[sicilia] tira un'arietta..

..ovvero le puttanate ufficiali propagandate dal Sistema Mediatico di IGB
ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

[sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 18 gen 2012, 2:44

si chiedono le dimissioni di lombardo, accoltellato un autista

Sicilia bloccata dal «Movimento dei Forconi»

Le cinque giornate di rivolta degli autotrasportatori contro il caro gasolio: «Devono essere trovate soluzioni a questa crisi»


CATANIA – Le avevano annunciate come le «Cinque giornate di Sicilia» i capipopolo di un appena nato «Movimento dei forconi», di gruppi spontanei e di una cordata chiamata «Forza d’urto», tutti alla testa di una vera e propria rivolta di autotrasportatori, agricoltori e pescatori, edili e disoccupati che stanno davvero paralizzando l’isola. Posti di blocco ovunque. Dagli accessi autostradali di Palermo e Catania al porto di Messina, dall’area del petrolchimico di Priolo al corteo che assedia Gela, fino alle manifestazioni che cingono Agrigento e Caltanissetta. Come Lentini, in provincia di Siracusa, dove un venditore ambulante di 32 anni ha accoltellato il «padroncino» di un camion, 25 giorni di prognosi per una ferita al volto.

STRAGE SFIORATA - E s’è rischiata la strage sui binari di Santa Flavia, a venti chilometri da Palermo, invasa da duecento pescatori di Porticello con mogli e figli. Tutti certi che il treno delle 11 proveniente da Messina avrebbe rallentato fermandosi davanti alla folla. Il macchinista è andato invece dritto per la sua meta che non prevedeva soste nella piccola stazione, forse diminuendo appena la velocità, mentre famiglie intere terrorizzate correvano per allontanarsi, riuscendo per miracolo a mettersi in salvo [...]

IL NUOVO VESPRO - In ogni angolo dell’isola echeggiano slogan durissimi. Perché, come succede sulla Palermo Sciacca all’altezza di San Cipirrello, sulla rotonda d’ingresso per Palermo o al casello di Catania-San Gregoprio, chiedono tutti meno tasse e più lavoro scrivendo frasi pesanti: «A morte questa classe politica, come si è fatto con i francesi, con il Vespro. A raccolta tutti i siciliani per liberare la Sicilia dalla schiavitù di questa classe politica». Appello sfociato nella richiesta di dimissioni del governatore della Sicilia Raffaele Lombardo [...]

CORSA AI DISTRIBUTORI - [...] «È una rivoluzione pacifica e non vogliamo danneggiare i siciliani, ma fare capire a tutti che devono essere trovate soluzioni a questa crisi. Staremo qui notte e giorno fino a venerdì». Il movimento chiede soprattutto l’abbassamento delle accise sui carburanti «che pesano troppo sul trasporto delle merci penalizzando fortemente le nostre produzioni» [...]

http://www.corriere.it/cronache/12_genn ... 9858.shtml
Ivano Pino

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Huro Chan » 18 gen 2012, 4:40

http://www.free-italy.info/2012/01/movi ... mpano.html

".Ora il vulcano Zamparini sta appoggiando il movimento dei forconi, che per lo più ha una coscienza politica del problema, ma hanno chiesto al gruppo Lo Sai di collaborare"

siamo apposto..
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 19 gen 2012, 12:16

Movimento dei Forconi Sicilia, video: l’Isola in ginocchio, i perchè della protesta
Video Mariano Ferro portavoce in Sicilia de Il Movimento dei Forconi Video (Youtube). Avvisano la stampa dell’inizio del blocco in Sicilia. I forconi stanno paralizzando l’intera regione Sicilia e sta coinvolgendo quelle limitrofe. E’ lunedì 16 gennaio quando gli abitanti dei social network d’Italia capiscono dalle bacheche dei loro amici siciliani che qualcosa non va. I primi post a inquietare gli animi hanno titoli come: “Qui in Sicilia sta succedendo il finimondo è tutto bloccato, tutte le strade sono chiuse per protesta, ma nei TG nazionali nessuno ne parla”.


http://cinema.newsfan.it/movimento-dei- ... 13996.html

Mariano Ferro è il "capopopolo"(vedete i video nel link). E' il caso di contattarlo?
Ivano Pino

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Huro Chan » 19 gen 2012, 12:55

Perche' no..vediamo dove vuole/vogliono arrivare..se non lo fai non lo sai..
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

mr.spyder
Messaggi: 2435
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda mr.spyder » 19 gen 2012, 14:18

>
>
Blocco Tir Sicilia: Confindustria, "nel Movimento dei Forconi ci sono mafiosi"

13:13 19 GEN 2012

(AGI) - Palermo, 19 gen. - Confindustria Sicilia insiste: "Abbiamo evidenze chiare sul fatto che in molti blocchi e manifestazioni in Sicilia sono presenti esponenti riconducibili a Cosa nostra. Sappiamo che e' cosi' ad Augusta, a Lentini e dove le proteste sono piu' dure", dice il presidente degli industriali siciliani Ivan Lo Bello.

Camion viola blocco sulla A19, un ferito

"Nostri associati - aggiunge colui che ha messo la firma sul codice antimafia nella sua organizzazione - hanno visto esponenti della criminalita' mafiosa nell'ambito delle manifestazioni. Questo non vuol dire che Cosa nostra stia dietro a questi blocchi, ma che c'e' una presenza inquietante da monitorare attentamente". Per Lo Bello alcune ragioni della protesta sono fondate, ma "la risposta non possono darla coloro che hanno un passato dubbio, o alcuni bravi posti ai crocicchi della protesta, ne' demagoghi in servizio permanente effettivo".

'FORCONI' "MA QUALE MAFIA, E' ASSALTO A POLITICA"

"Ma quali mafiosi, noi siamo gente onesta.
Sono pronto a fare lo sciopero della fame fino a quando non mi diranno quali sono questi mafiosi presenti nelle nostre manifestazioni. La verita' e' che 150mila persone hanno aderito alla nostra mobilitazione e andremo all'assalto della politica siciliana, della Regione, dell'Assemblea finche' non saranno date risposte chiare alla nostra vertenza". Lo afferma Matino Morselli, del Movimento dei Forconi, dopo le accuse di infiltrazioni della criminalita' organizzata nella protesta che sta mettendo in ginocchio la Sicilia.

Garante sciopero valuta eventuali sanzioni

"Vogliono far passare il messaggio della presenza di infiltrazioni mafiose nei nostri gruppi - prosegue Franco Calderone, sempre del Movimento dei Forconi - mentre i sindacati ci hanno accusato di danneggiare l'economia e altri di essere legati a Forza Nuova. Non siamo legati ad alcun movimento politico. Siamo entrati in piazza per legittima difesa per tutelare le nostre imprese dimenticate dalla classe politica e dai dirigenti di questa Regione".

LEADER PROTESTA, DIANO RISPOSTE O LOTTA PIU' DURA

"Oggi dall'incontro con il presidente Lombardo ci aspettiamo una risposta seria che va data a noi e al popolo siciliano. Non mi aspetto miracoli ma il buon senso di chi ha la responsabilita' politica della Regione. Ci hanno accusato di essere mafiosi ma non ci rispecchiamo nelle parole del presidente di Confindustria Lo Bello e ci sentiamo offesi e indignati.
Vogliono fare uscire sui giornali immagini che non sono vere e continueremo all'infinito se continueranno ad accusarci di essere strumentalizzati. Se dall'incontro di oggi non dovessero arrivare risposte continueremo a lottare anche con altre forme di protesta". Cosi' il leader della protesta degli autotrasportatori Antonino Richichi oggi presente all'incontro alla presidenza della Regione siciliana tra una delegazione del Movimento dei Forconi, il presidente Raffaele Lombardo e i prefetti siciliani.

A MESSINA CASELLI E STATALI RESTANO OFF LIMITS

A Messina gli autotrasportatori proseguono la protesta contro il caro carburante presidiando senza sosta i caselli autostradali di Villafranca Tirrena e Tremestieri. Il concentramento maggiore resta quello di Tremestieri dove sono circa 150 i mezzi pesanti fermi ai caselli. A questi si e' aggiunto anche un altro presidio, sulla Strada statale 113 all'altezza di Milazzo, dove questa mattina si sono fermate decine di mezzi pesanti. Tir e camion sono disposti su due file lasciando un varco centrale che permette il normale transito delle auto e dei pullman che, pur se con qualche rallentamento, riescono a passare sia dai caselli in entrata che in uscita. Regolare il traffico veicolare in citta'. La protesta fa sentire i suoi effetti principalmente ai distributori di carburante dove la benzina e' ormai esaurita quasi ovunque; chi non ha fatto in tempo a fare il pieno deve rassegnarsi ad attendere la fine del blocco.
Anche nei supermercati scarseggiano le scorte alimentari e molti banconi sono vuoti.


AUTOCOMPATTATORI BLOCCATI, GELA INVASA DAI RIFIUTI

- I blocchi continuano a impedire la raccolta di rifiuti nella provincia di Caltanissetta. I cumuli di spazzatura giacciono in vari punti di Gela perche' i dimostranti hanno impedito agli autocompattatori di raggiungere la discarica di contrada Timpazzo. Alla protesta degli autotrasportatori stamane si sono aggiunti anche i commercianti, con un sit in svoltosi in piazza. A Caltanissetta i tir stazionano sulla statale 640 alle porte della citta' e nei pressi di ponte Capodarso. Il mercato ortofrutticolo rimarra' chiuso fino a domani in segno di solidarieta' con i manifestanti. Alla protesta stamane si e' unito un gruppo di studenti che in corteo ha raggiunto la prefettura.

ALLA RAFFINERIA BLOCCHI AGGIRATI VIA MARE

Al petrolchimico di Gela molti turnisti non hanno ricevuto regolamente il cambio ed e' stato impedito l'accesso ai giornalieri. Se perdura la situazione si rischia di fermare la linea produttiva. Ieri alcuni dipendenti hanno raggiunto il posto di lavoro via mare, grazie alla Capitaneria di Porto. Restano ferme le autocisterne cariche di carburante. Decine di Tir continuano a presidiare le vie d'accesso allo stabilimento.
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 19 gen 2012, 14:34

e noi qui a grattarci la pancia..
il signorBUS quando gli passo vicino mi guarda schifato..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda kasiacolagrossi » 19 gen 2012, 14:40

http://ilcorsivoquotidiano.net/2012/01/ ... i-forconi/

!
CIO’ CHE NON TI DICONO E’ CHE LA RIVOLUZIONE E’ GIA’ INIZIATA, IN SICILIA.
Pubblicato il17 gennaio 2012 115

La rivoluzione é iniziata. l’Italia si sta destando. Basta lacrime e sangue, basta tasse e rinunce per pagare i debiti che il nostro governo ha contratto con le banche private. Il popolo italiano si indebita, aziende falliscono, le nuove generazioni non avranno la pensione, i giovani non hanno lavoro. É ora di dire basta.
Forse non lo sapete, dato che tutti i principali media hanno deciso di non parlarne, ma in Sicilia é iniziata la rivoluzione. Se la notizia si propagasse per tutta l’Italia, se lo spirito di ribellione dei nostri amici siculi dovesse attecchire in tutto lo Stivale, il popolo italiano, unito nella protesta, potrebbe riprendersi la propria sovranità. Gli italiani tornerebbero padroni a casa propria. Assisteremo alla cacciata dei creditori stranieri, riprenderemo in mano il nostro debito pubblico impazzito, nazionalizzeremo la nostra moneta. Indiremo un referendum per consacrare democraticamente il nostro volere. Ci sarebbero nuove elezioni così, finalmente, saremo noi ad eleggere chi ci governerà.
Ok, sto divagando in fluttuanti proiezioni oniriche, torniamo con i piedi per terra: La Rivoluzione Siciliana é un dato di fatto, sta accadendo realmente. É cominciato l’altro ieri il blocco pacifico di tutta la Trinacria. Tutti i principali porti, le raffinerie e gli snodi dell’isola sono stati occupati. Questa battaglia sociale e culturale é già stata battezzata come il movimento delle “5 giornate di Sicilia”.
Alla rivoluzione stanno partecipando non solo giovani, disoccupati e sotto-occupati ma anche imprenditori, agricoltori, pescatori, trasportatori e commercianti. Tutta la Sicilia é in sobbuglio. L’intera società siciliana é incazzosamente in fermento, contro Monti e i suoi amici.
Si legge sui manifesti: “Non una guerra tra poveri, ma una guerra insieme contro questa classe dirigente che ancora una volta vuole farci pagare il conto. Vogliamo scrivere una pagina di storia e la scriveremo. Siamo siciliani veri ed invendibili. Ora il gioco comincia a farsi duro”. Meenghia, qui si fa sul serio!

La grande chiamata alla protesta parte da una piccola associazione di agricoltori ben presto rimpolpata da allevatori ed autotrasportatori,il “Movimento dei Forconi”. la Sicilia ci insegna ancora. Basta una piccola scintilla per dar vita ad un grande fuoco. In pochi giorni, nella terra degli agrumi, si é passati da alcuni manifesti affissi qua e là, ad una vera e propria rivoluzione.
I “Forconiani” non sono ne di destra, ne di sinistra. Al movimento “Possono partecipare tutti, basta che siano apartitici”. Solo senza divisioni interne possiamo diventare come una grande fiamma che danza armoniosa e flessibile nell’aria, aggraziata e devastante nell’unione di tutte le sue parti. La nobiltà di questo pensiero viene da un gruppo di pastori siciliani, gente umile e semplice ma dai quali dobbiamo tutti imparare. Come ogni rivoluzione che si rispetti, anche questa è nata dal basso. Ora tocca a noi fare in modo che questa grande fiamma non si esaurisca in soli 5 giorni, ma che continui ad ardere per giorni, settimane, mesi; l’incendio deve valicare lo stretto e raggiungere prima Roma e poi Bruxelles. (Prima che qualcuno si improvvisi Nerone, ci tengo a sottolineare la natura pienamente simbolica del mio pensiero.)
In Sicilia si raffina il 50% di tutta la benzina che circola in Italia. É la prima regione d’Europa per la produzione di GPL. Qui confluisce tutto l’oro nero dei viadotti algerini e libici. E allora perchè tutta la ricchezza che quest’ isola produce va tutta da altre parti? Migliaia di lavoratori sono sfruttati e sottopagati. Mentre le salatissime accise sull’oro nero continuano ad aumentare, la loro condizione peggiora. La rivoluzione non poteva che partire da qui. La regione italiana in cui la condizione di vera e propria schiavitù del popolo italiano è più marcata. Tutti quei soldi che la Sicilia produce vanno allo stato che li rigira ai creditori del FMI, della BCE e agli speculatori finanziari, ovvero tutti quei ricchi e pochi privati che detengono il nostro debito pubblico.

Ovviamente, alla grande abbuffata, non può che prender parte anche la nostra casta politica, l’unico gruppo di italiani che non sta risentendo della crisi. Tutto il Parlamento italiano guidato da Monti, l’amico degli speculatori finanziari e delle banche, sta remando contro il popolo italiano, sta continuando a fare gli interessi della BCE, del FMI e delle grandi banche che mirano soltanto a spillare a noi italiani quanti più soldi possibili. Purtroppo per loro però l’Italia è ormai all’osso e gli italiani sono particolarmente incazzati.
Proprio da queste raffinerie é partita la rivolta. Dal 15 gennaio, fino al 20, nessun TIR trasporterà un centilitro di benzina raffinata.
Si legge sul manifesto dei Forconiani: “Stanotte alle ore 00 del 15 gennaio – leggiamo – si muoveranno i Tir degli autotrasportatori siciliani presso i presidi stabiliti in tutte le province, accompagnati da manifestanti provenienti da tutta I’Isola per gridare forte l’indignazione contro una classe politica di ladroni e nepotisti. Il sistema politico istituzionale è al collasso, i politici rubano a doppie mani ,la stessa cosa fanno i burocrati, non c’e… spazio di discussione per risolvere il problemi della gente. Lombardo presidente della Regione siciliana si dichiara incapace d’intervenire, mentre l’economia del’Isola è ferma e le aziende e le famiglie sono al fallimento. Tutti ci aspettiamo delle risposte, ma non sappiamo da chi. Questo è il momento cruciale per intervenire, per cambiare le regole democratiche ed istituzionali: la rivolta dei siciliani è necessaria ed urgente. A morte questa classe politica come si è fatto contro i francesi con il vespro”.
Elenco qui sotto i punti caldi in cui le principali manifestazioni si stanno ingigantendo sempre più:
Provincia di CataniaPiazzale antistante il Porto di Catania
Zona Industriale Rotonda VIII Strada
Tangenziale di Catania pressi svincolo Paesi Etnei
SS 114 Bivio pressi Hotel Orizzonte
Trepunti di Giarre
Provincia di MessinaPiazzali antistanti i Porti di Messina
Ingresso Milazzo, svincolo Giammoro
In prossimità del casello autostradale di Villafranca Tirrena
In prossimità del casello autostradale di Tremestieri
Provincia di PalermoCirconvallazione pressi rotonda di Via Oreto
Piazzale antistante il porto di Palermo
Piazzale antistante il porto di Termini Imerese e c/o la Zona Industriale
Rotonda Villabate
SS 121-189 Palermo – Agrigento in prossimità del bivio Vicari
Provincia di SiracusaRaffineria ESSO/ERG/SAXXON/AGIP/ENI
Autostrada SR / CT in prossimità dello Svincolo di Lentini
SS 115 pressi uscita svincolo di Avola
Provincia di RagusaScicli Contrada Rizza in prossimità del mercato dei fiori
Modica – Sacro Cuore
Piazzale antistante il Porto di Pozzallo
Piazzale antistante il Mercato di Donnalucata
Provincia di AgrigentoLa Rotonda Giunone
Provincia di CaltanissettaHotel Ventura / Rotonda Capodarso
Prossimità Raffinerie ENI-ENIMCO di Gela
Ingresso Gela provenienza Caltagirone
Rotonda Capodarso
Fino ad ora, i primi due giorni di protesta sono andati alla grande: “Cento mila siciliani scendono in piazza in tutta la Sicilia facendo esplodere tutta la loro rabbia contro questa classe politica di delinquenti e ladroni e i pochi giornali e tv nazionali non sanno riportare le notizie”, dice Martino Morsello, del ‘Movimento dei Forconi’, che ringrazia la stampa estera e gli osservatori esteri che, aggiunge, “stanno guardando a questi moti rivoluzionari siciliani come un obiettivo da trasmettere a tutto il popolo europeo che aspetta gli esiti di quanto succede in Sicilia”. La stampa italiana invece è tutt’ora latitante: Sembra che Monti abbia imparato molto da Berlusconi.
Lo slogan della rivolta é: “Si’ un omu camina calatu torci la schina, se un populu torci la storia” non ho la più pallida idea di cosa voglia dire, ma sono sicuro che siano parole gagliarde.
La terra di Luigi Pirandello, Giovanni Verga, Tomasi di Lampedusa, Leonardo Sciascia e Andrea Camilleri, la terra che tanto ci ha insegnato, continua ad insegnarci. É il momento che tutta l’Italia prenda ad esempio il popolo siciliano, che si ribelli all’unisono in nome della ripresa della nostra sovranità popolare. Non dobbiamo farci fermare dai poteri forti che hanno messo a tacere tutti i principali media italiani. Loro sono consci che in Sicilia sta nascendo qualcosa di pericoloso e vogliono soffocare le nostre grida, sul nascere. Non possiamo permetterlo.
Sui blog però la vera informazione non si può fermare. Il bisbiglio della rete é un fastidioso rumore di sottofondo che farà vibrare sempre più i timpani di Monti e dell’Europa. Ora é solo un bisbiglio, a breve sarà un coro intonato di grida, un’orchestra di ugole vibranti. I loro timpani esploderanno.
Tutti però devono fare la loro parte. La vera informazione deve girare. Solo così lo spirito rivoluzionario dalla Sicilia arriverà fin su in Val D’Aosta. Dalla Sicilia iniziò la liberazione dell’occupazione nazista, ora dalla bella isola a tre punte può iniziare la liberazione dell’ Italia e dell’Europa dall’oppressione delle banche. Tutti alle forche! ehm, ovviamente anche questa affermazione è una metafora, s’intende.
LEGGI ANCHE: “LA RIVOLUZIONE CONTAGIA LA CALABRIA“

QUESTI SONO I VIDEO SULLA RIVOLUZIONE SICILIANA CHE NON TI PERMETTERANNO MAI DI GUARDARE IN TELEVISIONE: CLICCA QUI.
katarzyna edyta colagrossi

mr.spyder
Messaggi: 2435
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda mr.spyder » 19 gen 2012, 14:46

sandropascucci ha scritto:e noi qui a grattarci la pancia..
il signorBUS quando gli passo vicino mi guarda schifato..

>
>
Tir e camion sono disposti su due file lasciando un varco centrale che permette il normale transito delle auto e dei pullman che, pur se con qualche rallentamento, riescono a passare sia dai caselli in entrata che in uscita.

..passando a passo d'uomo e con la montarbo sbraitante le parole di Auriti mentre dai finestrini millemila banconote slogan cercano di far mettere a fuoco il "bersaglio" a un popolo che già è meritevole del fatto che si muove in autointegrazione fuori dalle logiche ideologiche...

rrumpitici i ligna! (trad:rompetegli le corna!)

...losenti? è quel senso di impotenza che ti blocca alla sedia mentre vorresti alzarti e correre.
è quella voglia di libertà...perché proprio ora?proprio questa settimana?vi ho mancato di un soffio!..mi aspettate?
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda kasiacolagrossi » 19 gen 2012, 14:52

sandropascucci ha scritto:e noi qui a grattarci la pancia..
il signorBUS quando gli passo vicino mi guarda schifato..


e canticchia http://www.youtube.com/watch?v=GqH21LEmfbQ



( http://www.youtube.com/watch?v=MqOM_kko ... e=youtu.be )
katarzyna edyta colagrossi

mr.spyder
Messaggi: 2435
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda mr.spyder » 19 gen 2012, 15:14

!
Lo slogan della rivolta é: “Si’ un omu camina calatu torci la schina, se un populu torci la storia” non ho la più pallida idea di cosa voglia dire, ma sono sicuro che siano parole gagliarde.


trad è un doppio gioco di parole: se un uomo cammina abbassato piega la schiena,se è un popolo [ndt:a essere piegato] cambia la storia. (la storia cambia "piega")
Tòrciri: torcere, piegare
Calàri: calare, abbassare

a proposito di "unione Vs indipendenza"
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 19 gen 2012, 18:34

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 19 gen 2012, 22:00

bah1.jpg
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Francesco Fata
Messaggi: 894
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Francesco Fata » 20 gen 2012, 10:50

minchia che gatta che c'hai!
spero che un giorno me la farai conoscere!
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 20 gen 2012, 11:00

mai,
ale.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 20 gen 2012, 16:32

oggi mi sono sfilati davanti lo spazioinstabile un centinaio di persone (studenti, lavoratori, pensionati). Mi è sembrato che il gruppo di "Giovane Italia" coordinasse la manifestazione (hanno la locandina cinePRIMIT in sezione, come anche i cugini giovani comunisti...). Ho sbigliettato un po' di banconote
Ivano Pino

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 20 gen 2012, 16:55

comunque non vi fate suggestionare tanto dalle immagini...sappiamo benissimo che la rivoluzione è lontana anni-luce. Questi stanno ancora a fare cori da stadio, lo capite? Appena Zamparini ha smesso di parlare gli hanno chiesto della prossima campagna acquisti...
Ivano Pino

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 20 gen 2012, 18:53

bozza di volantino:

Ciao manifestante…
So che sei incazzato, tutti lo siamo. So che non ci sono prospettive e che un cambiamento è necessario, che i politici sono tutti corrotti e tengono in piedi un sistema bancario che ci incatena al debito (politica asservita a leggi economiche che permettono a pochi di arricchirsi alle spalle di molti), ma la domanda che dobbiamo porci è:
Conosciamo davvero come funziona l'economia?
Sappiamo cosa rappresenta l'euro e cosa invece dovrebbe rappresentare la moneta?
Sappiamo distinguere tra debito e credito?
Quando tutto questo crollerà, hai la più pallida idea di come ricostruire un' economia "sana"?
La tua sovranità si manifesta nell'essere padrone del tuo valore, ed essendo questo rappresentato dalla moneta è necessario che questo strumento sia a servizio del popolo e non una catena con cui i banchieri ci tengono al guinzaglio.
E' inutile bloccare servizi utili alla collettività, ciò che serve è riappropriarsi della sovranità monetaria, spezzare il legame con le banche emettendo moneta nuova, accreditata anziché addebitata. Bisogna costruire un'economia reale basata sul vero valore delle cose, appagare i bisogni naturali anziché bisogni artificiali che ci legano ad un debito illegittimo (oltre che impagabile).
Ma perché questo avvenga serve la conoscenza e la consapevolezza del perché siamo giunti a questo punto: prima di distruggere bisogna avere chiaro come ripartire.


ben accette le correzioni
Ivano Pino

Avatar utente
lillifata
Messaggi: 623
Iscritto il: 21 ago 2009, 9:09
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, costruzione cose.
Località: Caltagirone CT

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda lillifata » 20 gen 2012, 19:24

http://www.linksicilia.it/2012/01/forza ... -vogliamo/

::
Forza d’urto a Monti e Lombardo: ecco tutto quello che vogliamo

di Redazione (20/1/2012)

ECCO I PUNTI SUI QUALI SI CHIEDE L’INTERVENTO DEL GOVERNO REGIONALE E DI QUELLO NAZIONALE IN UN COMUNICATO UFFICIALE FRESCO FRESCO DI FORZA D’URTO
Il Movimento Forza d’Urto si propone di restituire fiducia e dignità ai Siciliani e a tal fine volendo rilanciare l’economia dell’Isola chiede al Governo Regionale e Nazionale di voler intervenire su una serie di punti, sulla base delle necessità comuni e specifiche delle Categorie che il Movimento rappresenta.
Questo è l’elenco sottoposto al presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo che a sua volta sottoporrà quelle di competenza nazionale al presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti.
1. Defiscalizzazione del Carburante.
2. Miglioramento e tutela del tenore di vita e delle condizioni generali delle Famiglie insistendo su una riforma sul controllo dei costi fissi delle utenze ed i bisogni fondamentali (metano, acqua, energia elettrica).
3. Rilascio del DURC anche in presenza di pendenze che verranno regolarizzate con un piano di rientro (SERIT, EMPAIA, INPS) in anni 10, con interessi legali e senza spese aggiuntive (sanzioni accessorie – diritti di notifica – interessi per tardato pagamento).
4. Abolizione dell’IMU sui fabbricati rurali ed insediamenti produttivi che interessano il prodotto locale.
5. Dotare la CRIAS di maggiori risorse finanziarie da destinare al mondo agricolo e delle PMI.
6. No agli interessi usurai della Serit, sanzioni accessorie – diritti di notifica – interessi per tardato pagamento e blocco per due anni delle cartelle esattoriali.
Per le Categorie della Produzione Agricola:
1. Arginare con leggi che limitino le strategie commerciali messe in atto dalla GDO che fa cartello nei confronti di un’offerta frazionata ed a tutela del consumatore pensare anche ad un ricarico massimo ammissibile.
2. Leggi ferree per scongiurare il taroccamento dei prodotti e conseguente intenso monitoraggio della Guardia di Finanza sui traffici merci alle frontiere ed ai porti.
3. Applicazione di una tassa per chilogrammo agli importatori di ortofrutta e prodotti ittici, devolvendo tale introito ad un fondo di riserva per l’agricoltura italiana e la pesca.
4. Abolizione degli sconti che la grande distribuzione richiede alle imprese commerciali che la riforniscono, e pagamenti più celeri secondo il modello francese.
5. Perequazione dei maggiori costi di produzione che sostengono le aziende agricole siciliane .
6. Erogazione immediata di tutte le spettanze delle calamità naturali ad oggi accertate ed in mancanza di fondi, la creazione di una carta di credito per compensare tasse, Inps ed energia elettrica.
7. Istituire una legge in base alla quale nei supermercati si limiti ad un massimo del 50% la presenza di prodotti ortofrutticoli ed ittici di provenienza non siciliana.
8. Applicazione di una tassa su “cibi spazzatura” ed introduzione della TAXA SODA applicata in Francia ed altri paesi.
9. Allineamento in relazione agli oneri previdenziali con gli altri Stati Europei, circa 5 Euro al giorno per agricoltura, pesca e cassa edile.
Per la Categoria trasporto e logistica:
1. Abbattimento dei costi autostradali.
2. Abbattimento dei costi di attraversamento dello Stretto per continuità territoriale per le Imprese Siciliane (e per tutti i Residenti)
3. Allineamento dell’imposta sulle immatricolazioni rispetto alle Regioni Italiane a Statuto speciale.
4. Oltre allo stanziamento di Euro 30 milioni dell’ecobonus per l’anno 2010, si chiede l’ulteriore stanziamento per l’anno 2011 per un importo di Euro 70 milioni.
5. Individuazione di una Zona Franca.
6. Vigilanza sull’applicazione dei costi minimi di sicurezza sulla base dell’art. 83 bis.
Per la Categoria Pesca e Marineria:
1. Caro Gasolio.
2. Defiscalizzazione carburante e olio motore.
3. Carburante ritorni ad essere dotazione di bordo.
4. Approccio migliore alla normativa per l’aumento dell’Iva al 21% sul pescato, anziché defiscalizzare.
5. A vantaggio della piccola pesca chiedere che la Regione Sicilia applichi il suo statuto autonomo a chiedere la gestione delle licenze entro le 12 miglia.
6. Leggi e normative – le nuove assurde ed inconcepibili normative U.E. – Leggi, D.M. e Leggi Regionali che sono sempre più restrittive sull’utilizzo degli attrezzi e delle zone di pesca.
7. Tonno Rosso – come si pensa di affrontare le problematiche relative alla cattura accidentale del tonno rosso da parte della piccola pesca inerenti lo sbarco assistito.
8. Pesce Spada – come si pensa di affrontare la proposta ICCAT di sottoporre a TAC la cattura del pesce spada.
9. Pesche speciali.
10. Che il Governo Regionale si faccia promotore della necessità della pesca con il Governo Nazionale e Comunitario.
liliana sgarlata

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Huro Chan » 20 gen 2012, 19:48

Momamma!! (cit.)

Che ne pensate di copiaincollare il volantino di Ivano sulla pagina FB del PRIMIT?
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda kasiacolagrossi » 20 gen 2012, 20:07

per me va bene sia volantino sia la sua pubblicazione.

(ma PRIMIT ha ancora la pagina su fb? ho visto tutta luce spenta, non è che si è rotto il faro? )
katarzyna edyta colagrossi

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Huro Chan » 20 gen 2012, 20:30

Io non ho piu' la possibilita' di pubblicare nulla da tempo..
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

Avatar utente
mentechemente
Messaggi: 180
Iscritto il: 9 ago 2009, 12:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Ce Na Rm
azioni: Volantinaggio, organizzazione eventi, interventi sul web ed in radio, manovalanza, costruzione cose.
Località: Caserta

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda mentechemente » 20 gen 2012, 21:22

Da: http://www.forzanuovapalermo.org/home.htm

Comunicato Stampa del 17 - Gennaio - 2012

SICILIA: DALLA RIVOLTA SOCIALE ALLA MONETA DI POPOLO

Con l'inizio della mobiitazione dei Forconi e degli autotrasportatori di Forza d'Urto in Sicilia, si apre una stagione di proteste, pacifiche ma dure che costelleranno presto il territorio nazionale. Tassisti, edicolanti, agricoltori, pastori e camionisti stanno con i fatti dimostrando che il popolo italiano non accetterà supino le politiche del default di Draghi e Monti.

Roberto Fiore di Forza Nuova ha dichiarato: "il passaggio successivo e' la sovranità monetaria, in assenza di sindaci o autorità regionali che abbiano il coraggio di salvare attraverso l'adozione di monete comunali emesse a credito le economie rovinosamente danneggiate dalla crisi, può essere lo stesso movimento agricolo siciliano o un insieme di categorie ad emettere buoni equivalenti al denaro".

Un esperimento simile e di successo fu compiuto anni fa dal Prof. Auriti in Abruzzo: in quella occasione nessuna autorità appoggiò l'inziativa, ma l'accordo e la solidarietà dei cittadini surrogò i politici assenti e creò di fatto una moneta di popolo". Le tragicomiche parole di Draghi sulla gravità della situazione (Draghi è fra i maggiori responsabili assieme a Monti della crisi) ci confermano che il popolo non deve attendere soluzioni da chi ha affondato la nave, ma deve prendere in mano il proprio destino".

Oltetutto Fiore ricorda che nello Statuto Siciliano è presente con l'Art 17 una normativa che consente alla Regione la possibilità di disciplinare il credito; con l'art 41 si afferma poi che la Regione può emettere prestiti interni. "Ma se la Regione, come noi pensiamo, preferirà i poteri bancari e Monti agli agricoltori sicilian i- ha concluso l'On Fiore - ben venga la moneta popolare siciliana."

Forza Nuova
Segreteria regionale
Domenico Schiavo

Avatar utente
mentechemente
Messaggi: 180
Iscritto il: 9 ago 2009, 12:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Ce Na Rm
azioni: Volantinaggio, organizzazione eventi, interventi sul web ed in radio, manovalanza, costruzione cose.
Località: Caserta

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda mentechemente » 20 gen 2012, 21:27

Ma poi:

GLI OTTO PUNTI PER LA RICOSTRUZIONE NAZIONALE

1) Abrogazione delle leggi abortiste.
2) Famiglia e crescita demografica al centro della politica di rinascita nazionale.
3) Blocco dell'immigrazione e avvio di un umano rimpatrio.
4) Messa al bando di massoneria e sette segrete.
5) Sradicamento dell'usura e azzeramento del debito pubblico.
6) Ripristino del concordato e difesa delle tradizioni.
7) Abrogazione delle leggi liberticide Mancino e Scelba.
8) Formazione di Corporazioni per la difesa dei lavoratori e delle comunità nazionale.

continua su: http://www.forzanuovapalermo.org/puntifermi.htm

Nomamma [cit.]
Domenico Schiavo

Luca Mencaroni
Messaggi: 786
Iscritto il: 1 giu 2010, 3:21
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Perugia e dintorni
azioni: manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, su carta stampata, azioni folkloristiche, documentazione burocratica, contatti con altri "entità" (associazioni, enti, strutture..)
Località: Perugia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Luca Mencaroni » 21 gen 2012, 3:14

magari si riferivano al punto 5.
ad essere ottimisti...
Luca Mencaroni - Perugia

mr.spyder
Messaggi: 2435
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda mr.spyder » 23 gen 2012, 11:47

>
>
Pino Aprile. Il movimento dei forconi è il riscatto del Sud

22/01/2012 di Cursus Honorum

Li ho incontrati alla scuola di politica di Filaga sui monti Sicani. Mi dissero: siamo alla disperazione, pronti alle armi, ci manca solo un leader.

Ed io risposi: guardate che non ho fatto neanche il militare!

Non rivogliono il Regno delle due Sicilie ma sono stanchi di essere depredati e di recitare il ruolo di “Bancomat d’Italia”.


In Sicilia il Movimento dei Forconi blocca la regione. I giornali ignorano il fatto. E c’è chi ipotizza strani legami politici dietro queste proteste. Lei cosa ne pensa?

Ogni volta che il Sud protesta, e vi assicuro che ha tonnellate di ragioni per farlo, si trova sempre qualche motivo per infamare le ragioni della protesta. Io a questo movimento ho dedicato un capitolo del mio ultimo libro “Giù al sud”, quando non ne parlava nessuno. Li avevo incontrati alla scuola di politica di Filaga sui monti Sicani, creata da padre Ennio Pintacuda, e avevo scoperto un mondo di cui l’Italia non sa nulla, perché se il Sud non è mafia, non è camorra, non è notizia.
Mi raccontarono che in 3 anni, su 200 mila aziende agricole, 50 mila erano state sequestrate, messe all’asta; mi raccontarono di gente che da generazioni coltivava quelle terre, che era scomparsa dall’oggi al domani in silenzio per pudore…tragedie vissute nel silenzio, all’interno delle famiglie.
Qualcuno mi si avvicinò e mi disse: noi siamo alla disperazione, pronti alle armi, ci manca solo un leader e io risposi: guardate che non ho fatto neanche il militare!
Questo è emblematico del grado di disperazione di questa gente.

Il Regno delle due Sicilie era ricchissimo. Poi l’impoverimento, la fuga del Sud. Un’emigrazione che continua anche oggi. Perché?

Ci sono almeno tre argomenti enormi nella sua domanda. Il primo, è l’impoverimento del Sud, un territorio che è esistito per oltre 700 anni con quei confini, con quella gente, e che il Regno delle due Sicilie ereditò e poi gestì per 127 anni. Per chi voglia fare dei paragoni, 127 anni è più di quanto è durato il Regno d’Italia, 85 per i Savoia, è più di quanto è durata la Repubblica italiana, è quasi quanto sono durati il Regno d’Italia e la Repubblica italiana messi insieme. Quella era una dinastia divenuta autoctona, perché creò le prime aree industriali in Italia: basta andarsi a leggere i documenti de “L’ Invenzione del mezzogiorno” scritto da Nicola Zitara, e anche tanti altri libri.
L’invasione del sud con annessione comportò la distruzione dell’economia del Sud, la chiusura dei più grandi stabilimenti siderurgici d’Italia che erano in Calabria, l’eccidio, con sparatorie, delle maestranze che volevano impedirlo, la devastazione delle più grandi e efficienti officine meccaniche d’Italia che erano nel napoletano, l’asportazione dei lingotti d’oro, della ricchezza del Regno delle due Sicilie. Tutto questo comportò una ventina d’anni dopo, oltre alla reazione armata di quelli che furono chiamati briganti, che agivano per difendere il proprio paese, l’abbandono della propria terra da parte dei meridionali, un fatto questo che non era mai accaduto in decine di millenni. L’emigrazione dal sud, secondo varie stime, ha portato via 20/25 milioni di meridionali in 90 anni.
Rispetto al passato oggi è cambiato poco o nulla. Un esempio? Il Comitato interministeriale di programmazione economica divide le quote da sbloccare, che spesso sono soldi destinati al sud, per 200 quote e destina 199 quote al nord e una al sud. Con Monti le quote, anche perché i soldi sono diminuiti, sono state circa 40, di cui 39 al nord e una al sud e in tutto il programma di Monti non c’è una parola per il sud. E poi ci si meraviglia delle proteste? I cittadini del Sud vogliono solo rispetto, attenzione ed essere considerati alla pari degli altri cittadini di questo paese.
Del movimento dei forconi fanno parte anche i pastori sardi, guidati da Felice Floris. Ricordo che quando ci furono 100 mila forme di parmigiano invendute, l’allora governo a trazione leghista le fece acquistare con i soldi destinati al mezzogiorno; quando ci fu il pecorino invenduto per i sardi, l’allora governo mandò la polizia a spaccare le teste dei sardi a randellate in Sardegna, e quando i sardi presero il traghetto per andare a Roma, li aspettarono sul molo a Civitavecchia a spaccargli le teste preventivamente, prima ancora che arrivassero nella Capitale a manifestare.
I soldi che hanno usano per il parmigiano erano stati stanziati per il sud! Poi ci si meraviglia se la gente si organizza…In Sicilia il movimento dei forconi ha cominciato a protestare dopo l’ennesimo suicidio di un signore che si è lanciato dalla sua terrazza con una corda legata al collo.

E’ ipotizzabile che la crisi economia spazzi via l’Italia e riporti ad assetti pre-unitari?

Queste sono sciocchezze che tendono a nascondere la serietà e la profondità delle argomentazioni per cui il sud protesta.
Dal Meridione sono andati via negli ultimi 10 anni 700 mila giovani laureati. In qualsiasi paese qualunque governo di destra o di sinistra si sarebbe occupato di questo problema. La verità è che nessuno lo vuole risolvere, perché questo è un affare per una parte del paese. Solo per far studiare i suoi figli e poi regalarli al nord, il sud spende circa 3 miliardi di Euro all’anno. Come dimostrano gli studi fatti sull’argomento, formare un laureato costa dalle scuole materne alla laurea 300 mila Euro, ma per quelli fuori sede la cifra aumenta di circa 100 mila. 23 mila studenti meridionali ogni anno si spostano al nord, fate voi i conti.
Una laurea dura in genere, sono calcoli de “Il Sole 24 ore” circa 7 anni, moltiplicate per 7 e avrete il salasso del sud a favore del nord per regalargli una classe dirigente a proprie spese. Questo solo per l’istruzione. Poi pensiamo ai trasporti: sono stati cancellati da un improponibile, impresentabile amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato tutti, ma proprio tutti, i treni diretti sud – nord, il paese è stato spezzato in due nell’anno del 150° anniversario della cosiddetta unità. E ancora, il 90% degli aerei che partono dal sud deve pagare pedaggio a Malpensa, solo per far vivere un aeroporto che non doveva esistere. Per andare da Palermo a Tunisi bisogna prendere l’aereo per Malpensa e poi da Malpensa andare a Tunisi. Dovrà finire questa porcheria!
Un ultimo aneddoto, che ho raccontato nel mio libro “Terroni”: alcuni miei amici di Bari per andare a Milano si vedevano costretti a pagare all’Alitalia un biglietto più costoso del Bari -New York. Allora, per risparmiare, compravano il biglietto per New York, arrivavano a Malpensa, scendevano, strappavano il biglietto e andavano a Milano! Il sud è il Bancomat d’Italia, continuamente insultato con l’epiteto di “ladro”. In realtà, è l’unico caso al mondo nella storia dell’umanità di un ladro che più ruba e più si impoverisce, di un derubato che più viene derubato e più si arricchisce. Ci sarà qualcosa di strano?

di Pino Aprile

18/01/2012

Fonte: cadoinpiedi

http://osservatoriosovranitanazionale.w ... o-del-sud/
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda kasiacolagrossi » 23 gen 2012, 13:38

!
Bersani invoca il pugno di ferro contro i blocchi in Sicilia

Pubblicato da Imola OggiPOLITICAgen 22, 2012

PALERMO 22 gen. – In Sicilia si torna alla normalita’, quando si e’ giunti al sesto giorno della protesta di ‘Forza d’urto’. Ma non ovunque e non allo stesso modo e con la stessa intensita’. A Gela, uno dei fronti piu’ caldi della protesta, nei luoghi d’accesso alla citta’, buona parte dei blocchi e’ stata quasi del tutto rimossa.
A proseguire la protesta, con tir e trattori, rimane qualche dimostrante aderente al comitato ‘Forza d’Urto’ e al movimento dei ‘Forconi’.
Pier Luigi Bersani ha invocato il pugno di ferro contro i blocchi in Sicilia. “Capiamo il disagio, il problema, c’e’ stata una prima adesione anche della popolazione a una protesta che e’ parsa spontanea”, ha spiegato il segretario nel suo intervento all’assemblea nazionale del Pd. “Ma adesso in molte zone della Sicilia un anziano che scende a fare la spesa non trova niente, ci sono blocchi e intimidazioni”, ha ricordato. Dunque, in vista dell’incontro di mercoledi’ del presidente Raffaele Lombardo con il premier Mario Monti, “o fermano il blocco o se non sbloccano si chiamano i prefetti”, ha ammonito. agi


http://www.imolaoggi.it/?p=10276
katarzyna edyta colagrossi

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 23 gen 2012, 13:43

che schifo bersani.. e gli piace pure Monti!

ricordiamo quest'uomo.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda kasiacolagrossi » 23 gen 2012, 14:21

Il Sistema si sta rigenerando (come la Fenice), per far si che succeda basta: un popolo arrabbiato e inconsapevole, in ricerca di un leder, strumentalizzazione della protesta dalla destra e dalla sinistra (se è di una è contrastata dall'altra, il solito "mettere il cappello") e gioco è fatto... di nuovo...
katarzyna edyta colagrossi

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 23 gen 2012, 14:37

[>>]

sei invitato anche tu: http://primavera.primit.it
è gratis. devi solo essere presente.


Il Sistema ha mostrato, finalmente in modo incontrovertibile anche per i più distratti, le sue limitazioni. Barcolla, sotto il peso delle sue stesse menzogne. Ma presto si stabilizzerà, sacrificherà alcune sue componenti, sterminerà parte della società “civile” ostile e si auto-raddrizzerà, più feroce che mai. Ora occorre agire, con una bella spallata, prima che lui metta una zeppa stabilizzatrice. Intuibile dove.

Il PRIMIT invita tutti quelli che si sono vantati, a vario titolo, di occuparsi della Lotta al SIGNORAGGIO a scendere in campo nello stesso giorno e nella stessa ora e, ove possibile, nella stessa città:

Roma, 21 marzo 2012

[continua su http://primavera.primit.it]

[^]
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 23 gen 2012, 14:44

!
- Redazione - 23 gennaio 2012- Si fanno chiamare movimento dei “forconi”, sono autotrasportatori, agricoltori, studenti, braccianti, o anche solo cittadini esasperati che hanno deciso di fare qualcosa. Inizialmente i media li hanno ignorati, pensando che fossero uno dei tanti movimenti che nascono e muoiono nel giro di pochi giorni, salvo poi fare marcia indietro e dedicare loro tardivamente servizi e spazi mediatici. Sono bastati pochi giorni di mobilitazione per mettere in ginocchio la Sicilia, bloccando i rifornimenti e causando persino la mancanza di merci e generi di prima necessità, dal carburante agli alimenti. [...]

Lo sciopero che ha paralizzato la Sicilia è stato indetto dal “movimento forza d’urto” e dall’ormai arcinoto “movimento dei forconi”; nel primo si sono radunati gli autotrasportatori, il vero nerbo della protesta (tanto che la protesta dei tir è esplosa in tutta Italia). Il leader indiscusso di “forza d’urto” si chiama Giuseppe Richichi, ed è il presidente della associazione di categoria siciliana, che appoggia senza discussioni Raffaele Lombardo e l’Mpa. [...]

Il “movimento dei forconi” invece raccoglie al suo interno agricoltori e braccianti e ha come leader Mariano Ferro, ex sostenitore dell’Mpa di Lombardo, e il succitato Martino Morsello, segretario di “altra agricoltura Sicilia”, in passato accusato di essere molto vicino alla forza neofascista di Forza Nuova. Appare perlomeno singolare che due personaggi fino a pochi mesi fa assolutamente consustanziali al sistema di governo siciliano, all’improvviso ora diventino dei “Masaniello” pronti a tutto per il bene del popolo sfruttato. [...]

fonte: http://www.articolotre.com/2012/01/movi ... ista/58501


Aggiungo che da più parti, tra il popolo, si fanno nomi di note famiglie criminali coinvolte nei blocchi...vox populi, vox dei??
Ivano Pino

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 23 gen 2012, 14:45

Ivano Pino

Luca Mencaroni
Messaggi: 786
Iscritto il: 1 giu 2010, 3:21
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Perugia e dintorni
azioni: manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, su carta stampata, azioni folkloristiche, documentazione burocratica, contatti con altri "entità" (associazioni, enti, strutture..)
Località: Perugia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Luca Mencaroni » 24 gen 2012, 1:45

!
IL MOVIMENTO DEI FORCONI ALZA IL TIRO:
"UNA NUOVA MONETA PER LA SICILIA"

Lunedì 23 Gennaio 2012 - 10:48 PALERMO - Il Movimento dei Forconi alza il tiro e arriva a parlare di una nuova moneta per la Sicilia. Una valuta nuova, locale, per far ripartire l'economia isolana. Insoddisfatti dall'esito dell'improvvisato incontro di ieri con alcuni deputati dell'Assemblea regionale siciliana, il Movimento dei Forconi, che ha chiesto soprattutto misure per la defiscalizzazione dei prodotti petroliferi e la sospensione per due anni delle cartelle esattoriali, adesso rilancia. Vogliono trasformare l'isola in zona franca e «pensare - dice in una nota il portavoce del movimento Martino Morsello - a una moneta siciliana. Il popolo pretende risposte precise per lo sviluppo socio-economico e occupazionale dell'isola».
«Nell'incontro di ieri - aggiunge - non sono stati puntualizzati interventi risolutivi per l'agricoltura: mancano
il blocco del Piano di sviluppo rurale (Psr), lo stop alle procedure esecutive per i tributi, una norma contro le
sofisticazioni dei prodotti agricoli imposta da norme Ue, come la produzione di vino con lo zucchero,
dell'aranciata senza arance, della limonata senza limone, della passata di pomodoro cinese. Non è stato
evidenziato, inoltre, che il costo del gaoslio deve essere di 70 centesimi e l'energia elettrica a 0.028 per
chilowattore.


fonte: http://www.leggo.it/news/cronaca/il_mov ... 0461.shtml
Luca Mencaroni - Perugia

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 24 gen 2012, 10:40

il volantino fa già effetto...
Allegati
volantino_manifestante2.pdf
(54.15 KiB) Scaricato 109 volte
Ivano Pino

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 24 gen 2012, 10:44

bellissimo quel "ciao manifestante" !! :D
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Luca Mencaroni
Messaggi: 786
Iscritto il: 1 giu 2010, 3:21
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Perugia e dintorni
azioni: manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, su carta stampata, azioni folkloristiche, documentazione burocratica, contatti con altri "entità" (associazioni, enti, strutture..)
Località: Perugia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Luca Mencaroni » 28 gen 2012, 16:33

Luca Mencaroni - Perugia

mr.spyder
Messaggi: 2435
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda mr.spyder » 12 feb 2012, 15:43

la signora del video dovrebbe essere questa:
Arch.Rossella Accardo
Studio tecnico di progettazione
Via Quattro Aprile, 7 - 90133 Palermo
Tefax 0918430287 Email : arte.edarchitettura@libero.it

..la vita (e/o la mafia) gli ha portato via molto...troppo (figli e marito)
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

ivanopino
Messaggi: 1415
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda ivanopino » 14 apr 2012, 19:15

Da seguire il giovane e aitante candidato a sindaco della città di Palermo, Massimo Costa..

http://www.siciliainformazioni.com/sici ... -le-banche
Ivano Pino

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Huro Chan » 14 apr 2012, 20:27

"Ma facciamo ancora finta di niente."
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 15 apr 2012, 20:52

messo in dossier guerra al contante
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
enricogrosso
Messaggi: 1435
Iscritto il: 9 ago 2009, 8:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Abruzzo Marche Italy
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, testimonianze videoriprese, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda enricogrosso » 26 lug 2012, 0:13

Il movimento dei forconi esiste ancora ?
“Il mondo non ricompensa onestà e indipendenza,bensì obbedienza e servilismo”
Enrico Grosso

mr.spyder
Messaggi: 2435
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda mr.spyder » 26 lug 2012, 0:27

mha...qualcuno mi diceva che non vogliono sentir parlare di moneta,ma solo di sconti sui carburanti e cazzate simili.
altri mi dicono che sono spezzati in due fazioni

http://www.facebook.com/pages/Movimento ... 5254561355

bha...
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda Huro Chan » 26 lug 2012, 1:39

non vogliono sentir parlare di moneta ma ne parlano..bisognerebbe capire come..

http://awesomescreenshot.com/072bh2bc6
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

Avatar utente
enricogrosso
Messaggi: 1435
Iscritto il: 9 ago 2009, 8:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Abruzzo Marche Italy
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, testimonianze videoriprese, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda enricogrosso » 26 lug 2012, 15:23

Quindi mi dovrò aprire un account facebook? :o :shock: :? :( :cry: :x
“Il mondo non ricompensa onestà e indipendenza,bensì obbedienza e servilismo”
Enrico Grosso

Avatar utente
enricogrosso
Messaggi: 1435
Iscritto il: 9 ago 2009, 8:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Abruzzo Marche Italy
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, testimonianze videoriprese, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda enricogrosso » 26 lug 2012, 15:44

mr.spyder ha scritto:la signora del video dovrebbe essere questa:
Arch.Rossella Accardo
Studio tecnico di progettazione
Via Quattro Aprile, 7 - 90133 Palermo
Tefax 0918430287 Email : arte.edarchitettura@libero.it

..la vita (e/o la mafia) gli ha portato via molto...troppo (figli e marito)


Non sono siciliano e quindi quando sento parlare di mafia non riesco mai a capire di che cosa si sta parlando, in molti casi non riesco a capire la differenza tra lo Stato e la cosiddetta Mafia e poi quando leggo articoli come quello che Vi sto linkando :

http://www.savonanews.it/2012/07/16/leg ... -burl.html

vado ancora più in confusione sul significato delle parole utilizzato da molti per esprimere i concetti di stato e mafia...ho dei grandi limiti lo so...se qualcuno mi volesse aiutare a capire meglio la questione è ben accetto.
“Il mondo non ricompensa onestà e indipendenza,bensì obbedienza e servilismo”
Enrico Grosso

Avatar utente
MauroB
Messaggi: 432
Iscritto il: 12 feb 2011, 13:34
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Pistoia
azioni: volantinaggio in proprio
Località: pistoia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda MauroB » 27 lug 2012, 2:15


Avatar utente
enricogrosso
Messaggi: 1435
Iscritto il: 9 ago 2009, 8:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Abruzzo Marche Italy
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, testimonianze videoriprese, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda enricogrosso » 27 lug 2012, 17:32

E a un ragazzo che ti chiedeva se ti sentivi protetto dallo Stato e se avessi fiducia nello Stato, rispondesti: “No, io non mi sento protetto dallo Stato perché quando la lotta alla mafia viene delegata solo alla magistratura e alle forze dell’ordine, non si incide sulle cause di questo fenomeno criminale".

Emblematica e significativa questa frase di Paolo Borsellino che condivido al 100%.

Io che non sono magistrato e non appartengo ad alcun organo dell'apparato statale posso aggiungere la mia opinione : "Io non credo allo Stato in quanto ente oppressore e parassitario, marcio e corrotto, colluso con la criminalità organizzata e con i colletti bianchi dell'alta finanza". E sarebbe ora di finirla di dire che "lo Stato siamo noi", è una grande cazzata!
Mi fermo qui anche se potrei andare avanti, senza esclusione di verità sui livelli più bassi di cotali rappresentanti dello stato (gente comune, semplici lavoratori statali consapevoli e quindi complici della suddetta situazione) con cui ho avuto a che fare direttamente e personalmente.

Poi è chiaro che se la scienza dice il vero...dipende. Uno che appartiene alle forze armate e va in missione di "pace" all'estero probabilmente avrà un'altra visione delle cose perchè come dicevi anche giustamente tu tutto dipende da che parte guardi il mondo :
http://www.youtube.com/watch?v=xRGasqz6i9E
“Il mondo non ricompensa onestà e indipendenza,bensì obbedienza e servilismo”
Enrico Grosso

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda sandropascucci » 27 lug 2012, 20:40

"il troppo storpia" [detto popolare]

"non esagerare negli affondi.. se ti verrà staccata questa [indicando la testa] da questo [e indica il collo] per te sarà finita" [highlander]
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
enricogrosso
Messaggi: 1435
Iscritto il: 9 ago 2009, 8:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Abruzzo Marche Italy
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, testimonianze videoriprese, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda enricogrosso » 27 lug 2012, 21:20

"Questo è nulla altrochè troppo...non c'è highlander che tenga...alcuni muoiono una volta sola, altri muoiono tutti i giorni...sei tu che decidi se stare tra gli alcuni o tra gli altri". (cit. Enrico Grosso 2012)

"Il troppo stroppia ma in questo caso è troppo poco".

http://www.youtube.com/watch?v=qTdHpwWco7c

ASCOLTARE BENE le parole della signora, grazie.

Le forze dell'ordine dovrebbero spiegare alla gente ed avere il coraggio di rispondere alla signora che parla...oppure spiegare che cosa stanno difendendo? Il loro stipendio? Il loro posto di lavoro? E diciamolo cazzo, basta nascondersi dietro a divise sporche di sangue...siate uomini, dimostrate di avere anche un cervello oltre ad essere bravi ad usare il manganello contro gente spesso indifesa.
E qui chiudo perchè non voglio andare off-topic.
“Il mondo non ricompensa onestà e indipendenza,bensì obbedienza e servilismo”
Enrico Grosso

Avatar utente
MauroB
Messaggi: 432
Iscritto il: 12 feb 2011, 13:34
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Pistoia
azioni: volantinaggio in proprio
Località: pistoia

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda MauroB » 28 lug 2012, 19:44

Io ho riportato alcuni articoli in cui si può ben vedere le due facce della frittata,
secondo me un ago della bilancia che ci da l'indizio di come sarà il nostro futuro se noi non cambiamo rotta, il nostro prossimo futuro che costruiremo con le nostre mani felici e beoti.

io che non sono un magistrato e non appartengo ad alcun organo dell'apparato pubblico posso aggiungere la mia opinione:....


Mi chiedo che senso abbia entrare in una stanza piena di merda e gridare che c'è puzzo di merda,
naturalmente prima o poi dallo sforzo dovremmo cagare e per farlo cercheremo l'angolo più pulito, meno sporco per non sporcarci i piedini, una volta trovato ci caliamo i pantaloni e incuranti dell'impegno e del lavoro svolto da uno dei presenti (perchè accecati dalla foga e dai risentimenti personali non riusciamo a vederlo) che invece di urlare si è adoperato per pulire la stanza dal problema della merda,
e la nostra merda sporcherà nuovamente e rendenderà vano ogni sforzo fatto per migliorare, eliminando anche la speranza di risolvere definitivamente il problema.

Io non credo allo Stato in quanto ente oppressore e parassitario, marcio e corrotto, colluso con la criminalità organizzata e con i colletti bianchi dell'alta finanza". E sarebbe ora di finirla di dire che "lo Stato siamo noi", è una grande cazzata!


STATO DEFINIZIONE:
comunità stanziata permanentemente in un dato territorio, politicamente organizzata , sotto governo sovrano, la forma stessa del governo.
http://www.dizionario-italiano.it/defin ... a=S118FC00

Ogni individuo che vive su un territorio non è forse parte vivente di una comunità??
Se non crediamo in noi stessi .....
Come si può negare che lo Stato siamo noi?
al massimo direi che attualmente lo stato è lo specchio del popolo.

Nei commenti è stato evidenziato solo il marcio che vive e prolifica grazie al puzzo del compromesso morale;
""è giusto ciò che conviene, non conviene essere giusti""

senza voler vedere, capire e leggere altro ...

Io avrei evidenziato altro...

Avete compiuto la missione storica di restituire lo Stato alla gente, perché grazie a voi e a uomini come voi per la prima volta nella storia di questo paese lo Stato si presentava finalmente agli occhi dei cittadini con volti credibili nei quali era possibile identificarsi ed acquistava senso dire “ Lo Stato siamo noi”. Ci avete insegnato che per costruire insieme quel grande Noi che è lo Stato democratico di diritto, occorre che ciascuno ritrovi e coltivi la capacità di innamorarsi del destino degli altri. Nelle pubbliche cerimonie ti ricordano come esempio del senso del dovere.

Ti sottovalutano, Paolo, perché la tua lezione umana è stata molto più grande. Ci hai insegnato che il senso del dovere è poca cosa se si riduce a distaccato adempimento burocratico dei propri compiti e a obbedienza gerarchica ai superiori. Ci hai detto chiaramente che se tu restavi al tuo posto dopo la strage di Capaci sapendo di essere condannato a morte, non era per un astratto e militaresco senso del dovere, ma per amore, per umanissimo amore.


Le loro notti si fanno sempre più insonni e angosciose, perché hanno capito che non ci fermeremo, perché sanno che è solo questione di tempo. Sanno che riusciremo a scoprire la verità. Sanno che uno di questi giorni alla porta dei loro lussuosi palazzi busserà lo Stato, il vero Stato quello al quale tu e Giovanni avete dedicato le vostre vite e la vostra morte.

E sanno che quel giorno saranno nudi dinanzi alla verità e alla giustizia che si erano illusi di calpestare e saranno chiamati a rendere conto della loro crudeltà e della loro viltà dinanzi alla Nazione.




la cosa che mi fa piu indignare, è che..

Ti caricammo e ti caricasti di un peso troppo grande: quello di reggere da solo sulle tue spalle la credibilità di uno Stato che dopo la strage di Capaci sembrava cadere in pezzi, di uno Stato in ginocchio ed incapace di reagire


questo accadrà ancora, accadrà finche vedremo solo il marcio del sistema, Finchè continueremo a lottare contro noi stessi anzichè prendere le cose migliori per l'intera comunità e allontanare le peggiori,
e ci ritroveremo di nuovo a far piagnina urlando che tutto fa schifo.. nel continuo della storia che igb vuole

mi chiedo solo se è più facile e soprattutto utile
lottare contro la tav o il caro gasolio oppure
rimanere agli antipodi mettendo la faccia fianco a fianco per lottare con la forza del diritto per il bene del popolo.

Spero di essermi spiegato correttamente.

Avatar utente
enricogrosso
Messaggi: 1435
Iscritto il: 9 ago 2009, 8:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Abruzzo Marche Italy
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, testimonianze videoriprese, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)

Re: [sicilia] tira un'arietta..

Messaggioda enricogrosso » 28 lug 2012, 22:25

caro MauroB, non ci conosciamo personalmente, non so cosa tu faccia tutti i giorni, e non riesco a capire CHI o cosa stai difendendo...

1)"se noi non cambiamo rotta" , NOI chi? (il Primit, ognuno di noi, la nazione Italia, non capisco a chi ti riferisci), per quanto mi riguarda io, nel mio piccolo ho già cambiato rotta.

2)La metafora dell'entrare in una stanza e del puzzo di merda è alquanto fuori luogo (oltrechè totalmente copiata da Sandro) in questo caso, ancor di più se rivolta nei miei confronti...

3) STATO, definizione, potevi risparmiartela perchè indirettamente mi dai dell' idiota come se non la conoscessi e avessi bisogno del dizionario per capire cosa significa, in ogni caso ti ringrazio perchè mi fa sorridere leggere "sotto governo sovrano" (ancor più in questo periodo storico)

4) Tu scrivi : "Ogni individuo che vive su un territorio non è forse parte vivente di una comunità?? "
E dove io avrei scritto il contrario? Poi scrivi giusto, comunità NON necessariamente Stato.

5) Non capisco il nesso tra il credere in sè stessi e NEGARE che lo Stato siamo noi.
http://lgxserver.uniba.it/lei/personali ... enenio.htm
Non so tu, ma io rimango del parere che chi sostiene che lo Stato siamo noi dice una grande cazzata ed è pienamente dimostrato dal grande Agrippa.

6) Fammi qualche esempio di "non marcio" del sistema...(bancocentrico)

7) Forse tu ti ritroverai di nuovo a far piangina urlando che tutto fa schifo (io non l'ho mai fatto)

8) Ciò che ti chiedi, in ultimo, non ha senso e soprattutto è in palese contraddizione con quanto il tuo post voleva evidenziare cioè che può essere facile/utile o meno (fare qualsiasi cosa) a seconda dei punti di vista.
Mi sembra ovvio che se sei un poliziotto non lotti contro la tav perchè i tuoi datori di lavoro vogliono la tav, anzi la difendi con le armi e lo fai per soldi, sei un mercenario e quindi non ti passa neppure per l'anticamera del cervello chiederti se "è giusto ciò che conviene, non conviene essere giusti", tu (poliziotto) lo fai comunque (manganelli gente spesso indifesa ma hai la legge dalla tua parte...)
Ho sempre lottato con la forza del diritto quindi non accetto lezioni da nessuno in questo campo.

Ringrazio sempre Giordano Bruno per i suoi insegnamenti e spero che non sia stato arso vivo invano...
Ringrazio Gesù Cristo (o chi per esso) per i insegnamenti e spero che anche lui non sia stato crocifisso invano...
Ringrazio le persone, a seconda dei casi,ma non posso ringraziare entità astratte o fantasmi giuridici tipo le banche o lo stato...

Non vorrei andare off topic perchè questo spazio è dedicato all'arietta che tira in Sicilia.
“Il mondo non ricompensa onestà e indipendenza,bensì obbedienza e servilismo”
Enrico Grosso


Torna a “Era scritto sul giornale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".