traduzione libro di riforma monetaria "Creating a New Money"

..quello che ti passa per la testa. Ma sempre in ottica "sociale".
Avatar utente
seventhwave
Messaggi: 44
Iscritto il: 25 giu 2011, 13:26
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Centro e Nord Italia
azioni: scrittura articoli, traduzioni, pagamento quota,manovalanza di piazza
Località: Genova
Contatta:

traduzione libro di riforma monetaria "Creating a New Money"

Messaggioda seventhwave » 27 giu 2011, 14:35

Ciao,

sono l'utente che era già seventhwave nel vecchio forum: in passato avevo contribuito alla traduzione di materiale tecnico.

Vi scrivo per segnalarvi che ho tradotto dall'inglese all'italiano un libro di riforma monetaria a mio avviso molto interessante, "Creating a New Money" di James Robertson e Joseph Huber.

Il libro è liberamente scaricabile da internet da
www.jamesrobertson.com
Il pregio di questa lavoro è di essere estremamente pratico.

Si tratta di una proposta che rivisita in parte quella di Fisher della "riserva al 100%", ma che è stata aggiornata seguendo la natura del denaro che utilizziamo tutti i giorni, che è in gran parte denaro scritturale non contante.

L'implementazione della riforma è abbastanza parente di quella di Auriti, o di Douglas: il nocciolo è sempre quello di eliminare la natura "debito" della moneta, riconoscere il signoraggio derivante da emissione monetaria come reddito (di cittadinanza) da distribuire ai cittadini ed eliminare il meccanismo della riserva frazionaria con la quale le banche commerciali prestano il denaro.

In questo libro è descritto in modo molto dettagliato come attuare i provvedimenti necessari, e come gestirli contabilmente.
Inoltre è estremamente chiaro nell'esposizione dell'ingiustizia insita nella creazione della moneta debito, e delle cifre in gioco nel ripristino del Signoraggio.
Infine è stato scritto da persone autorevoli: James Roberston in particolare vanta un curriculum importante, che non è da sottovalutare quando si discute di queste questioni con presunti economisti autorevoli che sbugiardano il signoraggio come frottola.

Il libro è pubblicato sul blog che ho aperto all'occorrenza:

http://nuovamoneta.wordpress.com

da cui è liberamente scaricabile il PDF.

Mi piacerebbe avere una vostra opinione in proposito. Il contenuto è liberamente riutilizzabile e distribuibile.

Seventhwave

sandropascucci
Messaggi: 12902
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: traduzione libro di riforma monetaria "Creating a New Mo

Messaggioda sandropascucci » 27 giu 2011, 14:45

come da mail copio il tuo post nell'area LIBRI
ma lascio questa attiva perché qui avrai modo di scrivere commenti
(l'altra area è cmq da te visibile in consultazione)

grazie per il lavoro (presente e passati)

una domanda personale ma che ti faccio in pubblico
perché credo di interesse generale:

cosa ti impedisce di iscriverti come socio?
te lo chiedo perché, dato i trascorsi [e oggi]
non ti fai problemi a interagire con "noi"
eppure non sei socio.. da qui la mia curiosità.

è sì una dimostrazione che non serve essere PRIMITivi
per contribuire alla Causa ma la curiosità è forte, anche
per capire quale siano gli aspetti che impediscono una cosa più formale..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
Christian Tambasco

Re: traduzione libro di riforma monetaria "Creating a New Mo

Messaggioda Christian Tambasco » 27 giu 2011, 16:46

ho scaricato il PDF...Huber come nome l'ho già incontrato da qualche parte...

per il momento grazie...seventhwave

Avatar utente
seventhwave
Messaggi: 44
Iscritto il: 25 giu 2011, 13:26
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Centro e Nord Italia
azioni: scrittura articoli, traduzioni, pagamento quota,manovalanza di piazza
Località: Genova
Contatta:

Re: traduzione libro di riforma monetaria "Creating a New Mo

Messaggioda seventhwave » 27 giu 2011, 21:47

In realtà non c'è un motivo per cui io non mi sia mai iscritto: tra tutti i movimenti che si impegnano nella riforma monetaria il Primit è sicuramente quello con le idee più chiare in proposito e con i progetti più concreti.
In passato ho seguito parecchio il fenomeno delle monete complementari o alternative: ora penso che possano al massimo essere dei palliativi, se tanto vale spendere delle energie meglio spenderle per qualcosa di realmente utile.
Da quando ho finito la traduzione di Allais preso dall'entusiasmo mi sono messo subito su questa traduzione, poi ho interrotto, ogni tanto ripreso, reinterrotto, finendo per metterci due anni e fischia. Sono già poco costante di natura, e in più ci si sono messe contingenze e problemi personali a "distrarmi" dalla traduzione e generalmente dal problema. In questo periodo ho seguito il problema solo a singhiozzo, ma poi mi sono deciso a finire quello che avevo cominciato senza lasciarlo a metà, dato che sarebbe stato solo uno spreco di tempo.
Finire la traduzione mi ha fatto tornare l'entusiasmo...e magari questa è la volta buona che mi decido a iscrivermi al PRIMIT :-)

Avatar utente
Christian Tambasco

Re: traduzione libro di riforma monetaria "Creating a New Mo

Messaggioda Christian Tambasco » 28 giu 2011, 10:24

sicuramente da leggere con più attenzione, ma in questi primi capitoli (lo devo finire ancora), si possono già fare le prime considerazioni. alcuni punti sono oscuri altri apprezzabili

ci sono punti oscuri come quando l'autore dice: "Per tradizione la prerogativa dello Stato si applicava alle monete. Ora generalmente si applica anche alle banconote. Sarà estesa al denaro non contante.", sembra dire che oggi il signoraggio sulle banconote è appannaggio dello Stato.

ma ci sono anche parecchi spunti interessanti e/o condivisi

buona l'apertura dell'autore circa la modalità di impiego/introduzione del "reddito pubblico" (così lo chiama) non esclude nulla delle teorie più o meno note in materia che si faranno strumento di una eventuale politica monetaria.

buona la definizione della moneta come "informativa" molto vicina ai concetti di Augusti e Bellia

lo scritto è più focalizzato sulla riserva frazionaria che è alla base della creazione delle promesse di pagamento delle banche e che si possono considerare a tutti gli effetti moneta.

ripeto altre cose mi lasciano più perplesso magari devo capirle meglio, ma è anche vero che sono ad una prima e parziale lettura del testo, poi se ne parlerà più in dettaglio, si approfondirà

Ciao

sandropascucci
Messaggi: 12902
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: traduzione libro di riforma monetaria "Creating a New Mo

Messaggioda sandropascucci » 28 giu 2011, 10:48

sono a pag. 27
e mi segno delle cose da approfondire:

pag. 18

pag. 19

pag. 20

pag. 23

pag. 25

pag. 26

pag. 27 - 3.1 Dichiarare Valuta Legale I Depositi A Vista -> CVD -> viewtopic.php?p=27359#p27359
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
Christian Tambasco

Re: traduzione libro di riforma monetaria "Creating a New Mo

Messaggioda Christian Tambasco » 30 giu 2011, 10:49

seventhwave, tra i punti condivisi o almeno discussi qui sul forum c'è anche quello inerente al fatto che la moneta cosiddetta bancaria, dovrebbe essere dichiarata al pari della moneta legale, visto che di fatto è come se lo fosse

purtroppo non puoi leggere la discussione che si è alimentata e ha fatto seguito alla riflessione di Alessandro Bono, quasi un anno fa, questo perché è in un thread in area riservata (contropaccotto)

Alessandro, come vedi proprio fuori di testa non dovevi essere, visto che addirittura nel 2000 c'è chi era già giunto a quelle stesse conclusioni

voglio rileggere meglio la fase di transizione...

Avatar utente
seventhwave
Messaggi: 44
Iscritto il: 25 giu 2011, 13:26
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Centro e Nord Italia
azioni: scrittura articoli, traduzioni, pagamento quota,manovalanza di piazza
Località: Genova
Contatta:

Re: traduzione libro di riforma monetaria "Creating a New Mo

Messaggioda seventhwave » 2 lug 2011, 12:24

Ci sono diverse cose che del libro che anche io devo maggiormente approfondire, in particolare per quanto riguarda l'Appendice, che più che un'appendice "opzionale" è una parte fondamentale del libro.
Devo leggere ancora soprattutto per comprendere la parte relative ai bilanci delle banche e le cifre in gioco.

Se per caso trovaste errori di qualunque tipo vi prego di segnalarmelo, se volete vi posso dare il documento openoffice così potete anche voi modificarlo e utilizzarlo liberamente.

Ciò che trovo molto valido del libro è l'approccio "implementativo", ossia la descrizione passo passo di come realizzare la riforma monetaria proposta.
Trovo molto valida l'idea di conferire ai depositi a vista lo status di moneta vera e propria, per quanto a me personalmente non piacciano le transazioni elettroniche, che si portano dietro un aspetto non trascurabile legato alle informazioni personali di chi le effettua.
Questo, considerando lo scenario attuale e le cifre in gioco, a mio avviso è un aspetto marginale: già adesso IGB ci costringe per le "norme antiriciclo" a effettuare transazioni economiche che non siano trascurabili attraverso il circuito bancario.
La moneta "scritturale" non è un male in sé perché immateriale o perché non ha un controvalore; di fatto neanche la banconota di carta lo non ha un controvalore.
Ciò che occorre è fare si di sottrarre alle banche il reddito da signoraggio derivante dalla sua creazione.
Condivido inoltre il fatto che tornare alle riserve 100% riempiendo le casseforti di banconote di carta non sia molto realizzabile o sensato.

Trovo che un'altra cosa molto positiva di questa riforma sia che, benché sconvolga il sistema monetario e bancario al suo interno, lo faccia gradualmente e soprattutto senza conseguenze apparenti per il pubblico, che potrà continuare a usare il denaro come oggi.

Il libro propone di iniettare gradualmente sangue buono nell'organismo ed espellendo quello cattivo, ripagando i debiti ed eseguendo le compensazioni necessarie.
Non viene presa in considerazione l'idea di ripudiare il debito, cosa comunque legittima.

Un difetto magari intenzionale del libro è di non essere sufficientemente polemico. Il fatto che le Banche Centrali siano società private le cui azionarie sono le banche commerciali stesse sembra quasi un fatto accidentale, o un refuso del passato, o il risultato di un processo storico di evoluzione non ancora concluso, mentre non è affatto così.
Ho aggiunto quà e là delle note personali segnalate, ad esempio sulla composizione azionaria della BCE.
Su questo e altri aspetti gli autori a volte o glissano o non prendono posizione.

a ogni modo il nocciolo della questione riguardante l'ingiustizia derivante dal meccanismo con in quale la moneta è creata oggi è ben delineata.

Si potrebbe utilizzare lo stesso schema dell'appendice per aggiornare le cifre in gioco se si realizzasse oggi la riforma.

sandropascucci
Messaggi: 12902
Iscritto il: 5 ago 2009, 17:22
condivido lo Statuto e il Manifesto:
zona operativa:: Roma-Lazio-Italia
azioni: articoli, manovalanza di piazza, pagamento quota, volantinaggio in proprio, oratore FdEV, costruzione "cose", scrittura articoli, interventi sul WEB, documentazione burocratica, contatti con altre "entità" (associazioni, enti, strutture..)..
Contatta:

Re: traduzione libro di riforma monetaria "Creating a New Mo

Messaggioda sandropascucci » 2 lug 2011, 12:38

ho quasi terminato il libro e sto realizzando, mano mano, delle note critiche..
 - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - - 8< - - -
sandropascucci : primit.it signoraggio.com
INTERNET AIUTA A RIVOLUZIONARE IL MONDO COME
TRATTENERE IL RESPIRO AIUTA A PESARE MENO SULLA BILANCIA

Avatar utente
domenico.damico

Re: traduzione libro di riforma monetaria "Creating a New Mo

Messaggioda domenico.damico » 3 lug 2011, 14:47

idem


Torna a “Libero scambio di opinioni OT”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono liberamente riproducibili purché sia citata e linkata la fonte (sono infatti rilasciati sotto una licenza Creative Commons BY-NC-SA 2.0) Il redattore non e' legalmente responsabile per i pensieri e le affermazioni espresse in questo blog dai visitatori. L'autore non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di errori in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su questo sito avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto. Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Comunque, Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. :: SE&O :: Salvo Errori et Omissioni "come scrivono le banche, in calce agli estratti conto, per evitare eventuali future azioni penali".