[Portogallo] tira un'arietta

..ovvero le puttanate ufficiali propagandate dal Sistema Mediatico di IGB
Avatar utente
MauroB
Messaggi: 432
Iscritto il: 12 feb 2011, 13:34
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Pistoia
azioni: volantinaggio in proprio
Località: pistoia

[Portogallo] tira un'arietta

Messaggioda MauroB » 20 set 2012, 20:21

>
>
Portogallo in tilt: un milione di persone dicono no all'austerity

di: WSI Pubblicato il 20 settembre 2012| Ora 12:21

Il popolo si rivolta contro le rigide misure imposte dalla Troika formata da Bce, Fmi e Commissione Ue. Indetta riunione straordinaria del Consiglio di Stato. Bruxelles valuta possibile stop agli aiuti.



Immagine

Ingrandisci la foto

Manifestanti pacifici per le strade di Lisbona dicono no alle nuove misure che fanno lievitare le tasse a loro carico


Bruxelles - La protesta scende in strada. Questa volta non è la Grecia, ma come la Grecia il Portogallo si ribella alla legge dell'austerity. Per il piccolo Paese che si sta risollevando dalla crisi è l'ora del caos. Oltre 1 milione di persone si sono riversate per le strade. Lisbona, Porto, Coimbra hanno parlato a voce sola sabato scorsao dicendo no alle nuove imposte che condannano lavoratori e aziende a pagare più imposte.

Sul piede di guerra anche i sindacati e l'opposizione socialista che ha bollato il tutto come "una misura che rovina il consenso politico". Per i lusitani le nuove misure imposte dai rappresentanti della Troika, la commissione formata dai tecnici dell'Unione europea, Banca centrale europea e Fondo monetario internazionale sono inaccettabili.

Pronta la reazione del governo. Il presidente portoghese Anibal Cavaco Silva ha, infatti, chiamato a raccolta i suoi fedelissimi inserendo in calendario per la giornata di domani una riunione straordinaria del Consiglio di Stato. All'ordine del giorno il tentativo di disinnescare sul nascere una possibile crisi politica legata alle richieste di Bruxelles.

Quel che è certo è che il braccio di ferro dovesse continuare, i ministri delle Finanze che si riuniranno in Lussemburgo l'8 ottobre potrebbero decidere di non concedere la prossima tranche di aiuti al Portogallo, mettendo a rischio il piano di salvataggio del Paese.

"E' uno scenario nuovo", ha osservato all'Eurobserver Carsten Brzeski, economista di Ing, aggiungendo: "Mai si erano visti manifestazioni simili anche qui". Che sia un monito per i politici di tutta Europa, trincerati nella loro convinzione che la Grecia sia un caso isolato?

http://www.wallstreetitalia.com/article ... erity.aspx

Torna a “Era scritto sul giornale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".