnti in Svezia

Messaggioda Alessandro Bono » 1 set 2009, 17:24

Whops, notiziola apparsa quasi inosservata tra le righe di tanti articolucci sulle decisioni delle Banche centrali in questi giorni caldi e convulsi.

La notiziola sta qui, nel sito istituzionale della Sverige Riksbank, la Banca Centrale Svedese (http://www.riksbank.com/templates/Page.aspx?id=32047).

Signore e Signori, benvenuti nel mondo del tasso negativo!

La Banca Centrale Svedese ha ridotto i tassi di riferimento portando il Repo allo 0,25%, il più basso mai adottato dalla Banca di Svezia. Il Repo è il pronti contro termine.

Allo stesso tempo il lending rate, ovvero il tasso cui la Banca Centrale presta alle Banche Commerciali è stato portato allo 0,75% e, udite udite, anzi leggete leggete ma giusto in fondo alla pagina, nel'ultimo capoverso, il Deposit rate, ovvero il tasso che i depositanti prendono per i soldi depositati in Banca (qui Le Banche Commerciali per i soldi depositati presso la Banca Centrale) è stato portato al -0,25% (MENO zero virgola venticinque percento).

In pratica, se una Banca lascia i soldi presso la Banca Centrale ci paga un aggio, e lo stesso le Banche commerciali dovranno applicare ai loro clienti. Quindi su mille corone depositate alla fine dell'anno ne ritroverò 997,5.

Prevedo un'esplosione di Pronti contro Termine, ma per i soldi depositati e inutilizzati, ragazzi si paga! Zitti zitti, buoni buoni, gli svedesi hanno preso sul serio Mankiw e stanno cercando disperatamente di far ripartire la loro economia. Ovviamente non si tratta né del demurrage alla Gesell né del tasso negativo come lo intendo io, un'applicazione sistematica accompagnata da distrbuzione. Però è un inizio pratico e concreto, come sostenevo tanto tempo fa. Al tasso negativo ci si arriva per forza, si tratta di vedere come.

La mossa della Banca svedese sembra più un ballon d'éssai per vedere l'effetto che fa. Da come hanno abilmente nascosto la notizia vogliono evitare panico e corsa agli sportelli. Le Banche Comemrciali, nel frattempo, chiederanno spiegazioni, poiché il provvedimento entrerà in vigore mercoledì prossimo. Il verbale del CdA della Banca Centrale, con le spiegazioni di questa decisione, sarà diffuso il 16 luglio. Siamo tutti in attesa di sapere che cosa ci diranno.

Fonte: http://nuovaeconomia.blogosfere.it/2009/07/ma-che-combina-la-banca-di-svezia-questo-e-tasso-negativo-1.html

Torna a “Era scritto sul giornale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".