Però ora rimane il vuoto giuridico der dito ar culo..

..ovvero le puttanate ufficiali propagandate dal Sistema Mediatico di IGB
sandropascucci
Messaggi: 13393
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Però ora rimane il vuoto giuridico der dito ar culo..

Messaggioda sandropascucci » 2 nov 2009, 22:51

I baci proibiti dalla legge: neanche sulla guancia se l'altra persona non vuole
Sab 31 Ott - 13.32

Roma, 31 ott. (Adnkronos) - La Cassazione stila la classifica dei baci proibiti, stabilendo che sono off limit anche quelli "non penetranti" se scoccati ad una persona che proprio non ne vuole sapere. Secondo gli 'ermellini', possono essere passibili di condanna penale come veri e propri "atti sessuali" anche i baci sul viso dal momento che agiscono "in direzione di una zona nota, secondo la scienza medica, psicologica, antropologico-sociologica, come erogena trattandosi di una zona del corpo conosciuta come stimolante dell'istinto sessuale".

La Suprema Corte (Terza sezione penale, sentenza 41536) si è così espressa occupandosi del ricorso di un 51enne di Messina, Emanuele S. che, all'ospedale Papardo di Messina, aveva afferrato alle spalle una donna che percorreva il corridoio della struttura e, dopo averle rivolto "larvate avances, aveva tentato di baciarla sul viso". Un bacio indesiderato da uno sconosciuto che la donna ha immediatamente denunciato con conseguente condanna del temerario Emanuele per tentata violenza sessuale (la sentenza non specifica l'entità della pena). La condanna era stata convalidata dalla Corte d'appello di Messina, nell'ottobre 2008.

Contro la condanna Emanuele S. si è difeso in Cassazione puntando la difesa sul fatto che il bacio non era stato indirizzato ad una "zona erogena" avendo tentato di baciare il viso, senza peraltro riuscirci. Piazza Cavour non si è limitata a respingere il ricorso dell'uomo, ma ha colto l'occasione per stilare una classifica dettagliata dei baci da evitare. Quelli, per dirla con gli 'ermellini', che "secondo il senso comune esprimono l'impulso sessuale dell'agente con invasione della sfera sessuale del soggetto passivo".

Piu' chiaramente, "non si può fare distinzione ai fini penali in base all'intensita' del bacio e riservare la nozione di atto sessuale soltanto ai baci piu' penetranti - scrivono i Supremi giudici - perche' entrambe le tipologie di baci sono idonee a ledere la libertà e integrità sessuale del soggetto passivo". Beninteso, concede la Cassazione, "a meno che si tratti di baci leggeri scambiati in quei particolari contesti non erotici che ne escludono la connotazione sessuale", per cui si può osare; altrimenti devono essere considerati off limit tutti quei baci che configurano "atto sessuale idoneo a invadere la sfera intima del soggetto passivo".
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
jena

Re: Però ora rimane il vuoto giuridico der dito ar culo..

Messaggioda jena » 2 nov 2009, 23:13

PRIMITadm ha scritto:
I baci proibiti dalla legge: neanche sulla guancia se l'altra persona non vuole
...dopo averle rivolto "larvate avances,...

O_o' larvate?!?!

PRIMITadm ha scritto:
I baci proibiti dalla legge: neanche sulla guancia se l'altra persona non vuole
..baci piu' penetranti...


... :o :shock: :?

sandropascucci
Messaggi: 13393
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Però ora rimane il vuoto giuridico der dito ar culo..

Messaggioda sandropascucci » 2 nov 2009, 23:28

sei piccola.. non puoi capire..
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Francesco Fata
Messaggi: 896
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: Però ora rimane il vuoto giuridico der dito ar culo..

Messaggioda Francesco Fata » 4 nov 2009, 11:12

ehmm...
.....e i caffè ?
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

sandropascucci
Messaggi: 13393
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Però ora rimane il vuoto giuridico der dito ar culo..

Messaggioda sandropascucci » 4 nov 2009, 12:20

appunto.. mai offertole uno. un cappuccino una volta e con testimoni..
_____________________________________________
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
jena

Re: Però ora rimane il vuoto giuridico der dito ar culo..

Messaggioda jena » 5 nov 2009, 12:41

PRIMITadm ha scritto:sei piccola.. non puoi capire..

Spero di non capirlo neanche crescendo!!XD

..ma 'sta storia dei caffè?!

Avatar utente
domenico.damico

Re: Però ora rimane il vuoto giuridico der dito ar culo..

Messaggioda domenico.damico » 5 nov 2009, 14:25

Per quanto riguarda "er dito ar culo" credo rimanga valida la vecchia LEGGE DER MENGA...

ivanopino
Messaggi: 1418
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: Però ora rimane il vuoto giuridico der dito ar culo..

Messaggioda ivanopino » 5 nov 2009, 16:05

domenico.damico ha scritto:Per quanto riguarda "er dito ar culo" credo rimanga valida la vecchia LEGGE DER MENGA...


:lol:
Proposta di modifica della Legge der Menga:
art.1 Chi l'ha presa nel cul se la tenga e la metta nel culo a IGB
Ivano Pino


Torna a “Era scritto sul giornale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".