[DOSSIER n.17] Finanza Islamica

raccolta delle menzogne del SistemaIGB
sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

[DOSSIER n.17] Finanza Islamica

Messaggioda sandropascucci » 4 gen 2012, 18:45

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n.17] Finanza Islamica

Messaggioda sandropascucci » 14 giu 2013, 11:29

P

R

I

M

I

T

[>>]

16/February/2012

Per l'Iran, il denaro d'argento è molto più importante del suo programma nucleare

Hugo Salinas Price

I. Intervista a Hugo Salinas Price
Fondatore del messicano Civic Association Pro Argento, Città del Messico, Messico.
7 novembre 2007.

Il signor Salinas Price, perché pensi che sia importante per monetizzare l'argento una moneta oncia in Messico?
La storia monetaria del 20 ° secolo è stata una storia di crescente disordine e improvvisazione negli affari monetari del mondo. Il disordine è arrivato al punto in cui il mondo utilizza più denaro reale nelle sue transazioni. Di conseguenza, la massa di persone in Messico non hanno un mezzo soddisfacente e affidabile per la creazione di risparmi personali. L'oncia d'argento, trasformato in denaro, sarebbe un eccellente mezzo di risparmi personali.
Inoltre, si assiste allo sviluppo di un problema a livello mondiale: l'incapacità degli Stati di pagare le pensioni hanno promesso di pagare. Messico non è solo ad affrontare il problema: l'incapacità finanziaria di consegnare le pensioni promesse ai pensionati. E 'quindi urgente per la popolazione di esercitare se stessa al massimo per garantire risparmi personali per la pensione, e salvare l'oncia d'argento monetizzato sarebbe il mezzo migliore per farlo. L'oncia d'argento monetizzato non poteva essere svalutata.
Il signor Salinas, perché sei così interessato a parlare con la leadership in Iran, per quanto riguarda la monetizzazione dell'argento nella Repubblica islamica dell'Iran?
A mio avviso, le circostanze uniche iraniani forniscono diverse ragioni che coincidono per rendere la monetizzazione di argento una misura interessante e fattibile per la leadership dell'Iran.
Il motivo religioso. La moneta d'argento monetizzato potrebbe essere il dirham di 3 grammi di argento puro (più 0,28 grammi di rame per fornire durezza). Questa è la moneta d'argento prescritto dal islamica sharia. È più che giusto, o anche religiosamente indispensabile - per una Repubblica islamica di fornire tale valuta per la sua gente. Questa moneta potrebbe, in alternativa, essere nominato il Rial Argento.
La ragione della sovranità. La Repubblica islamica dell'Iran è veramente sovrana, perché non è sotto il controllo di banchieri internazionali che sono a loro volta sotto il controllo sionista. L'Iran ha l'indispensabile indipendenza per l'assunzione di un atto contrario ai desideri e gli obiettivi del sionismo. L'Iran ha un governo forte basata su 1. un fondamento religioso, 2. un militare altamente motivato e 3. manca solo un fondamento monetaria sovrana sulla base reale, denaro tangibile di valore intrinseco. L'introduzione del dirham d'argento, a circolare in parallelo con il rial fiduciario, è il primo passo di un processo di sviluppo fondamentale che può richiedere una generazione di raggiungere.
A mio modesto parere, un sistema monetario basato sul denaro che non ha esistenza reale è probabilmente incompatibile con i precetti dell'islam in materia di giustizia.
La ragione sociale. L'Iran si trova ad affrontare una minaccia di guerra da parte dell'asse UK / USA / Israele. La leadership deve prepararsi per tale guerra sempre sperando che la minaccia non si materializza.
Un ottimo modo per preparare la solidarietà della popolazione con il suo governo, è il governo di effettuare una misura più insolito ai nostri tempi: fornire alla popolazione con un mezzo di risparmio (che è anche denaro) con la creazione di una moneta d'argento monetizzato , il dirham. La notevole differenza tra la politica del governo iraniano, nel promulgare tale misura benevola e umana, e il fuori indossati e politica inattuabile dei suoi avversari che emettono solo carta senza valore o denaro digitale, è certo di creare una solidarietà indissolubile tra popolo e il governo in Iran.
Una popolazione tranquillo e fiducioso, godendo di un mezzo di risparmio che è affidabile, perché non può essere svalutata, è una base necessaria per un governo stabile. Questo mezzo di risparmio esisterà in parallelo con il rial iraniano, che è attualmente - a causa del blocco internazionale - gonfiare via i risparmi del popolo iraniano, che colpisce soprattutto i più umili.
Il centro di gravità ragione: Finché il Rial iraniano si gonfia, un requisito che deve continuare per un periodo indeterminato avanti, c'è una tentazione permanente per popolo iraniano per proteggersi da questa inflazione con l'acquisizione di valuta estera, come l'euro o anche il dollaro. Se la valuta iraniana si include una monetizzato moneta d'argento, fornito in abbondanza dal governo e Banca centrale, il centro di gravità è trattenuto in Iran stesso. L'urgente necessità di una protezione contro l'inflazione, è prontamente disponibile all'interno del paese, non vi è alcuna necessità di accumulo di valute estere.
La ragione politica: Il monetizzato argento dirham, in potenziale uso come denaro e nell'uso reale di risparmio che non sono oggetto di svalutazione sarà, internamente, hanno un effetto coesivo. Divisioni di partito che si porranno in altre sfere della vita politica, saranno inesistenti per quanto riguarda il dirham d'argento; tutte le parti sosterranno questa misura. Questo posso prevedere, sulla base della nostra esperienza in Messico, dove i membri di tutti i partiti sono a favore della monetizzazione della nostra oncia d'argento, la moneta "Libertad". Il nostro comitato del Congresso, che lavora per la monetizzazione dell'oncia d'argento, include i membri di tutte le diverse parti che sono unanimi nel sostenere questa misura. (L'unica opposizione viene dai dirigenti di alcuni partiti che vogliono ingraziarsi la Banca Centrale, che risponde alla Federal Reserve e quindi è categoricamente opposta alla monetizzazione di argento.)
Esternamente, per quanto riguarda i suoi vicini, l'influenza del dirham d'argento sarà inesorabilmente estendersi nei paesi limitrofi. Le popolazioni dei paesi vicini saranno desiderosi di acquisire il dirham d'argento per i loro risparmi. Questo rafforzerà gli scambi con questi paesi e con crescente commercio tra l'Iran ei suoi vicini, l'influenza politica dell'Iran nella regione potrà solo crescere. Il dollaro e l'euro sarà la meno desiderabile il dirham d'argento, perché la qualità del dirham d'argento è superiore a tali valute.
E 'stato un fatto deplorevole che gli Stati Uniti ha utilizzato la sua posizione, come fornitore della valuta di riserva del mondo, come arma politica non meno importante che la sua potenza militare. Opporsi e neutralizzando l'influenza politica del dollaro (e ora l'euro) sarebbe il dirham d'argento, di qualità superiore ad entrambe queste valute che non hanno un fisico, il contenuto tangibile. Politicamente, quindi, il monetizzato argento dirham è altrettanto importante quanto la potenza militare, pur richiedendo uno. meno spesa e 2. derivanti benefici permanenti per la popolazione, che non sono forniti da spese militari, che sono completamente sterile e improduttivo.
La ragione economica: Un'economia costruita su soldi che non ha alcun valore intrinseco è un'economia instabile. Questa è una maledizione che incombe su tutto il mondo, ora di entrare su una crisi grave e prolungata, che non può essere risolta se non attraverso aggiustamenti dolorosi.
La stabilità può essere costruita solo su soldi reali. L'introduzione del monetizzata argento dirham è solo il primo passo nella direzione della stabilità. Ma l'economia inizierà a raccogliere immediatamente i benefici.
Il monetizzato dirham d'argento è un passo verso la realtà come base per l'interazione umana. Il processo di fornire questo denaro reale per la popolazione dell'Iran avrà una generazione, come viene gradualmente messo in circolazione in parallelo con il rial fiduciario.
Il signor Salinas, effettuare i pagamenti in dirham d'argento potrebbe coinvolgere portare in giro pesanti sacchi di monete d'argento. Non sarebbe impraticabile?
Il dirham d'argento monetizzato sarebbe stato utilizzato principalmente per il risparmio, il dirham d'argento sarebbe irresistibile come un veicolo di risparmio, perché sarebbe una moneta di qualità superiore grazie al suo contenuto in argento. Esso potrebbe essere utilizzato come moneta, solo nei momenti di estremo bisogno. Le persone preferiscono sempre per risparmiare soldi meglio qualità e spendere soldi di minore qualità. Così la maggior parte di dirham resterebbero tranquillamente in risparmi e circolano con molta parsimonia.
Tuttavia, non vi è alcun motivo per cui la Banca centrale potrebbe non emettere Argento Dirham Note per 5 dirhams o più, garantite da riserve fisiche detenute dalla Banca Centrale nel suo caveau. Per inciso, vorrei sottolineare che il presidente John F. Kennedy ha autorizzato il Tesoro degli Stati Uniti di emettere banconote in argento per circa $ 4 miliardi di dollari, a base di argento nel Tesoro degli Stati Uniti. Alcune persone sostengono che questa azione, che bypassato la creazione monopolio soldi della "Federal Reserve", è stata la causa del suo assassinio.
Il signor Salinas, che dire d'oro?
L'oro è superiore a tutte le valute fiat. L'attuale sistema mondiale, di soldi senza valore intrinseco, distruggerà se stesso. Stiamo assistendo all'inizio di questo processo. Tuttavia, l'oro è sempre stato limitato al pagamento di operazioni di grandi dimensioni, ci sarà sempre bisogno di denaro d'argento, per l'uso quotidiano in transazioni più piccole.
La ricostruzione di un sistema monetario mondiale suono deve cominciare dal basso, con la creazione di moneta d'argento. Solo allora, quando la base è a posto, è una riforma ad un livello superiore si svolgono. Riforma inizio in alto non è realistico.
Il controllo sionista del settore bancario internazionale, per decenni, evitare che i politici e banchieri del mondo di decidere su qualsiasi piano che prevede l'istituzione di oro come denaro. La decisione di istituire l'argento come moneta può, e deve, provengono da un paese veramente indipendente, con una leadership illuminata, evitando così i coinvolgimenti di conferenze internazionali.
Vorrei aggiungere, che oggi il commercio internazionale avviene con nessun vero pagamento dei deficit commerciali. Il pagamento è la consegna di qualche cosa, in cambio di qualche cosa ricevuta. Trasferimento di cifre su un computer da un proprietario all'altro, non è pagamento, perché non comporta la fornitura di qualche cosa - come in altri tempi, oro era la cosa consegnata. Questo era vero di pagamento e di regolamento delle bilance commerciali.
Se la Cina aveva insistito per il pagamento in oro per le sue esportazioni a buon mercato, non sarebbe preoccupato, come lo è oggi, di avere "troppi dollari in riserve" con la necessità di "diversificare". Nessuno ha mai avuto troppo oro nelle riserve!
Il signor Salinas, se il denaro d'argento è così vantaggioso, perché c'è nessun denaro d'argento in tutto il mondo?
I pensatori economici dell'Occidente sono paralizzati. Essi sono stati addestrati nelle loro università di prendere in considerazione l'attuale sistema di fiat money - denaro senza valore intrinseco - come l'unico sistema possibile.
L'attuale sistema monetario di tutto il mondo, dipende da debito. Tutto il denaro digitale nelle banche nel mondo di oggi, esiste contro i debiti che provocano interesse. Così, la popolazione richiede denaro per svolgere attività economiche, ma è obbligato a pagare un onere interesse continuo, legato alla moneta in circolazione. Solo reale, denaro tangibile come il dirham d'argento può avere un'esistenza indipendente che, una volta creato, non implica alcun ulteriore costo per la popolazione.
Se la Repubblica islamica dell'Iran decide di creare il dirham d'argento monetizzato, avrà acceso una luce negli affari monetari che influenzerà il futuro del mondo e probabilmente salvare la civiltà umana da un ritorno a completare barbarie.

II. Il ponte d'argento
Articolo pubblicato su www.plata.com.mx
15 maggio 2007
L'essenza del progetto di monetizzare il "Libertad" un'oncia d'argento e di ciò che gli dà la sua originalità, è che si costruisce un ponte tra denaro reale, come esisteva nel mondo prima del 1914, e fittizi o denaro "fiat", che è in uso in tutto il mondo di oggi.
Fin dai remoti giorni del tempo antico, somme di denaro sono stati calcolati sulla base del peso delle monete d'argento o d'oro in cui la negoziazione è stato fatto. Non era un numero o altro segno inciso che rappresentava il valore di quel denaro, ma il suo peso e la purezza.
Per questo motivo, sulle tavole dei cambiamonete presso i centri commerciali regionale c'erano sempre per essere trovati bilance , per determinare il peso e quindi il valore delle monete che dovevano essere scambiate. Le monete portavano segni incisi che hanno mostrato che le coniata; questi segni erano importanti perché non tutte le monete erano di purezza standard. Per nove secoli, la bezant coniata a Costantinopoli, l'attuale Istanbul, mantenuto la sua purezza invariato e per questo motivo è diventato il più attendibile e accettabile di tutte le monete in Europa e nelle regioni lontane ad est.
Tutte le istituzioni umane passano attraverso cicli di avanzamento e l'arretramento. L'istituzione del denaro non ha fatto eccezione. Negli anni precedenti la prima guerra mondiale (1914-1918) teoria e pratica monetaria ha raggiunto il suo massimo sviluppo, il mondo era universalmente accettato la dottrina che il denaro, al fine di svolgere la sua funzione civilizzatrice, deve incorporare un contenuto di metallo prezioso che si essere di peso invariabile e purezza.
Al momento di raggiungere il suo massimo sviluppo, la teoria monetaria è entrato in decadenza, a tal punto che oggi, cento anni dopo, il mondo sta vivendo sul bordo di una grande crisi. Oggi, non una moneta unica in tutto il mondo ha un contenuto di valore, tutti i centottanta o giù di valute del mondo non hanno assolutamente alcun valore intrinseco a tutti.
Oggi, la misura del valore di una moneta, di una nota o di un deposito bancario è semplicemente un numero. Tale numero non si riferisce ad una quantità di qualcosa , è un valore immaginario che è utilizzato nelle transazioni.
In Messico abbiamo monete d'argento, come il "Libertad" once d'argento. Queste once non sopportano un numerico valore. Essi sono preziosi e le persone a risparmiare per questo motivo, ma non sono i soldi , perché nel mondo di oggi ciò che conta, al fine di una moneta o di una nota di essere i soldi, è che deve mostrare un numero. Depositi bancari - che sono soldi fittizi così come visibile - deve essere quantificabile mediante un numero.
Oggi, senza un numero, l'oncia d'argento non può essere soldi. In altre epoche, in cui ciò che contava verso il calcolo del valore di una moneta era il suo peso e la purezza del metallo, l'oncia d'argento sarebbe stato senz'altro denaro. Tuttavia, queste non sono le condizioni di oggi. Oggi, se un pezzo di metallo prezioso deve essere utilizzato come denaro, esso deve mostrare un numero che indica il valore in commercio.
Nel 1979 il presidente del Messico, José López Portillo, ha tentato la monetizzazione dell'oncia d'argento, che durante il suo mandato è stato l'oncia d'argento conosciuto come il "Silver Scales Oncia". Per fare questo, un numero doveva essere dato alla oncia argento, che avrebbe determinato il valore monetario. Secondo la legislazione, la Banca del Messico era di determinare che il numero, in base al valore di argento nel mercato internazionale metalli preziosi.
Il piano è crollato nel 1981, due anni dopo il suo avvio, perché il valore numerico attribuito al grammo varia di giorno in giorno, in realtà, la "Bilancia Oncia" non era stato monetizzato a tutti, era ancora un bene e il suo valore oscillato da un giorno all'altro, in base al prezzo di argento come merce.
Tutte le monete e banconote in tutti i paesi oggi mostrano valori numerici che non possono essere ridotti.
Il fallimento del piano di José López Portillo era dovuto al fatto che nessuno aveva percepito che era necessario stabilire che il valore attribuito al oz da parte della Banca del Messico non dovrebbe essere oggetto di riduzione: in ordine per l'oncia a diventare denaro, il suo valore nominale - il suo numerica valore - non deve mai essere ridotto. Solo in questo modo, può argento cessare di essere una merce e diventare soldi con la massa di monete, banconote e depositi bancari che non hanno un valore intrinseco a tutti.
E 'irrilevante il fatto che questo valore nominale numerico non è incisa sulla medaglia. In realtà, è necessario che questo valore non deve essere inciso, poiché il valore di argento è stato salire in tutto il mondo, insieme all'aumento di denaro fittizio in circolazione, che ora è utilizzato in tutto il mondo. Qualsiasi numero inciso su un oncia d'argento, che potrebbe rappresentare il suo valore, verrebbe superato nel corso del tempo dal continuo deprezzamento del valore del denaro fittizio. Questa è stata la storia di tutte le nostre monete d'argento: ancora e ancora, quando il valore inciso sulle monete d'argento messicani in circolazione si è rivelata meno che il valore di merce del loro argento, le monete d'argento cessò di essere il denaro ed è diventato una merce . Il loro valore inciso è stato superato da loro intrinseco, valore merce ottenibile in una raffineria.
Questa è la chiave di volta del ponte tra denaro fittizio in circolazione nel mondo di oggi e soldi veri con contenuto d'argento: un valore nominale, attribuito dall'autorità monetaria, che non può essere ridotta, ma che può essere variata verso l'alto secondo l'aumento del valore di argento.
E 'importante che noi monetizzare il "Libertad" un'oncia d'argento e di costruire questo ponte tra denaro fittizio e soldi veri, perché tutta l'esperienza storica dimostra che il denaro "fiat" va sempre giù in valore a zero. Non ha i soldi fittizi o "fiat" senza valore intrinseco stato in grado di durare nel tempo. Le valute di oggi, tra i più prestigiosi, come il dollaro, l'euro, la sterlina o lo yen giapponese non saranno eccezioni a questa esperienza. Le statistiche di tutti i giorni confermano l'esperienza storica: tutti i soldi sono in cammino per una perdita totale di valore. Come esempio truce, l'Argentina ha annullato 22 zeri dalla valuta, dal 1930 a oggi.
Ecco alcuni numeri che dimostrano come il denaro in circolazione è in costante aumento in tutto il mondo, che si tradurrà in una perdita di potere di acquisto:
Percentuale di aumento annuo in circolazione *:
Eurozona: +10%
Gran Bretagna (M4): +13%
India (M3): +20,3%
Cina (M2): +17,2%
Australia (M3): +13%
Corea del Sud (M3): +11,3%
Nuova Zelanda (M3): +18%
Giappone (M3): + 6%
Russia (M3): +49%
USA (M3) +12% (Stima)

* I dati di John Embry, Sprott Asset Management, Toronto, Canada.
I dati di M3 per gli USA non è più pubblicato dalla Federal Reserve, a partire da marzo 2006. Si sospetta che la "Fed" vuole nascondere ciò che sta accadendo. Alcuni individui hanno fatto studi accurati che ci portano a credere che l'aumento annuo di M3 è al 12%.
Il "bankization totale" - l'eliminazione completa di monete e banconote - che è il sogno dei proprietari o gli amministratori delle grandi banche del mondo, è un'illusione irrealizzabile e un costrutto molto fragile se effettivamente, fosse possibile. Oltre l'inevitabile tendenza al deprezzamento totale di denaro, per un totale "bankization" che attraversa tutto il mondo e integrati in una moneta unica mondiale dovrebbe fare affidamento sul mantenimento di comunicazioni elettroniche mondo, che avrebbe dovuto essere molto tecnico, molto costosi e altamente vulnerabili in caso di guerre o sconvolgimenti sociali.
E oltre a questo, se le banche centrali nazionali hanno, nel corso di un secolo, ci ha portato sull'orlo di una inflazione monetaria selvaggio, è probabile che, una volta uniti in un unico Banca Mondiale, il suo potere nocivo sarebbe molte volte peggio. Tale banca rappresenterebbe una concentrazione assoluta del potere e vale la pena ricordare le parole di Lord Acton: "Il potere corrompe e il potere assoluto corrompe assolutamente."
La stabilità della civiltà dipende dalla stabilità monetaria, il che lo rende possibile. La stabilità non è da ricercarsi nella complessità ma in semplicità. Come in altri tempi era di moda dire che "la natura aborre il vuoto", possiamo dire oggi che "la Natura aborre complessità".
Il "bankization" che la fame di tecnocrati è estremamente complessa e priva di un reale e duraturo fondamento, perché il denaro che offre è fittizia. Non ci porterà, come esseri umani, sia la pace della mente o la soddisfazione, ma piuttosto ogni sorta di tribolazioni, per "bankization" si basa sul denaro fittizio che tende ad una perdita definitiva di ogni valore, gravemente minacciando la vita umana.
A sostegno di questo, notiamo che il EOCD ("Organizzazione europea per la cooperazione e lo sviluppo") ha recentemente dichiarato che "i governi devono cercare i mezzi di soddisfazione che aumentano la felicità dei loro popoli, poiché la felicità, secondo uno studio recente, è non è un risultato diretto di una maggiore PNL ". Lo studio del EOCD rivelato che i norvegesi, con un reddito annuo di capitale per 35.000 $ dollari, erano meno felici di messicani, che hanno solo un reddito di capitale per di $ 10.000 dollari.
La monetizzazione dell'oncia d'argento, per mezzo del ponte che abbiamo progettato - un valore nominale che non può essere ridotta, ma che può essere regolata verso l'alto - è un ritorno alla semplicità e alla realtà in campo economico. La sua semplicità garantisce che le once d'argento saranno in circolazione e servire gli esseri umani per secoli, dopo il crollo del denaro fittizio e anche dopo la scomparsa delle banche centrali di tutto il mondo.
Il sistema monetario che prevale nel mondo è come un cavallo che sta galoppando fuori controllo e sta affrettando a un precipizio. E 'stato nel mese di agosto del 1971 che questo cavallo ha preso il bit d'oro tra i denti e cominciò a trottare vivacemente. I politici, i banchieri e gli economisti erano così contenti!
36 anni dopo, non passa giorno che le voci preoccupate sono sentiti, avvertendo che questa corsa selvaggia è diventata un incubo e che il precipizio è ormai molto vicino.
Non vi è alcuna carenza di economisti e analisti finanziari che sono consapevoli del pericolo di un collasso economico causato dalla espansione sfrenata di credito e denaro fittizio in circolazione, ma sono perplesso dal problema di come reinserire i metalli preziosi nel sistema monetario, per portare questa corsa mortale sotto controllo.
Questi economisti e analisti finanziari, esperti di teoria monetaria e nella storia monetaria, vengono sempre di fronte a un problema che non può risolvere, perché i loro blocchi di mentalità a proposito: essi concepiscono la preziosa moneta del metallo come . avere un valore numerico inciso viviamo nel " Età di Numero "e questi esperti non sono stati in grado di risolvere il problema, che è quello di una moneta in metallo prezioso con un valore inciso, dovrà andare dalla circolazione prima o poi! La moneta d'argento con inciso il valore è obsoleto, nel mondo monetaria di oggi.
Il "ponte d'argento" abbiamo progettato risolve il problema in un modo sorprendentemente semplice: la prima parte del ponte è che la moneta d'argento deve avere alcun valore inciso. La seconda parte è che l'autorità monetaria deve attribuire a questa moneta, un nominale valore numerico. Infine, la chiave di volta che completa il ponte è la condizione che l'ultimo valore nominale attribuito, non deve mai essere diminuita. Questo è il ponte che trasforma la moneta d'argento in denaro che sarà istituita in circolazione permanente, dal lato della fittizia denaro.
I può essere chiesto: "Will argento, circola in parallelo con denaro fittizio, in grado di fermare la corsa del mondo verso l'abisso finanziario e monetario?"
Dubito che sarà in grado di farlo. L'espansione incontrollata del credito e denaro degli ultimi 36 anni ha distorto le strutture produttive delle nazioni. Il danno è stato enorme e fondamentale perché queste strutture hanno risposto a grandi flussi di credito e di denaro fittizio e non sono quindi in base a realtà economiche, ma piuttosto sulle illusioni che hanno confuso i soggetti economici. Le informazioni economiche (per quanto riguarda l'ammontare del capitale reale effettivamente accumulato nel mondo) che è stata fornita da questi flussi di credito e il denaro è false informazioni. I fatti sulla base di tali informazioni false (segnale rumore ) non possono essere fatte bene: più avanti ci si percepisce questi fatti come enormi errori di cattivo investimento.
Tuttavia, l'istituzione della moneta d'argento in Messico, che circola in parallelo con denaro fittizio, sarà senza dubbio porterà con sé effetti benefici trascendenti per il Messico, e tali effetti saranno osservati dal resto del mondo. La storia monetaria del mondo dal 1914 ad oggi, è stata la storia di degrado monetario mondiale non alleviata da un unico fatto positivo. E 'solo ora, nel 2007, che vi è la possibilità di un fatto positivo, con l'istituzione in Messico dell'oncia d'argento in circolazione permanente al fianco di denaro fittizio.
In un mondo che è sempre più preoccupato e confuso, questo fatto positivo potrebbe incoraggiare gli economisti di tutto il mondo a ripensare cosa può essere fatto per mitigare il disastro a venire. Quando si pensava che non c'era alternativa, improvvisamente diventa visibile una nuova strada e una nuova speranza.
Forse Messico avrà la gloria di offrire al mondo questa nuova strada e questa nuova speranza di fornire civiltà con una base giusta e realistica stabile.

III. Una breve spiegazione del progetto di monetizzare moneta da un oncia d'argento 'Libertad'
Una presentazione per la riunione mensile del "Círculo de Estudios México" ("Circolo di Studi messicani), presieduto dal suo fondatore, l'ex presidente del Messico, Miguel de la Madrid Hurtado (1982-1988)
2 ottobre 2006.
1. Non siamo i primi a insistere sulla monetizzazione dell'oncia d'argento. Il presidente José López Portillo destinato a fare questo, nel 1979, ha voluto trasformare l'oncia d'argento in denaro per un importo equivalente al suo preventivo da parte del Banco de México (la Banca centrale messicano) e con questo in mente che ha elaborato la legislazione corrispondente che ha proposto e che il Congresso ha approvato nel dicembre 1979. Durante lo spazio di due anni, la popolazione ha tentato di usare questa moneta d'argento monetizzato come moneta nelle transazioni, ma lo sforzo ha dovuto essere sospesa nel mese di dicembre del 1981 per il semplice motivo che la legislazione era difettoso.
2. Secondo la legislazione di López Portillo, l'oncia d'argento è salito in valore monetario, quando il prezzo dell'argento è salito e ha ricevuto una citazione corrispondentemente più elevato da parte della Banca Centrale. Questa condizione, che il valore riportato dell'oncia d'argento dovrebbe aumentare quando il prezzo del sale d'argento, è incorporato nella nuova legislazione proposta dalla messicana Civic Association Pro Argento, e prende semplicemente in su ciò che è stato precedentemente proposto dalla normativa López Portillo. Stiamo proponendo niente di nuovo qui.
3. L'errore che ha determinato il fallimento del tentativo da parte del Presidente López Portillo per monetizzare oncia argento era che ogni moneta che deve essere utilizzata come moneta, deve avere un valore nominale che non può essere ridotto. Tutte le monete che utilizziamo , così come tutte le fatture che usiamo, orso sia un inciso o stampato un valore e questo valore non può mai essere ridotto. Una clausola legale, nel senso che il valore non può essere ridotta sarebbe, nel caso di queste monete e banconote, completamente ridondanti, la legge non richiede la stipula, perché è impossibile ridurre il valore inciso o stampato di monete e banconote. Tuttavia, nel caso di una moneta senza valore nominale inciso che deve essere trasformato in denaro - come era nelle intenzioni di López Portillo - dobbiamo avere esplicita legislazione, in modo che questa condizione che è implicito nelle nostre monete presenti e fatture, possono essere indicato esplicitamente nel caso del "Libertad" oncia d'argento. Questa dichiarazione esplicita nella legislazione è indispensabile al fine di soddisfare il desiderio di López Portillo per trasformare l'oncia d'argento in denaro. E 'stata l'assenza di questa clausola, che ha portato al fallimento del tentativo di López Portillo. Che la citazione della moneta d'argento non deve essere ridotto in valore è un principio che opera già, necessariamente, con tutte le monete e banconote che usiamo come denaro. Non c'è nulla di nuovo in linea di principio. L'unica novità nel nostro progetto è che, nel caso della monetizzazione del "Libertad" once d'argento, che il valore nominale sarà praticamente inciso e non fisicamente inciso come avviene attualmente con le nostre monete di rame-nichel.
4. Per quanto riguarda la rivalutazione di argento da parte della banca centrale, la Banca centrale è stata infatti ri-valorizzare argento dal periodo 1947-1967 e oltre. Se guardiamo il grafico allegato, vedremo che è evidente che ogni nuovo conio delle monete pesos dopo un peso 0,720 moneta (1920-1945) contenuto in una nuova valutazione di argento, che ha preso la forma di una riduzione del quantità di argento in quella messicana moneta peso. Ciò ha comportato un processo costoso di andare in pensione tutto il conio precedente dalla circolazione, che è stato demonetized perché aveva raggiunto il "punto di fusione", e di coniare nuovi pesos che hanno recepito il nuovo, il valore più elevato di argento.


La monetizzazione dell'oncia d'argento che viene proposto dal messicano Civic Association Pro Argento richiede una nuova valutazione di argento quando il suo prezzo sale. Il principio non è nuovo, ma fino a questa data, essa ha richiesto nuovo conio. Con la proposta di legge, sarà necessario alcun nuovo conio. Stessa moneta, rivalutati di volta in volta, con un valore nominale citato che non può essere ridotto , rimarrà in circolazione in modo permanente.
5. Una moneta d'argento in circolazione permanente come il denaro, il cui valore aumenta con il prezzo del argento che contiene, è di valore politico e sociale incalcolabile. Tale moneta diventa un permanente istituzione , tangibile e visibile, che dà continuità e solidità al senso di cittadinanza. Evitando la ri-conio di monete, che l'uso precedente di argento nelle nostre monete necessaria - e che implicava la demonetizzazione di risparmio nazionale ogni volta che questo è stato effettuato - la stessa moneta, l'oncia "Libertad", con un valore crescente, diventa un veicolo ideale per il risparmio; un veicolo immune da inflazione monetaria e ai problemi finanziari che possono sorpassare la nazione.
6. Questa moneta favorisce risparmi nel modo più efficace possibile, perché offre il risparmiatore qualcosa che vale la pena salvare. Questa forma di risparmio non richiede alti tassi di interesse. Qualunque sia l'argento coniate andrà al risparmio a lungo denaro in circolazione continua a crescere. Solo quando il denaro in circolazione smette di crescere - una situazione ipotetica lontano oltre l'orizzonte attuale - sarebbero queste monete emergere da risparmio a circolare parallelamente carta moneta nelle operazioni commerciali.
7. Quelli salvare l'oncia d'argento trasformato in denaro, avrà immediatamente la possibilità di finanziare i loro progetti con il loro argento salvato. Argento nei depositi saranno immediatamente ed indiscutibilmente essere accettato come garanzia di prima qualità dal sistema bancario per i prestiti in pesos a tariffe più basse possibili - simili, forse, per le tariffe che prevalgono su titoli di Stato.
8. Come abbiamo mostrato, il progetto per la monetizzazione del "Libertad" un'oncia d'argento comprende nulla di nuovo in linea di principio e in realtà è solo un adattamento alle condizioni moderne di principi che hanno sempre operato in materia di monetazione: la rivalutazione del l'argento nella moneta e la stabilità del valore nominale, "citato", per mezzo di un preventivo che non può essere ridotto, il che dà quindi la moneta un virtuale "inciso" value , anziché il valore fisicamente inciso o stampato che è visualizzato dalle nostre monete presenti e le bollette.

IV. Monetizzazione del Rial argento in Iran

7 novembre 2007.
I dati utilizzati nei seguenti calcoli:
Rial iraniano = 0.000 1.054 US Dollars (7 novembre 2007)
Prezzo dell'argento Spot = $ 15,24 Dollari USA per oncia troy, 31,103 grammi. (7 novembre 2007)
Il Rial argento sarà .916 argento fine, con un peso complessivo di 3,28 grammi.
Pertanto, il contenuto d'argento puro del Rial argento sarà di 3 grammi, che coincide con il peso del dirham, secondo la legge islamica. (Umar Ibn al-Khattab).
3/31.103 = 0,09645 Troy oncia di argento puro in Rial argento.
0,09645 X $ 15,24 = $ 1,49 Valore in dollari di argento in Rial argento.
$ 1.49/.000 1.054 = 14.137 rial, valore di argento puro in Rial argento.
(Il Rial argento si assume alcun valore nominale inciso.)

Procedura per la monetizzazione
L'obiettivo è quello di istituire il Rial argento in circolazione permanente, in parallelo con l'attuale sistema monetario Rial iraniano.
La Banca centrale stabilirà un valore nominale legale di gara per l'Rial argento, espressa in Rial, che - come tutti i valori nominali di tutte le valute - non può essere ridotto.
(Una volta che una moneta riceve un valore giuridico stabilito nominale, il valore nominale legale diventa indipendente dal materiale di cui è fatta la moneta. Cade nel prezzo di argento non sono più rilevanti per il valore nominale legale.)
La legislazione autorizza la Banca centrale per stabilire il valore nominale ad un livello sufficiente per produrre un signoraggio della Banca del 50% rispetto al valore del contenuto d'argento del Rial argento. (La percentuale di signoraggio è facoltativo. Considerato il costo relativamente elevato di coniare un piccolo, 3,28 grammi moneta, si consiglia di questo 50% di signoraggio. Un signoraggio del 50% è possibile e non offre alcuna difficoltà. Se il prezzo di argento aumenta rapidamente , la percentuale di signoraggio può essere ridotta, sempre a condizione che l'ultimo valore nominale corso legale non viene ridotta.)
Ai fini di questo esempio: 14.137 rial valore di argento in moneta / 0,5 = 28.273 rial.
Per la convenienza della popolazione, si raccomanda che il valore nominale dovrebbe essere in cifra tonda. Un arrotondamento al migliaio più vicino sembra essere conveniente. Così, il corso legale nominale del Rial argento dovrebbe essere stabilito dalla Banca Centrale, a 29.000 rial.
Quando il prezzo dell'argento sale al punto in cui esso incide sulla redditività della Banca nel conio Rial argento, la Banca centrale stabilirà un nuovo, quotazione più alta. Supponiamo che il signoraggio è scesa al 45%, come risultato di un aumento del prezzo dell'argento a 17,43 dollari dollari / oncia. La prossima, più alto, citazione potrebbe essere fissato a 32.000 rial, recuperando così il signoraggio del 50%.
(La legislazione messicana viene proposto, prevede che la Banca Centrale può ritardare la creazione di un nuovo valore, più alto nominale per la medaglia d'argento per un periodo non superiore a sei mesi nel caso in cui si sospetta che l'aumento del prezzo dell'argento è di natura speculativa e transitorio. Nel giro di sei mesi, tuttavia, un valore nominale di nuovo e più alto deve essere stabilita, se il prezzo spot dell'argento è salito.)
A partire dal 7 Novembre 2007 un argento Rial con un peso lordo di 3,28 grammi, .916 bene, sarebbe diventato monetizzato quando la Banca Centrale stabilisce il suo valore nominale legale a 29.000 rial. Affinché questa moneta d'argento a funzionare come il denaro, è imperativo che nessuna futura attribuzione di valore nominale di moneta a corso legale sia per un minor valore. Tale condizione si applica a tutte le fatture di soldi di carta e monete in tutto il mondo, e la stessa condizione deve prevalere nella caso del Rial argento, in modo per farlo funzionare come denaro, in parallelo con i soldi di carta.
La domanda di questa moneta, in Iran e in parte della popolazione del Medio Oriente, sarà molto forte. Sua attrazione irresistibile sta nel fatto che sarà un denaro che ha un valore reale all'interno del suo valore nominale, che non è il caso con carta e denaro digitale. Sarà un veicolo ideale per il risparmio di persone più povere. Una moneta di qualità, che circolano con i soldi di carta, è sempre stato e sempre sarà un pilastro di forza per qualsiasi nazione, in quanto favorisce il patriottismo e il nazionalismo e offre la pace della mente e contentezza per la popolazione. Il Rial argento sarà una valuta superiore a qualsiasi parte del mondo, a causa del suo contenuto di argento, assente da tutti soldi oggi nel mondo.
Nota: un alto signoraggio del 50% sarebbe pratico e redditizio per la Zecca. Per ricavare il massimo vantaggio - politica e sociale - di istituire questa moneta, è consigliabile che la Banca Centrale ad aumentare il valore del argento Rial, di pari passo con l'aumento del prezzo dell'argento. In questo modo, il signoraggio o il profitto della Banca centrale è mantenuto ad un livello costante, e la popolazione può derivare la soddisfazione di vedere il valore dei suoi Rial argento aumenterà di incrementi più piccoli, invece in attesa di un grande aumento di valore quando il prezzo di argento è venuto vicino ad eliminare la redditività di coniare questa moneta. Un signoraggio inferiore può anche tradursi in incrementi più piccoli e più frequenti di valore nominale.

V. Cenni storici:
argento nella storia iraniana e oro durante la Seconda Guerra Mondiale
Estratti dal libro "Money and Man"
By Elgin Groseclose
University of Oklahoma Press, 1977.
Quali i money manager avevano trascurato è che mentre l'argento potrebbe essere detronizzato come mezzo di pagamento o standard della resa dei conti, ha mantenuto una grande importanza in Asia come riserva di valore. Tra questi milioni colpite dalla povertà, un pezzo d'argento onesto salvato dalla giornata di lavoro o guadagni della settimana è stato l'inizio di sicurezza finanziaria, l'indipendenza, e la contentezza. Quando i coloniali e altre sovranità cominciarono a sostituire la carta moneta e argento degradata per la buona monete d'argento hanno aperto i cancelli al malcontento politico e rivoluzione.
L'esperienza dell'Iran è di interesse. Nel 1294 dC, Kai Khatu, il sovrano mongolo di Persia, su consiglio del suo visir e ad imitazione di suo fratello monarca, Kublai Khan in Cina, ha introdotto la carta moneta nel suo regno. Questa azione ha suscitato tale risentimento tra i commercianti che ne seguì una sommossa. Il visir è stato sequestrato dalla mafia, fatto a pezzi, e gettato ai cani. L'editto che stabilisce la carta moneta è stata ritirata e nessun monarca persiano fino al XX secolo, ha osato imporre i soldi di carta sui suoi sudditi.
Lo standard di valore e il mezzo comune di scambio continuato ad essere d'argento di elevata purezza. La carta moneta era un dispositivo alieno fino al 1931, quando la moderna mentalità Reza Shah ha introdotto una banca nazionale di emissione e gradualmente si ritirò e fuso la moneta d'argento in circolazione.
E 'di interesse per registrare che Reza Shah perse il trono solo dieci anni più tardi, e mentre l'evento uno non era la causa dell'altro, esso tuttavia facilitato l'esecuzione dell'altro.
Quando i governi sovietici e britannici concertate nel 1941 per l'occupazione di Iran, le forze dello Shah sono stati in grado di offrire solo debole resistenza, e lo Shah fu costretto ad abdicare. Le due potenze, tuttavia, ha affermato l'indipendenza giuridica del paese e forswore qualsiasi interferenza con l'amministrazione interna. Con queste dichiarazioni hanno escluso la prerogativa di un conquistatore, all'imposizione di tasse, e sono stati di conseguenza costretti a trovare il modo di finanziare la loro occupazione.
Venti anni prima, durante la prima guerra mondiale, quando la Gran Bretagna ha inviato un corpo di spedizione in Persia, la scarsa conoscenza delle persone con le note e scambio costretto il comandante di portare quantità di sovrane d'oro britanniche; con questi, però, era stato in grado di acquistare forniture, assumere lavoratori per cancellare i valichi di neve, e anche di organizzare una forza di guerriglia.
Ora, una procedura più semplice e meno costosa era disponibile. E 'stato per impostare le macchine da stampa a rotolamento. Le potenze occupanti costretti il governo iraniano supina accordi finanziari con la quale la banca nazionale iraniana è stata costretta a fornire quantità illimitate di rial in cambio della sterlina e dollaro ad un tasso fisso. Successivamente il governo britannico ha accettato di convertire il 40 per cento dei crediti in sterline in oro alla parità ufficiale, che prevede, tuttavia, che l'oro venga conservato in Canada o Sud Africa.
Per la costernazione delle autorità di occupazione, il rial, che vas teoricamente la valuta più pesantemente assicurati in tutto il mondo, ha iniziato un deprezzamento precipitato che portava con sé, da quando sono stati legati per lo scambio accordo-la sterlina e il dollaro statunitense ( anche il rublo, ma il rublo non avevano alcun valore internazionale, in ogni caso, e il governo sovietico avevano garantito in sterline e dollari i suoi disegni di rial. ) diffusione Caos nel mercato, beni spariti nel accaparramento, tra cui grano preziosi e rame, e la carestia rosicchiato il paese.
***
All'interno delle condizioni anno era cresciuto così al di là dei poteri deboli del governo che è stato consigliato di cercare consulenti fiscali dall'estero, e tra questi l'autore è stato nominato Economo generale per l'azione del Parlamento iraniano. Al momento del suo arrivo, nel gennaio 1943, tale era la perturbazione dei mercati e il deprezzamento della valuta che una gomma di automobile che normalmente venduto per $ 40 costo 700 dollari nel bazar.
L'autore aveva una certa familiarità con il paese dalla residenza vent'anni prima, quando ha servito come insegnante nel nord dell'Iran e sollievo lavoratore nel Caucaso sovietico. Aveva osservato la relativa stabilità economica dei villaggi iraniani, nonostante il crollo dell'autorità politica e di una amministrazione quasi inesistente, e per contrasto il caos e la prostrazione delle città del Caucaso, spietatamente governata da un onnipotente dittatura comunista. In quella regione, il commercio e la sussistenza persistito con l'aiuto di una abbondanza di buone monete d'argento, l'altra tali scambi anemici come si poteva vedere è stato fatto per mezzo di una carta moneta deprezzata così inutile che andava spesso in peso-a fascio di note in una scala, una pagnotta di pane nell'altra.
Persuasi che solo con i metalli preziosi liberamente disponibili come mezzo di pagamento e riserva di valore avrebbero le orde di grano e rame essere rilasciati e prezzi stabilizzati, ha proposto che il conio di argento rial essere ripreso. Poiché le matrici erano state rotte e la menta era caduto in rovina, questa idea ha dovuto essere abbandonato.
Egli ha quindi raccomandato che invece di tenere l'oro rinchiuso esso sarà messo a lavorare per assolvere alle sue funzioni storiche. Egli ha proposto che le potenze occupanti finanziare i loro costi con l'oro al posto della sterlina e dollaro, e che l'oro è venduto direttamente sul mercato, per alleviare la pressione sulla macchina da stampa. Non solo il processo si fermerebbe l'espansione della questione nota, ma sarebbe ridurre i costi di occupazione, dato che il prezzo bazar dell'oro è stato pari a $ 70 a $ 80 l'oncia, contro il 35 dollari l'oncia al quale dollari e sterline venivano venduto alla banca nazionale iraniana per il rial. Importante, accaparratori avrebbero un mezzo più efficace di memorizzare la loro ricchezza di grano e rame, e questi prodotti sarebbero tornati al mercato.
La raccomandazione è stata adottata e il Tesoro degli Stati Uniti ha offerto di fornire l'oro. Come è stato vietato per legge dal medaglia d'esportazione, ha spedito invece quantità di lingotti d'oro, e questi sono stati messi in vendita insieme con l'oro di vari conii detenute dalla banca nazionale iraniana. Il successo dell'operazione è stato limitato dal fatto che il mercato dei lingotti, poiché erano costosi, veniva limitato, tuttavia, si è rivelato sufficientemente efficace ed è stato esteso per tutta la Theatre Guerra Medio Oriente.
***
Simile a testimonianza dell'importanza di una buona denaro d'argento per il mantenimento della stabilità economica e politica tra le vaste popolazioni dell'Asia e dell'Africa è prestata da John Leighton Stuart, da oltre 40 anni missionario in Cina e ambasciatore in Cina durante la guerra nazionalista-comunista del 1946-1949. Il governo degli Stati Uniti stava sostenendo i nazionalisti con armi, munizioni, e l'oro, ma le autorità tenevano l'oro sequestrato a Taiwan, e il rilascio contro it note definito Oro Yuan. Nel suo ricordo di questi eventi Stuart ha così commentato:
"Più importante di strategia erano monete d'argento con cui pagare le truppe. Non volevano Oro Yuan, ma quattro dollari d'argento al mese per uno-due-o dollari statunitensi anche due di questi sarebbero sostenere la loro morale. In caso contrario, gli agenti comunisti potevano comprarli fuori con i soldi duro o promette addirittura. Il governo ha avuto quasi 300 milioni di dollari in lingotti d'oro e d'argento, ma la maggior parte di questo era sicuro a Taiwan. "

[^]

F

O

R

U

M

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n.17] Finanza Islamica

Messaggioda sandropascucci » 29 ott 2013, 22:59

Cameron strizza l'occhio alla finanza islamica

Pronta un'emissione del Tesoro britannico destinata agli investitori islamici: i sukuk, paragonabili ai bond, rispettano i dettami della Sharia

Cameron strizza l'occhio alla finanza islamica George Osborne, cancelliere inglese

TAG finanza islamica, sukuk, George Osborne, david cameron

MILANO - La Gran Bretagna punta a diventare il primo Paese occidentale a emettere 'sukuk' sovrani, ovvero titoli di Stato che siano conformi alla Sharia (e che non prevedano quindi, ad esempio, tassi di interesse). Lo ha affermato il ministro delle Finanze britannico, George Osborne, in un articolo apparso sul Financial Times. Secondo quanto aggiunge il Wsj, lo stesso premier David Cameron potrebbe annunciare a breve il via libera all'operazione, che potrebbe concretizzarsi all'inizio del prossimo anno.

Londra, che punta a contendere alla Malesia e ai paesi del Medio Oriente la palma di principale hub della finanza islamica, inizierà con un'emissione di bond da 200 milioni di sterline l'anno prossimo, concretizzando così un piano annunciato cinque anni fa. I destinatari dell'operazione sono le sei banche islamiche attive nel Paese. La finanza islamica si caratterizza soprattutto per non ammettere i tassi di interesse. Nei sukuk il ritorno è garantito con un pagamento fisso che si basa sui profitti generati dal sottostante. E' molto frequente che questi titoli siano legati a specifici progetti da finanziare, percui i sottoscrittori del sukuk sono in realtà possessori di una quota parte del debito necessario per realizzare quel progetto.

La Turchia è stato il primo Stato europeo a emettere un sukuk, nel settembre scorso. Alcune compagnie inglesi, come Tesco o Hsbc, lo hanno fatto attraverso delle affiliate che operano nel Medioriente o nel Sudest asiatico. Quest'anno, l'ammontare complessivo
di questo particolare tipo di titoli ha raggiunto i 27 miliardi di dollari, ma ha riportato un calo considerevole (del 40% secondo Dealogic) rispetto all'anno passato.

L'interesse inglese per l'argomento è testimoniato anche dal fatto che il Lse, il gestore della Borsa di Londra che controlla anche Piazza Affari, ha un piano per lanciare un indice islamico, che permetta agli investitori di riconoscere facilmente le società che operano seguendo i dettami della legge islamica.

Claudia Segre, segretario generale dell'Assiom Forex, ricorda infatti che "da quando nel 2006 l'ex premier Gordon Brown annunciò un piano di incentivi allo sviluppo della finanza islamica nella piazza finanziaria londinese, la City era già accreditata come il principale centro di investimenti islamici al di fuori del mondo musulmano".

Ma Segre sottolinea che l'accrescere del giro d'affari non cancella i problemi "mai risolti e cioè la mancanza di uno Sharia Board Globale ed una quantificazione delle effettive potenzialità del business rappresentato dalla Finanza Islamica in Europa, che non ha mancato di strizzare l'occhio anche al Lussemburgo, ove sono attivi da anni una quindicina di fondi comuni di investimento legati allo stesso settore". L'invito è "a guardare ai mercati finanziari islamici nella loro globalità", perché considerando che i "flussi commerciali, le attività di M&A e joint venture dei fondi sovrani e le partecipazioni dei Paesi del Golfo in Europa sono di portata ben maggiore dei contratti 'sharia compliant' nello specifico, che per ora ne rappresentano solo una piccolissima percentuale rispetto al business molto più ampio".
(29 ottobre 2013) © RIPRODUZIONE RISERVA
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

mr.spyder
Messaggi: 2429
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

Re: [DOSSIER n.17] Finanza Islamica

Messaggioda mr.spyder » 17 nov 2014, 19:46

!
ESTERI

Iraq, lo Stato islamico presenta la sua moneta: sette tagli in oro, argento e rame

Articolo pubblicato il: 13/11/2014

Sette tagli di monete in oro, argento e rame il cui valore nominale corrisponde a quello intrinseco, cioè della quantità di metallo che contengono. E' la nuova valuta dell'autoproclamato 'calliffato' che controlla ampi territori in Iraq e in Siria. I jihadisti dello Stato islamico (Is) avevano annunciato da tempo l'intenzione di battere una loro moneta, ma solo oggi l'hanno presentata, con tanto di illustrazioni e spiegazioni. (fotogallery)

"Su direttiva dell'emiro dei fedeli, califfo Ibrahim, che Dio lo protegga, è stato deciso di battere una moneta dello Stato islamico", si legge in un comunicato dell'Is rilanciato su Twitter. Il "califfo Ibrahim" non è altri che Abu Bakr al-Baghdadi, nome di battaglia di Ibrahim ibn Awwad ibn Ibrahim al-Badri al-Husayni al-Qurashi al-Samarrai.

La nuova valuta, si spiega, si collocherà "al di fuori del sistema monetario internazionale tirannico imposto ai musulmani, che ha dilapidato la loro ricchezza e li ha schiavizzati, rendendoli un boccone facile per i crociati sionisti". La nota firmata dal Bayt al-Mal, una sorta di ministero del Tesoro, spiega ancora che "il Consiglio del Shura dell'Is ha approvato il progetto integrale" e ha raccomandato "la creazione delle condizioni per la sua buona riuscita".

"A Dio piacendo - si legge - le monete saranno coniate in oro, argento e rame, sulla base del loro valore intrinseco, come mostrato nelle schede allegate". Le schede a cui si riferisce il comunicato, che fanno mostra di una grafica molto accurata e professionale, ritraggono le sette monete, di valore compreso tra cinque dinari e 10 millesimi.

La loro suddivisione in dinari, dirham (decimi) e fils (millesimi) si basa su una tradizione islamica. Su ognuna delle monete appare la scritta "Lo Stato islamico, Califfato sulle orme del Profeta".

In quella in oro da cinque dinari, a cui è stato assegnato un valore pari al suo peso (21,25 grammi di oro da 21 carati), è raffigurato un mappamondo, simbolo del fatto che, in base a una profezia di Maometto, lo Stato islamico è destinato a conquistare tutto il mondo.

In quella da un dinaro, sempre in oro, sono rappresentate sette spighe, simbolo di carità. La prima moneta d'argento è da quella 10 dirham (decimi), su cui è raffigurata la moschea di al-Aqsa, a Gerusalemme.

Su quella da cinque dirham c'è invece la moschea di Damasco, con il suo 'minareto di Gesù', cioè il minareto su cui, secondo la tradizione islamica, Gesù (un profeta, secondo il Corano) scenderà sulla Terra per annunciare il giorno del giudizio. La moneta da un dirham, sempre in argento, porta sul retro la raffigurazione di uno scudo e di una lancia, simbolo che "la nazione di Maometto ha il jihad come mezzo di sussistenza".

Infine ci sono due monete in rame. Su quella da 20 fils (millesimi) sono raffigurate tre palme, simbolo di benedizione, secondo il comunicato. Su quella da 10 centesimi appare invece la mezzaluna, simbolo dell'Islam, che sulle fasi lunari regola il suo calendario e i momenti della preghiera.

http://www.adnkronos.com/fatti/esteri/2 ... refresh_ce
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n.17] Finanza Islamica

Messaggioda sandropascucci » 25 mar 2016, 14:29

poi dici che i due mondi si combattono!!

l'uno campa sull'interesse (IGB) l'altro lo nega come la peste!! ma dove vuoi andare?

>
>
Il mutuo per l’acquisto della casa è harâm
May4

بسم الله الرحمان الرحيم
Nel Nome di Allah, il sommamente Misericordioso, il Clementissimo
Voglio la mia casa… ad ogni costo!!!
dr. Sâmy ibn Abderrahmane As-Souweilim
dal sito Sajidine
Allah (‘azza waJalla) dice:
O voi che credete, temete Allah e rinunciate ai profitti dell’usura se siete credenti. Se non lo farete vi è dichiarata guerra da parte di Allah e del Suo Messaggero; se vi pentirete, conserverete il vostro patrimonio. Non fate torto e non subirete torto (Corano II. Al-Baqara, 278-279)
Chi può muovere guerra contro Allah (‘azza waJalla) e il Suo Messaggero (sallAllahu ‘alayhi waSallam)?
Chi può avere l’audacia di dichiarare la guerra contro Allah (‘azza waJalla) e il Suo Messaggero (pace e benedizioni di Allah su di lui)?
Come possiamo implorare il soccorso di Allah (che Egli sia Esaltato) contro i nemici, quando dichiariamo la guerra contro Allah attraverso l’interesse usurario? (…)
Questa questione non ha bisogno di una fatwa. In effetti, ogni Musulmano che legga il Qur’ân sa che l’interesse usurario è tra i peccati più gravi, e che si tratta di una maniera di divorare illecitamente i beni della gente, e il Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam) maledisse colui che consuma l’interesse usurario, colui che ne fa consumare, colui che scrive (il contratto) e coloro che si costituiscono testimoni di questa transazione, dicendo: “Sono uguali”.
Così, il creditore e il debitore sono stati entrambi maledetti dal nostro Profeta Muhammad (pace e benedizioni di Allah su di lui). Vi è un Musulmano che possa accettare di essere allontanato dalla misericordia di Allah (‘azza waJalla)?
Per quanto riguarda la fatwa che permette il prestito ad interessi, essa è destinata a colui che si trovi in una situazione di forza maggiore, il cui caso è simile a quello di un individuo che sia sul punto di morire di fame: è permesso a quest’ultimo di consumare la carne della bestia morta (senza macellazione rituale) e del porco per salvarsi la vita.
Ora, l’acquisto di una casa per abitarvi non è considerato come un caso di forza maggiore, quando è possibile trovare una casa in affitto.
Il Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam) disse: “La casa in cui si legge la Sûra “Al-Baqara” non sarà toccata da Shaytân”. Ora, i versetti che minacciano di castigo contro la pratica dell’interesse usurario sono stati rivelati appunto nella Sûra “Al-Baqara” (n° II).
Quando il Musulmano la legge, si accorge che essa minaccia e promette il castigo contro colui che pratichi l’usura; così, invece che essere una protezione contro Satana, ecco che Sûratu-l-Baqara diviene una causa della minaccia contro colui che pratichi l’usura, e una causa del suo allontanamento dalla misericordia di Allah (‘azza waJalla).
Il Musulmano può forse accettare di abitare in una casa in cui Sûratu-l-Baqara lo maledice invece di proteggerlo? E lo terrorizza invece che rassicurarlo? E lo allontana dalla misericordia di Allah invece che avvicinarlo ad essa?
Allah (‘azza waJalla) ha d’altra parte promesso a colui che Lo tema e obbedisca ai Suoi comandamenti il sollievo e la ricchezza in questo mondo, e la felicità e la salvezza nell’Aldilà:
…A chi teme Allah, Egli apre una via d’uscita, e gli concede provvidenze da dove non ne attendeva. Allah basta a chi confida in Lui. In verità Allah realizza i Suoi intenti. Allah ha stabilito una misura per ogni cosa (Corano LXV. At-Talâq, 2-3)
Inoltre, chi rinunci alle cose illecite per timore di Allah, Allah lo ricompenserà accordandogli delle cose lecite molte volte superiori all’illecito che ha abbandonato; secondo un hadîth autentico del Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam): “E chiunque abbandoni una cosa per Allah, Allah gli dona come ricompensa ciò che è migliore di quella”.
Che Allah (‘azza waJalla) conceda a me e a voi di attaccarci alla Sua Legge e di rispettare i Suoi comandamenti, e che ci iscriva tra i Suoi servi virtuosi, âmîn.
Egli è certamente Colui che ascolta e risponde alle invocazioni.
بسم الله الرحمان الرحيم
Nel Nome di Allah, il sommamente Misericordioso, il Clementissimo
Si può contrattare un mutuo ad interesse per l’acquisto dell’abitazione?
risponde Mouhammad Patel
dal sito
La Page de l’Islam
Domanda: E’ permesso ad un musulmano che viva in Francia contrattare un mutuo a interesse per acquistare una casa che gli servirà da abitazione principale? Ho sentito dire che alcuni Sapienti hanno autorizzato ciò… E’ vero?
Elementi di risposta:
A – Secondo la grande maggioranza dei Sapienti (appartenenti a tutte le scuole giuridiche), i prestiti bancari ad interesse sono strettamente proibiti, e ciò in virtù dei versetti del Qur’ân e degli ahadîth che condannano molto severamente la ribâ’ (termine che designa la maggior parte delle volte gli interessi e l’usura), tra cui citiamo i seguenti:
الَّذِينَ يَأْكُلُونَ الرِّبَا لَا يَقُومُونَ إِلَّا كَمَا يَقُومُ الَّذِي يَتَخَبَّطُهُ الشَّيْطَانُ مِنَ الْمَسِّ ذَلِكَ بِأَنَّهُمْ قَالُوا إِنَّمَا الْبَيْعُ مِثْلُ الرِّبَا وَأَحَلَّ اللَّهُ الْبَيْعَ وَحَرَّمَ الرِّبَا فَمَنْ جَاءَهُ مَوْعِظَةٌ مِنْ رَبِّهِ فَانْتَهَى فَلَهُ مَا سَلَفَ وَأَمْرُهُ إِلَى اللَّهِ وَمَنْ عَادَ فَأُولَئِكَ أَصْحَابُ النَّارِ هُمْ فِيهَا خَالِدُونَ (275) يَمْحَقُ اللَّهُ الرِّبَا وَيُرْبِي الصَّدَقَاتِ وَاللَّهُ لَا يُحِبُّ كُلَّ كَفَّارٍ أَثِيمٍ (276) إِنَّ الَّذِينَ آَمَنُوا وَعَمِلُوا الصَّالِحَاتِ وَأَقَامُوا الصَّلَاةَ وَآَتَوُا الزَّكَاةَ لَهُمْ أَجْرُهُمْ عِنْدَ رَبِّهِمْ وَلَا خَوْفٌ عَلَيْهِمْ وَلَا هُمْ يَحْزَنُونَ (277) يَا أَيُّهَا الَّذِينَ آَمَنُوا اتَّقُوا اللَّهَ وَذَرُوا مَا بَقِيَ مِنَ الرِّبَا إِنْ كُنْتُمْ مُؤْمِنِينَ (278) فَإِنْ لَمْ تَفْعَلُوا فَأْذَنُوا بِحَرْبٍ مِنَ اللَّهِ وَرَسُولِهِ وَإِنْ تُبْتُمْ فَلَكُمْ رُءُوسُ أَمْوَالِكُمْ لَا تَظْلِمُونَ وَلَا تُظْلَمُونَ (279)
Coloro invece che si nutrono di usura resusciteranno come chi sia stato toccato da Satana. E questo perché dicono: “Il commercio è come l’usura!”. Ma Allah ha permesso il commercio e ha proibito l’usura. Chi desiste dopo che gli è giunto il monito del suo Signore, tenga per sé quello che ha e il suo caso dipende da Allah. Quanto a chi persiste, ecco i compagni del Fuoco. Vi rimarranno in perpetuo.
Allah vanifica l’usura e fa decuplicare l’elemosina. Allah non ama nessun ingrato peccatore.
In verità coloro che avranno creduto e avranno compiuto il bene, avranno assolto l’orazione e versato la decima, avranno la loro ricompensa presso il loro Signore. Non avranno nulla da temere e non saranno afflitti.
O voi che credete, temete Allah e rinunciate ai profitti dell’usura se siete credenti.
Se non lo farete vi è dichiarata guerra da parte di Allah e del Suo Messaggero; se vi pentirete, conserverete il vostro patrimonio. Non fate torto e non subirete torto (Corano II. Al-Baqara, 275-279)
Abu Hurayra (radiAllahu ‘anhu) riferì che il Profeta (sallAllahu ‘alayhi waSallam) disse: “Evitate i sette (peccati) distruttori!”. “E quali sono, oh Messaggero di Allah?” gli chiesero. Egli (sallAllahu ‘alayhi waSallam) rispose: “Sono: il politeismo, la magia, l’uccisione che Allah ha proibito se non per una ragione legale, l’usurpazione dei beni dell’orfano, il fatto di “mangiare l’interesse” (aklu-r-ribâ’), la fuga dinanzi al nemico nel giorno del jihâd e la falsa accusa (di fornicazione) rivolta a donne virtuose, caste e credenti”. (Muslim)
B – Alcuni sapienti (tra i sapienti contemporanei, questa opinione è stata adottata in particolare da shaykh Qaradâwi; il suo parere è d’altronde quello ammesso dalla Commissione Europea dell’Iftâ da lui presieduta, nel corso della sua sessione di ottobre 1999) autorizzano eccezionalmente al musulmano che viva in un paese non musulmano il ricorso ad un mutuo ad interesse quando esso sia per lui il solo ed unico mezzo per ottenere una somma di denaro sufficiente per rispondere ad una necessità vitale (“dharûrah” – la cui non considerazione comporterebbe un rischio per la vita dell’individuo) o ad un bisogno reale (“hâjah” – la cui non considerazione avrebbe per conseguenza la creazione di un disagio difficile da sopportare); bisogna notare che Ibnu Nujaym al-Misri (rahimahullah), l’illustre sapiente hanafita, citò ugualmente in una delle sue opere un’opinione autorizzante colui che sia confrontato ad un bisogno reale di fare ricorso ad un prestito ad interesse – vedere al-ashbâh wa-n-nadhâ’ir, pag. 100 -, e ciò nei limiti della necessità o del bisogno , “adh-dharûrah tutaqaddaru biqadridh dharûrah”)…
È seguendo questa impostazione che i Sapienti citati autorizzano al musulmano che vive in terra non musulmana di fare ricorso ad un prestito ad interesse per acquistare un alloggio decente, e ciò a due condizioni:
– che non disponga di alcun altro mezzo lecito per soddisfare questo bisogno;
– che l’alloggio che acquisterà gli serva da abitazione principale (prima casa).
Il loro parere su questo tema si basa su due argomenti:
B.1/
a) La necessità vitale (adh-dharûrah) fa legge e permette di rimuovere alcune proibizioni: i giuristi musulmani sono unanimi a questo riguardo.
b) Un bisogno reale (hâjah) può, quando si generalizzi, raggiungere lo statuto di necessità vitale (“al-hâjah tunzalu manzilatidh dharûrah idhâ ‘âmat”) e permette anche la soppressione temporanea di una proibizione
c) Il fatto di essere proprietario del proprio alloggio per un musulmano che viva in terra non musulmana costituisce a buon diritto un bisogno reale oggigiorno, essenzialmente per le ragioni seguenti:
– l’accesso alla proprietà è per lui il mezzo per porsi al riparo dal rischio di trovarsi un giorno in mezzo alla strada con la sua famiglia (se per caso fosse sfrattato dall’alloggio che occupa per una qualsiasi ragione; o se non fosse più in grado di pagare l’affitto per via di un ridotto guadagno (perdita d’impiego, ecc.));
– nel caso in cui più musulmani acquistassero un alloggio nello stesso quartiere (per esempio nei dintorni di una moschea o di un centro islamico), questo potrebbe divenire uno spazio propizio per lo sviluppo di attività religiose e per il rafforzamento dei legami di fratellanza tra loro;
– l’acquisto progressivo di alloggi da parte di sempre più musulmani potrebbe anche contribuire all’elevazione del livello di vita della minoranza che essi rappresentano: a lungo termine, questo comportamento potrebbe aiutare la comunità musulmana a liberarsi di alcune costrizioni economiche alle quali è confrontata, e permetterle così di disporre di maggiori mezzi per apportare un contributo positivo al miglioramento dell’intera società.
E’ considerando questi tre punti che i sapienti citati sono giunti alla conclusione menzionata precedentemente, e ciò tanto più che – secondo alcuni ulamâ’, la proibizione del mutuo ad interesse è motivata unicamente dal principio del “saddu-dh-dhara’i”, nel senso che esso implica forzatamente un prestito ad interesse (che è l’atto su cui vige direttamente la proibizione del ribâ’).
B.2/
Illustri sapienti (secondo quanto riportato dal dottor Qaradâwi, questa opinione era quella di Sufyân ath-Thawri (rahimahullah), di Ibrâhîm an-Nakha’i (rahimahullah), di Abu Hanifa (rahimahullah), di Muhammad ash-Shaybâni (radiAllahu ‘anhu) e di una parte degli ulamâ’ hanbaliti; sembra anche che la maggior parte dei sapienti hanafiti antichi[1], così come qualche contemporaneo[2] sostengano anch’essi questa opinione) hanno autorizzato il musulmano ad operare alcune transazioni (sotto certe condizioni) implicanti la ribâ’, con un non-musulmano in seno al dâru-l-harb (paese che si trova in stato di belligeranza con i musulmani), e ciò, seguendo ciò che è apparentemente enunciato in un hadîth mursal[3] citato dall’Imâm Muhammad ash-Shaybâni (rahmatullah ‘alayhi) in una delle sue opere (“As-Siyaru-l-Kabîr”): per lo shaykh Qaradâwi e coloro che condividono la sua posizione, questa opinione – pur essendo minoritaria – può essere adottata nel caso presente per rafforzare l’argomento precedente (Per maggiori dettagli riguardo a questo parere e agli argomenti che lo sostengono, vedere “Fatâwa Mu’âsirah”, vol. 3, pag. 625-630).
Ecco dunque un breve resoconto riguardante le divergenze che oppongono i sapienti contemporanei su questa questione sensibile…
Personalmente, ammetto di non essere convinto dal doppio argomento sviluppato dal secondo gruppo di sapienti, e ciò per le ragioni seguenti:
1 – Gli avvertimenti enunciati riguardanti la ribâ’ sono di una gravità e di una severità estreme, e non fanno alcuna distinzione tra le transazioni aventi luogo tra musulmani o con non-musulmani…
Per ciò che concerne l’hadîth evocato, il cui enunciato si presenta così: “lâ ribâ’ bayna-l-muslim wa-l-harby fi dâri-l-harb” (“Nessuna ribâ’ tra il musulmano e il non-musulmano harby nel dâru-l-harb”), non sembra essere di natura tale da poter costituire un argomento solido dinanzi a tutte le altre referenze autentiche ed esplicite esistenti sull’argomento:
a) si tratta di una Tradizione mursal, in cui manca un anello nella catena di trasmissione; d’altronde, i Sapienti non sono d’accordo sulla validità di questo hadîth. Così, da un lato sono state espresse alcune critiche concernenti la sua autenticità, così come testimoniano gli scritti di az-Zaylay (rahimahullah) – che è un esperto hanafita nella scienza degli ahadîth – nel suo “Nasbu-r-râyah”, vol. 4, pag. 44, anche se da parte sua as-Sarakhsi (rahimahullah) – un altro grande sapiente hanafita – lo autentifica nel suo “Al-Mabsût”.
b) E’ vero che l’opinione che fa autorità presso la maggior parte degli hanafiti è in conformità con l’enunciato apparente di questo hadîth (come indicato precedentemente). Tuttavia, il parere dell’Imâm Abu Yûsuf (rahimahullah) era opposto a questa opinione maggioritaria; e numerosi sono i sapienti hanafiti contemporanei che accordano la loro preferenza su questa questione a tale secondo parere, che presenta con tutta evidenza ben maggiore precauzione (vedere in particolare gli scritti del Mufti Taqi Uthmâni a questo proposito, così come l’eccellente sintesi di shaykh Mahmûd at-Tuhmâz nel suo “Al-Fiqhu-l-hanafiy fi thawbihil jadîd”, vol. 4, pag. 243-247).
c) E’ possibile interpretare questa Tradizione in modo tale che essa non risulti in contraddizione con tutte le altre referenze autentiche proibenti categoricamente la ribâ’; così, l’espressione “lâ ribâ’” non designerebbe un permesso di ricorrere a qualsiasi tipo di transazione (tra le quali quelle implicanti un interesse) con un non-musulmano harbiy, ma piuttosto una proibizione di fare con lui una qualsiasi transazione implicante dell’interesse. An-Nawâwî (rahimahullah) interpreta questo hadîth (se è autentico) in “Al-Majmu”.
E anche nell’eventualità in cui ammettessimo che questo hadîth sia un argomento valido e affidabile, bisogna sottolineare che alcuni sapienti contemporanei (come shaykh Khâlid Sayfullah) hanno molto pertinentemente sottolineato che i paesi occidentali non possono essere attualmente qualificati come dâru-l-harb, in considerazione particolarmente della libertà di culto (riguardante, soprattutto, la pratica dei cinque pilastri dell’Islâm) che è offerta ai cittadini musulmani che vi risiedono (una libertà ben maggiore di quella “offerta” da alcuni paesi cosiddetti musulmani…). E se si ammette che questi paesi non siano dâru-l-harb, in questo caso l’hadîth non riguarda nemmeno i musulmani che vi risiedono…
2 – Anche per ciò che riguarda i diversi argomenti avanzati per cercare di dare all’acquisto di un alloggio lo statuto di bisogno reale non mi sembrano essere sufficientemente forti così da poter essere opposti alle referenze proibenti categoricamente la ribâ’, tanto più che:
– in Francia[4], i diritti del locatario sono relativamente ben protetti dalla legislazione in vigore (il rischio di essere improvvisamente sfrattati è dunque molto lieve…)
– per ciò che riguarda la possibilità di una diminuzione delle entrate, essa potrebbe anche prodursi prima della fine del rimborso del mutuo: come reagire dinanzi a questo rischio?
– Per ciò che concerne l’elevazione del livello di vita dei musulmani, una ben migliore soluzione sarebbe che la comunità si impegnasse in una riflessione comune e seria riguardante i mezzi da mettere a disposizione per sviluppare localmente un microsistema economico basato sui mezzi di finanziamento leciti che esistono nell’Islâm (murâbahah, mudhârabah, ijâra thumma-l-bay’, bay bi-t-taqsît…). Un tale tentativo è stato avviato da molti anni negli Stati Uniti e nel Regno Unito, e oggi, alhamdulillah, esistono in questi paesi dei mezzi di finanziamento assolutamente leciti (e regolarmente controllati da sapienti musulmani esperti come il Mufti Taqi Uthmâni) che permettono ai musulmani di accedere alla proprietà con dei pagamenti scaglionati su 15 o 25 anni.
wa Allahu A’alam!
e Allah è il Più Sapiente!
NOTE:
[1] Vedere gli scritti di as-Sarakhsî (rahimahullah) in “al-Mabsût” e quelli di Ibn ‘Âbidîn (rahimahullah) in “Raddu-l-Muhtâr”
[2] come Mufti Nidhâmuddin di Déoband
[3] mursal: viene così chiamata la Tradizione (hadîth) in cui manca l’anello di congiunzione all’inizio della catena di trasmissione e in cui il Tâbi (successore dei Compagni, che Allah abbia misericordia di loro) cita direttamente le parole del Profeta Muhammad (sallAllahu ‘alayhi waSallam) senza indicare chi gliele abbia trasmesse (tra i Sahaba, che Allah sia soddisfatto di loro).
[4] Lo stesso può dirsi in linea generale per l’Italia (n.d.t.)
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “i DOSSIER”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".