[La teoria] Signoraggio meet von Mises & Auriti

Bonificare la Lotta al signoraggio bancario, su basi Austriache con le idee di Auriti: accesso gratuito a tutti MA soddisfazione garantita solo a chi vuole cambiare il Mondo CAMBIANDO PRIMA SE STESSO, le sue credenze, le sue pippe mentali, le sue PAURE, la sua ARROGANZA..
sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

[La teoria] Signoraggio meet von Mises & Auriti

Messaggioda sandropascucci » 17 gen 2012, 13:14

Immagine
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [La teoria] Signoraggio meet von Mises & Auriti

Messaggioda sandropascucci » 23 gen 2012, 11:14

P

R

I

M

I

T

[>>]

I padroni della moneta.

[scritto il 23.01.2012 per il PRIMIT.IT da sandropascucci - signoraggio.com]

Quanti padroni ha la [stessa] moneta [nello stesso istante]? Che legame c’è tra Giacinto Auriti e Ludwig von Mises? Apparentemente nessuno, se non la discordia su tutto. E quindi tutto. E’ solo una questione di logica, umiltà e passi indietro. Dire che, per quanto riguarda la Moneta, von Mises, scuola austriaca e libertario a go-gò, non ha legami con Giacinto Auriti, monetariamente statalista, è come dire che non c’è relazione tra la Luna e il Sole o, restando in ambito, tra le due facce della stessa moneta.

La verità è sotto il nostro naso, basta focalizzarla storcendo un po’ gli occhi, il che provocherà un po’ di mal di testa, o avere il coraggio di guardarsi allo specchio, che probabilmente provocherà un conato..



Parte I : Tutti in cerca di solidità.

Cosa cerca Ludwig von Mises? Una moneta stabile. Una moneta solida.

E perché gli piace così tanto l’oro? Perché l’oro non è [facilmente] riproducibile.
Specialmente dal governo.
Così, se hai un dollaro d’oro, puoi spendere un solo dollaro d’oro e se sei un banchiere che ha in custodia un dollaro d’oro puoi prestare solo “quel” dollaro d’oro. Privandotene.

Questa privazione rappresenta già [finalmente!] un bel problema di condivisioni di informazioni, riguardo quel preciso pezzo d’oro, con il tuo cliente che lo ha, in te-banca-banchiere, depositato.

Eh, già! Perché un’altra idea fissa di von Mises è che la banca non può prestare cose che non ha. Assurdo! Questo tizio vuole - anzi: pretende! - che per prestare una cosa si debba averne disponibilità, proprietà e pure esistenza: E’ EVIDENTEMENTE MATTO! Che gente che gira, anzi girava! Non mi sorprende sia morto giovane!

Quindi questo strano personaggio, tecnicamente, sta parlando di riserva frazionaria al 100%.

E-BOOM! In soldoni come quella che adopero, implemento, uso io quando un amico mi chiede l’automobile in prestito. Me ne privo, se mi va, e rinuncio al suo uso per il periodo concordato. Magari una settimana, intanto che l’amico, trasferitosi in un’altra città, la usa per spostarsi velocemente in cerca di un’abitazione nuova.

Un banchiere l’avrebbe creata dal nulla. Ma non potendo creare cose reali, cosa fa il banchiere in realtà? Crea SIMILITUDINI. Egli tratta di moneta, non di automobili, e infatti crea “simil-moneta”, o “quasi moneta” o “moneta bancaria” o “moneta fiduciaria” o “mezzi fittizi di pagamento” o “sostituti monetati” o “moneta surrogata” o “mezzo fiduciario”.

Molti modi di chiamare quel qualcosa che moneta non è.

L’unica moneta, dice von Mises, Ron Paul e la Costituzione degli Stati Uniti d’America è solo una: ORO [e argento, vabbè..].

E von Mises, alla creazione di moneta dal nulla (ex-nihilo) non ci sta. Lo credo! Tu ci staresti ad accettare la mia promessa di prestarti l’automobile? O pretendi - anche tu? oggi pretendono tutti, diamine! – un pezzo di acciaio con ruote che ti porti in giro a trovare la casa di cui necessiti?

Giacinto Auriti si occupa di diritto più che di economia e sotto l’aspetto giuridico si chiede di chi fosse l’Euro, all’atto dell’emissione.

Anche von Mises si preoccupa dal punto di vista giuridico di chi sia quella moneta registrata, ad esempio, in un deposito a vista.

Entrambi parlano di PROPRIETA’ DELLA MONETA, non di calcoli contabili.

Parlando di MONETA non c’entra mai l’economia ma la GIUSTIZIA.

Von Mises dimostra, poi, contabilmente, che c’è una TRUFFA da parte del banchiere che presta operando in regime di riserva frazionaria, ossia tirando fuori, dal nulla, il valore nominale di un prestito che, nella realtà, non esiste, se non come GIA’ di proprietà del primo e legittimo depositante.

Al richiedente del prestito viene data una cifra che corrisponde a qualcosa di IRREALE o, nel migliore dei casi, di “vuoto”, senza corrispettivo.

Che corrispettivo? “ORO”, dice naturalmente von Mises. Poiché ORO è ciò che il mercato ha scelto da sempre, senza costrizioni, in piena libertà.

L’ORO non ha bisogno di “corso forzoso”. Perché l’ORO è SOLIDO, ergo: STABILE.

Diceva Ezra Pound:

Contro l'Usura (Ezra Pound)
Con Usura nessuno ha una solida casa
di pietra squadrata e liscia
per istoriarne la facciata..


E lo stesso passo è ripreso da Auriti, che rilancia le questioni di Pound e dalle quali scaturisce la sua teoria del “valore indotto”.

Cos’è, quindi, il “valore indotto” e come si lega alla “moneta solida” di von Mises?


Parte II : Analizziamo cosa vuol dire “solido”.

Moneta solida vuol dire moneta libera. Libera ma congrua, ossia che abbia ‘qualcosa’ che la renda universalmente accettabile e che sia di natura non alterabile.

Se ho una piantagione di noci di cocco potrei emettere moneta da un dollaro e dire che ad ogni dollaro, ad ogni quel-mio-dollaro (cocco~Dollaro) che ho emesso e che mi verrà ripresentato all’incasso, io pagherò una noce di cocco, integra e sana.

Io spenderò cartamoneta con il simbolo di una noce di cocco, emessa da me stesso medesimo.

Gli agenti del mercato (chi opera nel mercato, dal cliente della bancarella all’operatore di borsa) accetterà o meno il mio dollaro in modo libero, “pesando” la mia credibilità, solvibilità, serietà e quindi, eccola di nuovo, la mia SOLIDITA’ [imprenditoriale e quindi commerciale].

Chi vorrà potrà venire a “riscuotere” il pagamento in solide noci di cocco.

Il perché fino ad ora il Mondo si sia basato sull’ORO invece che sulle noci di cocco non mi pare degno di discussione, ora.

Tutto questo senza intromissioni del Governo (“il Governo” non è “lo Stato”), quale, ad esempio, l’introduzione de “il corso forzoso”, che obbliga ad accettare una moneta particolare, la c.d. “moneta legale”, in veste di mezzo di pagamento con potere liberatorio [dai debiti contratti].

La mia moneta, il cocco~Dollaro, è così "con copertura", possiede, cioè, un corrispettivo reale (una merce o un servizio reale).

La moneta “EURO” non è a copertura, né lo è, dal 1971, il "DOLLARO" (ufficialmente chiamato “Dollaro USA” ma, da quando la FED è stata istituita nel 1913 e ha preso possesso del Sistema Monetario Americano, più precisamente "FRN$" ossia Federal Reserve Note, Banconota della Federal Reserve).

C'è da dire che anche prima tale copertura era ambigua, sia per quanto riguardava il "RATE" (il rapporto tra dollari e oro) sia per la effettiva possibilità di "CONVERSIONE" (conversione è diverso da copertura).

Ron Paul non ha problemi a riconoscere una moneta diversa dal dollaro come moneta solida, da inserire alla base di un nuovo Sistema Monetario. Addirittura si spinge, credo/spero in maniera provocatoria, ad appoggiare una moneta unica mondiale, purché, ripetiamo, presenti un carattere di "corrispettivo solido".

Torniamo ora, invece, al discorso di cosa considera moneta il Mondo di oggi.

Abbiamo detto che per von Mises l’unica moneta è quella d’oro, come comanda la Costituzione degli Stati Uniti e “in accordo ai principi universali del diritto”.

Il deposito bancario a vista, quindi, non è moneta, poiché generato dal nulla, con copertura frazionaria, se non nulla.

Anche secondo Auriti il “deposito derivato”, ossia il deposito bancario creato a fronte di una richiesta di prestito alla banca, è creato dal nulla e senza corrispettivo, se non frazionario. E lo è pure il biglietto EURO, seppur "moneta legale", dal momento che non ha corrispettivo in oro e deve la sua accettabilità solo al corso forzoso e [quindi] all'assenza di altra moneta legale (monopolio).

Von Mises denuncia una vera e propria truffa nel momento temporale che al mutuatario (chi riceve il prestito) viene data DISPONIBILITA’ di moneta [bancaria] in qualità e quantità tali da essere INDISTINGUIBILE [“virtualmente” e superficialmente, data l’ignoranza generale in materia] dal resto della massa monetaria nel Sistema.

Se il cliente_A deposita $100 nella Banca_A (“deposito primario”) e questa presta $98 al cliente_B, mettendo a riserva il 2% (ossia ciò che oggi è perfettamente legale), vuol dire che c’è creazione di nuova moneta nell’istante stesso che il “deposito derivato” (intestato al cliente_B) viene creato.

E’ di questo avviso anche Paul A. Samuelson, sovente chiamato in causa dai negazionisti della “truffa del signoraggio”.

Nel “sistema” ci sono ora $198, indistinguibili un dollaro dall’altro, e soprattutto i primi $100 dai secondi $98!

Da questo momento il cliente_B staccherà assegni legittimi e legali [secondo l’attuale Sistema], e così farà naturalmente il cliente_A, con pari legalità del cliente_B. Il gioco da ora si sposta sulla “Tecnica di compensazione tra banche”, che esula da questo scritto. Per ora.

La nuova moneta creata è CONDIVISA nello stesso istante da DUE PADRONI, ignari l’uno dell’esistenza fisica e giuridica dell’altro e ingannati dal banchiere su questa co-proprietà, coatta e illegittima.

Entrambi staccano assegni basandosi su estratti conto che ritengono congrui ed esatti. L’estratto conto è l’ufficiale comunicazione di “disponibilità di liquidità” fornita mensilmente dal banchiere ai suoi clienti.

E’ qui che von Mises calca la mano sulla incostituzionalità e illegalità dei depositi a vista con riserva frazionaria.

1. non sono moneta legale (poiché non si tratta di moneta-oro né di titolo coperto da oro) e
2. il proprietario non è definito, ovvero è virtualmente duplice sullo stesso bene.

Ma come coniugare tutto questo con Auriti che era propenso a una moneta addirittura SENZA nessun genere di copertura?

Semplice. Perché una “copertura”, la moneta-auritiana, l’aveva eccome.
Era “indotta”, e quindi ancora più SOLIDA dell’ORO di von Mises.

Ed è ora di tirare le fila per vedere se un nuovo abito è possibile dati questi due grandi sarti.


Parte III : Gli estremi si toccano. In un Mondo tondo alla fine si toccano sempre.

Se riusciamo a vedere con occhi onesti e sguardo lungimirante che l’oro è solo un altro “segno”, al pari della carta e che, quindi, è sempre e solo l’immaginazione dell’Uomo a “creare” o meglio “attribuire” valore alle cose, se riusciamo/riuscissimo/riusciremo in questo atto di rivoluzionario cambio, anzi: SALTO di paradigma intellettuale.. beh, allora potremmo compiere il passo che copre la distanza tra il valore intrinseco dell’oro di von Mises e il valore indotto di Auriti.

La fiducia è preziosa come l’oro, è da custodire, quindi, come fosse oro. Ha una sorgente etica che è lo spirito dell’Uomo stesso, libero e consapevole.

Se circola, la fiducia, non si usura, come l’oro e se rispettata non si svilisce, come le monete d’oro.

Il “numerario” che nasce, il c.d. valore nominale, è suddivisibile in unità frazionabili alla bisogna, come l’oro. Con adeguati strumenti di trasparenza operativa le manipolazioni e alterazioni saranno più difficili che mai, ma - attenzione! - CONTRARIAMENTE A MOLTI VENDITORI DI FUMO NON NEGHERO’ MAI CHE LE TRUFFE SARANNO SEMPRE POSSIBILI, e alcune sicuramente riusciranno ad essere messe in atto. Ma, essendo truffe, saranno trattate da truffe, come quando chiedi un caffè al bar e ti danno sciacquatura di piatti. Le truffe esistono e come tali saranno trattate. Non è per evitarle, in modo illusorio, che si intraprenderanno strade assurde e alla lunga controproducenti.

E’ possibile frodare la Fiducia come è possibile frodare sul metallo. L’accettazione del “segno monetario” (ad es. una banconota con scritto «REPUBBLICA ITALIANA») da parte della Comunità e la sua “previsione d’uso” ne induce valore, senza necessità di copertura di altro materiale o bene o servizio.

E’ ovviamente abbracciata la imprescindibile e democratica, nonché giuridicamente legale, scelta di una riserva bancaria al 100%, così come l’abolizione totale della banca centrale, come von Mises insegnava.

Quindi, in conclusione, la vera moneta ANCORA non esiste sul mercato.

Continueremo a confondere moneta con credito, subendo passivi il debito che questo cela?

Cerchiamo di approfondire e assimilare tale differenza, per difenderci meglio dalle macchinazioni, perfettamente legali ad oggi, de Il Grasso Bankiere.

Vediamo cos'è la moneta e cosa il credito (e quindi il debito).

Articolo correlato:

«Quando finisce la moneta inizia il credito. E quindi il debito.»
http://www.primit.it/forum/phpBB3/viewtopic.php?p=37561#p37561

[^]

F

O

R

U

M

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [La teoria] Signoraggio meet von Mises & Auriti

Messaggioda sandropascucci » 6 feb 2012, 12:34

add..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “Signoraggio meet von Mises & Auriti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".