Madoff spara a zero su banche, autorità, ex investitori.

..ovvero le puttanate ufficiali propagandate dal Sistema Mediatico di IGB
Avatar utente
LorenzoLenzi

Madoff spara a zero su banche, autorità, ex investitori.

Messaggioda LorenzoLenzi » 11 apr 2011, 22:19

Madoff spara a zero su banche, autorità, ex investitori. «In Jp Morgan sapevano tutto»

Bernard Madoff non ci sta ad andare a fondo da solo e, dal carcere, dove sta scontando una condanna a 150 anni di carcere per avere organizzato una frode da 65 miliardi di dollari, spara a zero su banche, autorità di regolamentazione e alcuni dei suoi ex collaboratori. In un'intervista esclusiva di tre pagine pubblicata oggi sul Financial Times, il finanziere lancia molte accuse, ma porta poche prove, ammettendo comunque di avere mentito agli investitori e ai suoi parenti per almeno 16 anni prima di confessare il proprio reato nel 2008.

Le accuse a JpMorgan Chase
In particolare, Madoff accusa JpMorgan Chase, che gestiva i conti correnti della sua società Bernard Madoff Investment Securities, di avere sufficienti informazioni per rilevare attività sospette: «Non sono un banchiere, ma so che movimenti per 100 miliardi di dollari dentro e fuori da un conto dovrebbero metterti sul chi vive. JpMorgan aveva tutte le note di pagamento», ha detto dal carcere di Butner, in Nord Carolina. Il finanziere ha poi rincarato la dose, ma senza fare nomi: «Due dirigenti sapevano cosa stava succedendo». Lo scorso dicembre, il curatore fallimentare Irving Picard aveva intentato causa contro JpMorgan, chiedendo la restituzione di fondi per 6,4 miliardi di dollari: secondo Madoff, la banca, che pure nega ogni coinvolgimento, «non ha una sola possibilità al mondo di evitare un sostanzioso patteggiamento».
I primi quattro investitori
JpMorgan non sarà l'unico istituto coinvolto, dice il finanziere, secondo cui anche Hsbc e Ubs «avranno grossi problemi». Madoff ha puntato l'indice anche contro quattro dei primi investitori nelle attività di Madoff, ovvero Jeffry Picower (trovato morto nell'ottobre 2009 nella piscina della sua villa a Palm Beach, in Florida), Stanley Chais (morto nel settembre 2010), Norman Levy (morto nel 2005) e Carl Shapiro: «erano complici, tutti quanti, e per questo loro o i loro eredi ora patteggiano». (Il Sole24Ore-Radiocor)
Fonte: http://www.google.it/url?sa=t&source=we ... sYtmN8quLA

Avatar utente
Umiltao

Re: Madoff spara a zero su banche, autorità, ex investitori.

Messaggioda Umiltao » 11 apr 2011, 22:49

CVD.

Aggiungi pure il fatto che si è recentemente suicidato uno dei figli di Madoff.

Stessa solfa dei crack Parmalat e Cirio o dell' Argentina, così come per tutti gli altri crack.

Basta non farsi fregare dall' euforia per la (solita) notizia e ricordarsi che IGB© gestisce TUTTO™ e partecipa a TUTTO™, a cominciare proprio dalle truffe - convenzionali e illegali - dei suoi clienti.
Perché è proprio quando una truffa riesce a durare abbastanza che si macinano i maggiori utili.

Ma a IGB© tutto questo va benissimo e anzi lo auspica con forza (compresi i Madoff che accusano e condividono/scaricano responsabilità), è DA SEMPRE parte del suo modus operandi, sicché l' opinione pubblica sarà sempre intenta a pensare a ogni puttanata finanziaria del signorotto o del plebeo, anziché a Quella™ del Signore, anche quando il Signore a tali puttanate vi partecipa alla grande.

Agli eventi che il Primit organizza non mancano mai i soliti che CONFONDONO, anche dopo ore di spiegazioni e pure ridacchiando come saputelli, le autentiche BOIATE dei subprime e dei derivati col signoraggio bancario.

Per l' inconsapevole/superficiale/ignorante/neofita che leggesse questo thread/post, consiglio la lettura dell' intero forum pubblico per avere un' idea sul significato di "signoraggio bancario", che non si ferma certo al misero aspetto numerico "100 - 0,30".


Torna a “Era scritto sul giornale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".