[12] Prestiti di Stato ad interessi zero per progetti..

proposta per una soluzione al problema di avere tutta la vita IGB sul groppone..
sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

[12] Prestiti di Stato ad interessi zero per progetti..

Messaggioda sandropascucci » 8 mar 2012, 10:13

12. Prestiti di Stato ad interessi zero per progetti sociali a basso impatto ambientale (o “impronta ecologica”) , con creazione ad hoc di eco-moneta, a valore legale;
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: [12] Prestiti di Stato ad interessi zero per progetti..

Messaggioda kasiacolagrossi » 9 mar 2012, 19:57

pensando a ‎"Tutti possono prestare moneta tranne chi la emette" [G.Auriti]

Lo Stato presterebbe cosa?

(probabilmente devo rileggermi qualche thread, inizio con "le nostre riforme monetarie")
katarzyna edyta colagrossi

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [12] Prestiti di Stato ad interessi zero per progetti..

Messaggioda sandropascucci » 12 mar 2012, 11:10

Il prestito, fino ad ora, è sempre stato inteso come qualcosa da ripagare con degli interessi.
Ecco perché chi crea non puo' prestare. Ma ora. Con la banca privata che crea dal nulla ecc..
Un domani, invece, la situazione sarebbe diversa. Cambiando la natura della moneta (non più debito)
è come cambiare la natura della bottiglia (di plastica) di acqua. Oggi è vietato gettare una bottiglia (di plastica) vuota in terra.

Per quelle di vetro invece è permesso, così il vetro fa "lente" e brucia sti cazzo di boschi che impunemente
occupano ettari e ettari di territorio, sottraendolo a parcheggi e centri commerciali che, poverini, sono
costretti a nascere [stritolati d]al centro delle città..

Ma se UNDOMANI tale bottiglia fosse "fertile"? Vieteremmo ancora di gettarla in un prato?

E' tutto da discutere, certamente, ma occorre pure una certa dose di "apertura mentale" su fatti che ancora
non si verificano e ai quali non siamo neanche abituati a pensare (come quello della bottiglia).

Un esempio (lo faccio teatrale così stimola di più): se io (Stato) faccio banconote con una striscia verde nel mezzo
tutti sapranno che quella moneta è per i parchi giochi dei bambini. Solo chi è coinvolto in tale business (la serra che vende
l'albero, il fabbro che fa l'altalena ecc..) potrà accettare tale "capitale". E lo verserà come tasse allo Stato stesso.
E' una vera e propria moneta DEDICATA, PROGETTATA per i parchi verdi dei bambini.

E' solo un esempio. Con l'elettronica (e la trasparenza dei conti pubblici - vedi altro punto della lista) si possono "tracciare"
le quote erogate dallo Stato alle Aziende le cui attività sono "fare parchi per bambini".

Se una banconota-striscia-verde la ritrovi in mano a un venditore di uranio impoverito.. beh.. qualcosa è andato storto..
e potrai (tu-Finanza-di-Stato) RISALIRE-A->..

Addirittura potrebbe esserci una sorta di "countdown" (Gesell) sulla moneta-striscia-verde,
per cui l'impresa che prende in carico il prestito statale è stimolata a compiere il lavoro e
farlo bene e in tempi brevi, pena la perdita di acquisto della moneta con cui paga mezzi, risorse, operai ecc..

Il fulcro, però, credo sia che lo Stato puo' prestare creando la moneta, che poi andrà, ovviamente, distrutta al rientro.

sono solo idee..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Francesco Fata
Messaggi: 894
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: [12] Prestiti di Stato ad interessi zero per progetti..

Messaggioda Francesco Fata » 16 mar 2012, 9:49

kasiacolagrossi ha scritto:pensando a ‎"Tutti possono prestare moneta tranne chi la emette" [G.Auriti]

Lo Stato presterebbe cosa?

(probabilmente devo rileggermi qualche thread, inizio con "le nostre riforme monetarie")


Bene.
Poi...non è che dobbiamo prendere per vangelo in ogni contesto tutto quello che è uscito dalla bocca di Auriti! Quello che dice Sandro è giusto. Se la situazione cambia....
Io l'ho sempre detto: la frase di Auriti non vale se a prestare (senza interessi) creando la moneta è lo Stato.
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

Francesco Fata
Messaggi: 894
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: [12] Prestiti di Stato ad interessi zero per progetti..

Messaggioda Francesco Fata » 16 mar 2012, 10:11

sandropascucci ha scritto:Addirittura potrebbe esserci una sorta di "countdown" (Gesell) sulla moneta-striscia-verde,
per cui l'impresa che prende in carico il prestito statale è stimolata a compiere il lavoro e
farlo bene e in tempi brevi, pena la perdita di acquisto della moneta con cui paga mezzi, risorse, operai ecc..


Mannaggia...'sta cosa della moneta negativa mi fa venire un prurito de culo!
'Sto farlo "bene e in tempi brevi" mi ricorda qualcosa dell'economia del debito. Poi, io che mi occupo un po' anche di edilizia, ho imparato che non sempre il "tempi brevi" si coniuga bene con il "bene". Quindi non sono d'accordo che un'impresa debba correre e poi fare alla "cazzo di cane" un lavoro per non perdere il valore della moneta che ha in tasca.

Però....
sandropascucci ha scritto:Il fulcro, però, credo sia che lo Stato puo' prestare creando la moneta, che poi andrà, ovviamente, distrutta al rientro.


E vaiii! piano piano ce sei arrivato! Lo so...è stata dura! Se poi...riesci ad aggiungere alla frase l'avverbio "solo" tra la congiunzione "che" e l'articolo "lo"...vengo a Roma e ti do pure un bacin...ehm...una stretta di mano!
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: [12] Prestiti di Stato ad interessi zero per progetti..

Messaggioda kasiacolagrossi » 16 mar 2012, 14:12

non è questione di prendere per vangelo parole/pensieri altrui (polemica come sono), la questione è: se moneta è uno strumento che misura il valore reale, perché nel caso di privato (che crea il valore reale) quella dev'essere prestata? lo Stato stampa moneta a credito per misurare il valore, che sta per essere creato, sia che il valore crea lo Stato sia che il valore lo crea il privato. Almeno che, lo Stato, avendo le sue attività, non presta (investe) la moneta dei utili.

Sempre di più non vedo il senso di quella divisione Stato - Privato, comunque visto che c'è il privato pagherà una quota per aver privato la comunità di qualcosa (terreni, utili) ma la moneta che misura il valore che crea non andrebbe emessa a debito, o sbaglio?
katarzyna edyta colagrossi

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [12] Prestiti di Stato ad interessi zero per progetti..

Messaggioda sandropascucci » 16 mar 2012, 19:18

ho la risposta, in parte detta alle ultime due fiere, ma è un po' articolata.. poi la posto..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “:: LA SOLUZIONE ::”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".