22.09.2012 - Bondeno (FE) Ricominciamo dal futuro

Cosa sta facendo il PRIMIT ora: Fiera dellE Verità, eventi di piazza, partecipazioni a convegni, banchetti informativi, rubriche in radio ..
sandropascucci
Messaggi: 12892
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

22.09.2012 - Bondeno (FE) Ricominciamo dal futuro

Messaggioda sandropascucci » 27 ago 2012, 10:39

L'associazione PRIMIT sarà ospite all'evento "Ricominciamo dal futuro".
Nella giornata di sabato 22 settembre si svolgerà un breve convegno sulla.. [indovinate un po'] MONETA!

16.00 : 16.30 = breve storia della moneta (nascita della moneta, medioevo, banche centrali)
16.30 : 17.00 = situazione monetaria attuale (banche centrali e politici collusi)

pausa 10 minuti

17.10 : 18.00 = come recuperare la sovranità monetaria (proposte tecniche)
18.00 : 18:50 = pericoli sociali di non intervento (dibattito)

19.00 = fine lavori

relatore: Sandro Pascucci

info: http://ambientefuturo.info - http://www.casaoperaia.it
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12892
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: 22.09.2012 - Bondeno (FE) Ricominciamo dal futuro

Messaggioda sandropascucci » 30 ago 2012, 13:40

P

R

I

M

I

T

[>>]

Vogliamo il futuro?
[PRIMIT.IT - 29.08.2012 - sandropascucci – signoraggio.com]

Intro all’evento “Ricominciamo dal futuro”.

Futuro..

FUTURO per me è sinonimo di POSSIBILITA’. Il Passato, detto anche “ciò che è fatto è fatto”, non permette più azione concreta. Il Futuro sì. Ma come un foglio bianco il Futuro permette anche di ripetere, pari-pari, le cazzate fatte nell’appena trascorso Passato. Anzi, dato che è Futuro, offre a tutti noi la Possibilità di farne di più grandi, più elaborate, più dannose. Più irrimediabili. Crudeli.

Le cazzate che si son fatte nel Passato le pagheremo nell’immediato Futuro, oltre che averne sentore e fetore già nel Presente. Quelle che ci accingiamo a fare le pagheremo in un Futuro ancor più prossimo. E’ questo il succo del detto “le colpe dei padri ricadranno sui figli”. E non crogiolatevi nell’idea che tanto non ne avete poiché non parla di “propri” figli.

Due grandi ostacoli si frappongono tra l’oggi-di-oggi e l’oggi-di-domani. Due incognite tra il noi-presente e il noi-futuro.

Vediamo di analizzarli, sommariamente.

Mettiamo l'indice e il medio sul collo e premiamo leggermente a sentire il flusso del sangue della giugulare. C’è? Bene. Abbiamo fondato motivo di ritenerci vivi. E abbiamo un buona speranza di esserlo domani. Se riusciamo a ricordarci di respirare regolarmente e di guardare mentre attraversiamo la strada e non infilarci nulla giù per la gola (nulla di più grande della gola stessa o nulla di tagliente o acido o esplosivo) allora ci manca veramente poco per assistere allo spettacolo del Domani, quindi del Futuro immediatissimo. Possiamo farcela. Io conto di farcela. Poi non si può mai dire ma io punto due centesimi sul SI’.

Svelata la prima incognita siamo tutti più sereni - consapevolizzare di essere morti mette sempre un po' di tristezza - e possiamo pensare di affrontare la seconda variabile, il secondo guardiano del Futuro.

Questa volta la scienza non potrà venirci in aiuto con i sofisticati meccanismi di autoanalisi impiegati prima, ergo: non ci sono metodi scientifici per appurare se la cosa che ci interessa è presente o meno in noi.

Si tratta, infatti, della nostra propensione ad afferrare la verità, anzi la REALTA’, afferrarla salda e tenerla.. “presente”.

Sappiamo aprire la nostra mente a verità scomode? A verità imbarazzanti? A luci pericolose poiché mirate ad eliminare comode zone d’ombra?

Sappiamo vedere al di là della morbida informazione di regime? Sappiamo VOLERE un mondo diverso? In soldoni:

VOGLIAMO IL FUTURO?

La domanda non è per nulla retorica e appare oggi più che legittima. Perché se ci mostriamo, magari su facebook, alternativi, rivoluzionari, paladini della “verità assoluta” ma poi continuiamo a pensare che Prodi è un bravo politico perché ha evitato lo sprofondamento dell’Italia nel Mediterraneo grazie alla manovra di averci ancorato all’Europa tramite il capestro dell’Euro dei banchieri.. se siamo sicuri che il debito pubblico italiano è tutta colpa di Bettino Craxi (l’Italia è nata nel 1861.. il debito pubblico.. idem).. se crediamo che i comunisti stanno a sinistra e i fascisti a destra.. se pensiamo a Fassino come uomo serio e pacato.. se un Casini appare uomo devoto e fedele.. se un D’Alema ci appare come uomo di sinistra.. se invidiamo i parenti di Giulio Andreotti.. se ammiriamo un Bossi.. se lasciamo portare avanti le nostre rivendicazioni sociali a un beppE grill0, amico dei banchieri.. se ci inginocchiamo alla Santa Romana Chiesa Cattolica e Apostolica (si legge IOR S.p.A.).. beh.. allora lasciamo perdere, perché non ci sarà Futuro per noi.

Ci sarà solo ESTINZIONE PER TUTTI.

Io non credo che l’Uomo, in qualità di carne e ossa, si estinguerà mai.. io credo che ciò che cesserà di esistere sarà la nostra dignità sociale, prima, e libertà individuale, poi. La nostra “etica”. La nostra anima.

Il problema è tutto qui: non esiste la giugulare per testare se la nostra anima è ancora viva. O per lo meno presente.

Quindi ripeto la domanda: vogliamo il Futuro SI’ o vogliamo il futuro NO?

Se la risposta è NO allora non muoviamoci di un millimetro! Perché la strada intrapresa è OTTIMA! Menefreghismo, egocentrismo maximo, superficialità che altro Gesù Cristo sulle acque, avidità a go-gò, individualismo misto a mancanza suprema di umiltà.. abbiamo anche TROPPO esplosivo per far saltare ‘sta baracca di 4 legni marci che è il MONDO DI OGGI.

Ci manca solo di alzare le braccia al cielo e urlare beoti, mentre viaggiamo a 250 Km/h col tettino della supercar aperto, supercar superinquinante che abbiamo comprato a rate, con moneta debito creata dal nulla da Il Grasso Banchiere [che ci guarda e ride].

Via così! Con il pedale dell’acceleratore a tavoletta incastrato da un bastone da passeggio scippato a una vecchia stirata sotto a un incrocio, dove passava sulle strisce, noi col rosso, la stronza detentrice di BOT e CCT (ecco chi ci avvelena la giornata, no? le vecchine che hanno i titoli di debito statale!!).

Proseguiamo senza pensarci su. Che è la via che spakka davvero.

Invece se la risposta è, stranamente, SI’.. ovvero VOGLIO UN FUTURO PER ME E I "MIEI" FIGLI.. beh.. occorre prestare un po’ di attenzione a quanto sto per dirvi sull’origine ed evoluzione della MONETA.

[^]

F

O

R

U

M

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

sandropascucci
Messaggi: 12892
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: 22.09.2012 - Bondeno (FE) Ricominciamo dal futuro

Messaggioda sandropascucci » 18 set 2012, 9:53

:

:

RICOMINCIAMO DAL FUTURO

Le opere di Michelangelo Miani verranno esposte dal 24 al 30 settembre 2012, nei locali al pianterreno.
Mostra di fotografia “Ambiente (e) Futuro: Scatti liberi”
Narrativa di Fantascienza: il futuro, l’ambiente, il viaggio nel tempo.

PROGRAMMA

SABATO 22 SETTEMBRE

POMERIGGIO
16-19 Seminario PRIMIT , relatore Sandro Pascucci
16.00 : 16.30 = breve storia della moneta (nascita della moneta, medioevo, banche centrali)
16.30 : 17.00 = situazione monetaria attuale (banche centrali e politici collusi)
pausa 10 minuti
17.10 : 18.00 = come recuperare la sovranità monetaria (proposte tecniche)
18.00 : 18:50 = pericoli sociali di non intervento (dibattito)
19.00 = fine lavori

SERA
20.30 Retrofuturo: Uomini e lavoro alla Olivetti, una occasione mancata

DOMENICA 23 SETTEMBRE

MATTINA
10.30 "Arcipelago SCEC: per una economia a misura d'Uomo" Presenta Lisa Bortolotti, responsabile regionale dell'associazione

POMERIGGIO
16 "GDR (Giocare, Divertirsi, Riflettere)"
Filmato “Si Gioca: La Crisi” (2012) Reloaded (coordinatore Gian Luca Balestra; interverranno Francesco Giombini, Gianluca Maragno, Antonella Chinaglia)
Argomento: si parlerà del gioco e dei giochi disponibili (prevalentemente a sfondo economico)
(a cura dell'associazione “Spigoli & Culture” di Ferrara e della ludoteca di Bondeno)

SERA
20.30 Serata ludoteca con giochi di economia (Acquire, Le Havre, Coloni di Catan, Power Grid ecc.)




SABATO 29 SETTEMBRE

15.30 Apertura lavori, presentazione delle Associazioni Culturali “L’araba Fenice di Bondeno” e “La Fenice” di Bergamo, lettura della lettera di sostegno del Collegio Vescovile S. Alessandro di Bergamo.

15.45 LA FENICE: TRA MITO E STORIA (prof. Gian Paolo G. Scharf, Uninsubria, Varese)

17.00 MEMORIE NON VOLATILI PER APPLICAZIONI SPAZIO - PROGETTI (Ing. Cristiano Calligaro, RedCatDevices, Responsabile del progetto SkyFlash, http://www.skyflash.eu/&#41;

18.15 GUNDAM: ERA UN FUTURO POSSIBILE (dott. Luigi Mastromatteo, Liceo Torricelli, Roma)

20.30 La ludoteca “I signori della nebbia” presenta VegeTables, un gioco di Daniele Ferri. Sarà presente l'autore

DOMENICA 30 SETTEMBRE

MATTINA
10.00 Apertura dei lavori
10.15 Visita guidata agli ambienti della mostra
11.00 SCRIVERE DI FANTASCIENZA (Paolo Aresi, scrittore e giornalista, Eco di Bergamo)
12.00 DOCTOR WHO: L’EMBLEMA DELLA SCI FI INGLESE, dal 1963 ai giorni nostri (prof. Alessandro Gaj, European School of Economics, Università di Madrid)

POMERIGGIO
15.00 RINNOVARE L’ENERGIA DELL’ACQUA PER UN FUTURO MIGLIORE (prof. Alberto Tripoli, Libera Università Nichols Flames, Bergamo)
16.15 STAPPA LA CREATIVITA’: INNOVARE “PRATICAMENTE” IN TEMPI DI CRISI PER UN FUTURO MIGLIORE (Alessandra Mattioni, Life Coach - Lecce)
17.30 Contropassati e controfuturi, quali universi alternativi possibili? (D.ssa Raffaella Trigona, Università di Bergamo)

SERA
20.30 Stefano Balestra presenta il suo film “Run Time”

:

:

 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA


Torna a “Altre attività in corso:”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".