Sparito il Governatore PBC Zhou Xiaochuan...?

..ovvero le puttanate ufficiali propagandate dal Sistema Mediatico di IGB
Avatar utente
Umiltao

Sparito il Governatore PBC Zhou Xiaochuan...?

Messaggioda Umiltao » 2 set 2010, 22:32

Cina
Giallo sul Governatore Banca Centrale
Smentite le voci di una sua fuga


::
PECHINO ▬ Giallo sulla sorte del governatore della banca centrale cinese. Lunedì alcuni siti Internet cinesi avevano diffuso la notizia di una fuga all' estero di Zhou Xiaochuan in seguito alle colossali perdite della banca sul mercato obbligazionario. La notizia però è stata smentita dal Washington Post e dallo stesso istituto. Un funzionario del ministero delle Finanze giapponese avrebbe poi affermato di aver incontrato Zhou proprio lunedì.

Da La Repubblica di mercoledì 1º settembre 2010 (su carta, umile trafiletto disperso a pag. 17).

«PBC» è l' acronimo di «People's Bank of China», la Banca Centrale Cinese, appunto.


Riferimenti internet:
http://www.laogai.it/?p=21388
http://www.pensierolibero.eu/tgeu/attua ... nese-.html
http://www.julienews.it/notizia/dal-mon ... ndo_1.html
http://www.ilgiornale.it/esteri/sparito ... comments=1
http://www.milanofinanza.it/news/dettag ... nte%20Zhou
http://notizie.virgilio.it/notizie/este ... 31866.html


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~


A compendio dell' articolo metto questo: http://it-it.facebook.com/pages/Banca-c ... 3002072792

Tra i commenti si nota in particolare:

::
Pietro Mennea Pechino:la China Reform foundation, un organizzazione senza scopi di lucro che fa capo alla banca centrale cinese e al ministero degli affari civili, ha reso noto che nel 2009 circa 9.300 miliardi di yuan(1.070 miliardi di euro) non sono stati dichiarati al fisco. Una somma che equivale a un terzo del prodotto interno lordo cinese e che è in mano soprattutto alle famiglie più benestanti.

Molto interessante, a contraltare delle puttanate sulla sovranità monetaria cinese che girano per internet scritte dai soliti (Saba e Della Luna) e copia-incollate a go-go da centinaia di superficiali creduloni.
Qui si parla di reddito imponibile nascosto al fisco cinese per 1/3 del PIL cinese. Ciò significa che la Cina ha:
- un sistema di tassazione come in tutti gli altri Paesi, con l' aggravante che in Cina c' è la pena di morte per i reati finanziari;
- una probabile copertura (parziale o totale) tramite emissione di moneta senza indebitamento della sola spesa pubblica non coperta dal fisco;
- un ente, la People's Bank of China, separato dal resto dei Ministeri, sulla falsariga di quanto avviene da altre parti.
Da approfondire e chiarire una volta per tutte anche i tipi e i quantitativi di emissione della PBC, visto che i c.d. turbosignoraggisti cannano ormai quasi su tutto nonostante siano plurilaureati, ricercatori, esperti di arti marziali e di strategia militare e scrittori-guru a pagamento.
Il post è proprio dell' ex capione di atletica Pietro Mennea, oggi un politico in piena regola che corre da un partito all' altro in stile Sandi.
Ultima modifica di Umiltao il 4 set 2010, 1:38, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Umiltao

Re: Sparito il Governatore PBC Zhou Xiaochuan...?

Messaggioda Umiltao » 2 set 2010, 23:04

Nella stessa pagina c' è un altro trafiletto molto intensitè© che fa coppia collettivista - attaccato e a sinistra, per giunta - col trafiletto su Zhou Xiaochuan oggetto di questo thread:

Cuba
Fidel Castro fa autocritica sui gay
"Io responsabile delle persecuzioni"

::
L' HAVANA ▬ La persecuzione dei gay negli anni '60 e '70 «fu tutta colpa mia». Lo ha ammesso Fidel Castro in un' intervista al quotidiano La Jornada. Castro ha detto di considerare la persecuzione dei gay, che furono mandati in campi di lavoro agricolo-militari, «una gran ingiustizia». A suo dire, l' omofobia fu una «reazione spontanea nelle file rivoluzionarie, che seguivano le tradizioni» del paese.

Avatar utente
sergioloy

Re: Sparito il Governatore PBC Zhou Xiaochuan...?

Messaggioda sergioloy » 18 feb 2011, 13:59

Umiltao ha scritto:Qui si parla di reddito imponibile nascosto al fisco cinese per 1/3 del PIL cinese. Ciò significa che la Cina ha:
- un sistema di tassazione come in tutti gli altri Paesi, con l' aggravante che in Cina c' è la pena di morte per i reati finanziari;
- una probabile copertura (parziale o totale) tramite emissione di moneta senza indebitamento della sola spesa pubblica non coperta dal fisco;
- un ente, la People's Bank of China, separato dal resto dei Ministeri, sulla falsariga di quanto avviene da altre parti.


ho trovato questo sito interessante http://www.tuttocina.it/mondo_cinese/127/127_becc.htm è un articolo del 2006 e si dice tra le tante:

[...] a causa dello scarso livello delle entrate fiscali in Cina rispetto ai valori medi internazionali (dovuto alle favorevoli esenzioni fiscali garantite ai settori privati ad elevata crescita), le spese statali sono prevalentemente finanziate mediante l’emissione di titoli di stato.

e poi

[...] Anche a tale riguardo, ne deriva che le stime ufficiali del debito pubblico non tengono in considerazione il debito statale implicito, che include non solo la necessità di trasferire ingenti capitali alle banche per la loro ricapitalizzazione, ma anche l’immenso debito pubblico a fini previdenziali.

e in generale tante altre cose sul sistema bancario cinese che fanno comprendere come non ci sia nessun tipo di novità.


Torna a “Era scritto sul giornale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".