dei link..

tanto per..
sandropascucci
Messaggi: 12949
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

dei link..

Messaggioda sandropascucci » 13 ago 2010, 15:37

::
da: http://paroleverdi.blogosfere.it/2008/0 ... zioso.html

Immagine

Quando si parla di eolico, pensiamo istintivamente ai parchi. Torri gigantesche. Pale e rumore.

Le applicazioni delle tecnologie eoliche, in effetti, mal si coniugano ancora con la generazione distribuita.

Ma a quanto pare, ancora per poco.

La Swift Wind Turbine (http://www.swiftwindturbine.com/) dovrebbe essere, infatti, sul mercato a partire dal mese di luglio.

La turbina eolica personale progettata e realizzata dalla Cascade Engineering (http://www.cascadeng.com/index.htm), società statunitense, è costituita da cinque lame all'interno di un anello esterno che provvede a diffondere il flusso di aria originato dalle lame.

La scheda tecnica è davvero sorprendente: l'impatto acustico, in particolare. Meno di 35 decibels (dB).

Per capire di cosa stiamo parlando, facciamo qualche esempio.

Un sussurro equivale a 40 dB, una conversazione normale a 60 dB, uno stereo per macchina da 100 watt a 110 dB.

La differenza rispetto alle turbine eoliche tradizionali è che mentre queste ultime producono rumore a causa dell'aria che fluisce lungo le lame, l'anello esterno della turbina Swift diffonde, come detto, il flusso d'aria lungo le lame ed all'esterno dell'anello stesso, riducendo, in tal modo, il rumore provocato.

L'energia elettrica generata dalla Swift Wind Turbine si aggira intorno ai 2.000 kWh annui.

Ciao.

A presto.



Si ringrazia (anche per l'immagine):

- swiftwindturbine.com
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12949
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: dei link..

Messaggioda sandropascucci » 13 ago 2010, 15:45

Immagine
Immagine

Starck firma le turbine della Pramac http://energiasostenibile.myblog.it/arc ... ramac.html
Il design è morto. Philippe Starck chiede scusa e confessa http://www.architetturaedesign.it/index ... -morto.htm
Il sogno di Starck: un mulino su ogni tetto http://www.corriere.it/scienze_e_tecnol ... aabc.shtml
Pale eoliche per famiglie con Pramac e Philippe Starck http://www.in-dies.info/27/01/2010/pale ... tarck/2481
Philippe Starck e l'ecologic design: in arrivo Eolienne, cattura l'energia eolica http://scienzaesalute.blogosfere.it/200 ... olica.html
Philippe Starck e le mini-pale eoliche domestiche http://www.ecostyle24.it/articoli/tecno ... iche/3430/
Il mulino eolico di Philippe Starck http://www.architetturaedesign.it/index ... starck.htm
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

mr.spyder
Messaggi: 2432
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: dei link..

Messaggioda mr.spyder » 15 ott 2010, 0:29

visto che il thread de l'orticello è stato chiuso,lo posto qui:(sicuro di fare cosa gradita a qualcuno)
http://www.youtube.com/watch?v=wEdTdzt7 ... re=related
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: dei link..

Messaggioda kasiacolagrossi » 15 ott 2010, 17:24

http://agricolturabiodinamica.org/site. ... idPagina=3

ci sono anche informazioni riguardo le ricette per preparare dei composti, semina ecc. http://agricolturabiodinamica.org/site. ... Pagina=155
difendiamo le nostre piante dai parassiti 1.jpg
difendiamo le nostre piante dai parassiti 2.jpg
difendiamo le nostre piante dai parassiti 4.jpg


alcune ho provate, specialmente ortica, funzionano, ma ci vuole un po' di pazienza. Maggiorana... mi dispiaceva... ho preferito usarla per le tisane... :)
katarzyna edyta colagrossi

Avatar utente
LorenzoLenzi

Re: dei link..

Messaggioda LorenzoLenzi » 13 nov 2010, 0:14

!
La biodinamica cambia il volto del deserto egiziano
di Valerio Pignatta - 10/11/2010



Nella situazione di avanzato degrado ambientale, economico e sociale che stiamo vivendo, le buone notizie, che pure ci sono, stentano a circolare. Così rischia di passare sotto silenzio l’interessante e riuscito esperimento dell’egiziano Ibrahim Abuleish, il cui progetto nel 2003 gli ha valso il Right Livelihood Award, noto anche come premio Nobel Alternativo. Merito di Abuleish è l’aver dato vita a Sekem, una comunità di più di 2000 persone nel cuore del deserto del Sahara.

Sekem, nella cultura dell’Antico Egitto, era il nome attribuito alla forza vitale del sole, così determinante, nel bene e nel male, per le popolazioni di quei territori, e nell’idea originaria di questo allora giovane avventuriero dello spirito era proprio il deserto il luogo in cui avrebbe voluto edificare il suo progetto di comunità armonica di uomini, animali e vegetazione, comunità che ventisette anni dopo è divenuta realtà.


Il sogno di Ibrahim: il riscatto dell’Egitto

Il giovane Ibrahim era figlio di un industriale egiziano del Cairo. Sin da ragazzo manifestò l’interesse per compiere gli studi universitari in Europa e nonostante l’iniziale opposizione dei genitori riuscì a emigrare in Austria dove in pochi anni si costruì una carriera decisamente promettente come ricercatore scientifico nonché una famiglia amorevole. Durante il suo soggiorno in Austria Abuleish entrò in contatto con gli antroposofi e iniziò a scoprire il pensiero di Rudolf Steiner, leggendo le sue opere.

Nel 1975, un viaggio culturale e di ritorno ai propri affetti nel suo paese d’origine lo destò brutalmente rispetto alla situazione tragica in cui versava il suo popolo. Le condizioni erano disastrose da vari punti di vista: assenza di istruzione, agricoltura devastata dal sovraconsumo di concimi chimici che andavano esaurendo la fertilità dei suoli, non corrispondenza tra sentire etico-religioso e azione nel quotidiano dell’élite dirigente, problemi di irrigazione dopo la costruzione della diga di Assuan, lotta nazionalista contro Israele che negava in effetti da ambo le parti l’appartenenza a una comune umanità ecc.
Colpito profondamente da questa situazione, due anni dopo Abuleish prese la decisione di ritornare con la sua famiglia in Egitto dove intendeva costruire un’oasi verde e coltivata in pieno deserto che costituisse un fulgido esempio e uno sprone al riscatto dei singoli individui, della popolazione nel suo insieme e delle istituzioni politiche, economiche e sociali dell’Egitto.
Le difficoltà che sono state affrontate e superate da questo pioniere dell’antroposofia in Africa e che si leggono nel libro di cui sopra sembrano davvero infinite e quasi impossibili da spianare per un essere umano. Eppure oggi Sekem è una realtà molto concreta, lussureggiante e che alimenta una vera comunità locale e internazionale al tempo stesso.


Dal deserto nasce l’oasi

Dopo l’acquisto di settanta ettari di deserto del demanio a circa 80 chilometri dalla capitale egiziana, il primo passo è stato la costruzione dei pozzi per l’acqua. La zona scelta da Abuleish era, se possibile, particolarmente desertica e gli ingegneri che lo assistettero nel sopralluogo gliela sconsigliarono fortemente. Ma egli la scelse appositamente per dimostrare che se fosse riuscito a insediare la vita in quell’angolo inospitale di territorio allora ciò sarebbe stato possibile in ogni luogo del suo paese. Paese che voleva veder rinascere a partire dalle classi più povere che vivevano in uno stato di abbrutimento.

Nel suo percorso a ostacoli Abuleish ha dovuto lottare contro le diffidenze dei beduini e i loro costumi ancestrali. Ha dovuto far capire la complessa programmazione di un piano audace di rivitalizzazione dei suoli ai suoi interlocutori anche istituzionali con grandi difficoltà. (sconosciute ai burocrati egiziani), i mass media, Difficoltà ancora più grandi nella gestione dei rapporti con le banche locali, le squadre di operai edili, i permessi per questioni di vario tipo come il compostaggiogli sceicchi e gli imam che lo accusavano di essere antislamico e adoratore del sole (sulla base di propensioni e concetti antroposofici diffusi nella comunità).
Nonostante tutti questi impedimenti e avversità la visione negli anni è andata realizzandosi e ciò grazie anche al contributo di numerosi scienziati e uomini di cultura provenienti da ogni parte del pianeta che a Sekem hanno dato il loro contributo.


Progettare il futuro

Oggi Sekem costituisce un esempio forse unico al mondo di unità tra economia, cultura e vita sociale, fondato sulla visione steineriana e un concetto di evoluzione olistica. In quest’oasi fiorita e sotto il cappello della “Comunità Sekem” le duemila persone residenti lavorano nell’ambito di sei imprese economiche che comprendono orticoltura, produzione di cotone, agricoltura, trasformazione di prodotti alimentari, industria tessile e produzione farmaceutica.
Il tutto precisamente inserito in un percorso di produzione biologica e biodinamica. Col metodo biologico vengono anche coltivate erbe officinali che sono poi trasformate in fitopreparati. I profitti delle imprese sono in parte accantonati in un fondo pensione e in parte investiti nei settori dell’educazione e della cultura. A Sekem ci sono scuole materne ed elementari e una di formazione professionale che prepara operai specializzati. Vengono anche organizzati tirocini aziendali nelle diverse professioni e istituzioni socio-culturali per i collaboratori. Il principio che domina a Sekem nella selezione degli educatori è stato espresso chiaramente proprio da Abuleish: «Ho sempre considerato le doti intellettuali dei nuovi insegnanti meno importanti delle qualità del loro carattere, perché sono queste ultime a influenzare i bambini aiutandoli a diventare uomini» afferma in Sekem. Un’iniziativa biodinamica cambia il volto del deserto egiziano in cui racconta la sua testimonianza. E non è un particolare di poca rilevanza, ma un fattore di notevole divario tra la realtà di Sekem e le nostre scuole fondate sulla meritocrazia mnemonica e sul nozionismo.
La vita culturale di questa comunità si è arricchita negli ultimi anni anche della costruzione di un grande teatro dove vengono vissuti dall’intera collettività spettacoli che vedono la partecipazione di tutti. Infine, da diversi anni, sono operativi l’Accademia Sekem per le arti e le scienze e un Centro medico che esplica anche una funzione e dei servizi sul territorio come le visite mediche alla popolazione e il suo monitoraggio o l’organizzazione di corsi di aggiornamento sanitario come quello alle ostetriche, sull’igiene, che riscuote molto successo e incide poi abbassando la morbosità e la mortalità dei parti in zona.


Un modello di comunità perfetta
Il fondamento dell’associazionismo presente a Sekem è quello della reciproca fiducia, ossia, come afferma Abuleish, è «un’economia basata sulla fratellanza» (p. 135).
Un passaggio evolutivo senz’altro epocale se paragonato alle leggi selvagge ed egoiche del liberismo economico dominante. L’istituzione-modello Sekem si è infatti conquistata rispetto e ammirazione a livello internazionale.

Scorrere il libro e vedere le foto a colori del deserto pietroso trasformato in giardino lussureggiante, con le abitazioni, la scuola, il teatro, i laboratori ecc. fa veramente riflettere. Idem se ci si ferma a considerare l’insolita commistione tra antroposofia e Islam che si sprigiona dai principi regolatori della comunità e della sua vita sociale ed economica. Forse l’uomo ha ancora possibilità di riuscita se si concentra su ciò che unisce anziché su ciò che divide. Ci sono principi universali e valori etici e morali che possono essere condivisi anche partendo dalla propria identità culturale e religiosa.

E un altro messaggio esce forte e chiaro da questa esperienza: niente è impossibile per degli esseri umani determinati ed elevati sul piano ideale. Il desiderio di avventura
insito nell’uomo potrebbe forse avere buone possibilità di realizzazione e soddisfazione proprio nella progettazione e materializzazione di esperienze collettive finalizzate al benessere dell’umanità e del mondo. Iniziare un percorso di questo tipo può costituire una vera svolta nell’esistenza di molte persone e di intere società. E un nuovo cammino è sempre un’avventura emozionante e fondante. Come dice il poeta: «...in ogni inizio vive una magia che ci protegge e ci aiuta a vivere» (Hermann Hesse).


Fonte: http://www.ariannaeditrice.it/articolo. ... colo=35690

sandropascucci
Messaggi: 12949
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: dei link..

Messaggioda sandropascucci » 15 nov 2010, 12:36

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

mr.spyder
Messaggi: 2432
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: dei link..

Messaggioda mr.spyder » 6 gen 2011, 15:25

girovagando...

http://transitionitalia.wordpress.com/

http://transitionitalia.wordpress.com/info/ (chi sono)

http://transitionitalia.wordpress.com/2 ... -nel-blog/ (cosa fanno e non fanno)

http://transitionitalia.wordpress.com/c ... tte-dubbi/ (il primo dei loro 7 "ma" è ma non abbiamo fondi)

...mi piace l'idea,ma devo approfondire....da qualche parte devo aver visto anche un link alla banca del tempo (vuota/blank)....mha...e qualcosadi simile a questo: viewtopic.php?f=52&t=1345
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

mr.spyder
Messaggi: 2432
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: dei link..

Messaggioda mr.spyder » 28 gen 2011, 19:39

ieri sono stato qui: http://www.fierabolzano.it/klimahouse/

e ho scoperto una cosa che mi ha turbato....

per vostra conoscenza:
se costruite/avete una casa a meno di 10 KM da un allacciamento/palo elettrico
PER LEGGE* NON POTETE USARE CORRENTE ELETTRICA AUTOPRODOTTA (A ISOLA)
:shock: :shock: :shock: :shock: :evil: :evil: :evil:
http://www.ecoage.it/impianti-fotovoltaici-a-isola.htm

in altre parole sei abbligato ad allacciarti alle rete e comprare la corrente elettrica,poi eventualmente la tua produzione in eccesso può essere rivenduta....

*seee,...per legge.....
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

Avatar utente
kasiacolagrossi
Messaggi: 2454
Iscritto il: 12 dic 2009, 14:28
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma e provincia
azioni: volantinaggio in proprio, grafica , costruzione e/o progettazione dei supporti, manovalanza di piazza,
Località: Castel Madama (RM)

Re: dei link..

Messaggioda kasiacolagrossi » 28 gen 2011, 19:49

miei vicini hanno due pannelli, la centrale si prende ciò che producono in più, la notte usano la corrente della centrale. poi fanno conti e se ciò che hanno prodotto in più è meno di ciò che hanno consumato con la corrente dalla centrale, centrale "da" a loro la differenza.

può essere?
katarzyna edyta colagrossi

mr.spyder
Messaggi: 2432
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: dei link..

Messaggioda mr.spyder » 31 mar 2011, 19:19

questo si è inventato una cosa che è troppo semplice,quindi potrebbe non essere una bufala...
http://www.youtube.com/watch?feature=pl ... hwQt1tJYa8
avevo in mente di fare una cosa simile ma ad aria,ci stavo lavorando ma poi sono sopraggiunti "problemi"...
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

Luca Mencaroni
Messaggi: 785
Iscritto il: 1 giu 2010, 3:21
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Perugia e dintorni
azioni: manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, su carta stampata, azioni folkloristiche, documentazione burocratica, contatti con altri "entità" (associazioni, enti, strutture..)
Località: Perugia

Re: dei link..

Messaggioda Luca Mencaroni » 31 mar 2011, 22:04

mr.spyder ha scritto:questo si è inventato una cosa che è troppo semplice,quindi potrebbe non essere una bufala...
http://www.youtube.com/watch?feature=pl ... hwQt1tJYa8
funziona anche come doccia! :D
Luca Mencaroni - Perugia

Huro Chan
Messaggi: 735
Iscritto il: 25 ago 2009, 20:59
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Berlino
azioni: Traduzioni in/da inglese, grafica, audio, video, contatti con altre "entità", pagamento quota, manovalanza di piazza, volantinaggio in proprio, organizzazione eventi/conferenze.
Località: Berlino + Bologna + Potenza
Contatta:

Re: dei link..

Messaggioda Huro Chan » 4 apr 2011, 2:23

mr.spyder ha scritto:questo si è inventato una cosa che è troppo semplice,quindi potrebbe non essere una bufala...
http://www.youtube.com/watch?feature=pl ... hwQt1tJYa8
avevo in mente di fare una cosa simile ma ad aria,ci stavo lavorando ma poi sono sopraggiunti "problemi"...


Peró ci vuole dell´energia esterna per generare l´acqua della pompa..oppure serve solo all´inizio per avviare il generatore e poi si ricicla a circuito chiuso?
Arturo Tobia - Berlino

'Il denaro è un'allucinazione collettiva.'
[F.Battiato]

‘Who controls energy controls whole continents, who controls food controls people, who controls money can control the entire world’. [H. Kissinger]

mr.spyder
Messaggi: 2432
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: dei link..

Messaggioda mr.spyder » 10 apr 2011, 17:17

@huro:ammesso che non sia un fake (dubito) potresti dargli il via a mano...

....

http://www.naturalagriculture.eu/
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

sandropascucci
Messaggi: 12949
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: dei link..

Messaggioda sandropascucci » 30 apr 2013, 10:44

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12949
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: dei link..

Messaggioda sandropascucci » 14 lug 2014, 10:46

Immagine
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “Eolo Eolico Vento Pale Energia Motori Terra”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".