15. quelli che l'assegno è..

http://controbufaladelsignoraggio.primit.it

• in soldoni: le vere bufale che girano in Rete riguardo alla «Bufala del signoraggio»©, ovvero come IGB disinforma tramite giornalisti, giornalai, blogghettini-ini-ini TUTTI insieme appassionatamente intenti al «..E ABBIAMO DIMOSTRATO CHE IL SIGNORAGGIO NON ESISTE/E' UNA BUFALA..»®
• della serie: ridere per restare sani. perché senza negazionisti del signoraggio.. ammettiamolo.. di che ca.zo ridevamo ora noandri?! :)
sandropascucci
Messaggi: 12902
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: 01. "..E-ABBIAMO-DIMOSTRATO-CHE..®"

Messaggioda sandropascucci » 3 nov 2013, 17:58

n'andro! occhio ai nick! vale sempre la regola: «più è altisonante il nick più non vale un cazzo il portatore del nick» [sandropascucci, 2013]

http://www.intopic.it/forum/italia/136387/

>
>
PENSATORE1
Trieste
6 ore fa
Buon Commento Commento scarso Segnala Abuso #1
Il sugo della bufala

Secondo i sostenitori della bufala, il "Signoraggio" è un reddito illegittimo intascato dalle banche che emettono la moneta, e corrisponde alla differenza tra il valore nominale della moneta e il suo valore effettivo (costo di produzione e di stampa).
In altre parole, secondo questi geniacci, quando la Banca d'Italia emette una banconota da 500 euro, dato che la banconota in sé vale pochi spiccioli (tra carta, inchiostri e spese di produzione) la differenza se la intasca la Banca d'Italia. E dato che la Banca d'Italia (sempre secondo i geniacci) è in mano di privati, pochi fortunati gozzovigliano a spese di tutto il popolo italiano.
E questo discorso si ripete, naturalmente, per qualunque paese nel mondo.

Se vi fermate un attimo a riflettere, la cosa non è poi molto diversa da quello che fate quando emettete un assegno: vi portate a casa un televisore al plasma e lasciate al negozio un assegno da 1000 euro, che in realtà tra carta e inchiostro non vale nemmeno 10 centesimi. Siete dei rapinatori?
Certo che no. Il vostro assegno è garantito dai fondi che avete depositato in banca, dal fido che la banca vi riconosce. Se l'assegno è scoperto, finite nei guai.

Il denaro è emesso dalle Banche centrali nello stesso modo in cui si emette un assegno. La Banca centrale acquista titoli da privati e da banche, ed emette moneta in quantità corrispondente a quei titoli.
Così come il vostro assegno è coperto dal danaro che possedete nella vostra banca, allo stesso modo le banconote emesse dalla Banca centrale sono coperte dai titoli che essa possiede.
I titoli (esattamente come il denaro che tenete in banca) producono interessi.
Quegli interessi costituiscono una fonte di reddito per la Banca centrale: quello è il "signoraggio", non certo quello che pensano e sostengono i complottisti.
Il "signoraggio" sono quindi gli interessi incassati dalla Banca centrale sui titoli posseduti a copertura delle banconote emesse, detratte le spese di produzione e quelle di funzionamento dell'ente. Questo reddito netto non viene incassato da privati, ma finisce nelle casse dello Stato. In altre parole, va a beneficio della collettività.

Il Signoraggio non è un mistero, non è un segreto: il sito della Banca d'Italia dedica una sezione a spiegarlo. E' quindi un reddito ufficiale e riconosciuto.


intopic01.JPG



tra i commenti:

goblin
Alessandria
5 ore fa
Buon Commento Commento scarso Segnala Abuso #5
ma chissenefrega del signoraggio,lo sai come siamo ridotti?che ad ogni scarico di catena di sciacquone c'è dietro una banca che ci guadagna qualcosa ,una percentuale,ecco come siamo ridotti.Lo Stato deve togliere la gestione della moneta alle banche private prima che sia troppo tardi,sono la causa della crisi,le banche.


traduzione: chi se ne frega delle tumore al cervello! io voglio che finisca 'sta forfora!

ADD 5.11.13

>
>
fargo Agrigento 04-11-2013, 07:42:14
Sarebbe opportuno affrontare una tematica tanto importante e scientifica partendo da punti fissi e incontrovertibili.

Una delle prime domande da porsi potrebbe essere ;

<Il Signoraggio Monetario,(Bancario o di Stato) esiste o non esiste??

Primo esempio.

R. <Il Signoraggio esiste dai tempi del conio.>
Anticamente il conio essendo a quei tempi il denaro in moneta rapportato all'oro servi a rappresentare il sigillo di garanzia dello Stato (o del "signore") sul peso e sul titolo di quel pezzo d'oro, vale a dire sul suo valore.
Questo per evitare brogli sulle differenze di peso di una stessa moneta.
Per questo servizio (costi di produzione) di coniatura, dal totale dell'Oro usato per produrre la moneta ne veniva trattenuta una piccolissima parte CHIAMATA SIGNORAGGIO!

Il Signoraggio Bancario.

Secondo esempio.

Oggi i produttori di denaro non sono gli Stati ma le Banche.
Se un Paese chiede alla Banca Centrale (Banca dItalia ente privato) una quantità di denaro in Cambio di titoli di Stato che sono l'emissione del debito dello stesso ossia dei Cittadini la Banca nell'ipotesi volesse riaverli in toto li rivorrebbe maggiorati da un "residuo" dovuto ai "costi di produzione" (primo lato del Sinoraggio Bancario).
Questo meccanismo indebita perennemente il debito Statale alla Banca poiché il volume totale di denaro chiesto da un Paese alla Banca Centrale sarà sempre inferiore al costo di denaro per ottenerlo. Lo Stato per ripagare questo sovrapprezzo alla Banca dovrebbe richiederne di nuovo alla stessa dando vita a un moto infinito.
Da questo si evidenzia che lo Stato (o meglio i cittadini)è perennemente debitore poiché insolvente obbligato.

Tutto qui?? Magari.

Allora c'è una differenza tra Signoraggio Statale e Signoraggio Bancario??

Certo, e massicciamente.

Perché??
Qualcuno lo sa'??
....... continua.....

franco11 Agrigento 04-11-2013, 08:08:49

qui siamo oltre il signoraggio,aver dato la gestione della moneta a dei truffatori come possono essere i banchieri per loro natura è stato un errore che continueremo a pagare fino alle fine.La moneta che ci propongono diventa debito a pescindere che il denaro venga usato dalla comunità o rimanga in mano alle banche,e accumula debito su debito in modo esponenziale.


siamo OLTRE il signoraggio è bellissima!! :D

poi:
intopic03.JPG
Ultima modifica di sandropascucci il 5 nov 2013, 11:13, modificato 2 volte in totale.
Motivazione: add 05112013
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12902
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: 01. "..E-ABBIAMO-DIMOSTRATO-CHE..®"

Messaggioda sandropascucci » 13 nov 2013, 15:06

dovrò fare una sezione a parte per questi "dell'assegno", aò!
nandro999_2.JPG

Auriti era un genio. Infatti disse: "il cretino è più pericoloso dl delinquente". grazie prof!
ricordando il mio aforisma sui nick, estendibile agli avatar e loghi, mi sto convertendo a lombroso:
nandro999_2b.JPG


per coerenza accademica rispondo alla sua:
"Se faccio un assegno da mille euro, scrivo su un pezzo di carta una somma di denaro pari a mille euro anche se quel pezzo di carta vale pochi centesimi, quindi, seguendo il ragionamento complottista, pagando con un assegno commetto una frode perchè effettuo un pagamento con un pezzo di carta che ha solo un valore nominale di mille euro. La banconota è come un assegno e non la si può considerare un oggetto che si vende o si presta. La banconota da cento euro ha quel valore perchè ad essa corrisponde un ricchezza reale. La BCE se emette una banconota da 100 euro, ha immesso nel sistema economico esattamente una ricchezza pari a 100 euro, questo è il valore effettivo della banconota, non c’è una differenza tra valore nominale e valore di produzione. La banconota non è una merce di per sè ma è un mezzo di scambio della merce."

1. l'assegno costa 1 centesimo di carta ed è creato con carta e inchiostro MA NON E' A VUOTO, ovvero è COPERTO dalla moneta che hai GIA' in Conto Corrente.
2. IN SOLDONI già hai, nel momento della firma, il VALORE NOMINALE che stai "incidendo" sulla "facciata" del "mezzo di pagamento".
3. La banconota (e mi chiedo perché supponi costi 10 centesimi mettendo una jpg in cui c'è scritto 30 centesimi.. vabbé..) la banconota dicevo non è coperta da nulla.
4. E la BC non mette in circolo RICCHEZZA come non mette in giro abitazioni il fabbro di chiavi che crea chiavi a casaccio e le getta dal suo carretto quando gira impazzito per lo paesello..
5. hai curato molto il tono espositivo per risultare un sincero studioso del Tema.. davvero.. sono colpito.. non ti sei per niente tradito.. neanche quando hai chiamato il sindaco "COMPLICE".. davvero sai?!

credo che tra questo e quello del televisore sarà una bella lotta per l'IGNORANTE dell'anno..

ps: anche se tu fossi di Milano non puoi dire "sè".. né perché.. né nè.. ecc..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12902
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

15. quelli che l'assegno è..

Messaggioda sandropascucci » 13 nov 2013, 15:19

nu joooò fatta! mi piace catalogare..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12902
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: 15. quelli che l'assegno è..

Messaggioda sandropascucci » 18 nov 2013, 10:30

ceifan01.png


questo era quello che:
bufala1.JPG


dopo varie mail ha sostituito il logo..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12902
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: 15. quelli che l'assegno è..

Messaggioda sandropascucci » 28 nov 2013, 11:45

da: http://www.laforzamotrice.it/?p=820#comment-189

questo non parla di assegno ma la "furbata" è omologabile:
trive01.JPG
trive02.JPG
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12902
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: 15. quelli che l'assegno è..

Messaggioda sandropascucci » 30 nov 2013, 12:39

è chiaro che questo diventa il repository delle puttanate!

da: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/ ... 1145094613

>
>
iuter andrea
se devi creare qualcosa ogni cosa ha un costo.
immagina di avere solo denaro elettronico, la creazione costerebbe poco ma il costo di mantenimento sarebbe enormemente più superiore rispetto alla versione fisica, perchè richiede macchine ovunque ed in funzione SEMPRE e richiede ELETTRICITà.
quello che tu definisci "signoraggio" è solo il costo di creazione e mantenimento (anzi nella versione fisica è il costo per distruggerle quando ormai son troppo vecchie).


Sandro Pascucci
il costo dell'elettricità?!
cristo!! in 10 anni questa non l'avevo mai sentita!!
:D :D :D :D
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Francesco Fata
Messaggi: 894
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: 15. quelli che l'assegno è..

Messaggioda Francesco Fata » 2 dic 2013, 11:11

Sì vabbe'....però...anche "enormemente più superiore" se la batte alla grande dai!
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

sandropascucci
Messaggi: 12902
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: 15. quelli che l'assegno è..

Messaggioda sandropascucci » 30 dic 2013, 9:38

FQ_amadiro02.JPG


indovinate chi ha fatto +1 a questa perla?
esatto! Fabio Scacciavillani e tale "koralloxxxx" (un nome vero mai, eh?!)

come chi è scacciavillani? ma cribbio:

“Sono nato a Campobasso nell’ormai lontano 1961. Finito il corso di laurea in Economia e Commercio alla LUISS di Roma, sono stato ammesso al programma di Ph.D. in Economia all’Universita’ di Chicago dove ho anche insegnato alcuni corsi al College ed alla Business School.
Dopo aver preso il Ph.D. ho lavorato al Fondo Monetario Internazionale a Washington, alla Banca Centrale Europea a Francoforte (nel periodo pioneristico in cui e’ partita l’unione monetaria), a Goldman Sachs a Londra e da qualche anno mi sono trasferito nella Penisola Arabica, approdando prima in Qatar e adesso a negli Emirati Arabi Uniti dove sono il Direttore della Ricerca Macroeconomica e Statistica al Centro Finanziario Internazionale di Dubai.
Nelle mie ricerche e nell'attivita' professionale mi sono occupato principalmente di tassi di cambio, politica monetaria, riforme strutturali, e mercati finanziari. Nonostante manchi dall’Italia da oltre venti anni non ho mai reciso il cordone ombelicale con il mio paese (contro ogni ragionevolezza), continuando a sperare (contro ogni evidenza) in un suo futuro migliore. Quindi piu’ che un cervello in fuga (che sarebbe forse un'esagerazione) direi che (talvolta) mi sento una coscienza in esilio.”
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

ivanopino
Messaggi: 1409
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: 15. quelli che l'assegno è..

Messaggioda ivanopino » 3 gen 2014, 15:28

“Quindi piu’ che un cervello in fuga (che sarebbe forse un'esagerazione) direi che (talvolta) mi sento una coscienza in esilio.”

na coscienza sporca, considerando la mano di chi lo assolda...
come quello che sperava che la barca non affondasse mentre faceva un foro sul fondo.
comunque qualcosa in più sugli assegni rispetto ad amadiro la saprà :?
Ivano Pino

mr.spyder
Messaggi: 2428
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: 15. quelli che l'assegno è..

Messaggioda mr.spyder » 5 gen 2014, 15:06

“Quindi piu’ che un cervello in fuga (che sarebbe forse un'esagerazione) direi che (talvolta) mi sento una coscienza in esilio.”


sicuramente è un'esagerazione!
cervello??...con l'affermazione che ha fatto sugli assegni??ma di che parla questo??
ora (di nuovo) sappiamo che la materia grigia può essere anche catarro!!
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

ivanopino
Messaggi: 1409
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: 15. quelli che l'assegno è..

Messaggioda ivanopino » 7 gen 2014, 20:53

pensavo il +1 l'avesse fatto a te, anche se rileggendo il senso risulta chiaro…la mente rifugge ad accettare l'assurdo!
comunque se tutti i cervelli in fuga fossero come il suo direi che questa "esportazione" sortirebbe degli effetti più che benefici per noi che restiamo..no??
Ivano Pino

sandropascucci
Messaggi: 12902
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: 15. quelli che l'assegno è..

Messaggioda sandropascucci » 12 nov 2014, 11:27

incredibile! voglio farci un remake di "ESSI VIVONO". lo intitolerò: "(ma) ancora vivono!!(?)"

da: http://ilsapienteguardiano.blogspot.it/ ... io-in.html

>
>
10 novembre 2014

La bufala ridicola del Signoraggio in breve


Cos'è il signoraggio?
La stragrande maggioranza della gente non ne ha la minima idea. Un sacco di persone, infatti, ha altre cose a cui pensare: lavorare o cercarsi un lavoro, pagare l'affitto, portare pane e companatico alle proprie famiglie.

Per gli economisti (quelli seri) il signoraggio è semplicemente il reddito riconosciuto a chi emette valuta. A spiegarlo è addirittura la Banca d'Italia, in una pagina Web dedicata a questo argomento.
Nulla di segreto o di strano: gli enti autorizzati a emettere valuta prendono in carico titoli ed emettono moneta in contropartita, e ci guadagnano con gli interessi. Questo ricavo in parte serve a coprire le spese di funzionamento degli enti, per il resto va allo Stato (e quindi al popolo).

In un certo senso non è poi molto diverso da quello che succede quando chiedete alla vostra banca un assegno circolare. Versate i soldi sul vostro conto, in cambio ricevete l'assegno circolare. La banca ci guadagna qualcosa tra interessi e prezzo dell'operazione.
Per quanto riguarda l'Italia, il reddito netto da signoraggio è incassato tutto, come s'è detto, dallo stesso Stato Italiano. I soci privati della Banca d'Italia possono spartirsi annualmente un ricavo di poco più di quindicimila euro.
Una cifra ridicola.

La faccenda è spiegata abbastanza bene persino nella relativa voce di Wikipedia, nonostante i ripetuti assalti di chi vorrebbe inquinarla.
E sì, perché c'è una schiera di imbecilli (i cosiddetti "signoraggisti") che non ha capito nulla di come funziona il sistema monetario, ed è convinta che il signoraggio sia la differenza tra il valore nominale della moneta e il prezzo per produrla (carta e inchiostro).
In pratica, sostengono questi geniacci, le banche vi rifilano una banconota da 100 euro che a loro è costata (per produrla) appena 10 centesimi, realizzando quindi un guadagno di ben 99 euro e 90 centesimi. Oltre agli interessi, s'intende.
Solo un perfetto idiota può credere a una simile baggianata, giacché una banconota da 100 euro - tanto per semplificare - vale tutto quello che si può comprare o ottenere con 100 euro: 100 litri di latte o 40 kg di pane, o un volo low cost Roma - Milano. Nessuno accetterebbe mai una banconota da 100 euro che valesse solo 10 centesimi!
Banconote, assegni, titoli ecc. sono semplici strumenti di mercato che servono a consentire gli scambi commerciali. Se costruiste biciclette e voleste mangiare una bistecca, può essere che il macellaio non abbia bisogno di una bicicletta ma di un paio di scarpe, e voi sareste costretti a cercare un calzolaio che abbia bisogno di una bicicletta per poi offrire le scarpe al macellaio e portarvi finalmente a casa la vostra bistecca, ammesso che foggia, colore e misura delle scarpe soddisfino i suoi gusti e necessità. Un bel casino, nevvero? I soldi servono a risolvere il problema: prendete la bistecca, mollate una banconota, e il macellaio si andrà a comprare con calma le scarpe che vuole.
Tutti contenti, tranne i signoraggisti che proprio non riescono a capire il meccanismo.
E fin qui, poco male: se uno è stupido, il problema è soprattutto suo. Il guaio grosso è che questa gente ha deciso di fare della propria vita uno strumento di tortura per il prossimo, e quindi tenta in tutti i modi di convincere anche voi.
Ecco uno dei tanti esempi: http://complottismo.blogspot.com/2010/0 ... amani.html




Il sugo della bufala

Secondo i sostenitori della bufala, il "Signoraggio" è un reddito illegittimo intascato dalle banche che emettono la moneta, e corrisponde alla differenza tra il valore nominale della moneta e il suo valore effettivo (costo di produzione e di stampa).
In altre parole, secondo questi geniacci, quando la Banca d'Italia emette una banconota da 500 euro, dato che la banconota in sé vale pochi spiccioli (tra carta, inchiostri e spese di produzione) la differenza se la intasca la Banca d'Italia. E dato che la Banca d'Italia (sempre secondo i geniacci) è in mano di privati, pochi fortunati gozzovigliano a spese di tutto il popolo italiano.
E questo discorso si ripete, naturalmente, per qualunque paese nel mondo.

Se vi fermate un attimo a riflettere, la cosa non è poi molto diversa da quello che fate quando emettete un assegno: vi portate a casa un televisore al plasma e lasciate al negozio un assegno da 1000 euro, che in realtà tra carta e inchiostro non vale nemmeno 10 centesimi. Siete dei rapinatori?
Certo che no. Il vostro assegno è garantito dai fondi che avete depositato in banca, dal fido che la banca vi riconosce. Se l'assegno è scoperto, finite nei guai.

Il denaro è emesso dalle Banche centrali nello stesso modo in cui si emette un assegno. La Banca centrale acquista titoli da privati e da banche, ed emette moneta in quantità corrispondente a quei titoli.
Così come il vostro assegno è coperto dal danaro che possedete nella vostra banca, allo stesso modo le banconote emesse dalla Banca centrale sono coperte dai titoli che essa possiede.
I titoli (esattamente come il denaro che tenete in banca) producono interessi.
Quegli interessi costituiscono una fonte di reddito per la Banca centrale: quello è il "signoraggio", non certo quello che pensano e sostengono i complottisti.
Il "signoraggio" sono quindi gli interessi incassati dalla Banca centrale sui titoli posseduti a copertura delle banconote emesse, detratte le spese di produzione e quelle di funzionamento dell'ente. Questo reddito netto non viene incassato da privati, ma finisce nelle casse dello Stato. In altre parole, va a beneficio della collettività.

Il Signoraggio non è un mistero, non è un segreto: il sito della Banca d'Italia dedica una sezione a spiegarlo. E' quindi un reddito ufficiale e riconosciuto.



La bufala ridicola del Signoraggio in breve


>> La stragrande maggioranza della gente non ne ha la minima idea.

e tu ne fornirai esempio concreto

>> Un sacco di persone, infatti, ha altre cose a cui pensare: lavorare o cercarsi un lavoro, pagare l'affitto, portare pane e companatico alle proprie famiglie.

si chiama signoraggio. potevi interrompere qui l'articolo.

>> Per gli economisti (quelli seri)

e cioè? è come dire "..per i pedofili, quelli buoni.."

>> il signoraggio è semplicemente il reddito riconosciuto a chi emette valuta.

esatto. anche qui un punto e via verso il prossimo articolo-kikka ci stava..

>> A spiegarlo è addirittura la Banca d'Italia, in una pagina Web dedicata a questo argomento.

allora siamo a posto. è come se un oste mettesse un cartello sulle botti di vino che ha dietro il bancone con su scritto http://questovinoèbbono.assai

>> Nulla di segreto o di strano: gli enti autorizzati a emettere valuta prendono in carico titoli ed emettono moneta in contropartita, e ci guadagnano con gli interessi.

bel lavoro, cazzo! voglio farlo anche io! uno Stato sovrano si indebita per un mio pezzo di carta o per un mio bit della cella A32BFC del mio CBC (computer bancario centrale)! Ci sto!!

>> Questo ricavo in parte serve a coprire le spese di funzionamento degli enti, per il resto va allo Stato (e quindi al popolo).

aha! quindi LUCRA sul denaro generato dal nulla!! è come se un tizio per strada ti ficcasse la lingua in bocca ogni volta che gli chiedi che ore sono (e lui legge questo dato dall'orologio della torre municipale al centro della piazza).

>> In un certo senso non è poi molto diverso da quello che succede quando chiedete alla vostra banca un assegno circolare. Versate i soldi sul vostro conto, in cambio ricevete l'assegno circolare. La banca ci guadagna qualcosa tra interessi e prezzo dell'operazione.

ma io verso denaro per avere l'assegno. mi PRIVO di denaro per avere un RAPPRESENTANTE del denaro stesso. il "vero denaro" andrà poi a chi riceverà il mio assegno e lo presenterà alla propria banca.

IGB, invece, CREA DAL NULLA. che problemi avete voandri a capire il concetto "DAL NULLA"?


>> Per quanto riguarda l'Italia, il reddito netto da signoraggio è incassato tutto, come s'è detto, dallo stesso Stato Italiano.

FALSO. anche solo dal punto di vista di un qualsiasi manuale di economia. FALSO. e poi.. perché scomodare la didattica accademica? non hai appena detto tu stesso (o te?) che "..in parte serve per.."?? ma io boh!! comunque mi sarei aspettato quanto meno una infarinatura di base sui concetti economici così semplici. avrei preferito che qualche libro di economia fosse stato letto da chi critica quelli che criticano i libri di economia.

>> I soci privati della Banca d'Italia possono spartirsi annualmente un ricavo di poco più di quindicimila euro. Una cifra ridicola.

No. una INFORMAZIONE RIDICOLA, data oggi 12 novembre 2014, data su un sito che si fregia di fare vera informazione contro la disinformazione. insomma il classico caso di scrivere sui muri che non si scrive sui muri.
15000euro.. ma dove vive questo?

potrei continuare ma mi annoio.. continuerò un giorno che mancherà la luce e non ci sarà altro da fare..

- ma se manca la luce come potrai collegarti a internet furbone!!?
- appunto.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “LA CONTRO BUFALA DEL SIGNORAGGIO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".