[sicilia] tira un'arietta..

..ovvero le puttanate ufficiali propagandate dal Sistema Mediatico di IGB
Avatar utente
enricogrosso
Messaggi: 1435
Iscritto il: 9 ago 2009, 8:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Abruzzo Marche Italy
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, testimonianze videoriprese, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda enricogrosso » 28 lug 2012, 22:40

Con la mia doverosa replica chiuderei qui il discorso con MauroB e riferendomi a tutti i soci, spero che ci si possa incontrare personalmente a qualche manifestazione Primit in giro per l'Italia, è sempre un piacere conoscersi tra soci...o forse conviene rimanere fantasmi ?
Chi ha orecchi per intendere intenda...
“Il mondo non ricompensa onestà e indipendenza,bensì obbedienza e servilismo”
Enrico Grosso

Avatar utente
enricogrosso
Messaggi: 1435
Iscritto il: 9 ago 2009, 8:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Abruzzo Marche Italy
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, testimonianze videoriprese, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda enricogrosso » 28 lug 2012, 22:45

I Forconi dall’8 luglio prossimo attiveranno a Messina una protesta permanente “contro il governo e i politici che si disinteressano dei veri problemi delle persone agendo da Casta”. Lo ha annunciato il leader del movimento, Mariano Ferro, durante un presidio attivato davanti la sede Rai di Catania, dove domani alle 10 i manifestanti terranno una conferenza stampa.
“Una settimana prima della protesta di Messina – ha anticipato Ferro – faremo un ‘tour’ della Sicilia incontrando gli operai della Fiat di Termini Imerese, dell’Italcementi di Porto Empedocle, della raffineria di Gela e di tante altre aziende in crisi invitandoli a unirsi a noi e a partecipare all’iniziativa nella città dello Stretto."
“La Sicilia è allo stremo – ha concluso il leader dei Forconi – e non possiamo più attendere: la crisi ci sta distruggendo e per questo molti non pagheranno l’Imu: l’ultima tassa che il popolo paga mentre i politici non danno segnali di rispetto nè di comprensione per i cittadini e il momento storico che attraversiamo”.


http://www.canicattiweb.com/2012/06/15/ ... a-messina/
“Il mondo non ricompensa onestà e indipendenza,bensì obbedienza e servilismo”
Enrico Grosso

Avatar utente
enricogrosso
Messaggi: 1435
Iscritto il: 9 ago 2009, 8:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Abruzzo Marche Italy
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, testimonianze videoriprese, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda enricogrosso » 28 lug 2012, 22:50

Riparte la protesta dei Forconi blocchi a singhiozzo sullo Stretto

Villa San Giovanni - Vanno avanti a singhiozzo. Fermano il traffico per alcune ore, poi si fanno da parte e i traghetti possono di nuovo prendere il largo con il loro carico di auto e camion. Appena si inizia a intravedere un lieve ritorno alla normalità, i manifestanti riprendono a bloccare tutto nuovamente. Per l'intera mattinata un gruppo di aderenti al "movimento dei forconi" in gran parte siciliani, hanno tenuto in scacco il traffico sullo Stretto di Messina. Per diverse ore non è stato possibile attraversare il "canale" dalla Calabria verso la Sicilia, e solo in rari casi a Villa San Giovanni sono approdate imbarcazioni provenienti da Messina. Autotreni e macchine sono rimasti in fila sotto il sole fino alle 13, fin quando cioè la cinquantina di manifestanti che si trovano nel piazzale degli imbarchi hanno deciso che era il momento di staccare.

La protesta comunque andrà avanti più tardi con le stesse modalità della mattinata e quasi sicuramente fino a notte fonda. I "forconi" sono a Villa San Giovanni da alcuni giorni, anche se fino a stamattina il traffico non aveva subito particolare rallentamenti. Oggi il presidio si è però trasformato in blocco vero e proprio con tutto quello che ne deriva. A Villa le temperature sfiorano i 40 gradi e la calura sta mettendo a dura prova automobilisti e camionisti costretti a subire la protesta. Al momento tuttavia non si registrano tensioni, anche se già giovedì sera alcuni autisti di Tir sono venuti alle mani con i manifestanti, segno che momenti di tensione possono riesplodere in qualsiasi istante. Sui moli calabresi sono comunque presenti le forze dell'ordine che hanno un confronto costante con gli animatori del movimento.

Nella mattinata l'Anas ha chiuso provvisoriamente al traffico lo svincolo autostradale di Villa San Giovanni e sia i veicoli leggeri che i mezzi pesanti sono stati deviati verso lo svincolo di Campo Calabro in entrambe le direzioni. Un percorso alternativo lungo il quale i mezzi sono in sosta in attesa di potersi imbarcare.
Il fermo dei traghetti verso la Sicilia era stato annunciato nei giorni scorsi dal leader della movimento Mariano Ferro: "Se non arriviamo al blocco non ci considererà nessuno". E ancora :"Il Governo sta tagliando su tutto tranne che sulle spese della politica. E' da qui che nasce la nostra rabbia. C'è una parte della società che non vuole fare sacrifici. Noi chiediamo rispetto per gli autotrasportatori, per le aziende agricoli e per gli allevatori. Vorremmo rimettere in moto l'economia. Il fatto è che il popolo sta affondando e nessuno dice come è possibile uscire dal tunnel". Ferro nel primo pomeriggio ha annunciato: "Aspettiamo una telefonata del ministro dell'Interno Cancellieri altrimenti da qui non ci muoviamo".


http://palermo.repubblica.it/cronaca/20 ... -38974914/
“Il mondo non ricompensa onestà e indipendenza,bensì obbedienza e servilismo”
Enrico Grosso

Avatar utente
enricogrosso
Messaggi: 1435
Iscritto il: 9 ago 2009, 8:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Abruzzo Marche Italy
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, testimonianze videoriprese, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda enricogrosso » 29 lug 2012, 12:21

Roma, 29 lug. (LaPresse) -


Mafia, Schifani ricorda Chinnici: Precursore moderna lotta a criminalità

"Desidero rivolgere un pensiero memore, grato e commosso ai famigliari di Rocco Chinnici, del maresciallo dei carabinieri Mario Trapassi, del brigadiere Salvatore Barlotta e del portiere dello stabile Stefano Li Sacchi, che persero tragicamente la vita il 29 luglio 1983". Così il Presidente del Senato, Renato Schifani, ricorda il Consigliere Istruttore Rocco Chinnici e le altre vittime della strage mafiosa di via Pipitone Federico nel 29mo anniversario. "Al pari di altri magistrati e servitori dello Stato caduti per mano di mafia, Rocco Chinnici fu autentico eroe della causa della legalità e costruttore di un più valido presidio giuridico e istituzionale di fronte alle sfide criminali. Uomo forte ma buono, come in molti lo ricordano, Rocco Chinnici - aggiunge il Presidente del Senato - è stato il precursore di una moderna concezione di lotta alla mafia. Ideatore del 'pool', che creò per evitare l'isolamento dei magistrati, fin dall'inizio della sua attività aveva capito che per sconfiggere la mafia era necessaria un'adeguata azione repressiva che desse allo Stato un volto nuovo, forte, capace di ottenere consensi perché, come spesso ebbe a dichiarare, "senza una nuova coscienza da soli non ce la faremo mai". Continuare ogni giorno a difendere i principi fondanti della nostra democrazia, contro ogni forma di illegalità - conclude il Presidente Schifani - significa onorare con i fatti chi ha sacrificato la propria vita per quei valori." lcr 290951 Lug 2012 (LaPresse News)
“Il mondo non ricompensa onestà e indipendenza,bensì obbedienza e servilismo”
Enrico Grosso

Avatar utente
MauroB
Messaggi: 432
Iscritto il: 12 feb 2011, 13:34
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Pistoia
azioni: volantinaggio in proprio
Località: pistoia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda MauroB » 29 lug 2012, 18:26

Chiedo scusa ad Enrico non era mia intenzione offendere nessuno,

Caro enrico tu vedi lo stato come solo essere giuridico, lontano dal popolo,
io vedo lo stato vivo e vegeto, presente in ogni persona che ne fa parte a partire da l'operatore ecologico, al vigile urbano, al sindaco al poliziotto o magistrato al signore che sta dentro l'ufficio dell'anagrafe e ogniuno deve fare il proprio dovere nei confronti della comunità e in tutto questo e compreso anche il cittadino,
tutto è collegato intrinsicamente e non credo si possa negare.
adesso ti ripeto
Vedo uno stato che attualmente è il riflesso che appare nello specchio della nostra società.

Non ci piace il nome Stato? il problema è che lo stato e parassita e usurpatore??
Bene abbiamo la soluzione: cambiamolo, io propongo raggruppamentodiesseriumaniconmilionidipuntidivista

cambia il problema?
domani non ci saranno più gli stupratori? gli estremisti? gli avari e approfittatori?? i facenti uso di droghe che ti punteranno il coltello alla gola per rubarti la collana per farsi di nuovo???
e mi sorge spontaneo chiedermi come il raggruppamentodiesseriumaniconmilionidipuntidivista potrà stabilire norme per far convivere in maniera pacifica,armoniosa gli appartenenti ad essa ?
E qui chiudo scusandomi perchè mi rendo conto di essere andato oltre off-topic.

Avatar utente
enricogrosso
Messaggi: 1435
Iscritto il: 9 ago 2009, 8:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Abruzzo Marche Italy
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, testimonianze videoriprese, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda enricogrosso » 29 lug 2012, 20:09

Ognuno vede le cose secondo le proprie esperienze personali, poi ci sono le analisi dei fatti oggettivi, le considerazioni e quindi le opinioni che uno si fa.

L'oste che ti vende il vino ti dirà mai che il suo vino non è buono? Ovviamente no.
Quando lo assaggi e ti accorgi che sa di piscio crederai ancora all'oste quando ti dirà sempre che per lui il suo vino è buono? Spero di no, la logica impone che prima di comprarlo stavolta tu voglia assaggiarlo...oppure cambierai osteria.
Il discorso mi sembra molto semplice.

Lo stato è un fantasma giuridico ed è parassitario proprio perchè grazie alla protezione della GRANDE USURA tassa i cittadini con tasse NON dovute (vogliamo parlare della TARSU solo per fare un esempio?) e poi a me comunque i fantasmi non piacciono, preferisco le persone in carne ed ossa...

Se fossi un banchiere non mi piacerebbe sentirmi chiamare USURAIO ma con onestà intellettuale dovrei ammettere che sarebbe solo la verità.
Se fossi uno statale non mi piacerebbe essere chiamato privilegiato e/o parassita (complice del sistema bancocentrico-burocratico molto ben descritto in altro 3D Dossier n°8 LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO) ma con altrettanta onestà intellettuale dovrei ammettere che sarebbe la verità.
“Il mondo non ricompensa onestà e indipendenza,bensì obbedienza e servilismo”
Enrico Grosso

Avatar utente
MauroB
Messaggi: 432
Iscritto il: 12 feb 2011, 13:34
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Pistoia
azioni: volantinaggio in proprio
Località: pistoia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda MauroB » 31 lug 2012, 14:51

enricogrosso ha scritto:L'oste che ti vende il vino ti dirà mai che il suo vino non è buono? Ovviamente no.Quando lo assaggi e ti accorgi che sa di piscio crederai ancora all'oste quando ti dirà sempre che per lui il suo vino è buono? Spero di no, la logica impone che prima di comprarlo stavolta tu voglia assaggiarlo...oppure cambierai osteria.Il discorso mi sembra molto semplice.


Il discorso è semplice se io vedo solo il mio orticello, se penso di essere una parte vivente (quindi reale non fantasma giuridico) del mio stato/comunità
oltre che assaggiare il vino prima di comprarlo o cambiare osteria la mia logica mi impone, siccome il suo prodotto sa di piscio, di prendere l'oste e portarlo da chi scentificamente può dirmi se veramente l'oste piscia nel suo vino,
perché altrimenti
1) l'oste per il mio menefreghismo continuerà a fregare ed a arrichirsi a scapito di altri appartenenti della mia comunità
2) Rischio un emergenza sanitaria.
Se riscontro (analizzando il prodotto) che realmente l'ose piscia nel suo vino la logica mi impone non solo di cambiare osteria ma di far chiudere bottega all'oste per 2 motivi:
a- perche la persona non e affidabile in quanto a venduto un prodotto che non corrisponde alla realtà
b- perché rischio un emrgenza sanitaria, a scapito di tutta la comunità me compreso.
se invece il vino risulterà non contaminato l'oste potrà continuare a vendere il suo vino e sarà libera scelta di ognuno usufruire l'osteria migliore in base al proprio gusto. Ma avremo la certezza che in quel momento il vino presente nelle botti non è nocivo per la comunità,
tutti avremmo la certezza che in quel dato momento l'oste non ha superato la soglia di non ritorno,
cioè ledere le altre persone per vile denaro o per altri motivi.

Sarà evidente che il suo prodotto sarà rivolto a una ristretta parte di comunità che per gusti personali piace quel vino ma seremo altrettanto sicuri che tale prodotto non va a ledere ne l'incolumuità di chi piace e di chi non piace quel prodotto.

e viceversa dovrà accadere se andando in un altra osteria il vino puzza di cacca...

Sicuramente troveremo le lamentele dei clienti di un osteria che penseranno che l'altra fa schifo e viceversa in base ai gusti personali ma entrambi i clienti sono certi di non trovare prodotti nocivi, compreso chi dirà che entrambe le osterie fanno schifo.
Adesso con onestà intelletuale posso dire che ho fatto la mia piccola parte e il diritto alla salute dei clienti di tutte le osterie viene garantito.
concordo con qanto hai detto inizialmnte
enricogrosso ha scritto:Ognuno vede le cose secondo le proprie esperienze personali, poi ci sono le analisi dei fatti oggettivi, le considerazioni e quindi le opinioni che uno si fa..

Avatar utente
enricogrosso
Messaggi: 1435
Iscritto il: 9 ago 2009, 8:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Abruzzo Marche Italy
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, testimonianze videoriprese, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda enricogrosso » 31 lug 2012, 17:45

La salute è importante...non c'è ombra di dubbio.
Per tutelare la comunità/stato se uno crede nello stato dovrebbe fare denunce su denunce nei confronti di osti che pisciano (o si presume che lo facciano) nel vino? Giusto? Secondo il tuo punto di vista.

Se la risposta è sì la questione è antropologica e quindi il signoraggio non c'entra nulla.
Ci saranno sempre i cattivi (secondo la legge) e i buoni.
E poi chi definisce se una legge è buona o cattiva? Non se ne esce.
Io rispetto la legge quindi sono un buono.

Discorso chiuso, ora mi hai convinto quindi accetto e accetterò che il GRANDE USURAIO siccome lo fa legalmente che continui a farlo secondo le sue regole che io non posso cambiare.
Alla fine io comunque sarò obbligato a bere il suo vino che sa piscio...oppure il vino inizio a produrlo io anche se la legge me lo proibisce perchè io lo faccio senza OGM e senza solfiti.
E attenderò il delatore di turno che, secondo la tua visione delle cose, per salvare la comunità/stato da un ipotetico pericolo (emergenza sanitaria) mi denuncerà perchè io faccio il vino che non sa di piscio, naturale, a regola d'arte come dovrebbe essere fatto ma non è legale.
“Il mondo non ricompensa onestà e indipendenza,bensì obbedienza e servilismo”
Enrico Grosso

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 1 ago 2012, 11:33

enricogrosso ha scritto:vado ancora più in confusione sul significato delle parole utilizzato da molti per esprimere i concetti di stato e mafia...ho dei grandi limiti lo so...se qualcuno mi volesse aiutare a capire meglio la questione è ben accetto.


Premetto che questo è il mio punto di vista "in base alle mie esperienze personali".

Intendendo con mafia la criminalità organizzata armata siciliana, si potrebbe paragonarla ad una S.p.a. che opera nei seguenti settori:
-estorsioni, droghe illegali, videopoker, monnezza, ecc.

Più che un "anti-stato" meglio definirla uno "stato nello stato" in quanto, riferendomi alla definizione proposta da Enrico:

1)Il “monopolio della violenza” su un certo territorio

2)L’aspetto “professionale” ed “istituzionalizzato” di questa violenza

3)La sua natura gerarchica, la centralizzazione del potere e l’iniziativa di pochi per tutti.


sembra vacillare nel punto 2), anche se solo formalmente.
Il potere conferito alla mafia, anziché fondarsi sul consenso elettorale, si basa sul tacito assenso (omertà) del cittadino.
Essendo le famiglie ai vertici anche dei grandi elettori (avendo molta gente alle dipendenze o avendo un'ampia area di influenza), vengono ovviamente trattati con le dovute attenzioni dai politici, con cui per la maggiore prevalgono legami di reciproco scambio: una sorta di simbiosi per capirci.
Ivano Pino

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 1 ago 2012, 11:34

enricogrosso ha scritto:vado ancora più in confusione sul significato delle parole utilizzato da molti per esprimere i concetti di stato e mafia...ho dei grandi limiti lo so...se qualcuno mi volesse aiutare a capire meglio la questione è ben accetto.


Premetto che questo è il mio punto di vista "in base alle mie esperienze personali".

Intendendo con mafia la criminalità organizzata armata siciliana, si potrebbe paragonarla ad una S.p.a. che opera nei seguenti settori:
-estorsioni, droghe illegali, videopoker, monnezza, ecc.

Più che un "anti-stato" meglio definirla uno "stato nello stato" in quanto, riferendomi alla definizione proposta da Enrico:

1)Il “monopolio della violenza” su un certo territorio

2)L’aspetto “professionale” ed “istituzionalizzato” di questa violenza

3)La sua natura gerarchica, la centralizzazione del potere e l’iniziativa di pochi per tutti.


sembra vacillare nel punto 2), anche se solo formalmente.
Il potere conferito alla mafia, anziché fondarsi sul consenso elettorale, si basa sul tacito assenso (omertà) del cittadino.
Essendo le famiglie ai vertici anche dei grandi elettori (avendo molta gente alle dipendenze o avendo un'ampia area di influenza), vengono ovviamente trattati con le dovute attenzioni dai politici, con cui per la maggiore prevalgono legami di reciproco scambio: una sorta di simbiosi per capirci.
Ivano Pino

roberta
Messaggi: 203
Iscritto il: 8 mar 2010, 22:42
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: firenze e dintorni
azioni: manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, costruzione "cose", disegni,
Località: firenze

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda roberta » 2 ago 2012, 0:36

Nel sito su Salvatore Giuliano c'è un cenno allo Statuto della Regione Siciliana.
L'art. 40 recita:

ARTICOLO 40
1. Le disposizioni generali sul controllo valutario emanate dallo Stato hanno vigore
anche nella Regione.
2. È però istituita presso il Banco di Sicilia, finchè permane il regime vincolistico
sulle valute, una Camera di compensazione allo scopo di destinare ai bisogni della
Regione le valute estere provenienti dalle esportazioni siciliane, dalle rimesse degli
emigranti, dal turismo e dal ricavo dei noli di navi iscritte nei compartimenti siciliani.

Nel commento, vecchio di una quindicina di anni, si ipotizza vagamente, grazie a questo articolo, la possibilita per la Sicilia di battere moneta propria.

Ho provato a interrogare via mail qualche amministratore della Sicilia sull'art. ma senza esito.
benvenuti roberta, firenze

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 3 ago 2012, 10:30

Considerando che il Banco di Sicilia è confluito nel gruppo Unicredit...
Ivano Pino

Luca Mencaroni
Messaggi: 786
Iscritto il: 1 giu 2010, 3:21
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Perugia e dintorni
azioni: manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, su carta stampata, azioni folkloristiche, documentazione burocratica, contatti con altri "entità" (associazioni, enti, strutture..)
Località: Perugia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Luca Mencaroni » 27 ago 2012, 15:31

!
ROBERTO FIORE (FN) PER LA MONETA COMUNALE A S. TERESA DI RIVA

Santa Teresa di Riva (Me), 27/08/2012 - "C'è grande interesse in Sicilia per la possibilità di realizzare concretamente la Moneta complementare nel Comune di Santa Teresa di Riva", si legge in una nota diffusa dall'ufficio stampa di Forza Nuova Sicilia, in vista del convegno tecnico che vedrà, nel pomeriggio del 30 agosto, la presenza - tra gli altri - di Roberto Fiore, segretario nazionale del Movimento che sosterrà, con propri candidati alle prossime elezioni Regionali, la lista "Rivoluzione Siciliana" e la corsa alla Presidenza del battagliero sindaco della cittadina ionica, Cateno De Luca.

"Santa Teresa farà da apripista per un percorso, quello della Moneta Complementare all'Euro, che potrebbe rivelarsi risolutivo e rivoluzionario - prosegue la nota - specie con l'approssimarsi di una crisi che deve ancora mostrare i suoi aspetti peggiori".

"Il programma di "Rivoluzione Siciliana" ha fatto tesoro della particolare sensibilità che Forza Nuova ha sempre mostrato per il tema della Sovranità Monetaria che in Sicilia trova, nel mai applicato Statuto Speciale, una base giuridica forte per puntare all'ambizioso traguardo di una moneta popolare alternativa all'Euro".

"Forza Nuova invita tutti i siciliani - conclude il comunicato - ad un evento che potrebbe segnare l'avvio del riscatto di un popolo a lungo condannato al sottosviluppo dal potere parassitario che massonerie, partiti e criminalità hanno esercitato ai suoi danni, senza il dovuto contrasto da parte di un governo nazionale che ha trattato la Sicilia alla stregua di una colonia".


fonte: http://parcodeinebrodi.blogspot.it/2012 ... unale.html
Luca Mencaroni - Perugia

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 2 set 2012, 9:39

Siamo andati. Fiore nel "primo grande unico e ultimo convegno tecnico (???)" ha effettuato un sorpasso a sinistra: dopo aver citato più volte Marx ha pure lanciato un'idea veramente rivoluzionaria verso la sovranità monetaria: indebitiamoci con la Russia :o
Ivano Pino

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 2 set 2012, 9:55

e io me lo sono perso.. mannaggia!
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda kasiacolagrossi » 2 set 2012, 22:08

va di moda nelle file di estrema destra nominare "grandi pensatori" di sinistra... pare che fanno leva sui ragazzini. nei centri di casa pound c'e spesso il Che sulle pareti (visto nel doc e saputo da chi li ha frequentato).
katarzyna edyta colagrossi

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 5 mar 2013, 17:19

!
L'INIZIATIVA
M5s Sicilia, soldi donati al microcredito
La porzione di stipendio oltre 5 mila euro va a un fondo apposito.


Iniziativa lodevole del Movimento 5 stelle: la porzione di stipendio eccedente i 5 mila euro lordi prevista per i deputati regionali siciliani «viene restituita direttamente all'Ars e destinata a un fondo, gestito dalla Regione Siciliana, per il microcredito».
Lo si legge sul blog di Beppe Grillo, dove si chiede: «I media di regime se ne accorgeranno?».
«SEGNALE IMPORTANTE». Umberto Terenghi, vicepresidente di Pmisicilia, ha commentato: «Si tratta di un gesto importante perché riconosce che la microimpresa è praticamente l’unica realtà del tessuto produttivo siciliano e solo con il rilancio di essa, si può creare sviluppo e nuova occupazione. Il Movimento 5 stelle così in un sol colpo dà un segnale a tutta la politica siciliana e dall’altro offre un aiuto concreto alle microimprese dell’Isola».
Venerdì, 04 Gennaio 2013
http://www.lettera43.it/politica/m5s-si ... 578664.htm


i banchieri sentitamente ringraziano...
Ivano Pino

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..MONETA COMPLEMENTARE (??)

Messaggioda ivanopino » 23 ott 2013, 17:04

:

:

Una petizione all’Ars per una nuova moneta
Il grano contro sprechi e disoccupazione
Di Carmen Valisano | 18 ottobre 2013
Si chiama Progetto Sicilia ed è la teoria ideata da un ex imprenditore messinese, Giuseppe Pizzino. Grazie a un sistema monetario regionale complementare all’euro, si propone di dare nuovo slancio all’economia isolana e fornire 250mila nuovi posti di lavoro. Un’operazione senza rischi, garantisce, «non ci rimette nessuno». Prossima tappa la Regione per una proposta di legge di iniziativa popolare



Cita i presidenti statunitensi Abraham Lincoln e John Fitzgerald Kennedy e la sede della sua associazione è a Brolo, nel Messinese. Si propone di occupare 250mila siciliani, aumentare il reddito delle famiglie isolane, permettere investimenti infrastrutturali e strategici per 40 miliardi di euro in cinque anni garantendo altri 40 miliardi di attivi. Tutto questo grazie al grano, un nuovo sistema economico siciliano complementare all’euro e circolante solo dentro i confini della trinacria. L’ambizioso piano al limite dell’utopico – ma giudicato «fattuale e realizzabile» dal suo ideatore - viene da uno studio di Giuseppe Pizzino, ex imprenditore con la passione per la macro-economia e fondatore dell’associazione Progetto Sicilia. L’idea si basa su quattro punti cardine complementari tra loro: il deficit inarrestabile è provocato dalla mancanza di liquidità. La soluzione? Creare lavoro. Ed è qui che entra in campo la nuova moneta, disponibile sotto forma di carta di credito – la Grancard - emessa dalla Banca complementare siciliana.

«Tutto è nato da una domanda che mi sono posto – racconta Pizzino – Se incontrassi un giovane siciliano, e gli chiedessi perché è disoccupato, mi risponderebbe che non c’è lavoro. Ma tutto si può dire, tranne che in Sicilia manchi da lavorare». Al primo posto tra gli impieghi possibili, l’imprenditore mette le infrastrutture lasciate a metà o abbandonate, per poi aggiungere l’agricoltura e tutti gli impieghi a questi collegati. «A mancare è la liquidità», afferma. «Con l’attuale bilancio della Regione non c’è alcuna possibilità di creare un solo posto». Tra ammortizzatori sociali vari e fondi destinate al controverso ramo della formazione, si bloccano fondi e capitale umano, denuncia lo studioso. «La disoccupazione giovanile in Grecia, il paese che consideriamo il fanalino di coda, è del 45 per cento – snocciola rapidamente Pizzino – In Sicilia è del 56 per cento. Sono numeri che non dovrebbero far dormire la notte». Il nuovo sistema monetario regionale – Giuseppe Pizzino non ama definire il grano «nuova moneta» – permetterebbe «al lavoratore di incontrare il lavoro» e alla Sicilia di rimettersi in pari con il potere d’acquisto delle famiglie del Nord, mantenendo l’euro per le spese oltre lo stretto di Messina. «La Banca centrale europea ha già accettato un sistema simile in Grecia», dov’è stata immessa la moneta chiamata Ela, Emergency liquidity assistance.

Il Progetto Sicilia vedrebbe impegnati in prima linea i risparmiatori isolani che, secondo le stime di Pizzino, hanno da parte 60 miliardi di euro. Attraverso la società per azioni Fin Sicilia (l’ex Irfis) verrebbero emesse delle obbligazioni per cinque miliardi di euro per cinque anni, al ritmo di un miliardo all’anno per evitare di cadere nell’inflazione. «Ai risparmiatori sarà chiesto di investire cinquemila euro, 200mila euro alle imprese, che in cinque anni raddoppieranno il valore iniziale». Le risorse investite – sei miliardi di euro – verrebbero impiegate per il completamento o la creazione di infrastrutture, così da generare nuovi posti di lavoro. «Una soluzione interna per un problema interno», riassume l’ideatore.

Secondo i dati consultati per il progetto, la Regione possiede beni immobili regionali (non il patrimonio artistico-culturale, precisa Pizzino) per circa sei miliardi di euro che servirebbe da ulteriore garanzia per l’investimento dei contribuenti. Questi, dal canto loro, usufruirebbero dei benefici relativi al miglioramento delle condizioni di vita, dall’indotto legato ai nuovi impieghi e dall’abbassamento delle tasse regionali, l’Irap su tutte. «Con questo sistema non ci rimette nessuno». Il segreto del grano sta nel tasso di conversione nei confronti dell’euro: un grano varrà due euro. «L’obiettivo è riportare il valore di acquisto a quello di 14 anni fa». Il reddito disponibile medio annuale delle famiglie siciliane è di 12mila euro, la metà di quelle lombarde. «Grazie al raddoppio del valore di convertibilità ci si rimetterà in pari», spiega l’imprenditore. E nel caso in cui il piano dovesse fallire, il capitale iniziale verrebbe restituito. E per tutti quei cittadini che non hanno a disposizione cinquemila euro da investire? Basteranno i fondi risparmiati dalla Regione a garantire una sorta di reddito di cittadinanza, 600mila euro da convertire in grani e spendibili immediatamente nella vita quotidiana.

«Non sono un economista né un giurista, ma i professori non hanno avuto molto successo», afferma sorridendo Pizzino. Il quale è più che convinto della validità della sua teoria che ha pubblicato in un libro e sta diffondendo sul web attraverso i social network, con un gruppo dedicato, e una petizione online. Il prossimo passo, da compiere entro il 23 dicembre, è la raccolta di diecimila firme per presentare il progetto di legge di iniziativa popolare all’Assemblea regionale. «Abbiamo iniziato quattro giorni fa e abbiamo raggiunto già mille firme».

:

:


http://ctzen.it/2013/10/18/una-petizion ... cupazione/

ps: ho sostituito "SUPERPACK" con "(??)" nel titolo poiché reputo sia meglio approfondire i contenuti del progetto.
Allegati
ProgettoSicilia.jpg
Ultima modifica di ivanopino il 6 giu 2014, 13:49, modificato 2 volte in totale.
Ivano Pino

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 23 ott 2013, 17:08

poi scava scava, vedendo meglio "tecnicamente" la proposta (indecente)

!
Una moneta complementare per la Sicilia

23 dic 2012 Posted by Redazione 25 Comments



Le casse della Regione siciliana, ormai lo sanno anche i bambini, sono vuote.

Mancano le risorse per sostenere qualsiasi tipo d’investimento e anche l’utilizzo dei Fondi Europei diventa difficile se manca il cofinanziamento della Regione.

Pensare di continuare a ‘tirare a campare’ con ulteriori richieste di deroghe al patto di stabilità, o sperare che lo Stato si decida a risolvere la questione siciliana, è assurdo.

Serve una soluzione radicale. A proporla è il Comitato Progetto Sicilia, presieduto dall’imprenditore, Giuseppe Pizzino: una moneta complementare all’euro.

Leggiamo la proposta (sintetizzata dal sito antudo.it) che è già una petizione lanciata su change.org e che è stata inviata (per la seconda volta) al Presidente della Regione, Rosario Crocetta.

“In sintesi, il bollettino statistico del primo trimestre 2012 della Banca d’Italia, che riporta i saldi del 2011, evidenzia come nella Regione Siciliana i depositi dei Siciliani presso le banche che operano nell’Isola ammontano a 34 miliardi, laddove il totale dei depositi complessivi presso banche e Bancoposta che operano in Sicilia ammonta a 56,3 miliardi, di cui 4,9 di società, 2,3 miliardi imprese familiari, 46,4 famiglie. Di questi circa 18 miliardi sono liberi da vincoli e depositati su conti correnti bancari e postali, liquidi e immediatamente utilizzabili.

Ancora, devono essere aggiunti tutti i depositi che i Siciliani detengono fuori regione nelle varie banche, poste e istituti finanziari, il circolante (banconote e monete) dei Siciliani e quanto è nelle disponibilità degli emigranti siciliani all’estero. Questa liquidità, in atto utilizzata per finanziare governi, banche e imprese non siciliane è la soluzione a tutte le problematiche che oggi affliggono la Regione Siciliana e i Siciliani.

“Immaginate” per un momento se questi depositi “siciliani” fossero impiegati in Sicilia quale potrebbe essere l’effetto che innescherebbero sul nostro territorio per crescita e benessere.

Perché queste risorse possano essere impiegate in Sicilia, è necessario che un nuovo Governo composto da persone serie, oneste e preparate, che siano credibili e affidabili, riuniti legittimamente nella Assemblea Regionale Siciliana “istituiscano” il sistema monetario regionale, detto Grano, complementare al sistema delle banche centrali europee, detto Euro.

Il nuovo Governo della Regione Siciliana, su mandato dell’Ars e nel pieno rispetto dell’art.41 del proprio Statuto Speciale, “emette prestiti interni” affidandone la gestione alla propria banca Irfis S.p.A. (poi Banca Complementare Siciliana) che, nel pieno rispetto del mandato conferito e nei limiti stabiliti dall’art. 2412 del codice civile, “emetterà obbligazioni nominative” garantite da copertura patrimoniale reale.

La Regione Siciliana costituirà un fondo patrimoniale regionale del valore di 30 miliardi, a sua volta proprietario di tre fondi specifici:

a) immobiliare 10 miliardi;

b) mobiliare 10 miliardi;

c) cassa 10 miliardi.

Attraverso i quali parteciperà agli aumenti di capitale sociale della Banca Complementare Siciliana per garantire con beni reali la copertura patrimoniale di ogni emissione di obbligazioni. Le disposizioni di cui al comma 1 dell’art 2412 del codice civile conferiscono alla Banca Complementare Siciliana (ex Irfis) la facoltà di emettere obbligazioni/bond fino ad un massimo di 60 miliardi.

L’emissione dei Sicily/Bond permetterà di recuperare sul nostro territorio le risorse finanziarie necessarie (stimate in 30 miliardi cui si aggiungono 6+4 di Fondi Europei) per realizzare il nostro “Progetto Sicilia”, che prevede investimenti infrastrutturali fondamentali per lo sviluppo socio-economico della Regione mirati, in particolare, alla creazione di bacini di raccolta delle acque, condotte e sistemi d’irrigazioni, poi, investimenti strategici per il rilancio dell’agricoltura, del settore agroalimentare e agroindustriale, valorizzazione dei beni culturali, promozione turistica e sviluppo dell’energia rinnovabile attraverso l’utilizzo della biomassa e dell’olio vegetale.



Modalità di emissione della GranCard

Un elemento che merita di essere analizzato più approfonditamente è quello della modalità d’emissione e di utilizzo della carta di credito elettronica denominata GranCard (moneta elettronica), strumento di scambio e di pagamento del sistema monetario regionale.

In Italia, l’art. 55 della legge n°39 del 01/03/2002, stabilisce che ogni forma di «moneta elettronica» possa esser emessa «previa ricezione di fondi di valore non inferiore al valore monetario emesso e accettato come mezzo di pagamento da soggetti diversi dall’emittente».

Quindi, dopo l’emissione dei Sicily/Bond e la sottoscrizione del Patto di Interesse Generale, denominato “Progetto Sicilia”, come descritto nel nostro libro, seguirà l’emissione della moneta elettronica GranCard.

La consegna della GranCard di 5.000 Grani, che consente di raddoppiare il valore degli acquisti, dei pagamenti, e dei trasferimenti dichiarati in euro, avverrà a seguito la sottoscrizione di un’obbligazione (Sicily/bond) zero-coupon, quinquennale, nominativa, del valore di 5 mila euro, rilasciata dalla Banca Complementare Siciliana ad integrazione (“cedola”) delle obbligazioni.

Lo strumento GranCard è assimilabile alla creazione di moneta scritturale da parte delle banche commerciali italiane.

Il sistema elettronico GranCard è comunemente indicato con il nome di «mutual credit currencies».

I debiti e i crediti, infatti, pur essendo generati da rapporti di scambio bilaterali, sono registrati presso un sistema centralizzato, presso la nostra Banca Complementare, come debiti o crediti nei confronti dell’insieme dei partecipanti.

Questa forma di moneta complementare, dal punto di vista delle modalità di emissione, è quella che utilizza anche il WIR (non Istituzionale) nel territorio svizzero, con sempre maggiore successo.

In pratica, la valuta è creata in analogia con la moneta scritturale bancaria, come posta attiva del conto corrente di un soggetto, a fronte della contemporanea iscrizione di una posta passiva equivalente in capo alla controparte.

Il sistema monetario regionale complementare Grano ha la funzione di realizzare obiettivi di lunga durata, dunque non confligge nel rapporto che avrà con i circuiti monetari ufficiali. Bisogna tenere conto che la moneta ufficiale Euro è la moneta per eccellenza, è universale, è riconosciuta da tutti, uguale per tutti, per un’istanza di garanzia rappresentata dallo Stato.

La questione del rapporto tra moneta ufficiale Euro e quella regionale complementare Grano si pone anzitutto dal punto di vista legale. Per permettere la diffusione del Grano ci sarà una garanzia legale, un sistema di norme, che consenta la compatibilità tra le due monete e la sostenibilità di quest’ultima, che non ha, in un primo momento, tutte quelle caratteristiche universalistiche di quella ufficiale.

L’inquadramento legislativo proteggerà l’economia dai rischi inflazionistici ed assicurerà che l’emissione della GranCard non danneggi gli interessi e la buona fede degli attori coinvolti.

In termini tecnici, soddisfatte le problematiche di carattere patrimoniale (30 miliardi di beni reali) e di credibilità (adozione dell’Ars), di spendibilità (patto di interesse generale) e convertibilità (disponibili 60 miliardi), si tratta solo di trovare equilibrio nelle richieste e sulle aspettative funzionali legate alla riconoscibilità e legittimità del Grano, sia dal punto di vista della sua efficacia ed efficienza, sia dal punto di vista del suo funzionamento simbolico.

http://www.linksicilia.it/2012/12/una-m ... a-sicilia/, sottolineature e grassetto a cura del sottoscritto.

E sul canale facebook vengono messi pure i link ai video di Auriti sul valore indotto della moneta (serve convincere la gente ad accettare una nuova moneta, che poi li indebiterà ulteriormente poco conta).
Dietro tutto ciò una ex-banca, adesso società finanziaria, fino allo scorso anno in mano all'Unicredit. E il cane si morde la coda.
Solo marra&Co potrebbero sponsorizzare/proporre una roba simile...

"Pochi comprenderanno questo sistema, coloro che lo comprenderanno saranno occupati nello sfruttarlo, il pubblico forse non capirà mai che il sistema è contrario ai suoi interessi" [Rothschild, 1863]
Allegati
Schermata 10-2456589 alle 16.36.21.png
Ivano Pino

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 23 ott 2013, 17:45

scavascava:
Anche il convegno messinese, a cui hanno preso parte, oltre a Fiore, Cosimo Massaro, divulgatore della “truffa del Signoraggio” e promotore della Scuola del prof. Giacinto Auriti, e l’imprenditore Giuseppe Pizzino, ideatore della proposta di Moneta Complementare Regionale denominata “Progetto Sicilia”, segna una tappa importante della crescita di FN in Sicilia; la sua organizzazione, infatti, è stata curata dalla ricostituita federazione provinciale del Movimento, coordinata dal neoresponsabile Rosario Gambacorta, moderatore dell’evento.
Importanti i temi affrontati: Cosimo Massaro, autore di saggi e romanzi sul tema, ha illustrato i meccanismi fondamentali del signoraggio, attraverso un ampio excursus storico-economico. Giuseppe Pizzino ha presentato la sua Moneta Regionale, il “Grano”, mostrando, con l’ausilio di un ampio corredo di grafici e tabelle esplicative, come la sua adozione – oltre a distribuire immediata ricchezza ai cittadini – risolverebbe in breve tempo i problemi di bilancio della Regione, creando 250.000 nuovi posti di lavoro.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 23 ott 2013, 22:19

ariscava
Progetto Sicilia - Dopo gli studenti brolesi Pizzino va all'Ars dai "CinqueStelle"
VENERDÌ 24 MAGGIO 2013 13:04 0 COMMENTS
Lunedì, 20 maggio, l'imprenditore brolese Pippo Pizzino ha incontrato gli studenti delle "Medie", poi - ieri - ha illustrato il suo progetto all'Ars, ospite del Gruppo Parlamentare del Movimento Cinque Stelle.
E' stata un bell'incontro, quello che l'Istituto Comprensivo Brolo, guidato dal Dirigente Scolastico Vincenzo Ettari, ha promosso alla sala multimediale "Rita Atria" e che ha visto protagonista Pippo Pizzino.[...]
Ha moderato l'incontro Massimo Scaffidi e prima dell'intervento di Pizzino, un imprenditore "puro" che ha pagato lo scotto della crisi, l'ostruzionismo delle banche, la tenaglia di un sistema economico senza cuore, e che ha presentato la sua "ricetta" esposta ora anche in un libro "Progetto Sicilia".[...]
Matteo Maniaci, Pietro Di Luca e Andrea Messina si sono addentrati nella teoria economica di Frenkel che sostiene che la crisi europea non è derivata dal debito pubblico ma dal debito estero.[ :o ]
E certamente la splendida voce di Mariagrazia Terranova, che ha cantanto, chiudendo, l'incontro "Non è l'inferno" di Emma è stata la degna conclusione di un incontro costruttivo e formativo al quale ha dato il suo contributo anche il professore Salvatore Sidoti.[...]
ntanto ieri, alle ore 10:00 a Palermo, Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea Regionale Siciliana, presso il Gruppo Parlamentare del Movimento Cinque Stelle, l’autore del “Progetto Sicilia”, Giuseppe Pizzino, ed i cittadini eletti del Movimento hanno dato vita ad un altro incontro.[per il principio di autoaggregazione]
Hanno partecipato all’incontro, durato circa tre ore, per il Movimento Cinque Stelle gli Onorevoli: Sergio Tancredi, Giannina Ciancio, Matteo Mangiacavallo, Francesco Cappello, Angela Foti; per Progetto Sicilia, oltre che Giuseppe Pizzino anche Piero di Maria.
L’incontro è stato molto interessante ed esaustivo, arricchito dalla partecipazione attiva sia degli eletti all’Assemblea Regionale, che dei loro più stretti collaboratori, i quali hanno fornito validi spunti di riflessione. I due gruppi di lavoro hanno convenuto di rincontrarsi al più presto per ulteriori approfondimenti, coinvolgendo nell’iniziativa nuovi elementi che potrebbero condividere lo spirito e gli obiettivi del “Progetto Sicilia”. A tutti i deputati del Movimento Cinque Stelle è stata consegnata una copia del libro Progetto Sicilia.[ :roll: ]
i commenti tra parentesi quadre sono a cura del sottoscritto.
a pensarci meglio il pizzino mi si era avvicinato tempo fa ad una manifestazione contro l'antenna muos di niscemi, a cui avevo portato la nostra benamata banconota gigante.
mi lasciò il suo recapito dicendomi che già da tempo stavano lavorando su un progetto monetario. che capolavoro...degno del M5S
Ivano Pino

mr.spyder
Messaggi: 2437
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda mr.spyder » 27 gen 2014, 17:28

!
Muos: completata installazione parabole
Mamme "noMuos", abbiamo pianto vedendo le tre antenne
27 gennaio, 13:26

Muos: completata installazione parabole (ANSA) -

NISCEMI (CALTANISSETTA), 27 GEN - Sono stati completati, la scorsa notte, nella base americana di contrada Ulmo, a Niscemi, i lavori di montaggio delle tre grandi parabole satellitari, del diametro di 20 metri ciascuna,che permetteranno il funzionamento del Muos, il sistema di difesa satellitare ad altissima frequenza duramente contestato dalla popolazione perché i suoi campi magnetici sono ritenuti dannosi alla salute.

Le mamme "No Muos" hanno riferito di avere pianto vedendo le tre parabole.
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 30 mag 2014, 14:03

C'è stata rottura tra Giuseppe Pizzino di Progetto Sicilia, promotore della moneta siciliana "Grano", e i grillini…
In vista di questo dato mi sa proprio che bisogna rivedere il progetto, ad una migliore analisi potrebbe risultare valido :)



:

:

Giù le mani dal Progetto di Moneta Siciliana “Grano”!

riceviamo, da Giuseppe Pizzino (Associazione Progetto Sicilia) e volentieri pubblichiamo.

@terraeliberazione


Dicono che il tempo sia galantuomo ma non credevo di aver così presto soddisfazione. Giorno 25 gennaio su questo sito -linksicilia, ndr- commentando un articolo di Costa innescavo un’aspra polemica con alcun suoi simpatizzanti. Il motivo da noi lamentato: nei primi mesi dell’anno scorso, Costa, a tradimento, in modo scorretto e subdolo era andato da Crocetta per promuovere Progetto Sicilia, proponendo Lui stesso gestore del sistema monetario regionale Grano. Dichiarava Costa nel suo articolo del 25 gennaio riferito a Crocetta “Quando siamo venuti a parlarti della necessità, indifferibile, di istituire una moneta complementare siciliana, i tuoi funzionari mi hanno quasi “riso in faccia”. Non hanno capito nulla del progetto, non hanno nemmeno voluto ascoltare. Pensavano che volessi far battere moneta legale alla Sicilia (magari! se fosse possibile!).” Bene, questi i fatti documentabili: Nel momento in cui Costa era andato da Crocetta non aveva ancora elaborato un proprio progetto di moneta complementare tanto è vero che giorno 4 febbraio esordisce con il proprio (finalmente) progetto Tarì, la moneta complementare all’euro per salvare la Sicilia. Finalmente anche Costa, insieme a Bossone, ha elaborato un proprio studio di moneta complementare. A loro arriva il soccorso politico del M5S con Sergio Tancredi il quale, oggi, dichiara: “IL PRESIDENTE CROCETTA E IL FIDO ASSESSORE BIANCHI SUL PROGETTO GRILLINO DI INTRODUZIONE DELLA MONETA COMPLEMENTARE HANNO FATTO MELINA PER SETTE MESI” Noi di Progetto Sicilia abbiamo il diritto di chiedere e di sapere, in nome della tanto decantata trasparenza e onestà di cui amano fregiarsi i pentastellati , di quale “Progetto Grillino” sta blaterando il poco onorevole Tancredi? Questa si chiama disonestà intellettuale! Abbiamo diritto, sempre in nome della decantata trasparenza a un chiarimento da parte di Tancredi circa quanto dichiarato: “Nonostante gli studi commissionati dal M5S e i progetti preliminari già elaborati ” Noi di Progetto Sicilia abbiamo omaggiato tutti i nostri lavori, vogliamo sapere a chi sono stati commissionati e quanto hanno speso? L’unico progetto di cui aveva conoscenza sette mesi fa era Progetto Sicilia! Non esisteva altro Progetto di moneta regionale! Se esistesse basterebbe pubblicarlo, oggi, subito! L’incontro, presso l’ARS, di Progetto Sicilia con il gruppo parlamentare del M5S risale al 23 maggio dell’anno scorso! Complimenti a voi tutti! A Costa per aver prima sfruttato l’idea di Rossella Accardo con il suo caruseddu, dopo per aver fatto suo Progetto Sicilia di Giuseppe Pizzino. A Tancredi per aver dichiarato che sette mesi fa aveva un proprio progetto grillino. Ma siete diventati tutti pazzi? Questo va oltre ogni limite tollerabile! Vergogna!

Non essendo giurista, economista tanto meno politicante, come Costa Bossone e Tancredi, non ho “titolo” per giudicare lo studio da loro proposto, però, mi sarei aspettato una sollevata di scudi, forti critiche, censure da parte dei sovranisti, dei no euro, dei sicilianisti, dal M5S (di cui fa parte Tancredi), da parte di coloro che lottano per il controllo e la proprietà pubblica dell’istituto di emissione leggendo quanto riportato nell’articolo di Costa e Bossone, condiviso nel merito dall’On. Sergio Tancredi: “Il nuovo strumento di pagamento siciliano sarebbe governato da una Convenzione alla quale aderirebbero volontariamente soggetti pubblici e privati”. Ho letto bene? Si, privati ! Costa, Bossone e Tancredi vogliono che l’istituto di emissione siciliano sia governato da privati, bene replicheremo in Sicilia la miniatura degli Istituti di emissione dell’eurozona. Nessuna critica o giudizio da parte mia, riporto solo quanto scritto dagli illustri e titolati autori, condiviso dal tecnico monetarista del M5S. Voglio ricordare a Tancredi che il 23/05/2013 lui come gli altri 13 “grillini” hanno ricevuto copia del libro Progetto Sicilia e copia del progetto esecutivo del sistema monetario regionale Grano, in sette mesi, nessun riscontro da parte loro, nessuna osservazione, nessuno scritto, nessuna censura. Essendo passati inutilmente sette mesi in attesa di risposta, il 17/12/2013 abbiamo presentato un Progetto di Legge di iniziativa popolare per la moneta siciliana, anche di questo consegnata copia all’On. Sergio Tancredi. Con gallo e senza gallo, Dio fa giorno! Il tempo è galantuomo, stanno emergendo i veri nemici della moneta siciliana.

– A.P.S.Progetto Sicilia Via Principi Lancia di Brolo,3 98061 Brolo (Me) progettosicilia60@tiscali.it Fax Tiscali: 1782728548 telefono: 3887799964

fonte:http://terraeliberazione.wordpress.com/tag/grano/

:

:



x PRIMITivi: magari in occasione del Rito della Luce potremmo organizzare un incontro (la butto lì…)
Ivano Pino

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Huro Chan » 30 mag 2014, 17:42

"x PRIMITivi: magari in occasione del Rito della Luce potremmo organizzare un incontro (la butto lì…)"

quando sarebbe?
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 31 mag 2014, 9:10

La tappa del tour 2014 è segnata per il 20-21-22 giugno viewtopic.php?f=79&t=2221
Ivano Pino

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 31 mag 2014, 10:29

> Con gallo e senza gallo, Dio fa giorno!

veramente è il gallo che canta ogni giorno, sia presso il contadino che crede in dio, che in allah, che in mustabà o jerish-pravda..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

mr.spyder
Messaggi: 2437
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda mr.spyder » 31 mag 2014, 11:04

per me va bene.
brolo non è lontano
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 6 giu 2014, 13:32

Allego il Progetto di Legge "Adozione del Sistema Complementare della Regione Siciliana, detto Grano" di Giuseppe Pizzino
Allegati
Progetto-di-Legge-di-iniziativa-popolare.pdf
(227.69 KiB) Scaricato 54 volte
Ivano Pino

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 6 giu 2014, 13:36

:

:

Progetto Sicilia, Giuseppe Pizzino scrive al Presidente Crocetta
giugno 6th, 2014 | di Vito Giuliana

Continuano le dimostrazioni concrete per scuotere il mondo delle istituzioni. L’ideatore di Progetto Sicilia, l’imprenditore Giuseppe Pizzino, ha voluto indirizzare direttamente dalla sua pagina facebook, rendendola pubblica, una lettera indirizzata al Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta. Il contenuto dello scritto, verte sulla situazione disastrosa nella quale versano i cittadini, sottolineando il crescente numero della disoccupazione ormai giunta a livelli troppo elevati. Inoltre, sottolinea la propria volontà di ricevere delle risposte che sino ad oggi non arrivano. Il 6 Maggio, Progetto Sicilia ha presentato in III° commissione parlamentare il DDL N° 730 di iniziativa popolare raccogliendo diversi consensi che introdurrebbe nel sistema economico dell’isola, l’utilizzo della moneta Grano.

Pizzino attende risposte sia dal Presidente che dai deputati regionali.

Qui di seguito, riportiamo per intero, il contenuto della lettera di Giuseppe Pizzino:

“Signor Presidente Rosario Crocetta,
sono trascorsi diciotto mesi dalla sua elezione a Presidente della Regione. In questo periodo, Lei ha presieduto due governi composti da scienziati, economisti, tecnici, dirigenti, artisti, tutti di chiara fama e competenza. Rivoluzione, risposte, progetti, nulla di tutto questo è stato percepito dai siciliani. L’unico risultato tangibile è il maggior numero di disoccupati: cento ventimila. Duecento in più per ogni giorno di Presidenza. Duecento, da aprile trecento. Duecento imprese in più che chiudono per ogni mese di Presidenza. Sono numeri di un epitaffio. Sebbene quanto sopra, Lei potrebbe riscattarsi facendo suo Progetto Sicilia. Un Progetto di Legge di iniziativa popolare, diventato DDL 730 il 27/marzo, la cui documentazione è stata depositata in III Commissione Parlamentare il 6/maggio. Questo è l’unico Progetto di benessere per i siciliani e per la prosperità dell’Isola.”

:

:


http://www.trinacrianews24.it/2014/06/0 ... -crocetta/
Ivano Pino

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 9 giu 2014, 10:46

è un cane che si morde la code oppure, come diceva quello:
«SI URLA DI NON URLARE»
ora questo Pizzino (brr..) lamenta che la "sua" soluzione salva mondo non viene ascoltata/accettata/applicata..
..ma lui si è mai interessato a un contatto PRIMIT? o è un altro di quelli "..ma sinceramente non vi conosco.. dovreste metter su un sito web..magari girare in camper.."
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Huro Chan » 24 dic 2014, 15:24

Progetto Sicilia - Fabiuccio Maggiore

Da tenere d'occhio, anzi fossi da quelle parti andrei a farmi una chiacchierata, sempre che non ci sia Mosé e i suoi proseliti di mezzo..
Allegati
Screen Shot 2014-12-24 at 15.09.26.png
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 29 dic 2014, 9:53

ancora con la complementare stanno questi?
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Huro Chan » 29 dic 2014, 16:05

Per quello son da tenere d'occhio! Comunque mi son fatto io la chiacchierata con Fabiuccio, mi ha dato il permesso di pubblicarla:
Allegati
Screen Shot 2014-12-29 at 15.54.58.png
Screen Shot 2014-12-29 at 15.55.18.png
Screen Shot 2014-12-29 at 15.55.36.png
Screen Shot 2014-12-29 at 15.55.47.png
Screen Shot 2014-12-29 at 15.55.59.png
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Huro Chan » 29 dic 2014, 16:06

Ultimo screenshot:
Allegati
Screen Shot 2014-12-29 at 15.56.10.png
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 30 dic 2014, 9:41

non sbandierare ai 4 venti e posta il progetto su FB? :) :) :)
questo tipo mi ricorda quei due (relatori) che a un convegno ridacchiavano sgomitandosi a vicenda e dicendo «mo' lo fregamo noi il Sistema»

davvero c'è gente che crede ci sia un'ALTRA VIA a quella del SANGUINOSO ATTO (di studiare cos'è la moneta e ACCETTARE di cambiare vita)??
ps: sanguinoso perché a molti cervelli esploderebbero diversi vasi sanguigni a compiere l'atto supremo di STUDIARE/PENSARE o anche solo PENSARE DI STUDIARE.

ciao fabbiù!! un bagno di umilté&coerenzé, dai.
bel lavoro, H.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Huro Chan » 30 dic 2014, 14:51

Grazie, S..si, quando ha detto quella roba li é scattato una specie di "allarme incoerenza"..ma a volte mi manca la prontezza o la "svegliezza" della risposta.
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Huro Chan » 30 dic 2014, 15:55

E piccatismo fu:
Allegati
Screen Shot 2014-12-30 at 15.50.26.png
Screen Shot 2014-12-30 at 15.50.40.png
Screen Shot 2014-12-30 at 15.50.52.png
Screen Shot 2014-12-30 at 15.51.05.png
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Huro Chan » 6 gen 2015, 17:26

Sempre a proposito del "non sbandierare ai 4 venti":
Allegati
Screen Shot 2015-01-06 at 17.25.07.png
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

Lorenzociarcia
Messaggi: 78
Iscritto il: 10 mag 2016, 17:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: scrittura articoli manovalanza di piazza, pagamento quota volantinaggio in proprio oratore Fdev costruzione coe interventi su web documentazione burocratica, contatti con altre "entità" terrestri e non,...... tutto me stesso..

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Lorenzociarcia » 20 mag 2016, 1:08

sto provando a capire, però se mi fareste una sintesi del perché "no" certo mi piacerebbe..
Cambierò il mondo, prima che il mondo cambi me..

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 20 mag 2016, 10:58

Nessuna moneta buona può nascere se chi la utilizza non è consapevole dei suoi meccanismi. L'attuale sistema si fonda su questo: complicare i passaggi per non far capire la truffa. La propaganda di una moneta che fonda le sue basi sulla moneta-debito e ne è complementare non è un passo verso la sovranità monetaria, ma rema contro, dando ancora respiro all'attuale sistema usurocratico. Denunciare la truffa bancaria è il primo passo, poi se una immissione di moneta va fatta deve essere moneta "sana", emessa "a credito" da un ente sovrano, alternativa alla "moneta-debito".
Ivano Pino

Lorenzociarcia
Messaggi: 78
Iscritto il: 10 mag 2016, 17:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: scrittura articoli manovalanza di piazza, pagamento quota volantinaggio in proprio oratore Fdev costruzione coe interventi su web documentazione burocratica, contatti con altre "entità" terrestri e non,...... tutto me stesso..

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Lorenzociarcia » 20 mag 2016, 18:14

concordo pienamente, sul denunciare la truffa, ok ci siamo, ma passeranno anni ed anni affinché si possa ritoccare addirittura la costituzione,, ho letto da qualche parte ( ora cerco) della possibilità per un sindaco di dichiarare lo stato di emergenza e poter battere ( come comune) una moneta sana ovviamente ,,
oppure modificare il progetto sicilia in qualcosa se non va bene,,, però per forza ci si deve riuscire, la gente si suicida
Cambierò il mondo, prima che il mondo cambi me..

Lorenzociarcia
Messaggi: 78
Iscritto il: 10 mag 2016, 17:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: scrittura articoli manovalanza di piazza, pagamento quota volantinaggio in proprio oratore Fdev costruzione coe interventi su web documentazione burocratica, contatti con altre "entità" terrestri e non,...... tutto me stesso..

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Lorenzociarcia » 20 mag 2016, 18:43

Cambierò il mondo, prima che il mondo cambi me..

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 21 mag 2016, 20:12

«Pochi comprenderanno questo sistema, coloro che lo comprenderanno saranno occupati nello sfruttarlo, il pubblico forse non capirà mai che il sistema è contrario ai suoi interessi».
[Rothschild, alla Ditta Ikleheimer, Morton e Vandergould di New York, 26 giugno 1863]
Ivano Pino

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 21 mag 2016, 20:51

Ecco una proposta di moneta siciliana ante-pizzino che valeva la pena di pubblicizzare. Il suo autore è l'illustrissimo Silvano Borruso
http://cirignotta.blogspot.it/2011/06/i ... 0Csq2ipXMI
Ivano Pino

Lorenzociarcia
Messaggi: 78
Iscritto il: 10 mag 2016, 17:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: scrittura articoli manovalanza di piazza, pagamento quota volantinaggio in proprio oratore Fdev costruzione coe interventi su web documentazione burocratica, contatti con altre "entità" terrestri e non,...... tutto me stesso..

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Lorenzociarcia » 22 mag 2016, 0:47

sto leggendo, mi piace tantissimo l'idea di retribuire le madri, ed i bambini che studiano, continuo a leggere... domanda ma qualcosa a livello comunale? un sindaco avrà pur diritto di emettere moneta siciliana almeno nel proprio comune? ( certo con i limiti)
Cambierò il mondo, prima che il mondo cambi me..

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 23 mag 2016, 8:53

>> concordo pienamente, sul denunciare la truffa, ok ci siamo, ma passeranno anni ed anni affinché si possa ritoccare addirittura la costituzione

ma perché, devi andare a una festa?
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “Era scritto sul giornale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".