debunkers, gatekeepers e hoaxers.. di antonella randazzo

..quello che ti passa per la testa. Ma sempre in ottica "sociale".

Avatar utente
Umiltao

Re: debunkers, gatekeepers e hoaxers.. di antonella randazzo

Messaggioda Umiltao » 10 gen 2010, 5:19

[...]

Ma in realtà esistono realmente personaggi pagati per difendere a tutti i costi lo "status quo".
In fondo, cosa ci sarebbe di nuovo o di strano? Fior di politici, giornalisti e intellettuali sono pagati per sostenere il sistema o per denigrare chi, invece, è onesto e indipendente. E’ ovvio che questo meccanismo esiste anche su Internet, anche se, dobbiamo ammettere, che la rete non è del tutto controllabile (per fortuna).
Pensare che alcuni personaggi che bazzicano nei siti siano pagati è inevitabile quando ci si accorge che alcune persone dedicano molte ore allo studio accurato di quello che i blogger indipendenti scrivono, e talvolta, nei loro siti-spazzatura, scrivono post che hanno l’unico scopo di screditare queste persone.
Andando per via di logica, chi dedica molte energie e tempo soltanto per criticare qualcun altro, o ha tempo da sprecare, o ha una questione personale con quella persona, oppure ha interesse a farlo. Dato che di solito i blogger indipendenti non conoscono personalmente i loro lettori, e dato che, penso che non esistano moltissime persone talmente squilibrate da persistere a leggere e a perdere tanto tempo per criticare cose che disprezzano, la deduzione più logica è che esistano diverse persone assoldate allo scopo di attutire il possibile effetto che le persone indipendenti, non controllate dal sistema, possono avere.

Ovviamente, non sempre si tratta di “disinformazione pilotata” o di volontario intervento distruttivo, a volte si può trattare di persone arrabbiate per molti problemi, che cercano sfogo alle frustrazioni scrivendo sul web. Oppure di persone che non sanno uscire dalla propaganda e credono che sia opportuno criticare aspramente chi se ne allontana, percependo tale realtà come “pericolosa”.

[...]


Traduzione: siamo in guerra (psicologica, ma neanche tanto).
I soldatini migliori sono quelli a costo ZERO per il SistemaIGB enunciati in grassetto appena sopra. Anzi: sono un ricavo dalle vendite, perchè portano consenso all' acquisto dei prodotti-droga di IGB. TUTTI i prodotti, materiali e immateriali.
Quindi le pecore bianche - cioè la massa del popolino autolesionista - sono le più pericolose, perchè hanno la tendenza a calpestare e a sopprimere le diverse del momento, quelle nere.
Sono meno pericolosi i Cani Pastore come beppE grill0 e gli altri stronzi suoi compari.

Ho paura che le pecore bianche per la gran parte rimarranno tali, in primo luogo perchè per loro il solo immaginare lontanamente di aver vissuto con limiti imposti con la forza da altri o autocondizionate da immani tare mentali è l' anticamera del SUICIDIO.
Per la gran parte delle persone è IMPOSSIBILE vivere senza Dei e senza Guide Spirituali. Ovvero IMPOSSIBILE vivere senza ALIENAZIONE.
Come diceva Friedrich Nietszche, il Superuomo è colui che vive DOPO la morte di "Dio". Meglio ancora spiega Max Stirner affermando che "Dio" è il massimo degli egoisti perchè è l' unico che non deve rendere conto a nessuno se non a se stesso.

Non riesco a non leggere questo "Dio" dei filosofi tedeschi come... il Grasso Bankiere.



Mi scuso con il lettori per l' esasperazione aziendalistica di molti miei discorsi, ma purtroppo è uno strumento di indagine che funziona se deve analizzare qualcosa basato sul mostro psicopatico EGO-GUADAGNO-PIEDISTALLO-DIO quale è il Sistema-IGB. Una merda splendente oppure un diamante merdoso.

Parafrasando la Randazzo in questo suo bellissimo scritto e mettendo insieme Orwell e Allais, si può dire che tra le stelle e le stalle l' unica differenza è la prima vocale.

Avatar utente
MrDrago88

Re: debunkers, gatekeepers e hoaxers.. di antonella randazzo

Messaggioda MrDrago88 » 20 lug 2010, 0:19

uhm... questa non l'avevo ancora letta. Mi sembra di ricordare che il baffo ci ha fatto anche un video, molto tempo fa, usando evidentemente le tue parole.


Torna a “Libero scambio di opinioni OT”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".