[Giappone] tira un'arietta..

..ovvero le puttanate ufficiali propagandate dal Sistema Mediatico di IGB
sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

[Giappone] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 4 apr 2013, 10:46

>
>
La Banca del Giappone attacca la crisi
con più liquidità: il Nikkei vola a +2,2%
Il nuovo governatore Haruhiko Kuroda dà il via a una nuova politica monetaria: acquisto di bond e raddoppio della base monetaria in due anni, per combattere la crisi che da 15 anni colpisce il Paese. E il Nikkei recupera oltre il 2%

TAG banca del giappone, giappone, deflazione, politica monetaria, nikkei, Haruhiko Kuroda TOKYO - La Bank of Japan (Boj) ha varato un'azione di politica monetaria più aggressiva, basata tra l'altro sull'acquisto di bond governativi e a più lunga scadenza, con l'obiettivo di raddoppiare la base monetaria e per centrare un target di inflazione al 2% il prima possibile, ovvero nell'arco temporale di circa due anni. E' la prima mossa del nuovo governatore della Boj, Haruhiko Kuroda, in carica da due settimane.

Il Giappone cerca così una politica espansiva, da un punto di vista monetario, per reagire alla crisi deflattiva (cioè di calo generalizzato dei prezzi) che ormai da un quindicennio anni afflige la sua economia. L'obiettivo di un target di inflazione al 2% era stato indicato già a inizio 2013. La BoJ ha spiegato in un comunicato che "condurrà operazioni di money-market al fine di aumentare la sua base monetaria tra i 60 mila e i 70 mila miliardi di yen l'anno (645-755 miliardi di dollari)". La Boj intende raddoppiare il numero di azioni e bond in suo possesso (da 138 mila miliardi di yen a fine 2012 salirà a 200 mila miliardi alla fine di quest'anno e a 270 a fine 2014). L'obiettivo è poi allungare la scadenza dei titoli governativi elevandoli, in due anni, da una media di 3 a 7 anni di scadenza. Tra gli obiettivi dell'acquisto di Kuroda ci saranno anche asset rischiosi legati al mercato immobiliare ed Etf.

La notizia delle nuove misure - attese ma sopra le aspettative per entità - ha messo le ali al listino di Tokyo: il Nikkey ha registrato un forte balzo finale, reagendo favorevolmente all''accelerazione e ampliamento delle misure di politica monetaria espansiva. La seduta era in netto ribaso, ma poi l'indice Nikkei 225 ha chiuso con un guadagno di 272,34 (+2,2%) punti a 12.634,54. Immediate ripercussioni anche sullo yen, che ha perso l'1,5% sul dollaro scendendo a quota 94,17 sul biglietto berde, mentre rispetto all'euro è passato a 120,93, il minimo dall'inizio della settimana. Ma il calo è stato generalizzato anche rispetto a sterlina, franco svizzero e dollaro australiano.
(04 aprile 2013) © RIPRODUZIONE RISERVATA


locome? la banca centrale QUINDI stampa moneta comprando DEBITO PUBBLICO?! signor rossiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!?????????????????
locome2 ? stampano moneta per contenere l'inflazione?! negazionistidercazzooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!?
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [Giappone] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 18 set 2013, 16:23

da: http://www.libreidee.org/2013/09/maxi-d ... ment-11391
>
>
Maxi-debito contro la crisi: così Tokyo smentisce l’Europa

Scritto il 06/9/13 • nella Categoria: segnalazioni Condividi Tweet
L’ipoteca che pesa sulla “Abenomics”, la “montagna di carta che non crolla mai” – il debito pubblico giapponese – ha toccato una vetta mai raggiunta: più di un “quadrillion” di yen, cioè più di un milione di miliardi. Per la precisione, a fine giugno la cifra dell’indebitamento dell’amministrazione centrale di Tokyo era questa: 1.008.628.100.000.000 yen. In euro fa 7.800 miliardi. E’ ovviamente un record: per il Giappone sin da quando lo yen è diventato la sua valuta ufficiale, nel 1871, e per il resto del mondo che non ha mai visto una quantità di “pagherò” del genere. Siamo attorno al 200% del Prodotto interno lordo (Pil): se si aggiungono i debiti delle amministrazioni locali, si arriverà al 247% a fine anno, secondo le previsioni del Fondo Monetario Internazionale. L’Italia, attorno al 130%, se non avesse la zavorra dell’euro sarebbe un paradiso. Ma il Sol Levante, dotato di moneta sovrana, può permettersi di rinunciare all’austerity.

Il premier Shinzo Abe e il governatore della banca centrale giapponese Haruhiko Kuroda, ricorda Danilo Taino sul “Corriere della Sera”, in un Shinzo Abeservizio ripreso da “Come Don Chisciotte”, sono impegnati in una svolta economico-monetaria senza precedenti. L’enormità dell’attuale debito pubblico nipponico? «E’ il prodotto del “ventennio perduto”, della crisi strisciante che dall’inizio degli anni Novanta stringe il paese in un limbo di non-crescita: recessioni frequenti e continui episodi deflazionistici (cali dei prezzi)». Per contrastarla, i governi hanno molto, ma «i risultati sono stati modesti, se non si considerano i tanti ponti e tunnel che nessuno usa». Così, il debito si è impennato: nel ’90 rappresentava solo il 60% del Pil. Tokyo, osserva Taino, ha potuto permetterselo anche perché i privati giapponesi dispongono di grande liquidità: il patrimonio delle famiglie si aggira sul “quadrilione” e mezzo di yen, cioè il 50% in più del debito dello Stato, e le imprese risparmiano attorno all’8% del Pil ogni anno, cioè quattro quinti del deficit pubblico annuale.

Una massa enorme di denaro, parcheggiata nelle istituzioni finanziarie nipponiche, le quali lo usano per comprare obbligazioni (cioè debito) dello Stato: tre quarti sono nelle loro mani. L’estero, il quale pretenderebbe tassi d’interesse più alti, ne detiene solo il 5% (per lo più si tratta di banche centrali). La magia della “montagna di carta” che non crolla mai si spiega così, sostiene Taino. Nonostante ciò, lo scorso aprile l’Ocse – il think-tank ufficiale dei paesi ricchi – ha “avvertito” che la riduzione dell’indebitamento dovrebbe essere “la priorità” di Tokyo. Non la pensa così il premier Abe, che ha lanciato una nuova politica economica, “Abenomics”, che tra l’altro comporta un forte deprezzamento dello yen (già avvenuto) ed enormi quantità di titoli pubblici comprati dalla banca centrale (il 70% delle emissioni). Fatti, scrive Taino, che «potrebbero disincentivare i giapponesi dal tenere i risparmi nelle obbligazioni-samurai: nel primo caso perché Haruhiko Kurodaall’estero guadagnerebbero di più che a restare nello yen, nel secondo per timori di instabilità».

Se l’uscita degli investitori domestici dal debito pubblico diventasse massiccia, sostiene il giornalista, Tokyo rischierebbe «una crisi spaventosa». Per questa ragione, l’anno scorso il Parlamento ha votato una legge che prevede l’aumento dell’Iva dal 5 all’8% il prossimo aprile e al 10% nell’ottobre 2015, facendo «un passo verso una politica di controllo dell’indebitamento». Ma a questo si oppone il premier Abe, eletto a fine 2012: «Per rilanciare l’economia, il governo vuole introdurre stimoli di spesa per 10.300 miliardi di yen». Non solo: «Abe ha fatto sapere di voler aspettare i dati sulla crescita dell’economia nel secondo trimestre dell’anno prima di confermare gli aumenti dell’Iva». Il suo orientamento, sottolinea Taino, è nettamente anti-austerità: «Ritiene che la crescita venga prima del consolidamento dei conti, e non vuole che l’aumento dell’Iva la blocchi». Con un debito «più alto del Monte Fuji», il Giappone è insomma diventato il maggiore test empirico del dibattito tra economisti più intenso degli ultimi anni: è il debito gonfiato a frenare la crescita o è la crescita frenata a gonfiare il debito? Avvertenza: il Giappone non è neanche lontanamente paragonabile all’Eurozona, perché la sua banca centrale può emettere moneta liberamente, consentendo al governo di creare economia e lavoro mediante deficit positivo, cioè spesa pubblica.


mio commento:
sandropascucci
18 settembre 2013 • 15:17
studiate il signoraggio e capirete che il Giappone farà una brutta fine..
..prima o poi.. ma ormai il poi è alle porte.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [Giappone] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 8 ott 2013, 10:33

si dice sempre che il Giappone ha un debito "in mano ai giapponesi". è così?

"Il motivo è semplice: a differenza dei paesi dell’Eurozona, il Giappone prende in prestito la maggior parte del denaro di cui ha bisogno dal suo stesso popolo. Le banche nazionali e gli assicuratori hanno acquistato il 95 % del debito sovrano del paese, utilizzando i depositi a risparmio della popolazione."

quel "utilizzando" non è che sia proprio sinonimo di libero arbitrio, no?
sto cercando i detentori dei titoli giapponesi..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [Giappone] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 10 ott 2013, 19:01

>
>
Il debito giapponese sfonda quota 1 milione di miliardi di yen
09/08 18:24 CET

Un milione di miliardi di yen: è la cifra record raggiunta dal debito pubblico giapponese. In euro si traduce in oltre 7.700 miliardi. Oltre tre volte quello italiano.

Il debito pubblico di Tokyo è arrivato ormai al 245% del Prodotto interno lordo, anche se l’impero del Sol Levante dorme sonni più tranquilli del Bel Paese grazie al fatto che la quasi totalità è detenuta internamente.

La terza economia del mondo deve comunque fare i conti con un deficit di bilancio in salita al 10,3% del Pil. Con i costi del welfare che lievitano, il premier Abe sta per dare ai propri compatrioti un assaggio di austerity.

La forma scelta è quella di un aumento della tassa sui consumi, oggi al 5%. In poco più di due anni, dovrebbe salire al 10%.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [Giappone] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 31 lug 2016, 9:08

>
>
Gli effetti di denaro emesso dal governo: Road to iperinflazione o cura per il debito deflazione?
Mercoledì 27 Luglio 2016 00:00
Con Ellen Brown , The Web of Debt Blog | Approfondimenti

Quindici anni dopo aver intrapreso il suo programma di quantitative easing in gran parte inefficaci, il Giappone sembra pronta a provare il modulo raccomandato da Ben Bernanke nel suo famoso discorso "elicottero soldi" nel 2002. Il caso di test giapponese potrebbe finalmente risolvere una controversia di lunga data tra monetaristi e riformatori denaro nel corso gli effetti economici di denaro emesso dal governo.

Quando l'allora governatore della Fed Ben Bernanke ha dato il suo famoso discorso elicottero soldi per i giapponesi nel 2002, è stato parlando di qualcosa di molto diverso dal quantitative easing che effettivamente ottenuto e altre banche centrali in seguito imitato. Citando Milton Friedman, ha detto che il governo potrebbe invertire una deflazione semplicemente stampando denaro e farlo cadere dagli elicotteri. Un dono di denaro gratuito senza condizioni, sarebbe trovare la sua strada nella economia reale e far scattare la richiesta necessaria per la produttività e l'occupazione di potere.

Quello che il mondo ha invece era una forma di QE in cui nuovo denaro viene scambiato per le attività nei conti di riserva delle banche, lasciando liquidità intrappolati nei bilanci delle banche. Sia la manipolazione riserve bancarie possono influenzare l'offerta di moneta in circolazione a tutti è controversa . Ma se può, è solo innescando nuovi prestiti. E oggi, secondo Richard Koo , capo economista presso l'Istituto di ricerca Nomura, gli individui e le imprese stanno pagando il debito piuttosto che ricorso a nuovi finanziamenti. Stanno facendo questo anche se il credito è molto "accomodante" (a buon mercato), perché hanno bisogno di rettificare i loro bilanci oppressi dai debiti, al fine di rimanere a galla. Koo definisce un "bilancio recessione".

Come la Banca d'Inghilterra ha recentemente riconosciuto , la stragrande maggioranza della massa monetaria è stato creato dalle banche quando fanno prestiti. Il denaro viene creato quando i prestiti sono fatti, e si spegne quando sono pagati fuori. Quando rimborso del prestito supera prestito, l'offerta di moneta "sgonfia", o si restringe. Nuovo denaro deve poi essere iniettato per riempire la breccia. Attualmente, l'unico modo per ottenere nuovo denaro nell'economia è per qualcuno di prendere in prestito in esistenza; e dal momento che il settore privato non sta prendendo in prestito, il settore pubblico deve, proprio per sostituire quello che è stato perso in rimborso del debito. Ma il debito pubblico da parte del settore privato significa correre su accuse di interesse e di colpire i limiti di deficit.

L'alternativa è di fare ciò che i governi probabilmente avrebbero dovuto fare tutti insieme: emettere i soldi direttamente per finanziare i loro bilanci. Dopo aver esaurito le altre opzioni, alcuni banchieri centrali sono ora chiedono questa forma di "denaro elicottero", che può finalmente essere piove sul Giappone, se non gli Stati Uniti.

Il Trial Balloon giapponese

A seguito di una vittoria elettorale radicale annunciato il 10 luglio, il primo ministro Shinzo Abe ha detto che può procedere con uno stimolo JPY10 miliardi ($ 100 miliardi), finanziato dalla prima nuova emissione di debito maggiore del Giappone in quattro anni. Lo stimolo dovrebbe includere creazione di infrastrutture del 21 ° secolo, più veloce la costruzione di linee ferroviarie ad alta velocità, e misure a sostegno della domanda interna.

Secondo Gavyn Davies nel 17 luglio Financial Times:

O se non si sceglie di ammetterlo - che saranno probabilmente molto difficile resistere - il governo Abe è sul punto di diventare il primo governo di una grande economia sviluppata di monetizzare il suo debito pubblico su base permanente dal 1945.
. . . Il finanziamento diretto di un disavanzo pubblico da parte della Banca del Giappone è illegale, ai sensi dell'articolo 5 della legge sulle finanze pubbliche. Ma sembra che il governo può essere considerato manovre per aggirare questi ostacoli.
Recentemente, i mercati sono diventati entusiasti della possibile emissione di obbligazioni perpetue zero coupon che sarebbe stato acquistato direttamente da parte della BoJ, una sciarada, che comporta fondamentalmente la banca centrale stampa denaro e dando al governo di spendere come si sceglie. Non ci sarebbero acquirenti di questo debito sul mercato aperto, ma potrebbe presumibilmente sedere sul bilancio BoJ per sempre al loro valore nominale.
Il ruolo di Bernanke in questa manovra è stato suggerito in un articolo del 14 luglio Bloomberg , che ha detto:

Ben S. Bernanke, che ha incontrato i leader giapponesi a Tokyo questa settimana, aveva lanciato l'idea di obbligazioni perpetue durante le discussioni precedenti a Washington con uno dei consiglieri chiave del primo ministro Shinzo Abe. . . .
Egli ha osservato che l'elicottero denaro - in cui le emissioni governative obbligazioni perpetue non negoziabili a durata e la Banca del Giappone li acquista direttamente - potrebbe funzionare come strumento forte per superare la deflazione. . . .
Key è che i titoli non possono essere venduti e non vengono mai dovuto. In QE come oggi fatto, la banca centrale si riserva il diritto di vendere i titoli che acquista di nuovo nel mercato, al fine di ridurre l'offerta di moneta in caso di una futura inflazione galoppante. Ma questo non è l'unico modo per ridurre l'offerta di moneta. Il governo può solo aumentare le tasse e invalidare la soldi supplementari che raccoglie. E nessuno strumento dovrebbe essere necessario se i tassi di inflazione sono adeguatamente monitorati.

Il mercato azionario giapponese girato in previsione di un nuovo stimolo monetario, ma è caduto di nuovo dopo la BBC in onda un'intervista con Banca del Giappone governatore Haruhiko Kuroda registrato a giugno. Egli ha escluso la possibilità di "denaro elicottero" - definita su CNBC.com come " essenzialmente stampare denaro e distribuendo vincite " - in quanto violava la legge giapponese. Come ha osservato il Wall Street Journal , tuttavia, obbligazioni perpetue non negoziabili di Bernanke potrebbe ancora sul tavolo, come un modo per "punta di piedi verso il denaro elicottero, mentre la creazione di una foglia di fico della copertura per dire che non è la monetizzazione diretta."

Chi dovrebbe creare l'offerta di moneta, banche o governi?

Se l'esperimento giapponese è in gioco, si potrebbe risolvere una controversia di lunga data sul fatto soldi elicottero "reflazionare" o semplicemente hyperinflate l'offerta di moneta.

Uno dei critici più espliciti di questo approccio è David Stockman, che ha scritto un post graffiante il 14 luglio dal titolo " Helicopter Money - Il più grande Fed potere Grab Eppure ". Indignato su suggerimento di Loretta Mester del Cleveland Fed (che egli chiama "all'oscuro") che il denaro elicottero sarebbe stato il "prossimo passo", se la Fed ha voluto essere più accomodante, Stockman ha detto:

Questo è al di là del pallido perché "elicottero denaro" non è una sorta di nuova ruga in materia di politica monetaria, a tutti. E 'un vecchio come le colline di razionalizzazione per la monetizzazione del debito pubblico - vale a dire, l'acquisto di titoli di Stato con credito della banca centrale evocato dal nulla.
Stockman, tuttavia, può essere all'oscuro di dove il dollaro USA proviene. Oggi, tutto è creato dal nulla; e la maggior parte di esso è stato creato da banche private quando fanno prestiti. Chi avrebbe siamo piuttosto potuto creare l'offerta monetaria nazionale - un ente pubblico trasparente e responsabile incaricato di servire l'interesse pubblico, o di una società privata esclusivamente intenti a fare profitti per i propri azionisti e dirigenti? Abbiamo visto i risultati del sistema privato: frode, corruzione, bolle speculative, espansioni e.

Adair Turner, ex presidente della Financial Services Authority britannica, è un sostenitore cauta di denaro elicottero. Egli osserva :

Abbiamo lasciato con così tanto debito non possiamo far crescere il nostro modo di uscirne - dovremmo prendere in considerazione una scelta radicale.
Non che consente al governo di emettere moneta è così radicale. E 'stato l'innovativo sistema di Benjamin Franklin e dei coloni americani. scrip carta rappresentava IOU del governo per i beni e servizi ricevuti. Il debito non doveva essere rimborsato in qualche altra valuta. IOU del governo era il denaro. Il dollaro americano è un IOU governo sostenuto dalla "piena fiducia e credito degli Stati Uniti."

La Costituzione degli Stati Uniti conferisce al Congresso il potere di "battere moneta [e] regolarne il valore." Avere il potere di regolare il valore delle sue monete, il Congresso potrebbe legalmente emettere moneta da mille miliardi di dollari per pagare i propri debiti, se ha scelto. Come membro del Congresso Wright Patman ha osservato nel 1941 :

La Costituzione degli Stati Uniti non dà le banche il potere di creare denaro. La Costituzione dice che il Congresso avrà il potere di creare il denaro, ma ora, sotto il nostro sistema, ci sarà vendere titoli alle banche commerciali e di ottenere credito da quelle banche. Credo che arriverà il momento in cui la gente [vi] in realtà io e te e tutti gli altri connessi con questo Congresso per sedersi a guardare e permettendo un sistema così stupido continuare a dare la colpa.
Battere le banche al loro stesso gioco

L'emissione "zero coupon bond perpetui non negoziabili a durata" è ovviamente un gioco di prestigio, un modo contorto di lasciare che il problema del governo i soldi di cui ha bisogno per fare quello che i governi sono tenuti a fare. Ma è una sciarada necessaria in un sistema in cui il potere di creare il denaro è stato dirottato da parte dei governi da un monopolio bancario privato impegnato nel proprio gioco di prestigio, eufemisticamente chiamato "prestito a riserva frazionaria." Il modello di banca moderna è il trucco di un mago in cui le banche prestano denaro solo una frazione di cui in realtà hanno, contraffazione in modo efficace il resto come depositi sui loro libri quando fanno prestiti.

I governi oggi sono bloccato esercitare il loro potere sovrano di emettere l'offerta monetaria nazionale dalla legislazione sbagliata progettato per evitare l'iperinflazione. I legislatori immersi in teoria monetarista imperfetto sono più comodi prestito da banche che creano il denaro sui loro libri di creare loro stessi. Per soddisfare questi legislatori disinformati ei lobbisti bancari li tengono in schiavitù, i governi devono prendere in prestito prima di spendere; ma i contribuenti esitano a il crescente peso del debito e degli interessi questo prestito comporta. Prendendo in prestito dalla propria banca centrale con "obbligazioni non negoziabili perpetue a durata," il governo in grado di soddisfare le esigenze di tutte le parti.

I critici possono disapprovare l'opzione denaro elicottero, ma il mercato approva evidentemente. Azioni giapponesi girato per quattro giorni consecutivi dopo Abe ha annunciato il suo nuovo programma di stimolo fiscale, in forte raduno da febbraio. Come osservato in un 11 luglio Zerohedge editoriale , Japan "ha dato al mondo un assaggio di non solo come 'denaro elicottero' sarà, ma anche la risposta entusiastica da parte del mercato, che manco a dirlo è musica per le orecchie dei banchieri centrali in tutto il mondo." Se il ballon d'essai giapponese è successo, molti più di tali esperimenti possono essere previsti a livello globale.

Questo pezzo è stato ristampato da Truthout con il permesso o licenza. Esso non può essere riprodotto in nessuna forma senza l'autorizzazione o la licenza dalla sorgente.
ELLEN BROWN

Ellen Brown è un avvocato, presidente dell'Istituto bancario pubblico, e autore di dodici libri tra cui il best-seller Web of Debt . In The Bank soluzione pubblica , il suo ultimo libro, esplora modelli bancari pubblico di successo storicamente e nel mondo. I suoi siti web sono Web of Debt , soluzione Public Bank , e pubblica Istituto Bancario .

ARTICOLI CORRELATI
I timori di inflazione in aumento più veloce rispetto ai prezzi in USA e in Europa
Di Paul Krugman, Krugman & Co. | Op-Ed
Hawks Inflazione: The Killers lavoro presso la Fed
Da Dean Baker, Truthout | Op-Ed
Giappone "sacra" Riso Gli agricoltori Brace per condanna a morte di Pacific Trade Deal
Con Nicole L. Freiner, La conversazione | Approfondimenti
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “Era scritto sul giornale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".