[DOSSIER n.08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

raccolta delle menzogne del SistemaIGB
Francesco Fata
Messaggi: 894
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: [DOSSIER n. 08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

Messaggioda Francesco Fata » 22 apr 2013, 10:20

sandropascucci ha scritto:
>
>
Da Bce munizione speciale a Francia: licenza di stampare denaro

di: WSI Pubblicato il 19 aprile 2013| Ora 07:16

Si tratta di un mercato non regolamentato, sul quale sono negoziate obbligazioni bancarie e corporate. Il valore dei titoli di debito negoziati è pari a circa 440 miliardi di euro.

In pratica, il settore bancario francese si è ulteriormente sviluppato sul mercato STEP (Short Term European Papers), avendo così la possibilità di ricorrere ad un programma alternativo per la concessione di credito, non molto lontano dall'essere una vera licenza per stampare denaro.


i soliti giornali che danno alle parole il solito peso alla "cazzo di cane".
Innanzitutto il mercato Step, se è un mercato in cui si negoziano (lo scrivete voi) obbligazioni bancarie e corporate, mi dite come si fanno a negoziare obbligazioni statali? Se avesse scritto "sul quale sono negoziate obligazioni pubbliche (come in realtà è!), bancarie e corporate" sarebbe stato tutto più chiaro no!?
inoltre, dire che fare un debito statale a interesse e farselo comprare dal mercato equivale "quasi" a stampare denaro per il solo fatto di avere una "licenza quasi illimitata", direi che è una colossale puttanata.
Diciamo che è una MMT francese!
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n. 08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

Messaggioda sandropascucci » 12 mag 2013, 14:15

>
>
George Soros, lo speculatore (non) pentito: "Giusto l'attacco all'Italia del 1992. Noi solo messaggeri di cattive notizie"
L'Huffington Post | Pubblicato: 12/05/2013 12:55 CEST | Aggiornato: 12/05/2013 13:44 CEST

Ventuno anni fa, con il suo fondo Quantum, contribuì a portare la lira, e la nostra economia, a un passo dal baratro. Ora, George Soros, finanziare americano di origini ungheresi con un patrimonio da 14 miliardi di dollari e una seconda vita da filantropo, è fresco vincitore del premio Terzani, ricevuto ieri a Udine per il suo saggio "La crisi globale e l'instabilità finanziaria europea". Da lì, parlando con Repubblica e La Stampa, ripercorre la massiccia operazione speculativa che mise in ginocchio nel 1992 il nostro Paese. E difende, non senza un certo cinismo, tutte le sue mosse.

"L'attacco speculativo contro la lira - esordisce Soros - fu una legittima operazione finanziaria". "Mi ero basato sulle dichiarazioni della Bundesbank, che dicevano che la banca tedesca non avrebbe sostenuto la valuta italiana. Bastava saperle leggere". Nessun segreto, insomma. Nessuna informazione riservata o soffiata nei salotti dell'alta finanza. Solo una lucida, ma spietata, comprensione della realtà, che Soros sintetizza con nuna formula particorlamente efficace: "Gli speculatori fanno il loro lavoro, non hanno colpe. Queste semmai competono ai legislatori che permettono che le speculazioni avvengano. Gli speculatori sono solo i messaggeri di cattive notizie".

"In Italia la tregua non durerà". Quindi una riflessione sul nostro Paese. La tregua dei mercati verso l'Italia, secondo Soros, "non durerà a lungo. Siamo in una situazione lontana dall'equilibrio". "L'Italia - dice - "è in grave difficoltà anche se "non è senza speranza. Con dei cambiamenti alla struttura dell'euro potrà risolvere i suoi problemi". E ancora. "La grave recessione deriva dalle regole di austerità imposte dall'Europa". Ma " l'Italia "non rischia di fare la fine di Cipro" afferma ancora Soros per il quale pesa la crisi politica interna. "C'è una tragedia dell'Europa e anche una tragedia dell'Italia: la crisi dell'euro sta lavorando per far tornare Berlusconi..." conclude il magnate.

L'operazione. L'azione di Soros nel 1992 - la vendita di lire allo scoperto comprando dollari - costrinse la Banca d'Italia a vendere 48 miliardi di dollari di riserve per sostenere il cambio, portando a una svalutazione della nostra moneta del 30% e l'estromissione della nostra moneta dal sistema monetario europeo.

Le consguenze. Per rientrare nello Sme, il governo italiano fu obbligato a una delle più pesanti manovre finanziarie della sua storia - circa 93 mila miliardi di lire - al cui interno, tra le tante misure, fece per la prima volta la sua comparsa l'imposta sulla casa (Ici), oggi divenuta Imu. Soltanto cinque mesi prima il presidente del consiglio di allora Giuliano Amato, proprio a causa della difficile situazione economica in cui versava il nostro Paese anche prima dell'attacco speculativo di Soros, era stato obbligato a dare il via libera al prelievo forzoso del 6/1000 sui conti correnti nella notte tra il 9 e 10 luglio.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

ivanopino
Messaggi: 1412
Iscritto il: 10 ago 2009, 13:53
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Sicilia
azioni: contatti con altre "entità" (enti pubblici, associazioni, ecc.), ricerca sedi fisiche, allestimento di mostre, volantinaggio, oratore FdV, documentazione burocratica
Località: RG Sicilia

Re: [DOSSIER n. 08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

Messaggioda ivanopino » 15 mag 2013, 13:09

Gli speculatori fanno il loro mestiere giustamente, poi ci sono anche stupratori, assassini...il mondo è bello perché vario, no?
Ivano Pino

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n. 08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

Messaggioda sandropascucci » 17 ott 2013, 13:10

Ed è rinvio anche per un altro capitolo, quello dell’Iva. Un tema su cui però il governo si impegna a discutere con il Parlamento nei prossimi mesi, assicura di nuovo il premier che ricorda con orgoglio come d’altro canto il governo si sia concentrato sul finanziamento del sociale a partire dalle cooperative e dal rifinanziamento del 5xmille. D’altro canto, osserva non senza ironia il presidente del Consiglio: «Molti avrebbero sperato che potessimo stampare moneta», ma non «ne siamo capaci né io né il ministro Saccomanni».


E sull'Iva: "Dico che ci proveremo a evitare l'aumento dell'Iva, ma che non lo decidiamo noi: quell'aumento nasce nel 2011'. 'Faremo di tutto per evitare l'aumento ma tra i poteri del governo non c'é quello di stampare moneta"


da: ANSA
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n. 08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

Messaggioda sandropascucci » 19 nov 2013, 11:52

>
>
2.500 centesimi: E 'legale per pagare una bolletta in centesimi?
2.500 centesimi: Un uomo Utah è stato citato di condotta disordinata dopo aver tentato di pagare una bolletta contestata 25 dollari del medico in centesimi. Sono aziende statunitensi libero di rifiutare il pagamento in valuta degli Stati Uniti?

Con Eoin O'Carroll , CSMonitor.com / 6 giugno 2011

A Utah man attempted to pay a disputed doctor's bill with 2,500 pennies. Is that legal?

Chris Knorr/Design Pics/Newscom

Ingrandisci
Share on facebookShare on twitterShare on stumbleuponShare on email
Un uomo in Vernal, Utah , è stato accusato di condotta disordinata dopo aver tentato di pagare una fattura medica contestato con 2.500 centesimi, la polizia dice.


Nella foto alcuni dei più valute accattivanti del mondo
ARTICOLI CORRELATI

Tax Day 101: 42 scuse non è possibile utilizzare per evitare forme IRS archiviazione
Il Daily Reckoning Oro e argento: nuova moneta Gli stati '?
Nuova banconota da 100 dollari: Perché la riprogettazione high-tech?
Iscriviti oggi per il monitor

Clicca qui per il vostro libera da 30 giorni di
Il Christian Science Monitor
Settimanale Digital Edition
Secondo un articolo apparso Venerdì in The Desert News, Jason West è andato a Basin Clinic di Vernal a contestare la fattura del medico di $ 25. Se la clinica è rimasto poco convinto, signor West è venuto con un piano B, che ha coinvolto quasi 14 libbre. di soldini .

A quanto pare, l'argomento non è andato a modo suo. Secondo la polizia Vernal, West ha chiesto se la clinica ha accettato di cassa, e poi scaricati i soldini 2.500 sul bancone, chiedendo che contano esso. "I soldi sono stati sparsi sul banco e sul pavimento", ha detto il capo della polizia assistente.

Nella foto: Alcune delle valute più accattivanti del mondo

E 'probabile che il comportamento di carica disordinata aveva più a che fare con il dumping e spargendo delle monetine e meno a che fare con la stessa moneta. Ma l'incidente solleva una domanda legittima: sono le imprese necessarie per prendere i vostri soldi? Un penny è, dopo tutto, a corso legale. Non vuol dire che sono bravi ovunque?

Ecco cosa dice la legge: la legge sulla coniatura del 1965, in particolare la sezione 31 USC 5103 , afferma: " Stati Uniti monete e valuta (incluse le note della Federal Reserve e note di banche della Federal Reserve e delle banche nazionali circolanti) hanno corso legale per tutti i debiti, pubblici oneri, tasse e contributi. d'oro degli esteri o monete d'argento non hanno corso legale per debiti ".

Tutto questo significa che la Federal Reserve degli Stati Uniti sistema deve onorare tutta la moneta degli Stati Uniti. Come il Tesoro degli Stati Uniti fa notare , non c'è nulla nella legge che dice che le aziende private devono accettarlo per tutte le transazioni. Se un commerciante vuole vendere i suoi prodotti in cambio di lingotti d'oro, altro che monetine coniate prima del 1946, di pesce svedese, o soldi del Monopoli, che è suo diritto in base alla legge.

L'assenza di una tale legge è come linee di autobus possono rifiutarsi legalmente di accettare i vostri dollari di bollette, di stazione impiegati gas possono trasformare il naso a vostra $ 100s, e accattoni vicino Newsroom del monitor può urlare a voi dopo che si rilascia un Sacagawea dollaro moneta in la loro tazza, anche se stavi solo cercando di essere gentile.

In ogni caso, West affronta una multa fino a $ 140. Se ha condannato, lui è meglio consigliato di scrivere un assegno.


>
>
2,500 pennies: Is it legal to pay a bill in pennies?
2,500 pennies: A Utah man was cited with disorderly conduct after trying to pay a disputed $25 doctor's bill in pennies. Are US businesses free to decline payment in US currency?


By Eoin O'Carroll, CSMonitor.com / June 6, 2011


A Utah man attempted to pay a disputed doctor's bill with 2,500 pennies. Is that legal?

Chris Knorr/Design Pics/Newscom

Enlarge
Share on facebook Share on twitter Share on stumbleupon Share on email
A man in Vernal, Utah, has been charged with disorderly conduct after attempting to pay a disputed medical bill with 2,500 pennies, police say.


In Pictures Some of the world's most eye-catching currencies
Related stories

Tax Day 101: 42 excuses you can't use to avoid filing IRS forms
The Daily Reckoning Gold and silver: The states' new currency?
New $100 bill: Why the high-tech redesign?
Subscribe Today to the Monitor

Click Here for your FREE 30 DAYS of
The Christian Science Monitor
Weekly Digital Edition
According to a story that appeared Friday in The Deseret News, Jason West went to Vernal's Basin Clinic to dispute a $25 doctor's bill. If the clinic remained unconvinced, Mr. West came with a Plan B, which involved almost 14 lbs. of pennies.

Apparently, the argument didn't go his way. According to Vernal police, West asked if the clinic accepted cash, and then dumped the 2,500 pennies on the counter, demanding that they count it. “The pennies were strewn about the counter and the floor,” said the assistant police chief.

IN PICTURES: Some of the world's most eye-catching currencies

It's likely that the disorderly conduct charge had more to do with the dumping and strewing of the pennies and less to do with the currency itself. But the incident does raise a legitimate question: Are businesses required to take your pennies? A penny is, after all, legal tender. Doesn't that mean they are good everywhere?

Here's what the law says: The Coinage Act of 1965, specifically Section 31 U.S.C. 5103, states: "United States coins and currency (including Federal reserve notes and circulating notes of Federal reserve banks and national banks) are legal tender for all debts, public charges, taxes, and dues. Foreign gold or silver coins are not legal tender for debts."

All this means is that the US Federal Reserve system must honor all US currency. As the US Treasury points out, there's nothing in the law that says that private businesses have to accept it for all transactions. If a merchant wants to sell her products in exchange for gold bullion, nothing but dimes minted before 1946, Swedish fish, or Monopoly money, that's her right under the law.

The absence of such a law is how bus lines can legally refuse to accept your dollar bills, gas station clerks can turn their noses up at your $100s, and panhandlers near the Monitor's newsroom can yell at you after you drop a Sacagawea dollar coin in their cup, even though you were just trying to be nice.

In any case, West faces a fine of up to $140. If he's convicted, he's best advised to write a check.


per Huro (o chi ha voglia): aggiusti 'sto articolo?
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n. 08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

Messaggioda sandropascucci » 19 nov 2013, 11:54

già che ci sei:

>
>
Legal Tender Stato

Ho pensato che la valuta degli Stati Uniti è stato a corso legale per tutti i debiti. Alcune aziende o agenzie governative dicono che accettano solo assegni, vaglia postali o carte di credito come pagamento, e gli altri accettano solo banconote in tagli da $ 20 o più piccolo. Non è questo illegale?
La quota di pertinenza del diritto che si applica alla tua domanda è la legge sulla coniatura del 1965, in particolare la sezione 31 USC 5103, dal titolo "corso legale", in cui si afferma: "Stati Uniti monete e valuta (incluse le note della Federal Reserve e le note delle banche della Federal Reserve di circolazione e le banche nazionali) hanno corso legale per tutti i debiti, oneri pubblici, tasse e canoni ".

Questo statuto significa che tutti gli Stati Uniti denaro come sopra individuate sono una offerta valida e legale di pagamento per debiti quando appaltato ad un creditore. Vi è, tuttavia, nessuna legge federale mandato che un affare privato, una persona o una organizzazione deve accettare la moneta o le monete, come per il pagamento di beni e / o servizi. Imprese private sono libere di sviluppare le proprie politiche sulla necessità o meno di accettare contanti a meno che ci sia una legge dello Stato che dice il contrario. Ad esempio, una linea di bus può vietare il pagamento di tariffe in centesimi o dollari. Inoltre, cinema, negozi e stazioni di benzina possono rifiutare di accettare grande valuta di denominazione (di solito le note di cui sopra $ 20) per una questione di politica.

Quali sono le banconote della Federal Reserve e come sono diversi da Stati Uniti note?
Banconote della Federal Reserve sono banconote a corso legale. I dodici Federal Reserve Banks li rilasciano in circolazione ai sensi del Federal Reserve Act del 1913. Una banca commerciale appartenente al sistema della Federal Reserve può ottenere banconote della Federal Reserve dalla Federal Reserve Bank nel suo quartiere la sua intenzione. Si deve pagare per loro in pieno, dollaro per dollaro, attingendo giù il suo conto con il suo distretto della Federal Reserve Bank.

Federal Reserve Banks ottenere le note dal nostro Bureau of Engraving and Printing (BEP). Si paga il BEP per il costo di produzione delle banconote, che poi diventano passività delle banche della Federal Reserve, e obblighi del governo degli Stati Uniti.

Congresso ha specificato che una banca della Federal Reserve deve tenere garanzia pari al valore delle banconote della Federal Reserve che la Banca riceve. Tale garanzia è costituita da certificati principalmente oro e titoli statunitensi. Questo fornisce il sostegno per il rilascio nota. L'idea era che se il Congresso ha sciolto il sistema della Federal Reserve, gli Stati Uniti avrebbero assumere le note (passività). Ciò soddisfare i requisiti della Sezione 411, ma il governo dovrebbe inoltre assumere le attività, che sarebbero di pari valore. Banconote della Federal Reserve rappresentano un primo diritto di pegno su tutti i beni delle banche della Federal Reserve, e sulla garanzia specificamente tenuto nei loro confronti.

Banconote della Federal Reserve non sono convertibili in oro, argento o di qualsiasi altra merce, e non ricevono alcun sostegno da nulla Questo è stato il caso dal 1933. Le note non hanno valore per se stessi, ma per quello che si compra. In un altro senso, perché sono corso legale, banconote della Federal Reserve sono "backed" da parte di tutti i beni e servizi in economia.

Quali sono le banconote degli Stati Uniti e come sono diversi da banconote della Federal Reserve?
United States Notes (caratterizzato da un sigillo rosso e numero di serie) sono stati i primi moneta nazionale, autorizzata dal legale Tender Act del 1862 e ha iniziato a circolare durante la guerra civile. Il Dipartimento del Tesoro ha emesso queste note direttamente in circolazione, e sono gli obblighi del Governo degli Stati Uniti. L'emissione di banconote degli Stati Uniti è soggetto alle limitazioni stabilite dal Congresso. Ha stabilito una prescrizione di $ 300 milioni per la quantità di Stati Uniti Note autorizzato ad essere eccezionale e in circolazione. Mentre questo è stato una figura significativa in giorni della guerra civile, è ora una frazione molto piccola della valuta totale in circolazione negli Stati Uniti.

Sia Stati Uniti Notes e banconote della Federal Reserve sono parti della nostra valuta nazionale ed entrambe hanno corso legale. Essi circolano come denaro nello stesso modo. Tuttavia, l'autorità di emissione per loro viene da diversi statuti. Biglietti degli Stati Uniti sono stati rimborsabili in oro fino al 1933, quando gli Stati Uniti abbandonarono il gold standard. Da allora, entrambe le monete sono serviti essenzialmente lo stesso scopo, e hanno avuto lo stesso valore. Perché Biglietti degli Stati Uniti non svolgano una funzione che non è già adeguatamente servito da banconote della Federal Reserve, la loro emissione è stato interrotto, e nessuno è stato messo in circolazione in quanto al 21 gennaio 1971.

Il Federal Reserve Act del 1913 ha autorizzato la produzione e la circolazione di banconote della Federal Reserve. Anche se il Bureau of Engraving and Printing (BEP) stampa queste note, si muovono in circolo attraverso il sistema della Federal Reserve. Essi sono gli obblighi sia del sistema della Federal Reserve e il governo degli Stati Uniti. Su banconote della Federal Reserve, le guarnizioni e numeri di serie vengono visualizzati in verde.

Biglietti degli Stati Uniti non svolgano una funzione che non è già adeguatamente servito da banconote della Federal Reserve. Di conseguenza, il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti smesso di rilasciare le note, e nessuno è stato messo in circolazione dal 21 gen 1971.


>
>
Legal Tender Status

I thought that United States currency was legal tender for all debts. Some businesses or governmental agencies say that they will only accept checks, money orders or credit cards as payment, and others will only accept currency notes in denominations of $20 or smaller. Isn't this illegal?
The pertinent portion of law that applies to your question is the Coinage Act of 1965, specifically Section 31 U.S.C. 5103, entitled "Legal tender," which states: "United States coins and currency (including Federal reserve notes and circulating notes of Federal reserve banks and national banks) are legal tender for all debts, public charges, taxes, and dues."

This statute means that all United States money as identified above are a valid and legal offer of payment for debts when tendered to a creditor. There is, however, no Federal statute mandating that a private business, a person or an organization must accept currency or coins as for payment for goods and/or services. Private businesses are free to develop their own policies on whether or not to accept cash unless there is a State law which says otherwise. For example, a bus line may prohibit payment of fares in pennies or dollar bills. In addition, movie theaters, convenience stores and gas stations may refuse to accept large denomination currency (usually notes above $20) as a matter of policy.

What are Federal Reserve notes and how are they different from United States notes?
Federal Reserve notes are legal tender currency notes. The twelve Federal Reserve Banks issue them into circulation pursuant to the Federal Reserve Act of 1913. A commercial bank belonging to the Federal Reserve System can obtain Federal Reserve notes from the Federal Reserve Bank in its district whenever it wishes. It must pay for them in full, dollar for dollar, by drawing down its account with its district Federal Reserve Bank.

Federal Reserve Banks obtain the notes from our Bureau of Engraving and Printing (BEP). It pays the BEP for the cost of producing the notes, which then become liabilities of the Federal Reserve Banks, and obligations of the United States Government.

Congress has specified that a Federal Reserve Bank must hold collateral equal in value to the Federal Reserve notes that the Bank receives. This collateral is chiefly gold certificates and United States securities. This provides backing for the note issue. The idea was that if the Congress dissolved the Federal Reserve System, the United States would take over the notes (liabilities). This would meet the requirements of Section 411, but the government would also take over the assets, which would be of equal value. Federal Reserve notes represent a first lien on all the assets of the Federal Reserve Banks, and on the collateral specifically held against them.

Federal Reserve notes are not redeemable in gold, silver or any other commodity, and receive no backing by anything This has been the case since 1933. The notes have no value for themselves, but for what they will buy. In another sense, because they are legal tender, Federal Reserve notes are "backed" by all the goods and services in the economy.

What are United States Notes and how are they different from Federal Reserve notes?
United States Notes (characterized by a red seal and serial number) were the first national currency, authorized by the Legal Tender Act of 1862 and began circulating during the Civil War. The Treasury Department issued these notes directly into circulation, and they are obligations of the United States Government. The issuance of United States Notes is subject to limitations established by Congress. It established a statutory limitation of $300 million on the amount of United States Notes authorized to be outstanding and in circulation. While this was a significant figure in Civil War days, it is now a very small fraction of the total currency in circulation in the United States.

Both United States Notes and Federal Reserve Notes are parts of our national currency and both are legal tender. They circulate as money in the same way. However, the issuing authority for them comes from different statutes. United States Notes were redeemable in gold until 1933, when the United States abandoned the gold standard. Since then, both currencies have served essentially the same purpose, and have had the same value. Because United States Notes serve no function that is not already adequately served by Federal Reserve Notes, their issuance was discontinued, and none have been placed in to circulation since January 21, 1971.

The Federal Reserve Act of 1913 authorized the production and circulation of Federal Reserve notes. Although the Bureau of Engraving and Printing (BEP) prints these notes, they move into circulation through the Federal Reserve System. They are obligations of both the Federal Reserve System and the United States Government. On Federal Reserve notes, the seals and serial numbers appear in green.

United States notes serve no function that is not already adequately served by Federal Reserve notes. As a result, the Treasury Department stopped issuing United States notes, and none have been placed into circulation since January 21, 1971.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n. 08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

Messaggioda sandropascucci » 16 giu 2014, 16:58

>
>
LA GESTIONE DEL DEBITO PUBBLICO E IL CONTRIBUTO DELLA BANCA D'ITALIA

16-06-2014
Il seminario sulla gestione del debito pubblico e il contributo della Banca d'Italia è il secondo del programma annuale dei seminari di cooperazione tecnica per il 2014.
La crisi ha alterato il quadro in cui il gestore si trova a dover operare per rifinanziare un ammontare crescente di debito pubblico. Scopo del seminario è offrire un quadro complessivo della gestione del debito pubblico italiano, approfondendone il contributo della Banca d'Italia
Sarà illustrata l'esecuzione delle aste e la gestione del relativo rischio operativo, sulla base dell'esperienza maturata dalla Banca d'Italia. Sarà presentata l'elaborazione dei piani d'emissione, l'utilizzo degli strumenti di analisi e la relazione con gli operatori principali di mercato. Saranno analizzati i legami, intensificatisi con la recente crisi, tra la gestione del debito, l'implementazione della politica monetaria e la stabilità finanziaria.
Gli interventi saranno curati da esperti della Banca d'Italia, del Ministero dell'Economia e delle Finanze e delle banche centrali ospiti, che contribuiranno all'iniziativa presentando la propria esperienza e partecipando a giochi di ruolo.
Prendono parte al seminario rappresentanti di banche centrali di nuovi Stati membri dell'Unione europea, di paesi candidati e potenziali candidati all'adesione alla UE, di nazioni del Mediterraneo e dell'Europa orientale destinatarie della politica europea di vicinato e di altre economie emergenti.
La partecipazione è esclusivamente su invito ed è riservata a banche centrali.


e meno male che è "[banca] d'Italia" !!
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n. 08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

Messaggioda sandropascucci » 25 giu 2014, 12:17

P

R

I

M

I

T

[>>]

Lo scorso 7 maggio 2014 alla BCE è arrivata una richiesta da quell'ufficio strano chiamato "Ministero dell'Economia e delle Finanze", come fosse un ente che DAVVERO si occupa dell'economia italiana.. mavabbé..

Codesto pseudo-ente richiedeva, tapino, un "parere" al dioBCE su degli articoli presenti in una Legge Italiana Sovrana (la 66 del 24 aprile 2014), come dire: «Ci siamo permessi di fare 'sta roba qua.. Voi, Sire, che ne pensate?»

Stiamo parlando di una Legge "recante misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale" e non di che spessore dovranno essere le righe bianche nei parcheggi della CONAD.

Vediamo come la BCE sputa in faccia allo Stato Italiano, il MIO Stato Sovrano.

(segue analisi risposta bce)

[^]

F

O

R

U

M

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n. 08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

Messaggioda sandropascucci » 30 giu 2014, 11:19

da: http://clericetti.blogautore.repubblica ... introduce/

>
>
Renzi cambia verso all’anatocismo: lo reintroduce

Era stata una delle battaglie più lunghe e appassionate delle associazioni di consumatori, e in particolare dell’Adusbef, che l’aveva condotta con una perseveranza implacabile. Alla fine, dopo una ventina d’anni di reclami, cause e ricorsi, sembrava che la guerra contro l’anatocismo fosse stata vinta: una sentenza delle sezioni unite della Cassazione e poi addirittura della Corte Costituzionale avrebbero dovuto essere la pietra tombale per questa pratica delle banche, che consiste nel calcolare gli interessi sugli interessi a debito dei clienti. In altre parole, se si chiede un prestito, gli interessi sulla somma ottenuta venivano a loro volta sommati ogni tre mesi per calcolare i nuovi interessi che sarebbero decorsi da quel momento. In questo modo il tasso effettivo (e dunque i soldi da restituire) aumentava in modo esponenziale.

Alla fine i tribunali e la Cassazione (nel 2010) avevano dato ragione ai consumatori, ma l’allora ministro dell’Economia Giulio Tremonti aveva inserito nel consueto “decreto milleproroghe” di fine anno una norma che costituiva in pratica una sanatoria per quanto avvenuto fino a quel momento, bloccando i rimborsi richiesti dai clienti. Un nuovo ricorso, questa volta alla Consulta, cancellava anche questa norma con una sentenza del 2012. Al governo non restava che prenderne atto, cosa che fu fatta con la Legge di stabilità dell’anno successivo.

Sembrava dunque che in materia non ci fosse più nulla da dire e che quella lunghissima battaglia fosse stata vinta. Invece no, si ricomincia. Perché l’attuale governo, con un blitz di cui pochi si sono accorti, ha reintrodotto l’anatocismo con un decreto pubblicato il 25 giugno (il n. 91/14). Al danno si aggiunge la beffa, visto che il decreto è stato chiamato “Disposizioni urgenti per il rilancio e lo sviluppo delle imprese”.

Rispetto al passato cambia solo il fatto che il calcolo degli interessi sugli interessi non potrà più avvenire ogni tre mesi, ma solo ogni anno. Ci sono altri dettagli tecnici, che però non cambiano nulla della sostanza del provvedimento.

Naturalmente l’Adusbef ha già annunciato un nuovo ricorso. Che molto probabilmente avrà successo, visti i numerosi precedenti. Resta da capire perché il governo si sia imbarcato in questa avventura, reintroducendo un meccanismo odioso più volte giudicato illegale. Se è la contropartita per aver chiesto più tasse alle banche, si poteva scegliere un modo meno impopolare e soprattutto più furbo, data la quasi certezza di una prossima ennesima cancellazione.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n. 08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

Messaggioda sandropascucci » 10 set 2014, 12:14

P

R

I

M

I

T

[>>]

Lo Stato ci prova. Bankitalia SpA lo stronca.

E fa bene, dato che la proposta era una mezza ciofega, non aveva, cioè, le palle di andare fino in fondo.

Partiamo dal principio, da testi ufficiali: http://www.camera.it/leg17/126?tab=6&le ... ede=&tipo=
http://parlamento17.openpolis.it/atto/d ... o/id/26088

Bankitalia SpA ci mette la zampa: http://www.bancaditalia.it/interventi/a ... 092014.pdf
Per quelli di feisbuk che non sanno leggere: http://www.camera.it/leg17/1132?shadow_primapagina=3998

In realtà già ne parlavano in ABI: http://www.abi.it/DOC_Info/Audizioni-pa ... go2014.pdf

Ora vediamo la fallacia dello Stato e il perché, cmq, Bankitalia boccia il tutto.

(segue)

[^]

F

O

R

U

M

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n.08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

Messaggioda sandropascucci » 5 mag 2016, 9:16

P

R

I

M

I

T

[>>]

La Repubblica Italiana e la moneta legale kaputt
[di Sandro Pascucci - www.signoraggio.com]

Grazie Mario: la Repubblica Italiana messa in ginocchio da Il Grasso Bankiere, che sottrae moneta legale al popolo.

http://www.signoraggio.com/signoraggio_ ... aputt.html

[^]

F

O

R

U

M

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n.08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

Messaggioda sandropascucci » 6 mag 2016, 9:21

sandropascucci ha scritto:

P

R

I

M

I

T

[>>]

La Repubblica Italiana e la moneta legale kaputt
[di Sandro Pascucci - http://www.signoraggio.com]

Grazie Mario: la Repubblica Italiana messa in ginocchio da Il Grasso Bankiere, che sottrae moneta legale al popolo.

Immagine


http://www.signoraggio.com/signoraggio_ ... aputt.html

[^]

F

O

R

U

M

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n.08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

Messaggioda sandropascucci » 22 set 2016, 17:37

fonte repubblica.it

Juncker mette in guardia Renzi: "L'Italia ha usufruito della flessibilità per 19 mld"

domandinen: juncker.. mi scusi.. ma lei.. chi cazzo sarebbe? quell'andro è un presidente di consiglio di un paese sovrano (vabbé).. ma tu.. chi cazzo saresti?
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12931
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: [DOSSIER n.08] LO STATO SOVRANO NON CONTA UN CAZZO

Messaggioda sandropascucci » 22 set 2016, 17:41

fonte: repubblica.it

Stati Uniti-Europa, è guerra commerciale
Wto condanna la Ue per gli aiuti ad Airbus
Washington potrebbe chiedere a Bruxelles 10 miliardi di euro


Il WTO (chi cazzo ti ha eletto?) condanna la Unione Europea, in teoria - pura teoria - una Comunità politica di Stati Sovrani (vabbé) per una cosa che riguarda un veicolo commerciale (quindi PRIVATO).. MA CI RENDIAMO CONTO CHE IL MONDO E' GOVERNATO DALLA..

MARVEL??
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “i DOSSIER”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".