stretta cinese

..ovvero le puttanate ufficiali propagandate dal Sistema Mediatico di IGB
Avatar utente
Christian Tambasco

stretta cinese

Messaggioda Christian Tambasco » 20 gen 2010, 11:06

fonte repubblica: Cina, stretta al credito

la notizia la considero interessante per due ragioni, la prima è che si cominciano ad adottare misure di stretta creditizia e la seconda è la manovra di politica monetaria che emerge ovvero come, agendo sulle riserve, si limiti o meno la capacità di prestare del sistema bancario.

Ciao Christian

Avatar utente
Karlrex

Re: stretta cinese

Messaggioda Karlrex » 2 feb 2010, 11:07

Leggete un po' questo aggiornamento-commento-analisi
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLi ... fromSearch

Avatar utente
Karlrex

Re: stretta cinese

Messaggioda Karlrex » 7 mar 2010, 11:59

Ulteriore stretta e capitali freschi per ulteriori emissioni:

!
PARTERRE / Rischio emissioni sulle banche cinesi

6 Marzo 2010

Anche la Cina tenta di rafforzare la stabilità finanziaria delle proprie banche. Nella Repubblica Popolare le autorità vogliono infatti mettere alcuni paletti al credito facile dopo l'impennata registrata dalle erogazioni di prestiti bancari, saliti lo scorso anno di oltre mille miliardi di euro. Così le autorità hanno deciso un'ulteriore stretta per i requisiti di capitale degli istituti locali. Per le banche più grosse del paese il capital adequacy ratio (indicatore che misura il capitale di rischio), dovrà passare dall'11 all'11,5%, mentre i regolatori chiederanno a tutte le banche un adeguamento del Tier 1. La mossa drastica, non solo ridurrà i prestiti facili, ma porterà due delle maggiori banche cinesi, l'Industrial and Commercial Bank of China e la China Construction Bank, alla ricerca di capitali freschi. Un fabbisogno stimato in oltre 14 miliardi di euro che produrrà un'inevitabile valanga di emissioni. (G.Ve.)
6 Marzo 2010

fonte: http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLi ... iew=Libero


Torna a “Era scritto sul giornale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".