A History Of U.S. Paper Money

articoli, tesi..
Avatar utente
Alessandro Bono

A History Of U.S. Paper Money

Messaggioda Alessandro Bono » 29 set 2010, 15:04


Storia della carta moneta americana


(per la serie, come ti frego con le parole, traduzione di Alessandro Bono per il PRIMIT)

Se volete sapere perché l'oro è l'anatema dei banchieri e delle autorità finanziarie, guardate attentamente queste banconote. La storia dell'abbandono dell'oro avvenuto durante il ventesimo secolo è stampato proprio su di esse.

"Il Governo è l'unica agenzia che può prendere un bene prezioso come la carta, schiaffarci sopra un po' di inchiostro e renderlo completamente inutile" Ludwig von Mises. Per verificare la verità contenuta in questa frase sottoponiamo alla vostra attenzione il German Reichsmark dei primi anni '20 (http://www.the-privateer.com/germany.html)


VERA carta moneta


Immagine

1913: $50 Gold Certificate
L'ultimo dei veri Gold Certificates - la Federal Reserve fu istituita nel dicembre 1913. Questa è una moneta onesta. Sullo stesso certificato è scritto:

pagabile su richiesta al portatore

Quello che state guardando è un sostituto della moneta. Qualunque possessore di questo certificato deteneva un titolo che dava diritto a 2.41896 once d'oro che potevano essere riscattate in qualunque banca o presso la stessa tesoreria degli Stati Uniti in qualunque momento.

Arriva la Federal Reserve

Immagine

1914: $1 Federal Reserve Bank Note
In quel tempo fu emessa questa, una "banconota" concepita come una promessa di pagamento. Nello specifico, questa è etichettata come "Federal Reserve Bank Note".

In cosa può essere convertita questa banconota? Ecco cosa c'è scritto: "Assicurata da certificati di indebitamento degli Stati Uniti o in Certificati aurei a un anno depositati presso la tesoreria degli Stati Uniti d'America". La banconota era convertibile direttamente in debito del Tesoro, non più in oro.


E' moneta perché lo diciamo noi.

Immagine

1928: $100 Gold Certificate

L'ultimo dei U.S. Gold Certificates. Questo certificato fu sospeso nel 1934 - lo stesso anno in cui gli Stati Uniti hanno smesso di emettere monete auree e per gli Americani divenne illegale possedere oro.

Nonostante sia affermato che il certificato è convertibile in oro, è presente questa aggiunta inquietante impressa sulla stampa che dice "Gold Certificate".

"Questo certificato è valido per l'ammontare dichiarato per il pagamento di tutti i debiti pubblici e privati" (la traduzione è libera poiché si tratta di un forma di Inglese arcaica - n.d.t.).


Convertibile in cosa?

Immagine

1934: $1000 Federal Reserve Note
Come scritto sulla banconota, "Gli Stati Uniti d'America pagheranno su richiesta mille dollari al portatore". Ma in cosa è convertibile? "Moneta Legale".

E' scritto anche sopra la banconota: "Questa banconota è valida per il pagamento di tutti i debiti pubblici e privati ed è convertibile in Moneta Legale presso la tesoreria degli Stati Uniti o presso la Federal Reserve Bank".

Nel 1934 l'oro non era più "moneta legale". In effetti questa banconota era "convertibile" in un'altra banconota uguale o in 10 pezzo da 100$, o 50 da 20$, o 1000 da 1$ - vi siete fatti un'idea.


Ve le ricordate?


Immagine

1963: $1 Federal Reserve Note
Gli Stati Uniti probabilmente hanno stampato più pezzi di questa banconota che di ogni altro taglio nella storia. Quando venne fuori per la prima volta ci si potevano comprare parecchie cose. Attualmente la banconota da 1$ viene gradualmente ritirata.

Non è più possibile capire cosa sia una "banconota". Non c'è nessuna dichiarazione che dica in cosa possa essere convertita. La Fed non si scomoda neanche a specificare che la banconota è "moneta legale" - provate semplicemente a pagare con qualcos'altro! La banconota dichiara solo: "Questa banconota è valida per il pagamento di tutti i debiti pubblici e privati". E basta.


La nuova carta moneta degli Stati Uniti


Immagine

1997: $50 Federal Reserve Note
Qui c'è un esemplare della nuova "moneta contraffatta" cartacea degli Stati Uniti (i 100$ vennero emessi nel 1996). Secondo quanto scritto sulla banconota, non c'è molta differenza con la banconota da 1$ qui sopra. L'unico elemento distintivo visibile è la decorazione inferiore.

Ora, guardate il ritratto di Ulysses S. Grant e tornate in cima alla pagina fino al primo esempio riportato. Stessa persona, "moneta" radicalmente differente. Questo è un tipo di contraffazione molto più sfacciato rispetto al mero copiare ciò che già è solo un pezzo di carta.


fonte: http://www.the-privateer.com/paper.html

Torna a “Tecnica - Documenti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".