Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Radio Frequency IDentification
Avatar utente
Karlrex

Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda Karlrex » 6 gen 2010, 11:39

Le multinazionali hanno così a cu...ore la nostra salute che ricorrono a tecnologie così sofisticate con nomi da :shock: Con la scusa ci faranno seguire dai farmaci fin sotto casa?? :lol: Su è per noi per rispondere alle nostre esigenze di consumer(o consumati) :lol:
http://rfid.thebizloft.com/content/data ... barcode-2d


Avatar utente
Scorba80

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda Scorba80 » 7 feb 2010, 22:57

Ecco come "inculeranno" i molti!

Avatar utente
mugiwara-laura caselli

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda mugiwara-laura caselli » 7 feb 2010, 22:58

Scorba80 ha scritto:Ecco come "inculeranno" i molti!


...soprattutto gli anziani! :cry:

Avatar utente
Scorba80

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda Scorba80 » 7 feb 2010, 23:00

Certo, ma anche molti giovani, eccitati all'idea di diventare sempre più "virtuali".

Avatar utente
mugiwara-laura caselli

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda mugiwara-laura caselli » 7 feb 2010, 23:05

Io ho un amico che vive negli Stati Uniti e mi ha detto che molti suoi amici si sono fatti inserire un microchip sottocutaneo per poter aprire la porta di casa con quello evitando il PROBLEMA delle chiavi di casa... Eh già.. Sai che problemone.. Si potrebbero perdere o se si è sbronzi è un casino trovare quella giusta... Molto meglio usare un bel chip..poi chissene se si è rintracciabili ovunque 24ore su24... La gente è davvero IDIOTA!

Avatar utente
mugiwara-laura caselli

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda mugiwara-laura caselli » 7 feb 2010, 23:06


Avatar utente
Scorba80

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda Scorba80 » 7 feb 2010, 23:07

Proprio quello a cui mi riferivo :-D in molti saranno volontari in questa cosa, credimi.

Avatar utente
mugiwara-laura caselli

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda mugiwara-laura caselli » 7 feb 2010, 23:10

Che tristezza.... Poi con mille pubblicità propagandiste studiate ad hoc,il gioco è fatto...

Avatar utente
Scorba80

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda Scorba80 » 7 feb 2010, 23:14

E' come l'esempio della rana nell'acqua bollente. C'inculano con calma senza che ce ne accorgiamo. Playstation,i-pod, cellulari super, ecc..ecc, tutte tecnologie comode e superficialmente innocue che portano la gente a fidarsi e quindi non notare la presa per il culo!!

Avatar utente
mugiwara-laura caselli

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda mugiwara-laura caselli » 7 feb 2010, 23:22



"Avere un microchip impiantato chirurgicamente nel corpo è molto più comodo che metterti in tasca una carta di credito" :shock: :shock: :shock:

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda sandropascucci » 8 feb 2010, 9:55

Laura Caselli ha scritto:"Avere un microchip impiantato chirurgicamente nel corpo è molto più comodo che metterti in tasca una carta di credito" :shock: :shock: :shock:



quindi mettersi un tappo su per il bucio der culo è il modo più comodo per non essere inculati?
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
ValerioVezzaro

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda ValerioVezzaro » 8 feb 2010, 18:15

il fatto che riusciranno ad installarlo su chiunque è ovvio ormai.. prima punteranno sul fattore "wow ma che figata! con questo ci entro pure in disco!"

http://www.youtube.com/watch?v=bPpIcSuRGqY&feature=player_embedded

oppure sul fattore "wow cosa mi porto dietro a fare la tessera sanitaria.. le chiavi di casa.. il portafogli.. tanto cè il chip!"

per chi sarà titubante alla cosa.. ovvero i nostalgici del passato.. e a chi usa il cervello per pensare a mio parere si punterà molto sul fattore paura.. con lo pseudo fallito attentato di dicembre sono riusciti a mettere i bodyscanner negli aeroporti.. con l "attentato terroristico" alle torri gemelle sono riusciti a far approvare il patriot act.. così detestato da obama che è ancora in vigore.. anzi.. sono state apportate varie modifiche.. in aggiunta ovviamente..

ci saranno solo 2 modi per non farselo impiantare... combattere in tutti i modi il sistema.. o sparire dalla circolazione andando a zappare la terra in qualche staterello africano o qualcosa sul generis

Avatar utente
Karlrex

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda Karlrex » 15 mar 2010, 21:19

qui con la traduzione in italiano(postato da Laura):

Avatar utente
mugiwara-laura caselli

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda mugiwara-laura caselli » 25 apr 2010, 15:47


Microchip per diabetici..... :?

Avatar utente
mugiwara-laura caselli

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda mugiwara-laura caselli » 25 apr 2010, 15:49


Killer chip :shock:

Avatar utente
LorenzoLenzi

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda LorenzoLenzi » 25 apr 2010, 23:22

LC ma che dicono mica li capisco :?

sandropascucci
Messaggi: 12962
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda sandropascucci » 26 apr 2010, 9:14

dicono che devi morire
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
Bankster87

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda Bankster87 » 26 apr 2010, 10:12

sandropascucci ha scritto:dicono che devi morire

ma lentamente... molto lentamente!!!!!!!!!

Avatar utente
marco secchi

Re: Le aziende farmaceutiche e le tecnologie RFID

Messaggioda marco secchi » 11 giu 2010, 10:42

Bankster87 ha scritto:
sandropascucci ha scritto:dicono che devi morire

ma lentamente... molto lentamente!!!!!!!!!



beh...veloce non c'è gusto... ;)


Torna a “RFID”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".