[link] dove si discute di questo

Critica di risposta alla teoria della moneta moderna (MMT) e al signor Rossi
sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

[link] dove si discute di questo

Messaggioda sandropascucci » 2 feb 2012, 23:38

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [link] dove si discute di questo

Messaggioda sandropascucci » 20 mar 2012, 10:43

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
enricogrosso
Messaggi: 1435
Iscritto il: 9 ago 2009, 8:38
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Abruzzo Marche Italy
azioni: manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, testimonianze videoriprese, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)

Re: [link] dove si discute di questo

Messaggioda enricogrosso » 27 lug 2012, 22:17

Ci si poteva aspettare qualcosa di diverso dal Partito Viola ? Domanda retorica.
“Il mondo non ricompensa onestà e indipendenza,bensì obbedienza e servilismo”
Enrico Grosso

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [link] dove si discute di questo

Messaggioda sandropascucci » 19 set 2012, 12:56

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [link] dove si discute di questo

Messaggioda sandropascucci » 13 ott 2012, 12:57

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [link] dove si discute di questo

Messaggioda sandropascucci » 16 ott 2012, 10:39

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [link] dove si discute di questo

Messaggioda sandropascucci » 1 nov 2012, 17:42

>
>
MMT for Dummies (sweet version)
Scritto da Francesco Carbone
Mercoledì 31 Ottobre 2012 11:04

Perché da bambini crediamo a Babbo Natale? Potremmo scoprirlo leggendo questa intervista ad uno psicoterapeuta grazie al quale troviamo conferma del fatto che "quando un bimbo smetterà di crederci, sostituirà questa bella storia con altre credenze fantastiche". Una di queste credenze fantastiche che ultimamente va per la maggiore, anche per il motivo che rappresenta una summa di diverse credenze ben consolidate, si chiama MMT, modern money theory.

Volendo riassumere la MMT all'osso è sufficiente lo spazio di un Tweet: "Ottime notizie: Babbo Natale è tornato anche per i grandi, si chiama Stato e la sua slitta è la stampante monetaria". Fine della MMT. I doni che promette e di cui è prodigo, però, sarebbe bene non riceverli mai: nell'aprirli potreste invidiare tantissimo quel bambino cattivo che invece per punizione riceverà dalla befana solo qualche pezzo di carbone.

La MMT non è una teoria nuova. Un secolo fa veniva chiamata Chartalism. Essa era nota anche come teoria nominale della moneta o teoria statale della moneta e venne inizialmente propugnata da un certo Knapp su cui già scrisse Mises nel suo Teoria della moneta e dei mezzi di circolazione. Tra le altre cose Mises chiosò: La teoria di Knapp non è una cattiva teoria monetaria, non è affatto una teoria! (e a tal proposito si legga anche questo mio articolo).

Mosler, insieme a un certo Mitchell, è uno dei guru indiscussi della MMT. Pare che abbia affermato di averla elaborata senza mai aver letto niente di Knapp e del Chartalism, neanche aveva mai letto Keynes se non in qualche passaggio citato da altri. La MMT sarebbe quindi frutto esclusivo dei suoi ragionamenti, una creazione indipendente avulsa da qualunque pensiero economico espresso in precedenza.

Nessuna strana coincidenza, Knapp peraltro era nato nel XIX secolo e Mosler arriva a dire le stesse cose quasi con cento anni di ritardo. Pensate d'altro canto che nel 1871 Jevons, Menger e Walras arrivarono tutti e tre indipendentemente uno dall'altro alla definizione di utilità marginale che apri la strada in economia alla rivoluzione marginalista. Questa possiamo chiamarla una curiosa coincidenza.

Pensate anche che, mentre nel 1870 in economia ancora si doveva scoprire una delle prime leggi basilari, in matematica (non una scienza sociale, però senza dubbio una scienza aprioristico-logico-deduttiva, come d'altronde lo è l'economia, almeno secondo l'approccio della Scuola Austriaca) veniva precisata la definizione delle basi del calcolo infinitesimale, mentre le basi del calcolo integrale erano già state sviluppate quasi due secoli prima. Non ci si meravigli quindi se nel terzo millennio di economia se ne sappia ancora così poco. Forse dovrebbe più sorprendere il fatto che si continui a tornare su errori già puntualmente confutati.

Ma insomma cosa è questa MMT dietro alla quale stanno andando quegli adulti nostalgici che vogliono ancora credere ancora a Babbo Natale? Ne abbiamo parlato in diversi articoli che, lo ammetto, sono troppo lunghi e anche un po' complicati per il lettore medio che non ha molto tempo di approfondire (Il più grande crimine, Lost in Translation, MMT: la via monetaria al socialismo, Ancora sulla e contro la MMT, Alla fiera delle speranze e delle illusioni). Servirebbe qualcosa di più sintetico, semplice e breve. Il Tweet sopra dovrebbe bastare a spiegare la MMT ma comprendo che sia finanche troppo breve. Di seguito cercherò quindi di abbozzare qualcosa in più su questo stravagante approccio al mondo degli aggregati economici.

Fatta la premessa che la MMT non è una teoria, bisogna distinguere tre componenti della MMT. Una descrittiva, una esplicativa (o definitoria) e una propositiva.

Quella descrittiva semplicemente ci racconta come funziona il sistema monetario odierno. Benché al margine compia qualche piccolo errore (che in seguito però darà adito a deduzioni e definizioni insensate) sostanzialmente si tratta di una descrizione corretta.

Quella esplicativa cerca di articolare e riassumere il funzionamento del sistema economico a livello macro. Lo fa utilizzando una serie di identità (sulla scia della macroeconomia ortodossa) e nei diversi passaggi giunge a definizioni tuttalpiù sterili, se non addirittura prive di alcun senso e fuorvianti. In questa fase vengono commessi molteplici e grossolani errori dovuti principalmente al fatto di non avere maturato alcuna previa analisi sul risparmio, la struttura produttiva, l'imprenditorialità, il denaro etc, o più in generale la prasseologia (ovvero la scienza dell'azione umana) e la catallattica (ovvero la teoria degli scambi).

La terza, quella propositiva, è semplicemente una grande favola: è qua che la MMT confeziona in carta colorata i doni di Babbo Natale che fanno scintillare gli occhi di molti, ma che una volta aperti cambieremmo volentieri con il carbone della befana.

Questo per grandi linee. Adesso scendiamo un po' più in dettaglio.

La parte descrittiva. Che oggi si utilizzi come denaro la fiat money, ovvero la moneta di Stato, imposta per legge, è sicuramente una descrizione corretta dell'attuale sistema monetario. Un po' meno corretta è l'idea implicita che il sistema non possa che funzionare così. Accettando, anzi sigillando per definizione la moneta come istituzione di esclusiva emanazione statale, la MMT già si perde il problema per intero ancora prima di imboccare la strada. Il denaro infatti non dovrebbe essere sottratto al libero mercato. I diritti di proprietà sul denaro dovrebbero essere garantiti e protetti dallo Stato, non calpestati. Il problema al fondo di questa crisi e dietro questa sorta di capitalismo corporativista corrotto che ci ritroviamo nasce proprio da questo vizio enorme del sistema monetario odierno. Per la MMT invece il problema non sussiste ed è da cercarsi altrove.

La parte definitoria è un disastro totale. La presunzione di poter costruire una sorta di teoria economica sulla base di identità contabili, in forma di entrate e uscite di bilancio, ignora ovviamente tutta l'azione umana, la teoria degli scambi (in virtù della quale scopriamo come entrambe le controparti guadagnino qualcosa concludendo una transazione volontaria) e inevitabilmente si risolve in una fallacia dietro l'altra. L'apice delle assurdità è il voler definire la ricchezza finanziaria netta come esclusivo risultato dell'acquisto di un titolo di debito emesso dallo Stato. In realtà lo Stato quando emette titoli sottrae risorse dal sistema privato, in cambio di una promessa di pagamento, per destinarle ai propri scopi e al contempo pospone nel futuro la tassazione necessaria per coprire le proprie spese correnti. Qualora semplicemente emettesse moneta per finanziare le spese il risultato non cambierebbe, l'unica differenza è che in questo secondo caso la sottrazione di risorse sarebbe forzata, avverrebbe attraverso le successive variazioni del potere di acquisto del denaro e la tassazione sarebbe immediata. Nessun gioco delle tre carte operato tramite identità contabili può alterare queste verità che in ultima analisi devono rispondere al problema dell'incapacità del pianificatore centrale di dare, rispetto alle transazioni private e volontarie, un uso produttivo ed efficiente a tali risorse.

La terza parte, quella propositiva, ci presenta il paradiso terrestre in cui ogni problema di scarsità apparentemente è risolto dallo Stato che stampa denaro. Se veramente così fosse ogni problema economico della storia umana sarebbe già stato risolto da lungo tempo e in ogni luogo, non avremo di certo dovuto attendere la riformulazione moderna del Chartalism all'alba del XXI secolo. In realtà dietro le improbabili soluzioni si punta solo a socializzare ulteriormente l'economia tramite una totalizzante manipolazione del mezzo monetario. Come aveva brillantemente concluso Matteo Corsini: la MMT non è altro che la via monetaria al socialismo.

A questo punto capiamo anche perché tanti si diano da fare a diffondere questa presunta teoria, oltre ovviamente ai motivi da me già evidenziati in passato. La MMT ci dice che sotto la nuova gestione statalista del denaro tutti avrebbero un lavoro grazie alla Garanzia di Assunzione (Job Guarantee), un programma mirato a mantenere permanentemente il livello di disoccupazione non volontaria pari a zero dal quale emergerà senza dubbio il più grande apparato burocratico mai sperimentato nella storia, tale da fare invidia a quello della vecchia Unione Sovietica. Immaginatevi la gola che fanno già oggi le cariche direttive di questo mostruoso apparato pubblico. Ce ne sarà davvero per tutti i gusti. La corsa per garantirsi una poltrona nei nuovi Soviet è appena cominciata, quindi se ne vorrete una non attardatevi a studiare la MMT e soprattutto a contattare direttamente Mosler e Mitchell. Nel caso non conosciate bene l'inglese in Italia potrete sempre far riferimento a Paolo Barnard o a Giovanni Zibordi. Una buona parola dei grandi guru della MMT potrebbe darvi la spinta giusta per la sottopresidenza a qualche nuovo ministero, magari quello predisposto a stampare le tessere annonarie. Non fate troppo affidamento sul Ministero dell'Intrattenimento, pare averci già messo gli occhi sopra Riccardo Scamarcio.

Se invece volete cercare di capire veramente cosa sia l'economia e il denaro, allora lasciate perdere tutto questo e compratevi i nostri due testi di riferimento: Cosa è il Denaro e A Scuola di Economia. Da oggi e fino all'uscita del prossimo libro, previsto per il 15 novembre, in sconto speciale del 15% utilizzando il coupon "MMT".


colori e stili miei
originale ingentilito :( http://www.usemlab.com/index.php?option ... Itemid=175
VERO originale :) http://www.lindipendenza.com/mmt-barnard-moneta/
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “la MMT del sig. Rossi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".