MATEMATICA

..quello che ti passa per la testa. Ma sempre in ottica "sociale".
mr.spyder
Messaggi: 2428
Iscritto il: 9 ago 2009, 10:14
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: palermo - messina
azioni: volantinaggio,donazioni,
organizzazione eventi,sbus,
idee,manovalanza,
condivisione beni e servizi
fra PRIMITivi o volenterosi
a consapevolizzarsi sullla
moneta debito
Località: palermo - messina

MATEMATICA

Messaggioda mr.spyder » 2 apr 2013, 1:24

apro questo thread perché dicono che la matematica è alla base di TUTTO.
quindi visto che il sistema si diverte a profilarci la storiella che ogni cittadino italiano (bambini e anziani compresi) hanno un debito di 33.600 euro a testa
[2020miliardi di euro diviso 60milioni di cittadini] vorrei applicare questo metodo per ogni "argomento da bar"...
cominciamo con la classica frase del popolino:
il debito pubblico è così alto perché i politici prendono 15mila euro al mese!
dunque, i senatori della repubblica sono 315 mentre i deputati sono 630,totale 945 che moltiplicato per 15milaeuro [stipendio*+ benefit] fanno 13 milioni 725 mila euro al mese che per 12 mesi [+13esima e 14esima] fanno 198milioni 450mila euro che diviso i famosi 60milioni di italiani [BAMBINI E ANZIANI COMPRESI] fanno 3,30 euro circa a testa...OGNI ANNO!!!
SIAMO SICURI CHE NON CE LO POSSIAMO PERMETTERE ????
io dico di sì!

altra storiella:
il paese non si può permettere nuove elezioni!
!
369mila persone al lavoro, 61.597 sezioni e 133 milioni di costi. Questo il conto che la democrazia presenterà al cittadino per le elezioni 2013. Il Corriere della Sera specifica anche costi e compensi per seggio:

Ogni presidente di sezione, come compenso per due giorni e mezzo di lavoro (sempre che lo spoglio si concluda lunedì sera), 187 euro. Una cifra che viene ritoccata all’insù (224 euro) se nel seggio si vota, oltre che per le Politiche, anche per le Regionali, come succede in Lazio, Lombardia e Molise: in questo caso lo scrutinio delle schede prosegue infatti a partire dalle 14 di martedì. Lo scrutatore e il segretario invece guadagnano normalmente 145 euro, che diventano 170 nel caso di doppio voto. Ogni sezione, secondo i calcoli del ministero dell’Interno, costa 6.315 euro. Ma per le elezioni lavorano anche le forze dell’ordine, impegnate a garantire sicurezza: 21.154 poliziotti, 21.154 carabinieri, 11.526 finanzieri, 3.268 forestali, 300 poliziotti penitenziari, 3.638 vigili urbani, 585 poliziotti provinciali.

Tra ordine pubblico e spese vive, alla fine quanto ci costano le elezioni?

Considerando anche quanto si spenderà per le elezioni amministrative in primavera, si arriva a 389 milioni.


prendendo per buono questi conti e dividendo per i famosi 60milioni si arriva ad una cifra di circa 6 euro e 50 a testa [bambini e anziani compresi]
non mi sembra una cifra astronomica!
inotre vedere i grlillini fuori dal parlamento NON HA PREZZO!
perché dubito che al prossimo giro chi li ha votati per semplice protesta [la maggioranza] rifarà lo stesso errore...anche in funzione del fatto che hanno dimostrato che senza i "suggerimenti" :lol: :lol: :lol: del guru non sanno neanche pisciare da soli!
...

a voi la palla,DIVERTIAMOCI CON LA MATEMATICA!

*col famoso dimezzamento dello stipendio [MA NON DEI BENEFIT!] proposto dai grillini,lo stipendio non sarà più di 15mila ma di soli 11mila euro circa al mese.
quindi da 3,30 euro annui ora il parlamento mi costerà solo 2,50...
grazie grillo!grazie a questo sconto ora finalmente anche io posso comprarmi una ferrari!
Antonio Prezia, detto spyder... anche se non è importante chi sei,ma cosa vuoi fare per cambiare il mondo.

Torna a “Libero scambio di opinioni OT”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".