tutto bagnai, minuto per minuto

«Sentirò piacere infinito se da chi pensasse diversamente, e meglio, sarò con Ragioni e con Onestà oppugnato» [Ferdinando Galliani, "della moneta" - 1750]
sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

tutto bagnai, minuto per minuto

Messaggioda sandropascucci » 4 mag 2016, 9:00

non è la telecronaca di un incontinente siculo:

da: http://goofynomics.blogspot.it/2016/05/ ... talia.html

>
>
Sandro Pascucci 3 maggio 2016 13:23
caro sottuttoioioio,

il signoraggio è ALTRO, per cui cerchi di autolimitarsi a creare recinti o per lo meno cerchi di fare a meno di applicare, a questi recinti, delle insegne, tipo "signoraggiai" o "signoragg_XXXXX_con_X_variabile".

Il signoraggio è il potere di chi emette moneta (dal nulla) su colui che (è costretto) ad usarla. la proprietà di bankitalia (SPA) è ininfluente, sì, dal punto di vista dell'emissione (e quindi indebitamento collettivo) ma è importante per altri fattori. fattori nell'immediato SECONDARI ma comunque strategici un domani che si prendesse CONSAPEVOLEZZA dei meccanismi di emissione della moneta nell'attuale sistema bancario internazionale. ed è cmq una beffa di cui potremmo fare a meno (quella di avere una banca "d'Italia" quando d'Italia non è).


Alberto Bagnai 3 maggio 2016 13:46
Escono dalle fottute pareti...


Sandro Pascucci 3 maggio 2016 14:20 (ovviamente non pubblicato dal bagnai)
sì, certo, ma entrano dai soliti pertugi, contento Lei.



Obli 3 maggio 2016 13:58
@Sandro Pascucci

who are you?

(Alessandra/Cassandra da Firenze...io mi occupo solo di bambini e altri animali, gatti prevalentemente)


Davide Bortoletto 3 maggio 2016 14:23
Abbia pazienza, qui siamo stati signoraggisti.. e tutti abbiamo frequentato, poco o molto, il Pascucci... ma non sapeva unire i puntini... e indicava pure i puntini sbagliati...


Fabio Sciatore 3 maggio 2016 15:16
@pascucci

...per cui esiste una differenza fra chi usa uno strumento tuo per fare ciò che vuole e chi usa uno strumento di un altro per fare ciò che vuole. Immagino che si sia sentito sollevato chi nel suo ultimo giorno ha potuto scegliere con quale corda impiccarsi.


Fabio Sciatore 3 maggio 2016 17:53
@Bortoletto

Signoraggista lo fu lei! Io, semmai, piazzaleloretista...


Sandro Pascucci 3 maggio 2016 21:33 (dice: "Il tuo commento sarà visibile dopo l'approvazione." e ovviamente non sara' mai pubblicato)
il Bartoletto ha trovato INSORMONTABILE il problema di pensare con la sua testa e così si è buttato su chi gli forniva i puntini giutamente già connessi, col disegnino finale studiato a tavolino per non essere oscenamente REALE et VERITIERO. italico, classico.


Sandro Pascucci 3 maggio 2016 22:09
ma non ti vergogni bagnai a bannare la gente? ovvio che no!


Alberto Bagnai 3 maggio 2016 22:24
Pascucci, tu sei "la gente"? Tu sei solo un simpatico dilettante in cerca di pubblicità. Torna da dove vieni e non seccarmi. Capisco che hai qualcosa di simile a un blog, che ti esprimi da qualche parte, che hai inquinato il dibattito con le tue opinioni disinformate. Non hai avuto successo? Ci sarà un motivo. Aspetta, te lo dico io: tu sei un genio, ma il mondo è tanto cattivo e c'è tanta invidia. Questa non è una cabina elettorale, non è un forum, non è una chat, è il mio blog. Io non banno, io modero. Sui blog non si può "bannare" (su blogspot è tecnicamente impossibile, e comunque anche dove lo è il concetto di blog è intrinsecamente incompatibile con quello di "ban").

Sono stato a cena a trovo questo tuo insulso insulto. Bene: il resto delle cose che scrivi non voglio leggerlo. Non è non sapendo cos'è un blog che farai strada sui social (e infatti non ne hai fatta). Lascio qui un elemento che consentirà a tutti di farsi un'idea [qui c'è un link a https://www.google.it/search?q=sandro+p ... 05&bih=648 - nota mia] e di apprezzare la tua produzione scientifica [qui un altro link a: http://ilsignoraggio.blogspot.it/ - nota mia]. Contento? Ti ho fatto pubblicità. La volevi? Ce l'hai! Credi che io mi preoccupi di dartela? Ma figurati!...

Per favore, collocati! Se uno dà retta a te, a me non serve, mi è inutile, non ha i requisiti minimi. E io ho bisogno di sapere chi non ha i requisiti minimi. Io non posso permettermi, nel momento in cui avrò bisogno di raccogliere le forze, di trovarmi accanto un signoraggiaio o uno sciiikimikaro che mi screditino con la loro presenza.

Quindi, cari amici: leggetevi bene il blog del signor Pascucci. Spero che vi convinca, e che restiate con lui, che ha tanto bisogno di affetto e di consenso. Io no. Questo mi permetterà, peraltro, di sotterrarvi tutti, con molta devozione e rispetto. Perché ne abbiamo visti passare di personaggi, in tutti questi anni, vero?


Maurizio 4 maggio 2016 04:40
No dai !!! Non e' possibile, uno degli epigoni del Donald...non pare manco plausibile circolino ancora, ormai, dai....


Sandro Pascucci 4 maggio 2016 08:55
E' ovvio che quando scrivi hai te stesso come immagine di interlocutore! :D
1. Hai bannato perche' il post prima (di quello in cui ti ho chiesto se non ti vergognavi) non l’hai fatto passare è bannato (l’avrai “moderato”)
2. lo so, è un trucchetto che si usa con gli egocentrici vanitosi: gli dici cosa faranno e loro per non darti ragione non lo fanno - infatti ti ho accusato di ban e tu NON hai bannato (ma quello prima sì, infatti non è pubblicato.. qui.. ma sul mio blogghettinoinoino sì, a riprova de.. :)
3. Sì, con orgoglio “sono la ggente e i governi ci temono”. Tu sei Sistema (brr!) “..e IGB ti usa”.
4. Sì, certo, a cena con amici, come no.. ma se lo sanno tutti che non hai amici!!11uno!!undici!
5. Sì, sono dilettante, sei tu il Maestro (uagh!uagh!uagh! ma quanto ti piace quando ti chiamano così, eh?!) ma soprattutto: perche’ dovrei aver bisogno di pubblicità? Non vendo libri, IO.
6. Non corro per elezioni, IO (e tu?)
7. Il concetto di ban è universale (“al bando”) ossia cacciato via o, peggio, manco fatto entrare (che è ESATTAMENTE quello che fai tu qui e ora), non serve che ti riempi la tastiera di termini pseudotecnici di cui sarai se non l’ultimo il penultimo sul web a capire veramente
8. “Non voglio leggerlo gnegnegne” :D :D :D ma quanti hanni hai, 9?
9. Non devo fare strada (e tu?)
10. :D :D :D povero Sandro Pascucci sindaco!! Ti chiedo scusa HO ERRATO: hai 8 anni! Ma davvero hai messo il link alle IMMAGINI DI SANDRO PASCUCCI sul WEB?!? No, dai!!
11. Interessante il concetto di “mi è inutile”: a cosa, di grazie? :D :D :D
12. “Raccogliere le forze” per cosa? La cabina elettorale, sì? :D :D :D :D :D
13. Sì, sì: «SOTTERRATECI TUTTI!» :D :D ma sotterrateci bene!
CVD. Addio pure a te. Ma anche no!
Ps: so che non pubblicherai ma non importa. Ho un mio sitarello dove ridiamo di te da anni.



Alberto Bagnai 4 maggio 2016 10:04
Gentile utente, siccome non so chi tu sia, ti ho googlato. Se hai omonimi, è un problema che non mi riguarda (ed è soprattutto un problema loro, poveri!). Quanto al resto, ti sei descritto abbastanza bene. Mi sembra di percepire una certa invidia, e di leggere abbastanza bene in filigrana quali sarebbero le tue ambizioni (come spesso accade in questi casi, tutte quelle che attribuisci a me). Se googli Alberto Bagnai trovi questo [link a: https://www.google.it/search?q=alberto+ ... 05&bih=648 - nota mia].

Buon divertimento...



B
K
P
Esimio blogger,
mi piace (in effetti) avere ragione. Hai di nuovo pubblicato quello che volevo. Ora che so quali tasti premere (letteralmente) in pratica scrivo sul tuo blog quando voglio (questo non lo pubblicherà ora.. o forse sì?) :D :D :D

E' palesemente assurdo dichiarare di non avere affari ("non mi riguarda") in cose che si sono create! Tu hai messo o permesso, in questo caso, di "coinvolgere" miei omonimi.. e ora dici che non e' affar tuo?!? Anzi: è un problema LORO?!! :D :D :D

Anche tu ti sei definito abbastanza bene, pure troppo! ah, se cesarino (lombroso) fosse vivo!!

E lo specchio-specchio non funziona, dopo i 9 anni: stai dicendo a me che ho detto a te che ciò che dici è riferito a te piu' che a me.. stai dicendo, invece, che quello che io dico a te sia rivolto a me? sei tu che vendi libri, che miri alla politica (suppongo, filigranandoti) ecc..

PER FINIRE: se dai contro alle scie chimiche, agli adoratori di hitler-aveva-capito-tutto, ai cerchi nel grano etcetc fai bene ma tu di sandro pascucci non hai capito un cazzo (e ci sta e sopravviveremo tutti) ma soprattutto NON HAI CAPITO COS'E' IL SIGNORAGGIO. Eppure la parola lo dice: AGGIO DEL SIGNORE. Tutto il resto è FUFFA, tua e del Sistema (che ti usa - forse tuo malgrado?).

Insulta i sostenitori complottisti di cui sopra, lo faccio sempre anche io ma ti ri-invito (che era il mio primo post): quando parli di signoraggio.. NON PARLARNE!!
'che non sei in grado.

stammi bene (ma anche no).



gio pelli4 maggio 2016 12:13
Propongo ufficialmente di istituire il "Pascucci Fun Club"

Have fun, mates!!


Barrank Obama4 maggio 2016 14:03
Capolavoro! Studio o dote naturale?


Alberto Bagnai4 maggio 2016 14:55
Secondo me dote naturale. In altre parole, non ci fa: c'è.


B
K
P
so che non pubblichi ma so che comunque devi leggerlo:

bello censurare e lasciare che altri (s)parlino con l'Assente, eh?!
ritornello: ponziponziponzipo'
[coro: parapapapa'!]


Maurizio 59 4 maggio 2016 15:09
"Non vendo libri, IO."

Mi pare di leggere tra le righe una leggera sindrome del rosicatore...

Sarà perché non ne ha scritti?

E, nel caso, ci sarebbe qualcuno disposto a comprarli?

Si dia da fare sul lato dell'offerta e poi si confronti con il mercato, così si tiene occupato per il bene suo e di tutti noi.

B
K
P
"Si dia da fare sul lato dell'offerta"

"lato dell'offerta".. ma ANCORA? ancora QUESTI QUI anche solo pensano, alla lontana, di essere dei "commercianti" o che so'.. "imprenditori"? ancora c'è qualcuno, tra questi idiotiNAI, che crede di poter giocare in un.. com'è che lo chimano? libero mercato? :D :D :D

Il Grasso Bankiere è il DIO del Mondo e questi giocano nella polvere con la testa che qualche INFAME (mi) ha tagliato (per il momento)..

:D :D :D




martinet 4 maggio 2016 15:10
Chiedo il permesso di prendere i testi del Nostro e farci uno studio glottologico sia sincronico che diacronico, e anche diasistemico: li trovo challenging.



Maurizio 4 maggio 2016 15:13
Ma non può essere un trollone artefatto! Questo e' uno vero...spontaneo! Non ci e' diventato cosi...ci e' nato ! E' una questione genetica.


B
K
P
@Maurizio 4 maggio 2016 15:13

GRANDE MAURIZIO! Grazie del riconoscimento!




Alfonso Liguori 4 maggio 2016 15:29
Aridatece Yanez...



Odysseos 4 maggio 2016 15:38
Lo iscrivo d'ufficio ai Darwin Awards, questo.



Max Tuna 4 maggio 2016 17:33
Mah... Stupisce la scompostezza ed il livore di questo intervento del Pascucci. E già dall'uso sconsiderato di punti esclamativi ed emoticon si capiscono molte cose. Ma la perla per me è questa: "Ho un mio sitarello dove ridiamo di te da anni". Mi vien da dire: Risus abundat in ore stultorum...



Alberto Bagnai 4 maggio 2016 17:48
Manfatti, me fischiaveno le recchie, e io pensavo agli acufeni. Invece erano il Sandro e la sua ilare combriccola. Vedete che moneta = sclero?


B
K
P
ah! ah! ah! questandro manco capisce che li prendo per culo con l'uso degli esclamativi!!11!!torrigemelle!!911aiuto!!

:D :D :D :D poveri COJONI! i miei intendo, fracassati da gentaja!
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: tutto bagnai, minuto per minuto

Messaggioda sandropascucci » 4 mag 2016, 10:39

>
>
Vasarite Dazss 3 maggio 2016 18:56
I signoragiggi sotto sotto rivogliono il gold standard trapela dalle loro frasi tipiche.


Alberto Bagnai 4 maggio 2016 10:06
La nostalgia per il metallo che luccica ed è un valore "vero" perché è "scarso" serpeggia ovunque. Per esempio, il nostro Lorenzo Marchetti ne è affetto. Si tratta di un morbo trasversale: va dagli austri-ani ai signoraggiai. In questi ultimi, poi, va sempre apprezzata la sfumatura, che appare in modo ricorrente ed è un utilissimo campanello di allarme, secondo cui siccome è tutto un complottone delle banche degli ebrei (?), allora forza Hitler... Non sono tutti così, ma alcuni purtroppo sì, e se lo sono ci sarà un perché, ma preferisco veramente non saperlo.


B
K
P
Chi vuole l'oro sono i libertari, nemici numero due dei "signoraggisti". Chi vuole l'oro siete VOI, in realtà, dato che non dite una parola (contro) sull'oro detenuto da bankitalia SpA (a 'sto punto non so se in veste piu' illegittima o più inutile).
L'oro non ha nessun valore. Come (oggi) la moneta (euro e le altre BIG). E' uno spauracchio. Auriti forse parlava (a sostegno) di oro? E ho solo fatto un esempio.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: tutto bagnai, minuto per minuto

Messaggioda sandropascucci » 4 mag 2016, 15:13

>
>
Antonio Giuffrida 4 maggio 2016 13:12
@Sandro Pascucci

Sei fuori moda...la bufala del signoraggio è morta da un pezzo!!!

E poi ti basta pensare a tutti gli strumenti finanziari che gli istituti hanno a disposizione per fare cassa con giochi e trucchi di finanza...anche se ultimamente...


Sei giunto in questo blog ( molto probabilmente) perché hai davvero voglia di capire come stanno davvero le cose...

Menarla con queste teorie complottiste serve solo ad inquinare il dibattito...e a fare il gioco dei "nemici".


B
K
P
non leggerai mai questa mia sul blog del censorai ma chissà se un giorno passerai sul forum del PRIMIT..
la mia risposta è: davvero ritieni siano gli strumenti finanziari il vero potere delle banche? e io sarei "fuori moda"?? :D :D :D
e, di grazia, a quale MIE teorie complottiste fai riferimento? come? cosa? ah, sì, certo..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: tutto bagnai, minuto per minuto

Messaggioda sandropascucci » 4 mag 2016, 17:26

no..vabbè.. guarda questi come stanno!!

>
>
Céline 3 maggio 2016 12:52
La Sindrome di Torfason è il vero problema. Le banche, private o meno, non contabilizzano correttamente la creazione di moneta nel cash flow statement. Avendolo fatto notare, nel 2016 né la BNS né la BCE hanno più pubblicato il rendiconto finanziario... Un po' d'umiltà e studiarsi la contabilità non farebbe male. Qui un paper che suggerisce di classificare la creazione di denaro come EQUITY invece che LIABILITY per correggere la situazione: http://positivemoney.org/2016/04/new-re ... -not-debt/




Alberto Bagnai 3 maggio 2016 13:20
Gentile ancorché folcloristico amico signoraggiaio, per la seconda volta mi trovo costretto a dirle che questo non è un blog per dilettanti. Prosegua sereno con la sua lettura di Ben chi?, noi ci accontenteremo di Keynes. Lei lo sa cosa succede la terza volta, vero?


Giovanni Van 3 maggio 2016 15:55
No, questa non si può sentire "Le banche, private o meno, non contabilizzano correttamente la creazione di moneta nel cash flow statement". Visto che di cash flow statement ne avrò predisposto, mmmm, un migliaio? boh, forse, mi parebbe più appropriato parlare di balance sheet piuttosto che di cash flow statement. Ma soffermiamoci sulla prima parte della frase, quella della non corretta contabilizzazione, ipotesi questa basata su una duplice ignoranza: 1) della partita doppia, 2) del funzionamento della riserva frazionaria.


Non esiste l'iscrizione solo nel passivo o solo nell'attivo (ipotesi tipica dei dilettanti) la partita doppia lo vieta.

Esempio con riserva frazionaria pari a 50% e senza interessi

Soggetto A deposita i soldi nella banca X:
Disponibilità liquide @ Debiti verso la clientela 100
La banca X mette a riserva una parte del deposito ricevuto:
Riserve presso BC @ Disponibilità liquide 50
La banca X presta 50 al Soggetto B:
Crediti verso la clientela @ Disponibilità liquide 50
Il Soggetto B deposita i 50 sul cc della banca Y:
Disponibilità liquide @ Debiti verso la clientela 50
La banca Y mette a riserva una parte del deposito ricevuto:
Riserve presso BC @ Disponibilità liquide 25
La banca Y presta 25 al Soggetto C:
Crediti verso la clientela @ Disponibilità liquide 25
Il Soggetto C deposita i 25 sul cc della banca Z:
Disponibilità liquide @ Debiti verso la clientela 25
La banca Z mette a riserva una parte del deposito ricevuto:
Riserve presso BC @ Disponibilità liquide 12,5
La banca Z presta 12,5 al Soggetto D:
Crediti verso la clientela @ Disponibilità liquide 12,5
Il Soggetto D deposita i 12,5 sul cc della banca M:
Disponibilità liquide @ Debiti vs la clientela 12,5
Il Soggetto D rimborsa il prestito alla banca Z:
Debiti verso la clientela @ Crediti verso la clientela 12,5

Riassunto

Disponibilità liquide = +100 -50 -50 +50 -25 -25 +25 -12,5 -12,5 +12,5 = 12,5 (cioè la parte dei depositi che non ha prestato)
Riserve presso BC = 50 + 25 + 12,5 = 87,5
Crediti verso la clientela = 50 + 25 + 12,5 -12,5 = 75
Debiti verso la clientela = 100 + 50 + 25 + 12,5 -12,5= 175
DARE = 12,5 + 87,5 + 75 = 175
AVERE = 175

Il fatto che il sistema bancario può accreditare del denaro in quantità superiori ai depositi che ha non significa che ogni singola banca possa concedere prestiti ad capocchiam, il limite dei presti che ogni singola banca può concedere è dato dall'ammontare dei depositi meno la quota che va a riserva frazionaria (Art. 4 Regolamento 1745/2003 della BCE e Accordi di Basilea). Il fatto che il controvalore della moneta circolante sia rappresentato solo in una piccola percentuale da ricchezza reale ed in gran parte da altro debito non è un buon motivo per eliminare la riserva frazionaria. Anzi, una riserva frazionaria al 100% impedisce alle banche di concedere prestiti (se tutti i depositi vanno a riserva allora non resta nulla da prestare).


Alberto Bagnai 3 maggio 2016 17:22
Grazie.


Zaratino3 maggio 2016 18:01
@giovanni van vorrei un chiarimento: dici che le banche prestano i depositi (di chi?) e che con la riserva al 100% non resta nulla da prestare.


Peppe Dantini 3 maggio 2016 18:45
Questo mi conforta.
Quando sento quelli che "le banche contabilizzano la moneta in modo sbagliato e patapim e patapam" non rispondo perché non ho approfondito l'argomento, eppure provo un fastidio come se stessero grattando le unghie sulla lavagna.
Sarà che sono (incidentalmente) ragioniere e la mia natura si ribella anche dove la ratio non arriva...


Nicoletta Forcheri 3 maggio 2016 22:34
RIchiedo, visto che il primo commento non è stato pubblicato:
avete letto Michael Shemman, Richard Werner ed Eric Lonergan...?
Dalle vostre risposte no.
Adesso non mi ripubblicare il commento Bagnai...


Alberto Bagnai 3 maggio 2016 22:41
Cara Forcheri, già da questo vittimismo isterico si capisce di che pasta siate. Io ero a cena con degli amici. Posso esserci, o devo essere la segretaria del primo che passa? Il blog è moderato, c'è scritto, e quindi dovete stare in coda.

Tu hai capito tutto? Bene, spettacolare. L'umanità ha risolto i suoi problemi. Basta che ascolti Nicoletta Forcheri che ha letto Werner (non a caso, grande fan del QE for people, la mancetta pinochettiana "de sinistra".

C'è però, se posso sommessamente permettermi, un dettaglio che ti sfugge. Questo.

La vostra qualità è quella delle vostre teorie, e questo è tautologico: non potrebbe essere altrimenti. Questo naturalmente, lascia aperta una domanda: quale sarà la qualità delle vostre teorie? Per ora Wikipedia le definisce bufale, ma il giudizio finale resta alla storia. Io un'idea ma la sono fatta, anche sulla base di certi atteggiamenti psicologici, ma preferisco lasciarti nel dubbio, purché però tu vada a lamentarti altrove. A non rivederci.


rigori 3 maggio 2016 22:47
@Giovanni Van, puoi definire il formalismo da te usato "@", che data la mia ignoranza, non mi permette di seguire il tuo ragionamento? Grazie


Nicola Strada 4 maggio 2016 09:50
Trattandosi di un flusso di cassa, qui @ si legge 'at' (come in informatica).
È complemento di moto a luogo, perciò 'oggetto' @ 'destinazione', per esempio un deposito (Disponibilità liquide) @ un conto (Debiti verso la clientela, dato che comunque i soldi restano suoi).


Massimo Casarin 4 maggio 2016 14:12
Buongiorno, essendo un volenteroso dilettante e cercando di capirci un po di più, sarebbe possibile avere l'esempio con una riserva frazionaria diversa da 50%?


Zaratino 4 maggio 2016 15:13
@giovanni van e a chi interessa

Le banche non possono prestare le riserve né prestano i depositi (sarebbe come prendere deliberatamente i soldi da uno o più correntisti e darli ad un altro soggetto, ossia rubare). La banca non è l'intermediario tra il risparmiatore e i soggetti che prendono i soldi a prestito ma crea il denaro a debito e solo dopo si fa prestare le riserve necessarie per le operazioni interbancarie. Certo, le banche non possono espandere i propri bilanci a piacere. Sono limitate proporzionalmente con il capitale sociale. Il fatto che non possono prestare le riserve è alla radice del fallimento del qualsiasi QE. Ovvero, il QE non aumenta la capacità delle banche di fare il credito. Sarebbe molto meglio per l'economia a dare questo denaro ai vari tesori per fare gli investimenti e la spesa pubblica. Ma neanche questo basterebbe, perché nell'€urozona, si sa, ci sarebbero gli squilibri delle bilance dei pagamenti. Ecco uno dei motivi logici contro la "indipendenza" della banca centrale dalla politica democraticamente eletta.


Giovanni Van 4 maggio 2016 15:42
"La banca non è l'intermediario tra il risparmiatore e i soggetti che prendono i soldi a prestito ma crea il denaro a debito e solo dopo si fa prestare le riserve necessarie per le operazioni interbancarie"

Se le norme che regolano l'attività bancaria le avesse scritte paperino forse sarebbe come dici tu.
In realtà, nel sistema bancario abbiamo:

riserve presso la BC + prestiti concessi = depositi

Basta studiare seriamente, iniziando dalle nozioni più basilari, per comprendere che non c'è spazio per altre fantasiose soluzioni.

"Certo, le banche non possono espandere i propri bilanci a piacere. Sono limitate proporzionalmente con il capitale sociale"

Scusa ma da qui emerge chiaramente che non hai la minima idea di cosa sia e a che cosa serva il capitale sociale.


Giovanni Van 4 maggio 2016 16:12
Esempio con riserva frazionaria pari a 10% e senza interessi

Soggetto A deposita 100 nella banca X
La banca X mette a riserva 10 quale parte del deposito ricevuto
La banca X presta 90 al Soggetto B
Il Soggetto B deposita 90 sul cc della banca Y
La banca Y mette a riserva 9 quale parte del deposito ricevuto
La banca Y presta 81 al Soggetto C
Il Soggetto C deposita 81 sul cc della banca Z
La banca Z mette a riserva 8,1 quale parte del deposito ricevuto
La banca Z presta 72,9 al Soggetto D che li spende tutti in donnacce

Riassunto

Deposito iniziale = 100

Riserve presso la Banca Centrale = 10 + 9 + 8,1 = 27,1
Depositi di tutti i soggetti (debiti delle banche verso i soggetti) = 100 + 90 + 81 = 271
Crediti verso la clientela per prestiti concessi = 90 + 81 + 72,9 = 243,9

ATTIVO = 27,1 + 243,9 = 271
PASSIVO = 271

I dilettanti non comprendono come mai a fronte di un deposito iniziale di 100 il sistema bancario possa concedere prestiti per 243,9. La loro conclusione strampalata è che il sistema bancario ha creato dal nulla 143,9 di moneta. In realtà, il sistema bancario, oltre ad avere 27,1 di riserve presso la BC, ha potuto concedere prestiti per 243,9 semplicemente perché si è indebitato di 271. I profitti del sistema bancario sono esclusivamente in conto interessi (per semplicità omessi dai calcoli).

Per comprendere cosa possa significare il simbolo @, ormai in disuso ma che ho dovuto utilizzare in quanto nel forum non potevo esporre numeri in forma tabellare , bisognerebbe studiare cosa è la partita doppia. Non è possibile spiegarlo in due parole. L’interpretazione di Nicola Strada è fantasiosa e lontanissima dalla realtà.


Mario Gregorio 4 maggio 2016 17:08
Scusa Giovanni ma la riserva frazionaria non funziona così. Dove hai letto questo meccanismo? La Banca d'Inghilterra dice chiaramente che questo meccanismo non è reale.
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: tutto bagnai, minuto per minuto

Messaggioda sandropascucci » 4 mag 2016, 20:08

>
>
valsandra 4 maggio 2016 18:49
@Sandro Pascucci
Mi scusi, ma questo non è un luogo pubblico (bensì privato).
Se capisce la differenza converrà che tutte queste polemiche sono totalmente inutili (oltre che fuori luogo).
Bah

PS: ho incominciato a seguire forum nel 2001 e mai mi sono sognato di criticare le decisioni di banning (per i motivi suesposti!).



B
K
P
ecchinenandra! nandra che non capisce che questo è un NON luogo (fosse 'na piazza, pure pure) e se fosse veramente PRIVATO sarebbe chiuso A PRIORI e non sottoposto a CENSURA (comoda censura, dato che si censura il capro ma si permette alla chiunque di abusarne, ahia!) ma è tutto ok.. va tutto bbene.. voi siete gli adepti del maestro venditor di libri e aspettator di elezioni..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: tutto bagnai, minuto per minuto

Messaggioda sandropascucci » 4 mag 2016, 20:10

>
>
tito 4 maggio 2016 18:43
Scusate, ma avrei bisogno di un chiarimento. Mi è sembrato di capire che c'è una differente valutazione sul meccanismo di emissione dei prestiti da parte delle banche: da una parte si sosrtiene che questi avvengono poggiando rigorosamente sul meccanismo della riserva frazionaria. Dall'altra si sostiene invece che, come da Kaldor e forse da Graziani, in realtà prima la banca presta sulla base delle garanzie date dal cliente e solo in seguito deposita la quota frazionaria. Poi naturalmente resta la necessità di ottemperare agli obblighi di bilancio, ma anche questo avverrebe sempre ex-post. Non picchiatemi se non ho capito nienete ma prova spiegarmelo. Grazie al prof. e a tutti.

Tito Casali

B
K
P
voandri state al paleolitico (a seguir cotanto maestro ce credo!!)
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Francesco Fata
Messaggi: 894
Iscritto il: 10 ago 2009, 16:35
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roseto degli Abruzzi
azioni: scrittura articoli, studio aspetti tecnico-filosofici, studio idee di riforma monetaria, quota associativa, volantinaggio mirato, interventi sul web
Località: Roseto degli Abruzzi

Re: tutto bagnai, minuto per minuto

Messaggioda Francesco Fata » 5 mag 2016, 16:52

!
Francesco Fata5 maggio 2016 12:45

E' encomiabile che, almeno qualcuno, prima di dargli contro, provi a leggerlo (Pascucci) e con lui, leggere anche altri che fanno parte del Primit (come me).
Mario Gregorio è uno di questi che (forse leggendoci), ha capito delle cose fondamentalmente evidenti ma che a molti, sembrano inspiegabilmente "inconcepibili" o "impossibili":
1) La banca commerciale NON è un intermediario del credito (io lo spiego da diversi anni, prima che anche la banca d'inghilterra lo dicesse apertamente di recente). Io l'ho spiegato "tecnicamente" in uno studio "spartano" (nel senso non degno dello standard professionale di uno studio di un economista) sulla riserva frazionaria pubblicato sul forum del Primit, ma che, come dice Mario Gregorio, può essere "popolarmente" spiegato con il "prestare senza togliere soldi a nessuno". Come dico sempre (la banca non presta il deposito originale ma "fotocopia" il deposito e presta quello; ma non solo, in mancanza di deposito, può prestare lo stesso usando come copertura finanziaria denaro creato dal nulla dalla B.C.(grazie alla garanzia dei clienti) e "automaticamente" accreditato alla banca comm. sul c/c di regolamento.
Mi fermo qui perché già questo fatto dovrebbe far balzare dalla sedia qualunque persona di senno

!
Alberto Bagnai5 maggio 2016 12:57

Carissimo, come vedi ti ho pubblicato, così non sarai tentato come altri di inondarmi di messaggi livorosi e un tantinello paranoidi. Detto questo, sottolineo che: quello al quale accenni NON è il tema di questo post (in quanto OT avrei dovuto non pubblicarti, ma pace), visto che qui ci occupiamo dell'assetto proprietario della banca centrale e non della creazione dei depositi, e poi chiedo: ma è tutto gratis? Perché non esistono solo i clic del mouse e gli stati patrimoniali. Esistono anche i conti economici. Altrimenti, cosa spiega l'attuale crisi bancaria? Perché le banche non fanno qualche fotocopia in più per tirarsi su i bilanci? E perché le banche greche non hanno fatto qualche fotocopia quando Draghi le chiuse a fine giugno 2015 negando loro liquidità? I temi che ci interessano qui sono questi.

Comunque, questo argomento mi interessa relativamente. Hai dato i riferimenti, chi vuole approfondirlo verrà sul tuo sito. Se ci resterà, ripeto: meglio per te (e Sandro) e meglissimo per me. Discorso chiuso e ciao: devo andare a fare delle fotocopie (non scherzo).
Voglio troppo bene al popolo per pensare di votare gente che vuole particolarmente bene a se stessa.
Francesco Fata

----Francesco Fata (ex aggiocampà) ----


Torna a “Sandro Pascucci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".