Questi almeno si incazzano davvero...

..ovvero le puttanate ufficiali propagandate dal Sistema Mediatico di IGB
Avatar utente
domenico.damico

Questi almeno si incazzano davvero...

Messaggioda domenico.damico » 19 ott 2010, 14:46

Fonte: http://www.corriere.it/esteri/10_ottobr ... aabc.shtml

!
File di ore a Parigi davanti ai pochi distributori ancora aperti
Sarzoky: «Faremo riaprire le raffinerie»
La Francia paralizzata dallo sciopero generale contro la riforma delle pensioni che sarà approvata giovedì sera

PARIGI - Con la Francia paralizzata dal sesto giorno di sciopero generale contro la riforma delle pensioni che il Senato dovrebbe approvare giovedì sera, il presidente francese, Nicolas Sarkozy, ha annunciato di voler adottare immediatamente misure contro il blocco delle raffinerie, che sta lasciando i circa 2.500 distributori di carburanti a secco tra file chilometriche di automobilisti - a Parigi in media due ore di attesa ai distributori ancora attivi. «In una democrazia tutti possono esprimersi, ma lo si deve fare senza violenza e senza andare oltre», ha detto il presidente. «Ci sono persone che vogliono lavorare e che non devono essere private della benzina». Da giorni le dodici raffinerie francesi sono ferme, molti depositi sono bloccati dai manifestanti e da lunedì anche dai camionisti che si sono uniti alla protesta. «Faccio appello alla responsabilità di tutti perché le cose non superino certi limiti», ha concluso il capo dell'Eliseo, affermando di temere l'infiltazione di casseurs tra i manifestanti.

INCIDENTI - Intanto sono già avvenuti incidenti: scontri a Nanterre davanti a un liceo fra studenti e polizia, una ragazza ferita a Parigi per l'esplosione di un motorino che era vicino a cassonetti incendiati. È stato riaperto l’aeroporto di Bordeaux dopo che alcune centinaia di persone ne avevano bloccato l’ingresso per un paio d’ore. I licei bloccati dalle proteste sono 379 secondo il ministero dell'Istruzione e oltre 1.200 per la federazione studentesca. Sono 266 le manifestazioni previste in tutta la Francia nel massimo giorno di mobilitazione sindacale contro la riforma: fonti del governo dicono che finora sono 480 mila le persone scese in piazza, dato inferiore a quella della mobilitazione del 12 ottobre. Auto in fila anche su diverse autostrade per la protesta dei «camion lumaca» che provoca grandi ingorghi. Il sindacato comunista Cgt ha lanciato un appello ai dipendenti di tutti gli aeroporti francesi e delle ferrovie per bloccare mercoledì gli scali e le stazioni ferroviarie. Già oggi fra il 30 e il 50 % dei voli dagli aeroporti francesi sono stati annullati.


«In una democrazia tutti possono esprimersi, ma lo si deve fare senza violenza e senza andare oltre», ha detto il presidente. «Ci sono persone che vogliono lavorare e che non devono essere private della benzina»

Esattamente il rovesciamento della realtà:
non è il governo-dittatore ad andare oltre, ma quelli che si ribellano alla frusta, che non considerano quelli che vogliono essere frustati ancora.

sandropascucci
Messaggi: 12968
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Questi almeno si incazzano davvero...

Messaggioda sandropascucci » 20 ott 2010, 10:03

> «In una democrazia tutti possono esprimersi, ma lo si deve fare senza violenza e senza andare oltre»

e l'oltre lo decidi tu, giusto?

> «Ci sono persone che vogliono lavorare e che non devono essere private della benzina».[/i]

e ci sono persone che vogliono dirti che nun je piace quel che state facendo, quindi affanculo il lavoro degli schiavi. ok?

> «Faccio appello alla responsabilità di tutti perché le cose non superino certi limiti»

e i limiti li decidi sempre tu, no?

> , ha concluso il capo dell'Eliseo, affermando di temere l'infiltazione di casseurs tra i manifestanti.

non mandarne e non ci saranno.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
sergioloy

Re: Questi almeno si incazzano davvero...

Messaggioda sergioloy » 20 ott 2010, 10:44

in francia si sta bene, è qui in italia che...
in germania si sta da dio, altro che qui in italia che...
in inghilterra? porca la bagassa se si sta bene in inghilterra, è qui in italia che con sta classe politica...

ecc ecc

Avatar utente
Christian Tambasco

Re: Questi almeno si incazzano davvero...

Messaggioda Christian Tambasco » 20 ott 2010, 10:53

...e negli USA? ne vogliamo parlare?! quello sì che è un paese efficiente e ben organizzato dove la politica deve dimostrare di saper fare altro che noi mafiosi spaghettari...vuoi mettere

sandropascucci
Messaggi: 12968
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Questi almeno si incazzano davvero...

Messaggioda sandropascucci » 20 ott 2010, 11:17

io me ne andrei a vivere a aheiloluno.. lì sì che si sta benissimissimo..
e il mangiare è buono e costa poco..
non usano la moneta ma i sorrisi..
però appena arrivi compra un vocabolaio/traduttore e vai alla pagina "sorriso"..

ti dice che un sorriso medio di un ahelolunetniano è di 21cm.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “Era scritto sul giornale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".